Cause, metodi di trattamento dell'adenomiosi diffusa

L'adenomiosi diffusa è la forma più semplice e semplice di adenomiosi. Questa malattia è caratterizzata dalla germinazione endometriale profonda nel miometrio - lo strato muscolare della cavità uterina. Con lo sviluppo di una forma diffusa di patologia, le pareti dell'utero vengono compattate, lo stato e il funzionamento del miometrio, la cui struttura diventa cellulare, vengono disturbati.

Cause di

Le cause dello sviluppo dell'adenomiosi diffusa dell'utero non sono ancora completamente comprese. La medicina sa solo che l'adenomiosi è una malattia del tipo ormono-dipendente, e ci sono un certo numero di fattori predisponenti, sotto la cui influenza la probabilità di sviluppare una condizione patologica aumenta significativamente.

I fattori predisponenti includono:

  • predisposizione genetica;
  • insorgenza tardiva delle mestruazioni (all'età di 15-16 anni);
  • sovrappeso, tutti gli stadi dell'obesità;
  • gravidanza in ritardo;
  • difficile parto naturale;
  • processi infiammatori nelle ovaie;
  • disturbi psico-emotivi;
  • stile di vita passivo;
  • cattive condizioni ambientali;
  • malattie infettive croniche del sistema riproduttivo, che non sono state trattate in modo tempestivo;
  • complicanze dopo l'intervento chirurgico sui genitali.

La forma diffusa di adenomiosi non si verificherà solo a causa del fatto che una donna vive in un luogo con un ambiente povero. La patologia uterina si sviluppa sotto l'influenza di diversi fattori provocatori e una predisposizione genetica a questa malattia gioca qui un ruolo significativo.

Fasi di sviluppo

L'adenomiosi diffusa si sviluppa gradualmente. La difficoltà nella diagnosi precoce di una condizione patologica è l'assenza di uno specifico quadro sintomatico nelle fasi iniziali della germinazione endometriale negli strati profondi dell'utero.

Lo sviluppo dell'adenomiosi uterina avviene in 4 fasi:

  1. le cellule endometriali germinano nelle membrane sottomucose della cavità uterina;
  2. germinazione delle cellule a metà della profondità del miometrio;
  3. lesione dell'endometrio della copertura sierosa dell'utero;
  4. l'endometrio ha completamente cambiato la struttura del miometrio, ha iniziato a diffondersi nella cavità addominale con danni agli organi interni adiacenti.

I cambiamenti diffusi nel miometrio si verificano piuttosto lentamente. Nella fase 4 dello sviluppo del processo patologico in una donna vi è un costante gonfiore, dolore e una sensazione di pressione all'interno della cavità addominale.

Cosa succede nell'utero nella patologia?

Secondo il tipo di distribuzione dei focolai endometriali nella cavità uterina, l'adenomiosi può essere nodulare, diffusa e focale. La patologia più semplice è diffusa. Questa condizione viene trattata in modo relativamente rapido, raramente porta allo sviluppo di gravi complicanze.

Un caso clinico più grave è una forma nodulare di adenomiosi. Il tipo più diffuso-nodulare di adenomiosi è il caso più grave, il cui trattamento è molto lungo, e in assenza di un trattamento tempestivo tale condizione può portare a gravi conseguenze, fino alla necessità di un intervento chirurgico per rimuovere l'utero e le ovaie.

Quando le cellule endometriali iniziano a crescere nello strato muscolare dell'utero, la struttura del miometrio cambia, diventa cellulare. Ci sono anche cambiamenti nel colore dello strato muscolare, diventa rosa pallido, colore chiaro.

Con questa patologia nel miometrio, influenzata dalle cellule endometriali, si verifica la formazione delle cosiddette tasche cieche. Hanno diverse profondità e influenzano, oltre al miometrio, le strutture adiacenti della cavità uterina. Se il trattamento di una forma diffusa della patologia non viene eseguito nelle fasi iniziali dello sviluppo, possono formarsi fistole che aprono lo spazio con la cavità uterina.

Immagine sintomatica

1-2 fasi dello sviluppo della patologia nella maggior parte dei casi si verificano senza sintomi pronunciati. Spesso, l'adenomiosi viene rilevata per caso quando il paziente viene sottoposto ad un esame fisico da un ginecologo. L'unico segno delle prime fasi di adenomiosi è un aumento dei sintomi dolorosi nell'addome inferiore alla vigilia delle mestruazioni.

Se una donna non inizia a trattare il tipo di patologia diffusa nel tempo, l'immagine sintomatica inizia a peggiorare.

I seguenti sintomi appaiono:

  • il sanguinamento a metà del ciclo è di colore brunastro, non correlato alle mestruazioni. La scarica più spesso appare pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • dolore nell'addome inferiore, che si estende alla regione lombare;
  • mestruazioni abbondanti;
  • fallimento del ciclo, le mestruazioni non arrivano in tempo o iniziano molto prima;
  • disagio e dolore all'addome durante il sesso.

La patologia si manifesta mediante compattazione delle pareti della cavità uterina, che si avverte durante un esame ginecologico presso uno studio medico. Nella maggior parte dei casi, questa patologia viene diagnosticata quando una donna si rivolge al medico sull'impossibilità del concepimento. La mancanza di gravidanza è uno dei segni della malattia.

diagnostica

Per determinare la presenza di questa condizione patologica, il paziente viene esaminato da un ginecologo. Viene raccolta una storia medica per identificare le cause dello sviluppo della malattia e vengono analizzati i reclami della donna. Per confermare la diagnosi preliminare e determinare la fase dell'adenomiosi diffusa, sono prescritti numerosi metodi di ricerca strumentale:

  • colposcopia;
  • Ultrasonografia dell'utero eseguita con il metodo transvaginale;
  • isteroscopia.

Inoltre, è previsto un esame di laboratorio - analisi di uno striscio dalla vagina per identificare malattie infettive che si verificano in forma latente. Per determinare la natura dei focolai di adenomiosi, viene eseguita una biopsia delle cellule endometriali che interessano il miometrio.

Metodi di terapia

Il trattamento di una forma diffusa di adenomiosi è selezionato individualmente per ciascun paziente, a seconda dello stadio di sviluppo del processo patologico, della presenza o dell'assenza di complicanze e dell'intensità dei segni della malattia. Nelle prime fasi della malattia, viene applicata la terapia medica, l'accento è posto sui farmaci ormonali.

Il trattamento con farmaci per l'adenomiosi ha un riscontro positivo da parte di medici e pazienti.

In assenza di dinamiche positive derivanti dal trattamento medico, si ricorre all'intervento chirurgico. Il trattamento tradizionale dell'adenomiosi è usato come terapia aggiuntiva per arrestare i segni della malattia e alleviare le condizioni generali del paziente.

Terapia conservativa

Tutti i farmaci sono prescritti solo da un medico. L'automedicazione è esclusa, poiché richiede una selezione individuale del dosaggio e della durata del corso di trattamento.

La terapia farmacologica include:

  • l'uso di farmaci ormonali dal gruppo gestagen. Nominato nel caso in cui una donna voglia partorire presto;
  • i contraccettivi orali sono adatti a pazienti che hanno già figli e che non pianificano più una gravidanza;
  • il farmaco Vizanna è destinato direttamente al trattamento dell'adenomiosi;
  • installazione ormonale dispositivo intrauterino. Il vantaggio è dato alla droga Mirena;
  • farmaco iniettabile buserelina.

A seconda delle cause di adenomiosi, viene eseguita la terapia accessoria. Se le malattie infettive del sistema riproduttivo diventano un fattore provocante, viene prescritto un ciclo di antibiotici, oltre a farmaci mirati alla normalizzazione della microflora vaginale. Farmaci immunostimolanti, complessi vitaminici e minerali sono prescritti senza fallo.

Procedure fisioterapeutiche

Per migliorare l'effetto dei farmaci prescritti, la normalizzazione dello stato e l'attività funzionale degli organi urinari, viene eseguita la fisioterapia:

  • elettroforesi con iodio per ripristinare l'equilibrio ormonale;
  • terapia magnetica - sopprime il processo infiammatorio;
  • Metodo di ablazione FUS: esposizione laser delle cellule endometriali;
  • Bagni di radon - ripristinare lo stato di fondo ormonale, provocare processi atrofici nell'endometrio, impedendo la sua ulteriore crescita nella cavità uterina.

Per fermare il dolore all'addome e alla zona lombare, accompagnando lo sviluppo dell'adenomiosi, si consiglia alle donne di fare il bagno con oli essenziali di conifere.

Intervento chirurgico

La chirurgia è ricorsa nei seguenti casi:

  • danno totale all'utero da parte delle cellule endometriali;
  • disturbi degli organi interni del sistema riproduttivo;
  • rischi di degenerazione di focolai in un tumore maligno;
  • sanguinamento abbondante

Metodi di trattamento chirurgico:

  • elettrocoagulazione: esposizione a shock elettrici ad alta frequenza su adenomiosi;
  • embolizzazione delle arterie che passano nell'utero - questo metodo viene eseguito in anestesia, è necessaria una piccola incisione nella cavità addominale.

Nei casi avanzati, quando le cellule dell'endometrio danneggiano completamente l'utero e gli organi adiacenti, ricorrono a un metodo di chirurgia cardinale - l'isterectomia, la cui essenza è quella di rimuovere l'utero, a volte anche le ovaie vengono asportate.

L'isterectomia è l'unico modo per curare l'adenomiosi diffusa, poiché dopo l'elettrocoagulazione e l'embolizzazione c'è il rischio di recidiva.

Forma diffusa di adenomiosi uterina

Adenomiosi diffusa - una malattia in cui la membrana mucosa dell'utero si sviluppa in profondità nello strato muscolare. Il risultato di questo processo patologico sono sintomi dolorosi pronunciati. E la malattia stessa può portare a seri problemi di salute. Qual è il pericolo di questa patologia e può essere curata?

Qual è la caratteristica di una forma diffusa di adenomiosi?

Questo è uno dei tipi di endometriosi, che è seconda in frequenza solo a malattie infiammatorie. Esistono 3 forme di adenomiosi, differiscono nel tipo di germinazione della mucosa:

La forma diffusa di adenomiosi si presenta più frequentemente di altri. È caratterizzato da una germinazione patologica uniforme delle cellule endometriali all'interno dei tessuti dell'utero. Il miometrio acquisisce una struttura porosa e un colore rosa chiaro.

Si possono formare tasche cieche di diversa profondità che penetrano negli strati adiacenti dell'utero. Le fistole appaiono aperte nella cavità pelvica. A volte i medici trovano cambiamenti che sono caratteristici della forma diffusa e nodulare.

La forma diffuso-nodulare di adenomiosi è una grave patologia in cui i nodi densi si formano simultaneamente con la crescita dell'endometrio nel miometrio. Possono essere di dimensioni diverse, al loro interno si trovano solitamente coaguli di liquido o di sangue.

Cause di malattia

I fattori che provocano la comparsa di adenomiosi non sono attualmente stabiliti con precisione. Gli esperti dicono solo con certezza che la malattia è di natura ormono-dipendente e si sviluppa sotto l'influenza di un disturbo del sistema immunitario. Tra i principali fattori di rischio che influenzano lo sviluppo della patologia, si noti quanto segue:

  • Predisposizione genetica;
  • Insorgenza tardiva delle mestruazioni e della vita sessuale;
  • l'obesità;
  • Consegna tardiva con complicazioni;
  • Chirurgia uterina;
  • Uso di spirali uterine;
  • Infiammazione nell'utero e nelle ovaie;
  • Sanguinamento postoperatorio;
  • Malattie infettive non trattate, allergie che indicano disturbi immunitari;
  • Pesante sforzo fisico;
  • Stress mentale;
  • Stile di vita sedentario;
  • Condizioni di ecologia

Stadio della malattia

L'endometriosi diffusa dell'utero ha 4 fasi di sviluppo. Ognuno di loro è caratterizzato da un certo grado di crescita endometriale nello strato muscolare.

  • Io - l'endometrio cresce nello strato submucoso;
  • II - l'ingrowth raggiunge la metà del tessuto muscolare;
  • III - l'endometrio cresce e si diffonde alla copertura sierosa;
  • IV - Il tessuto endometriotico cresce nella cavità addominale, interessando gli organi più vicini.

All'ultimo stadio c'è un aumento dell'utero e del gonfiore, c'è una sensazione di pesantezza, pressione nel peritoneo.

sintomi

Le fasi iniziali della malattia sono solitamente asintomatiche. Una donna può notare un aumento del dolore durante le mestruazioni e un aumento del flusso sanguigno.

Quando la malattia raggiunge il suo apice, le donne manifestano i seguenti sintomi:

  • Scarico marrone tra le mestruazioni;
  • Dolore addominale e bassa schiena prima delle mestruazioni;
  • Flusso mestruale abbondante;
  • Violazione del ciclo - riduzione del divario tra le mestruazioni;
  • Dolore durante i rapporti sessuali;
  • Utero ingrandito, palpabile con la palpazione esterna.
Di solito, l'adenomiosi diffusa è rilevata nelle donne che hanno fatto riferimento a un ginecologo con il problema dell'infertilità o durante la pianificazione di una gravidanza. Disturbi causati da adenomiosi causano problemi con il concepimento in quasi ogni secondo paziente.

diagnostica

Per fare la diagnosi corretta e determinare la fase dell'adenomiosi diffusa dell'utero, deve essere effettuata una diagnosi approfondita.

Innanzitutto, viene raccolta l'anamnesi. Questo identificherà i fattori che hanno provocato lo sviluppo della patologia, prescriverà i test necessari, selezionerà il trattamento appropriato.

Dopo una raccolta completa di informazioni, il ginecologo procede all'esame vaginale bimanuale del paziente. Aiuta a determinare le dimensioni dell'utero e delle appendici, la loro densità, sensibilità. E consente anche di rilevare specifici cambiamenti causati dalla malattia.

Inoltre, è necessario superare il seguente esame:

Indica la presenza di infiammazione, intossicazione, ridotta immunità.

Esame del sangue per gli ormoni.

Ti permette di determinare il loro numero.

Lo studio dell'utero.

Esame del tessuto dal corpo dell'utero.

Ultrasuoni degli organi pelvici.

Consente di considerare la presenza di cambiamenti, determinare la dimensione di organi e membrane.

È usato se ci sono difficoltà con la diagnosi, l'affidabilità di questo studio è di circa il 99%.

Come trattare l'adenomiosi diffusa?

I principali metodi di trattamento sono l'uso di farmaci ormonali che sopprimono lo sviluppo di adenomiosi, chirurgia, fisioterapia o una combinazione di diversi tipi di terapia. I metodi tradizionali possono essere applicati solo con il grado iniziale della malattia.

Terapia farmacologica

Il trattamento con agenti ormonali blocca lo sviluppo di adenomiosi, riduce il dolore, regola il ciclo mestruale. Sulla base della fase della malattia, dei sintomi, dell'età del paziente, il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • Un lungo corso di progestinico, mostrato a donne che vogliono rimanere incinte;
  • I contraccettivi orali sono raccomandati per le donne che non prevedono di partorire di più;
  • Compresse che hanno un effetto diretto sullo sviluppo di adenomiosi (Vizanna);
  • Uso del dispositivo intrauterino Mirena;
  • Un ciclo di iniezioni che sopprime completamente lo sviluppo di adenomiosi (buserelin);
  • In presenza di infezione, prescrivere un ciclo di antibiotici e farmaci che normalizzano la microflora vaginale;
  • Per rafforzare il sistema immunitario prescrivere farmaci appropriati e complessi vitaminici.
La scelta dei farmaci, dei regimi di trattamento e della durata del corso è determinata solo da un medico.

chirurgia

Nelle forme gravi di adenomiosi, è raccomandata la chirurgia. Le principali indicazioni per questo sono:

  • Adenomiosi nelle ultime fasi, quando esiste una probabilità di danno ad altri organi;
  • Adenomiosi con grave sanguinamento, a seguito della quale si sviluppa l'anemia;
  • La presenza di malattie ginecologiche concomitanti;
  • Alta probabilità di rinascita maligna;
  • Nessun risultato dalla terapia ormonale.

La chirurgia è un metodo di trattamento efficace che consente di ottenere il risultato desiderato in un periodo di tempo più breve.

Impatto sul tessuto patologico con corrente alternata in anestesia.

Embolizzazione dell'arteria uterina.

Elimina la crescita cellulare e riduce l'area dell'endometrio allargato. L'operazione viene eseguita in anestesia generale attraverso un'incisione in miniatura.

Intervento chirurgico nelle ultime fasi della malattia o probabilità di degenerazione in un tumore maligno. L'amputazione dell'utero elimina completamente l'adenomiosi diffusa, ma ha alcune controindicazioni, così come i rischi di gravi complicanze.

Il trattamento efficace include l'uso di droghe e chirurgia con conservazione dell'utero. Lo specialista sviluppa uno schema personalizzato per ogni paziente con un esame di follow-up e una chirurgia endoscopica.

fisioterapia

Migliorare l'efficacia dei farmaci ormonali e ridurre la durata della loro ammissione consente procedure speciali. I seguenti sono i metodi tradizionali di fisioterapia:

  • Elettroforesi di piccole dosi di iodio, normalizza la produzione di estrogeni sotto l'influenza di ormoni pituitari;
  • La terapia magnetica, ha effetto anti-infiammatorio;
  • Ablazione FUS, esposizione laser puntuale all'endometrio;
  • L'assunzione di bagni di radon e douching contribuiscono all'atrofia dell'endometrio e normalizzano gli ormoni;
  • I bagni di conifere hanno un effetto sedativo e antispasmodico.

Metodi popolari

Se una donna ha deciso di essere trattata con metodi popolari, allora deve assolutamente discuterne con un dottore. Altrimenti, puoi semplicemente perdere tempo con forme avanzate e complicate della malattia.

Nelle prime fasi dell'adenomiosi, è possibile utilizzare le piante che hanno un effetto anti-estrogenico: boro utero, pennello rosso. Il farmaco viene assunto sotto forma di infusione o decotto per sei mesi. Si consiglia inoltre di utilizzare uno strumento già pronto Gynekol, che contiene un utero della pineta, una spazzola rossa, una achillea.

Come mostra la pratica, altre procedure sono inefficaci e sono completamente prive di significato per il trattamento dell'adenomiosi.

prevenzione

Un metodo efficace per la prevenzione di tutte le malattie è una visita sistematica al medico. I medici raccomandano 2 volte all'anno di essere esaminati da un ginecologo e di fare un'ecografia dei genitali.

Se l'adenomiosi viene rilevata nella fase iniziale, con una profilassi adeguata può avere un'esistenza di fondo e non manifestarsi affatto. Una misura preventiva in questo caso sarà l'assunzione di contraccettivi ormonali.

Se necessario, è possibile utilizzare vitamine, farmaci anti-anemia, agenti ematopoietici, pillole sedative o immunomodulatori.

Adenomiosi diffusa: cause, sintomi e metodi di trattamento

L'adenomiosi diffusa è una forma di endometriosi. Secondo le statistiche, le donne over 40 spesso soffrono di questa malattia, ma ci sono casi in cui la malattia si verifica anche in giovane età. La forma diffusa di adenomiosi è più comune. In questo caso, le cellule della mucosa crescono uniformemente all'interno dello strato muscolare dell'utero. La struttura dei tessuti del miometrio diventa cellulare e diventa di colore rosa chiaro. Contemporaneamente a questo processo, lo spessore delle pareti uterine aumenta fino a 5 cm.

Stadio della malattia

A seconda del grado di danno all'utero, l'adenomiosi diffusa è suddivisa in 4 fasi:

  1. Nella fase iniziale, il processo patologico si sviluppa direttamente sotto la membrana mucosa dell'utero e non influenza altri tessuti.
  2. Il processo di proliferazione cellulare raggiunge il miometrio (parete muscolare dell'utero).
  3. Al terzo stadio, l'endometrio può essere rilevato non solo nei tessuti del miometrio, ma anche nello strato sieroso dell'utero.
  4. Nella quarta fase, la malattia colpisce completamente l'utero.

Le fasi della forma diffusa della malattia sono molto simili all'adenomiosi nodulare.

Cause di patologia

La ragione esatta per la crescita dell'epitelio nell'utero è difficile da chiamare. Ma ci sono una serie di fattori negativi che possono dare origine allo sviluppo di adenomiosi diffusa, ad esempio:

  • predisposizione genetica a qualsiasi neoplasma;
  • inizio precoce dell'attività sessuale;
  • parto difficile;
  • aborto;
  • intervento chirurgico;
  • insufficienza ormonale;
  • malattie infettive degli organi pelvici;
  • sanguinamento uterino;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • uso a lungo termine di farmaci contraccettivi ormonali;
  • uso di dispositivi intrauterini;
  • lo stress;
  • esercizio eccessivo

Il pericolo di adenomiosi diffusa sta nella velocità della sua diffusione nel corpo dell'utero.

Manifestazioni cliniche della forma diffusa della malattia

Spesso, nella fase iniziale dell'adenomiosi diffusa, i sintomi sono completamente assenti e una donna può essere rilevata a caso dagli ultrasuoni. In futuro, con lo sviluppo della malattia, vi è un dolore tirante nel basso addome, interruzioni del ciclo mestruale e individuazione di sanguinamento prima o dopo le mestruazioni.

Nei casi più gravi, la forma diffusa della malattia minaccia di infertilità o aborto. La ragione sta nel fatto che il tessuto in crescita dell'epitelio non consente all'ovulo di consolidarsi e svilupparsi correttamente.

Poiché all'inizio la malattia si sviluppa in modo quasi asintomatico, le manifestazioni cliniche risultanti non vengono prese sul serio dalle donne. E invano, perché in questo momento l'epitelio cresce sempre più nell'utero. Ci sono una serie di sintomi, in cui una donna deve contattare immediatamente un ginecologo:

  • insolitamente abbondante o, al contrario, scarso flusso mestruale;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • sanguinamento tra i periodi;
  • dolore pelvico;
  • la debolezza;
  • calo del livello di emoglobina;
  • l'apparenza del dolore prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • utero allargato (può essere determinato dalla palpazione).

Spesso, adenomiosi diffusa viene diagnosticata nelle donne che hanno fatto domanda di sterilità a un ginecologo. Disturbi della procreazione sono osservati in ogni seconda donna che soffre di questa malattia.

Metodi diagnostici

Prima di fare una diagnosi definitiva, a una donna viene prescritta una serie di procedure che consentono non solo di rilevare la malattia, ma anche di determinare l'entità della lesione miometriale. La diagnosi viene effettuata con i seguenti metodi:

  1. Fin dall'inizio, l'ispezione visiva ginecologo con l'aiuto di specchi.
  2. Stati Uniti. Questo metodo di esame è il più popolare nell'identificare le anomalie negli organi pelvici. Con esso, è possibile determinare la dimensione delle escrescenze e un aumento dello spessore delle pareti uterine.
  3. Isteroscopia. La procedura viene eseguita sotto l'azione dell'anestesia utilizzando un apparecchio speciale che viene inserito nella vagina della donna.
  4. MRI (risonanza magnetica). Lo studio di questo metodo viene effettuato nei casi in cui la diagnosi è difficile.
  5. Isterosalpingografia. Una complessa procedura medica durante la quale uno speciale composto idrosolubile viene iniettato nella vagina.
  6. Laparoscopia. Lo studio consente agli specialisti di determinare il grado di crescita e i cambiamenti diffusi nell'utero.
  7. Fare dei tamponi per identificare i virus se sono nel corpo.

Grazie all'approccio integrato, nel processo di diagnostica, è possibile rivelare non solo adenomiosi diffusa, ma anche altre patologie nella fase iniziale.

Metodi di trattamento

Ad oggi, ci sono 2 metodi principali di trattamento della adenomiosi diffusa. Se la malattia è nella prima fase, la terapia viene effettuata in modo conservativo con l'aiuto di preparazioni ormonali. Contraccettivi orali prevalentemente usati. Questo metodo di trattamento consente di normalizzare il ciclo mestruale, ridurre la profusione di scarico, eliminare la dispareunia (dolore durante il rapporto sessuale) e migliorare la condizione delle pareti muscolari dell'utero.

Se la malattia è passata nel secondo stadio, il trattamento conservativo non è praticamente efficace. Nella maggior parte dei casi, una donna avrà bisogno di un intervento chirurgico. Il trattamento chirurgico dell'adenomiosi diffusa può far fronte efficacemente alla malattia in un periodo di tempo relativamente breve. La chirurgia viene eseguita nei seguenti modi:

  1. Ablazione FUS. Durante la procedura, il tessuto patologico viene rimosso con l'aiuto di un laser, controllando il processo con un tomografo a risonanza magnetica.
  2. Elettrocoagulazione. Tessuto in eccesso bruciato dalla corrente elettrica.
  3. Embolizzazione delle arterie dell'utero. Questa procedura consente di interrompere la crescita del tessuto patologico a causa della cessazione del flusso sanguigno.
  4. Amputazione dell'utero. L'operazione viene eseguita al quarto stadio della malattia o in caso di degenerazione dell'adenomiosi in neoplasia maligna.

Il pericolo di una forma diffusa sta nel suo corso asintomatico e il processo di crescita può durare anni, il che comporta lo sviluppo di serie complicazioni. Di conseguenza, una donna riceve un appuntamento con un medico con forti emorragie, anemia e grave dolore pelvico. Il terzo e quarto stadio della malattia aumenta il rischio di sviluppare sarcoma e adenocarcinoma uterino.

Ricorda, l'adenomiosi diffusa può essere trattata bene nel primo e nel secondo stadio. Pertanto, gli esami preventivi del ginecologo almeno una volta all'anno sono così importanti.

Adenomiosi: come procede la forma diffusa e cosa è pericoloso

Di tutte le malattie femminili, le patologie che colpiscono gli organi del sistema riproduttivo femminile hanno la maggiore frequenza. Molto spesso l'utero, in cui soffre l'endometrio, è soggetto a infiammazione.

Ma a volte l'infiammazione dall'endometrio passa allo strato muscolare dell'organo. In questo caso, viene fatta una diagnosi - adenomiosi.

definizione

L'adenomiosi è una neoplasia benigna che si forma nel tessuto muscolare dell'utero a causa della proliferazione incontrollata delle cellule endometriali. Se il tessuto patologico situato sulla membrana mucosa può essere espulso insieme allo scarico durante le mestruazioni, allora non esiste tale possibilità per la formazione del tessuto muscolare, che porta alla crescita del tumore.

A seconda del tipo di crescita, ci sono 3 forme di adenomiosi, che differiscono l'una dall'altra nella presentazione clinica e nella struttura:

  1. Alopecia. Caratterizzato dalla germinazione delle cellule endometriali aree localizzate che hanno confini chiari. I neoplasmi non si fondono l'uno con l'altro, ma possono essere collegati da focolai ristretti nella forma di un tumore.
  2. Nodale. In questo caso, il tumore è formato da tessuti ghiandolari, in una capsula di tessuto connettivo. Le formazioni hanno la forma di un nodo, con l'inclusione di cavità riempite di sangue. I nodi si trovano in gruppi e più spesso si sviluppano contemporaneamente con mioma.

Diffuse. Questa forma è la più comune e problematica per la terapia. È una crescita nel tessuto muscolare che non ha una localizzazione specifica e può coprire tutte le parti di un organo.

Perché la forma diffusa è caratterizzata da una crescita uniforme, con la sconfitta dell'intera struttura dei muscoli. Mentre il tumore cresce, si formano tasche cieche sulle pareti dell'utero. Senza un trattamento tempestivo, aumentano e creano fistole nella cavità pelvica.

sintomi

Lo stadio iniziale della malattia è solitamente asintomatico. Fondamentalmente, la patologia viene rilevata nella seconda fase e in quella successiva, quando i sintomi diventano più severi possibile.

Primi segni

La forma diffusa di adenomiosi è considerata asintomatica, non perché i sintomi della malattia sono completamente assenti, ma perché sono comuni a molte patologie del sistema riproduttivo femminile. I sintomi primari di adenomiosi sono più caratteristici dell'endometriosi, che è spesso fuorviante per l'autodiagnosi e l'esame clinico.

Le prime manifestazioni di patologia includono:

  • disagio nell'addome inferiore, che si verifica durante il contatto sessuale;
  • un aumento della prima fase del ciclo mestruale;
  • mestruazioni profuse;
  • anemia da carenza di ferro, manifestata da debolezza, sonnolenza e pallore della pelle;
  • la comparsa di scarso scarico marrone pochi giorni prima delle mestruazioni e dopo di esso per 3 giorni;
  • sindrome premestruale pronunciata con frequenti vampate e fluttuazioni di pressione.

Questo articolo descrive, grazie a quali proprietà della pianta, è possibile il trattamento del cancro con l'assenzio.

Le caratteristiche principali delle fasi 2-4

Con la diffusione della malattia e il coinvolgimento nel processo patologico della maggior parte dell'utero, c'è un deterioramento nel quadro clinico, che si esprime con i seguenti sintomi:

  • sanguinamento uterino, che inizia indipendentemente dalle mestruazioni;
  • dolore che si verifica pochi giorni prima delle mestruazioni. Il dolore più grave si osserva con la sconfitta della cervice. A seconda del luogo, può essere consegnato all'inguine o nel retto;
  • dolore costante durante il rapporto sessuale;
  • con la palpazione si nota un aumento e una compattazione dell'utero, simile a una palla. In rari casi, è possibile sentire i nodi;
  • il ciclo mestruale si accorcia notevolmente;
  • incapacità di rimanere incinta per un lungo periodo.

motivi

Le moderne tecniche di ricerca non hanno potuto dare una risposta definitiva, che è la causa dello sviluppo di questa malattia. Ma la maggior parte degli scienziati ritiene che l'adenomiosi sia una malattia ormono-dipendente.

Questo articolo fornisce una trascrizione dei risultati della neurosonografia cerebrale.

Secondo loro, la patologia si sviluppa quando l'eccessiva produzione di estrogeni nel corpo di una donna. Sotto la sua influenza, le cellule endometriali iniziano a svilupparsi atipicamente, il che porta alla crescita del tumore. Vari fattori possono provocare questo processo:

  • esercizio eccessivo;
  • stile di vita attivo con un sonno disturbato e programma di riposo;
  • situazioni stressanti frequenti;
  • regolare cambio di clima e fusi orari;
  • frequente irradiazione ultravioletta;
  • qualsiasi effetto chirurgico sull'utero durante aborti, aborti, interruzioni della gravidanza;
  • ereditarietà;
  • ciclo mestruale irregolare o inizio precoce (tardivo);
  • vita sessuale tardiva;
  • consegna complicata o tardiva;
  • grande massa corporea;
  • dispositivo intrauterino installato;
  • uso di farmaci ormonali;
  • malattie dell'utero o sue appendici, specialmente se vi è un sanguinamento frequente di natura disfunzionale.

Fasi e trattamento

Dall'inizio del cambiamento nella crescita delle cellule endometriali alla distruzione della maggior parte dell'utero e di altri tessuti da parte del tumore, ci sono quattro fasi:

Fase 1 Caratterizzato dalla crescita delle cellule endometriali nello strato sottomucoso dell'utero, che si estende solo in larghezza. Durante l'esame clinico, vi è un leggero ispessimento della parete limitato nell'area patologica.

Il suo sollievo non cambia, rimanendo liscio. Quando la diagnostica hardware rivelava piccole lesioni con cavità riempite di sangue, simile a piccoli punti scuri.

  • Fase 2 In questa fase, il tumore inizia a crescere nelle profondità dello strato muscolare. In questo caso, il tumore può raggiungere la metà della parete uterina. Durante l'esame clinico è determinato da un sigillo pronunciato e un piccolo aumento dell'utero. Le sue pareti perdono la loro elasticità e levigatezza. C'è una rugosità del rilievo e della scioltezza dell'endometrio;
  • Fase 3 Differisce nella crescita attiva delle cellule patologiche che colpiscono la parete dell'utero, fino alla sierosa. Differisce dalla crescita estesa, che è ben definita. Il tumore non ha confini chiari. La sua superficie diventa più uniforme rispetto a 3 gradi. Le cavità crescono, spesso si fondono l'una con l'altra;
  • Fase 4. Caratterizzato dal coinvolgimento nel processo di crescita dello strato sieroso e degli organi e dei tessuti della cavità addominale adiacente all'utero. Un tumore ingrossato è ben definito dalla palpazione ed è accompagnato da un dolore costante.
  • Per il trattamento dell'adenomiosi vengono utilizzati due metodi: conservativo e chirurgico. Il metodo è selezionato in base allo stadio della malattia:

    A 1 e 2 stadi dello sviluppo di patologia si applica il trattamento conservativo. Ad oggi, non esistono metodi e tecnologie tali da poter curare completamente la malattia. Il principale trattamento terapeutico, prescritto da un medico, è volto a fermare l'ulteriore sviluppo della patologia. Per fare questo, utilizzare il metodo di correzione ormonale.

    La sua essenza è di ripristinare e mantenere l'equilibrio ormonale nel corpo di una donna. Il trattamento comprende farmaci che sopprimono attivamente la produzione di estrogeni. I progestinici o le pillole anticoncezionali sono più comunemente usati.

    I farmaci e il loro dosaggio sono prescritti solo su base individuale. Se segui tutte le raccomandazioni e i regimi di trattamento, il miglioramento arriva un mese dopo l'inizio del trattamento.

    Per le fasi 3 e 4, l'unico trattamento è la chirurgia. Per questo, possono essere applicati vari metodi, a seconda del grado di danno all'utero. Con una proliferazione limitata, il tumore viene rimosso usando una corrente che viene iniettata direttamente nel tumore.

    Spesso si usa il metodo dell'embolizzazione, quando interrompono l'afflusso di sangue al tumore, introducendo farmaci speciali. Per la fase 3, viene spesso utilizzato il metodo di ablazione, in cui i tessuti affetti da patologia vengono distrutti chirurgicamente.

    Per la fase 4, vengono utilizzate principalmente la rimozione completa dell'utero, le sue appendici e parti dei tessuti interessati della cavità addominale. La rimozione di tutto l'utero, insieme alle appendici, è l'unico metodo che garantisce l'eliminazione dei sintomi di adenomiosi.

    In questo video, lo specialista parla del trattamento:

    prospettiva

    La caratteristica principale di questa malattia è che ha una natura ricorrente cronica. Pertanto, qualsiasi tipo di trattamento, fatta eccezione per la rimozione dell'utero, generalmente porta a ricadute costanti e ulteriori progressi della patologia.

    Il tasso di recidiva per anno di trattamento oggi è del 20% di tutte le pazienti di sesso femminile. Dopo 5 anni, la recidiva si è verificata già nel 75%.

    Il problema principale di questa patologia è l'incapacità di rimanere incinta o di avere un figlio. Secondo le statistiche, circa l'80% dei pazienti con adenomiosi soffrono di infertilità. Ma dopo trattamento conservativo e trattamento chirurgico, le funzioni riproduttive, di regola, sono completamente restaurate.

    In futuro, l'interruzione della gravidanza, che causerà una progressiva recidiva con la crescita attiva dell'endometrio negli strati più profondi del tessuto muscolare uterino, potrebbe portare alla loro violazione.

    In alcuni casi, il trattamento non ferma la crescita del tumore, che si manifesta con frequenti sanguinamenti e aumenta il rischio di un tumore maligno.

    Recensioni

    La maggior parte dei pazienti con adenomiosi, nota nelle risposte che con trattamento tempestivo e ben scelto, la malattia è ben controllata e non può essere avvertita per molti anni.

    Vi offriamo di condividere la vostra opinione su questa malattia nei commenti a questo articolo.

    Importanti sfumature: come si manifesta l'adenomiosi diffusa e se deve essere trattata

    La cavità uterina è rivestita di endometrio - lo strato superficiale, che viene regolarmente aggiornato durante le mestruazioni.

    Per vari motivi, può iniziare una crescita anormale dell'endometrio negli strati più profondi dell'utero, che in campo medico è chiamato adenomiosi.

    La malattia si manifesta in diverse forme, tra cui l'adenomiosi diffusa si verifica più spesso.

    Qual è la differenza tra questa forma della malattia, come si manifesta la forma diffusa e nodulare diffusa di adenomiosi uterina ed è curabile? Queste e molte altre domande troverai le risposte in questo articolo.

    Le principali differenze e caratteristiche della malattia

    Come già notato, nella pratica medica è consuetudine isolare diverse forme di adenomiosi, che possono essere diffuse, nodulari e focali.

    Tutte queste forme sono caratterizzate da un'eziologia comune, ma differiscono nella natura dello sviluppo e dei sintomi.

    Ad esempio, nel caso di una forma nodulare diffusa di adenomiosi, le formazioni nodulari derivano da strutture di tessuto ghiandolare circondate da tessuto connettivo.

    Più tardi nelle formazioni della formazione di cavità, all'interno del quale si accumula sangue e fluido. Esternamente, queste formazioni sono simili alle manifestazioni dei fibromi uterini e spesso fungono da suo accompagnamento.

    In una forma focale diffusa di adenomiosi, la crescita dell'endometrio è locale.

    L'adenomiosi diffusa differisce dalle precedenti due forme dalla germinazione uniforme dell'endometrio da parte dello spessore diverso degli strati dell'utero, che non è accompagnato dalla formazione di aree pronunciate.

    Ad esempio, l'adenomiosi molto frequente dell'utero è accompagnata dalla sua forma focale. In questo caso, al paziente viene diagnosticata una adenomiosi combinata.

    Il ginecologo D.Lubnin parla di forme diffuse, focali e nodulari di adenomiosi uterina:

    Fasi di sviluppo e sintomi di disturbi

    È consuetudine distinguere quattro fasi o gradi di adenomiosi diffusa, concentrandosi sulla profondità di penetrazione dell'endometrio nella cavità uterina.

    Forma diffusa di adenomiosi di grado 1: l'endometrio cresce solo al miometrio, interessando solo lo strato situato sotto il rivestimento dell'utero.

    Nel secondo stadio, metà dello strato muscolare è interessato.

    La terza fase dell'adenomiosi diffusa è caratterizzata da lesioni più gravi, in cui l'endometrio raggiunge il tegumento sieroso.

    Nella maggior parte dei casi, l'adenomiosi diffusa è accompagnata da un quadro clinico luminoso, in modo che le donne cerchino prontamente aiuto.

    I segni caratteristici che dovrebbero essere un serio allarme per ogni donna sono:

  • sensazioni dolorose che si manifestano durante i rapporti sessuali. Le fasi iniziali dell'adenomiosi diffusa non sono accompagnate da sensazioni dolorose pronunciate a causa della germinazione superficiale dell'endometrio negli strati dell'utero. Il dolore può manifestarsi solo durante i rapporti sessuali;
  • secrezioni sanguinose che possono essere osservate sia prima delle mestruazioni che dopo di loro;
  • sanguinamento mensile pesante nel mezzo del ciclo mestruale;
  • irregolarità mestruali nella direzione di ridurre il divario tra i periodi. Non sono esclusi i ritardi a lungo termine, che è molto meno comune;
  • la comparsa di intensi dolori da taglio nell'addome inferiore, nella parte bassa della schiena;
  • deterioramento dello stato psico-emotivo, sindrome premestruale pronunciata, marea e fluttuazioni della pressione sanguigna.
  • Pertanto, quando si rileva uno di questi sintomi, si consiglia vivamente di contattare un ginecologo per l'esame necessario.

    Adenomiosi e endometriosi: qual è la differenza tra le malattie e come trattarle? I dettagli sono qui

    Se sei interessato a come l'ureaplasma si manifesta nelle donne, leggi la nostra pubblicazione.

    Diagnosi e tattiche di trattamento

    Il complesso di misure diagnostiche volte a determinare l'eziologia dei sintomi e l'identificazione di una malattia come l'adenomiosi, consiste in:

  • un accurato esame ginecologico mediante uno specchio;
  • scrutare le lamentele del paziente sui sintomi disturbanti;
  • colposcopia, con cui sarà possibile valutare lo stato della cervice e identificare i processi patologici in quest'area;
  • esame ecografico degli organi pelvici, attraverso il quale sarà possibile determinare la forma della malattia;
  • esame degli strisci vaginali;
  • studi laparoscopici e isteroscopici volti a identificare la forma diffusa della malattia.
  • Oltre agli studi di cui sopra, possono essere necessari test aggiuntivi per diagnosticare i patologi associati e determinare la strategia di trattamento corretta.

    Il trattamento conservativo può consistere in:

    • terapia ormonale;
    • terapia anti-infiammatoria;

  • terapia vitaminica;
  • prendere sedativi;
  • misure volte a ripristinare i livelli normali di emoglobina;
  • farmaci progettati per mantenere il funzionamento del fegato;
  • fisioterapia;
  • risolvere la terapia;
  • nomina di immunomodulatori.
  • Se il trattamento conservativo non è accompagnato da un miglioramento delle condizioni del paziente, il medico curante può prescrivere un intervento chirurgico.

    Questo metodo di trattamento è preferito in quei casi se, per ragioni fisiologiche, la terapia ormonale non è raccomandata.

    Farmaci popolari per la malattia uterina

    Sugli scaffali delle farmacie si possono trovare molti farmaci efficaci contro l'adenomiosi diffusa, la cui acquisizione non richiede una prescrizione dal medico.

    Se una donna lamenta un aumento del dolore durante le mestruazioni, le vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei, tra cui l'Ibuprofene, l'Aspirina e il Diclofenac sono i più popolari.

    Queste medicine sono necessarie per eliminare i sintomi di disturbo.

    Al fine di mantenere il sistema immunitario, vengono prescritti immunomodulatori e complessi vitaminici.

    Nella lotta contro l'adenomiosi diffusa, gli specialisti oggi preferiscono spesso contraccettivi orali combinati che aiutano a normalizzare il livello degli ormoni nel corpo femminile.

    Puoi scegliere Logeste, Zanine, Jesse, Yarine, Marvelone, ma la consultazione con uno specialista è obbligatoria.

    Dopo aver diagnosticato l'adenomiosi, viene spesso prescritto un trattamento con antigonadotropine - farmaci che prevengono la formazione di ormoni ipofisari che influenzano negativamente il funzionamento delle ovaie e lo stato dell'endometrio.

    Tra le medicine in questa categoria, Danazol e Danol sono piuttosto popolari.

    Gli specialisti moderni sono sempre più a favore di questi obiettivi per Duphaston e Norcolut.

    Le differenze tra endometrite e endometriosi sono discusse in questa pubblicazione. Scopri di più!

    Sulle cause di uretrite nelle donne, leggi questo articolo.

    Consigli utili

    L'adenomiosi diffusa è suscettibile di trattamento conservativo se la malattia viene rilevata nelle fasi iniziali.

    Per non perdere lo sviluppo della patologia, non bisogna ignorare le visite periodiche al ginecologo.

    Se ci sono segni, che sono stati discussi sopra, si dovrebbe immediatamente cercare un aiuto qualificato.

    Questa raccomandazione è più rilevante per quelle donne ad alto rischio di sviluppare adenomiosi.

    Tutte le donne sopra i 35 anni che hanno partorito o che hanno subito un intervento chirurgico sugli organi del sistema riproduttivo rientrano in questa categoria.

    Per aumentare l'efficacia del trattamento conservativo, si consiglia di integrarlo con rimedi popolari, previa consultazione con il medico.

    Ciò consentirà di ottenere buoni risultati senza avere un impatto negativo significativo sul corpo.

    In un atteggiamento così irresponsabile nei confronti della propria salute, l'adenomiosi può causare lo sviluppo di infertilità e cancro.

    Guarda che la tua salute e la tua malattia ti aggirano!

    Segni e trattamento di adenomiosi diffusa

    La forma diffusa di adenomiosi è caratterizzata da germinazione endometriale nei tessuti interni della parete uterina sotto forma di tasche cieche di diversa profondità. Le aree chiaramente contrassegnate non sono osservate. Abbastanza rapidamente, l'endometrio è in grado di raggiungere il guscio esterno dell'organo e andare oltre.

    Questa forma ha un grave pericolo, in quanto è asintomatica. Tuttavia, progredisce piuttosto rapidamente, diffondendosi in tutto il corpo dell'utero. Solitamente, l'adenomiosi diffusa viene diagnosticata solo al secondo - quarto stadio ad un esame ginecologico e con ecografia intravaginale.

    motivi

    L'adenomiosi uterina - una patologia di forma diffusa - si sviluppa, come qualsiasi altra forma della malattia, a causa delle fluttuazioni dei livelli ormonali.

    È ancora difficile per la scienza moderna nominare un fattore specifico che porta al fatto che è il tipo diffuso che si sta sviluppando. Di norma, le patologie dell'endometrio sono associate a fluttuazioni ormonali, vale a dire con un aumento del livello di estrogeni. A causa dell'estrogeno, la crescita delle cellule endometriali aumenta nella direzione sbagliata. A questo proposito, il controllo statale si basa sull'assunzione di farmaci che inibiscono la produzione di questi ormoni.

    Di conseguenza, il tipo diffuso della malattia può gradualmente passare alla completa scomparsa dopo la menopausa.

    sintomatologia

    I segni della forma diffusa di adenomiosi sembrano essere quasi indistinguibili dai sintomi di altre forme e altre patologie ginecologiche. Una diagnosi specifica è fatta sulla base dei risultati di una visita a un ginecologo e ad un'ecografia. Di solito, non ci sono sintomi o segni di non specifici:

    • tirando dolori all'addome,
    • dolore del sanguinamento mestruale,
    • scarico abbondante durante le mestruazioni,
    • fango prima e dopo le mestruazioni,
    • guasti e violazioni nel ciclo.

    Inoltre, l'adenomiosi diffusa dell'utero può essere la causa di infertilità, aborto abituale o aborto minacciato. Pertanto, tale diagnosi viene spesso fatta a donne che stanno cercando invano di rimanere incinta. L'utero, rivestito di tessuto patologicamente invaso dell'epitelio, non è in grado di assicurare un attaccamento e una maturazione affidabili dell'ovulo.

    Segni di

    L'utero si ispessisce da quattro a cinque centimetri. Tuttavia, al verificarsi di adenomiosi in età avanzata, l'utero non cambia in modo significativo in termini di dimensioni.

    Vale la pena prestare attenzione ai cambiamenti diffusi del miometrio come adenomiosi.

    • Le cellule endometriali penetrano il miometrio, sotto l'influenza di questo tessuto muscolare ottiene una struttura cellulare e una tinta rosa chiaro.
    • Ci sono notevoli cisti endometriosiche con all'interno una sostanza insanguinata.
    • Spesso, l'utero, o meglio, la parete dell'organo stesso, cambia: ci sono focolai di tessuto endometriale formati dalle ghiandole (la loro dimensione e forma sono diverse). Spesso possono essere notevolmente espansi o circondati da tessuto infiammatorio, che è rivestito con l'utero (il suo strato muscolare).
    • Le ghiandole con le cisti hanno un epitelio cilindrico a strato singolo (il suo tipo è endometriale). I tessuti che sono adiacenti a patologici, edematosi, lividi e aderenze sono evidenti in essi, si sono verificate cicatrici. Questi sono segni che il tessuto endometriale è stato soggetto a cambiamenti sistematici su diversi cicli.
    • Sotto l'influenza del trattamento ormonale, il tessuto endometriale è affetto da fibrosi, si trasforma in tessuto connettivo e cresce nei luoghi delle ex lividi. Provoca l'indurimento delle grandi arterie.
    • In menopausa, il tessuto endometriale presenta significativi cambiamenti distrofici pronunciati. Può essere sostituito dal tessuto connettivo.
    Diagramma di adenomiosi diffusa e vista ad ultrasuoni

    diagnostica

    L'adenomiosi diffusa dell'utero comporta il trattamento secondo uno schema elaborato da un medico dopo una serie di procedure diagnostiche. È importante ascoltare le lamentele del paziente, valutare lo stato di salute, determinare lo stadio, che corrisponde ad adenomiosi in un particolare caso clinico. Dopo tutto, il trattamento è determinato da una serie di fattori, ad esempio la profondità della germinazione dell'endometrio nelle pareti uterine.

    palcoscenico

    1. Il primo stadio - l'endometrio si è diffuso allo strato successivo nell'utero dopo la membrana mucosa - il miometrio.
    2. Il secondo: l'endometrio ha raggiunto lo strato muscolare.
    3. Il terzo è la crescita dell'endometrio e la sua diffusione alla copertura esterna dell'organo (sieroso).
    4. Il quarto - l'uscita dell'endometrio oltre la cavità dell'organo, la sconfitta del peritoneo, altri organi. Ovviamente, l'ultimo stadio non può più essere asintomatico. Si manifesta con un aumento dell'utero, distensione addominale, che è evidente senza particolari metodi strumentali di indagine. Visibile alla donna stessa. Nello stomaco - la sensazione di spremitura e pesantezza.

    Di norma, il trattamento agli stadi 1 e 2 è la correzione ormonale. 3 e 4 - laparoscopia.

    Tipo adenomiosi di tipo Dopplerogramma

    Trattamento: indicazioni e difficoltà

    L'adenomiosi diffusa è una forma complessa della malattia, il cui trattamento può essere complicato da una varietà di cause e fattori. Ad esempio, per iniziare a trattare l'adenomiosi diffusa di 1 grado, seguendo i risultati della diagnostica e vedere che il trattamento ha avuto successo, non è sufficiente. Dopotutto, non garantisce ancora la completa liberazione dalla patologia. I segni possono tornare, quindi è necessario essere monitorati regolarmente.

    L'adenomiosi diffusa è difficile da trattare a causa della sua localizzazione. In confronto con focale o nodulare, che può essere rimosso chirurgicamente. Perché è impossibile rimuovere l'intero strato endometriale. Ecco perché, quando la malattia progredisce, è accompagnata da gravi emorragie, l'utero viene rimosso. Questa è spesso l'unica via d'uscita possibile. Purtroppo, una tale operazione in giovane età rende impossibile per una donna diventare madre in modo naturale.

    L'utero non deve sempre essere rimosso. A volte usano il metodo del trattamento farmacologico. Di regola, questi sono farmaci ormonali che sopprimono l'attività degli estrogeni. Il medico può prescrivere pillole contraccettive orali, progestinici.

    Senza uno specialista, è impossibile prescrivere un regime di trattamento. Solo in base ai risultati della diagnosi e alla considerazione di un numero di fattori individuali, è possibile scegliere un farmaco efficace, dosare e valutare il rischio di effetti collaterali. È anche vietato l'auto-annullamento o il cambiamento del dosaggio - assicurati di consultare prima il medico.

    Pericolo di complicazioni

    Se il tessuto endometriotico va al retto o alla vescica, porta alla rottura delle vie urinarie, del tratto gastrointestinale. Questa forma è associata a dolore severo. Dolori insopportabili sono osservati durante la transizione delle cellule endometriali nei plessi nervosi nelle zone dei lombi e del sacro.

    Adenomiosi diffusa e cancro

    L'adenomiosi diffusa è in grado di rinascere in una forma onnologica? Questa previsione è estremamente rara. Se il corpo dà una risposta pronunciata ad un aumento della concentrazione di estrogeni nel sangue, allora il tessuto endometriotico può subire trasformazioni che portano alla malignità. La malignità è la degenerazione delle cellule endometriali in una neoplasia maligna. Tuttavia, tali trasformazioni sono estremamente rare. Se ciò accade, allora l'utero diventa l'organo in cui si sviluppa il sarcoma stromale dell'adenocarcinoma, carcinosarcoma o dell'endometrio.

    Le gravi complicazioni non minacciano coloro che monitorano regolarmente la salute della loro gioventù.