Adenomiosi e gravidanza: quale è la malattia, come si manifesta, come influenza il feto

L'adenomiosi è un tipo di endometriosi. La particolarità del processo patologico è la germinazione endometriale (il rivestimento interno che riveste l'utero) nello strato muscolare dell'utero. La malattia è comune e si verifica in quasi il 50% delle donne.

Quanto manifesto

L'adenomiosi è un frequente compagno di infertilità ed è talvolta incompatibile con il concepimento. Quando si fertilizza un uovo, la gravidanza termina al 90% nelle prime fasi a causa di distacco della placenta.

In caso di malattia, lo strato intermedio dell'organo riproduttivo è danneggiato, cioè gli organi circostanti non sono influenzati dal processo.

La dimensione dell'utero aumenta, le funzioni imposte all'organo vengono disturbate e i processi di ovulazione sono aggravati.

A volte la malattia è asintomatica e viene rilevata con un esame approfondito.

Ci sono molti segni che confermano la diagnosi in assenza di gravidanza:

  • dolore durante i rapporti sessuali;
  • periodi dolorosi e pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • insonnia;
  • mal di testa;
  • sgabelli irregolari;
  • coaguli di sangue in grandi quantità durante il CD;
  • macchie frequenti;
  • debolezza.

I sintomi durante il trasporto di un bambino:

  • dolori fastidiosi nell'addome;
  • malessere generale;
  • cambiamento nella natura della dimissione;
  • macchie di sangue;
  • dolore nel perineo e nell'inguine.

Il quadro clinico dipende dal grado di patologia. Con l'adenomiosi, ce ne sono 4:

  1. lo strato sottomucoso era interessato;
  2. la malattia colpisce metà dello strato muscolare;
  3. il tessuto muscolare è quasi completamente danneggiato;
  4. cambiamenti pronunciati nello strato muscolare.

Nel periodo gestazionale 1 e 2, il grado di patologia può portare alla nascita prematura. Con 3 e 4 gradi di patologia, la gravidanza può finire in un aborto spontaneo, distacco della placenta. Aumento della probabilità di emorragia interna.

Il bambino dopo la nascita è debole, in ritardo nella crescita e nel peso corporeo.

Chi è a rischio

L'adenomiosi uterina è una neoplasia benigna. Il gruppo di rischio comprende donne con una storia di malattie ginecologiche, interventi chirurgici agli organi pelvici.

Il rischio di adenomiosi è aumentato nelle donne che hanno partorito all'età di 35 anni e oltre.

La chirurgia del taglio cesareo aumenta anche il rischio di sviluppare la malattia.

Secondo le statistiche, l'adenomiosi è registrata nelle donne di età riproduttiva più anziana, ma la malattia può colpire le ragazze durante l'adolescenza.

Spesso la malattia riguarda le donne:

  • squilibrio ormonale;
  • con dispositivo intrauterino;
  • sovrappeso o obeso;
  • impegnato nel sesso vaginale durante i giorni critici.

Posso rimanere incinta con adenomiosi

La fusione dell'endometrio e del miometrio nella maggior parte dei casi previene l'inizio della gravidanza. La gravidanza può essere interrotta nelle prime fasi o causare sanguinamento.

La possibilità di maternità è direttamente correlata alla forma e all'entità della malattia.

Le fasi 1 e 2 non influenzano il processo di fecondazione e l'attaccamento di un ovulo fecondato al rivestimento interno dell'utero. Grado 3 e Grado 4 sono un grosso problema per la fissazione delle uova.

forma

  1. Diffuse. La formazione di "tasche cieche" e fistole nello strato mucoso. Si verifica più spesso (circa 70).
  2. Nodulare o cistico. La formazione di emorragie nei nodi endometrioidi. Un liquido marrone appare nel tessuto muscolare. Registrato nel 5-10% delle donne.
  3. Misto. Un cambiamento uniforme si verifica con la formazione di fistole e fluidi cavitari.

L'immagine isteroscopica è il fattore determinante nel determinare la possibilità di concepire e trasportare un bambino.

Cosa fare in modo che la malattia non impedisca la maternità

Un tipo di endometriosi influisce negativamente sulla capacità di concepire e portare una gravidanza. Quando viene trovata una diagnosi, è necessario sottoporsi a test diagnostici e iniziare il trattamento.

La diagnosi del processo patologico è:

  • nella collezione di storia ginecologica;
  • nell'esame ginecologico sulla sedia con l'aiuto di specchi;
  • ecografia standard e ecografia transvaginale;
  • esame al microscopio del contenuto del canale cervicale;
  • nel seminare la costituzione della flora;
  • se necessario, viene eseguita un'isteroscopia che consente di valutare lo stato degli organi genitali ed eliminare la patologia esistente (cisti, cambiamenti diffusi).

Uno studio di laboratorio sul sangue per la concentrazione di ormoni e per valutare lo stato del corpo femminile: presenza di infiammazione, anemia, malattie croniche o acute.

L'analisi degli ormoni aiuta a identificare il momento più favorevole per il concepimento.

Metodi di risonanza magnetica e esame a raggi X non vengono utilizzati per identificare patologia nel portare un bambino.

Anche l'isteroscopia non viene eseguita, perché aumenta il rischio di aborto.

Alcuni esperti a proprio rischio eseguono ricerche strumentali e spesso, con successo. Tuttavia, la decisione rimane con il paziente.

Caratteristiche del corso della gravidanza

L'intero periodo gestazionale è associato a possibili eventi avversi.

Il più pericoloso di questi è il distacco della placenta, seguito dalla morte del feto.

  1. Nel primo trimestre, rimane la minaccia di interruzione della gestazione. I pazienti ricevono terapia ormonale di mantenimento. Nell'80% dei casi, la gravidanza termina fino a 12 settimane.
  2. Nel secondo trimestre, il rischio di aborto è notevolmente ridotto, soprattutto alla settimana 16, quando la placenta produce ormoni da sola. Tuttavia, ci sono altri problemi. Sensazioni dolorose dovute ad un aumento delle dimensioni del corpo. Le aderenze diventano più grandi e costringono il feto a occupare una posizione scomoda e le difficoltà con lo sviluppo intrauterino.
  3. Dalla 30a settimana del periodo gestazionale, soggetta a forti e pronunciati cambiamenti nello strato muscolare, aumenta il rischio di difficoltà circolatoria e di insufficienza placentare. La carenza di ossigeno sviluppata causa un ritardo nello sviluppo del bambino.

L'adenomiosi è asintomatica, il che complica la diagnosi tempestiva. Si trovano spesso cambiamenti diffusi e parti dell'endotelio nello strato muscolare (non più di 1/3).

Il grado e le specie di patologia determinano il decorso e l'esito della gravidanza.

Alcune donne incinte non subiscono cambiamenti drammatici durante la gravidanza. Altri sono costretti ad essere sotto stretto controllo medico.

motivi

Le ragioni per la crescita dell'endotelio nello strato muscolare dell'utero includono:

  • qualsiasi intervento chirurgico nell'utero;
  • attività fisica;
  • stile di vita malsano;
  • eccesso di cibo;
  • stati depressivi;
  • patologie endocrine;
  • malattie del sistema urinario;
  • ipertensione arteriosa;
  • stile di vita passivo;
  • terapia a lungo termine con contraccettivi orali;
  • assenza di contatto sessuale per molto tempo;
  • debolezza immunitaria.

La malattia è direttamente correlata agli squilibri ormonali. La gravidanza può anche causare adenomiosi.

trattamento

La terapia viene effettuata durante la gravidanza o dopo la nascita del bambino.

Un metodo di trattamento conservativo consiste nell'assumere farmaci antispastici, sedativi e androgenici approvati durante il periodo gestazionale.

Terapia aggiuntiva con FANS e immunomodulatori. I metodi di medicina alternativa non sono esclusi.

Adenomiosi e gravidanza: possono procedere insieme?

La proliferazione patologica dei tessuti negli organi riproduttivi è un fenomeno comune che si verifica in quasi il 30% di tutti i pazienti. Allo stesso tempo, quasi tutti questi processi possono avere un impatto negativo sulla probabilità dell'insorgenza e una gravidanza riuscita. Come sono l'adenomiosi e la gravidanza, se possono verificarsi insieme, ecc., Descritti in questo articolo.

Gravidanza con una diagnosi

L'adenomiosi è un processo di proliferazione patologica dei tessuti endometriali quando le sue cellule si dividono eccessivamente attivamente. Ed è proprio per l'endometrio che l'embrione si attacca all'inizio del concepimento. Pertanto, è chiaro perché questa malattia influisce sulla probabilità di gravidanza e gravidanza.

È possibile?

La gravidanza con adenomiosi dell'utero è possibile, ma la probabilità che si verifichi è piuttosto bassa. Diminuisce a seconda del grado di sviluppo della malattia, e quando rimane quasi invariato nel primo e nel secondo stadio, anche l'infertilità può essere diagnosticata nel terzo e nel quarto a causa delle ampie aree di lesioni. Tuttavia, la diagnosi di infertilità è fatta abbastanza raramente - solo il 30-40% dei casi.

Tuttavia, molto dipende da quanti anni ha il paziente. I medici hanno identificato il seguente schema:

  • L'adenomiosi e la gravidanza dopo 40 anni non si verificano quasi mai insieme. A questa età, la probabilità di concepimento è la più bassa. È inferiore al 50%;
  • Più il paziente è giovane, maggiore è la probabilità di concepimento con tale diagnosi;
  • Dopo 35 anni, la gravidanza con questa diagnosi non si verifica quasi mai senza terapia ormonale o trattamento appropriato;
  • Negli adolescenti con questa patologia, anche la probabilità di concepimento è molto bassa.

Posso rimanere incinta con l'adenomiosi uterina? Nella maggior parte dei casi, più o meno probabilità di successo. Tuttavia, perché non vale la pena farlo sarà discusso di seguito.

Le conseguenze dell'aborto e dell'aborto

L'adenomiosi si sviluppa a causa dello squilibrio ormonale. La gravidanza è lo stress ormonale più forte per il corpo e la sua interruzione, indipendentemente dalle ragioni che lo hanno causato, è ancora maggiore. Pertanto, se il concepimento è avvenuto con questa diagnosi, il bambino deve essere salvato. Aborto o aborto in questo caso porteranno alla più forte ricaduta della malattia o accelereranno il suo sviluppo come risultato di un salto ormonale.

Allo stesso tempo, è importante ricordare che con questa diagnosi è estremamente difficile mantenere una gravidanza, poiché essa stessa aumenta significativamente la probabilità di interruzione spontanea.

Conseguenze della malattia per la gravidanza

L'adenomiosi dell'utero e la gravidanza non si adattano bene a causa del fatto che la probabilità di concepimento è ridotta. E anche se è arrivato, il rischio di aborto e lo sviluppo di varie patologie che sono pericolose sia per il feto che per la futura mamma sono molto alti durante la gravidanza. Ancora più complicato dal fatto che con una tale diagnosi è estremamente importante portare il bambino, dal momento che sia l'aborto che l'aborto peggiorano solo significativamente le condizioni della donna, come menzionato sopra.

Perché non dovresti rimanere incinta con questa diagnosi?

  1. L'alta probabilità di aborto mancato è presente a tutti i termini della gestazione;
  2. Nel primo e nel secondo trimestre c'è un'alta probabilità di aborto spontaneo;
  3. La fornitura di sangue alla placenta è compromessa;
  4. Il più spesso c'è la placenta previa anormale;
  5. A volte al bambino viene diagnosticata una privazione di ossigeno;
  6. Tale diagnosi è una potenziale indicazione per il taglio cesareo, poiché il parto vaginale può causare lesioni cervicali;
  7. Ci può essere significativo e difficile fermare il sanguinamento dopo il parto;
  8. Costantemente mantenuta forte ipertonicità dell'utero.

Per tutti questi motivi, la gravidanza in questo periodo è estremamente indesiderabile. Inoltre, con questa diagnosi, il corpo non ha bisogno di ulteriori cambiamenti e fluttuazioni ormonali. Ma se si verifica la fecondazione, i medici prescrivono una terapia per preservare il feto e completare con successo la gravidanza.

Gravidanza dopo il trattamento

Una malattia curata non influisce negativamente sulla probabilità di gravidanza. Se il trattamento è stato eseguito correttamente, l'infezione non si è unificata e il processo adesivo non si è sviluppato, quindi il successivo concepimento si verificherà con la stessa probabilità che la malattia non fosse stata nella storia.

  • Le donne di età riproduttiva più giovane e media rimangono incinte rapidamente e senza problemi;
  • Le donne anziane in età riproduttiva possono avere figli, ma a volte hanno bisogno di una terapia preparatoria;
  • Le donne di età superiore ai 40-45 anni hanno bisogno di una terapia preparatoria e di supporto per garantire che il concepimento e la gestazione avvengano in modo sicuro.

In ogni caso, quando si pianifica un bambino dopo una tale malattia, è necessario consultare un medico per la consultazione.

trattamento

Come rimanere incinta con adenomiosi? Non è necessario farlo, dal momento che una tale gravidanza, senza terapia di supporto aggiuntiva, raramente finisce in modo sicuro. Quali pericoli possono esistere in questo caso sono descritti di seguito. Pertanto, devi prima curare la malattia stessa. Come si fa?

La terapia viene effettuata con metodi medici o chirurgici. Durante l'intervento chirurgico, la cauterizzazione dei centri di crescita dei tessuti viene effettuata utilizzando una corrente, azoto o laser utilizzando un laparoscopio. Un altro tipo di intervento chirurgico viene utilizzato solo con forti gradi di sviluppo della malattia e solo nelle donne che hanno precedentemente partorito. Questo è il curettage dell'endometrio.

La terapia medicamentosa di questa malattia è effettuata da farmaci ormonali, poiché è dipendente dall'ormone. Prescritto, principalmente, i farmaci progesterone, come Vizanna, Duphaston, utilizzati su uno schema individuale. A volte vengono prescritti contraccettivi orali combinati, una compressa al giorno per 3-6 mesi.

Un'altra opzione è la terapia con agonisti dell'ormone che rilascia la gonadotropina. Questo significa Zoladex, Buserelin. Sono prescritti in pillole al giorno o in una iniezione al mese per un massimo di sei mesi.

Terapia per salvare la gravidanza

Il più delle volte, le donne con adenomiosi hanno una significativa carenza di progesterone. Questo è uno degli ormoni sessuali femminili, che, tra le altre cose, influenza la contrattilità dell'utero, aumentandolo. È l'elevata capacità contrattile dell'utero che porta alla formazione dell'ipertono, che si traduce in un'alta probabilità di aborto spontaneo.

L'obiettivo principale di tale terapia di mantenimento è preservare la gravidanza e ridurre la probabilità di aborto spontaneo. Per questo, è solo necessario abbassare l'ipertonio dell'utero. Questo viene fatto aumentando il contenuto di progesterone nel sangue. Per questo, ai pazienti vengono prescritti farmaci:

  • Urozhestan viene assunto da 200 a 100 mg al giorno, mentre si consiglia di dividere il dosaggio giornaliero in due dosi e di bere il medicinale al mattino e alla sera;
  • Duphaston viene assunto 2-3 volte al giorno, con una dose singola di 5-10 mg e 20-30 mg al giorno. È necessario accettare secondo uno schema individuale;
  • Vizanna - farmaco progestinico, bevuto una compressa al giorno.

A seconda della durata della gravidanza, il dosaggio del farmaco può essere regolato dal medico, per cui il medico deve prescrivere rigorosamente tale medicinale. L'auto-medicazione in questo caso è inaccettabile, in quanto può minacciare sia la madre che il bambino.

Adenomiosi: la gravidanza è possibile con questa patologia?

L'endometriosi è uno dei più misteriosi, noti, ma fino ad oggi non completamente studiati e malattie sempre più diffuse negli ultimi decenni. Colpisce principalmente le donne in età riproduttiva, ma è sempre più comune tra le ragazze adolescenti e durante la menopausa. Secondo alcuni esperti, il suo stadio iniziale è l'adenomiosi, altri - quest'ultima è considerata una malattia indipendente. Posso rimanere incinta con adenomiosi e avere un bambino? Alcuni autori generalmente esprimono l'opinione che questa patologia non influisce sulla gravidanza.

Il concetto di adenomiosi

Istologicamente, l'utero è costituito da tre strati: la membrana mucosa, o endometrio, che riveste la cavità, il miometrio o lo strato della muscolatura liscia e la membrana sierosa, che copre l'organo dal lato della cavità addominale.

A sua volta, l'endometrio consiste di due strati: il basale, o basale, che è aderente allo strato muscolare ed è una piastra di tessuto connettivo; funzionale (dal lato dell'utero), costituito da un epitelio cilindrico e ghiandole tubolari.

Durante tutto il periodo mestruale, lo strato funzionale come conseguenza della regolazione ormonale del sistema ipotalamico-ipofisario-ovarico, secondo il principio di comunicazione inversa positiva e negativa, è addensato e preparato qualitativamente per l'impianto di un ovulo fecondato. In caso di sua assenza, viene rifiutato, che è accompagnato da sanguinamento mestruale. Dallo strato basale, si verifica la crescita di un nuovo involucro funzionale.

L'endometriosi prende il nome dal nome della mucosa uterina. La malattia si verifica nei casi in cui le cellule endometriali crescono dalla zona germinale sullo strato basale, non solo nell'utero, ma anche nella direzione opposta. Le cellule germinano, formando passaggi, attraverso lo strato basale, lo strato muscolare e oltre i suoi limiti. Sono distribuiti principalmente nell'ambiente circostante, e talvolta in organi e tessuti distanti, pur mantenendo la loro attività funzionale secondo il ciclo mestruale.

Se questo processo è limitato solo al corpo dell'utero, è chiamato adenomiosi, o endometriosi interna. Al fine di limitare la diffusione del processo, il corpo reagisce con una reazione infiammatoria, la proliferazione delle fibre muscolari e del tessuto connettivo attorno ai passaggi endometriali. Tali fuochi sono talvolta simili ai nodi del mioma, ma differiscono da questi per la mancanza di confini chiari e la capsula che li separa dal tessuto circostante. Di conseguenza, il corpo aumenta, deforma e acquisisce una forma asimmetrica e quindi una caratteristica forma sferica, che dipende dal numero, dalla dimensione e dalla localizzazione dei fuochi.

In molti casi, l'adenomiosi può essere asintomatica ed è un reperto casuale durante uno studio ecografico, ma spesso può alterare significativamente la qualità della vita, accompagnata da sintomi quali:

  • violazioni del ciclo mestruale di diversa natura, accompagnate da sanguinamento mestruale doloroso e pesante, dolore all'addome inferiore, aree lombari e sacrali;
  • sanguinamento mestruale prolungato;
  • Scarico "scuro" marrone scuro tra le mestruazioni;
  • dolore per diversi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e per diversi giorni dopo di esso;
  • a volte doloroso durante il rapporto sessuale (dispareunia);
  • affaticamento eccessivo, sonnolenza e letargia, stati depressivi;
  • a stadi avanzati - frequente voglia di urinare o atto di defecazione.

L'adenomiosi e la gravidanza sono compatibili?

Quindi, c'è una fusione di due strati delle pareti dell'utero - l'endometrio con il miometrio. Per molte donne con adenomiosi, il concepimento, la gravidanza e il parto procedono normalmente. Inoltre, durante la gravidanza c'è un significativo rallentamento della crescita dei fuochi e della diffusione della malattia. La concezione, la gravidanza, il suo sviluppo e il decorso possono essere influenzati dalla profondità della lesione e dall'area della sua distribuzione nell'organo. A seconda della profondità di penetrazione del tessuto endometriale, si distinguono i seguenti gradi di adenomiosi:

  1. Io st - Il processo patologico è limitato alla sottomucosa, cioè lo strato basale, o si estende per 1/3 dello spessore del miometrio.
  2. II st. - la diffusione del processo patologico a metà dello strato muscolare.
  3. III art. - germinazione su tutto lo spessore del miometrio alla sierosa.
  4. IV art. - la penetrazione della crescita patologica nella membrana sierosa, cioè nel peritoneo parietale, e oltrepassandola con la sconfitta degli organi vicini.

Dalla natura della diffusione di adenomiosi condizionalmente divisa in forme:

  • diffuso, quando il processo patologico si diffonde in modo uniforme in tutto l'utero; nello stesso momento nella membrana mucosa sono formati di varie dimensioni "tasche cieche", e qualche volta fistola, aperta nella cavità pelvica; questa forma si trova nel 50-70%;
  • focale (nodulare) o cistica 5-8%), in cui i singoli nodi endometriali, circondati da tessuto muscolare, contengono un liquido trasparente o color cioccolato che si forma in essi a seguito di emorragia durante le mestruazioni;
  • diffuso nodulare o misto.

Esiste anche una classificazione in base agli stadi della malattia, basata sul quadro isteroscopico dell'adenomiosi e contribuendo a un quadro più completo della possibilità di gravidanza:

  1. Fase I - il sollievo della mucosa uterina non è cambiato. Definisce "occhi" sanguinanti o di colore blu scuro, che sono "mosse" endometriali. Quando raschia la cavità uterina, le sue pareti hanno la solita densità caratteristica.
  2. Stadio II - le "mosse" dell'endometrio sono visibili nella mucosa, il suo rilievo è irregolare e ha la forma di proiezioni trasversali o / e longitudinali sotto forma di "creste" o tessuto miometrico fibroso. Quando si raschia, le pareti dell'utero sono definite più dense del normale e scarsamente tensili.
  3. Stadio III - nella cavità dell'utero visibile gonfiore di tessuti di diverse dimensioni e senza un contorno chiaro. A volte le "mosse" endometrioidi chiuse o aperte sono definite sulla loro superficie. La raschiatura presenta un'elevata densità, superfici murali irregolari e un caratteristico scricchiolio.

L'attuale gravità della malattia e la gravidanza nell'adenomiosi uterina sono in gran parte determinate dalla prevalenza nell'organo, dalla localizzazione del processo e dalle manifestazioni cliniche, sebbene non vi sia sempre una corrispondenza completa tra di loro. Allo stesso tempo, secondo le statistiche, la percentuale di pazienti con endometriosi tra le donne con infertilità è significativamente più alta (fino al 40-80%) rispetto alle donne con normale funzione riproduttiva.

Come rimanere incinta con adenomiosi

Esistono diverse teorie sulla sua comparsa, ma i fattori che provocano lo sviluppo della malattia e la sua diffusione nel corpo sono generalmente riconosciuti. Il gruppo a rischio include le donne:

  • con disordini immunitari e ormonali nel sistema dell'ipotalamo-ipofisi-ovaie;
  • con l'obesità, a causa della predominanza di estrogeni in eccesso in loro a causa della sintesi e la deposizione di loro nel tessuto adiposo;
  • con un dispositivo intrauterino stabilito;
  • commettere atti sessuali durante le mestruazioni;
  • con malattie infiammatorie croniche degli organi genitali interni, che a lungo termine contribuiscono a cambiare la direzione della crescita delle cellule endometriali;
  • ha subito un curettage diagnostico separato, aborti e altre procedure e manipolazioni terapeutiche e diagnostiche sull'utero (taglio cesareo, miomectomia) o cervice, intervento chirurgico sugli organi pelvici, contribuendo a danneggiare lo strato basale che separa l'endometrio dallo strato muscolare.

L'infertilità nell'adenomiosi può essere causata non tanto dal processo endometriotico stesso, quanto dalle cause che lo hanno provocato (disturbi ormonali, infiammazione cronica, danno meccanico, ecc.) O una combinazione di endometriosi con loro.

Pertanto, il trattamento dell'infertilità comporta l'istituzione delle sue cause, così come lo stadio e la forma dell'adenomiosi, la sua prevalenza attraverso un esame approfondito, che consiste in un esame ginecologico classico, esame di strisci dal canale cervicale e vagina, colposcopia, esame ecografico, isteroscopia e analisi del sangue per ormoni sessuali, ormoni tiroide, consigliando altri professionisti.

I risultati del sondaggio consentono di risolvere i problemi delle tattiche di trattamento con l'uso di terapia antinfiammatoria, contraccettivi orali monofasici, l'istituzione della spirale ormonale intrauterina di Mirena, l'uso della fecondazione in vitro (con successo nel 60%).

La scelta del trattamento giusto per l'infertilità nelle donne con adenomiosi in molti casi offre una possibilità in termini di fecondazione di successo e del normale corso della gravidanza.

Adenomiosi e gravidanza: sono compatibili?

L'adenomiosi o endometriosi interna è un processo patologico che interessa il corpo dell'utero, con la diffusione dello strato interno della mucosa nello spessore delle pareti dell'organo. In questo contesto, si sta formando un quadro specifico della malattia con concomitanti gravi complicanze. Ad esempio, l'adenomiosi e la gravidanza spesso si escludono a vicenda perché la malattia di solito porta alla sterilità.

Questa patologia ginecologica è al terzo posto nella classifica di tutte le malattie del tratto genitale femminile. Poiché nella maggior parte dei casi si trova nelle donne in età fertile, merita molta attenzione.

Come si manifesta l'adenomiosi?

L'insidia di questa malattia è che può essere nascosta, a lungo senza farsi conoscere. In alcuni casi, viene rilevato per caso, durante un esame di routine da parte di un ginecologo.

Sospettato la presenza di adenomiosi può essere sui seguenti segni clinici:

  • dolore pronunciato durante le mestruazioni;
  • prolungate mestruazioni pesanti;
  • sanguinamento intermestruale natura sfondata;
  • individuare lo scarico marrone scuro alcuni giorni prima e dopo le mestruazioni;
  • rapporti dolorosi;
  • cambiare le dimensioni e la forma dell'utero con gli ultrasuoni.

Sfortunatamente, molte donne considerano i periodi dolorosi e copiosi come la norma, assumendola come una caratteristica dell'organismo o attribuendole le proprie congetture. Non hanno fretta di consultare un medico e la malattia sta lentamente progredendo in questo momento.

Ci sono 4 fasi della malattia:

  1. L'endometrio non spunta, ma all'interno delle pareti uterine, penetrando 1/3 del loro spessore.
  2. L'endometrio cresce a ½ dello spessore della parete uterina.
  3. L'endometrio si estende per più della metà del muro dell'organo.
  4. L'endometrio cresce attraverso l'intero spessore della parete uterina, uscendo nella cavità addominale, con il conseguente coinvolgimento degli organi interni nel processo.

Chi ne è più colpito?

Il più delle volte, la malattia colpisce donne in età fertile, vale a dire da 17 a 35 anni. Il gruppo di rischio è costituito da pazienti che hanno subito aborto e aborto indotto, chirurgia sull'utero. Meno comunemente, la malattia viene diagnosticata in pazienti la cui attività lavorativa è associata a gravi condizioni fisiche e stress. Ma l'adenomiosi può essere diagnosticata in quelle donne che non hanno sperimentato le cause sopra elencate.

La gravidanza e l'adenomiosi uterina come due concetti incompatibili diventano il problema principale di una donna pronta per la maternità. Nel corpo del paziente, il livello di estrogeno è aumentato, ma instabile, che provoca lo sviluppo di endometriosi interna, che impedisce l'inizio della gravidanza. Nelle donne di età superiore a 35 anni, il livello naturale di estrogeni inizia a diminuire gradualmente, quindi la diagnosi di adenomiosi viene effettuata molto meno frequentemente.

Posso rimanere incinta con adenomiosi?

Di solito, l'endometriosi interna provoca infertilità.

L'adenomiosi uterina e la gravidanza come concetti mutuamente esclusivi sono associati ai seguenti motivi:

  • l'uovo non può penetrare nel corpo dell'utero sullo sfondo della violazione dell'attività contrattile delle tube di Falloppio;
  • l'ovulazione non si verifica a causa di uno squilibrio ormonale;
  • le reazioni autoimmuni nel corpo di una donna inibiscono l'attività delle cellule germinali maschili e interferiscono con l'impianto di un ovulo fecondato e lo sviluppo della gravidanza;
  • il dolore durante il rapporto sessuale impedisce la vita intima regolare;
  • interruzione anticipata della gravidanza a causa di una maggiore contrattilità dello strato muscolare uterino e infiammazione in esso.

La gravidanza con adenomiosi è possibile se viene eseguito un trattamento completo volto a ripristinare la funzione riproduttiva. L'efficacia degli effetti terapeutici dipende dalla durata della malattia. Se l'adenomiosi ha infastidito una donna per non più di 3 anni, il risultato del trattamento è probabilmente positivo.

Cosa fare in modo che la malattia non ostacoli la maternità?

Per evitare qualsiasi dubbio sull'eventualità di una gravidanza con adenomiosi uterina, e la malattia non avvelena la vita, è importante sottoporsi periodicamente a esami ginecologici e consultare uno specialista se si hanno segni di malessere. La patologia diagnosticata tempestivamente è facilmente curabile e non influisce sulla capacità di rimanere incinta.

A 1 e 2 fasi di adenomiosi, la prognosi per il recupero è favorevole. Va notato che la malattia è incline a recidive con squilibrio ormonale, quindi è difficile parlare di una cura al 100%. Affinché la malattia non interferisca con la maternità, dopo la terapia è importante monitorare la propria salute e non ricorrere all'autotrattamento.

3 e 4 fasi di adenomiosi nel 90% dei casi indicano infertilità persistente. In questo caso, il trattamento viene eseguito chirurgicamente. Durante l'operazione, il medico asporta i tessuti interessati dell'utero, conservando l'organo, se possibile. Nella fase 4 della malattia, l'utero e le ovaie vengono solitamente rimossi.

Il trattamento conservativo nelle fasi iniziali della malattia include l'assunzione di contraccettivi orali, complessi multivitaminici e immunomodulatori. Il trattamento ormonale è più efficace, poiché metà delle donne dopo un corso di contraccezione orale ha una gravidanza sana.

Caratteristiche del corso della gravidanza con adenomiosi

La presenza di questa malattia durante il parto è sempre un fattore di rischio. È più facile procedere con una gravidanza con adenomiosi di 1 grado.

I sintomi dell'endometriosi con l'inizio del concepimento regrediscono, ma dopo il parto, con la prima mestruazione, ritorneranno di nuovo. Se la gravidanza, nonostante la diagnosi, è arrivata, deve essere preservata. Altrimenti, l'aborto può causare il ripetersi della malattia, e in futuro seguirà un corso più severo. Spesso una donna è minacciata di aborto spontaneo.

Tuttavia, la gravidanza può influenzare favorevolmente il decorso della malattia, poiché, di fatto, provoca una menopausa fisiologica nel corpo - l'assenza di mestruazioni. A sua volta, questo inibisce il processo patologico della diffusione dei focolai di endometriosi interna. Cioè, la malattia temporaneamente non progredisce.

L'adenomiosi è una malattia grave che può essere curata se avviata in tempo. Ma deve essere trattato prima del concepimento previsto, in modo da non complicare il corso della gravidanza e non causare complicazioni postpartum. In una fase iniziale, curare l'adenomiosi non è difficile, e, soprattutto, non può influenzare la funzione riproduttiva di una donna.

Autore: Olga Rogozhkina, dottore,
specificamente per Mama66.ru

Posso rimanere incinta con l'adenomiosi uterina

Una domanda di discussione per i ginecologi - la riproduzione è adenomiosi e gravidanza. La comunità scientifica discute la possibilità di una gravidanza nell'adenomiosi uterina, se può influenzare il tempo di gravidanza e altri aspetti della gravidanza, ma il meccanismo di infertilità nell'adenomiosi non è stato ancora rivelato.

Presentazione di adenomiosi

Adenomiosi della malattia ha altri nomi endometriosi dell'utero, endometriosi interna, si verifica a causa di cambiamenti nell'endometrio (lo strato mucoso dell'utero) e miometrio. L'endometrio cresce e si sviluppa nelle pareti muscolari dell'utero (miometrio). Lo stadio della malattia dipende dalla profondità della germinazione nella cavità uterina e dal tipo di focolai.

La malattia nelle fasi iniziali non si manifesta, ma col passare del tempo, la donna nota l'individuazione prima e dopo le mestruazioni, sanguinamento tra i periodi, dolore nella zona pelvica. È possibile che il primo segnale per una donna sia il problema di concepire un bambino.

La forma di adenomiosi focale diffusa, nodulare, focale.

Ciò che è più suscettibile ad esso

In base ai risultati degli studi condotti su varie donne con adenomiosi, è stato determinato chi è a rischio:

  • Donne sottoposte a manipolazioni intrauterine diagnostiche: aborti, pulizia e altri.
  • Se la metà femminile della famiglia era suscettibile alle malattie ginecologiche, le nonne e le madri soffrivano di tumori benigni (fibromi) o maligni.
  • Se hai precedentemente eseguito un intervento chirurgico sulle ovaie, le tube di Falloppio o le donne hanno sofferto di malattie infiammatorie dell'utero.
  • È interessante notare che le donne a rischio includono le donne che partoriscono, i problemi sorgono spesso quando si pianifica una gravidanza secondaria.

Puoi rimanere incinta con l'adenomiosi uterina

Nel caso dell'endometriosi esterna non vi è alcuna differenza tra infertilità primaria o secondaria, nel caso di adenomiosi 4 volte più spesso le donne hanno problemi di concepire un secondo figlio, forse questo indica che la malattia si è sviluppata dopo la prima gravidanza e il parto.

Durante lo studio di 150 pazienti con una diagnosi di endometriosi interna, sono stati ottenuti i seguenti dati:

  • 66 donne con adenomiosi non potevano rimanere incinte e nella maggior parte dei casi si trattava di infertilità secondaria, poiché 101 donne avevano già un figlio.
  • 15 pazienti hanno avuto aborti spontanei precoci.
  • La gravidanza con adenomiosi si è conclusa con parto pretermine.

Rispondere alla domanda perché è difficile rimanere incinta con l'adenomiosi non è facile.

L'infertilità si verifica sotto l'influenza di molti fattori, che sono difficili da scoprire.

Possibili cause di infertilità in adenomiosi sono:

  • La comparsa di aderenze nel bacino.
  • Alterazioni ormonali con conseguente soppressione dell'ovulazione e altri disturbi.
  • L'incapacità dell'endometrio di svolgere le sue funzioni.
  • Disturbi del sistema immunitario.
  • L'impossibilità della sessualità a causa di forti dolori.

In precedenza si riteneva che questa malattia fosse caratteristica delle donne nel periodo premenopausale e la domanda se fosse possibile iniziare una gravidanza con adenomiosi era considerata assurda, le donne semplicemente non erano incluse negli studi a causa di cambiamenti legati all'età nel sistema riproduttivo. Ora, quando la diagnosi di adenomiosi viene anche data alle ragazze che non hanno dato alla luce, la situazione è cambiata.

Negli ambienti scientifici si ritiene che l'adenomiosi "singola" non sia un problema per l'insorgenza del concepimento nella maggior parte dei casi, la sua combinazione con endometriosi genitale esterna (questo accade nel 20-25% dei casi) o con il mioma è una complicanza più grave.

In pratica, se una donna è sospettata di infertilità, i test e la diagnosi corrispondente mostrano solo piccoli stadi di adenomiosi, l'esame passa alle seguenti fasi:

  1. Con un ciclo regolare e in assenza di aderenze sviluppate negli organi pelvici, è necessario condurre un esame laparoscopico per escludere la possibilità di endometriosi genitale esterna.
  2. Un importante indicatore per la laparoscopia diagnostica è una lunga attesa infruttuosa della prima gravidanza in un paziente con tubuli sani di Falloppio.
  3. Insieme alla laparoscopia, è necessario prendere un endometrio per la biopsia nel mezzo della fase luteale del ciclo mestruale per raccogliere importanti informazioni sul corpo luteo.

Circa la natura del corso della gravidanza in adenomiosi

Qualsiasi patologia nelle donne in gravidanza causa preoccupazione, qual è l'effetto dell'adenomiosi uterina durante la gravidanza?

Da quanto precede deriva che, in primo luogo, nel caso dell'adenomiosi, aumenta il rischio di aborti spontanei e, in secondo luogo, il rischio di parto prematuro.

Si presume che durante lo sviluppo della malattia aumenti la produzione di prostaglandine di tipo F. In condizioni normali, esse sono responsabili della contrazione dell'utero, ma il loro eccesso porta al fatto che i muscoli dell'utero iniziano a contrarsi freneticamente e casualmente. Anche se una donna non è incinta, questa condizione è una deviazione dalla norma e porta al fatto che il dolore durante le mestruazioni aumenta.

Durante la gravidanza, l'iperproduzione delle prostaglandine porta ad aborti spontanei nelle prime fasi, a causa del fatto che la blastocisti non può essere impiantata nell'utero. Questa ipotesi non ha prove rigorose, tuttavia, nelle donne in focolai adenomiotici, il livello di prostaglandine è anormalmente aumentato.

Gravidanza dopo il trattamento

La diagnosi di infertilità non è una frase per l'adenomiosi, con l'implementazione di un trattamento competente e completo, la probabilità di gravidanza è del 40-70%. Con l'età, le possibilità diminuiscono, ma in pratica ci sono stati casi in cui l'adenomiosi non ha impedito la gravidanza anche dopo 40 anni.

A echenie

Il principale trattamento per l'infertilità nell'adenoma consiste nel prendere preparazioni ormonali e operazioni di conservazione degli organi.

La diffusione del processo, i sintomi influenzeranno la scelta dei metodi di trattamento.

Le donne devono capire che l'adenomiosi è una malattia incurabile che può ripresentarsi in qualsiasi momento, la garanzia del 100% è data solo dalla rimozione dell'utero, ma puoi accettarlo se vuoi avere figli?

Alcuni medici dicono che l'adenomiosi può essere curata dalla gravidanza, ma questo non è vero, dal momento che molte donne negli studi indicano che è apparsa o è rimasta dopo il parto.

Quando viene utilizzato il trattamento ormonale della sterilità

  • Contraccettivi orali - Yarin, Jess e altri. Sullo sfondo del ritiro della droga, può verificarsi una gravidanza, ma in base ai risultati della ricerca, i contraccettivi orali non sono i farmaci più efficaci. Il corso della terapia dura 0, 5 anni.
  • Progestin - questi sono analoghi chimici del progesterone, recentemente hanno iniziato a essere attivamente nominati. Vivi rappresentanti di questo gruppo di droghe sono Duphaston, Vizanna. Duphaston è assunto ciclicamente, non impedisce l'ovulazione. L'analogo di Duphaston è Urozhestan naturale.
  • Antigonadotropine (danazolo, danoval, gestrinone) - più recentemente hanno scritto che il danazolo è il modo più efficace per raggiungere la gravidanza, ma al momento non è praticamente usato perché il farmaco ha un effetto collaterale pronunciato - eccesso di peso, ingrossamento voci e altri. Quando assumono il farmaco scompaiono ogni mese, un mese dopo la cessazione della terapia, dovrebbero riprendere.
  • Agonisti dell'ormone che rilascia la gonadotropina (aGnRG) - zoladex, decapeptil sono ormoni pesanti e sono utilizzati nella fase avanzata dell'adenomisi. Sono considerati farmaci molto efficaci, ma il loro uso è limitato dal loro costo elevato. Inoltre, un lungo ciclo di trattamento con questi farmaci provoca una persistente carenza di estrogeni, che porta ad una diminuzione della densità minerale ossea.

La terapia ormonale influenza l'ovulazione e le mestruazioni, quindi il ripristino di tutte le funzioni riproduttive si verifica dopo 1-2 cicli dopo l'interruzione e la gravidanza può verificarsi in questo momento, tuttavia, dopo l'astinenza, il processo di maturazione dell'uovo deve essere controllato e se l'ovulazione non si verifica, è necessario utilizzare farmaci stimolanti l'ovulazione (gonadotropine). In caso di insufficienza del corpo luteo, progestogeni con l'aiuto di vitamina E, questa vitamina viene assunta nella seconda fase del ciclo.

Con l'inefficacia del trattamento ormonale, viene utilizzata la rimozione laparoscopica dei nodi di adenomiosi. Questa chirurgia risparmiatore di organi viene utilizzata per la forma nodulare di adenomiosi. L'essenza di questa operazione sta nel fatto che con un laser, l'escissione e il nodo e il restauro delle pareti dell'utero.

Dopo aver eseguito interventi chirurgici di conservazione degli organi, si raccomanda di usare i farmaci ormonali per sei mesi, i contraccettivi orali in questo caso hanno bassa efficacia, aGnRH insieme a un corso di bagni di radon sono i migliori di tutti.

Se il paziente ha un'ostruzione delle tube di Falloppio, è necessario ripristinare le aderenze, la chirurgia plastica microchirurgica sui tubi per ripristinarli.

È molto importante pagare lo stato psicologico, se necessario, prendere sedativi.

Il trattamento più semplice per il trattamento è l'adenomiosi cervicale, è facilmente diagnosticabile, la terapia laser può essere utilizzata attivamente per il suo trattamento e per una rimozione più facile e rapida delle lesioni dolorose. Nel 90% o più dei casi, alla gravidanza è stata diagnosticata una diagnosi del genere.

Nell'adenomiosi, viene anche utilizzata l'embolizzazione dell'arteria uterina, l'efficacia di questa operazione è scarsamente studiata. Durante l'operazione, le navi che alimentano il mioma oi fuochi dell'endometriosi interna sono artificialmente "intasate" in modo che i nodi smettano di crescere. Il flusso di sangue dell'utero secondo il protocollo dovrebbe essere ripristinato in un anno e dopo di esso è permesso di rimanere incinta, ma secondo le recensioni, molti si trovano ad affrontare con insufficiente afflusso di sangue all'utero.

Se tutti i tentativi di trattamento medico e chirurgico non hanno successo, le donne possono essere indirizzate alla fecondazione in vitro (FIV), ma l'efficacia di questa procedura è inferiore in questo caso rispetto alle donne non malate.

T terapia per salvare la gravidanza

Se una donna è riuscita a rimanere incinta mentre usa Duphaston o Utrogestan, è vietato interrompere bruscamente il farmaco - questo può causare un aborto spontaneo.

È molto importante controllare il livello di progesterone, spesso il suo basso livello causa aborti spontanei.

In alcuni casi, Duphaston è usato durante la gravidanza.

Terapia prenatale

Come accennato in precedenza, la malattia può ripresentarsi dopo il parto, ma un lungo periodo di assenza delle mestruazioni: gravidanza + periodo di allattamento e cambiamenti ormonali possono avere un effetto benefico sul decorso della malattia, tuttavia, questo non è sempre il caso. Il trattamento verrà somministrato dopo la fine del periodo di allattamento.

Come rimanere incinta con adenomiosi in modo indipendente o con FIV

L'adenomiosi dell'utero, che è anche chiamata endometriosi interna, è una malattia grave, che si conclude con l'infertilità. La patologia si sviluppa prevalentemente nelle donne in giovane età riproduttiva. Spesso trovato improvvisamente, quando il paziente si rivolge al medico circa l'incapacità di concepire un bambino. La compatibilità della gravidanza e dell'endometriosi è messa in dubbio. Tuttavia, questi concetti non possono essere completamente mutuamente esclusivi. È necessario considerare separatamente ciascun caso per parlare delle possibilità di una concezione di successo.

Cos'è l'adenomiosi uterina?

Per parlare della compatibilità della malattia con la gravidanza, è necessario comprendere l'essenza dello sviluppo e il meccanismo dell'origine della condizione patologica. Adenomiosi - endometriosi (interna) dell'utero. La malattia si sviluppa come endometriosi esterna, quando la rilevazione delle cellule endometriali avviene in luoghi insoliti per loro.

L'organo riproduttivo ha una struttura a strati. Lo strato più in alto è la perimetria, al confine con il peritoneo. Dietro di lui c'è il miometrio, che svolge la funzione contrattile. Lo strato finale - l'endometrio - serve da terreno per l'embrione. Lo strato interno della mucosa uterina subisce un aggiornamento mensile. Il miometrio, a sua volta, assicura l'uniformità e la tempestività del suo rifiuto. La formazione di adenomiosi inizia nel momento in cui, sotto l'influenza di alcuni fattori, l'endometrio cresce nello strato muscolare dell'organo. I prerequisiti per l'emergere dell'endometriosi interna sono le malattie infiammatorie e infettive, gli interventi chirurgici, l'uso di contraccettivi intrauterini, i disordini ormonali e metabolici.

La ginecologia identifica tre tipi di processi patologici:

  1. forma focale - ci sono inclusioni separate dell'endometrio nel miometrio, una parte dello strato muscolare è danneggiata;
  2. forma diffusa - l'endometrio forma una sorta di tasche lungo l'intero strato muscolare, tendente alla formazione di una fistola;
  3. forma nodulare - germinati mucosi nello strato muscolare, che formano nodi senza capsula.

Secondo la gravità della malattia, l'adenomiosi focale, nodulare e diffusa è suddivisa in quattro fasi: dalla lesione di parti delle pareti muscolari del corpo alla penetrazione dell'endometrio nella membrana sierosa e nel peritoneo.

Sintomi e diagnosi

In accordo con la forma e lo stadio della malattia, i sintomi dell'adenomiosi possono avere un quadro clinico vivido o persino non mostrarsi. I pazienti di solito si lamentano dei seguenti sintomi:

  • sanguinamento da rottura, tra le mestruazioni e periodi mestruali con adenomiosi sono lunghi;
  • sindrome premestruale prolungata;
  • tirando sensazioni nel bacino, non solo durante le mestruazioni, il dolore può persistere per tutto il ciclo;
  • disagio durante il contatto sessuale.

Il resto del quadro clinico è determinato durante la diagnosi. Per la diagnosi, la storia ostetrica, l'esame ginecologico, l'ecografia e altre manipolazioni strumentali vengono eseguite a discrezione del medico.

  • Ultrasuoni: lo studio della cavità dell'organo riproduttivo tramite ultrasuoni. La manipolazione indolore e veloce che non richiede una preparazione aggiuntiva. Può mostrare un aumento dell'utero, la presenza negli strati di inclusioni iperecogene con un contorno liscio (un segno di forma focale).
  • L'isteroscopia è uno studio a basso impatto che consente di valutare lo stato dell'utero dall'interno. Può mostrare non solo la presenza di endometriosi interna (adenomiosi), ma anche determinarne la forma.
  • Laparoscopia: la manipolazione diagnostica, che può trasformarsi in medicina, viene eseguita in anestesia generale. La procedura consente di valutare visivamente lo stadio dell'adenomiosi, la localizzazione e la forma endometriotica.
  • Biopsia: uno studio che consente di studiare a fondo lo stadio e la forma della malattia. Se viene rilevata l'adenomiosi diffusa del 4o stadio, allora l'utero viene rimosso.

In alcuni casi, ai pazienti viene prescritta l'isterosalpingografia come esame aggiuntivo. La procedura mostra in modo informativo lo stato delle tube di Falloppio (passabili o meno), che possono essere coinvolte nella formazione dell'endometriosi genitale.

Se durante le mestruazioni il dolore appare ogni volta e persiste per un lungo periodo e il sanguinamento è ampio, è necessario eseguire almeno un'ecografia che possa rilevare l'inizio dell'adenomiosi.

Posso rimanere incinta con l'adenomiosi uterina?

I concetti di adenomiosi e infertilità sono spesso usati insieme. In effetti, questa malattia compromette il funzionamento degli organi riproduttivi. Il caso del concepimento è piccolo, ma lo sono. I casi clinici ripetuti dimostrano che è possibile rimanere incinta con adenomiosi. Minore è il danno allo strato muscolare dell'utero, più è probabile l'insorgenza della propria concezione.

Nelle donne con adenomiosi focale di 1 grado, la gravidanza può verificarsi nel ciclo naturale, se non ci sono altri problemi di salute. Se si consulta un medico per la prima volta e si esegue il trattamento, è possibile aumentare la probabilità di un risultato positivo. Succede che la paziente scopra la sua diagnosi nel momento in cui viene a registrarsi per la gravidanza.

La diffusione dell'endometrio su ampie aree o l'adenomiosi diffusa lascia poche speranze per una concezione indipendente e questo è il motivo per cui:

  • la penetrazione della membrana mucosa nello strato muscolare dell'utero forma una violazione della funzione contrattile e causa anche il malfunzionamento degli organi vicini;
  • la diffusione della malattia alle tube di Falloppio provoca la loro peristalsi inversa e il restringimento del lume;
  • i cambiamenti patologici nel contesto ormonale causano la mancanza di ovulazione e causano una crescita anormale dell'endometrio (ipoplasia o iperplasia);
  • il sistema immunitario alterato percepisce gli spermatozoi e l'uovo da oggetti alieni, respingendoli;
  • l'adenomiosi è spesso accompagnata da malattie come la PCOS (sindrome dell'ovaio policistico), fibromi, infiammazione;
  • le sensazioni dolorose, che sono un sintomo di patologia, non permettono di avere una vita sessuale regolare.

Se ci sono problemi con il concepimento, e la gravidanza indipendente non si verifica più di sei mesi con regolare vita sessuale, è necessario essere esaminati. Violazioni del ciclo mestruale, dolore al bacino, sanguinamento prolungato - una ragione per il trattamento immediato da parte del ginecologo.

Gravidanza con adenomiosi

Nei pazienti con pochi danni allo strato muscolare dell'utero senza anomalie ormonali, può verificarsi una gravidanza con adenomiosi. Ma anche se il concepimento è successo, è troppo presto per espirare e rilassarsi. Endometriosi interna - adenomiosi uterina - una malattia insidiosa che può causare varie patologie nelle donne in gravidanza e persino provocare un aborto spontaneo. Pertanto, i pazienti con tale diagnosi dovrebbero essere sotto la supervisione dei ginecologi durante l'intero periodo gestazionale.

In gravidanza (in qualsiasi momento) l'adenomiosi provoca un aumento della contrattilità dell'organo riproduttivo. A causa della lesione dello strato muscolare, si verifica un ispessimento di alcune aree, che minaccia il rigetto dell'ovulo, e nel 2-3 trimestre può causare il distacco precoce della placenta.

A causa di disturbi ormonali nell'endometriosi dell'utero, le ovaie forniscono una quantità insufficiente di progesterone, che è il punto di partenza per lo sviluppo dell'ipertono. Se non si applica la terapia di mantenimento, la gravidanza può essere interrotta. Nelle donne con adenomiosi durante la gestazione rimane il rischio di ipossia fetale. Se l'embrione è attaccato nel luogo in cui si trova il centro focale della malattia, la circolazione sanguigna è disturbata.

Il rischio di complicanze è presente durante tutto il periodo di gestazione, quindi la futura gestante, che ha una diagnosi di endometriosi interna, dovrebbe consultare un medico al primo segnale di cattiva salute.

C'è un'opinione secondo cui la gravidanza è un tipo di trattamento per l'adenomiosi uterina. Con l'inizio del concepimento, il paziente interrompe le mestruazioni e conserva la funzione ovulatoria delle ovaie. Le mestruazioni si fermano ogni mese e viene creata una sensazione artificiale di menopausa per l'organo genitale.

I focolai endometriali non solo cessano di funzionare, ma diminuiscono anche di dimensioni. Ci sono casi in cui la gravidanza e il successivo allattamento a lungo termine con l'assenza di mestruazioni hanno portato al recupero.

Trattamento di adenomiosi uterina

I metodi terapeutici per l'endometriosi dell'utero vengono selezionati individualmente per ciascun paziente. Il medico prende in considerazione l'età, l'estensione della diffusione della malattia e la sua forma, così come l'obiettivo finale della donna. La terapia farmacologica prevede l'uso di farmaci per migliorare l'immunità, integratori alimentari e ormoni.

  • Le iniezioni di Utrozhestan, Duphaston, Iprozhin e Progesterone sono prescritte a pazienti che non stanno pianificando una gravidanza. Questi farmaci forniscono al corpo un ormone prodotto nella seconda fase del ciclo mestruale, che sopprime la crescita dell'endometrio. Il trattamento inizia dal 5 ° giorno dell'ultimo periodo mestruale e con una risposta adeguata del corpo può essere effettuato per un lungo periodo di tempo.
  • Yarin, Janine, Diane 35, Silhouette e altri contraccettivi orali con attività antiandrogenica vengono usati per 3-6 mesi. I farmaci possono essere prescritti per uso continuo o secondo lo schema standard, a seconda del grado di diffusione della malattia. Preferito per le giovani donne che pianificano una gravidanza.
  • Buserelin, Zoladex, Lyukrin-Depot, Vizanna con endometriosi creano l'illusione della menopausa artificiale. La durata media del trattamento è di sei mesi. Un tale metodo terapeutico è il più costoso, ma ha buone previsioni. La gravidanza indipendente può verificarsi già nel primo mese dopo la sospensione dei farmaci.

È possibile curare chirurgicamente l'adenomiosi uterina e la laparoscopia è uno dei metodi prioritari. Dopo l'intervento, al paziente viene raccomandato un ciclo di terapia ormonale, che aumenterà significativamente le possibilità di gravidanza.

I medici considerano il trattamento a base di erbe non promettente. La medicina alternativa può influenzare leggermente gli ormoni, ma non ci si può aspettare un effetto sorprendente. Le ricette popolari suggeriscono l'uso di erbe come l'utero del boro, la borsa del pastore, la spazzola rossa, la salvia e l'ortica. Portandoli all'interno, è necessario avere una buona conoscenza dell'influenza di ogni pianta sulle funzioni degli organi genitali, poiché l'uso improprio e incontrollato delle erbe può aggravare l'adenomiosi.

FIV per adenomiosi

Per i pazienti con adenomiosi con tubi invalicabili, viene suggerito l'uso della tecnologia di riproduzione assistita. La laparoscopia è pre-prescritta, durante la quale vengono rimosse le parti non funzionanti per evitare la gravidanza ectopica. Prima di entrare nel protocollo, a una donna viene prescritta una terapia ormonale, che comporta la creazione dell'illusione di una menopausa artificiale per il corpo. Riducendo il volume delle lesioni durante il trattamento aumenta le possibilità di un esito positivo.

Immediatamente dopo la menopausa, viene eseguita la simulazione dell'ovulazione e un ulteriore supporto ormonale. Con un risultato positivo, la futura gestante è sotto la supervisione dei medici per l'intero periodo di tempo ed è sottoposta a un esame costante. Il supporto per i farmaci a base di progesterone è annullato non prima che nel mezzo della gravidanza.

Adenomiosi e FIV sono strettamente correlati. Tuttavia, la gravità della patologia viene sempre presa in considerazione. Le statistiche mostrano che i pazienti con endometriosi focale allo stadio 1 dell'utero sono più sensibili al metodo. Con un danno esteso al miometrio e alle sue variazioni diffuse, la FIV non viene eseguita, poiché la probabilità di un buon risultato tende a zero.

Grazie alle possibilità della medicina moderna, l'adenomiosi uterina ha cessato di essere una frase per le donne. Per rimanere incinta di questa malattia, è necessario:

  1. consultare un ginecologo;
  2. essere esaminato;
  3. subire un trattamento;
  4. se necessario, ricorrere alle tecnologie di riproduzione assistita.