Puoi prendere antibiotici oncologici

M.A. Shlyankevich, MD. (Università di Yale, USA)

Uno studio scientifico pubblicato nel Journal of American Medical Association (JAMA) nel febbraio di quest'anno, afferma di essere un'altra sensazione. L'osservazione, che ha riguardato oltre 10.000 donne per quasi due decenni, ha rivelato un possibile legame tra gli antibiotici a lungo termine e l'insorgenza del cancro al seno. Tra quelle donne che sono state prescritte più di 25 cicli di antibiotici per questo lungo periodo, o se hanno combinato con loro per più di 500 giorni, il cancro al seno è stato notato quasi il doppio di quelli che non hanno usato questi farmaci. L'aumento del rischio di cancro è associato all'assunzione di tutti gli antibiotici utilizzati nella pratica, compresa la penicillina. Secondo gli epidemiologi dell'American Cancer Society, questa è una conclusione scientifica molto importante, che per la prima volta ha rivelato un possibile legame tra gli antibiotici e l'insorgenza del cancro.

Questo messaggio, che è diventato ampiamente noto dai media, ha suscitato notevole preoccupazione tra le donne americane. Infatti, gli antibiotici sono usati in modo eccessivamente ampio, e questo è stato a lungo riportato in tutte le pubblicazioni mediche e divulgative. Moltissime donne (e anche uomini) vengono prescritte antibiotici per qualsiasi condizione infiammatoria, dall'infiammazione alla gola alle infezioni del tratto urinario. Inoltre, gli antibiotici alimentano gli animali della fattoria, che vengono mangiati, e in questo caso i farmaci vengono somministrati non solo per prevenire le infezioni, ma anche per aumentare il peso del bestiame e del pollame. È difficile dire quanti antibiotici (oi loro prodotti di decadimento) otteniamo con la carne consumata. Tutto ciò è stato inquietante per molti anni. Tuttavia, questa pratica non è stata precedentemente associata a neoplasie maligne. Quindi, gli antibiotici presto aggiungeranno alla triste lista di sostanze cancerogene?

Molto probabilmente, questo non accadrà. Gli antibiotici sono stati studiati estensivamente per molti anni (Fleming scoprì la penicillina 75 anni fa, nel 1928). Gli antibiotici devono essere aggiunti al terreno di coltura delle cellule cresciute in provette e per più di mezzo secolo non è stata osservata una singola osservazione che dimostri che queste sostanze possono causare la degenerazione del cancro. Non ci sono informazioni che gli antibiotici causino tumori negli animali da esperimento. Pertanto, secondo gli autori stessi, l'osservazione fatta da loro piuttosto non parla delle proprietà cancerogene degli antibiotici stessi, ma dell'effetto nocivo di quei processi nel corpo con cui è associato il loro apporto.

Gli antibiotici sono prescritti per varie infezioni causate da batteri, tra cui angina, polmonite e malattie del tratto gastrointestinale, e spesso per malattie virali, quando certamente non aiutano. Se gli stessi antibiotici non sono cancerogeni, come può influire sull'incidenza del cancro? Forse diverse risposte a questa domanda.

Il primo di questi è che non tutte le persone hanno bisogno di medicine, in generale, e di antibiotici, in particolare. Gli agenti antimicrobici sono presi quando scoppia un'infezione batterica e si sviluppa, di regola, quando le difese del corpo sono indebolite. Ci sono molte ragioni per questo. Potrebbe essere una malattia acuta che ha causato complicazioni e traumi, interventi chirurgici e stress. In molti casi, quando passa lo stato patologico o di malattia, le difese vengono ripristinate e non c'è bisogno di antibiotici. Un'altra cosa, se la diminuzione della resistenza è causata da una malattia cronica o da difetti ereditari di immunità. In questi casi è necessario assumere antibiotici non in casi urgenti (e rari), ma sistematicamente e ripetutamente.

Questa situazione è stata probabilmente osservata nella parte delle donne a cui è stato successivamente diagnosticato un cancro, perché è noto che il sistema immunitario non solo ci protegge dai "nemici esterni", ma anche da quelli "interni". Identifica e distrugge le cellule anormali che possono servire come stadio iniziale di un tumore futuro, e i tumori stessi sono spesso soppressi, come si dice, nell'embrione. Pertanto, i difetti del sistema immunitario, che hanno maggiori probabilità di manifestarsi sotto forma di una maggiore suscettibilità a qualsiasi tipo di infezione, possono a un certo punto "mancare" il tumore.

Potrebbe esserci un'altra spiegazione. Gli antibiotici inibiscono la flora intestinale, interrompendo l'equilibrio stabilito tra batteri benefici e patogeni, che influenza l'assimilazione dei nutrienti essenziali per il corpo e l'escrezione di prodotti metabolici dannosi.

Tutto questo significa che gli antibiotici dovrebbero essere abbandonati? Certo che no. Oggi gli antibiotici sono indispensabili per il trattamento delle infezioni batteriche, quindi non ha senso vietarne l'uso e non ci sono motivi sufficienti per farlo. Tuttavia, l'uso prudente di questi farmaci forti ed efficaci è stato a lungo ampiamente discusso negli ambienti medici. Infatti, circa il 75 per cento di tutte le prescrizioni di antibiotici sono fatte dai medici per trattare le infezioni del tratto respiratorio inferiore - polmonite e bronchite. Ma nella maggior parte dei casi, queste malattie non sono causate da batteri, ma da virus. Gli esperti ritengono che, in questi casi, gli antibiotici non solo sono impotenti, ma indeboliscono anche la resistenza del corpo. Come capire il medico pratico, con che tipo di infezione sta trattando?

Il numero di febbraio della rivista Lancet ha pubblicato dati sui risultati di una sperimentazione clinica di un nuovo test che rileva un marcatore specifico (procalcitonina) nel sangue, il cui contenuto aumenta solo se la malattia è causata da batteri. Il test è semplice e può essere eseguito presso l'ufficio del medico, e il risultato sarà ottenuto entro un'ora. Sulla base di questo test, gli scienziati svizzeri consigliano di prescrivere gli antibiotici solo durante il processo batterico. Quando questa raccomandazione è stata verificata nella pratica, è emerso che più della metà dei pazienti era in grado di fare a meno degli antibiotici, ei risultati del trattamento da questo significativamente migliorato. Questo è solo un esempio di una prescrizione scientifica di antibiotici.

A Madrid, nella piazza di fronte all'arena Plaza de Toros Monumental (Las Ventas), sorge un'insolita composizione scultorea di altezza umana. Il Toreador, che tradizionalmente evita l'arena dopo un duello di successo, si inchina davanti all'uomo seduto in prima fila. Quest'uomo è Alexander Fleming, che ha scoperto la penicillina. Questi grati toreri e i loro assistenti hanno reso omaggio al grande scienziato, il cui lavoro ha salvato la vita a centinaia di loro che hanno sofferto di animali formidabili, perché prima di molti, anche lievi ferite hanno portato all'infezione e si sono concluse con la morte per infezione. Speriamo che gli antibiotici, che sono solo tre quarti di secolo, serviranno le persone per molti anni a venire.

Dall'editore: articolo MA Shlyankevich ci è sembrato rilevante nelle condizioni della Russia. E non perché consideriamo gli antibiotici un fattore importante nell'insorgenza del cancro al seno, anche questo problema deve essere studiato, sebbene l'informazione sia certamente utile per i medici. Si tratta di qualcos'altro: sia i medici che i pazienti devono ricordare che gli antibiotici non sono una "pillola" innocua che può essere ingerita per qualsiasi motivo. I nostri medici, sfortunatamente, sono privati ​​nella maggior parte dei casi della capacità di determinare la procalcitonina, ma, ovviamente, è necessario prendere sul serio la prescrizione di antibiotici. Lo stesso vale per l'autotrattamento, che viene abusato da una parte significativa della popolazione.

Farmaci cardiovascolari e antibiotici contro il cancro

10 febbraio 2016 alle 15:59

Ricercatori dal Nord America hanno identificato farmaci che mostrano un'elevata efficacia contro il cancro. I risultati sono pubblicati su Cancer Research. La maggior parte dei farmaci identificati sono già utilizzati per trattare altre malattie, come insufficienza cardiaca, aritmia, infezioni.

Meccanismi epigenetici

Noel Raynal, MD, dice: "Abbiamo identificato una dozzina di farmaci che attivano i geni che sopprimono la crescita del tumore attraverso meccanismi epigenetici che non sono mai stati considerati prima. I meccanismi epigenetici regolano il livello dell'attività genica. Nelle cellule tumorali, la regolazione della loro attività è gravemente compromessa. Il meccanismo che abbiamo studiato controlla i geni che influenzano il livello di calcio nella cellula. " Tutti i farmaci proposti sono stati approvati a lungo negli esseri umani. La loro efficacia e sicurezza sono ben note, provate nel corso della ricerca. Grazie a questo, possono passare attraverso gli studi clinici molto più rapidamente e diventare disponibili per i pazienti.

Il cancro si verifica quando si verificano cambiamenti nei meccanismi genetici ed epigenetici. I processi di regolazione nelle cellule non corrispondono e iniziano a moltiplicarsi in modo incontrollabile, formando cluster tumorali.

Noel Raynal spiega: "Le cellule del corpo hanno una protezione naturale sotto forma di geni oncosoppressori che silenziano i meccanismi epigenetici attivati ​​dal tumore. Volevamo trovare un trattamento che potesse far fronte a questi disturbi ".

Gli scienziati hanno analizzato oltre 1.100 prodotti già approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense. Di questo set, 14 dei farmaci più promettenti sono stati selezionati utilizzando un modello di cella creato in laboratorio. Tra i farmaci selezionati per la ricerca in vari tipi di cellule tumorali erano glicosidi cardiaci e antibiotici. In precedenza, gli scienziati non conoscevano i loro effetti epigenetici.

Gli scienziati spiegano: "Abbiamo scoperto che cambiare il flusso di calcio tra le cellule può servire come bersaglio terapeutico per combattere la disregolazione dei meccanismi epigenetici nelle cellule tumorali. Tutti i farmaci che abbiamo selezionato avevano una capacità generale: agivano sui canali del calcio e attivavano l'enzima necessario a fornire un effetto antitumorale ".

La metà dei farmaci selezionati erano glicosidi cardiaci. Ciò è coerente con i risultati degli studi epidemiologici, durante i quali è stato riscontrato che i pazienti che assumono questi farmaci hanno minori rischi di cancro, i loro tumori sono solitamente meno aggressivi. Attualmente, ci sono quattro farmaci approvati con comprovata capacità di riprogrammare le cellule tumorali e ripristinare la "salute epigenetica".

Gli scienziati ritengono che sia necessario approfondire lo studio dei farmaci che influenzano il trasporto del calcio, come i glicosidi cardiaci e gli antibiotici. Apparentemente, hanno un grande potenziale per aumentare il numero di farmaci efficaci per il trattamento dei pazienti oncologici.

L'oncologia non si ferma, le nostre possibilità nel trattamento del cancro sono in costante espansione. La clinica europea utilizza i farmaci più moderni per il trattamento del cancro, registrati in Russia. Questo ci consente di prolungare significativamente la vita dei malati di cancro anche negli stadi avanzati del cancro.

L'uso a lungo termine di antibiotici può causare il cancro dell'intestino

Autore: Alexey Shevchenko 06 aprile 2017 22:27 Categoria: Notizie

Circa l'estremo pericolo di assunzione di antibiotici incontrollati è noto da tempo. Una delle principali minacce all'uso improprio di questi potenti farmaci, i medici chiamano il rapido sviluppo della resistenza nei batteri contro cui sono diretti gli antibiotici. Inoltre, gli antibiotici hanno un effetto dannoso non solo sui batteri patogeni, ma anche su tutti i sistemi del corpo nel suo insieme.

Se un paziente inizia a reagire al farmaco, o c'è un deterioramento delle condizioni di qualsiasi organo causato dall'influenza degli antibiotici, i medici annullano immediatamente la loro ammissione e la condizione migliora gradualmente. Ma, come hanno dimostrato studi recenti, gli effetti degli antibiotici che hanno sull'assunzione prolungata o incontrollata possono essere molto più gravi. Si è riscontrato che in tali pazienti la crescita delle neoplasie inizia molto più frequentemente nell'intestino, che in qualsiasi momento può trasformarsi in un tumore canceroso.

Questi sono polipi intestinali (o adenoma intestinale). In generale, ogni quinta persona ha queste piccole neoplasie (e dopo sessant'anni, quasi la metà della popolazione le ha), e nella maggior parte dei casi non si mostrano affatto. Ma in condizioni avverse, i polipi possono degenerare in cancro.

Uno studio a lungo termine condotto negli Stati Uniti ha dimostrato che l'uso di antibiotici a lungo termine, in primo luogo, causa un aumento della formazione di polipi intestinali e, in secondo luogo, tali polipi hanno maggiori probabilità di diventare tumori cancerosi rispetto a quei pazienti che non hanno subito una terapia antibiotica seria.

Nel corso dello studio, è emerso che i pazienti che assumevano antibiotici per un lungo periodo di età compresa tra i 20 ei 39 anni più tardi hanno trovato estese lesioni intestinali con polipi molto più spesso e la loro crescita aumentata inizia in età molto giovane.

È possibile assumere antibiotici in oncologia

Puoi prendere antibiotici oncologici

Sintomi di malattie oncologiche che possono e dovrebbero essere bevute in oncologia - consigli della medicina tradizionale

Cosa può e dovrebbe essere bevuto oncologia - consigli di medicina tradizionale e si può prendere: antibiotici o vitamine? Posso usare alcolici in oncologia? Leggere le risposte dei professionisti medici.

Posso usare l'alcol o assumere antibiotici e vitamine in oncologia

Nonostante le proprietà benefiche della bacca di Goji, non è consigliabile utilizzarle in oncologia, poiché sono un potente immunomodulatore e possono causare conseguenze imprevedibili per il corpo. È possibile assumere antibiotici in oncologia? Il ricevimento di antibiotici a causa del rischio di infezione nei pazienti oncologici è prescritto prima della determinazione esatta dell'infezione. Gli antibiotici per le malattie del cancro sono prescritti dal medico curante, poiché la loro scelta dipende dalle possibili reazioni del corpo. Ma prendere le vitamine oncologiche del gruppo B è indesiderabile, dal momento che possono contribuire allo sviluppo di un tumore. Ma se l'assunzione di farmaci che contengono tali vitamine è indicata per un'altra malattia concomitante ed è prescritta da un medico, allora è lecito assumerli. Tuttavia, molti esperti consigliano di evitare il loro uso nei tumori maligni.

E COME LEGGETE.

Antibiotici per il trattamento del cancro

Questo elenco contiene gli antibiotici più comuni per il trattamento del cancro:

  • Atovaquone. farmaco antiprotozoico utilizzato per la prevenzione e il trattamento di un tipo molto grave di polmonite. È prescritto per le persone che manifestano gravi effetti collaterali a base di sulfametossazolo.
  • Aztreonam. un antibiotico usato per trattare le infezioni batteriche Gram-negative del tratto urinario e delle vie respiratorie inferiori e degli organi genitali femminili, così come le infezioni che sono presenti nel corpo (infezioni sistemiche o sepsi).
  • Cefepime, ceftazidime e ceftriaxone sodico. membri di un gruppo antibiotico chiamato cefalosporine. Usato per trattare le infezioni batteriche delle vie urinarie e delle basse vie respiratorie, infezioni della pelle, delle ossa, delle articolazioni, del bacino e dell'addome.
  • Ciprofloxacina. Un antibiotico usato per uccidere alcuni batteri gram-negativi e gram-positivi e alcuni micobatteri.
  • Clindamicina fosfato. usato per trattare infezioni batteriche gram-positive e gram-negative in persone che sono allergiche alla sulfadiazina.
  • Gentamicina. Usato per trattare infezioni gravi che non possono essere trattate con altri medicinali.
  • Metronidazolo cloridrato. usato per i batteri anaerobici e la distruzione dei protozoi.
  • Pirimetamina. Il farmaco antiprotozoico viene usato insieme alla sulfadiazina per trattare la toxoplasmosi, o in combinazione con altri farmaci per il trattamento della malaria lieve e moderata, in soggetti che non tollerano il trattamento standard.
  • Trimetoprim. utilizzato principalmente per la prevenzione e il trattamento delle infezioni del tratto urinario.
  • Vancomicina cloridrato. Un antibiotico usato per trattare una serie di gravi infezioni batteriche Gram-positive per le quali altri farmaci sono inefficaci, compresi i ceppi di stafilococco resistenti alla maggior parte degli antibiotici.

Portale medico dell'ambulanza del Internet

17:28 23-05-2010 / Galya / Yarensk. applicare

Posso prendere antibiotici per il cancro? In particolare, dopo un ciclo di chemioterapia e radioterapia? Il corpo è indebolito e una malattia come un raffreddore è apparsa. O c'è un'alternativa agli antibiotici?

Attenzione! I nomi degli specialisti sono scritti in rosso con riferimento al loro profilo. Attenzione ai truffatori, non mandare soldi a nessuno!

È possibile applicare, meglio di tutti Levoflaksin, ma l'attenzione principale deve essere rivolta al miglioramento del sistema immunitario e all'aumento del numero di leucociti nel sangue.

Oleg - un avvocato di Lviv traolit Internet per catturare pazienti ricchi. Inoltre, è un terribile russofobo, si è ubriacato di recente, ha espresso tutto ciò che pensa dei russi e della Russia. Stai attento.

Mi sono per caso ripreso dal cancro!

All'inizio di febbraio, ha dormito: febbre e forte dolore alla schiena,

Mentre la pneumologia è stata trattata per la polmonite, hanno anche determinato (risonanza magnetica e TAC), spondilite spinale T12, poi hanno detto che era maligna con metastasi.

L'umore era buono, puoi finalmente rilassarti (non sapevo tutto, il dolore solo durante i movimenti)

Ho chiesto a mia moglie di portare il biostimolante di Angel-Z electropulse e il bio-paziente infusionale solo per aumentare l'immunità.

In ospedale, ho anche prescritto farmaci.

Un mese dopo (test e tomografia comp.) Il medico fu sorpreso: metastasi

e maligno non trovato.

Teoricamente: l'angelo dovrebbe opprimere le cellule sbagliate, perché

impone su di loro il ritmo delle cellule sane.

Inmunoflam (Unkariya tomentoza) - dalla linea delle piante miracolose con

un ampio spettro medico e almeno un buon oncologico (leggi: in Perù, nella sua terra natale non muoiono di cancro).

A proposito, è relativamente poco costoso

se invece di un inno-flamma ho preso qualcosa con anti-cancro

funghi (dall'esperienza di mia madre) - il risultato sarebbe lo stesso

La sensazione è: prodotti Angel-Z + contenenti forti piante o funghi anti-cancro

SULLO SFONDO (Obbligatorio!) Della chemioterapia tradizionale è la bomba! TUTTO!

Sì, è necessario utilizzare antibiotici, tutti sono prescritti CEPHASILIN.

Sergey, ciao! Dimmi esattamente quali indicazioni per l'uso del farmaco INMUNOFLAM nelle farmacie sono spesso confuse con immunoflame. I nomi sono molto simili. Il farmaco descritto da voi in Russia non è in vendita. Ho bisogno di guardare in Ucraina, a quanto pare.

Cordialmente, Natalia.

Fonti: http://www.all-answers.ru/index/mediczina/mozhno-li-prinimat-pri-onkologii, http://enc.sci-lib.com/article0012912.html, http: // www. 03.ru/section/oncology/3566160

Ancora nessun commento!

Articoli in primo piano
Compresse di antibiotici di Carbapenem

Cefalosporine di quarta generazione A causa del fatto che la maggior parte degli antibatterici si è ulteriormente sviluppata.

Granuloma sulla radice del trattamento antibiotico dente

Granuloma sulla radice del dente, titolo ulteriore.

Determinazione della sensibilità dei microrganismi agli antibiotici

Sensibilità agli antibiotici

Articoli popolari

Infiammazione dei linfonodi del collo per trattare gli antibiotici

Come trattare i linfonodi nel collo? Se i linfonodi del collo sono infiammati, allora questo indica processi infiammatori.

Ceftriaxone antibiotico ad ampio spettro

ZEFTRIAXON antibiotico cefalosporinico di III generazione di un ampio spettro d'azione. Farmaco: CEFTRIAXONE Principio attivo: ceftriaxone Codice ATH: J01DD04 CGF: cefalosporina di terza generazione Reg. Numero: R No. 000750/01 Data di registrazione: 10.26.07.

Perché conduce il trattamento umano con antibiotici

A cosa servono gli antibiotici? A cosa servono gli antibiotici? L'uso di antibiotici e porta a una violazione della microflora intestinale Il trattamento deve iniziare con l'uso di antisettici intestinali.

Puoi prendere antibiotici oncologici

Sintomi di malattie oncologiche che possono e dovrebbero essere bevute in oncologia - consigli della medicina tradizionale

Cosa può e dovrebbe essere bevuto oncologia - consigli di medicina tradizionale e si può prendere: antibiotici o vitamine? Posso usare alcolici in oncologia? Leggere le risposte dei professionisti medici.

Posso usare l'alcol o assumere antibiotici e vitamine in oncologia

Nonostante le proprietà benefiche della bacca di Goji, non è consigliabile utilizzarle in oncologia, poiché sono un potente immunomodulatore e possono causare conseguenze imprevedibili per il corpo. È possibile assumere antibiotici in oncologia? Il ricevimento di antibiotici a causa del rischio di infezione nei pazienti oncologici è prescritto prima della determinazione esatta dell'infezione. Gli antibiotici per le malattie del cancro sono prescritti dal medico curante, poiché la loro scelta dipende dalle possibili reazioni del corpo. Ma prendere le vitamine oncologiche del gruppo B è indesiderabile, dal momento che possono contribuire allo sviluppo di un tumore. Ma se l'assunzione di farmaci che contengono tali vitamine è indicata per un'altra malattia concomitante ed è prescritta da un medico, allora è lecito assumerli. Tuttavia, molti esperti consigliano di evitare il loro uso nei tumori maligni.

E COME LEGGETE.

Antibiotici per il trattamento del cancro

Questo elenco contiene gli antibiotici più comuni per il trattamento del cancro:

  • Atovaquone. farmaco antiprotozoico utilizzato per la prevenzione e il trattamento di un tipo molto grave di polmonite. È prescritto per le persone che manifestano gravi effetti collaterali a base di sulfametossazolo.
  • Aztreonam. un antibiotico usato per trattare le infezioni batteriche Gram-negative del tratto urinario e delle vie respiratorie inferiori e degli organi genitali femminili, così come le infezioni che sono presenti nel corpo (infezioni sistemiche o sepsi).
  • Cefepime, ceftazidime e ceftriaxone sodico. membri di un gruppo antibiotico chiamato cefalosporine. Usato per trattare le infezioni batteriche delle vie urinarie e delle basse vie respiratorie, infezioni della pelle, delle ossa, delle articolazioni, del bacino e dell'addome.
  • Ciprofloxacina. Un antibiotico usato per uccidere alcuni batteri gram-negativi e gram-positivi e alcuni micobatteri.
  • Clindamicina fosfato. usato per trattare infezioni batteriche gram-positive e gram-negative in persone che sono allergiche alla sulfadiazina.
  • Gentamicina. Usato per trattare infezioni gravi che non possono essere trattate con altri medicinali.
  • Metronidazolo cloridrato. usato per i batteri anaerobici e la distruzione dei protozoi.
  • Pirimetamina. Il farmaco antiprotozoico viene usato insieme alla sulfadiazina per trattare la toxoplasmosi, o in combinazione con altri farmaci per il trattamento della malaria lieve e moderata, in soggetti che non tollerano il trattamento standard.
  • Trimetoprim. utilizzato principalmente per la prevenzione e il trattamento delle infezioni del tratto urinario.
  • Vancomicina cloridrato. Un antibiotico usato per trattare una serie di gravi infezioni batteriche Gram-positive per le quali altri farmaci sono inefficaci, compresi i ceppi di stafilococco resistenti alla maggior parte degli antibiotici.

Portale medico dell'ambulanza del Internet

17:28 23-05-2010 / Galya / Yarensk. applicare

Posso prendere antibiotici per il cancro? In particolare, dopo un ciclo di chemioterapia e radioterapia? Il corpo è indebolito e una malattia come un raffreddore è apparsa. O c'è un'alternativa agli antibiotici?

Attenzione! I nomi degli specialisti sono scritti in rosso con riferimento al loro profilo. Attenzione ai truffatori, non mandare soldi a nessuno!

È possibile applicare, meglio di tutti Levoflaksin, ma l'attenzione principale deve essere rivolta al miglioramento del sistema immunitario e all'aumento del numero di leucociti nel sangue.

Oleg - un avvocato di Lviv traolit Internet per catturare pazienti ricchi. Inoltre, è un terribile russofobo, si è ubriacato di recente, ha espresso tutto ciò che pensa dei russi e della Russia. Stai attento.

Mi sono per caso ripreso dal cancro!

All'inizio di febbraio, ha dormito: febbre e forte dolore alla schiena,

Mentre la pneumologia è stata trattata per la polmonite, hanno anche determinato (risonanza magnetica e TAC), spondilite spinale T12, poi hanno detto che era maligna con metastasi.

L'umore era buono, puoi finalmente rilassarti (non sapevo tutto, il dolore solo durante i movimenti)

Ho chiesto a mia moglie di portare il biostimolante di Angel-Z electropulse e il bio-paziente infusionale solo per aumentare l'immunità.

In ospedale, ho anche prescritto farmaci.

Un mese dopo (test e tomografia comp.) Il medico fu sorpreso: metastasi

e maligno non trovato.

Teoricamente: l'angelo dovrebbe opprimere le cellule sbagliate, perché

impone su di loro il ritmo delle cellule sane.

Inmunoflam (Unkariya tomentoza) - dalla linea delle piante miracolose con

un ampio spettro medico e almeno un buon oncologico (leggi: in Perù, nella sua terra natale non muoiono di cancro).

A proposito, è relativamente poco costoso

se invece di un inno-flamma ho preso qualcosa con anti-cancro

funghi (dall'esperienza di mia madre) - il risultato sarebbe lo stesso

La sensazione è: prodotti Angel-Z + contenenti forti piante o funghi anti-cancro

SULLO SFONDO (Obbligatorio!) Della chemioterapia tradizionale è la bomba! TUTTO!

Sì, è necessario utilizzare antibiotici, tutti sono prescritti CEPHASILIN.

Sergey, ciao! Dimmi esattamente quali indicazioni per l'uso del farmaco INMUNOFLAM nelle farmacie sono spesso confuse con immunoflame. I nomi sono molto simili. Il farmaco descritto da voi in Russia non è in vendita. Ho bisogno di guardare in Ucraina, a quanto pare.

Cordialmente, Natalia.

Fonti: http://www.all-answers.ru/index/mediczina/mozhno-li-prinimat-pri-onkologii, http://enc.sci-lib.com/article0012912.html, http: // www. 03.ru/section/oncology/3566160

Ancora nessun commento!

Articoli in primo piano
Che generazione di antibiotico ceftriaxone

Ceftriaxone - un antibiotico di nuova generazione È stato a lungo dimostrato ulteriormente.

Compresse del tratto respiratorio superiore antibiotico 3

Malattie del tratto respiratorio superiore ulteriormente.

Risciacquo nasale antibiotico

Array ([/components/com_jcomments/js/jcomments-v2.3.js?v=12] = Matrice ([mime] = testo / javascript di seguito.

Articoli popolari

Infiammazione dei linfonodi del collo per trattare gli antibiotici

Come trattare i linfonodi nel collo? Se i linfonodi del collo sono infiammati, allora questo indica processi infiammatori.

Ceftriaxone antibiotico ad ampio spettro

ZEFTRIAXON antibiotico cefalosporinico di III generazione di un ampio spettro d'azione. Farmaco: CEFTRIAXONE Principio attivo: ceftriaxone Codice ATH: J01DD04 CGF: cefalosporina di terza generazione Reg. Numero: R No. 000750/01 Data di registrazione: 10.26.07.

Perché conduce il trattamento umano con antibiotici

A cosa servono gli antibiotici? A cosa servono gli antibiotici? L'uso di antibiotici e porta a una violazione della microflora intestinale Il trattamento deve iniziare con l'uso di antisettici intestinali.

Cosa è permesso e vietato in oncologia?

C'è un mito che qualsiasi prodotto o farmaco sia controindicato nel cancro.

Alimenti raccomandati per il cancro

Fondamentalmente, il problema della nutrizione è rilevante nelle neoplasie maligne del tratto gastrointestinale, dove il cibo è in contatto diretto con il tumore.

I seguenti componenti del cibo sono utili:

È importante! I pomodori e i broccoli sono prodotti il ​​cui effetto anti-cancro è stato scientificamente provato. Dovrebbe essere nella dieta di pazienti oncologici ogni giorno.

Quali prodotti dovresti astenermi dall'oncologia?

Tutto ciò che è sempre stato considerato "nutrizione malsana" o nutrizione sbilanciata, con un eccesso di grassi, carboidrati o proteine, con molti agenti cancerogeni, con una carenza di vitamine e oligoelementi, rimane naturalmente proibito nelle persone oncologiche.

Questi prodotti includono:

Un fatto interessante! L'OMS ha introdotto nell'anno tutti i prodotti semilavorati di carne rossa (manzo, maiale, agnello), nonché prodotti a base di salsiccia con la presenza di vari stabilizzanti, conservanti nel gruppo di agenti cancerogeni che causano il cancro allo stomaco e all'intestino. Ovviamente, in presenza di un tumore, questi prodotti accelereranno solo la sua crescita.

Quanta acqua puoi bere per l'oncologia?

Il corpo umano ha bisogno di liquidi costantemente, e in caso di cancro durante la radioterapia e la chemioterapia, la necessità di acqua, gli elettroliti aumenta molte volte. Spesso durante il trattamento si verifica una complicazione di vomito e diarrea.

Una grande quantità di liquido è persa, quindi è necessario:

Suggerimento: Una varietà di composte senza zucchero, succhi freschi (solo a stomaco vuoto), soluzioni di elettroliti dalla farmacia (rehydron), brodi di carne magra, preferibilmente cotti nel secondo brodo (il primo scarico del decotto nel lavandino).

Preparati vitaminici e cancro. Può o non può?

Inoltre, molte vitamine e sostanze biologicamente attive sono potenti antiossidanti, che agiscono nella lotta contro il cancro con le loro proprietà anti-cancerogene.

Queste vitamine ed elementi includono:

  • tocoferolo (vitamina E);
  • retinolo (vitamina A);
  • acido ascorbico (vitamina C);
  • zinco;
  • selenio;
  • calcio;
  • magnesio;
  • amminoacidi essenziali;
  • carotenoidi (licopene), flavonoidi, isoflavoni;
  • acidi grassi polinsaturi (olio di pesce).

Altre 5 domande su cosa è possibile e cosa non lo è per il cancro

  1. Posso usare il miele in oncologia?

L'atteggiamento nei confronti dei latticini presso gli oncologi è ambivalente. Da un lato, è una fonte di proteine ​​e calcio, e d'altra parte, alcuni tipi di cancro crescono più velocemente quando questo prodotto viene consumato. Pertanto, sarebbe razionale consigliare sull'esclusione dell'assunzione giornaliera di latte e, quando è inclusa nella dieta, lasciare la scelta di prodotti caseari a basso contenuto di grassi.

Il massaggio con pazienti oncologici permetterà di alleviare un po 'di dolore, ma a condizione che il massaggiatore sia un professionista e un medico, e che il luogo del massaggio non coincida con la posizione del processo maligno.

La stimolazione locale della circolazione sanguigna può innescare la crescita del tumore, quindi il massaggio, come la fisioterapia, non è raccomandato per il cancro o se ci sono alti rischi di sviluppare oncologia.

Alle domande "ciò che è possibile" e "ciò che è impossibile", è meglio rispondere ad ognuna con precisione, perché ci sono molti problemi per tutti i malati di cancro.

Articoli popolari

popolare

Grazie per averlo chiesto

La tua domanda è stata ricevuta e inviata al nostro specialista.

Gli antibiotici causano il cancro

La scoperta di antibiotici da parte di Alexander Fleming fu l'inizio di una nuova era in medicina. I medici hanno imparato come affrontare le infezioni batteriche, che hanno salvato milioni di vite. Sfortunatamente, le persone hanno iniziato a usare gli antibiotici sempre più spesso, usandoli non solo quando era necessario, ma anche quando si combattevano le infezioni virali, ad esempio per curare l'influenza.

Tutto ciò ha portato al fatto che molti batteri hanno sviluppato resistenza agli antibiotici, è stato impossibile affrontarli con l'aiuto di farmaci esistenti. Esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e medici invitano le persone a non prescrivere antibiotici per se stessi e, se sono nominati da un medico, seguono il regime terapeutico.

Gli scienziati avvertono di un altro pericolo associato all'uso frequente di antibiotici. È noto che la somministrazione di antibiotici influisce sulla microflora intestinale, modificandone la composizione qualitativa e quantitativa. I ricercatori hanno scoperto che più spesso le persone assumono antibiotici, maggiore è la probabilità di polipi nel loro intestino. Questo a sua volta aumenta il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto.

Le scoperte degli scienziati basate sull'analisi dei dati ottenuti dal 2004 al 2010, quando i ricercatori hanno monitorato lo stato di salute di oltre 120 mila infermieri.

Hanno scoperto che tra coloro che assumevano antibiotici per due mesi tra i 20 ei 39 anni di età, i polipi nel colon e nel retto si sono verificati un terzo più spesso rispetto a quelli che non assumevano antibiotici. Lo stesso indicatore tra le donne che hanno usato antibiotici per 2 mesi o più dopo 40 e 50 anni è stato aumentato del 69%. Il rischio di formazione di polipi ha anche aumentato il ciclo di antibiotici di due settimane.

Graham Newstead (Graham Newstead), a capo dell'Australian Centre for Colorectal Cancer (Bowel Cancer Australia), spiega che "più spesso le persone usano gli antibiotici, maggiore è la probabilità di polipi in loro". Ammette che non tutti i polipi portano alla formazione del cancro, ma non si può non convenire che la presenza di polipi è un segnale allarmante che indica che una persona è in un gruppo a rischio aumentato.

In generale, i risultati ottenuti dagli scienziati dimostrano ancora una volta che è necessario assumere antibiotici solo su consiglio di un medico e solo in quei casi in cui non si può davvero farne a meno.