Test delle cellule del cancro cervicale

L'oncologia è diventata comune tra le persone di tutte le età. Per quanto riguarda la parte femminile della popolazione, gli organi del sistema riproduttivo, in particolare la cervice uterina, sono maggiormente a rischio di sviluppare un processo oncologico. Con la diagnosi precoce del cancro cervicale, è possibile non solo salvare la vita di una donna, ma anche ripristinare completamente la sua salute preservando la funzione riproduttiva. Per rilevare le cellule tumorali può essere fatto analizzando il cancro cervicale. La ricerca nelle prime fasi del corpo di una donna consente di fissare il marker tumorale della cervice, se c'è un processo maligno. Comprendiamo, l'analisi del cancro cervicale come viene chiamata, quando dà, e come evidenziato dai suoi risultati.

Patogenesi del cancro della cervice uterina

Il cancro cervicale, l'abbreviazione di cancro cervicale, è una neoplasia maligna. La patologia del cancro ha due varietà: carcinoma a cellule squamose e adenocarcinoma. Il più suscettibile al cancro delle donne nell'utero di età compresa tra 32 e 57 anni. Uno dei motivi dello sviluppo dell'oncologia della cervice uterina nel 70% dei casi clinici è la presenza di 18 o 16 sierotipi nel papillomavirus umano. Quando una donna entra nel corpo, l'HPV viene spesso distrutta dall'immunità. Ma nel caso di indebolimento delle forze protettive, il papillomavirus umano inizia a progredire, il che porta a cambiamenti patologici nell'epitelio della cervice uterina.

Gli scienziati hanno scoperto una stretta relazione tra l'insorgenza del cancro cervicale e il frequente cambio di partner sessuali nelle donne, nonché l'inizio precoce della vita sessuale promiscua (nelle ragazze sotto i 16 anni di età). È la mancanza di interesse per la purezza, sia fisica che morale, nel comportamento sessuale che comporta l'HPV e il cancro cervicale. È anche noto che il fumo di tabacco nel tempo porta a processi di cancro, incluso il cancro dell'utero.

Il quadro clinico dell'oncologia della cervice

I processi oncologici nella prima fase non si rivelano. Ma gradualmente, man mano che la patologia si sviluppa, una donna può notare sintomi allarmanti, indicando la presenza di un processo al di sotto della media. La completa guarigione del cancro della cervice uterina è possibile solo se viene rilevata anche prima della comparsa dei principali segni clinici, cioè nella fase più precoce. Ogni giorno, il processo oncologico sta prendendo piede, e più si avvicina alla fase attiva, minore è la possibilità di preservare la salute della funzione riproduttiva della donna. Per questo motivo, ogni donna dovrebbe conoscere i sintomi dello sviluppo di tumori maligni nei genitali.

Sintomi di oncologia della cervice uterina:

  1. L'ipertermia subfebrillare indica lo sviluppo della patologia oncologica, quando la temperatura corporea è mantenuta a 36,9-38,3 gradi per un lungo periodo.
  2. Se l'eccessiva affaticabilità, debolezza, anemia nella dieta normale e in assenza di perdita di sangue visibile vengono aggiunti alla temperatura elevata, questi segni dovrebbero essere una ragione per un pronto trattamento in ospedale per i test cervicali uterini.
  3. Qualsiasi scarica dal tratto genitale, specialmente in combinazione con i suddetti sintomi, eloquentemente segnala, almeno, un processo infettivo-infiammatorio, incluso uno oncologico. Le secrezioni uterine possono essere diverse: trasparenti, con una sfumatura verdastra o giallastra, brunastra o sanguinolenta. Può essere spalmato male o abbondantemente, con la presenza di un odore fetido (dovuto alla rottura dei tessuti tumorali) o senza di esso. Le scariche dell'apparato genitale sono permanenti, periodiche o associate a qualsiasi tipo di attività sessuale (contatto sessuale) o fisico (sollevamento pesi).
  4. Nelle fasi successive del processo oncologico, il dolore viene aggiunto a tutti i sintomi elencati in precedenza. Il dolore si manifesta non solo nell'area degli organi dell'apparato riproduttivo di una donna, ma può anche diffondersi alla regione lombare, all'addome, alle cosce. La sindrome del dolore nel cancro del collo dell'utero è di lunga durata e non si ferma quando si assumono antidolorifici convenzionali. Questo è il segno più ovvio di un processo canceroso nel corpo. Perché, molti dovrebbero essere consapevoli del fatto che speciali farmaci potenti sono prescritti per alleviare il dolore nei pazienti oncologici, quelli standard semplicemente non funzionano su di loro.

Nelle fasi successive, le strutture oncellulari, cioè le metastasi che penetrano negli organi vicini, accompagnano il carcinoma. Di solito, la metastasi colpisce i tessuti dell'intestino e della vescica. La sconfitta delle strutture oncologiche dell'intestino si manifesta per stitichezza, a causa del disturbo della peristalsi intestinale dovuto ai processi di infiltrazione. Se un tumore maligno ha colpito il sistema urinario, la donna ha una minzione frequente e nelle fasi successive dello sviluppo del tumore si verifica la sindrome urinaria residua.

Analisi per i marcatori tumorali della cervice uterina

In una fase precoce, l'oncologia della cervice uterina può essere rilevata solo con l'aiuto di esami del sangue di laboratorio. Il più comunemente prescritto è un esame emocromocitometrico completo e un test HPV, poiché è il papillomavirus umano la causa principale del cancro uterino. Un esame del sangue per il cancro mostra un marker tumorale dell'utero, se presente nella sostanza ematica del paziente. Gli antigeni tumorali del cancro sono chiamati oncomarker.

Il metodo di analisi più informativo per il cancro del collo dell'utero è la procedura chiamata studio del flusso sanguigno per rilevare i marker tumorali sierologici SCC. Questo antigene è un marcatore tumorale non specifico per il cancro del collo dell'utero, in particolare il carcinoma a cellule squamose.

Gli indicatori del marcatore tumorale SCC dipendono direttamente dalla fase del processo del cancro e dalle dimensioni del tumore.

Il valore SCC normale si trova nella regione da 2,4 a 2,6 ng / ml. I valori inferiori alla norma si riferiscono anche a valori accettabili. Ma gli indicatori dei marcatori tumorali, eccedenti la norma, indicano la presenza di cancro cervicale. Ma a causa della mancanza di specificità del marcatore tumorale SCC, questo marker cancerogeno può mostrare i processi maligni di altri organi. Pertanto, sono previsti test aggiuntivi per gli esami del sangue per i marcatori tumorali del cancro cervicale.

L'analisi per i marcatori tumorali SCC in oncologia della cervice viene utilizzata non solo per la diagnosi primaria di patologia, ma anche per i seguenti scopi:

  • Valutazione dell'efficacia del trattamento delle neoplasie maligne.
  • Previsione analitica del processo oncologico.
  • Al fine di prevenire il ripetersi.

Oltre al marcatore tumorale del carcinoma squamoso, è consigliabile che il paziente conduca un esame del sangue per determinare il livello di altri indicatori del processo del cancro, come ad esempio:

  • Antigene embrionale del cancro (CEA).
  • Beta gonadotropina corionica umana (hCG).
  • Marcatore di cancro CA125 e CA27-29.

L'efficacia del gruppo di marcatori tumorali SCCA o SCC è dovuta al fatto che nel 95% dei casi il cancro cervicale è caratterizzato dalla progressione del carcinoma a cellule squamose. Ma i marcatori di questa classe hanno una caratteristica, a causa della quale sono necessari ulteriori metodi diagnostici: gli antigeni del carcinoma a cellule squamose si trovano al 100% solo nella terza o quarta fase del processo oncologico. Nella prima e nella seconda fase dell'oncologia cervicale, gli indicatori SCC si manifestano solo nella metà dei casi e pertanto richiedono la conferma o l'annullamento della diagnosi con l'aiuto di ulteriori esami.

Metodi ausiliari di diagnosi del cancro della cervice uterina

Prima di un esame del sangue per i marcatori tumorali SCC, il paziente viene solitamente sottoposto a un esame ginecologico approfondito e viene eseguita una macchia per citologia. Ma l'ispezione visiva non è molto istruttiva nelle prime fasi del processo oncologico. Pertanto, oltre all'esame, i medici raccomandano spesso l'uso di metodi di diagnostica strumentale.

Le seguenti tecniche hardware sono utilizzate per rilevare il cancro cervicale:

  • Esame ad ultrasuoni degli organi genitali interni di una donna.
  • Biopsia endocervicale o cuneiforme (prelievo di tessuto) della cervice uterina.
  • Kolkoskopiya, laparoscopia, rettoscopia, citoscopia.
  • Emocromo completo e test HPV, in considerazione del fatto che è il papillomavirus umano la causa principale del cancro uterino.
  • Risonanza magnetica o tomografia computerizzata degli organi interni del bacino.

Se si sospetta un processo oncologico, gli oncologi di solito prescrivono un intero spettro di ricerca per escludere una diagnosi errata. Perché il trattamento del cancro è associato all'attuazione dell'intervento chirurgico, così come alla chemioterapia o all'esposizione alle radiazioni. Quest'ultimo, oltre all'effetto di uccisione sulle cellule tumorali, ha un effetto molto dannoso sul corpo umano. Questa circostanza non lascia spazio a errori nella formulazione di una conclusione.

Caratteristiche e metodi efficaci per la diagnosi del cancro cervicale

Il cancro della cervice uterina tra l'oncopatologia degli organi genitali occupa una posizione di leadership. Questa è una malattia neoplastica maligna che colpisce i tessuti cervicali principalmente nelle donne di 35-50 anni.

Tuttavia, la probabilità di un trattamento di questo tipo è possibile anche nei pazienti più giovani. La diagnosi del cancro cervicale è di fondamentale importanza, poiché la rilevazione tempestiva e la corretta determinazione della natura della patologia assicurano la correttezza del trattamento e hanno un effetto favorevole sulla prognosi.

Come identificare il cancro cervicale con i sintomi?

Oncoprocessi, che sono caratterizzati da un esordio asintomatico, gli esperti considerano molto pericoloso. Queste patologie includono la cervice uterina o il cancro cervicale.

Sfortunatamente, la speranza di una cura completa per l'oncopatologia è giustificata solo quando il cancro viene rilevato e avviato nella fase iniziale, quindi la conoscenza dei primi segni di cancro cervicale è estremamente importante.

  1. Sui processi patologici nel corpo si afferma la presenza di debolezza, anemia, stanchezza eccessiva. Spesso c'è un'ipertermia senza causa prolungata, il più spesso di un carattere subfebrile (37-38 ° C). Anche se una donna si stanca al lavoro e spesso si sente debole a causa di ciò, la presenza di temperatura e segni di anemia dovrebbero spingere la donna a sottoporsi ad un esame.
  2. Una caratteristica importante è considerata la secrezione vaginale che si verifica tra le mestruazioni. Tali secrezioni, di regola, hanno una natura diversa - sanguinosa, trasparente, giallastra, verdastra, odorosa, sgradevole o inodore, scarsa o abbondante - tutto questo può indicare lo sviluppo di un processo maligno nei tessuti cervicali. Spesso queste scariche sono periodicamente simili a un contatto e compaiono dopo un rapporto sessuale, dopo aver trascinato o sollevato oggetti pesanti, camminare a lungo, ecc. A volte i pazienti osservano l'aspetto delle scariche vaginali dopo la defecazione con feci eccessivamente dure. Negli stadi successivi della malattia, la scarica può acquisire un fetore pronunciato a causa della rottura dei tessuti tumorali.
  3. Sintomi dolorosi Nella maggior parte dei casi, la sindrome del dolore indica la diffusione attiva del tumore agli organi o ai tessuti vicini. Ad esempio, sul plesso del tessuto nervoso o sulle pareti pelviche. Il dolore può depositarsi nel retto o nel sacro, nell'addome o nella regione lombare. Molti pazienti notano che hanno sintomi dolorosi nella coscia sinistra, che gli esperti associano alla comparsa di un infiltrato nei tessuti. In generale, per il dolore nel cancro della cervice, sono caratteristici la durata, la frequenza degli attacchi e la non-coercività.

Nelle fasi successive del processo tumorale maligno, la presenza di disturbi funzionali a livello intestinale e vescicale è tipica. I processi di infiltrazione portano a disturbi della motilità intestinale, che si manifesta con frequente stitichezza, e quando il carcinoma cresce nel tessuto intestinale, si formano dei passaggi fistolosi.

Un modello simile si verifica con la vescica. Il tumore cresce nel suo tessuto, inducendo la donna a cominciare a sperimentare più spesso le urgenze urinarie.

Se l'infiltrazione è più significativa, la sindrome urinaria residua si sviluppa quando la vescica non viene completamente svuotata. Una tale violazione di solito porta allo sviluppo della cistite. Quando germinano le cellule tumorali nel tessuto vescicale, si formano anche passaggi fistolosi.

Che cosa causa la malattia?

Il cancro uterino si sviluppa sotto l'influenza di molti fattori, i più comuni dei quali sono:

  • Papillomavirus umano. Questo fattore è supportato da statistiche, secondo le quali quasi tutti i pazienti nelle cellule tumorali hanno trovato l'HPV. Questo virus si diffonde sessualmente;
  • Uso a lungo termine di contraccettivi ormonali. Se una donna ha assunto farmaci anticoncezionali di origine ormonale per più di 5 anni, la probabilità di sviluppare un cancro cervicale aumenta molte volte. Tuttavia, i contraccettivi ormonali impediscono lo sviluppo del cancro nelle ovaie e nel corpo uterino;
  • Età matura Secondo le statistiche, nelle donne di 40 anni, i processi maligni nei tessuti cervicali dell'utero si riscontrano 20 volte più spesso che nei pazienti di 25 anni. Sfortunatamente, il cancro del collo dell'utero è diventato rapidamente più giovane e ogni anno questa oncopatologia viene diagnosticata più spesso nei giovani pazienti;
  • Il frequente cambiamento dei partner sessuali aumenta la probabilità di sviluppare un cancro cervicale di un fattore dieci;
  • La prima vita sessuale. Se una donna inizia a fare sesso regolarmente all'età di 14-17 anni, corre il rischio di sviluppare il cancro cervicale;
  • Trascuratezza dell'igiene sessuale. Se il partner non è circonciso, sotto la sua carne ci sono gruppi di smegma, che contiene sostanze cancerogene, che contribuiscono all'insorgere del cancro;
  • Tabacco da fumo Nel fumo di sigaretta contiene sostanze cancerogene che possono accumularsi sui tessuti cervicali e provocare processi cancerogeni;
  • Il fattore ereditario è anche rilevante nel cancro cervicale. Se una donna ha parenti di sangue malato, aumenta la probabilità di contrarre il cancro della cervice uterina.

Di solito, il cancro cervicale si sviluppa a causa dell'influenza di diversi fattori contemporaneamente, cioè la patologia è di natura multifattoriale.

Metodi diagnostici

Poiché i sintomi nella fase iniziale del cancro sono assenti, la diagnosi è significativamente più difficile.

Infatti, il processo diagnostico inizia con un esame ginecologico visivo e solo allora lo specialista indirizza il paziente verso procedure diagnostiche di laboratorio, strumentali e hardware come:

  1. screening;
  2. colposcopia;
  3. Esame isteroscopico;
  4. biopsia;
  5. Esame ecografico;
  6. Diagnostica rectoscopica e cistoscopica;
  7. Test HPV;
  8. Ricerca sulla presenza di marker tumorali;
  9. Risonanza magnetica o tomografia computerizzata.

Ispezione visiva

L'esame ginecologico prevede l'uso dell'esame bimanuale o dell'esame con gli specchi ginecologici.

Il cancro cervicale endofitico durante l'esame visivo si manifesta con l'ulcerazione del sistema cervicale esterno, e la stessa cervice diventa più densa e si ingrandisce. La forma esofitica del carcinoma cervicale invasivo si manifesta attraverso l'ispezione visiva di aree necrotiche grigie e formazioni rosse e nodose sul collo.

screening

Lo screening è un test speciale per il cancro dell'utero reiki, che viene preso durante un esame pelvico. Tale analisi è stata praticata per un tempo relativamente lungo, tuttavia, non tutti i pazienti erano a conoscenza di ciò e avevano ricevuto spiegazioni.

Un tampone indolore viene prelevato dalla donna, i cui campioni vengono inviati al laboratorio, dove gli esperti lo espongono all'esame microscopico.

Come risultato della ricerca, il tecnico di laboratorio determina l'aspetto delle strutture cellulari mucose, rivelando la presenza di cellule anormali.

Il momento più favorevole per lo screening citologico è considerato la metà del ciclo, tuttavia, tale condizione non è critica. La cosa principale è non usare le supposte vaginali, i contraccettivi lubrificanti e spermicidi durante il giorno precedente alla raccolta delle macchie, che rendono difficile l'esame microscopico del biomateriale.

colposcopia

Questa tecnica è un'ispezione diagnostica con l'aiuto di un dispositivo specializzato - un colposcopio.

Questa è una procedura diagnostica altamente informativa utilizzata quando si sospetta il cancro cervicale uterino.

Questo metodo di ricerca consente una diagnosi chiarificatrice. Il momento migliore per condurre una tale diagnosi - dopo la fine delle mestruazioni e prima dell'inizio dell'ovulazione.

La diagnostica Kolposkopichesky è considerata completamente sicura e non causa alcuna conseguenza, tuttavia, non è consigliabile condurre uno studio con un colposcopio:

  • Per 2 metodi postpartum;
  • Durante il primo mese dopo l'aborto;
  • Per diversi mesi dopo l'intervento chirurgico sui tessuti cervicali;
  • Con mestruale e altre emorragie;
  • Con ampia infiammazione, accompagnata da scarico di origine purulenta.

In altri casi, la conduzione della diagnosi colposcopica non ha controindicazioni.

isteroscopia

L'isteroscopia o la cervicoscopia vengono spesso utilizzate per esaminare il canale cervicale. La procedura viene eseguita su base ambulatoriale utilizzando l'anestesia epidurale o generale.

Nella cervice viene inserito un dispositivo - un isteroscopio, che è una sonda a fibre ottiche, attraverso il quale uno specialista inserisce i manipolatori necessari, ad esempio per la biopsia, ecc.

Tipi di biopsia

Spesso, se si sospetta un cancro, viene eseguita una biopsia, che è la presa di un piccolo pezzo di tessuto sospetto. A seconda del metodo di assunzione del biomateriale, una biopsia può essere colposcopica, a forma di cuneo o curettage.

colposcopico

La biopsia target viene eseguita nel corso di un esame ginecologico di routine. Il paziente viene condotto colposcopio e quindi il manipolatore per prendere un pezzo di tessuto. La procedura è assolutamente indolore e richiede meno di mezzo minuto.

Curettage del canale cervicale

Tale procedura diagnostica è anche chiamata biopsia endocervicale e comporta la demolizione del tessuto da una piccola area della cervice uterina con uno speciale strumento ginecologico, la curetta.

Biopsia con cuneo

Tale procedura diagnostica può essere eseguita in diversi modi:

  • La biopsia escissionale ad anello è considerata un metodo molto traumatico, che può portare alla formazione di cicatrici sul collo uterino. Lo specialista inserisce un manipolo ad anello nel collo, attraverso il quale scorre la corrente. Con questo strumento, esfolia il tessuto patologico;
  • Kriokonizatsiya. Invece di un anello elettrico, si usa azoto liquido, altrimenti il ​​principio è simile al metodo precedente;
  • Conizzazione delle onde radio. Il prelievo di biopsia viene effettuato utilizzando un coltello a onde radio.

I risultati degli studi bioptici sono più accurati che durante la oncocitologia o la colposcopia.

Ultrasuoni degli organi pelvici

La procedura diagnostica più accessibile è l'ecografia.

Se si sospetta un cancro cervicale, vengono esaminati un'area di basso grado e gli organi situati in esso.

Il cancro cervicale è visto all'ecografia con vari metodi di ricerca: transrettale, transvaginale o transaddominale.

Con l'introduzione del sensore attraverso il retto, il clistere viene pulito preliminarmente e, durante il test attraverso la parete addominale, il paziente deve prima bere almeno un litro di liquido.

Il ginecologo valuta i dati esterni della cervice, la sua pervietà e l'ecogenicità. La forma a botte della cervice, i suoi contorni irregolari o la deviazione dall'asse rispetto al corpo uterino, ecc., Può indicare la presenza di un oncoprocesso.

Cistoscopia e rettoscopia

Se l'oncologia cervicale maligna è inoperabile, allora è necessario condurre la cistoscopia, consentendo di riconoscere l'estensione della diffusione del processo del tumore cervicale. Lo studio stabilisce il grado di germinazione del tumore nei tessuti urinari.

Questo metodo diagnostico consente di scegliere la tattica del trattamento. La cistoscopia viene eseguita anche dopo radioterapia preoperatoria. La rettoscopia ha un significato simile, che aiuta a determinare il grado di germinazione del carcinoma nel retto.

Analisi HPV

Nelle donne, un test HPV viene eseguito con uno striscio dal canale della cervice. Per fare questo, utilizzare un pennello morbido monouso, esternamente simile a un pennello dal mascara. Il ginecologo inserisce una spazzola all'interno del canale e la ruota in direzioni diverse, rimuovendo il biomateriale necessario.

Il biomateriale è stampato su vetro e studiato al microscopio, e un pennello in un contenitore speciale viene inviato al laboratorio di ricerca virologica.

Analisi dei marcatori tumorali

Se si sospetta il cancro uterino, l'analisi sulla rilevazione dei marcatori tumorali è considerata l'antigene carcinoma a cellule squamose (SCCA) più informativo.

La pratica mostra che nell'85% dei casi di cancro del collo dell'utero la concentrazione di questo antigene aumenta. Inoltre, nella diagnosi di cancro cervicale, vengono utilizzati marcatori tumorali come l'antigene embrionale del cancro (CEA), il polipeptide tissutale specifico (TPS) o CYFRA 21-1.

formazione

Prima di testare i consumatori on-line, in circa 12 ore, è necessario smettere di mangiare e, per tre giorni, bere alcolici e cibo pesante.

Il giorno della raccolta del biomateriale per smettere di fumare. Si consigliano 2-3 giorni per evitare il sovraccarico fisico.

Circa una settimana è necessario interrompere l'assunzione di farmaci e i farmaci necessari devono essere avvertiti da un medico. Il tempo ottimale per il prelievo di sangue è di 7-11 ore.

Segnalatore di Norma per cancro cervicale

I valori normali di SCC sono 2,5 ng / ml. Se le cifre sono più alte e non ci sono metastasi, allora c'è la possibilità di una recidiva patologica.

Se l'analisi ripetuta ha rivelato un aumento del livello del marcatore tumorale, ciò indica una prognosi sfavorevole per la sopravvivenza del paziente oncologico.

Vantaggi e svantaggi

L'analisi per i marcatori tumorali presenta particolari vantaggi:

  • È usato per determinare l'aggressività del tumore e valutare la sopravvivenza;
  • Il livello di antigene SCC è determinato dalla scala e dallo stadio del processo tumorale;
  • Analisi ripetute per determinare se l'efficacia o la futilità della terapia.

Accade spesso che il cancro non produca questo antigene, quindi non viene rilevato nel sangue, tuttavia, il processo del cancro continua ad evolversi e progredisce.

TC e RM

Se necessario, il paziente viene indirizzato a un computer oa una risonanza magnetica.

La TC è una tecnica radiologica e produce un'immagine dettagliata del tessuto in sezione trasversale. Un tale studio determina facilmente l'estensione della diffusione dell'oncoprocesso alle strutture dei linfonodi o agli organi interni.

La risonanza magnetica è una ricerca magnetica a onde radio. Tale procedura diagnostica è particolarmente utile per identificare i processi tumorali negli organi a basso numero di arto, poiché è altamente informativo.

La diagnostica condotta professionalmente garantisce la correttezza e la tempestività della terapia, il che aumenta le possibilità di sopravvivenza del paziente e talvolta completa la cura del cancro cervicale.

Video sulla diagnosi precoce del cancro cervicale:

Cos'è un test del cancro cervicale?

Il cancro cervicale è una neoplasia maligna che si sviluppa nella zona della cervice.

Questa forma di oncologia occupa uno dei primi posti tra i tumori genitali.

L'oncologia della cervice appare all'età di 40-55 anni. Meno comunemente, può essere trovato nelle giovani donne. Il cancro viene trattato con successo nelle sue fasi iniziali.

I principali precursori dei tumori cervicali sono l'erosione e la displasia. Il trattamento di condizioni precancerose può prevenire la comparsa di oncologia.

Cause dello sviluppo

Un ruolo importante nella formazione del cancro cervicale è l'HPV (papillomavirus umano). Il virus è in grado di introdurre i suoi geni nel DNA delle cellule epiteliali, che possono portare alla degenerazione cellulare.

Le cellule possono dividere attivamente, cessare di maturare e perdere la capacità di svolgere funzioni. Ciò porta alla comparsa di un tumore canceroso nel sito di una singola cellula mutata. Col tempo, cresce negli organi vicini e si metastatizza in altre parti del corpo, il che porta a conseguenze per il corpo.

Oltre all'HPV, ci sono molti fattori che causano la formazione di tumori maligni nella cervice, includendo:

  1. Prima attività sessuale. A rischio sono quelli che hanno fatto sesso prima dei sedici anni. Questo è attribuito al fatto che l'epitelio della cervice può contenere cellule immature che possono essere facilmente rigenerate.
  2. Un gran numero di partner sessuali. La ricerca mostra che per le donne che hanno avuto più di dieci partner nella loro vita, il rischio di cancro cervicale è raddoppiato;
  3. Infezioni che possono essere trasmesse sessualmente.
  4. Infezione da HIV Le patologie virali veneree e batteriche possono causare mutazioni cellulari.
  5. Eccessiva passione per diete e cattiva alimentazione. La mancanza di vitamine e antiossidanti può aumentare la probabilità di mutazione.
  6. Fumo. Le sostanze cancerogene contenute nel fumo di tabacco contribuiscono alla trasformazione di cellule sane in maligne.

Fasi e diagnosi del cancro cervicale

Fase zero. In questa fase di sviluppo, le cellule maligne si trovano solo sulla superficie del canale cervicale, non formando il tumore stesso e non penetrando in profondità in altri tessuti.

1 ° stadio. In questa fase, si verifica la crescita delle cellule oncologiche, formando un tumore che può penetrare in profondità nei tessuti della cervice. Il cancro non si estende oltre il collo e non si diffonde ai linfonodi.

Il primo stadio ha due sottofiniture: 1 ° e 1 ° B. Con il sottosistema 1A, la dimensione del tumore varia da tre a cinque millimetri e la profondità è inferiore a sette millimetri. Nel sottosuolo 1B, le cellule tumorali invadono i tessuti connettivi del corpo di cinque millimetri. Il diametro del tumore varia da sette millimetri a quattro centimetri.

In questa fase, il cancro può essere diagnosticato analizzando l'oncocitologia - un esame microscopico del prelievo di citologia dal canale cervicale. Se nell'analisi vengono rilevate cellule atipiche, viene eseguito uno studio utilizzando un colposcopio, un dispositivo che consente un'ispezione dettagliata e la visualizzazione di immagini su uno schermo monitor.

2 ° stadio. Nel secondo stadio, la neoplasia può crescere nel corpo dell'utero e andare oltre. Il tumore non si sviluppa lungo le pareti del bacino e le parti inferiori della vagina. È diviso in due sottofinestre: 2A e 2B. Nel sottosuolo 2A, la formazione maligna ha un diametro di circa 4-6 centimetri ed è chiaramente visibile dopo l'esame.

Un tumore può colpire sia la cervice stessa che la parte superiore della vagina. Il processo del cancro non si diffonde ai linfonodi, le metastasi negli organi distanti non si formano. Nella fase 2B, il tumore si diffonde nello spazio circadiano, senza intaccare gli organi vicini.

Per diagnosticare il secondo stadio, gli studi sono prescritti usando un colposcopio e un'ecografia degli organi pelvici. In alcuni casi, viene eseguita una biopsia: un campione di tessuto viene prelevato dalla cervice. La procedura viene eseguita durante la colposcopia o separatamente. Un altro metodo diagnostico è la biopsia a cuneo. Viene eseguito utilizzando un'ansa elettro-chirurgica o un bisturi per prelevare materiale per l'analisi dagli strati profondi.

3 ° stadio. In questa fase, la neoplasia maligna si sta già diffondendo lungo le pareti del bacino e nella parte inferiore della vagina. Un tumore può colpire i linfonodi vicini e interferire con la minzione. Gli organi distanti non sono interessati. È diviso nei sottostati 3A e 3B. Con il sottosistema 3A, il tumore invade il terzo inferiore della vagina, senza intaccare le pareti della piccola pelvi. Con il sottosaggio 3B, il tumore può ostruire gli ureteri e colpire i linfonodi nella pelvi.

Colposcopia, biopsia e tomografia computerizzata sono utilizzati per la diagnosi. In quest'ultimo metodo, i raggi X vengono irradiati, vengono utilizzati per scattare più immagini confrontate sullo schermo del monitor, fornendo un quadro completo delle modifiche.

La risonanza magnetica è una tecnica di ricerca abbastanza informativa. Il lavoro del tomografo si basa sull'azione delle onde radio, che assorbono a vari livelli e rilasciano diversi tipi di tessuto.

4a tappa L'istruzione raggiunge dimensioni elevate ed è ampiamente distribuita attorno alla cervice. Gli organi distanti e vicini sono interessati, così come i linfonodi. Ha sottofondi 4A e 4B. Nel sottosuolo 4A, le metastasi si diffondono alla vescica e al retto, senza alterare i linfonodi e gli organi distanti. Quando il sottofondo 4B colpisce i linfonodi e gli organi distanti.

Per la diagnosi, viene utilizzato un esame visivo, endoscopia intestinale, imaging a risonanza magnetica o computerizzata per determinare la dimensione dei tumori. Per identificare metastasi distanti si prescrive la tomografia a emissione di positroni. Il glucosio con un atomo radioattivo concentrato in cellule maligne di neoplasie e metastasi viene iniettato nel corpo. Tali cluster vengono rilevati utilizzando una telecamera speciale.

Sintomi della malattia

Nelle prime fasi di sviluppo del cancro cervicale, non compaiono sintomi specifici. Una donna non nota cambiamenti fortemente pronunciati e strane sensazioni.

I primi sintomi si verificano quando la neoplasia è grande, interessando gli organi vicini.

È importante sottoporsi a un esame annuale da parte di un ginecologo per rilevare il cancro nelle fasi iniziali, quando vi è un'alta probabilità di sconfiggerlo.

I sintomi del cancro cervicale possono essere espressi:

  • Sanguinamento dalla vagina (dopo la menopausa, dopo un esame ginecologico o un rapporto sessuale, tra le mestruazioni).
  • La natura cambiata delle mestruazioni (cambiamento nella natura di sanguinamento o allungamento del periodo mestruale).
  • Cambiamenti nelle perdite vaginali (sanguinamento, aumento più bianco, fetido odore di scarico).
  • Dolore durante il rapporto.
  • Dolore nella parte dorsale e nell'addome inferiore.
  • Perdita di peso acuta.
  • Gonfiore dei piedi.
  • Minzione disturbata e movimenti intestinali.
  • Prestazioni e debolezza ridotte.

Questi segni non sono specifici per le neoplasie della cervice. Possono verificarsi in altre patologie degli organi genitali.

Test del cancro cervicale

Oggi, l'analisi riconosciuta a livello internazionale della diagnosi precoce dell'oncologia cervicale è un test Pap test o PAP.

Questa analisi è presa dalla mucosa della cervice con una spatola o usando un pennello di Wallach. Quindi il materiale prelevato viene inviato al laboratorio in un contenitore speciale. In laboratorio, i campioni vengono applicati su vetrini e l'esame citologico viene effettuato in base alle caratteristiche delle cellule. Il risultato è determinato dopo sette giorni.

Il test per le cellule del cancro del collo dell'utero viene solitamente assunto non prima del 5 ° giorno dopo l'inizio del ciclo e non più tardi di 5 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. Alcuni giorni prima di visitare un ginecologo, si raccomanda di astenersi dall'appiccicarsi e dai rapporti sessuali.

Per diagnosticare il cancro del collo dell'utero, vengono eseguiti numerosi altri test:

Cellule atipiche di citologia. Questo test del cancro cervicale è un campione del contenuto del canale cervicale e determina la presenza di cellule maligne in esso utilizzando un microscopio.

Metodo di preparazione sottile o citologia liquida. Consiste nella produzione di una speciale preparazione citologica a strato sottile.

Test HPV "doppio gene trap". Grazie a lui, non è il tumore stesso a essere diagnosticato, ma il grado di infezione da HPV e il rischio di formazione di oncologia.

Procedure diagnostiche

  • Esame vaginale con uno speculum ginecologico. Nel suo caso, il ginecologo deve valutare le condizioni della cervice, delle volte e della parete vaginale. Nel 95% dei pazienti è possibile rilevare l'oncologia della cervice durante un esame di routine. Sul collo può essere visto formazione irregolare, coperto di pieghe, che sanguina. Spesso ci sono ulcere e placche da cellule morte. In alcuni casi, le modifiche vanno ai caveau della vagina. Se la malignità si trova in profondità nel canale o non germina verso l'esterno, ma cresce nello spessore della parete dell'utero, i sintomi possono essere meno pronunciati.
  • Esame ginecologico a due mani. In questo esame, con una mano, il medico sonda l'utero attraverso la vagina e, con l'aiuto dell'altro, la parete anteriore dell'addome. In oncologia, l'utero aumenta di dimensioni, diventa più doloroso e denso. Con le metastasi, può spostarsi male ai lati.
  • Striscio di oncocitologia (analisi di Papanicolaou). È una macchia di cellule superficiali dell'epitelio ghiandolare. Se le cellule rinascono sul muco, allora quando si studia al microscopio, questo fatto sarà evidente. In tali cellule, la struttura del citoplasma può cambiare e il nucleo crescere. Nel caso di un risultato positivo, le conclusioni sulla presenza di cancro non sono state fatte, ma solo esami aggiuntivi sono condotti. Se vengono rilevate cellule atipiche, lo specialista raccomanda di testare il DNA del papillomavirus umano (HPV).
  • Colposcopia. Questa diagnosi viene eseguita con risultati non molto buoni di altri studi (in presenza di cellule atipiche o segni di papillomavirus umano). All'esame, uno specialista può notare anche piccoli cambiamenti e il minimo neoplasma.
  • Biopsia. Quando prende un campione di tessuto per uno studio approfondito al microscopio. Il materiale è preso con l'aiuto di strumenti speciali dai luoghi in cui si trovano i segni della malattia. Per procedure indolori, le aree sono trattate con anestetico.
  • La palpazione dei linfonodi. Lo specialista dovrebbe controllare i linfonodi con il tatto, determinandone le dimensioni e la densità. Questo è fatto per identificare le metastasi.
  • Ulteriori ricerche Il medico può prescrivere un numero di studi aggiuntivi, quali: raggi X, ecografia pelvica, imaging a risonanza magnetica e computerizzata. Se la neoplasia viene confermata, è possibile utilizzare la cistoscopia, l'urografia escretoria, la renografia radioisotopica e la rectoromanoscopia per determinarne le dimensioni e la ricerca di metastasi.

prevenzione

Un partner regolare e una vita sessuale regolare riducono significativamente la probabilità di un tumore.

Utilizzare i preservativi per prevenire l'infezione da HPV. Nonostante il fatto che questi fondi non danno una garanzia assoluta, ma riducono il rischio di infezione. L'uso di mezzi di protezione protegge dalle malattie veneree. Secondo le statistiche, dopo il trasferimento di malattie sessualmente trasmissibili, le cellule genitali rinascono molto più spesso.

Rispetto di regole elementari di igiene personale. Per mantenere la normale microflora degli organi genitali e mantenere l'immunità locale, si consiglia l'uso di gel intimi con acido lattico. I gel dovrebbero avere una quantità minima di aromi.

Smettere di fumare è una parte importante della prevenzione. Il fumo può causare vasocostrizione e alterare la circolazione del sangue nei genitali. Inoltre, il fumo di tabacco ha un contenuto molto alto di agenti cancerogeni - sostanze che contribuiscono alla trasformazione di cellule sane in maligne.

Rifiuto della contraccezione orale. L'uso prolungato di farmaci contraccettivi può disturbare gli ormoni. A questo proposito, è impossibile prendere una decisione indipendente su quali contraccettivi usare, il medico dovrebbe farlo dopo determinati esami. Disturbi ormonali, che sono causati da altri fattori, possono essere la causa dello sviluppo di una neoplasia.

Alcuni studi hanno identificato il rapporto di oncologia della cervice con lesioni derivanti da procedure ginecologiche. Possono essere traumi al parto, all'aborto e all'impostazione spirale. In alcuni casi, a seguito di queste lesioni, si forma una cicatrice, il cui tessuto è incline alla rinascita e può causare malignità.

Trattamento delle condizioni precancerose - displasia ed erosione cervicale, prevenire la formazione di oncologia.

Corretta alimentazione Quando si mangiano abbastanza verdura fresca, frutta e cereali con carboidrati complessi, il rischio di sviluppare un tumore è marcatamente ridotto. Si raccomanda di evitare cibi contenenti additivi alimentari.

Come misura preventiva, gli specialisti hanno sviluppato un vaccino contro il virus che causa il cancro cervicale.

Test del cancro cervicale

Il cancro cervicale occupa una delle posizioni di primo piano tra le malattie oncologiche nelle donne di diverse età. Fino a poco tempo fa, la malattia veniva diagnosticata principalmente nelle donne dopo - 40 anni. Secondo le ultime statistiche, la patologia è sempre più rilevata in donne relativamente giovani.

Il cancro cervicale significa la formazione di un tumore nel suo epitelio, che è maligno. La base della malattia è la mutazione delle strutture cellulari. La riproduzione intensiva di cellule immature che formano il tumore e esercitano un effetto aggressivo sul corpo porta al cancro cervicale.

La rilevazione tempestiva del cancro del collo dell'utero, per esempio, utilizzando uno striscio citologico, è essenziale, che fornisce un trattamento adeguato e la possibilità di una cura completa.

Il cancro cervicale ha diverse varietà, basate su criteri diversi.

A seconda del tipo di epitelio interessato, vengono chiamate due forme di cancro cervicale:

La forma più comune di oncologia cervicale è il carcinoma a cellule squamose, che comporta la formazione di un tumore maligno sotto forma di crescita da elementi di cellule epiteliali piatte. L'adenocarcinoma si forma all'interno dell'epitelio e ha una prognosi meno favorevole.

Gli scienziati chiamano cinque gradi che il cancro cervicale subisce nel suo sviluppo:

  • 0 - le cellule tumorali si trovano nello strato superiore dell'epitelio;
  • 1 - germinazione di un tumore maligno a una profondità non superiore a quattro centimetri;
  • 2 - la diffusione di elementi cancerogeni oltre la cervice;
  • 3 - sconfitta della parete pelvica e parte superiore della vagina;
  • 4 - formazione di metastasi multiple.

La prognosi per il completo recupero nelle prime fasi è abbastanza favorevole, mentre il tasso di sopravvivenza nell'ultima fase non supera il dieci percento.

Cause e fattori

Un tumore maligno si sviluppa a causa della presenza di patologie di fondo e precancerose comuni che causano cambiamenti nella struttura dell'epitelio.

La cervice collega il corpo dell'organo muscolare e la vagina attraverso uno speciale canale chiamato cervicale. Il canale cervicale contiene muco che impedisce la diffusione di agenti patogeni dalla vagina. L'epitelio del canale cervicale è rappresentato da elementi cellulari, che sono chiamati cilindrici.

La cervice è costituita da parti vaginali e sovravaginali. Durante un esame ginecologico, viene visualizzata solo una piccola parte di essa, che è chiamata la parte vaginale. L'epitelio di quest'area contiene cellule piatte e multistrato.

Sotto l'influenza di fattori patologici, possono verificarsi cambiamenti nella struttura cellulare. Normalmente, una cellula sana ha una forma arrotondata e contiene un grande nucleo. Con lo sviluppo di patologie precancerose, gli elementi cellulari possono acquisire qualsiasi forma e aumentare il numero di nuclei. Tali cellule atipiche non sono chiamate precancerose. Tuttavia, senza analisi tempestive, strisci e trattamento adeguato, l'atipia si trasforma gradualmente in oncologia.

Nella moderna ginecologia, si ritiene che la causa principale del cancro cervicale sia l'HPV, che viene trasmessa sessualmente. Dopo la sua penetrazione nel corpo, il virus viene introdotto direttamente nella struttura del DNA, cambiando le cellule. Nel tempo si sviluppa la displasia, che può essere diagnosticata mediante citologia. Se la terapia appropriata non viene eseguita in questa fase, la patologia precancerosa si trasformerà in cancro.

Tra i fattori del cancro cervicale, gli scienziati determinano:

  • uso di contraccettivi orali come protezione;
  • ignorando i metodi di barriera della contraccezione;
  • la presenza di diverse infezioni, ad esempio HIV e HPV;
  • il fumo;
  • rapporti sessuali con diversi partner;
  • parto in giovane età;
  • gravidanze multiple e consegne successive;
  • danno epiteliale durante aborti, raschiamento;
  • età dopo quaranta anni;
  • l'inizio della vita intima fino a diciotto anni;
  • violazione dei partner delle regole di igiene genitale;
  • fattore ereditario

Una combinazione di diversi fattori avversi è spesso necessaria per lo sviluppo del cancro cervicale.

Quadro clinico

La malattia è caratterizzata da un decorso asintomatico. In tali casi, la determinazione del cancro cervicale è possibile eseguendo test generali e speciali, nonché strisci. Nel cancro cervicale, i sintomi si verificano più spesso durante gli stadi avanzati della malattia. Ecco perché la determinazione tempestiva della patologia, compresa l'esecuzione dell'esame necessario, viene alla ribalta.

I sintomi del cancro cervicale comprendono:

  • affaticamento e stanchezza costante;
  • febbre di basso grado;
  • leucorrea con chiazze luminose;
  • scarico liquido o sanguinante con un odore sgradevole;
  • esposizione di contatto;
  • sanguinamento intermestruale;
  • dolore addominale inferiore, parte bassa della schiena, sacro;
  • disfunzione dell'intestino e della vescica;
  • formazione di fistole;
  • edemi.

L'aspetto di un quadro clinico caratteristico è associato alla diffusione del processo patologico agli organi e ai tessuti circostanti. Per determinare le anomalie degli organi interni, è necessario sottoporsi ad un esame, compresa l'esecuzione di test generali e strisci.

Metodi di determinazione

L'assenza di sintomi specifici può complicare significativamente la definizione della malattia. I medici chiamano la somiglianza dei segni di cancro e di altre malattie ginecologiche uno dei principali fattori nella diagnosi tardiva della malattia.

Per identificare la patologia, il paziente deve sottoporsi a un esame completo, inclusi vari test.

  • Esame ginecologico generale Nel cancro cervicale, la definizione della malattia inizia con un esame ginecologico e anamnesi. Durante l'esame bimanuale e l'esame con uno speculum vaginale, il medico può visualizzare i cambiamenti che interessano la struttura e il colore della mucosa. Inoltre, i processi tumorali sono spesso accompagnati da crescite caratteristiche del tessuto epiteliale. Un esame generale è di particolare importanza in caso di cancro invasivo. Con la crescita endofitica di elementi cancerogeni, la cervice ha una consistenza più densa e può differire in dimensioni maggiori. La varietà esofitica della patologia del cancro nell'esame ginecologico assomiglia alla formazione di una struttura irregolare.
  • Test di laboratorio Un test di screening chiamato striscio oncocitologia viene utilizzato per determinare le strutture tumorali. A differenza di uno striscio generale, questa analisi mostra la presenza di cellule tumorali, così come il processo infiammatorio. L'esame citologico o oncocitico è auspicabile per eseguire a metà del ciclo. Candele e spermicidi non dovrebbero essere usati prima di raccogliere materiale biologico. Una macchia su oncocytology è presa con una spazzola speciale durante l'esame pelvico. Per identificare le cellule tumorali, un microscopio per citologia viene esaminato al microscopio.

Molte donne si chiedono se sia possibile determinare il cancro cervicale in base a un esame del sangue generale. In realtà, le cellule tumorali causano cambiamenti in tutto il corpo, che possono essere rintracciati attraverso un esame del sangue generale. L'emocromo completo in medicina si chiama base. Tuttavia, al fine di determinare il tipo di oncologia, un esame emocromocitometrico completo è considerato non informativo. In tali casi, è necessario eseguire un esame del sangue biochimico, mostrando la presenza di cellule tumorali in un particolare organo.

Emocromo completo per la diffusione delle cellule tumorali indica un aumento del numero di ESR e dei globuli bianchi, una diminuzione dei livelli di emoglobina e la comparsa di mieloblasti.

Un marcatore tumorale è un tipo specifico di proteina che appare quando il cancro si diffonde. Normalmente, queste proteine ​​sono assenti nell'analisi del sangue o sono contenute in quantità insignificanti. Ogni organo ha i propri marcatori tumorali diagnosticati in un esame del sangue. Ad esempio, un test del sangue per determinare i livelli di CA 125 e SCCA può essere utilizzato per rilevare il cancro cervicale. Tali esami del sangue non sono sempre affidabili e vengono utilizzati principalmente per valutare la terapia eseguita. Per la diagnosi primaria, non sono adatti, poiché le cellule tumorali non producono sempre proteine ​​specifiche.

Quando si determina il cancro cervicale, viene eseguito un test HPV. Di particolare importanza è la definizione di alti ceppi oncogeni del virus, che possono contribuire alla formazione del cancro.

  • Colposcopia. Lo studio è necessario in caso di vigilanza oncologica e viene effettuato in base ai risultati della diagnostica, che è chiamata striscio citologico. La procedura è una diagnosi eseguita con l'aiuto di un colposcopio - un dispositivo con un sistema di ingrandimento e illuminazione. Spesso utilizzato colposcopia avanzata con l'uso di reagenti speciali applicati alla cervice per determinare il quadro clinico.
  • Isteroscopia. La manipolazione viene effettuata utilizzando un apparato chiamato isteroscopio. Questo dispositivo è inserito nella vagina per identificare le malattie e trattarle.
  • Biopsia. Lo studio viene mostrato se una macchia su citologia e colposcopia ha mostrato risultati incoerenti. A volte uno striscio citologico sulla definizione di cancro potrebbe non rivelare patologia. La procedura di biopsia è un campionamento di tessuto per ulteriori ricerche in laboratorio. Tale sondaggio può essere effettuato nei seguenti modi:
  1. colposcopia;
  2. cuneo;
  3. kyuretazhnym.

Una biopsia a forma di cuneo ha diverse varietà:

  • Stati Uniti. L'esame è eseguito addominalmente e transvaginalmente. Con questo tipo di studio, è possibile valutare l'aspetto della cervice e la sua struttura. Nel cancro, la parte cervicale ha una forma e una posizione irregolari, nonché un contorno sfocato.

I seguenti studi strumentali sono utilizzati per identificare le metastasi:

Una diagnosi tempestiva, incluso uno striscio citologico, prevede la nomina di una terapia adeguata e aumenta significativamente le possibilità di un completo recupero del paziente.

Cancro cervicale Sintomi e segni, cause, fasi, prevenzione della malattia.

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi farmaco ha controindicazioni. Consultazione richiesta

Il cancro cervicale è un tumore maligno che si sviluppa nella zona della cervice. Questa forma di cancro è uno dei primi posti tra le malattie oncologiche degli organi genitali. Il cancro cervicale si verifica più spesso tra i 35 ei 55 anni. Molto meno spesso si verifica nelle giovani donne.

Ogni anno nel mondo circa mezzo milione di donne si ammalano. Inoltre, il rischio di sviluppare la malattia dipende in gran parte dalla razza. Ad esempio, gli ispanici sono malati 2 volte più spesso degli europei.

Questo tumore degli organi genitali femminili può essere curato con successo nelle fasi iniziali. Spesso è preceduto da condizioni precancerose (erosione, displasia), liberandosi di ciò, è possibile prevenire la comparsa di cancro.

È importante sapere che la diagnosi di cancro cervicale non è una frase. Se una donna inizia il trattamento in tempo, ha ottime possibilità di recupero. Più del 90% dei tumori nella fase iniziale sono curabili. I metodi moderni ti permettono di salvare l'utero e le ovaie. Pertanto, i pazienti che hanno affrontato con successo la malattia, mantengono la loro sessualità e possono iniziare una gravidanza con successo.

Un grande ruolo nello sviluppo del cancro cervicale è svolto dal papillomavirus umano (HPV) della famiglia Papovaviridae. Inoltre, il virus viene trasmesso da un partner all'altro, anche se la coppia utilizzava un preservativo. A causa delle piccole dimensioni dell'agente patogeno, penetra facilmente attraverso i pori del lattice. Inoltre, il virus può essere trasmesso da qualsiasi parte del corpo infetto (labbra, pelle).

Questo virus introduce i suoi geni nel DNA delle cellule epiteliali. Nel tempo, questo porta alla degenerazione cellulare. Smettono di maturare, perdono la capacità di svolgere le loro funzioni e possono solo condividere attivamente. Questo porta al fatto che al posto di una cellula mutata appare un tumore del cancro. A poco a poco, cresce negli organi più vicini e inizia le metastasi a parti distanti del corpo, il che porta a gravi conseguenze per il corpo.

Oltre al virus, ci sono una serie di fattori che possono causare la comparsa di una neoplasia maligna nella cervice.

  1. Esordio precoce di attività sessuale nelle ragazze.
  2. La presenza di un gran numero di partner sessuali.
  3. Fumo.
  4. Infezioni sessualmente trasmesse.
  5. Eccessiva passione per le diete.
  6. Infezione da HIV

Utero Anatomia

L'utero è un organo muscolare in cui il feto nasce durante la gravidanza. Per lo più l'utero è costituito da muscoli lisci. Si trova nella pelvi. La parte superiore comprende le tube di Falloppio, attraverso le quali una cellula uovo entra nell'utero dalle ovaie.

Di fronte all'utero c'è la vescica e dietro il suo retto. I legamenti elastici proteggono l'utero dallo spostamento. Sono attaccati alle pareti del bacino o intrecciati nella fibra.

L'utero assomiglia a un triangolo. La sua base è rivolta verso l'alto, e la parte ristretta inferiore - la cervice si apre nella vagina. In media, l'utero è lungo 7-8 cm, largo 3-4 cm e spesso 2-3 cm, e la cavità uterina è di 4-5 cm. Nelle donne prima della gravidanza, l'utero pesa 40 g, e in quelli che hanno dato alla luce 80 g.

L'utero ha tre strati:

  • Parametrii o fibra circolatoria. Questa è una membrana sierosa che copre l'organo all'esterno.
  • Miometrio o strato medio del muscolo, costituito da fasci intrecciati di muscoli lisci. Ha tre strati: esterno ed interno - longitudinale e medio - circolare, in esso si trovano i vasi sanguigni. Scopo del miometrio: protezione del feto durante la gravidanza e contrazione uterina durante il parto.
  • Endometrio o strato mucoso. Questa è la mucosa interna, che è densamente penetrata dai capillari sanguigni. La sua funzione principale è assicurare l'attaccamento dell'embrione. È costituito da epitelio tegumentario e ghiandolare, nonché da gruppi di cellule cilindriche ciliate. I condotti di semplici ghiandole tubolari si aprono sulla superficie di questo strato. L'endometrio consiste di due strati: l'esfoliazione superficiale funzionale durante le mestruazioni, lo strato basale profondo è responsabile del ripristino della superficie.

Parti dell'utero

  • Il fondo dell'utero - la parte convessa superiore.
  • Il corpo dell'utero - la parte centrale, ha la forma di un cono.
  • La cervice è la parte inferiore e più stretta.

cervice

La parte inferiore ristretta dell'utero ha la forma di un cilindro attraverso il quale passa il canale cervicale. La cervice consiste principalmente di tessuto elastico denso ricco di collagene e un piccolo numero di fibre muscolari lisce. La cervice è convenzionalmente divisa in due dipartimenti.

  • La parte sopra-vaginale è sopra la vagina.
  • La parte vaginale entra nella cavità della vagina. Ha spigoli (labbra) che limitano l'apertura esterna del canale cervicale. Conduce dalla vagina alla cavità uterina.
Le pareti del canale cervicale sono ricoperte da cellule dell'epitelio cilindrico, ci sono anche delle ghiandole tubulari. Producono muco denso che impedisce ai microrganismi di entrare nella vagina nell'utero. Inoltre, questa funzione viene eseguita pettini e pieghe sulla superficie interna del canale.

La cervice nella parte vaginale inferiore è ricoperta da un epitelio piatto non squamoso. Le sue cellule entrano nel canale cervicale. Sopra il canale è allineato un epitelio cilindrico. Questo modello è osservato nelle donne dopo 21-22 anni. Nelle ragazze giovani, l'epitelio cilindrico scende al di sotto e copre la parte vaginale della cervice.

Vi offriamo le risposte alle domande sul cancro della cervice uterina, che riguardano soprattutto le donne.

Quali sono le fasi del cancro cervicale?

Fasi del cancro cervicale

Stadio 0
Le cellule tumorali si trovano solo sulla superficie del canale cervicale, non formano un tumore e non penetrano in profondità nei tessuti. Questa condizione è chiamata neoplasia intraepiteliale cervicale.

Fase I
Le cellule tumorali crescono e formano un tumore che penetra in profondità nei tessuti della cervice. La neoplasia non si estende oltre l'organo, non si estende ai linfonodi.

Sottofondo IA. Il diametro del neoplasma è 3-5 mm, la profondità è fino a 7 mm.

Sottofondo IB. Il tumore può essere visto ad occhio nudo. Penetra il tessuto connettivo della cervice di 5 mm. Il diametro è da 7 mm a 4 cm.

Viene diagnosticato solo mediante esame al microscopio di uno striscio citologico dal canale cervicale. Se in questa analisi sulle cellule oncocitiche atipiche (anormali) dell'epitelio squamoso vengono rilevate, allora si raccomanda di eseguire un esame con un kolkoskop. Questo è un dispositivo che consente di condurre un'ispezione dettagliata, con la visualizzazione dell'immagine sullo schermo. E anche esaminare attentamente la cervice e fare test per la presenza di cancro.

Fase II
Il tumore cresce nel corpo dell'utero e va oltre. Non si applica alle pareti del bacino e alle parti inferiori della vagina.

Sottotipo IIA. Il tumore ha un diametro di circa 4-6 cm, visibile durante l'esame. La neoplasia colpisce la cervice e la vagina superiore. Non si applica ai linfonodi, non forma metastasi negli organi distanti.

Sottofondo IIB. La neoplasia si estende allo spazio circadiano, ma non influisce sugli organi e sui linfonodi circostanti.

Per la diagnosi, uno studio viene prescritto usando un kolkoskop, l'ecografia degli organi pelvici. Potrebbe anche essere necessaria una biopsia. Questo è un campione di tessuto dalla cervice. Questa procedura viene eseguita durante la colcoscopia o indipendentemente. Usando una curette, parte dell'epitelio viene raschiata dal canale cervicale. Un altro metodo è la biopsia a cuneo.

Viene eseguito utilizzando un ciclo chirurgico elettrico o un bisturi. Ti permette di prendere l'analisi del tessuto dagli strati profondi.

Fase III
Un tumore maligno si è diffuso alle pareti del bacino e nella parte inferiore della vagina. Può colpire i linfonodi vicini e interrompere la scarica delle urine. Non influisce sugli organi distanti. Il tumore può raggiungere grandi dimensioni.

. La neoplasia è germogliata nel terzo inferiore della vagina, ma le pareti del bacino non sono interessate.

Sottofondo IIIB. Il tumore causa l'ostruzione degli ureteri, può colpire i linfonodi nella pelvi e può essere trovato sulle sue pareti.

Per la diagnosi utilizzata colposcopia, biopsia, tomografia computerizzata. Quest'ultimo metodo si basa sull'irradiazione a raggi X. Con il loro aiuto, lo scanner prende molte immagini che vengono confrontate nel computer e fornisce un quadro completo delle modifiche. Anche l'imaging a risonanza magnetica è informativo. Il lavoro dello scanner si basa sull'azione delle onde radio, che in gradi diversi assorbono e rilasciano diversi tipi di tessuto.

Stadio IV
Il tumore ha raggiunto dimensioni considerevoli e si è diffuso ampiamente attorno alla cervice. Sono colpiti organi e linfonodi vicini e lontani.

Sottotaggio IVA. Le metastasi si sono diffuse nel retto e nella vescica. Linfonodi e organi distanti non sono interessati.

Sottofondo IVB. Sono colpiti organi distali e linfonodi.

Per la diagnosi, l'ispezione visiva, l'endoscopia intestinale, la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica vengono utilizzate per determinare la dimensione del tumore. Per identificare metastasi distanti, viene assegnata la tomografia a emissione di positroni. Il glucosio con un atomo radioattivo viene iniettato nel corpo. Si concentra nelle cellule tumorali del tumore e nelle metastasi. Tali cluster vengono quindi rilevati utilizzando una telecamera speciale.

Quali sono i segni del cancro cervicale?

Sintomi del cancro cervicale

  1. Sanguinamento dalla vagina.
    • Dopo l'inizio della menopausa
    • Tra le mestruazioni
    • Dopo l'esame ginecologico
    • Dopo il rapporto
    • Dopo la pulizia

  2. Cambiamenti nella natura delle mestruazioni.
    • Allungando il periodo di sanguinamento
    • Cambiare la natura della dimissione

  3. Cambia le perdite vaginali.
    • Con tracce di sangue
    • Aumentare il numero di più bianchi
    • Nelle fasi successive della disintegrazione del tumore, lo scarico diventa offensivo e assomiglia a fango di carne.

  4. Dolore durante il rapporto.
  5. Dolore alla schiena e all'addome inferiore.
  6. Perdita di peso
  7. Gonfiore delle gambe
  8. Violazione della minzione e movimenti intestinali.
  9. Diminuzione delle prestazioni, debolezza.
Va notato che questi segni non sono specifici per un tumore cervicale. Possono verificarsi con altre malattie degli organi genitali. Tuttavia, se si riscontrano tali sintomi, è un'occasione per contattare immediatamente un ginecologo.

Diagnosi del cancro cervicale

Cosa ti aspetta dal dottore?

Prendendo la storia Il medico raccoglie dati sui disturbi della salute, sul flusso delle mestruazioni, ecc.

Ispezione visiva Esame della vagina e della cervice inferiore mediante specchi ginecologici. In questa fase, il medico preleva macchie sul contenuto vaginale sulla microflora e sulla presenza di cellule tumorali (oncocitologia).

Se è necessario eseguire un'ispezione più approfondita, è prescritta la colposcopia. Viene eseguito con uno strumento dotato di lenti di ingrandimento e un elemento di illuminazione. La procedura è indolore e consente di condurre test speciali per il rilevamento delle cellule tumorali e prelevare un campione di tessuto per l'analisi. Durante l'esame, il medico può notare una parte della membrana mucosa, che differisce a colori dai tessuti circostanti o si alza al di sopra di essi.

Se il tumore si sviluppa nello spessore delle pareti dell'utero (endofitico), allora l'organo cresce di dimensioni e ha una forma a botte. Nel caso in cui la crescita del tumore è diretta verso l'esterno (esofitica), durante l'esame il medico vede una crescita simile al cavolfiore. Si tratta di formazioni arrotondate grigio-rosa che iniziano a sanguinare quando vengono toccate. Inoltre, il tumore può apparire come un fungo sulla gamba o sembrare un'ulcera.

Qual è il test del cancro cervicale?

Oggi, un test riconosciuto a livello internazionale per la diagnosi precoce del cancro cervicale è il test PAP o Pappanicolaou.

L'analisi viene eseguita con una spatola o un pennello di Wallach dalla mucosa della cervice. Quindi il materiale in un contenitore speciale viene inviato al laboratorio. Lì, il campione viene applicato a un vetrino e viene effettuato uno studio delle caratteristiche delle cellule (citologiche). Il risultato sarà pronto in 7 giorni.

L'analisi è effettuata non prima del quinto giorno dall'inizio del ciclo e non più tardi di 5 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. Un giorno prima di visitare un ginecologo, dovresti astenervi dal sesso e dal douching.

Per la diagnosi del cancro cervicale, ci sono molti altri test.

  1. Cellule atipiche di citologia. Questo è un esempio del contenuto del canale cervicale. Sotto il microscopio, viene determinata la presenza di cellule tumorali in esso.
  2. Metodo di preparazione sottile o citologia liquida. Consiste nella preparazione di speciali preparati citologici a strato sottile.
  3. Test HPV "doppio gene trap". Consente di diagnosticare non il tumore stesso e il grado di infezione da papillomavirus umano e il rischio di sviluppare il cancro.
In conclusione, sottolineiamo ancora una volta quanto sia importante visitare tempestivamente un ginecologo. Una visita preventiva al medico 1 volta in sei mesi ti proteggerà in modo affidabile dallo sviluppo di un tumore canceroso e ti aiuterà a preservare la tua salute.

Cos'è il carcinoma a cellule squamose della cervice?

Il carcinoma a cellule squamose della cervice è un tumore maligno che si sviluppa dalle cellule dell'epitelio squamoso che ricopre la parte vaginale del canale cervicale. È l'80-90% di tutti i casi. Questo tipo di malattia è molto più comune del cancro ghiandolare (adenocarcinoma).

La mutazione nelle cellule squamose porta alla comparsa di questa forma di cancro. L'infezione del papillomavirus umano, la presenza di polipi e l'erosione cervicale possono portare alla trasformazione di cellule normali in cellule cancerose. Può anche essere causato dall'infiammazione e da una spirale usata come mezzo di contraccezione.

L'azione di questi fattori porta a traumi e infiammazioni delle cellule epiteliali squamose. Ciò provoca una rottura della struttura del DNA, che è responsabile del trasferimento di informazioni genetiche alle cellule figlie. Di conseguenza, durante la divisione, non è una tipica cellula epiteliale squamosa che può svolgere le sue funzioni, ma una cellula cancerosa immatura. Può solo condividere e produrre simili.

Il carcinoma a cellule squamose ha tre stadi:

  • carcinoma a cellule squamose scarsamente differenziato - forma immatura, il tumore è morbido, carnoso, in crescita attiva.
  • il cancro squamoso non squamoso - una forma intermedia, si differenzia in una varietà di manifestazioni.
  • cancro cheratinizzante squamoso - una forma matura con una consistenza densa solida, l'inizio della formazione di un tumore.
Il cancro dell'epitelio squamoso può avvenire in forme diverse. Così le cellule cancerose formano un tumore sotto forma di piccole formazioni arrotondate - perle cancerose. Può assumere la forma di un fungo o verruche ricoperte di epitelio papilla. A volte il tumore ha l'aspetto di piccole ulcere sulla cervice.

Se il cancro è stato rilevato nelle fasi iniziali, allora è ben curabile. Conducono un'operazione per rimuovere il tumore e un ciclo di chemioterapia per prevenire la formazione di nuovi focolai della malattia. In questo caso, è possibile preservare l'utero e in futuro una donna può sopportare e dare alla luce un bambino.

Se il momento è mancato, e il tumore è germogliato nel tessuto dell'utero, allora dovrà essere rimosso e, possibilmente, appendici. Per consolidare i risultati del trattamento prescritto chemioterapia e radioterapia. Grave pericolo per la vita e la salute si verifica in pazienti con il quarto stadio del cancro, quando sono comparsi focolai secondari di cancro negli organi vicini e distanti.

Cos'è la prevenzione del cancro cervicale?

La prevenzione del cancro cervicale è in gran parte basata sull'atteggiamento consapevole delle donne alla loro salute.

Le visite regolari al ginecologo sono importanti.

  • 2 volte all'anno, è necessario visitare un medico. Il ginecologo prenderà dei tamponi sulla flora dalla vagina.
  • una volta all'anno è consigliabile sottoporsi a colposcopia, per un esame approfondito della condizione della cervice.
  • L'esame citologico delle cellule atipiche viene eseguito una volta ogni 3-4 anni. Questo test PAP consente di determinare la condizione precancerosa della mucosa o la presenza di cellule tumorali.
  • Se necessario, il medico prescriverà una biopsia. Prendendo un piccolo pezzo di muco per uno studio approfondito.
È particolarmente importante passare questi esami alle donne che sono più a rischio di sviluppare il cancro cervicale.

I principali fattori di rischio sono:

  1. Esordio sessuale precoce e gravidanza precoce. A rischio sono quelli che hanno avuto spesso rapporti sessuali sotto i 16 anni di età. Ciò è dovuto al fatto che in giovane età, l'epitelio della cervice contiene cellule immature che possono essere facilmente rigenerate.
  2. Un gran numero di partner sessuali per tutta la vita. Studi americani hanno dimostrato che una donna che ha avuto più di 10 partner nella sua vita aumenta il rischio di sviluppare un tumore di un fattore 2.
  3. Malattie a trasmissione sessuale, in particolare papillomavirus umano. Le malattie veneree virali e batteriche causano mutazioni cellulari.
  4. L'uso prolungato di contraccettivi orali provoca disturbi ormonali nel corpo. E lo squilibrio è dannoso per lo stato dei genitali.
  5. Fumo. Nel fumo di tabacco contiene sostanze cancerogene - sostanze che contribuiscono alla trasformazione di cellule sane in cancro.
  6. Diete a lungo termine e scarsa nutrizione. La mancanza di antiossidanti e vitamine aumenta la probabilità di mutazione. In questo caso, le cellule soffrono di attacchi di radicali liberi, che sono considerati una delle cause del cancro.

Metodi di prevenzione

  1. Avere un partner sessuale regolare e una vita sessuale regolare riduce significativamente la probabilità di un tumore e di altre malattie della sfera sessuale.
  2. Anche punto molto importante - l'uso di preservativi per prevenire l'infezione da papillomavirus umano (HPV). Sebbene questi fondi non forniscano una garanzia assoluta, riducono il rischio di infezione del 70%. Inoltre, l'uso di un preservativo protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili. Secondo le statistiche, dopo aver sofferto Venere, le mutazioni nelle cellule genitali sono molto più frequenti.
  3. Se si sono verificati rapporti sessuali non protetti, si raccomanda di utilizzare Epigen-Intim per l'igiene degli organi genitali interni ed esterni. Ha un effetto antivirale e può prevenire l'infezione.
  4. Un ruolo importante è svolto dall'igiene personale. Per preservare la normale microflora degli organi genitali e mantenere l'immunità locale, è consigliabile utilizzare gel intimi con acido lattico. Questo è importante per le ragazze dopo la pubertà. Scegli prodotti che contengano la quantità minima di aromi.
  5. La cessazione del fumo è una parte importante della prevenzione. Il fumo provoca vasocostrizione e altera la circolazione del sangue nei genitali. Inoltre, il fumo di tabacco contiene sostanze cancerogene - sostanze che contribuiscono alla trasformazione di cellule sane in cellule cancerogene.
  6. Rifiuto di contraccettivi orali. L'uso prolungato di anticoncezionali può causare uno squilibrio ormonale nelle donne. Pertanto, è inaccettabile determinare quali pillole assumere per prevenire la gravidanza. Questo dovrebbe essere fatto dal medico dopo l'esame. Disturbi ormonali causati da altri fattori possono anche causare un tumore. Pertanto, è necessario consultare il proprio medico se si nota un fallimento del ciclo mestruale, aumento della crescita dei capelli, dopo che è comparsa l'acne 30 o si è cominciato a ingrassare.
  7. Alcuni studi hanno identificato un legame tra cancro cervicale e lesioni derivanti da procedure ginecologiche. Questi includono l'aborto, il trauma durante il parto, la formulazione di una spirale. A volte, a seguito di tali lesioni, si può formare una cicatrice, e il suo tessuto è incline alla rinascita e può causare un tumore. Pertanto, è importante affidarsi alla propria salute solo a specialisti qualificati e non a medici privati, di cui si dubita la reputazione.
  8. Il trattamento di condizioni precancerose, come la displasia e l'erosione cervicale, può prevenire lo sviluppo di un tumore.
  9. Corretta alimentazione È necessario consumare una quantità sufficiente di verdure fresche e frutta, più cereali contenenti carboidrati complessi. Si raccomanda di evitare gli alimenti che contengono grandi quantità di additivi alimentari (E).
Come prevenzione specifica, è stato sviluppato un vaccino contro il virus che causa il cancro cervicale.

Un vaccino contro il cancro cervicale è efficace?

La vaccinazione contro il cancro cervicale fa Gardasil. Questo è un vaccino in quattro parti contro le varietà più pericolose di papillomavirus umano (HPV), che è la causa principale del cancro cervicale. In Russia, è stato registrato nel 2006.

Il farmaco contiene particelle simili a virus (proteine) che nel corpo umano causano la produzione di anticorpi. Il vaccino non contiene virus che potrebbero moltiplicarsi e provocare una malattia. Lo strumento non si applica al trattamento del cancro cervicale o dei papillomi sui genitali, non può essere somministrato a donne infette.

Gardasil è progettato per proteggere il corpo contro il papillomavirus umano. È stato scientificamente provato che le sue varietà 6, 11,16,18 causano la comparsa di papillomi (verruche) sui genitali, così come i tumori del collo dell'utero e della vagina.

La vaccinazione contro il cancro cervicale garantisce l'immunità per tre anni. È raccomandato per le ragazze di età compresa tra 9 e 17 anni. Ciò è dovuto al fatto che, secondo le statistiche, le donne in cui è stato scoperto un cancro dopo i 35 anni di età, hanno contratto l'HPV all'età di 15-20 anni. E da 15 a 35 anni, il virus era nel corpo, causando gradualmente la trasformazione di cellule sane in cancro.

La vaccinazione viene effettuata in tre fasi:

  1. Nel giorno stabilito
  2. 2 mesi dopo la prima dose
  3. 6 mesi dopo la prima iniezione
Per l'acquisizione dell'immunità di lunga durata, è necessario ripetere l'introduzione del vaccino in 25-27 anni.

Il farmaco è prodotto dalla più antica società farmaceutica tedesca Merck KGaA. E ad oggi sono già stati utilizzati più di 50 milioni di dosi. In 20 paesi, questo vaccino è incluso nel programma nazionale di immunizzazione, che indica il suo riconoscimento nel mondo.

Fino ad ora, ci sono dispute sulla sicurezza di questo strumento e sulla fattibilità della sua introduzione agli adolescenti. Sono stati descritti gravi casi di effetti collaterali (shock anafilattico, tromboembolia) e persino decessi. Il rapporto è di una morte per milione di vaccinazioni. In un momento in cui oltre 100.000 donne muoiono di cancro cervicale ogni anno. Sulla base di ciò, coloro che non hanno vaccinato rischiano molto di più.

I produttori hanno condotto un'indagine, durante la quale è stato dimostrato che la percentuale di complicanze derivanti dalla vaccinazione contro il cancro cervicale non supera la cifra corrispondente negli altri vaccini. Gli sviluppatori sostengono che molti decessi non sono stati causati dal farmaco stesso, ma si sono verificati nel periodo successivo alla sua introduzione e sono associati ad altri fattori.

Gli oppositori della vaccinazione contro il cancro cervicale sostengono che non ha senso vaccinare le ragazze in così tenera età. È difficile non essere d'accordo con questo argomento. A 9-13 anni le ragazze di solito non conducono una vita sessuale attiva e l'immunità dura solo 3 anni. Pertanto, ha senso posticipare la vaccinazione ad una data successiva.

L'informazione che Gardasil è dannoso per il sistema riproduttivo ed è "parte della teoria del complotto per la sterilizzazione degli slavi" è un'invenzione degli amanti delle sensazioni. Ciò ha dimostrato molti anni di esperienza nell'uso del farmaco negli Stati Uniti, nei Paesi Bassi e in Australia. Le donne che sono state vaccinate con Gardasil hanno avuto problemi con la fecondazione non più spesso dei loro coetanei.

Il costo significativo del vaccino (circa $ 450 per corso) limita fortemente il numero di donne che possono essere vaccinate per i loro soldi. È difficile sostenere che una società manifatturiera produca enormi profitti. Ma un farmaco che può davvero proteggere dallo sviluppo di un cancro vale i soldi.

Riassumendo, notiamo che Gardasil è un mezzo efficace per prevenire l'insorgenza del cancro cervicale. E la percentuale di complicanze non è superiore a quella dei vaccini contro l'influenza o la difterite. Procedendo da questo, è possibile raccomandare di vaccinare quelle giovani donne che cadono nel gruppo a rischio. Questo deve essere fatto all'età di 16-25 anni, quando aumenta la probabilità di infezione da HPV. La vaccinazione può essere effettuata dopo un'accurata visita medica, se durante la ricerca non sono state riscontrate gravi patologie.