Melanoma: aspettativa di vita allo stadio 4 della malattia

La prevalenza del cancro della pelle è estremamente elevata e si riscontra spesso solo quando il processo va lontano, catturando non solo una vasta area della pelle, ma anche organi interni. Con la fase 4 del melanoma, l'aspettativa di vita è considerata con cautela, perché le condizioni del paziente sono estremamente gravi. La scienza moderna sta andando avanti, aumentando questo tempo e migliorando la qualità della vita dei pazienti.

Cosa succede alla fase 4?

La prognosi per la vita dipende dalla tempestività della rilevazione del processo patologico nel corpo. L'astuzia dell'oncoprocesso sta nel fatto che il paziente potrebbe non prestare attenzione ai sottili cambiamenti della pelle, alla rinascita dei nevi (talpe). Le persone vengono dal medico con tipi avanzati di malattia. Fino a poco tempo fa, non c'era quasi speranza per questi pazienti. L'unico trattamento offerto includeva un palliativo - un sollievo duraturo della sofferenza. Ora ha attivamente sviluppato nuovi tipi di terapia.

6 segni, come distinguere una talpa dal melanoma, guarda l'immagine:

Il melanoma è un tumore aggressivo, al quarto stadio cattura molti sistemi del corpo, provocando intossicazione estesa e un netto deterioramento della condizione umana. Le metastasi possono manifestarsi in modi diversi. I sintomi principali dell'ultima fase della malattia:

  1. Gonfiore, aumento significativo delle dimensioni, linfonodi.
  2. Il paziente soffre di mal di testa causati da avvelenamento generale del corpo dai prodotti di decadimento di un tumore maligno.
  3. Nel melanoma gastrico e nelle lesioni intestinali, lo stadio 4 è accompagnato da costante nausea, perdita di appetito e stitichezza o diarrea possono verificarsi.
  4. Il paziente soffre di una tosse costante, gli attacchi dei quali non portano sollievo.
  5. Nella fase finale, inizia la cachessia: estremo esaurimento, il cibo cessa di essere assorbito, l'immunità della persona scompare completamente.

In oncologia dell'epidermide, una malattia maligna inizia da un piccolo punto o punto, che non è sentito in alcun modo da una persona. Ma la particolarità del melanoma è che si sviluppa in profondità, colpendo rapidamente non solo i tessuti, ma anche le ossa, il sistema linfatico e i prodotti di decomposizione tossici vengono trasmessi con il sangue.

I segni principali dell'attivazione di un nevo sono descritti nella figura:

La durata di un incurabile processo oncologico non supera i pochi mesi, sebbene i moderni metodi di trattamento aumentino il periodo a sei mesi o addirittura un anno.

La cura finale nelle fasi successive si verifica solo nel 4-15% dei casi. Muoiono di melanoma a causa di infezioni secondarie, di solito - polmonite oncogena o a causa di edema cerebrale.

Come viene trattata la quarta fase del melanoma?

Gli oncologi stanno dando l'allarme! Il melanoma è provocato dalla luce solare! Dettagli nel seguente rapporto:

Un risultato favorevole è possibile con la diagnosi precoce della malattia, mentre la malattia metastatica trascurata non offre un'alta probabilità di recupero. A seconda delle condizioni generali, i metodi di trattamento e mantenimento del paziente vanno dai tentativi di eliminare la patogenesi alle cure palliative, garantendo solo una qualità di vita accettabile negli ultimi mesi. Ci sono le principali aree di terapia:

  1. La rimozione con metodi chirurgici è inefficace nell'ultimo stadio, poiché ci sono distanti formazioni metastatiche.
  2. La terapia chimica funziona bene nei primi due stadi e i tassi di sopravvivenza statistica per lo stadio 3 del melanoma rendono l'approccio raccomandato dai medici. Il quarto stadio è una controindicazione, principalmente a causa del fatto che il corpo è estremamente indebolito, il trattamento può fare più male che bene.
  3. L'irradiazione delle cellule tumorali è considerata la più efficace quando la patogenesi viene trascurata, sebbene vi siano sempre rischi associati a una ridotta immunità del paziente.
  4. L'immunoterapia è l'approccio più recente per affrontare il problema delle forme gravi di cancro. Dà buoni risultati grazie all'attivazione di forze naturali che sono dirette a combattere la malattia. Il metodo è ancora considerato raro, ma gli studi clinici dimostrano che l'introduzione di cellule staminali e immunocorrection aumenta l'aspettativa di vita fino a 5-7 anni, anche in presenza di metastasi a distanza.

Quando si sceglie un approccio, il medico è respinto dall'età, dall'aggressività del cancro, dalle malattie croniche concomitanti. Nei giovani sotto i 45 anni la malattia è più maligna, mentre gli anziani possono vivere a lungo con il melanoma.

prevenzione

Il quarto stadio è quasi sempre la sconfitta incurabile dell'organismo. È molto più facile avvertirlo che affrontare le conseguenze quasi incurabili della sua disattenzione alla salute. Si raccomanda di condurre indagini regolari per individuare i primi sintomi del melanoma, tra cui:

  • cambiando la forma delle voglie esistenti, nevi;
  • se la talpa è aumentata, è sempre un segnale allarmante;
  • asimmetria, posizione irregolare della voglia;
  • colore non uniforme della parte pigmentata dell'epidermide;
  • sanguinamento.

Ognuno di questi sintomi è sufficiente per mettere da parte tutti i casi e visitare l'oncodermatologo. Se un medico sospetta una neoplasia di un nevo, prescriverà una biopsia insieme a una lotta tempestiva. Con l'individuazione precoce della mortalità da melanoma non è superiore al 3%.

Guarda l'uscita del programma "Live Healthy" sul melanoma:

Fasi del cancro della pelle

Un tipo di cancro è il cancro della pelle. Sfortunatamente, la patologia progredisce e tende ad aumentare nei casi di sua individuazione. Ad esempio, se nel 1997 il numero medio di pazienti con cancro della pelle era di 30 persone su 100.000 della popolazione, allora in un decennio questa cifra era già quaranta. I tassi di incidenza più elevati si riscontrano nei paesi tropicali caldi, specialmente in Australia e Nuova Zelanda. L'età media di insorgenza della malattia è di 57 anni, più persone con pelle bianca rispetto alla razza negroide sono suscettibili.

Interessante! Il cancro della pelle è considerato il tipo di cancro più prevenibile e presenta la soglia di mortalità più bassa.

Solo fatti

La malattia può essere identificata senza particolari studi di laboratorio o strumentali, a causa della localizzazione visibile della neoplasia, che consente un trattamento tempestivo e sconfiggere la patologia.

Le persone che sono state esposte ai raggi del sole (ultravioletti) per un lungo periodo sono soggette al maggior pericolo.

Gli scienziati sostengono che una lunga e profonda scottatura solare durante l'infanzia aumenta la probabilità della malattia in età avanzata.

Più del 70% di tutte le neoplasie maligne sulla pelle si formano nella faccia (angoli degli occhi, tempie, fronte, naso, padiglioni auricolari), ma questo non significa che sia impossibile localizzarsi in un'altra parte del corpo.

Forme cliniche di cancro della pelle

Il cancro della pelle include nel suo nome un gruppo di diversi tipi di tumori con la capacità di localizzare assolutamente su qualsiasi parte del corpo umano.

Esistono tre principali forme cliniche di oncologia della pelle:

Il melanoma è considerato il tipo più maligno dei tre, caratterizzato da un decorso aggressivo con la rapida diffusione delle metastasi, che si verifica nell'11% di tutti i casi. Può svilupparsi sia su pelle invariata, sia su un nevo o nevo pigmentoso, solitamente espresso sotto forma di nodulo sanguinante, nero o marrone scuro, raramente incolore. È più comune sulle gambe nelle donne e sul corpo negli uomini.

Il cancro della pelle squamoso o papillare è la forma più rara, che rappresenta l'1% di tutti i tipi di lesioni cutanee. Si manifesta spesso in aree aperte del corpo, testa e collo, circa l'80% dei tumori diagnosticati. Crescere l'educazione, può come all'interno dell'epitelio della pelle, avere la comparsa di ulcere non cicatrizzate con una cavità nel mezzo o verso l'esterno sotto forma di gonfiori di diverse forme. Nel 10% dei casi, si verificano diverse lesioni contemporaneamente.

Il carcinoma basocellulare della cute o del carcinoma a cellule basali è considerato il tipo più comune di neoplasia, rilevato nell'88% dei pazienti. Il basalioma è formato sotto forma di nodulo, in apparenza può assomigliare a una talpa, al centro può avere una cavità con una ferita ricorrente. Differisce in metastasi piuttosto rare e crescita lenta, ma questo non significa che la malattia sia innocua. Senza un trattamento adeguato, le conseguenze possono essere tristi, anche per la completa distruzione del tessuto osseo.

Come si nota la malattia?

Molti sono interessati a una domanda abbastanza logica, come inizia il cancro della pelle e come non perdere questo? Sul corpo di ogni persona ci sono nevi unici, sono più conosciuti come talpe, e possono esserci anche pigmenti o segni di nascita. Quindi, è molto importante monitorare le loro possibili modifiche e, se possibile, prevenirne il danno.

Succede che una macchia di talpa o pigmento comincia a cambiare nell'ombra, diventa più scura o più convessa, inizia a crescere e può essere coperta da una crosta insolita. Tutto ciò non può essere ignorato, potrebbe essere la prima notizia di una possibile diagnosi - il cancro della pelle. Certo, nessuno dice che questo è certamente un tumore della pelle in fase iniziale (foto allegata), ma sicuramente richiede il parere di un medico.

Un'altra opzione per il verificarsi di un tumore può essere la formazione improvvisa di uno speck rosa piccolo e talvolta del tutto inconsistente, in alcuni casi non uno. Con l'uso di un farmaco antinfiammatorio, il granello può temporaneamente scomparire, ma presto ritorna con una nuova forza. La neoplasia risultante, di solito leggermente compattata, può avere una fossetta nel mezzo, nella forma di un imbuto. Il peeling è possibile, con conseguente formazione di crosta, sangue e sangue dalla ferita.

Lo sviluppo e la diffusione del cancro della pelle

Classificazione TNM

La classificazione internazionale della definizione della prevalenza del processo, facile da usare e utilizzata dagli oncologi di tutto il mondo per fare una diagnosi accurata.

T - indica il tumore primario:

  • Tx - significa che per qualsiasi motivo, non è stato possibile stimare i parametri del tumore;
  • T0 - è considerato lo stadio zero senza rilevare un nodo maligno come tale;
  • T1: viene rilevato un tumore e ha una dimensione non superiore a due centimetri;
  • T2 - un nodo maligno nella dimensione da due a cinque centimetri di diametro;
  • T3 - un tumore superiore a cinque centimetri;
  • T4 - formazione di qualsiasi dimensione con danni ad altri organi e penetrazione in profondità nel tessuto.

N - valuta il danno ai linfonodi regionali:

  • Nx - è impossibile valutare lo stato dei nodi;
  • N0 - non ci sono metastasi nei linfonodi;
  • N1 - la presenza di metastasi nei linfonodi è confermata.

M - caratterizza la presenza di fuochi secondari di neoplasia in organi distanti:

  • Mh - non è stato valutato per una serie di motivi;
  • M0 - metastasi distanti assenti;
  • M1 - conferma la presenza di metastasi a distanza.

Le fasi del cancro della pelle e il loro raggruppamento

Avendo determinato il grado di sviluppo del neoplasma e la presenza di metastasi, per una comprensione più ampia, vengono identificate le fasi della malattia.

Classificare questo tipo di malattia in cinque fasi della sua progressione:

  • La fase iniziale o zero è considerata la forma più semplice, in questa fase la neoplasia si sviluppa solo nelle sfere dell'epitelio superiore senza penetrare più in profondità. Il trattamento del cancro della pelle allo stadio 0 garantisce un successo quasi al cento per cento, rimuovendo chirurgicamente i tumori, senza richiedere ulteriori manipolazioni.
  • Stadio di cancro della pelle 1 (T1, T2, N0, M0). In questa fase, il carcinoma penetra un po 'più in profondità ed è già caratterizzato da una piccola compattazione, la dimensione nella dimensione maggiore non supera i due centimetri. Il primo stadio del cancro della pelle non ha metastasi. Se viene diagnosticato un cancro della pelle di grado 1, il chirurgo rimuove il tumore stesso con la cattura di tessuto sano attorno ad esso. Con un trattamento tempestivo e l'attuazione di tutti i requisiti dell'oncologo ha una prognosi molto favorevole al recupero del 95%.
  • Lo stadio 2 del cancro della pelle (T2, T3, N0, M0) ha una dimensione di fino a cinque centimetri, con un sigillo di circa quattro millimetri. Anche il cancro della pelle di grado 2 viene trattato chirurgicamente con la cattura di tessuto sano e offre anche un campione per l'analisi citologica dei linfonodi, per garantire l'assenza di focolai secondari di neoplasia in essi. Più della metà dei pazienti ha un esito favorevole.
  • Stadio di cancro della pelle 3 (Qualsiasi T, N0, N1, M0). Ha una prospettiva meno ottimistica rispetto alla precedente, meno di un terzo dei pazienti ha una pietra miliare di cinque anni. Ma è importante notare che, insieme ai tumori tumorali degli organi interni, la localizzazione esterna con una visualizzazione accessibile della formazione è rilevata molto più spesso nelle prime fasi della malattia. Certo, se il paziente non ignorerà il cambiamento che si è verificato sul suo corpo. Il cancro della pelle di grado 3 può avere metastasi separate ai linfonodi, ma possono essere assenti. Allo stesso tempo, il carcinoma acquisisce volumi di oltre cinque centimetri e penetra in profondità, colpendo il tessuto muscolare, la cartilagine, a volte l'osso o il bulbo oculare, a seconda della sua posizione.
  • Lo stadio 4 del cancro della pelle (Qualsiasi T, Qualsiasi N, Qualsiasi M) Il più difficile, non è suscettibile di trattamento chirurgico, in quanto vi sono metastasi in altri organi e le dimensioni del tumore possono raggiungere dimensioni gigantesche. Il tumore cutaneo di grado 4 offre un significativo disagio al paziente, provoca dolore, sanguina sistematicamente la ferita e si osserva l'intossicazione del corpo. Il cancro della pelle è l'ultimo stadio, le cui foto possono essere viste inorridire dalla prevalenza del processo. Sfortunatamente, le probabilità di recupero di tali pazienti sono estremamente miserevoli.

Sintomi della malattia

I segni di un processo oncologico dipendono da una serie di fattori. Che tipo di tumore è, a quale stadio della progressione è. Per ogni paziente, questo processo ha luogo individualmente.

Cercheremo di descrivere i segni generali dello sviluppo della patologia:

  • cambiamenti nel nevo esistente (cambiamento di colore o struttura);
  • la formazione di un nuovo punto sulla pelle che non passa, aumenta di dimensioni e ha confini sfocati;
  • l'aspetto di un nodo nella forma di un cono con un colore insolito (nero, viola, rosa o rosso);
  • la formazione di piccole ulcere, che non passa, e alla fine inizia a sanguinare o provoca sensazioni spiacevoli e persino dolorose;
  • appariva indurimento, compattazione, possibilmente con pelle indurita e peeling;
  • Le neoplasie di nuova formazione possono essere di qualsiasi forma, quindi è più comodo vedere le foto dei tumori della pelle di ciascuna specie.

È importante! È necessario diffidare di eventuali formazioni anche poco appariscenti sulla pelle, poiché il cancro della pelle nella fase iniziale non ha sintomi e non causa alcun cambiamento nel corpo, quindi non disturba il suo proprietario.

La medicina moderna non ha sviluppato un vaccino in grado di proteggere la pelle dall'oncologia, ma possiamo metterci in guardia contro il verificarsi di questa non una semplice malattia. Non prendere il sole durante il periodo di maggiore attività del sole, rifiutare di visitare un salone di abbronzatura, sottoporsi all'esame di un dermatologo almeno una volta all'anno e trattare anche le malattie che possono trasformarsi in una malattia oncologica in modo tempestivo. Guarda la tua salute, perché non puoi comprarla per soldi.

Cancro della pelle - Pronostici di sopravvivenza

Negli ultimi 20 anni, c'è stato un aumento dell'incidenza e della prevalenza del cancro della pelle nel mondo, sebbene gli scienziati credano che questo tipo di tumore possa essere prevenuto.

Secondo le statistiche per il 2004-2014, la prevalenza del tumore è aumentata notevolmente: nel 2004, il melanoma si è verificato con una frequenza di 36,1: 100.000, altre forme di cancro - 216,4: 100000, nel 2014, il tasso di melanoma è aumentato a 54,8 : 100.000, altre forme fino a 269.9: 100.000.

Fatti generali e previsioni di sopravvivenza

Il cancro della pelle è un gruppo di tumori, tra cui il melanoma è più maligno e rappresenta un serio pericolo per la vita. Molti fattori influenzano le proiezioni di sopravvivenza: fase del processo, tipo di tumore, razza, età, fattori di rischio e molti altri. Nonostante l'aumento dell'incidenza, le prognosi di sopravvivenza a cinque anni per il cancro della pelle sono migliorate: negli anni '50 la percentuale era solo del 49%, nel 2010 è salita al 92%.

È stato scientificamente dimostrato che la prognosi del cancro della pelle peggiora con l'età: l'aspettativa di vita più breve si osserva nei pazienti di età superiore ai 70 anni. La sopravvivenza è anche influenzata dalla localizzazione del tumore: se si trova sui palmi e sui piedi, in luoghi dove la pelle è costantemente esposta a stress meccanici, allora le previsioni sono sfavorevoli. Questo vale anche per la gara. Tutti sanno che il cancro della pelle scura viene diagnosticato raramente, ma questa piccola percentuale di pazienti è ad alto rischio per la rapida progressione di cancro della pelle, metastasi e morte.

Va notato che la maggior parte dei pazienti non solo vive da decenni, ma si sbarazza completamente della malattia. Ma questo può essere ottenuto solo con una diagnosi tempestiva e una terapia adeguata. Sono questi fattori che hanno una forte influenza sulle proiezioni di sopravvivenza. Se una neoplasia viene rilevata nei primi stadi e non riesce a infettare i linfonodi, il tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 90%. Le metastasi nei linfonodi e nei tessuti regionali riducono il tasso al 60%, in quelli distanti, al 15%. La rilevazione del tumore negli ultimi stadi porta a previsioni negative di sopravvivenza: solo il 7-10%.

epidemiologia

Il cancro della pelle rappresenta il 12% di tutte le neoplasie maligne in Russia, occupa il 3 ° posto in termini di tasso di incidenza tra gli uomini (22,7 per 100.000) e il 2 ° posto nelle donne (25,1: 100.000). L'Australia ha i più alti tassi di incidenza: 52 per gli uomini e 38 per le donne.

Per 5 anni, l'aumento dei pazienti in Russia era approssimativamente del 15-17%, in Inghilterra - 62%. Molto spesso, la malattia è diagnosticata in età avanzata (circa 69 anni), i casi isolati sono registrati nei giovani. Nel Regno Unito, l'età media dei pazienti con cancro della pelle è di 50 anni, nel 25% è registrata a 75 anni.

Il melanoma in tutto il mondo rappresenta non più del 4% di tutte le forme di cancro della pelle, ma è la causa di alta letalità: dopo tutto, 1 persona al mondo muore ogni ora da questa diagnosi. Si stima che 1 su 50 persone a qualsiasi età svilupperà il melanoma.

Secondo le stime degli American Cancer Center, l'incidenza del cancro della pelle è aumentata notevolmente negli ultimi 30 anni, e nel 2013 negli Stati Uniti sono stati rilevati più di 71.500 nuovi casi di melanoma, con circa 9.400 di questi pazienti che muoiono. La crescita degli indicatori è causata non solo da un aumento del numero di pazienti, ma anche da un miglioramento della qualità della diagnostica.

Va notato che negli ultimi anni anche il tasso di incidenza del cancro della pelle nei bambini è aumentato del 2%. In questo caso, il 90% dei casi si verifica in età compresa tra 10 e 19 anni. Il melanoma prende il 2-6% di tutte le neoplasie maligne dell'infanzia. Nel 40% dei casi, il cancro viene rilevato nelle fasi successive.

Previsioni di sopravvivenza e tipo di tumore

Il cancro della pelle è diviso in 3 gruppi principali secondo la struttura morfologica: squamosa, cellula basale e melanoma.

Il basalioma si presenta nel 75% dei casi, è caratterizzato da una crescita lenta senza metastasi. Il tumore a cellule squamose è meno comune (10%), ma è caratterizzato da una rapida crescita e metastasi attraverso le vie linfatiche. Il melanoma è diagnosticato nel 4%, ma è questo tumore che rappresenta la maggior parte dei decessi da tumori della pelle (fino all'89%). È formato da cellule della pelle - melanociti, il processo patologico è caratterizzato da crescita incontrollata, metastasi precoci in tutto il corpo.

Molto raramente (nello 0,5%) ci sono tali tipi di neoplasie come:

Cancro delle cellule di Merkel, questa patologia è caratterizzata da un'eccessiva malignità, poiché forma le prime metastasi nel 50% dei pazienti;

Sarcoma della pelle - un tumore degli elementi del tessuto connettivo.

Secondo il decorso clinico, il cancro della pelle è diviso in diversi tipi:

Superficiale: ha l'aspetto di una piccola macchia con chiari confini, la sua superficie è coperta da noduli o zone incolori, è caratterizzata da una crescita lenta, spesso localizzata sulla schiena, collo, testa, arti inferiori, la prognosi di sopravvivenza è del 70%;

Nodulare: spesso formato sul corpo, ha l'aspetto di un nodulo di colore scuro, è in grado di ulcerare, tale tumore penetra in profondità nei tessuti, la mortalità è del 50%;

Lentiginous: si verifica in ogni 10 pazienti con melanoma, si sviluppa a causa della radiazione solare, ha la forma di una macchia di colore scuro. Se il tumore cresce rispetto alla superficie, allora la prognosi è favorevole, ma se penetra in profondità, porta a metastasi precoci, il tasso di mortalità è del 10%.

Le proiezioni di sopravvivenza dipendono anche dalla profondità dei tessuti interessati. Per valutare questo indicatore, la classificazione di Clark viene utilizzata in base al grado di lesione degli strati della pelle:

Fase 1 - Le cellule tumorali si trovano nella parte anteriore dello strato epiteliale superiore. Il tasso di sopravvivenza a 10 anni è del 99%;

Grado 2: patologia che interessa lo strato papillare della membrana cutanea e basale, tasso di sopravvivenza a 10 anni - 95%;

Grado 3: la sconfitta degli strati superiori fino alla rete. Tasso di sopravvivenza a dieci anni - 90%;

Grado 4 - lesione dello strato reticolare, sopravvivenza oltre 10 anni - 65%;

Grado 5: patologia di tutti gli strati della pelle e penetrazione del tumore nel tessuto adiposo sottocutaneo, tasso di sopravvivenza a 10 anni solo del 25%.

Nella maggior parte dei casi, il tumore della pelle si trova nella testa e nel collo (90%). Questa zona del corpo è caratterizzata da una rete sviluppata di nervi e vasi sanguigni, oltre a un complesso rilievo anatomico e alla presenza di organi vitali. Pertanto, anche piccole neoplasie (più di 2 cm) portano alla formazione di effetti negativi: distruzione della cartilagine del naso, difetti nel padiglione auricolare, danni agli occhi e altri disturbi che richiedono complesse procedure terapeutiche.

Previsioni di sopravvivenza: tipi e fasi del cancro della pelle

Il basalioma è la forma più comune di cancro della pelle e il meno aggressivo. Si trova spesso sul viso e sulla testa, meno spesso sul tronco e sulle estremità. La probabilità della formazione di questo tipo di tumore negli uomini è del 33%, nelle donne - 23%. Il basalioma non ha fasi di sviluppo chiare, raramente dà metastasi (0,5%), ma allo stesso tempo agisce in modo aggressivo sui tessuti circostanti, causandone la distruzione, e nel 50% dà ricadute. Le proiezioni di sopravvivenza per questo tipo di neoplasma sono quasi del 100%.

Nel 20% dei casi, i pazienti sviluppano un carcinoma a cellule squamose della pelle. Si forma spesso su aree aperte del corpo esposte alla radiazione solare. Passa attraverso 5 fasi di sviluppo:

Stadio 0: le cellule tumorali si trovano negli strati superficiali dell'epitelio.

Stadio 1: la lesione ha un diametro fino a 2 cm e cresce lentamente nei tessuti.

Stadio 2: un tumore di 2-4 cm di diametro e danneggiato gli strati più profondi della pelle.

In tutte queste fasi, la prognosi per il trattamento del cancro della pelle è favorevole, le procedure consistono nella rimozione del tumore, il tasso di sopravvivenza a cinque anni è superiore al 90%.

Fase 3: metastasi nei tessuti regionali.

Fase 4: metastasi in tessuti distanti.

Queste fasi comportano interventi chirurgici per la rimozione della focalizzazione primaria e delle metastasi, oltre alla chemioterapia. La prognosi di sopravvivenza per 5 anni è del 25-45%.

La probabilità di recidiva dopo la rimozione del tumore è del 40%, nel 20% dei casi si forma nella regione del focus primario.

Tra tutti i tipi di cancro della pelle, il melanoma ha la più alta malignità. È caratterizzato da una rapida progressione, dalla sconfitta degli strati profondi e dalle prime metastasi. Sembra una talpa asimmetrica, che sale sopra il livello dei tessuti circostanti, probabilmente erodendone la superficie, il prurito e il dolore. Passa attraverso 5 fasi di sviluppo:

Stadio 0: i melanociti patologici si trovano all'interno dello strato superficiale dell'epitelio. Le misure terapeutiche sono di rimuovere la lesione, il tasso di sopravvivenza a cinque anni di questo stadio è del 97%.

Fase 1: questo periodo significa un aumento del tumore, ma il suo spessore non è superiore a 1 mm e non ci sono metastasi. Il trattamento prevede un intervento chirurgico e si raccomanda una biopsia del linfonodo per la presenza di metastasi. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 75-95%. L'ulcerazione del tumore in questa fase riduce le proiezioni al 60%.

Stadio 2: lo spessore del neoplasma aumenta fino a 4 mm o più, ma non vi sono metastasi. Con un trattamento adeguato, la prognosi per il cancro della pelle raggiunge il 65%.

Stadio 3: il tumore metastatizza al tessuto più vicino nel 67% dei casi. Se le metastasi sono di piccole dimensioni e sono determinate solo dopo un esame istologico, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è del 30-60%. Se i linfonodi sono significativamente danneggiati, le previsioni si riducono al 20-40%. Pertanto, agli stadi 2 e 3, è desiderabile rimuovere non solo la neoplasia, ma anche i linfonodi regionali al fine di prevenire lo sviluppo di recidive.

Fase 4: il melanoma dà metastasi a organi distanti (fegato, reni, polmoni e altri). In questa fase, la chirurgia viene eseguita raramente, molto spesso vengono utilizzati farmaci chemioterapici o operazioni palliative per rimuovere le metastasi più pericolose. La previsione di un tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 10%.

Le recidive dopo misure terapeutiche sono osservate nel 3-5% di pazienti. Pertanto, è importante monitorare lo stato della salute e della pelle per lungo tempo dopo la manipolazione con l'obiettivo di una diagnosi precoce del tumore.

Cancro di stadio 4

Le cellule normali del corpo perdono la capacità di differenziarsi, diventare atipiche. C'è una violazione della struttura dei tessuti, le cellule maligne si dividono intensamente, il tumore comincia a crescere nei tessuti circostanti. Una volta nel linfatico o nei vasi sanguigni, le cellule maligne si diffondono in tutto il corpo. Fermandosi sotto l'influenza di qualsiasi fattore nell'organo o nei vasi, la cellula atipica inizia a dividersi, si trasforma in un tumore e i tessuti circostanti germinano con il tempo - questo è il modo in cui il tumore primitivo si metastatizza e lo sviluppo dei fuochi secondari del cancro.

Il dipartimento di oncologia dell'Ospedale di Yusupov utilizza metodi innovativi di cura del cancro, gli specialisti della clinica si sono raccomandati professionalmente nel trattamento di tumori della pelle, cancro al seno, ovaie, cancro intestinale e organi digestivi. Specialisti della clinica sono coinvolti in varie ricerche e sviluppo per il trattamento del cancro, cancro, hanno certificati internazionali. L'ospedale Yusupov è accreditato per studi clinici, che consente l'uso di farmaci che non possono utilizzare altre istituzioni mediche in Russia. L'uso di farmaci unici aiuterà i pazienti dell'ospedale Yusupov ad aumentare l'aspettativa di vita e la sua qualità.

Fasi del cancro

I tumori maligni sono classificati per stadi, per segni clinici, per istologia, per caratteristiche morfologiche. È stato creato un sistema di designazioni di tumori maligni, che comprende una descrizione completa dello stato della neoplasia: lo stadio del suo sviluppo, la reazione dei linfonodi regionali, la presenza di metastasi:

  • 0 grado di cancro - forma non invasiva di un tumore. Il cancro è entro i limiti originali dell'educazione. Il grado 0 del cancro è completamente curabile.
  • Cancro di grado 1 - un tumore maligno inizia a crescere, ma non influenza i linfonodi e gli organi distanti. L'eccezione è il cancro gastrico, che nel primo stadio di sviluppo colpisce i linfonodi regionali.
  • Cancro di stadio 2 - la rilevazione tempestiva di un tumore svolge un ruolo importante nell'efficacia del trattamento del secondo stadio di neoplasia maligna. Il tumore può iniziare a metastatizzare ai linfonodi (regionali) situati vicino all'organo interessato e la crescita cellulare nel tumore primario aumenta. Una buona prognosi dipende da molti fattori: diagnosi precoce, tipo di tumore, localizzazione dell'istruzione.
  • Cancro di grado 3 - la progressione tumorale è in corso, metastasi si trovano nei linfonodi regionali, se non ci sono metastasi nei linfonodi e negli organi distanti - la prognosi è più favorevole. La prognosi di sopravvivenza per ogni tipo di tumore in stadio 3 del tumore è diversa. Di grande importanza non è solo il tipo di tumore, ma anche lo stato di salute del paziente, la posizione del tumore - più è complesso, minori sono le possibilità di guarigione.
  • Cancro di grado 4 - l'ultimo stadio del cancro. La prognosi nella maggior parte dei casi è negativa.

Stadio quattro: cancro

Il cancro del quarto grado è lo stadio terminale del cancro. Nella maggior parte dei casi, i primi stadi del cancro sono asintomatici e, quando compaiono i sintomi di un tumore maligno, è molto spesso in una fase avanzata di sviluppo. Molto spesso in un breve periodo c'è un rapido sviluppo di una neoplasia: alcuni fattori influenzano il tasso di sviluppo del cancro. Gravidanza, stress, trauma, età, una forma di cancro possono influenzare il tasso di sviluppo del cancro. La quarta fase del cancro non può più essere curata dall'intervento chirurgico a causa della diffusione del processo tumorale. L'abbandono del processo non consente di curare il paziente, ma la medicina moderna consente al paziente di prolungare la vita del paziente per diversi mesi.

Segni dello stadio del cancro 4

I segni dello stadio 4 del cancro sono abbastanza pronunciati; A seconda del tipo di tumore e del sito di localizzazione, appare una certa sintomatologia. In caso di tumore del colon, la fase 4 può sviluppare ostruzione intestinale, stitichezza e disturbi gravi nell'addome e nello stomaco. Il cancro al seno in stadio 4 è caratterizzato da deformità dell'organo, retrazione del capezzolo, comparsa di scarico dal capezzolo, segni di collasso del tumore.

Il cancro di grado 4 include determinati criteri:

  • rapida crescita del tumore.
  • qualsiasi tipo di cancro
  • tipi di cancro fatali: cancro del pancreas, cancro del polmone, cancro del fegato, cancro al cervello, melanoma e altri tipi di cancro.
  • malattia maligna progressiva con metastasi agli organi: fegato, cervello, pancreas, polmoni, con danni al sistema scheletrico.

Riuscirai a sconfiggere il cancro a 4 gradi

Il trattamento dello stadio 4 del cancro è quasi impossibile, il tumore ha già germinato nel tessuto circostante, metastatizzato a linfonodi e organi distanti. Il trattamento del cancro allo stadio 4 è molto difficile e difficile per un paziente la cui salute è già indebolita. Tuttavia, ci sono casi in cui persone gravemente malate hanno sconfitto il cancro, perché ogni persona è unica e la sua immunità è diversa.

Cancro di grado 4: sintomi prima della morte

I sintomi dipendono dalle fasi che i pazienti attraversano. Lo stadio prediagon è una condizione causata da gravi disturbi nel lavoro del sistema nervoso centrale, la pelle diventa pallida e appare la cianosi della pelle. Il paziente è depresso fisicamente ed emotivamente. Gocce di sangue.

Agonismo da palcoscenico: questa è l'ultima fase prima della morte nei pazienti. Il paziente sta sperimentando una grave carenza di ossigeno, che porta alla cessazione della circolazione sanguigna e all'arresto respiratorio. L'agonia può durare fino a 3 ore.

Lo stadio della morte clinica - il corpo smette di funzionare, gli ultimi processi metabolici avvengono nelle cellule del corpo. Lo stadio dura alcuni minuti, termina con la morte biologica del paziente.

Analgesici per la fase del cancro 4

Il sintomo che indica più chiaramente lo sviluppo di un tumore maligno è il dolore. Il tumore che cresce attivamente il più delle volte causa dolore. Il dolore può essere causato da un danno al tessuto nervoso, dallo sviluppo del processo infiammatorio nel tumore. Per facilitare le condizioni del paziente, viene eseguita la terapia anestetica. È nominato individualmente, tenendo conto delle condizioni del paziente, può ridurre significativamente l'intensità del dolore. Anestesia per la fase 4 del cancro:

  • quando si verifica un leggero dolore, vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei.
  • il dolore di media intensità viene trattato con l'aiuto di farmaci combinati: ketorol e altri potenti farmaci.
  • il dolore forte e debilitante viene trattato con l'aiuto di farmaci forti con un contenuto narcotico - fentanil, morfina, promedolo.

Cancro di 4 ° grado: aspettativa di vita

Quando si effettua un trattamento efficace, la sopravvivenza dei pazienti, a seconda del tipo di tumore, è:

  • cancro del 4o grado del fegato - circa il 5% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro del 4o grado di intestini - più di 5 anni vivono il 5% di pazienti.
  • cancro del 4o grado di polmone - più di 5 anni, il 10% dei pazienti sopravvive.
  • cancro del 4o grado dello stomaco - il 6% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro del 4o stadio del pancreas - il 10% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • stadio 4 del cancro al seno - il 15% delle donne sopravvive più di 5 anni.
  • cancro 4 fasi del seno - il 15% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro dello stadio uterino 4 - a seconda della distribuzione del processo, la percentuale di sopravvivenza è dal 3 al 9%.
  • stadio del cancro cervicale 4 - L'8% delle donne vive più di 5 anni.
  • 4 ° stadio del cancro alla prostata - ha un'alta percentuale di sopravvivenza a 5 anni, circa il 30%.

Il dipartimento del cancro dell'ospedale Yusupov di Mosca conduce il trattamento del cancro in tutte le fasi dello sviluppo della malattia. Il centro diagnostico e i medici del dipartimento di oncologia stanno facendo del loro meglio per fornire assistenza tempestiva ai pazienti oncologici. Una visita tempestiva al medico può salvarti la vita. Iscriviti per una consulenza, è possibile per telefono.

Quante persone vivono con il melanoma in stadio 4 ed è possibile curarlo?

Saluti a voi, cari visitatori del sito dermatologico. Il melanoma è un tipo specifico di oncologia cutanea, che si sviluppa spesso da talpe e nevi esistenti. L'oncologia cutanea ha 4 fasi di sviluppo.

Lo stadio 4 del melanoma è difficile da trattare e crea molti problemi. L'ammalato è interessato solo a una domanda: per quanto tempo vivono con una simile malattia?

In questo articolo troverai la risposta ad esso, così come ad altre domande relative al melanoma nell'ultima fase di sviluppo.

Sintomatologia e caratteristiche dello stadio del melanoma 4

Questo tipo di cancro epidermico inizia a metastatizzare in 3 fasi. È allora che il tumore cessa di essere classificato secondo Clark, poiché cresce attraverso tutti gli strati della pelle e arriva ai tessuti sottocutanei.

Lo stadio 4 è accompagnato da metastasi attive del tumore, durante le quali non sono colpiti solo i linfonodi, ma anche gli organi interni. Il melanoma spesso colpisce: polmoni, cervello, ghiandole surrenali, midollo spinale, fegato.

La dimensione dello stadio 4 del tumore è piuttosto impressionante, quindi è impossibile non notarlo sul corpo. Esempi di melanoidi che si vedono nella foto. I principali sintomi di tali tumori sono i seguenti:

  • asimmetria - le metà della neoplasia non sono le stesse;
  • bordi frastagliati o sfocati;
  • colore innaturale con macchie di vari colori e asperità;
  • gonfiore, dolore, sanguinamento.

Il grado di dolore: quale disagio crea uno stadio del tumore 4?

Il malato con oncologia cutanea subisce varie sindromi dolorose. Sia il tumore stesso che gli organi in cui si sono sviluppati i suoi fuochi secondari (metastasi) possono essere malati.

Soprattutto spiacevoli sono i danni all'integrità del tumore, che si sviluppano in modo indipendente in 4 fasi: l'area della pelle interessata è dolente o pruriginosa; il tumore si sta rompendo, ulcerando; il difetto sanguina e non guarisce.

Inoltre, lo stadio 4 del melanoma provoca le seguenti modifiche:

  • la pelle della sofferenza è ispessita;
  • appare una tosse cronica;
  • peso drammaticamente ridotto senza motivo;
  • i gruppi di linfonodi aumentano, per esempio, inguinale o ascellare;
  • un linfonodo o più può sfondare;
  • ci sono attacchi nervosi;
  • la pelle diventa grigiastro, dall'aspetto doloroso;
  • la persona malata sente forti mal di testa.

D'accordo, una condizione terribile. I medici in questa fase di sviluppo del melanoma possono solo alleviare i sintomi e sostenere il corpo. La prognosi per tali pazienti, sfortunatamente, è sfavorevole.

Metodi di trattamento di oncologia cutanea avanzata

Eliminare completamente l'oncologia in questa fase della malattia non è più possibile. La ragione di questo è metastasi. Il tumore con metastasi si diffonde rapidamente, coprendo nuove aree del corpo umano.

Alcune metastasi possono essere rimosse chirurgicamente, ad esempio i linfonodi colpiti. Ma è impossibile sbarazzarsi di alcuni in questo modo.

Il melanoma avviato viene trattato con alcune tecniche:

  • immunoterapia - aumento dell'immunità;
  • chemioterapia - soppressione della crescita del tumore;
  • radioterapia - la distruzione delle cellule tumorali.

I linfonodi metastasi vengono rimossi insieme al tumore. Le metastasi negli organi sono pre-irradiate o sottoposte a chemioterapia e solo in questo caso vengono rimosse, se possibile.

L'intervento chirurgico può alleviare significativamente le condizioni del paziente, vale a dire:

  • eliminare i sintomi che peggiorano le condizioni del paziente;
  • ridurre il numero di lesioni tumorali, rendendo la malattia più suscettibile al trattamento;
  • metastasi lente.

La chemioterapia allo stadio 4 è una misura terapeutica obbligatoria. Per la sua implementazione utilizzando farmaci moderni come la dacarbazina e il temozolomide.

Queste medicine prevengono la crescita di un difetto maligno, ma, sfortunatamente, non lo distruggono. Con il loro aiuto, puoi solo rallentare lo sviluppo della malattia e prolungare brevemente la vita degli ammalati.

L'immunoterapia viene effettuata dall'interleuchina-2 e dall'interferone. Aumenta anche leggermente le possibilità di sopravvivenza, ma, nonostante ciò, non è sempre assegnato a tutti. I suddetti farmaci hanno gravi effetti collaterali.

Spesso la chemioterapia viene eseguita contemporaneamente all'immunoterapia. Questo è l'unico modo per massimizzare l'efficacia di queste terapie. Il paziente dopo il trattamento sentirà sollievo, che lei sogna.

Quanto è efficace il trattamento di cui sopra, chiedi? Nella maggior parte dei casi, dà risultati apprezzabili, come evidenziato dalle recensioni nei forum medici per i malati di cancro. Se sei interessato, puoi visitare questo forum. E ora parliamo della prognosi di sopravvivenza.

La vita di una persona con stadio di melanoma 4

Sfortunatamente, oggi l'oncologia continua a essere una malattia mortale, soprattutto se cerca di curarla in ritardo, vale a dire all'ultimo stadio dello sviluppo. L'aspettativa di vita per i pazienti con metastasi negli organi interni è inferiore a un anno.

Un trattamento corretto e tempestivo può aumentarlo a diversi anni. Di seguito sono elencati i fattori che influenzano la sopravvivenza:

  • ulcerazione del tumore - la violazione dell'integrità del difetto riduce la sopravvivenza;
  • spessore - più spessa, meno possibilità di vivere più di un anno;
  • pigmentazione o colorazione - le persone con un tumore pigmentato vivono più a lungo;
  • genere - nelle donne la malattia è più facile;
  • posizione - i tumori occipitale e cervicale sono considerati i più pericolosi e i più favorevoli - situati sugli arti;
  • direzione di crescita - orizzontale peggio di verticale.

Questo è tutto, cari lettori. Spero che l'articolo abbia risposto a tutte le domande. Se è stato utile e interessante, assicurati di condividerlo con gli amici sui social network più famosi e iscriviti agli aggiornamenti sul sito dermatologico. Tutto il meglio per te e per i nuovi incontri!

Autore dell'articolo: Anna Derbeneva (dermatologa)

Data di pubblicazione: 23/09/2016

Quante persone vivono con il cancro allo stadio 4?

La domanda su quante persone convivono con il cancro 4 stadi con metastasi o anche più specifici: "Mamma (zia, nonna...) è stata inserita nella fase IV, quanto ne è rimasta?", Vengono regolarmente richieste agli oncologi dai parenti dei pazienti. Non avendo sentito una risposta chiara, gli interroganti, di regola, iniziano a lamentarsi dei medici.

Perché non c'è e non può essere una risposta chiara alla domanda su quanto tempo vivono i malati di cancro della fase IV? Cosa determina l'aspettativa di vita di un paziente con questa fase molto avanzata del cancro? Abbiamo fatto questa domanda al dottore della più alta categoria, capo del dipartimento scientifico di metodi innovativi di oncologia terapeutica e riabilitazione dell'Istituto di ricerca oncologica. NN Petrov, dottore in scienze mediche Semiglazova Tatyana Yuryevna.

Le cellule tumorali sono cellule umane proprie per la crescita e la riproduzione di cui il corpo ha perso il controllo.

L'evoluzione del cancro ha 4 stadi - 4 stadi, ognuno dei quali è solitamente indicato con numeri romani da I a IV. Il rilevamento di un tumore in una fase in cui le metastasi sono già apparse su linfonodi e / o tessuti e organi distanti, determina automaticamente lo stadio del processo come il quarto.

Cosa influenza l'aspettativa di vita di un paziente con stadio 4 del cancro?

La prognosi della vita dei pazienti con un tumore maligno del quarto stadio è determinata dal tasso di diffusione del tumore nei tessuti circostanti e negli organi distanti.

Il periodo di raddoppiamento del tumore può richiedere da 30 giorni a diversi anni e decenni. Ci sono tumori che una persona non può mai sapere nei loro corpi. Sono caratterizzati da una crescita molto lenta e non si manifestano clinicamente per molto tempo. Questi sono i cosiddetti tumori latenti, pigri o "buoni".

Un esempio dalla pratica. Nel 1997, sotto la guida del professor Mikhail Lazarevich Gershanovich, abbiamo curato un paziente con lo stadio IV di linfoma non Hodgkin. Il marito della paziente ci ha chiesto di quanto è rimasto a disposizione della sua giovane moglie? Dopo la polichemioterapia e la radioterapia per le restanti lesioni, la paziente è venuta a trovarmi in buona salute per 20 anni e suo figlio è entrato con successo nell'università.

Esistono "tumori maligni" caratterizzati da un potenziale aggressivo per le metastasi. Con apparentemente piccole dimensioni del focus principale, si osserva una rapida diffusione del processo - la rapida comparsa e crescita di metastasi a distanza in vari organi, più spesso nel fegato, polmoni, ossa, cervello... Tuttavia, nella maggior parte dei casi, con l'aiuto di un moderno e tempestivo trattamento antitumorale, tutti tuttavia, è possibile controllare i sintomi della malattia e rallentare, se non interrompere, la "corsa" della malattia stessa.

In alcuni casi, la prognosi di vita del paziente è associata a comorbidità (diabete mellito grave, scompenso cardiaco scompensato, insufficienza respiratoria o renale, malattie cerebrovascolari e tromboemboliche, infezioni croniche, ecc.) Che non consentono un trattamento completo.

Paradossi dell'età

Si ritiene che le persone anziane più difficili da affrontare con un disturbo chiamato cancro. Dopo tutto, un gran numero di malattie associate limita l'uso di alcuni tipi di trattamento, a causa del rischio di varie complicanze. D'altra parte, negli anziani, i processi metabolici sono rallentati e il decorso della malattia stessa è inattivo, lento. È importante ricordare che oggi la vecchiaia e la vecchiaia non sono di per sé una controindicazione alla nomina della terapia antitumorale. Di maggiore importanza è l'età biologica del paziente, e non quella indicata nel passaporto.

Nei pazienti giovani, al contrario, il numero di malattie comorbili è molte volte più piccolo e non possono esserci problemi gravi. Ma i processi metabolici attivi possono in parte contribuire al decorso aggressivo del tumore. Quindi l'età diventa sia un alleato che un nemico.

Di grande importanza è la durata della storia (storia) della malattia, così come le riserve di trattamento antitumorale.

Tutto dipende da una serie di fattori importanti, il principale dei quali è il passaporto tumorale, che è determinato dai risultati istologici, immunoistochimici + conclusione genetica molecolare.

Il trattamento antitumorale per il cancro in stadio IV oggi può includere:

  • tutti i tipi di terapia antitumorale (chemioterapia, terapia ormonale, terapia mirata, immunoterapia, immunoconiugati);
  • terapia concomitante (agenti osteomodificanti, ad esempio, bifosfonati o denosumab, prevenzione della droga delle complicanze più frequenti della chemioterapia: nausea e vomito, neutropenia e anemia, ecc.);
  • radioterapia, principalmente con un obiettivo analgesico;
  • trattamento chirurgico citoriduttivo (volto a ridurre il volume delle masse tumorali);
  • metodi fisici locali - terapia fotodinamica, criodistruzione, ecc.;
  • terapia sintomatica (finalizzata a correggere i vari sintomi della malattia) - correzione analgesica, sedativa, di deficit nutrizionale, ecc.

Pertanto, i tumori sono suddivisi in 3 gruppi principali:

  • Altamente sensibile alla chemioterapia, che con il suo aiuto può essere curata (tumori delle cellule germinali, skid cistico, linfoma di Hodgkin, ecc.).
  • Tumori che rispondono alla chemioterapia ma non sono completamente guariti (linfoma non-Hodgkin, carcinoma mammario, carcinoma polmonare a piccole cellule, carcinoma ovarico, ecc.).
  • Tumori che sono poco adatti al trattamento chemioterapico, come cancro allo stomaco, cancro del fegato, cancro del pancreas, melanoma, ecc.

Quindi nei pazienti con melanoma in stadio IV, la dacarbazina era considerata la droga più sensibile fino a poco tempo fa. Ora è stato ottenuto che i farmaci oncoimmunologici - inibitori di Chek-point - anticorpi contro CTLA-4, PDL1, PD1 (3 farmaci sono già stati registrati nella Federazione Russa: ipilimumab, pembrolizumab e nivolumab) "allenano" il sistema immunitario del corpo per combattere tumore maligno, rendendo impossibile per le cellule tumorali "sfuggire" alla sorveglianza immunitaria. Secondo gli studi clinici e il programma di accesso allargato, che ha avuto luogo nel nostro Istituto, l'effetto antitumorale di tali farmaci persiste anche anni dopo il completamento del trattamento. È importante ricordare che la reazione del corpo alle droghe di questo gruppo è speciale. Pertanto, per tutti i farmaci appartenenti a una nuova classe di inibitori di punti di risposta immunitaria - il trattamento dovrebbe iniziare sotto la supervisione di oncologi esperti e qualificati!

Laboratorio di Oncologia Molecolare

Tra i pazienti con tumore in stadio 4, i pazienti palliativi dovrebbero essere enfatizzati.

I pazienti palliativi sono quei pazienti oncologici che hanno esaurito tutte le opzioni di trattamento, i loro corpi non possono più combattere la malattia. La condizione fisica di questi pazienti è dovuta in alcuni casi all'insufficienza multiorgano. Le opzioni di trattamento antitumorale esausto non consentono il proseguimento del trattamento. Dalla foto di un esame del sangue clinico, è possibile vedere che l'ematopoiesi è gravemente depressa (ad esempio, bassi livelli di emoglobina, piastrine, leucociti). Nell'analisi biochimica del sangue, al contrario, possono andare fuori scala, ad esempio, creatinina, bilirubina e / o transaminasi, ecc.

La fase in cui un paziente palliativo sperimenta una grave debolezza, non si alza dal letto e non si muove, non mangia da solo, ha una confusione - si chiama termico. Tutti i trattamenti possibili sono già stati sperimentati e hanno smesso di funzionare, solo il sollievo sintomatico è possibile (ad esempio, sollievo dal dolore). La causa della morte dei pazienti oncologici è spesso un fallimento multiorganico. Il tumore inibisce la funzione di importanti organi e sistemi corporei, la massa tumorale cresce e diventa incompatibile con la vita. Ciononostante, i pazienti con stadio di cancro 4, che ricevono cure mediche palliative competenti, che sono attualmente forniti in toto da personale qualificato e appositamente addestrato, possono vivere abbastanza a lungo e con una buona qualità di vita. Ogni paziente ha sempre la possibilità di attendere nuovi tipi di trattamento per i quali il cancro sarà sensibile. La scienza avanza a passi da gigante!

Non dobbiamo dimenticare le componenti psicologiche, sociali e spirituali. Gli psicologi medici spesso aiutano a trovare le loro "ancore spirituali" per i pazienti oncologici.

Cosa dà aiuto psicologico a un malato di cancro?

  • Migliora lo stato emotivo dei pazienti e dei parenti;
  • allarmi, paure, difficoltà nei rapporti familiari sono superati;
  • la motivazione a sottoporsi al trattamento è rafforzata;
  • la qualità della vita degli ammalati e dei loro familiari è migliorata;
  • vengono acquisite capacità di comunicazione efficace con personale medico, colleghi, amici e persone vicine.

È importante ricordare che la fase IV del processo maligno oggi è un processo ben gestito, che con l'aiuto del trattamento antitumorale viene tradotto con successo in un processo cronico e lento. Ciò a sua volta consente ai pazienti di vivere un trattamento nuovo e più efficace. Venti anni di esperienza come chemioterapista presso l'Oncology Research Institute. NN Petrova alla domanda: "Per quanto tempo i malati di cancro hanno il quarto stadio?" Ti permette di rispondere: "Long", ma con un trattamento attuale e moderno.

Pubblicazione dell'autore:
Tatyana Y. Semiglazova
dottore della più alta categoria
dottore in scienze mediche
Capo del dipartimento scientifico di metodi innovativi di oncologia terapeutica e riabilitazione dell'Istituto di ricerca oncologica. NN Petrova