5 trattamenti alternativi per il cancro

Terapie alternative per il cancro sono state sviluppate per contrastare le attuali opzioni nella medicina moderna. A volte possono essere anche più efficaci dei soliti modi, oltre al danno per il corpo è molto meno. Ma allo stesso tempo, rimane il rischio di scegliere il trattamento sbagliato e alla fine aggravando il decorso della malattia.

Metodo Markov

Gennady Markov è ora direttore generale di CJSC NTTs Virus, in cui i pazienti oncologici ricevono un trattamento secondo una tecnica recentemente sviluppata. Questo metodo di eliminazione del cancro fu inventato 20 anni fa e ricevette il nome di "Metodo di stimolazione biologica e correzione del fenotipo del corpo umano".

Il metodo stesso consiste nel fatto che l'influenza informativa viene condotta su cellule maligne. È efficace nel trattamento di un'ampia varietà di tumori, compresa la leucemia. Markov sostiene che il suo metodo è in grado di aiutare anche le persone con malattie dell'ultimo stadio, quando la medicina convenzionale è già impotente, così come nei casi avanzati, se il trattamento per qualche motivo non è stato effettuato.

I pazienti sono trattati con l'aiuto di una pistola di neutrini Markov inventata. Questo dispositivo agisce su un paziente con un flusso denso di neutrini, uccidendo direttamente le cellule tumorali nel corpo e allo stesso tempo, senza toccare quelle sane.

Questo metodo è efficace come terapia indipendente, nonché in combinazione con le misure della medicina tradizionale per mantenere l'immunità generale del corpo e il rapido recupero del paziente. Non è sempre possibile curare completamente il cancro in questo modo, tuttavia, dopo il trattamento, i pazienti possono tornare alla vita a tutti gli effetti e rifiutare di assumere vari farmaci in modo permanente.

Uno dei principali vantaggi del metodo è l'assenza della necessità di un intervento chirurgico nel corpo umano, che nega efficacemente le possibili conseguenze negative. In generale, l'uso di una pistola di neutrini è in qualche modo simile a un'operazione, poiché rimuove anche le cellule cancerose dal corpo, tuttavia le conseguenze negative per i pazienti da un tale intervento sono di un ordine di grandezza inferiore.

Metodo fistola

La teoria parassitaria del cancro è stata adottata come base per lo sviluppo di questo metodo. In sostanza, questa opzione implica una serie di misure volte a ripulire il corpo da scorie e parassiti.

Il regime di trattamento completo può essere suddiviso in più fasi:

  • Escrezione di tossine e scorie;
  • Fornire tutti i macro e microelementi necessari;
  • Liberare il corpo dai parassiti;
  • Normalizzazione del sistema immunitario del corpo.

Una delle principali "balene" del metodo è una dieta speciale, che include vari alimenti che aiutano a mantenere l'immunità e forniscono al corpo tutti gli elementi necessari.

Il metodo della fistola include una dieta in cui dovrebbero esserci le cipolle

Ad esempio, i prodotti con un alto contenuto di phytoncides sono benvenuti: cipolle, aglio, ginepro, agrumi, senape, ravanello, foglie di betulla. Durante il corso, è importante tenere separati i pasti, cioè non mescolare prodotti di gruppi diversi contemporaneamente. Anche il cibo con un contenuto di iodio più alto, come il cavolo marino, sarà utile. In alternativa, puoi semplicemente usare la soluzione di iodio (solo in dosi molto piccole) o iodio blu (preparati da te). Ciò contribuirà a colmare il divario con questo elemento. È importante assicurarsi che tutte le vitamine e i microelementi necessari vengano ingeriti con il cibo.

Dopo aver regolato il potere di pulire il corpo. Questa rimozione di sostanze nocive dagli organi interni (sequenza: intestino, giunti, fegato, reni, linfa e sangue), e anche il trattamento fisico della cavità orale, dove i batteri possono accumularsi.

Il prossimo passo il corpo ha bisogno di sbarazzarsi del fungo del genere Candida e da Trichomonas. Con questo scopo, le medicine antifungose ​​speciali sono usate. A proposito, si ritiene che i farmaci di questo tipo agiranno solo dopo la pulizia del corpo, motivo per cui viene effettuato nella fase precedente.

Successivamente, è necessario rimuovere i parassiti di Trichomonas dal sangue. Questo viene fatto somministrando il farmaco appropriato per via endovenosa. Se le fasi precedenti del trattamento potrebbero essere svolte in modo indipendente, è necessaria la consultazione e l'aiuto di specialisti.

Il compito dell'ultimo stadio è ripristinare le difese naturali del corpo. A tale scopo, si raccomanda l'uso di preparati a base di erbe con azione immunostimolante. Questi includono: betulla chaga, sambuco, celidonia, bardana.

Metodo Khalisat

Questo metodo si basa sul ripristino della circolazione sanguigna degli organi interni con l'aiuto del massaggio. Quindi, l'immunità naturale del corpo è rafforzata e c'è una possibilità di riassorbimento del tumore. La circolazione sanguigna viene ripristinata, incluso nel cervello e nel midollo osseo, che generalmente ha un effetto positivo sul benessere generale del paziente.

In combinazione con il massaggio, vengono utilizzate varie infusioni, raccolte e decotti di erbe curative, che purificano e sostengono il corpo. È importante e a dieta - si desidera escludere grassi fritti, affumicati, maionese, bevande gassate e alcol, nonché alimenti contenenti integratori alimentari. In questo caso, vale la pena consumare più frutta e verdura, nonché privilegiare i prodotti agricoli di produzione naturale.

Preparati a base di erbe che aiutano a pulire il corpo, l'autore di questo metodo raccomanda di usare almeno una volta all'anno, sia le persone malate che quelle sane. Perché la comparsa del cancro, secondo Khalisat, contribuisce alla cattiva situazione ambientale che si è sviluppata sul pianeta e che il sistema di pulizia del nostro corpo non è sempre in grado di affrontare da solo le conseguenze di un ambiente negativo.

Per cancro della fase inutilizzabile, si raccomanda di prendere veleni vegetali, ad esempio, la tintura di Hemol. Dopo aver completato il trattamento con Hemlock, vengono prese le tinture di Durnishnik e Devyasil. Quindi bevi il succo di viburno con il miele.

Ad una delle fasi del metodo di Halisat è necessario prendere l'infusione Devyasila

Il passo successivo per 5 giorni due volte al giorno è quello di puntura di timina 10 ml. Quindi viene presa una pausa di 5 giorni e il corso viene ripetuto, ma già 1 volta al giorno e dura 10 giorni.

In parallelo, si dovrebbero bere varie preparazioni di erbe detergenti a base di tarassaco, tatarnik, tè di ivan, calendula o immortelle. Ci saranno anche tasse utili dai fiori di epilobio, rampicante di palude, celidonia, achillea.

Inoltre, vale la pena fare impacchi, imponendo sulle zone interessate tessuto di cotone imbevuto di pomata al 40% di ittiolo. Non è necessario lavare l'unguento, per il prossimo impacco è sufficiente applicare una nuova porzione. Tali compresse dovrebbero essere alternate con lozioni della ragazza invernale ombrello. Il liquido per lozioni è preparato come segue: versare 2 cucchiai con un bicchiere d'acqua e far bollire per 5 minuti. Il brodo risultante viene filtrato e utilizzato.

Metodo di Goluk

Questo metodo, come il precedente, si basa sull'uso di piante medicinali. Ma ci sono solo 5 erbe curative principali coinvolte. La maggior parte delle piante utilizzate nel metodo sono velenose, quindi è molto importante seguire rigorosamente il dosaggio raccomandato. Il corso del trattamento con il metodo di Golyuk dura tre mesi.

Quindi, per il trattamento del cancro richiederà le seguenti piante:

  • celandine;
  • ginseng siberiano;
  • Radici di Badana;
  • Sophora giapponese;
  • Radice di Marin.

Il regime di trattamento è il seguente:

  • Giorni 1, 2, 3 - prendere l'infusione di Badana;
  • 4 ° giorno: bere l'infuso di celidonia;
  • Giorni 5, 6 - usa l'infusione Sophora giapponese;
  • Giorni 7, 8, 9 - bere la tintura di Eleuterococco.
I primi 3 giorni del metodo Golyuk devono prendere la tintura di badan

Prima dell'ingestione, le piante necessitano di una preparazione preliminare.

Le radici di bergenia sono prese nella quantità di 50 g, sono schiacciate e messe in piatti smaltati, tutto questo viene versato 350 g di acqua calda (circa 60 gradi). La miscela viene infusa per 8 ore e conservata in frigorifero. Pronto a bere l'infuso dovrebbe essere un cucchiaio un'ora prima dei pasti, tre volte al giorno.

Le radici di Eleuterococco necessitano di 100 g, vengono schiacciate in pezzi di circa 1 cm, versate in una bottiglia da 0,7 litri e riempite con mezzo litro di vodka normale. La miscela viene infusa per 10 giorni al buio e quindi assunta 40 volte al giorno, 40 gocce in 40 minuti prima di un pasto.

Radice di Marin. Da questa pianta servono anche solo le radici. 50 g della miscela frantumata vengono versati in una bottiglia di vodka e infusi per 10 giorni. La dose raccomandata di 30-40 gocce per mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno. Gocce desiderabili per dissolversi in una piccola quantità di acqua.

Sophora giapponese. È necessario prendere 200 g di frutta, tagliarli a fette e versarli in una bottiglia con 0,5 l di alcool a 56 gradi. Lascia riposare per 10 giorni al buio e al fresco. Talvolta è necessario scuotere la tintura. La bevanda viene consumata 40 minuti prima dei pasti, 35 gocce 2 o 3 volte al giorno. Per la preparazione della prossima partita di frutta abbastanza vecchia versare 150 g dello stesso alcol e insistere per 2 settimane. Quindi puoi usare lo schema descritto.

Celidonia. 12 g di erbe secche e triturate vengono prese e versate in una bottiglia da mezzo litro di vodka. La miscela è necessaria per insistere 5 giorni. Infuso pronto bere un cucchiaio tre volte al giorno 40 minuti prima dei pasti.

Se ci sono tumori esterni, le erbe descritte sono anche usate per impacchi, lozioni e sfregamenti. Sophora Japanese si è massaggiata tre volte nel punto colpito per un intervallo di tre minuti. Mezz'ora dopo, una lozione impregnata di infusione di bergenia viene applicata nello stesso luogo, deve essere conservata per 60 minuti. Dopo aver rimosso la lozione, la procedura viene ripetuta con una sophora.

Il metodo di Lebedev

Nello sviluppo di questo metodo di trattamento, Lebedev si è anche basato sulla teoria parassitaria del cancro. Ha lo scopo di liberare il corpo da virus e parassiti, dopo di che dovrebbero comparire le forze per combattere i tumori maligni. Quando si applica il metodo, è necessario aderire strettamente agli schemi indicati, altrimenti tutto può finire in tragedia per il paziente.

Prima del corso si tiene un mese di preparazione per il trattamento. In tutto il suo paziente dovrebbe usare un decotto di avena. Per preparare il brodo, un bicchiere di grano viene sciacquato e versato dalla sera con un litro d'acqua; Rimangono circa 750 ml di liquido pronto da bere. Secondo l'autore del metodo, il decotto di avena aiuta a liberare il corpo da funghi e parassiti.

Il metodo di Lebedev include la preparazione e la rimozione del decotto di avena

La fase successiva del trattamento continua a pulire il corpo. È mangiare porridge di riso con uvetta o miele non più tardi di 19 ore. Dopo cena, è importante andare a letto prima delle dieci. In ore 2 deve svegliarsi e fare il tè verde come segue: mezzo cucchiaino di tè versare 100 ml di acqua per preparare 6 minuti, aggiungere 4 cucchiai di zucchero, e poi 5 Art. l. cognac, tutto questo è mescolato e bevuto. Dopo 20 minuti, bere 50 ml di olio riscaldato di olio di ricino e andare a letto. Dalle 6:30 alle 7:30 una sedia apparirà con il cibo di ieri, e poi con il muco. Il muco è solo i parassiti escreti. A volte si possono osservare anche vermi vivi.

Se dopo un tale decorso nel corpo sono rimasti ossiuri, causando prurito nell'ano, allora puoi mettere il microclima nella notte. La procedura viene eseguita 3 volte di seguito. Con l'aiuto di un clistere vengono iniettati 50 ml della soluzione seguente: 2 spicchi d'aglio vengono riempiti con 120-150 ml di acqua e infusi per 4 ore. Dopo aver introdotto una tale miscela nell'ano di notte, i parassiti muoiono al mattino e non sono più disturbati.

È importante che il primo decotto di avena sia bevuto tutti i giorni al mattino, non più tardi delle 10 in punto. Gli elminti escreti dal corpo possono provocare gravi intossicazioni, che è ciò che il decotto di farina d'avena aiuta a far fronte. Ad ogni ricevimento si beve mezzo bicchiere, dovrebbero esserci almeno 8 ricevimenti al giorno.

Il cognac per la terapia è adatto a chiunque, anche il più economico, la cosa principale è assicurarsi che non ci siano conservanti o altre impurità nocive.

TRATTAMENTO AL CANCER ALTERNATIVO

Nonostante decenni di ricerca scientifica, decine di miliardi di dollari spesi, il cancro rimane uno dei principali killer, questa malattia ha la spaventosa capacità di resistere alle difese del corpo ed evitare interventi medici. Non sembra allarmante, ma mancano ancora trattamenti efficaci per il cancro. Con le rassicurazioni amichevoli degli oncologi sulla curabilità del cancro nel 95% dei casi, questa patologia ha già preso il secondo posto a causa delle cause di morte nei paesi sviluppati e il numero delle vittime continua a crescere.


John Christian BailarIII, epidemiologo, statistico americano, professore emerito all'Università di Chicago

Negli ultimi 60 anni, il tasso di mortalità per cancro non è cambiato in modo significativo. Dal 1970, il tasso di sopravvivenza totale a cinque anni per tutte le razze è leggermente aumentato dal 49 al 54%. Tuttavia, il professor Billard, ex epidemiologo presso il National Cancer Institute (NCI), e ora presidente del Dipartimento di ricerca medica presso l'Università di Chicago, sottolinea che la riduzione della mortalità è probabilmente il risultato di diagnosi e diagnosi precedenti, e non il risultato di trattamenti per il cancro migliorati.

Se non è possibile rimuovere un tumore dal corpo o ucciderlo in esso da radiazioni, temperature o qualcos'altro, quindi in presenza delle forme più comuni e pericolose di tumori maligni (carcinomi, sarcomi), è impossibile salvare il paziente oncologico. L'unico modo radicale per curare il cancro è quello di rimuovere un tumore maligno nella fase iniziale del suo sviluppo. Ma anche in questo caso è impossibile essere certi che il tumore non si sia diffuso in tutto il corpo sotto forma di micrometastasi, cellule tumorali circolanti o loro complessi. Pertanto, l'idea di un noto specialista del cancro, il Dottore in Scienze Mediche Igor Viktorovich Kuzmin, è chiaro, che gli oncologi, di regola, si astengono dalle previsioni a lungo termine e non garantiscono mai un risultato.


Igor Kuzmin, oncologo, dottore in scienze mediche, capo del dipartimento di informatica e statistica

Spesso puoi sentire parlare di trattamenti alternativi per il cancro. Di solito, questa frase è incorporata nel senso che questi sono i più diversi metodi di trattamento, spesso del tutto inadeguati, la cui efficacia e sicurezza non è stata dimostrata dal metodo scientifico. Bene, e sembra che un tale trattamento da parte della regione sia al massimo fantasy, e tu puoi porre fine a questo. Ma, sfortunatamente, con i tumori maligni comuni, non esistono metodi efficaci, sicuri, o indolori o comprovati per salvare i malati di cancro. Cosa possono offrire gli oncologi in una situazione del genere? Assegnare la chemioterapia per inibire la crescita del tumore. Un po 'più tardi, il trattamento palliativo in hospice, facilitando e allungando il processo di morte nel tempo. In Occidente, in alcuni paesi possono ancora offrire una "buona", rapida e indolore morte - l'eutanasia. Queste sono azioni o inazioni di medici che portano a una morte abbastanza rapida di un paziente senza speranza colpito da un tumore maligno.

Ma se il paziente è ancora forte e molto solvibile, allora sono possibili opzioni non standard, ad esempio, è insolito operare, prescrivere farmaci mirati o provare a prolungare la vita con l'ultima chemioterapia. Inoltre, dal momento che la medicina personalizzata sta appena iniziando a emergere, nessuno dei medici può garantire al paziente che la chemioterapia costosa non lo ucciderà invece del trattamento, o che il farmaco non causerà la comparsa di nuovi tipi di tumori, ecc.

Un esempio di trattamento antitumorale non standard è la case history del miliardario Steve Jobs. Nel 2003 gli è stata diagnosticata una neoplasia pancreatica, ha accettato l'operazione solo nove mesi dopo, dopo molta persuasione dei medici e della famiglia. Secondo il National Cancer Institute (USA), circa 40.000 americani sviluppano il cancro al pancreas ogni anno, e per la maggior parte di loro questa diagnosi significa morte rapida: circa l'80% muore nel primo anno dopo la diagnosi. Non esiste un trattamento efficace. Ma, per fortuna, Jobs aveva un tumore neuroendocrino. Questo è un diverso tipo di neoplasia, più raro (osservato solo nel 5% dei pazienti con carcinoma pancreatico). Tale tumore è meno aggressivo, la malattia è più benigna, i pazienti possono spesso vivere per anni senza trattamento. Nel 2004, i medici hanno rimosso chirurgicamente il tumore di Jobs e hanno dichiarato che l'operazione era radicale (l'intero tumore è stato rimosso) e ha avuto successo. Ma nonostante il trattamento più moderno, la malattia ha continuato a progredire, i residui di tumore diffusi in tutto il corpo sono germogliati nel fegato e nel 2009 Jobs ha subito un trapianto di fegato. E sebbene alcuni importanti chirurghi-oncologi credano che il trapianto di fegato sia accettabile, come opzione di trattamento per i pazienti con tale tumore, gli esperti dicono che questa operazione non può essere generalmente accettata, perché c'è un enorme rischio per il paziente. Immediatamente dopo il trapianto di un organo donatore, è necessario assumere speciali farmaci che sopprimono l'immunità al fine di prevenire il rigetto, ma questi farmaci possono causare una rapida crescita del tumore e una rapida morte del paziente. Il trapianto di fegato nel caso di Jobs non è provato - un metodo alternativo di trattamento, che tuttavia ha in qualche modo prolungato la sua vita.


Mark Origer, un paziente del professor S. Rosenberg

Un paziente di 52 anni, M. Origer, soffriva di melanoma progressivo della pelle, che aveva metastatizzato ai linfonodi e ad uno dei polmoni. È riuscito a eliminare completamente il tumore in otto settimane di procedure sviluppate dall'oncologo S. Rosenberg (USA). Il melanoma è noto per essere il cancro della pelle più aggressivo, uccidendo quasi 8.000 americani all'anno.Il tempo medio di sopravvivenza per il melanoma metastatico è di soli 6-7 mesi. Sono passati tre anni dal trattamento, ma il paziente è ancora in salute. Mark è stato salvato con un metodo sperimentale, la cui efficacia non è stata scientificamente provata né ora né allora. Il suo sangue fu prelevato dal paziente, i linfociti furono isolati in laboratorio, cambiati e aumentati di numero, e poi iniettati di nuovo. Questo è un metodo alternativo di trattamento, è stato efficace per Mark, ma non ha salvato altri dieci pazienti con la stessa malattia. Il metodo Rosenberg è molto costoso (oltre $ 100.000).


Ezekiel Jonathan Emanuel, professore, Università della Pennsylvania

L'oncologo americano, bioetica I. Emanuel, ritiene che la reale efficacia del trattamento sperimentale dei tumori maligni varia dall'11 al 27% (in media, l'efficienza è del 22%). Si conclude che i pazienti all'ultimo stadio della malattia dovrebbero avere un maggiore accesso alle informazioni sui programmi di trattamento sperimentali e, di conseguenza, loro e i loro parenti dovrebbero avere il diritto di sapere quali sono le loro reali possibilità, con una particolare strategia di trattamento. Gli scienziati ritengono che la partecipazione di pazienti affetti da cancro anche nelle prime fasi della ricerca clinica possa essere molto utile per loro. Inoltre, la ricerca di una via d'uscita significa la continuazione della lotta contro la malattia. E se una persona non si arrende, mantiene un livello più alto di qualità della vita.

Pertanto, il trattamento del cancro alternativo è ammissibile solo nella fase di generalizzazione di un tumore maligno, quando i metodi standard noti possono praticamente e teoricamente non essere più efficaci. E se procediamo dal significato della parola "alternativa", come la necessità di scegliere una delle due o più possibilità reciprocamente esclusive. La scelta di un modo alternativo di combattere per la vita dovrebbe essere solo se il paziente è condannato e non vi è alcun rischio di salvezza con i metodi standard di trattamento del cancro.

Uno dei più ricchi uomini d'affari del Regno Unito, l'ex leader del partito conservatore, Lord Maurice Saatchi, affrontò inaspettatamente un problema di cancro. Sua moglie, Josephine Hart, un noto scrittore i cui libri vendettero milioni di copie, si ammalò e morì di cancro ovarico all'età di 69 anni. Lord Saatchi è rimasto sbalordito dal fatto che la moderna oncologia non sia in grado di offrire metodi di trattamento adeguati. "Il cancro è una malattia assolutamente spietata, testarda e progressivamente progressiva", ha detto Maurice. "Ho imparato che il trattamento del cancro è obsoleto, degradante e completamente inefficace. Il tasso di sopravvivenza per il cancro ginecologico è pari allo zero per cento e il tasso di mortalità è del 100%. Queste stesse figure erano 40 anni fa e 400 anni fa. E tutto perché il trattamento ora e 40 anni fa è lo stesso. Abbiamo bisogno di innovazioni come l'aria ".


Maurice Nathan Saatchi (Maurice Nathan Saatchi, Barone Saatchi)

Maurice Saatchi, studiando lo stato dell'oncologia moderna, è giunto alla conclusione che i medici non sono alla ricerca di nuove cure per il cancro perché sono troppo intimiditi dalla prospettiva delle prove. Ha detto che la paura dei dottori della possibilità di diventare imputati nelle azioni legali dei pazienti è ostacolata dal progresso scientifico e non consente lo sviluppo di farmaci radicalmente nuovi, veramente efficaci per il cancro. Secondo Lord Saatchi, tutte le innovazioni sono ostacolate dalla legge sulla negligenza medica, poiché nessun medico ha alcuna difesa reale contro tali accuse. Il signore conosce a malapena la storia dei problemi di trattamento del cancro. Pertanto, va notato che tutte le nuove idee in oncologia per ragioni sconosciute sono state oggetto di diffamazione e di fronte al muro di indifferenza della comunità scientifica oncologica. Puoi dare degli esempi. Negli Stati Uniti, ad esempio, Emanuel Revichi, direttore dell'Istituto di biologia applicata, e William Coley, capo del reparto di trattamento del sarcoma osseo presso il Memorial Sloan-Kettering, erano soggetti a procedimenti legali. Nonostante il fatto che i risultati del trattamento di pazienti oncologici fossero molto convincenti, e persino migliori dei risultati raggiunti oggi nei principali centri specializzati per il cancro, c'erano ancora dei motivi per accusarli di frode. È costato agli scienziati giapponesi di cercare di capire le idee dello stesso Kolya e si è ottenuto il farmaco antitumorale Pitsibanil, che non ha analoghi nella sua efficacia. Lo scienziato tedesco Harold zur Hausen per oltre quarant'anni ha sostenuto senza successo che la base di almeno un tipo di cancro - il cancro cervicale è in realtà un virus. Ha scritto: "Ho lottato con queste prove dalla metà del secolo scorso. Ero convinto che ci fosse qualcosa di virale nella natura del cancro. Le mie supposizioni non erano basate sul nulla, anche se, naturalmente, cosa nascondere, mi consideravano pazzo. "


Harald zur Hausen (Harald zur Hausen) - medico e scienziato tedesco, vincitore del premio Nobel per la medicina e la fisiologia nel 2008, ha scoperto il ruolo dei papillomavirus nello sviluppo del cancro cervicale


Aiuto. Per la prima volta un'ipotesi sulla natura infettiva del cancro cervicale fu fatta nel 1842 (!) Dal professore di medicina clinica presso l'Università italiana di Padova, Antonio Domenico Rigoni-Stern (Domenico Antonio Rigoni-Stern). Fece le sue conclusioni sulla contagiosità di questo cancro sulla base di uno studio del registro di morte dei residenti della città italiana di Verona dal 1760 al 1830. Rigoni-Stern stabilì che il cancro cervicale era più spesso causa di morte di prostitute, donne sposate e vedove, e non era mai stato visto nelle suore e vergini.

Vorrei prestare particolare attenzione all'assoluta assurdità della situazione. L'origine virale, per esempio, una delle forme di cancro nei polli fu scoperta già nel 1911 dall'americano Peyton Routh. negli anni '40 la teoria genetica virale del cancro fu sviluppata dal virologo Leo Zilber, ecc. Cioè, la capacità di base di alcuni virus di provocare alcune forme di cancro era già nota, sul lato di Harald tzur Hausen c'era un'intera storia di scienza oncologica, ma che era ortodossa Gli scienziati hanno tranquillamente ignorato e le sue idee sono state contestate da tutti. Ancora oggi, quando Tsur Hausen quasi mezzo secolo dopo la sua scoperta ha ricevuto il Premio Nobel "per la scoperta di virus del papilloma umano che causano il cancro del collo dell'utero", gli oncologi possono sentire l'affermazione categorica che il cancro non è contagioso. È stato creato un vaccino antitumorale efficace Gardasil. Potrebbe essere stato creato decenni prima. Durante questo periodo, milioni di donne morirono in agonia per cancro cervicale. Harald zur Hausen ha scritto: "Quanto tempo è stato perso! Questo è il numero di persone che sono morte ?! Non tengo più in considerazione gli anni trascorsi nella mia vita. Sono uno scienziato, vivo per amore della scienza e delle persone, perché sono condannati a soffrire perché un gruppo di ortodosse testarde non vuole assolutamente sentire e percepire qualcosa di nuovo?! "

In continuità con il tema della natura infettiva del cancro e il suo trattamento alternativo, facciamo un esempio del Premio Nobel per la Medicina per il 2005.


Barry James Marshall (Barry J. Marshall), professore di microbiologia clinica presso la University of Western Australia, inventore dei test diagnostici per Helicobacter CLOtest e PYtest (a sinistra). John Robin Warren, scienziato australiano, patologo senior presso il Royal Perth Hospital (a destra)

Marshall e Warren negli anni '80 del secolo scorso hanno pubblicato sulla rivista The Lancet l'ipotesi che il batterio Helicobacterpylori (HP) causasse ulcere e cancro allo stomaco. Barry Marshall ha scritto: "Nelle comunità mediche e scientifiche, siamo stati ridicolizzati. Nessuno ci ha creduto. Ma anche se tutti erano contro di me, sapevo che avevo ragione. " E avevano davvero ragione. Nel 2005, Marshall e Warren hanno ricevuto il premio Nobel per la medicina "Per il suo lavoro sullo studio dell'effetto del batterio Helicobacterpylori sulla presenza di gastrite e ulcere gastriche e duodenali".

Successivamente, nel 1994, David Forman è stato in grado di confermare in modo convincente l'assunzione dei premi Nobel sulla capacità dei batteri di provocare un tumore maligno, è stato dimostrato che il 75% dei casi di cancro gastrico nei paesi sviluppati e circa il 90% nei paesi in via di sviluppo sono associati a Helicobacter pylori.


David Forman, capo delle informazioni sul cancro presso l'agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'OMS

Quindi oggi è inequivocabile affermare che l'Helicobacterpylori (HP) è la causa dello sviluppo di due tipi di tumori gastrici maligni: 1) linfoma gastrico di basso grado (malto-linfoma, da MALT - muco-associato-morfico), 2) cancro allo stomaco (adenocarcinoma gastrico). Nel 1994, gli esperti dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) presso l'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno identificato l'Helicobacterpylori come un farmaco cancerogeno di classe 1, il che significa che l'infezione da HP è sicuramente associata all'insorgenza del cancro gastrico. Conosciamo già più di 30 specie di Helicobacter, tra cui ci sono tossine "calme" e aggressive che producono. Ma quelli e altri controllano il sistema immunitario umano e il corpo non può liberarsene da solo.


Non molto tempo fa, gli scienziati tedeschi della Heinrich Heine University di Düsseldorf sono stati in grado di raccogliere dati durante gli studi osservazionali, che indicano che il 60-93% dei pazienti con linfoma B gastrico localizzato e altamente differenziato durante terapia antibiotica semplice ed economica mirava ad eliminare l'infezione H. pylori, c'è una cura per un tumore maligno, cioè una terapia così semplice ti permette di rifiutare il costoso e pericoloso trattamento antitumorale specializzato, incluso Chirurgia radicale, radioterapia o chemioterapia (Helicobacter pylori nel tratto gastrointestinale superiore? Trattamento medico o chirurgico del linfoma gastrico?).

Vorrei prestare particolare attenzione al risultato estremamente importante di Barry Marshall, è riuscito a contrastare le tattiche disumane delle compagnie farmaceutiche che fanno pressione sull'uso di farmaci estremamente costosi che non agiscono sulla causa della malattia, e quindi costringono i pazienti a sottoporsi a un efficace trattamento per tutta la vita, la prova che malattie mortali possono essere curate economicamente da un'alternativa ed elementare farmaci. Curando l'infezione entro 1-2 settimane con i più semplici farmaci antibatterici, una persona è protetta dal cancro allo stomaco o viene salvata dal linfoma.

Nel 2013, siamo stati in grado di rispondere alla domanda estremamente importante: "Perché Helicobacter non causa la malattia in tutti gli infetti?". La metà degli abitanti del mondo è infettata dal batterio Helicobacterpylori. Tuttavia, solo il 10% di tutte le persone infette sviluppa un'infiammazione che porta allo sviluppo di ulcera peptica e cancro.


Karen Ottemann, professore di microbiologia e tossicologia

Scienziati dell'Università della California, guidati da Karen Ottmann, sono riusciti a stabilire che altri tipi di batteri che abitano lo stomaco umano sono in competizione con H.pylori, e la microflora dello stomaco determina se la malattia si svilupperà o meno. Molti medici, così come duecento anni fa, sono assolutamente sicuri che lo stomaco umano sia praticamente sterile, ma in realtà è abitato da molti batteri che determinano i rischi di sviluppare il cancro. Inoltre, dagli studi risulta che la presenza di eliobatteri nello stomaco può essere utile, ad esempio, per proteggere dal cancro esofageo e persino dall'asma Se capisci che la microflora dello stomaco riduce il rischio di sviluppare la malattia, puoi prevedere quali pazienti infetti svilupperanno pre-trattarli per l'infezione o colonizzare artificialmente lo stomaco con batteri ottimali. La scoperta del professor Ottmann cambierà indubbiamente in modo significativo le strategie di trattamento del cancro, esse saranno altamente efficaci e alternative alle attuali basi del trattamento del cancro oggi.

Torniamo a Maurice Saatchi. Ha deciso di cambiare il sistema di lavoro sui farmaci antitumorali e sta cercando di promuovere la propria legge nel Parlamento britannico (di solito il governo introduce leggi al parlamento), che proteggerà i medici da accuse di negligenza e frode e traccia una linea chiara tra "innovazione responsabile" e " esperimenti irresponsabili. " Saatchi sa che il cancro non può essere curato con l'aiuto della sua legge. Ma consentirà il lavoro normale a quegli scienziati che possono trovare medicine. E i divieti esistenti limitano il progresso della scienza.

Il pensiero ortodosso in oncologia è così saldamente radicato tra i medici che non consente di generare nuove idee e strategie di trattamento. Pertanto, il National Cancer Institute (USA) ha proposto e implementato il concetto di creazione di 12 centri di ricerca indipendenti per la ricerca sul cancro, in cui i fisici sono stati assegnati alla posizione di ricercatori principali, non a medici e biologi.


Paul Davies, professore, fisico teorico e astrobiologo, ora è a capo di uno dei 12 centri di cancro fisico finanziati negli Stati Uniti


Charles Lineweaver, un professore di astrofisica presso l'Institute of Planetary Sciences, Australian National University

L'ortodossia in oncologia suggerisce che il cancro sia il risultato di mutazioni genetiche casuali. Tuttavia, Davis e Linewiver credono che la comparsa del cancro causi un insieme di geni che viene trasmesso all'uomo dai più antichi antenati e che è responsabile dei meccanismi di specializzazione cellulare ed è incluso nelle prime fasi embrionali dello sviluppo dell'organismo. Questo set, o un complesso associato di geni, quando esposti a sostanze chimiche, radiazioni o processi infiammatori sul corpo, si accende e non funziona correttamente nell'età adulta.

Diversi gruppi di ricerca di tutto il mondo presentano prove che c'è molto in comune tra l'espressione di geni in un tumore e in un embrione, e questo ancora una volta rafforza la teoria di Davis e Linewiver. Davis sottolinea la necessità di una prospettiva radicalmente nuova sulla natura del cancro.

La base del moderno trattamento specialistico dei pazienti oncologici è la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia.

La crescita delle conoscenze nel campo della biologia cellulare e molecolare ci porta in modo significativo alla comprensione della natura e dei meccanismi della trasformazione maligna e della crescita tumorale, che a sua volta aumenta il numero di critiche sui metodi standard di trattamento del cancro.

Ciò è dovuto a un numero di scoperte.

In primo luogo, sono state rilevate cellule staminali tumorali, le cui proprietà biologiche sono significativamente diverse dalle proprietà delle principali cellule tumorali.

In secondo luogo, è stata rivelata l'eterogeneità delle cellule tumorali. Nella lotta contro il sistema immunitario dell'ospite e nel processo di superamento degli attacchi medici sul cancro, avviene la selezione (selezione) di nuovi tipi di cellule tumorali, che diventano più aggressive e resilienti. L'eterogeneità è uno dei fattori più importanti grazie ai quali la comunità delle cellule tumorali è in grado di adattarsi alle condizioni ambientali più sfavorevoli e sopravvivere in un organismo vivente - il portatore del tumore. Costantemente ci sono nuove varianti di campioni di cellule. Queste opzioni possono interagire l'una con l'altra, aiutando il tumore a sopportare tutto ciò che può inibire la sua crescita. Esiste una cosiddetta evoluzione del tumore.

In terzo luogo, vengono descritti i meccanismi della chemioterapia e della radioresistenza, che consentono alle cellule tumorali di essere invulnerabili all'arsenale di agenti ed effetti antitumorali. Il fenomeno della cross chemio e della radioresistenza è stato scoperto e studiato.

Di norma, un metodo chirurgico o una radiazione viene utilizzato per trattare le prime fasi del cancro. I pazienti nei quali la malattia è in una fase precoce sono curati con metodi standard di cura oncologica nel 95% dei casi. Per le prime fasi della crescita maligna, il trattamento alternativo è inaccettabile e inappropriato. Ma la rimozione efficace del tumore primitivo, purtroppo, non sempre garantisce il recupero. Spesso, le metastasi sono già presenti nell'organismo prima di una diagnosi e prima dell'inizio del trattamento in una proporzione significativa dei pazienti e, a causa delle loro piccole dimensioni (micrometastasi circolanti nelle cellule tumorali), non sono praticamente rilevate dai metodi di imaging disponibili. Gli oncologi ritengono che in tali casi la rimozione di un tumore rilevato abbia un effetto positivo minimo sul decorso globale della malattia. A volte la rimozione del tumore primitivo e il trauma operativo portano addirittura ad una crescita accelerata delle metastasi. Ciò è dovuto al noto fenomeno di sopprimere la crescita dei fuochi metastatici da parte del tumore primario. Di conseguenza, quando il sito del tumore primario viene rimosso, l'effetto dell'inibizione viene rimosso e la crescita delle metastasi a distanza viene accelerata. In questi pazienti, la causa principale della successiva mortalità è la crescita delle metastasi tumorali, che spesso colpiscono diversi organi vitali.


Lorenz Zimmerman (Zimmerman L.E.), Professore di Oftalmologia e Patologia, padre della moderna patologia dell'organo della visione (USA)

Nel 1979, un eccezionale patologo americano, il professor Lorenz Zimmerman concluse che l'enucleazione (rimozione) dell'occhio affetto da melanoma provoca la metastasi di questo tumore e accelera la morte dei pazienti.

La radioterapia non può salvare una persona malata se ci sono più metastasi distanti o un tumore cresce, per esempio, nelle pareti di grandi vasi. Inoltre, alcuni tumori hanno inizialmente radioresistenza - maggiore resistenza alle radiazioni. Questa caratteristica è caratteristica dei tumori delle ghiandole salivari, del cancro allo stomaco e del colon e del melanoma della pelle. Al fine di danneggiare a sufficienza un tale tumore, è necessario infliggere danni inaccettabili ai tessuti normali circostanti.

Recentemente, gli scienziati americani hanno scoperto che la lunghezza d'onda dei raggi X utilizzata per trattare il cancro al seno sta trasformando le cellule tumorali in cellule staminali cancerose molto più pericolose.


Frank Pajonk, professore associato, dipartimento di radiologia oncologica

La radioterapia per il cancro al seno uccide circa la metà delle cellule tumorali, ma le cellule del cancro al seno sopravvissute si trasformano in cellule staminali tumorali più aggressive e pericolose, che sono molto più resistenti al trattamento. Inoltre, queste cellule staminali tumorali indotte da radiazioni hanno mostrato un aumento di oltre 30 volte della capacità di metastasi, rispetto alle cellule di cancro al seno non irradiate prima dell'irradiazione. Quest'ultimo studio solleva la questione della fattibilità della radioterapia per il cancro.

La chemioterapia è uno dei metodi principali per il trattamento delle malattie tumorali, in quanto è un tipo di trattamento sistemico per il cancro. Ciò significa che con questo tipo di terapia, i farmaci che entrano nel flusso sanguigno influenzano l'intero corpo. In un processo comune, viene utilizzato come metodo principale per influenzare le cellule tumorali che sono già penetrate o potrebbero essere penetrate in altri organi.


Soukhi R., Tobias J. Cancer e il suo trattamento
(Cancro e sua gestione). 2009.

L'efficacia della chemioterapia si basa sulla differenza del tasso di sviluppo della massa tumorale e delle cellule rigeneranti di organi e tessuti sani. I farmaci chemioterapici influenzano principalmente le cellule in via di sviluppo, di cui il tumore è spesso il tumore primario. Ma la rapida crescita e lo sviluppo sono anche caratteristici di un numero di cellule vitali e vitali: queste sono cellule della membrana mucosa del tratto gastrointestinale (bocca, stomaco, intestino) e il sistema ematopoietico (compreso il sistema immunitario). I farmaci chemioterapici non solo uccidono e rallentano la crescita di un tumore canceroso, ma hanno anche un effetto meno distruttivo sul corpo. Si pensava che tutte le cellule tumorali crescessero rapidamente, e ora la scoperta più importante è stata fatta che il tumore ha anche lentamente dividendo le cellule staminali, che, a causa delle loro caratteristiche, sono resistenti agli effetti della chemioterapia. E se nel corso della terapia è possibile ottenere una significativa riduzione della dimensione del tumore, ad esempio, dieci volte, da dieci centimetri a uno, allora in precedenza era percepito come un grande successo. Ma ora è chiaro che la dimensione del tumore non è importante quanto la capacità delle cellule staminali tumorali di sottoporsi a terapia. Se le cellule staminali sono sopravvissute, il tumore inizierà immediatamente a crescere di nuovo. Con ogni ciclo di chemioterapia, il tumore acquisisce sempre più capacità di resistere al trattamento e la salute del paziente si sta deteriorando sempre di più. È possibile che a causa della cattiva condizione generale del paziente, la chemioterapia non sia possibile e il tumore continui a progredire.

La maggior parte dei tumori che possono essere curati sono una rara specie di questa malattia, tra cui tumori infantili, leucemia, linfoma e tumori testicolari. Il ruolo della chemioterapia nel curare il maggior numero di persone affette da cancro, purtroppo, è piccolo. L'effetto terapeutico della chemioterapia si manifesta in uno dei quattro pazienti oncologici. Nei casi di un processo tumorale comune, se non è possibile aumentare il tasso di sopravvivenza, è possibile ottenere solo un sollievo sintomatico della malattia nei singoli pazienti che usano la chemioterapia.

Quando si tratta, ad esempio, di carcinoma a cellule squamose del polmone o adenocarcinoma del pancreas, la chemioterapia praticamente non dà casi di un risultato positivo pronunciato.

L'oncologia moderna è nella più profonda crisi. La chemioterapia è il principale metodo di trattamento in oncologia, e per i tumori comuni è spesso l'unica possibile. Non è più possibile nascondere l'efficacia clinica minima della terapia tossica per salvare i pazienti oncologici.


Tre noti professori oncologi australiani hanno pubblicato sulla rivista Clinical Oncology i risultati della loro ricerca basata su un'analisi dei documenti ufficiali di trattamento di pazienti adulti affetti da cancro in Australia (72964 persone) e negli Stati Uniti d'America (154971 persone) che hanno ricevuto la chemioterapia.


Graeme W. Morgan, Professore, Dipartimento di Radioterapia Oncologica, Centro di Cancro al Centro per il Cancro al Centro di Sydney, Royal Hospital


Robyn Ward, professore, capo della scuola clinica Prince of Wales, UNSW, responsabile del programma di trattamento per il cancro degli adulti presso il Centro di ricerca sul cancro di Lowey


Michael Barton, Professore di Radioterapia Oncologica presso l'Università del New South Wales, Responsabile della ricerca, Ricerca sul cancro e ricerca sul cancro (CCORE), e l'Istituto di ricerca medica applicata all'Ospedale di Liverpool

Si è concluso che il contributo complessivo della chemioterapia citotossica terapeutica e adiuvante nella sopravvivenza a 5 anni dei pazienti adulti affetti da cancro è del 2,3% in Australia e del 2,1% negli USA. Gli autori chiedono come sia possibile che sia così lievemente efficace per la sopravvivenza I pazienti chemioterapici possono essere combinati con un aumento dei costi e una vendita di farmaci chemioterapici che valgono centinaia di miliardi di dollari? L'efficacia della chemioterapia in un tasso di sopravvivenza a 5 anni tende a zero con il pancreas, l'ovaio, la vescica, la prostata, il rene, il cancro allo stomaco, così come con il sarcoma dei tessuti molli, il melanoma, i tumori cerebrali, il mieloma comune.


Ulrich Abel (Ulrich Abel) Centro di ricerca sul cancro di Heidelberg (Germania)

Ulrich Abel ha scoperto uno dei segreti nascosti in oncologia. Non ci sono mai stati studi che possano dimostrare che, a seguito della chemioterapia, i pazienti abbiano una migliore possibilità di sopravvivenza. In tutte le prove, solo l'efficacia di nuovi farmaci tossici è stata confrontata rispetto a quelli esistenti.


Anthony Letai, MD, PhD

Dovrebbe essere notato un altro fatto molto importante - non c'è una spiegazione scientifica sufficiente dell'effetto antitumorale della chemioterapia. Nessuno degli oncologi sa come la chemioterapia può uccidere un tumore canceroso. Per molti anni, si è ipotizzato che la chemioterapia agisca su cellule a crescita rapida. Dal momento che le cellule tumorali crescono rapidamente, devono in qualche modo uccidere le tossine in primo luogo. Ma non tutto è così semplice. In primo luogo, ci sono diversi tipi di cancro in rapida crescita che non rispondono ai farmaci chemioterapici.In secondo luogo, ci sono diversi tipi di tumori a crescita lenta che rispondono all'azione delle tossine. In terzo luogo, nel corpo ci sono cellule a crescita rapida nel midollo osseo, nell'intestino e nella pelle. Questi tessuti sani sono gravemente colpiti, con le cellule della pelle in misura minore, ma rimangono vivi, e non appena la "chimica" cessa di agire, il più delle volte è in grado di riprendersi da soli. Scienziati americani del Dan-Farber Cancer Institute sulla rivista Science hanno pubblicato una spiegazione secondo cui la chemioterapia agisce principalmente sulle cellule tumorali in via di estinzione (che sono sull'orlo dell'autodistruzione), con scarso effetto sulle cellule tumorali vitali. In altre parole, le cellule tumorali che sono sull'orlo dell'apoptosi sono più sensibili alla chemioterapia rispetto ad altre. "Abbiamo trovato un alto grado di correlazione tra le cellule tumorali che erano più sensibili al suicidio e le cellule che sono più sensibili alla chemioterapia," l'anziano L'autore dello studio è Anthony Letai. "Molti farmaci chemioterapici agiscono danneggiando le strutture delle cellule tumorali, in particolare il DNA e i microtubuli", spiega Letai. "Quando il danno diventa così significativo da non poter essere riparato, le cellule iniziano un processo noto come apoptosi, sacrificandosi per evitare di trasferire questo danno ai loro discendenti."


Timothy Wilt Professor of Medicine presso l'Università del Minnesota, Coordinating Editor, VA Cochrane Collaborative Review Group for Prostatic Diseases Malignità urologiche

Inoltre, non c'è alcuna fiducia nella correttezza delle strategie mediche scelte nella moderna oncologia. Uno degli ultimi studi che ha scioccato gli oncologi al 27 ° Congresso dell'Associazione Europea di Urologia (Parigi, 2012), è iniziato nel 1993 sotto la guida di Timothy Wilt. Hanno partecipato 731 pazienti con cancro alla prostata, la cui salute è stata monitorata per 12 anni. La condizione dei pazienti affetti da cancro alla prostata che avevano rimosso le ghiandole prostatiche è stata confrontata con coloro che si sono rifiutati di fare l'operazione, assumendo un atteggiamento attendista. Si è riscontrato che il tasso di sopravvivenza di coloro che sono stati sottoposti all'operazione era del 3% più alto, mentre è possibile che la differenza del 3% sia generalmente un "errore possibile". E nel caso del cancro alla prostata a crescita lenta, il trattamento può essere molto più dannoso del cancro stesso. Gli effetti collaterali associati alla chirurgia e alle radiazioni sulla prostata comprendono incontinenza urinaria, impotenza e grave disfunzione intestinale. Il trattamento riduce la qualità della vita dei pazienti e comporta gravi costi sociali ed economici: la ricerca di Wilt è stata confermata in Gran Bretagna. È stato stabilito che spesso gli interventi chirurgici non migliorano le statistiche di sopravvivenza dei pazienti con carcinoma della prostata. Migliaia di pazienti sono sottoposti a operazioni dolorose, ma allo stesso tempo non ne traggono alcun vantaggio.

Medicina alternativa nel trattamento del cancro

Il desiderio di usare tutti i metodi possibili e impossibili, scientifici e non scientifici nella lotta contro il cancro è molto chiaro. Grave stress emotivo, trattamento severo, in alcuni casi la sensazione che non ci sia nulla da perdere - tutto ciò spinge i pazienti ei loro familiari alla medicina alternativa. È più vicino e più chiaro, è spesso "naturale", i suoi autori promettono una cura rapida e indolore, spiegano la natura della malattia e il modo di affrontarla con le dita, mentre i medici usano termini astrusi e non sono in grado di dire perché il cancro. Ma la medicina alternativa può sostituire la chemioterapia? Cosa c'è dietro le meravigliose storie di guarigione? E quando i metodi "naturali" aiutano davvero?

In che modo la medicina alternativa differisce dalla medicina convenzionale?

Per combattere il cancro, la medicina basata sulla scienza offre tre tipi principali di trattamento: la chemioterapia, la radioterapia e la chirurgia. È dimostrato che questi metodi possono ottenere una cura più della metà del tempo. Nel corso del tempo compaiono nuovi farmaci (mirati) che non provocano effetti collaterali che di solito si verificano durante la chemioterapia. Ma molti pazienti non sono soddisfatti di questi metodi e cercano di usare altri mezzi. A volte in aggiunta al principale metodo di trattamento (questo farmaco è chiamato complementare), a volte invece di esso (medicina alternativa). La medicina complementare è spesso utilizzata ufficialmente negli ospedali. Questo è il massaggio, l'agopuntura, la riflessologia, lo yoga, ecc. Con esso, puoi migliorare le condizioni generali del paziente, liberarti dalla nausea, dal dolore, dall'ansia e altro.

La medicina alternativa consiste nel liberarsi dal cancro usando una varietà di mezzi: dalla fame all'assunzione di cherosene all'interno. Puoi spesso sentire storie di conoscenti di conoscenti guariti dal cancro in questo modo. Molti media amano anche parlare di casi di trattamento senza la partecipazione di medici. Ma quanta verità c'è in questo?

La medicina moderna si basa sulle prove. Affinché la medicina possa essere attivamente utilizzata in medicina, deve sottoporsi a un esame e una ricerca indipendenti su migliaia di pazienti. Le storie di pazienti sul forum in questo caso non sono sufficienti. Ma devono fare affidamento su, scegliendo un metodo di trattamento con farmaci alternativi. Ci sono persone che affermano di aver recuperato a causa di qualche metodo, e ora vendono i loro libri e rilasciano interviste. Ce ne sono molti in tutto il mondo, ma quando iniziano a controllare, si scopre che non avevano il cancro, o che il cancro non andava da nessuna parte e nel tempo uccide il paziente.

La medicina alternativa è una medicina che non ha dimostrato la sua efficacia. Se lo avesse dimostrato, questi metodi sarebbero stati trasferiti alla medicina ufficiale. Questo è successo più di una volta. Ad esempio, l'aspirina è stata ottenuta per la prima volta dalla corteccia di salice e il farmaco anticancro Taxol dalla corteccia e dagli aghi dell'albero del tasso del Pacifico. I farmaci per vari tipi di cancro sono ricercati nella medicina tradizionale e, se trovano qualcosa, sono sicuramente usati, ma in forma purificata e in stretto dosaggio. Il fatto è che le piante non sono state formate per trattare le persone, quindi molte delle sostanze che contengono sono necessarie in particolare per la protezione dagli insetti, cioè sono tossiche. Inoltre, il dosaggio di una particolare sostanza, per esempio, in un foglio, varia da pianta a pianta, quindi non si sa quanto e in che cosa effettivamente una persona riceva.

I sostenitori della medicina alternativa amano parlare di teorie della cospirazione, che esiste una cura per tutti i tipi di cancro, è semplice e naturale, ma le compagnie farmaceutiche che si servono di sé proibiscono di parlarne. Queste affermazioni non reggono l'acqua.

Tra i dipendenti di aziende farmaceutiche, i ricercatori oncologici, tra i loro parenti, ci sono persone che muoiono di cancro. Il premio Nobel Ralph Steinman, che ha partecipato allo sviluppo di farmaci per le malattie oncologiche, non ha vissuto per vedere il premio a causa del cancro al pancreas.

Tutti i tumori sono molto diversi l'uno dall'altro. Anche un cancro al seno ha quattro diversi sottotipi. E una singola medicina che ucciderebbe qualsiasi cellula cancerosa non può essere una panacea per definizione.

Cosa dice la scienza?

Poiché la scienza medica è interessata a metodi alternativi di cura del cancro, sono stati condotti molti studi che hanno dato risultati diversi. In alcuni casi, possiamo tranquillamente dire che questo metodo di trattamento fa male solo, ma a volte la scienza medica non è così categorica.

Perossido di idrogeno nel trattamento del cancro

All'inizio del 20 ° secolo, un medico americano ha suggerito che tutti i tipi di cancro sono causati da una tossina, che può essere eliminata con l'ossigeno. Si è scoperto che le malattie oncologiche non sono causate da una tossina, inoltre, il cancro è un insieme di diverse malattie: diverse per struttura, origine, ecc.

Più tardi è diventato chiaro che le cellule tumorali hanno bisogno di meno ossigeno rispetto ad altre cellule del corpo. Tuttavia, gli studi hanno rilevato che un ambiente contenente molto ossigeno non influenza la vita delle cellule tumorali.

Tuttavia, alcune persone affermano ancora che l'ossigeno nel perossido di idrogeno aiuta il corpo a combattere il cancro, migliorare il sistema immunitario e promuovere la produzione di antiossidanti. Allo stesso tempo, quando le organizzazioni ufficiali iniziano a indagare sui casi di cura con perossido di idrogeno, risulta che nessuno può fornire prove del loro caso (pazienti presumibilmente guariti continuano a essere malati, rifiutano di parlare della loro storia, scompaiono, muoiono o non hanno alcun cancro confermato in passato ).

Ci sono stati casi di morte dall'assunzione di perossido di idrogeno all'interno. Particolarmente pericolosa è la soluzione concentrata, che può causare vomito, gravi ustioni della faringe e dello stomaco, sanguinamento nello stomaco e nell'intestino. L'inalazione di vapori di perossido di idrogeno può anche causare difficoltà respiratorie. Ma il più pericoloso - iniezioni di perossido di idrogeno. Con questa introduzione, le cellule sane sono danneggiate e nel sangue possono formarsi vesciche che possono provocare, ad esempio, cancrena o cecità.
In altre parole, il perossido di idrogeno è un buon disinfettante e solo.

Trattamento del cancro con soda

Le persone che promuovono il trattamento del cancro con la soda sostengono che il tumore è il risultato di un'infezione causata dal fungo di lievito Candida albicans, e la soda può ucciderlo. Questo approccio è particolarmente attivamente promosso dal medico italiano Tullio Simoncini. A proposito, la sua licenza medica è stata revocata, è stato anche condannato per frode e morte a causa di azioni illegali.

La scienza non conferma la teoria della natura fungina del cancro: sotto un microscopio, non si trovano funghi o lieviti nelle biopsie tumorali. Tuttavia, dopo la chemioterapia, quando si sviluppa un'immunodeficienza secondaria, può svilupparsi un'infezione micotica, ma già sullo sfondo di una malattia oncologica.

Tuttavia, se il cancro è stato causato da Candida albicans, la soda non si sarebbe adattata - per il trattamento delle infezioni da lieviti e funghi, ci sono altri farmaci di comprovata efficacia.
Chiunque abbia intenzione di bere la soda, è necessario capire: è semplicemente pericoloso. Sì, a volte l'uso di grandi quantità di soda non causa conseguenze negative. Ma in alcuni casi, è possibile modificare il pH del sangue e la successiva alcalosi - una violazione dell'equilibrio acido-base nel corpo, che porta al deterioramento del cuore e convulsioni.

Oncologia e digiuno

L'idea del digiuno terapeutico è che aiuta a disintossicare il corpo. L'idea è questa: troppe tossine e scorie si accumulano nel nostro corpo, contribuendo alla crescita del tumore. Per farli uscire e guarire, devi morire di fame. Si presume inoltre che il tumore possa "morire di fame". La teoria delle "tossine e scorie" non è confermata nella scienza, soprattutto perché le persone che promuovono attivamente questa idea di solito non possono nominare sostanze specifiche con un effetto così negativo sul corpo.

Il digiuno è diverso. In alcuni casi, una persona beve solo succhi, a volte - non usa assolutamente niente, nemmeno l'acqua. A causa della fame, possono verificarsi mal di testa, affaticamento, pressione bassa, ecc.. In futuro, i problemi possono trasformarsi in danni al fegato, ai reni e ad altri organi. Il tumore nel frattempo crescerà solo. Il digiuno secco piuttosto rapidamente (in pochi giorni) porta il corpo indebolito dalla malattia alla disidratazione e alla successiva morte.

Getto di castoro

Il flusso di castori è una sostanza secreta dalle ghiandole dei castori del fiume. Può essere aggiunto come aromatizzante in alcuni prodotti (ad esempio, bevande, dolci). Le persone che vendono il flusso di castori come medicina, insistono sul fatto che uccide batteri, funghi, migliora il sistema immunitario e quindi contribuisce al trattamento del cancro. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche di questo - negli studi è stato trovato che il flusso di castori ha solo debole attività antibatterica.

Trattamento del cancro al cherosene

Il cherosene è molto popolare in Russia come trattamento per il cancro. Per il corpo umano, il cherosene è veleno. E prima che uccida un tumore, che non è più suscettibile ad esso rispetto alle cellule del corpo, la persona morirà. Prima di questo, il paziente si riprenderà. Il cherosene colpisce il sistema nervoso (causando irritabilità, eccitamento costante, convulsioni, mal di testa) e il tratto digestivo (causando dolore, ustioni, sanguinamento) e il sistema cardiovascolare (riducendo drasticamente la pressione). A differenza del cherosene, la chemioterapia agisce almeno più specificamente sulle cellule tumorali, causando molti meno effetti collaterali.

Graviola (guanabana)

Nei social network, l'informazione che il miracolo frutto della guanabana tratta il cancro si sta diffondendo abbastanza attivamente. In effetti, l'estratto di graviola ha mostrato un effetto solo sulle colture cellulari di alcuni tipi di cancro. Secondo le statistiche, con questo risultato solo un terzo dei farmaci mostrerà la loro efficacia e sicurezza in ulteriori studi su animali e nell'uomo. E la prognosi per graviola non può essere definita ottimistica, dal momento che i pazienti che lo hanno usato hanno ripetutamente registrato problemi neurologici (incluse allucinazioni), così come un consumo regolare può avere un effetto tossico sul fegato e sui reni.

Ci sono anche molti altri, meno popolari in Russia, metodi e droghe che presumibilmente combattono il cancro. In parole povere, possono essere divisi in due gruppi.

1. Non ci sono prove di efficacia.

Questa categoria include:

- la cartilagine di squalo (infatti, gli squali non hanno una protezione unica contro il cancro - soffrono anche di malattie oncologiche.Gli studi non hanno dimostrato alcuna efficacia della cartilagine di squalo, ma reazioni avverse possono essere: vomito, epatite, stitichezza);
- Gerson therapy (l'efficacia non è dimostrata);
- dieta macrobiotica (l'efficacia non è dimostrata);
- tè verde (l'efficacia non è stata dimostrata, può aumentare l'effetto di paclitaxel e peggiorare l'effetto di bortezomib, effetti collaterali - vomito, insonnia, diarrea);
- Coenzima Q10 (l'inefficacia è stata dimostrata nella ricerca);
- Estratto di timo (c'è una forte evidenza di inefficacia);
- estratto di funghi shiitake (efficacia non provata);
- Vitamina C (l'uso di alte dosi non ha funzionato negli studi, può interagire con il farmaco bortezomib);
- pectina di agrumi modificata (efficacia non comprovata);
- olio di pesce (non influisce nemmeno sui sintomi della malattia);
- Omeopatia (efficacia non provata);
- dieta a basso contenuto di carboidrati (ovviamente, un sacco di zucchero nella dieta non è buono, perché una persona è rapidamente satura, non avendo abbastanza tempo per mangiare abbastanza grassi, proteine, vitamine, microelementi, ecc., tuttavia, la dieta a basso contenuto di carboidrati non ha dimostrato di influenzare il trattamento del cancro);
- antiossidanti (secondo dati di ricerca, vitamine A, C, E, beta-carotene, il selenio aumenta anche la mortalità in alcune malattie oncologiche, la radioterapia e l'assunzione concomitante di vitamina E e beta-carotene aumentano la mortalità da tumore della testa e del collo);
- Curcumina (apparentemente, non viene assorbita, ma viene eliminata naturalmente dal corpo, ma in teoria può interagire con una varietà di farmaci chemioterapici);
- tisana "Essiak" (l'efficacia non è provata, può interagire con la chemioterapia).

2. Esistono prove contrastanti in merito all'efficacia.

Questa categoria include:
- l'estratto di vischio in studi su colture cellulari e animali mostra un buon effetto. Sebbene gli studi sull'uomo forniscano risultati contrastanti. Vi sono anche prove della tossicità dell'estratto nel fegato e della probabilità di shock anafilattico;
- L'estratto di erba di San Giovanni (ipericina) agisce probabilmente se iniettato nel tumore e fotoattivato. Può funzionare con carcinoma a cellule squamose, cancro alla vescica, pancreas e cancro alla prostata. Ma avere la volontà di prendere l'erba di San Giovanni in parallelo con la chemioterapia è una pessima idea, poiché interagisce con quasi tutti questi farmaci e può causare effetti indesiderati;
- L'astragalo di erbe cinesi, secondo i suoi venditori, aumenta l'immunità. In alcuni studi, l'astragalo ha dimostrato di migliorare le condizioni di una persona e la risposta al trattamento durante la chemioterapia, ma interagisce con la ciclofosfamide.

3. Farmaci e metodi per far fronte ai sintomi.

Questa categoria include:
- Una dieta con abbondanza di frutta e verdura, a quanto pare, migliora il benessere generale dei malati di cancro;
- La melatonina può aiutare ad alleviare la condizione dei pazienti terminali malati;
- l'agopuntura probabilmente affronta la nausea, tuttavia ci sono alcuni dubbi sull'imparzialità delle persone che hanno condotto la ricerca. Per quanto riguarda l'effetto analgesico, i dati sono contraddittori. Ma la bocca secca per i tumori della testa e del collo rischia di scomparire davvero durante l'agopuntura;
- l'ipnoterapia aiuta a controllare il dolore, la nausea e il vomito (quest'ultimo richiede prove più convincenti di quanto non sia ora), può anche essere utile per ridurre la paura dei bambini nei confronti delle procedure;
- La psicoterapia cognitivo-comportamentale aiuta a migliorare la qualità della vita dei pazienti con cancro;
- meditazione, esercizi di respirazione, massaggi, musicoterapia, arteterapia, yoga, qigong e riflessologia sono usati per ridurre la gravità dei sintomi (dolore, nausea, affaticamento) e migliorare la qualità della vita. Gli studi dimostrano che questi metodi aiutano in alcuni casi, sebbene l'effetto possa essere instabile;
- Il ginseng e il guaranà a cinque foglie, secondo alcuni, riducono l'affaticamento nei pazienti oncologici;
- l'attività fisica moderata in numerosi studi ha mostrato il suo effetto sulla riduzione della mortalità nel cancro al seno, nel cancro alla prostata e nel cancro colorettale. Tuttavia, è meglio che il medico selezioni un programma in base alle condizioni del paziente e alle ultime raccomandazioni della comunità medica globale.

prevenzione degli infortuni

Se decidi di ricorrere alla medicina alternativa - per prendere vari estratti, bere tisane o persino perossido di idrogeno, non aver paura di dirlo al medico. Naturalmente, il medico non può supportarti in questa decisione, ma deve scoprire come il farmaco scelto interagisce con ciò che ti dà. Alcune erbe possono accelerare o, al contrario, bloccare l'assorbimento di un farmaco chemioterapico, a causa del quale non influenzerà la malattia come previsto. L'uso di alcuni rimedi a base di erbe prima della chemioterapia può compromettere la suscettibilità delle cellule ai farmaci farmacologici. Il medico deve essere consapevole di quali supplementi nutrizionali e medicinali si assumono per monitorare il trattamento.