Antigene UBC - marcatore oncologico per la diagnosi precoce del cancro alla vescica - test di decodificazione sull'oncoforo

Negli ultimi anni, il marcatore tumorale UBC è diventato sempre più ampiamente conosciuto, la cui definizione consente di rilevare il cancro localizzato nella vescica a stadi precedenti rispetto ai metodi di diagnostica abituale strumentale.

Cos'è l'antigene UBC

Il marcatore tumorale UBC è una proteina speciale secreta dalle cellule della superficie interna della vescica - l'epitelio di transizione. Durante la crescita di una neoplasia maligna, la sintesi proteica e la secrezione aumentano molte volte, che viene utilizzata per diagnosticare i tumori dello strato interno della vescica, specialmente se si considera che la maggior parte dei tipi di cancro cresce da questo strato, costituito da cellule epiteliali di transizione. Secondo la struttura, l'UBC è citocheratina - una proteina del citoscheletro delle cellule epiteliali. Quando la proliferazione aumenta durante la crescita delle cellule maligne della parete della vescica, aumenta il flusso di citocheratine nell'urina. Si raccomanda la determinazione quantitativa del marcatore tumorale UBC nelle urine come uno degli studi ausiliari nel complesso della diagnostica e del monitoraggio del cancro localizzato nella vescica. Il suo vantaggio, ovviamente, non è invasivo. La sensibilità del test nel rilevare, ad esempio, il carcinoma a cellule transizionali nella fase di crescita attiva è dell'87%.

Ciò che segnala l'aumento del contenuto di proteina UBC nelle urine

La differenza tra UBC e la maggior parte dei marcatori tumorali è la sua determinazione nelle urine e non nel sangue da una vena. Nonostante l'alta specificità del metodo, si verificano anche risultati falsi positivi - malattie della natura infiammatoria del sistema urogenitale e di altri sistemi (lesione batterica delle vie urinarie, compresa la cistite, malattie infiammatorie non urologiche nella fase acuta, iperplasia prostatica benigna, ecc.) Inoltre, le condizioni dopo una procedura chiamata cistoscopia (esame endoscopico della vescica) possono causare un aumento della concentrazione del marcatore tumorale UBC.

Quando si dovrebbe passare un test delle urine per la proteina UBC

L'indicazione ai fini dell'analisi per determinare la concentrazione di UBC marcatore tumorale è, di regola, microembruria (aumento della concentrazione di globuli rossi) nell'analisi generale delle urine, che, di norma, è uno dei sintomi del cancro della vescica. Si raccomanda comunque di escludere altre cause di microembruria nelle vie urinarie (rene, uretere, uretra) prima di prescrivere un esame UBC. Se sono escluse tutte le possibili cause di un aumento dei globuli rossi nelle urine, e solo i resti della vescica da possibili fonti di sanguinamento, è importante passare un'analisi sulla concentrazione di UBC prima di eseguire un test diagnostico standard in questo caso - cistoscopia, altrimenti l'accuratezza dell'analisi sarà compromessa. Il test per UBC è raccomandato non prima di 3-4 settimane dopo la cistoscopia. Vale la pena notare che il cancro alla vescica spesso assomiglia all'infiammazione del sistema urogenitale, manifestandosi come una minzione dolorosa e frequente, che spesso porta a una diagnosi errata. Pertanto, la determinazione della concentrazione del marcatore tumorale UBC è un importante criterio diagnostico.

Oltre alla diagnosi primaria dei tumori della vescica, l'analisi del contenuto quantitativo del marcatore tumorale UBC è ancora utilizzata per monitorare l'efficacia della terapia, nonché per prevedere la ricorrenza di pazienti che hanno già subito un trattamento anche prima che i loro segni clinici vengano rilevati.

Regole per la raccolta delle urine per il test

Poiché l'epitelio alloca il marcatore tumorale UBC in quantità molto piccole, le regole per la raccolta delle urine per questa analisi hanno alcune peculiarità. È necessario raccogliere la primissima parte di urina, che, soprattutto, era nella vescica per almeno 3 ore. Sarà molto più comodo passare la primissima urina del mattino. È importante non ritardare la consegna del campione al laboratorio, perché dopo 3-4 ore l'urina nel campione può essere considerata inadatta per l'analisi o mostrare un risultato errato.

Analisi per il contenuto nelle urine della proteina UBC - metodo e costo

Metodo di laboratorio per il calcolo della concentrazione di UBC - saggio di immunoassorbimento legato all'enzima (ELISA). Il costo di esso, a seconda del laboratorio, può raggiungere 2 mila rubli, il periodo per ottenere il risultato può essere fino a 10 giorni.

Valore UBC normale

La normale concentrazione del marcatore tumorale UBC nelle urine è un valore fino a 15 ng / ml (in altre unità, 0,12 * 10-4 μg / μmol). Il suo aumento insignificante, di regola, è osservato a causa di cambiamenti incendiari nell'epitelio delle vie urinarie o dopo cistoscopia. Al fine di sospettare un tumore dell'epitelio della vescica, il medico deve vedere nell'analisi l'aumento del contenuto del marcatore tumorale UBC che supera il valore normale di non meno di 10-15 volte.

È sufficiente per la diagnosi di una singola analisi UBC?

Nonostante l'alto valore diagnostico di aumentare la concentrazione di UBC marcatore tumorale nel processo di rilevazione del cancro della vescica, solo sulla base del risultato di questa analisi, nessun medico farà una diagnosi del genere. La diagnosi del cancro della vescica è complessa, include necessariamente, oltre all'analisi di UBC, ecografia, cistoscopia con esame citologico o istologico di tessuto atipico trovato nell'epitelio della vescica. Nonostante la sua importanza nella diagnosi dei tumori della vescica, il test UBC non è ancora raccomandato come screening a causa della mancanza di specificità.

UBC (antigene del cancro della vescica) nelle urine

Antigene del cancro della vescica - frammenti solubili di citocheratine 8 e 18, che sono microfilamenti intermedi - gli elementi strutturali delle cellule epiteliali. Il test UBC ha lo scopo di quantificarli in campioni di urina. È richiesto in oncologia e urologia, viene eseguito in concomitanza con l'esame citologico e l'analisi generale delle urine. I risultati sono necessari per uno studio completo con sospetto cancro della vescica, nonché per il monitoraggio, la rilevazione di ricadute, la valutazione dell'efficacia della terapia per questa malattia. Il biomateriale per lo studio - la porzione media di urina, che era nella vescica per almeno 3 ore. La determinazione del livello di antigene UBC viene eseguita mediante metodi immunoenzimatici. Valori di riferimento - fino a 12 μg / l. La preparazione dei risultati richiede fino a 7 giorni.

Antigene del cancro della vescica - frammenti solubili di citocheratine 8 e 18, che sono microfilamenti intermedi - gli elementi strutturali delle cellule epiteliali. Il test UBC ha lo scopo di quantificarli in campioni di urina. È richiesto in oncologia e urologia, viene eseguito in concomitanza con l'esame citologico e l'analisi generale delle urine. I risultati sono necessari per uno studio completo con sospetto cancro della vescica, nonché per il monitoraggio, la rilevazione di ricadute, la valutazione dell'efficacia della terapia per questa malattia. Il biomateriale per lo studio - la porzione media di urina, che era nella vescica per almeno 3 ore. La determinazione del livello di antigene UBC viene eseguita mediante metodi immunoenzimatici. Valori di riferimento - fino a 12 μg / l. La preparazione dei risultati richiede fino a 7 giorni.

L'antigene del cancro della vescica è rappresentato dalle sezioni solubili 8 e 18 della citocheratina, la proteina che costituisce le strutture intermedie interne del citoscheletro delle cellule epiteliali. L'antigene UBC entra nel mezzo liquido durante la distruzione delle cellule, la cui proliferazione di massa si verifica con la crescita di un tumore maligno. Il cancro della vescica colpisce l'epitelio di transizione, quindi un aumento della concentrazione di UBC nelle urine è un segno altamente specifico di oncopatologia. La sensibilità del marcatore nella fase iniziale della malattia è del 70%. L'analisi sull'UBC nelle urine viene utilizzata per la diagnosi iniziale e il rilevamento della recidiva del cancro della vescica.

Il cancro della vescica di solito colpisce la mucosa dell'organo. Uno dei primi sintomi della malattia è l'ematuria: lo scarico di sangue dalle urine. Spesso le manifestazioni sono simili a quelle con cistite: la minzione diventa più frequente, il dolore si manifesta. Una caratteristica distintiva del cancro della vescica è un alto tasso di recidiva, la ricrescita del tumore dopo il trattamento è determinata nel 75% dei pazienti. L'analisi delle urine per l'antigene UBC consente di rilevare una recidiva in una fase precoce e di determinare la tattica della terapia. Con tumori altamente differenziati, la sensibilità del test è la stessa di quella del metodo citologico di ricerca, con tumori altamente differenziati, è più alta. La specificità raggiunge il 94%. Esamina l'urina - un fluido biologico che è in contatto diretto con il tumore. L'analisi è condotta da ELISA. I risultati sono ampiamente usati in oncologia, urologia e chirurgia.

testimonianza

L'indicazione per il test dell'antigene UBC nelle urine è il cancro della vescica. Lo studio è prescritto per la diagnosi primaria della malattia con i reclami del paziente sulla comparsa di sangue nelle urine, urinazione frequente o urgenza, dolore durante la minzione. I risultati dello studio consentono di stabilire la diagnosi e determinare lo stadio del processo patologico. Periodicamente, un test delle urine sull'UBC viene eseguito per monitorare il cancro della vescica. Lo studio viene utilizzato per identificare le ricadute, determinare l'efficacia del ciclo di trattamento, la proiezione.

L'analisi delle urine per l'antigene UBC non è indicata nella fase acuta della malattia infiammatoria, infezione batterica o transitoria del tratto urinario. Per ottenere risultati affidabili, si consiglia di attendere almeno due settimane dopo il recupero. Inoltre, non è necessario condurre uno studio subito dopo la cistoscopia, sullo sfondo del trattamento (soprattutto intravescicale) delle infiammazioni e delle infezioni. Se trascuriamo questi requisiti, allora la probabilità di un risultato falso positivo sarà alta. Uno studio dell'antigene del cancro della vescica non può sostituire la cistoscopia, che è necessariamente eseguita in concomitanza con questo test di laboratorio o dopo di esso quando si ottiene un risultato positivo. Il livello di antigene UBC nelle urine consente al medico di redigere un programma individuale di procedure cistoscopiche e di altro tipo. Il vantaggio di questa analisi è la sua economia e sicurezza: la procedura è non invasiva, la preparazione dei risultati richiede fino a 7 giorni.

Preparazione per analisi e campionamento materiale

Il livello di antigene UBC è determinato nella porzione centrale dell'urina del mattino, che era nella vescica per almeno 3 ore. 24 ore prima della procedura di raccolta, è necessario sospendere l'uso di diuretici, dopo aver precedentemente discusso la sicurezza di questa misura con un medico. La raccolta di urina deve essere trasferita se ci sono malattie infiammatorie acute delle vie urinarie o esacerbazione di un'infezione batterica cronica, se sono state recentemente eseguite procedure terapeutiche intravesicali ed è stata eseguita una cistoscopia vescicale. Bere liquidi dovrebbero essere nella modalità normale. Immediatamente prima di raccogliere il biomateriale, il paziente conduce un bagno degli organi genitali esterni. Una porzione media di urina viene inviata a un contenitore sterile con un coperchio. Lo stesso giorno deve essere consegnato al laboratorio. È permesso immagazzinare nel frigorifero a una temperatura da +2 a + 8 ° C non più di 4-6 ore.

La determinazione del livello di antigene UBC nelle urine viene eseguita mediante saggio immunoenzimatico. Si basa sulla capacità del composto in esame di formare complessi specifici con anticorpi. La miscela viene lavata, introduce un enzima che dà colore. Utilizzando un fotocolorimetro, viene determinata la densità ottica del campione e la concentrazione di antigene viene calcolata sulla base dei valori ottenuti. Lo studio richiede diverse ore, i risultati sono preparati per il giorno successivo al biomateriale.

Valori normali dell'antigene UBC nelle urine

Normalmente, la concentrazione dell'antigene UBC nelle urine non supera 12 μg / L. I valori di riferimento possono variare a seconda delle condizioni in cui è stato condotto lo studio, utilizzando quali reagenti e attrezzature. Pertanto, il corridoio normativo è determinato dalla forma con i risultati emessi dal laboratorio. Per lo stesso motivo, si consiglia di ripetere l'analisi per determinare la dinamica della malattia nello stesso laboratorio. Ciò consentirà al medico di correlare correttamente gli indicatori, valutare l'efficacia della terapia, identificare una ricaduta.

Aumento del livello di antigene UBC nelle urine

Il livello di antigene UBC nelle urine è 100-150 volte più alto in caso di cancro - la causa è un tumore maligno della vescica o del tratto urinario superiore. Un lieve e moderato aumento della concentrazione di antigene è determinato dalla cistite, esacerbazione di una malattia infettiva dei dotti urinari, un periodo acuto di malattie infiammatorie di altri organi, adenoma prostatico. Un altro motivo per l'aumento del livello di antigene UBC nelle urine può essere un danno meccanico alla mucosa della vescica durante interventi intravesicali (cistoscopia, somministrazione di farmaci).

Diminuzione dell'antigene UBC nelle urine

Una piccola concentrazione di antigeni è normale. Nei pazienti con cancro della vescica, la ragione per la diminuzione del livello di antigene UBC è la terapia di successo - con una diminuzione della massa tumorale, la produzione del marcatore è ridotta.

Trattamento di anomalie

Nel cancro della vescica, la cistoscopia rimane il metodo diagnostico standard di indagine. Il test per UBC nelle urine è richiesto nella pratica clinica a causa della sua elevata sensibilità e dell'assenza di un intervento invasivo, che consente di eseguirlo con la frequenza necessaria. L'uso combinato di studi cistoscopici e di laboratorio fornisce un'elevata specificità, sensibilità diagnostica ed evita procedure inutili. Con i risultati dell'analisi delle urine sull'antigene UBC, è necessario contattare il proprio urologo o oncologo. Il medico determinerà la presenza o l'assenza della malattia, ne valuterà le dinamiche e prescriverà un trattamento adeguato.

Antigene Cancer della vescica (UBC)

Il test è progettato per quantificare nei frammenti solubili delle urine di citocheratine (8 e 18), che sono microfilamenti intermedi - gli elementi strutturali delle cellule epiteliali. Come altre citocheratine, sono marcatori epiteliali. Nella degenerazione maligna e nella crescita proliferativa delle cellule epiteliali, aumenta la secrezione di citocheratine da parte delle pareti della vescica nelle urine (in particolare, 8 e 18). Determinando la concentrazione di citocheratine nell'urina, che è in contatto diretto con il tumore epiteliale della vescica, consente l'uso di queste sostanze come marker dell'attività tumorale.

Metodo di ricerca

Unità di misura

Mcg / l (microgrammo per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Porzione singola di urina.

Come prepararsi per lo studio?

  • Eliminare l'alcol dalla dieta entro 24 ore prima dello studio.
  • Per escludere (in consultazione con il medico) l'assunzione di farmaci diuretici entro 48 ore prima della raccolta delle urine.

Informazioni generali sullo studio

Il carcinoma della vescica (RMP) è una patologia abbastanza comune. È noto che gli uomini sono ammalati più spesso delle donne, e in persone di età inferiore ai 35 anni la malattia non si verifica praticamente. Dimostrata la presenza di una predisposizione familiare a questo tumore. Stabilito circa 40 professioni potenzialmente pericolose, che predispongono allo sviluppo del RMP. È anche noto che i fumatori soffrono di questa patologia 2-3 volte più spesso rispetto ai non fumatori.

Di solito nelle fasi iniziali della malattia non si manifesta, e nella maggior parte dei casi uno dei primi sintomi è l'ematuria (colorazione delle urine con sangue) di intensità variabile. Mentre la malattia progredisce, si uniscono altri sintomi (minzione frequente, dolorosa, a volte difficile, dolore nel basso ventre, nel perineo, nelle aree inguinali e nel sacro). Violazione di minzione, dolore e sanguinamento possono essere sintomi di altre malattie del tratto urinario (ad esempio, cistite, prostatite, iperplasia prostatica benigna).

Il carcinoma della vescica si riferisce a tumori epiteliali maligni, di cui il carcinoma a cellule transizionali è più comune. Altre forme includono il carcinoma a cellule squamose, l'adenocarcinoma e il cancro indifferenziato, che costituiscono fino al 10% dei casi. Il carcinoma della vescica ha un'alta capacità sia di recidiva che di progressione dopo il trattamento.

La diagnosi precoce e accurata del cancro è di grande importanza per la scelta del trattamento, la valutazione della prognosi e la tattica della gestione postoperatoria dei pazienti. In questo caso, la variante della struttura istologica, il grado di differenziazione del tumore, la sua localizzazione e prevalenza giocano un ruolo significativo.

Quando si gestiscono pazienti con tumore uroteliale della vescica, l'urologo deve affrontare due problemi principali che richiedono un follow-up a lungo termine e immunoterapia preventiva e / o chemioterapia.

Questo è il problema della recidiva del tumore dopo resezione transuretrale (TUR) e il problema della progressione, vale a dire transizione di un tumore da superficiale a profonda e metastasi. Le cause di recidiva includono focolai in situ di cancro, mancati durante la prima TUR, la possibilità di impianto cellulare durante la prima operazione, fattori etiologici non risolti.

Negli ultimi anni, una grande attenzione nel processo di diagnosi primaria del carcinoma della vescica e l'individuazione della sua recidiva è pagata alla diagnosi di laboratorio e, in particolare, ai marcatori tumorali.

L'antigene UBC (Cancro della vescica urinaria) è il marcatore tumorale specifico più comunemente usato per il cancro della vescica. Consiste nella determinazione quantitativa dei frammenti solubili delle citocheratine (8 e 18) nelle urine.

Le citocheratine (CK) sono microfilamenti intermedi - gli elementi strutturali delle cellule epiteliali - e sono marker dell'epitelio.

Con degenerazione maligna e crescita proliferativa delle cellule epiteliali, aumenta la secrezione di citocheratine (in particolare, 8 e 18) nelle urine dalle pareti della vescica. Lo studio della loro concentrazione nelle urine, che è in contatto diretto con il tumore epiteliale della vescica, consente di utilizzare queste sostanze come marker dell'attività tumorale. Un aumento del livello di UBC nelle urine caratterizza le fasi iniziali del RMP e la possibile recidiva non invasiva del tumore con trattamento di conservazione degli organi.

La composizione delle citocheratine nell'urotelia è unica: ad esempio, CK 7, 8 e 13 si trovano solo nello strato basale e CK 18 e 19 sono contenuti in tutti gli strati cellulari. Quando le cellule maligne penetrano negli strati più profondi dell'urotelia, lo spettro dei frammenti solubili delle citocheratine cambia.

Il vantaggio di diagnosticare RMP utilizzando la determinazione quantitativa dei marcatori tumorali è una sensibilità più elevata rispetto all'esame citologico del sedimento urinario. Inoltre, l'analisi di un marcatore tumorale nello stesso paziente può essere effettuata ripetutamente per monitorare lo sviluppo del tumore, identificare la sua progressione o recidiva al fine di adottare adeguate tattiche di trattamento. Il principale svantaggio dell'uso delle citocheratine per diagnosticare il cancro della vescica è la loro mancanza di specificità. Pertanto, il test UBC ha una sensibilità dell'87% nel rilevamento del carcinoma a cellule transizionali attivo della vescica e la specificità è dell'86% (secondo il produttore dei reagenti). Sono possibili anche risultati falsi positivi, di norma si verificano con infezioni batteriche delle vie urinarie, con polipi vescicali e papillomi, urolitiasi, dopo cistoscopia. È stata osservata una correlazione con lo stadio del processo tumorale e l'attività proliferativa delle cellule tumorali. È possibile utilizzare questo marcatore per il monitoraggio nel periodo postoperatorio, dal momento che in presenza di recidive, anche a livello preclinico, nel 70% dei casi si registra un aumento del livello di UBC.

Secondo alcuni studi, il livello di UBC nel cancro della vescica riflette lo stadio del processo tumorale e l'attività proliferativa delle cellule tumorali. È significativamente più alto con il cancro invasivo rispetto al cancro superficiale. Nei pazienti in remissione, nell'83% dei casi, il livello medio di UBC è significativamente inferiore rispetto al livello discriminatorio e, al contrario, nel 78% del livello del marcatore è elevato quando la malattia si ripresenta. Ciò rende possibile utilizzare UBC per specificare la diagnosi di carcinoma della vescica come fattore prognostico della malattia, nel valutare l'efficacia del trattamento e l'individuazione preclinica della recidiva della malattia.
Un risultato positivo del test UBC in pazienti con sospetta RMP richiede la nomina di studi cistoscopici e istologici chiarificanti. Il monitoraggio del livello di UBC aiuta a individuare l'intervallo di cistoscopia richiesto durante il monitoraggio dei pazienti con carcinoma della vescica.

A cosa serve la ricerca?

  • Chiarire la diagnosi del cancro alla vescica come fattore prognostico per la malattia;
  • controllare il corso del cancro alla vescica;
  • per il monitoraggio dinamico e il controllo delle recidive;
  • identificare tra i pazienti con ematuria di soggetti sottoposti ad un esame approfondito per la presenza di cancro alla vescica.

Quando è programmato uno studio?

  • Se sospetti il ​​cancro alla vescica;
  • nella diagnosi differenziale con altre malattie della vescica;
  • nel determinare le cause di ematuria (sangue nelle urine) come parte di un esame completo;
  • in presenza di cellule atipiche durante l'esame citologico del sedimento urinario;
  • prima e dopo il corso del trattamento;
  • durante lo screening per le recidive.

Marcatori tumorali della vescica

Lascia un commento 4,566

Attualmente, il cancro alla vescica è diventato più comune. Viene diagnosticato in ogni secondo fumo maschile. Marcatore tumorale della vescica - uno dei metodi per la diagnosi precoce del cancro. A seconda della risposta dell'indicatore tumorale (positivo o negativo), il medico decide se continuare a prescrivere procedure diagnostiche e test per stabilire una diagnosi accurata.

Segnalatori per la diagnosi della vescica

I consumatori oncologici sono sostanze specifiche (principalmente di natura proteica) prodotte dal corpo umano durante lo sviluppo del cancro. La probabilità di rilevare il cancro in un paziente con oncomarker è alta, ma non sempre affidabile. La maggior parte delle sostanze correlate ai marcatori tumorali sono prodotte anche da cellule sane. A volte compaiono con lo sviluppo di malattie non tumorali. Ci sono anche casi in cui i marcatori tumorali sono negativi nei pazienti autenticamente nelle analisi. Questi tipi di marcatori tumorali si distinguono:

  • specifico - appaiono solo in alcuni tipi di tumori;
  • non specifico - sono prodotti in vari tipi di tumori.

I marcatori tumorali sono facilmente rilevabili. Prendono sangue e urina di una persona malata e aggiungono anticorpi speciali. Questa analisi è necessaria non solo prima del trattamento, come metodo per la diagnosi precoce del cancro. Aiuta a determinare l'efficacia degli interventi terapeutici. E avverte anche del probabile sviluppo di recidive. Questo metodo è conveniente: il paziente sperimenta un minimo di disagio e quindi riceve la massima informazione.

Marcatore tumore UBC

Questo è un marker specifico del cancro alla vescica. È un frammento solubile di citocheratine (18 e 8) che appaiono durante la crescita delle cellule tumorali. L'antigene UBC del carcinoma della vescica ha una specificità del 95% e una sensibilità del 60-78%. La crescita del marcatore è possibile anche con lo sviluppo di processi infiammatori e infezioni batteriche che colpiscono il sistema urinario umano.

Oncomarker NMP22

Il marcatore tumorale NMP22 è una proteina matrice nucleare. Uno dei marcatori tumorali specifici della vescica. La sensibilità dell'analisi è fino al 70%. Quasi sempre presente nelle cellule malate nel cancro della vescica. Il marcatore NMP22 è in grado di rilevare il carcinoma nelle prime fasi dell'educazione (fase asintomatica). Tuttavia, svolge il ruolo diagnostico più grande quando utilizza diversi marcatori del cancro della vescica. Gli studi endoscopici del tratto urinario prima della raccolta delle urine influenzano la falsità del risultato dell'analisi.

Oncomarker TPS

Questo è un indicatore non specifico. È un polipeptide tissutale (citocheratina 18). Appare durante la formazione di tumori a cellule epiteliali (seno, ovaio, prostata, ecc.). I più alti indici di citocheratina 18 nel sangue di pazienti con metastasi. Ha un ruolo importante nel predire la sopravvivenza durante il primo anno dopo il trattamento. Migliorata anche in pazienti con malattie come diabete, epatite, cirrosi epatica, malattie del sistema immunitario, tumori benigni del seno e del tratto gastrointestinale, reumatismi, ecc.

Indicazioni e controindicazioni allo studio

Esaminare attentamente il sistema urinario e passare l'analisi sui marcatori tumorali della vescica dovrebbe essere i seguenti sintomi:

  • l'aspetto del sangue nelle urine (ematuria) - si verifica in ogni nono paziente oncologico;
  • disturbi della minzione - frequente desiderio, il paziente si sente doloroso durante il processo, una piccola quantità di urina per 1 atto;
  • infezione del tratto urinario regolare;
  • mal di schiena;
  • gonfiore delle gambe.
Il test per i marcatori tumorali è controindicato nelle infezioni del tratto urinario.

L'affidabilità dei risultati è influenzata da molti fattori. Pertanto, lo studio dovrebbe essere posticipato se:

  • un paziente ha una malattia infiammatoria acuta o infettiva delle vie urinarie;
  • meno di 2 settimane dopo l'intervento invasivo nel sistema urinario.
Torna al sommario

Preparazione e tecnica di analisi

Prima di superare i test, devi seguire le regole, altrimenti il ​​risultato sarà inaffidabile:

  • Si consiglia di fare dei test al mattino. Sangue a stomaco vuoto - dopo un pasto dovrebbe passare 8-12 ore. L'urina dovrebbe accumularsi nella vescica per almeno 3 ore.
  • Per il 3 ° giorno prima della consegna, escludere dall'alimentazione gli alcolici, i cibi ricchi di grassi, le carni affumicate, i prodotti in salamoia. Deve smettere di fumare.
  • Alla vigilia del paziente è importante non esporsi allo stress fisico.
  • Escludere il contatto sessuale nel momento indicato dal medico.
  • Non prendere farmaci. L'eccezione è la medicina salvavita (dopo aver consultato un medico).

Se il paziente aderisce rigorosamente a tutte le regole di cui sopra e non ha controindicazioni per i test, l'affidabilità dei risultati è elevata. La tecnica di prelievo del materiale (sangue, urina) per lo studio non differisce dal laboratorio standard. Il sangue viene preso con una siringa da una vena. L'urina viene consegnata in un contenitore speciale. Prima di raccogliere l'urina, è importante attuare scrupolosamente le procedure igieniche.

Decifrare i risultati

Il limite superiore della norma dei marcatori tumorali è chiamato livello discriminatorio e dipende dal tipo di marker. Per l'antigene UBC, la norma nelle urine è fino a 0,12 * 10 -4 e valori superiori a 20,1-110,5 * 10 -4 μg / μmol significano la probabilità di sviluppo di un tumore maligno. Nel sangue, il livello discriminatorio è fino a 32 μg / l. I valori della matrice nucleare NMP22 nel sangue di oltre 10 U / ml sono considerati al di sopra della norma e richiedono procedure diagnostiche aggiuntive. Per il polipeptide tissutale TPS nel flusso sanguigno è nell'intervallo da 0 a 85 U / ml, al di sopra della norma - il valore è superiore a 95 U / ml. Se un paziente ha un eccesso del livello discriminatorio dei marcatori tumorali, ciò non significa che il paziente abbia un cancro alla vescica. C'è probabilmente una malattia infiammatoria nascosta o ci sono state irregolarità in preparazione per il test. Solo uno specialista di oncologia può interpretare correttamente i risultati del test e decidere quali sono i prossimi passi da compiere.

Urina marcatore tumorale UBS (antigene del cancro della vescica)

Antigene del cancro alla vescica UBS

Il marcatore UBS del tumore urinario (un antigene del cancro della vescica) è un frammento di natura proteica che compare nel corpo come risultato della crescita delle cellule tumorali all'interno della vescica.

Il cancro dell'urea è abbastanza comune, negli uomini questa patologia viene più spesso diagnosticata. Manifestato sotto forma di carcinoma, che colpisce principalmente la sfera mucosa delle pareti del corpo. Questa malattia è incline a ricaduta anche dopo interventi terapeutici. A questo proposito, l'urina sui marcatori tumorali dovrebbe essere consegnata ai pazienti che hanno subito questa patologia regolarmente.

Indicazioni per l'analisi sul marcatore tumorale UBS (urina)

Come prepararsi per l'analisi del marcatore tumorale UBS?

Affinché il risultato dello studio sia accurato, è necessario osservare diverse raccomandazioni prima di condurre un'analisi per il marcatore del tumore UBS. Non ci sono regole speciali. Basta un giorno prima della ricerca programmata per smettere di consumare bevande alcoliche, cibi grassi, fritti, affumicati e speziati.

Per consegnare al laboratorio hai bisogno di una porzione mattutina di urina. Prima del suo recinto è necessario condurre l'elaborazione igienica dei genitali. Bene, se prima della dimissione, l'urina sarà nella vescica per almeno 3 ore.

È necessario consegnare il materiale biologico al laboratorio il più presto possibile, certamente entro e non oltre 2 ore dalla raccolta. Altrimenti, aumentano le possibilità di ricevere informazioni errate.

Di norma, il risultato dell'analisi viene preparato per circa 5-7 giorni.

Decifrare il risultato dell'analisi

Il marcatore del tumore UBS (urina) è presente anche nelle analisi di una persona sana, pertanto, la quantità di questa frazione proteica deve essere presa in considerazione.

Normalmente, la quantità del marcatore tumorale di UBS varia tra 0,12 * 10-4 μg / μmol.

Se il test delle urine ha mostrato un valore più alto, il medico dovrebbe prescrivere ulteriori metodi di esame che aiuteranno a esaminare l'organo e indicare la presenza o l'assenza di un processo patologico.

L'analisi del marcatore tumorale UBS (urina) può indicare il cancro non solo della vescica, ma anche di altri organi:

  • reni, bronchi,
  • pancreas,
  • ghiandola mammaria,
  • intestinale,
  • testicoli negli uomini
  • ovaie nelle donne.
Anche un risultato positivo può parlare dello sviluppo della cirrosi, del diabete mellito.

Pertanto, la determinazione del marcatore tumorale UBS nelle urine è un metodo semplice e allo stesso tempo accurato per la diagnosi precoce del carcinoma della vescica.

Antigene del cancro alla vescica, UBC

descrizione

Antigene del cancro della vescica, UBC - marcatore tumorale, un antigene specifico del cancro della vescica, che viene utilizzato per la diagnosi precoce del cancro della vescica.

Manifestazioni cliniche del cancro della vescica
Le manifestazioni cliniche iniziali del cancro della vescica sono spesso simili alle manifestazioni della cistite, che può essere la ragione per fare una diagnosi errata. La determinazione di UBC arcere nelle urine è un test altamente specifico per la diagnosi precoce del cancro della vescica. L'uso di questo marcatore consente di stabilire lo stadio della malattia, selezionare un trattamento adeguato, monitorarlo e anche consentire di identificare la recidiva della malattia molto prima delle sue manifestazioni cliniche.

Il carcinoma della vescica è di solito di natura epiteliale (prevalentemente di tipo cellulare trans epiteliale). Il test UBC è inteso per lo studio quantitativo di frammenti solubili di citocheratine (cheratine) 8 e 18 nelle urine, che sono microfilamenti intermedi - gli elementi strutturali delle cellule epiteliali. Come altre citocheratine, sono marcatori epiteliali. Con la degenerazione maligna e la crescita proliferativa delle cellule epiteliali della parete della vescica, l'escrezione urinaria delle citocheratine (in particolare 8 e 18) è migliorata. Lo studio della concentrazione di citocheratine nell'urina, che è in contatto diretto con il tumore epiteliale della vescica, consente l'uso di queste sostanze come marker dell'attività tumorale.

Studio della concentrazione di UBC nello strumento diagnostico supplementare delle urine
Lo studio della concentrazione di UBC nelle urine dovrebbe essere usato come test non invasivo ausiliario in un complesso di esami allo scopo di diagnosticare e monitorare il cancro alla vescica. Nell'identificare il carcinoma a cellule transizionali attivo della vescica, la sensibilità del test è dell'87% con una specificità dell'86% (secondo il produttore dei reagenti). Nell'esaminare persone sane del gruppo di riferimento nel 95%, il risultato UBC non ha superato 35 μg / ml.

La ricerca sugli UBC non sostituisce la cistoscopia, un risultato positivo può servire solo come ulteriore indicazione della necessità di cistoscopia e di altri esami approfonditi. Il monitoraggio del livello di UBC aiuta a individuare l'intervallo di cistoscopia richiesto durante il monitoraggio dei pazienti con carcinoma della vescica. In questo caso, le limitazioni del test dovrebbero essere prese in considerazione (vedere la preparazione per lo studio) e usarlo sotto il controllo di un'analisi delle urine generale per evitare risultati falsi positivi. Questo studio non è raccomandato per l'uso come screening a causa della mancanza di specificità.

testimonianza

  • ematuria (comparsa di sangue nelle urine) di origine sconosciuta, disturbi caratteristici delle malattie delle vie urinarie;
  • monitoraggio dei pazienti con carcinoma della vescica;
  • in un complesso di indagini per identificare i tumori residui, il cancro della vescica ricorrente.
formazione
Per lo studio, viene prelevata una porzione di urina, prelevata nel mezzo della minzione. L'ultima porzione di urina sciama il gabinetto.

Alla vigilia dell'analisi, è necessario escludere dalla dieta frutta e verdura che cambiano il colore dell'urina e dei diuretici.
Prima di raccogliere l'urina è necessario tenere una toilette igienica dei genitali.

Un kit speciale viene utilizzato per raccogliere l'urina (un contenitore sterile e un tubo con un conservante), che, insieme alle istruzioni di raccolta, deve essere ottenuto in anticipo presso qualsiasi studio medico del DNA.

Le donne non dovrebbero essere testate durante le mestruazioni.

Il contenitore con l'urina raccolta deve essere consegnato al laboratorio entro 2-3 ore dal momento in cui il materiale viene raccolto. Il contenitore di raccolta deve essere sterile.

Non si dovrebbe condurre uno studio su UBC sullo sfondo della fase acuta di malattie infiammatorie o infezioni batteriche delle vie urinarie durante il periodo di esacerbazione. Se si sospetta un'infezione transitoria, è consigliabile ripetere il test dopo 2 settimane. Non è inoltre necessario condurre ricerche subito dopo l'esame strumentale (cistoscopia) e sullo sfondo della terapia in corso, soprattutto intravesicale.

Interpretazione dei risultati
Unità di misura: μg / l.

Unità alternative - correzione per la creatinina. Secondo il produttore di reagenti, quando si utilizza la correzione ELISA per la creatinina di UBC II non è necessario.

Marcatore tumorale UBC nelle urine (carcinoma della vescica)

Nomi alternativi: antigene del cancro della vescica, inglese: antigene del cancro della vescica urinaria.

Il tumore della vescica occupa l'11 ° posto tra tutte le malattie maligne. Gli uomini sono malati più volte più spesso (circa 4-6 volte), nelle persone anziane il rischio di contrarre il cancro alla vescica è molto più alto che nei giovani. Nei casi avanzati, questa malattia è fatale nel 25% dei casi.

Per facilitare la diagnosi precoce del carcinoma della vescica, è utile testare l'UBC. L'essenza del test sta nella determinazione quantitativa dei frammenti di cheratina 8 e 18 nell'urina, composti di elementi delle cellule epiteliali e poiché le cellule tumorali crescono e si moltiplicano più intensamente, le cheratine vengono rilasciate nelle urine in quantità molto maggiori rispetto alle cellule sane.

Il test per il marcatore tumorale UBC viene utilizzato come studio ausiliario non invasivo con un esame completo del paziente per la presenza di cancro alla vescica. L'elevata sensibilità e specificità del test (circa l'85%) consente di utilizzare questo metodo per la diagnosi precoce dei carcinomi della vescica. Risultati positivi dei test sono la base per la nomina di studi più invasivi - radiografia con contrasto e cistoscopia.

Materiale per la ricerca: la porzione media di urina in un volume fino a 50 ml.

Preparazione per l'analisi

L'urina per analisi viene somministrata non prima di 3 ore dopo l'ultima minzione; il risultato più informativo si ottiene se l'urina prelevata per l'analisi è stata nella vescica per almeno 3 ore. Idealmente, dovresti prendere l'urina del mattino.

Alla vigilia del paziente non deve assumere diuretici. Immediatamente prima della minzione, è necessario tenere il bagno degli organi genitali esterni. Le donne durante le mestruazioni è meglio non passare l'urina.

Indicazioni per l'analisi del marcatore tumorale UBC

  • Diagnosi del carcinoma della vescica
  • Valutazione dell'efficacia della terapia antitumorale.
  • Rilevazione di recidiva del cancro dopo il trattamento.

Il medico può prescrivere questo test se ha i seguenti reclami:

  • ematuria;
  • dolore e dolore nella zona sovrapubica;
  • ritenzione urinaria.

Controindicazioni

Il test UBC non deve essere eseguito in presenza di malattie infiammatorie acute delle vie urinarie. Se si sospetta un'infezione, è necessario ripetere l'analisi dopo 1,5-2 settimane.

I pazienti sottoposti a interventi invasivi sul sistema urinario (cistoscopia, cateterizzazione della vescica) possono essere testati solo 2 settimane dopo queste procedure.

Se questi requisiti non vengono rispettati, il rischio di un risultato falso positivo è alto.

Valori di riferimento e interpretazione dei risultati

Un livello normale di UBC nelle urine è considerato una concentrazione non superiore a 33 μg / l. Il superamento di questa soglia indica un'alta probabilità di tumore maligno della vescica.

Un risultato positivo si osserva nelle infezioni batteriche delle vie urinarie, adenoma prostatico benigno. La cistoscopia o la cateterizzazione della vescica può causare un risultato falso positivo, poiché durante queste procedure l'epitelio della vescica viene traumatizzato, con conseguente un gran numero di citocheratine nelle urine.

Ulteriori informazioni

È molto importante sapere che il test delle urine per il marcatore tumorale UBC non è di screening - indica solo la necessità di cistoscopia per chiarire la diagnosi. Invece di eseguire la cistoscopia ogni volta, il medico prescrive questa analisi al paziente e, a giudicare dai suoi risultati, il paziente ha bisogno di cistoscopia o meno. Ciò è particolarmente importante per i pazienti a cui è già stato diagnosticato un tumore alla vescica e che sono stati prescritti trattamenti. La cistoscopia troppo frequente è piena di complicazioni e il test di UBC elimina procedure non necessarie.

L'introduzione di procedure diagnostiche a bassa invasività nella pratica oncologica facilita enormemente il lavoro di un medico in termini di diagnosi di malattie maligne. Per il paziente, tali metodi sono anche molto convenienti: consentono di ottenere le massime informazioni con il minimo inconveniente. Tuttavia, non si dovrebbe esagerare il valore di questo metodo diagnostico - la diagnosi finale viene effettuata solo sulla base di cistoureteroscopia e biopsia tumorale.

riferimenti:

  1. Pereverzev A.S., Petrov S.B. Tumori della vescica Kharkov, 2002. 303 p.
  2. Oncologia. Raccomandazioni cliniche (Ed. Chissov, VI, Daryalova, SL). - M., GEOTAR-Media, 2008, 702 p.

Antigene del cancro alla vescica

L'antigene del cancro della vescica (UrinaryBladderCancer, UBC) è una miscela di frammenti solubili di 8 e 18 citocheratine, proteine ​​delle cellule epiteliali della carcassa insolubile. Ad oggi sono stati descritti 20 rappresentanti di questa famiglia, i cui prodotti sono specifici del tessuto e dipendono dall'attività proliferativa delle cellule.

Alte concentrazioni di UBC sono determinate nel cancro della vescica, il che rende ragionevole determinare questo OM nelle urine. La concentrazione di UBC nelle urine è correlata alla concentrazione di creatinina (CREA).

Con un controllo remoto UBC di 4,9 * 10-4 μg / μM CREA e una specificità del 90-95%, la sensibilità supera l'80% per tutte le fasi della malattia e raggiunge il 70% nelle prime fasi.

Da un punto di vista pratico, è importante che la definizione di UBC consenta di rilevare i tumori nello stadio 0, che comprende tumori a diffusione superficiale che non germinano la membrana basale e il carcinoma in situ. L'aumento dei valori dei marcatori negli individui ad alto rischio di cancro alla vescica sono motivo di cistoscopia.

Il cancro della vescica ha una diffusione multicentrica, con il risultato che dopo la rimozione del tumore superficiale nell'80% dei pazienti, si verifica una recidiva. L'UBC è altamente sensibile al carcinoma della vescica recidivante. Questa circostanza richiede un'osservazione di follow-up regolare per un lungo periodo, a volte fino alla fine della vita del paziente, utilizzando la determinazione seriale della citocheratina OM nelle urine. Nei primi due anni dopo l'intervento, la frequenza di esame richiesta è 1 volta in 3 mesi. Secondo vari dati, la sensibilità di UBC alla recidiva è del 67-97%.

Un aumento della concentrazione del marker di oltre 2 volte rispetto al valore precedente è associato allo sviluppo di recidive in oltre l'85% dei casi. Allo stesso tempo, i valori OM persistentemente normali durante il monitoraggio sono associati all'assenza di recidiva in circa il 90% dei casi. Ciò significa che i valori marcatori del paziente costantemente negativi sono la base per ritardare e ridurre il numero di cistoscopia.

Oltre agli UBC, anche altri OM per citocheratina sono adatti al cancro della vescica: TPA, TPS, CYFRA21.1. La determinazione simultanea di due o più OM elencati non presenta vantaggi diagnostici.

Indicazioni per lo studio

  • Diagnosi del carcinoma della vescica (per quelli ad alto rischio di cancro alla vescica, per i pazienti con malattie degli organi urinari);
  • individuazione precoce della recidiva (pazienti senza segni di malattia dopo il trattamento iniziale per i tumori della vescica o dell'uretra).

Biomateriale per lo studio: la porzione media dell'urina del mattino.

Caratteristiche di prendere e conservare il campione. L'analisi UBC deve essere eseguita prima o due settimane dopo la cistoscopia.

Valori elevati L'uso di metodi di ricerca invasivi.

  • Malattie benigne:
    • cistite;
    • infezione batterica delle vie urinarie.
  • Neoplasie maligne:
    • cancro alla vescica e tratto urinario.

SU POSSIBILI CONTROINDICAZIONI È NECESSARIO CONSULTARE CON LO SPECIALISTA

Copyright FBUN Istituto centrale di ricerca epidemiologica, Rospotrebnadzor, 1998-2019

Marcatori del tumore del cancro della vescica

Circa l'otto per cento nella struttura della morbilità oncologica nella popolazione della Russia è il cancro alla vescica. Si manifesta con dolore nell'addome inferiore, ridotta minzione ed ematuria (presenza di sangue nelle urine). I marcatori tumorali del carcinoma della vescica non hanno un'elevata specificità d'organo e non possono essere utilizzati come unico metodo diagnostico. Il loro livello è più spesso determinato per monitorare la terapia antitumorale in corso, così come lo screening per la recidiva della malattia e le metastasi tumorali.

Marcatori del tumore del cancro della vescica

Per la diagnosi del cancro della vescica definire diversi marcatori tumorali. Questi sono antigeni tumorali, che sono prodotti nel corpo o sono la risposta del corpo al cancro. Antigeni come la matrice di matrice nucleare, o NMP22, prodotti di degradazione del fibrinogeno, BTA, TRAP, frammenti solubili di citocheratine e calreticulina possono essere considerati come potenziali marcatori tumorali per il carcinoma della vescica.

Tutti loro sono sostanze chimiche la cui macromolecola consiste di diverse particelle: proteine, lipidi e carboidrati. Tutti loro sono presenti nella normale concentrazione nel corpo di una persona sana e cominciano ad essere fortemente escreti quando le cellule atipiche compaiono in qualsiasi organo. I marcatori tumorali nelle urine o nel sangue sono determinati con metodi diversi.

Nel cancro della vescica, viene esaminata la presenza e la concentrazione di una specifica proteina NMP22. Viene utilizzato principalmente per monitorare la terapia antitumorale, che viene eseguita da un paziente affetto da cancro alla vescica. Il marker BTA ha un valore diagnostico inferiore, quindi, ora la sua ricerca non viene eseguita.

Il marcatore tumorale TPS è un diciottesimo polipeptide tessuto citocheratina. È determinato non solo in pazienti con cancro alla vescica, ma anche in tumori maligni della prostata, delle ovaie e dello stomaco. Con la comparsa di metastasi, la concentrazione di questo marcatore aumenta drammaticamente. È estremamente importante conoscere gli indicatori delle sue ricerche prima e dopo l'operazione. Se dopo la terapia con farmaci chemioterapici, il livello del marcatore tumorale del tumore della vescica TPS rimane alto, allora la prognosi per la vita del paziente è sfavorevole.

Il marker tumorale più promettente del carcinoma della vescica è UBC (le parti solubili delle citocheratine sono otto e diciotto). È un frammento della proteina formata a causa della proliferazione di cellule anormali. Questo è l'unico marker tumorale del cancro della vescica, che ha una specificità organica piuttosto pronunciata ed è determinato nelle prime fasi del cancro nel 70% dei pazienti.

In presenza di cellule atipiche nelle urine, il marcatore tumorale UBC era elevato nel quarantuno per cento dei casi. Anche quando è stato impossibile trovare cellule tumorali quando si eseguiva la microscopia del sedimento, questo antigene tumorale era ad alta concentrazione nel trentanove percento dei pazienti, la cui diagnosi era poi confermata da altri metodi di ricerca.

Marcatore tumorale della vescica - metodi per la determinazione

Il livello dei marcatori del tumore della vescica è determinato in molti laboratori. Fondamentalmente, l'ELISA è usato come metodo di ricerca. Ad esempio, si consideri più in dettaglio il test più comunemente utilizzato - il marcatore tumorale UBC (Urinary Vescovirus Cancer). Il livello normale di questo marker tumorale nelle urine è compreso tra zero e dodici microgrammi per litro. Il marcatore del tumore della vescica UBC è determinato per il seguente scopo:

  • per la diagnosi differenziale della sindrome ematopica;
  • se si sospetta il cancro della vescica;
  • controllare la completezza della rimozione di una neoplasia maligna durante l'intervento chirurgico;
  • monitorare l'efficacia del trattamento antitumorale;
  • per lo screening per la metastasi del cancro e la recidiva della malattia.

Uno studio del livello nelle urine del marcatore tumorale UBC è consigliabile utilizzare come test non invasivo ausiliario in un programma completo di esame dei pazienti al fine di identificare e monitorare una neoplasia maligna della vescica. È informativo nell'87% dei pazienti che soffrono di carcinoma a cellule transizionali attivo della vescica. La specificità del test è l'ottantasei percento. Nell'esaminare persone sane, il novantacinque percento del test UBC non ha superato la norma.

Quando si utilizza il test come metodo diagnostico, si nota la sua bassa specificità. Anche alto rimane la probabilità di risultati falsi positivi. Inoltre, il livello di UBC aumenta come le malattie somatiche come la cistite, le malattie infettive batteriche delle vie urinarie, le malattie neurologiche infiammatorie acute.

Va ricordato che la determinazione del livello dei marcatori del tumore della vescica non sostituisce in alcun modo la necessità di un esame approfondito dei pazienti sia nell'ottenere risultati positivi che negativi. Può essere considerato come un ulteriore metodo diagnostico che aiuta a selezionare individualmente l'intervallo tra la cistoscopia eseguita per monitorare un tumore. Per evitare risultati falsi positivi, il test UBC viene utilizzato sotto il controllo di un'analisi delle urine generale.

Preparati per il passaggio dell'urina

Affinché gli indicatori dello studio del livello dei marcatori del tumore della vescica siano corretti, quelli che corrispondono alla realtà devono seguire queste raccomandazioni:

  • alla vigilia dello studio, non fumare o bere bevande alcoliche per diversi giorni;
  • limitare il contatto con i coloranti all'anilina;
  • mangiare cibo senza spezie;
  • per raccogliere la porzione media di urina del mattino, che era nella vescica non più di tre ore;
  • raccogliere l'urina in un sacchetto di urina speciale.

I consumatori di cancro della vescica aiutano a fare la diagnosi corretta, ma non sono l'unico metodo per diagnosticare il cancro alla vescica. In presenza di segni clinici di malattia, i risultati negativi dello studio sul loro livello non devono essere considerati come prova dell'assenza di un tumore. Il loro valore diagnostico è la capacità di monitorare il decorso della malattia e la ricorrenza del cancro. I marcatori tumorali nelle urine sono determinati con metodi non invasivi.

UBC (antigene del cancro alla vescica specifico) (urina)

Parole chiave: marcatore tumorale, cancro, cancro della vescica urinaria

UBC (Urinary Bladder Cancer) (nelle urine) è un marker tumorale, un antigene specifico del cancro della vescica, che viene utilizzato per la diagnosi precoce del cancro della vescica. Le principali indicazioni per l'uso: lo sviluppo del quadro clinico del carcinoma della vescica, cistite scarsamente trattata negli anziani, il fenomeno di ematuria / microembruria e disuria di genesi poco chiara, la rilevazione di recidiva del tumore, la valutazione del trattamento. La determinazione di UBC è effettuata nelle urine.

L'UBC è un marcatore tumorale del cancro della vescica. Si riferisce alle citocheratine - proteine ​​del citoscheletro delle cellule epiteliali. L'aumento del contenuto di un certo numero di citocheratine può verificarsi durante la trasformazione maligna delle cellule. Di solito l'aspetto di tali marcatori indica l'aspetto dei carcinomi delle cellule epiteliali. La determinazione di questo antigene nelle urine è un test altamente specifico per la diagnosi precoce del cancro della vescica. Secondo alcuni dati, la specificità nelle fasi iniziali dello sviluppo del tumore potrebbe essere dell'80% circa.

L'incidenza del cancro alla vescica nella struttura del cancro nella Federazione Russa è stata dell'8% circa. Più spesso la malattia (3 volte) viene rilevata negli uomini che nelle donne. È stato rivelato un legame con il fumo di tabacco e gli effetti dei carcinogeni chimici (benzidina, toluidina). L'istituzione della diagnosi finale è formata, di regola, dopo una serie di tecniche diagnostiche: ultrasuoni, cistoscopia e biopsia / citologia. Determinare il contenuto di UBC può servire come un prezioso metodo aggiuntivo per diagnosticare e valutare la prognosi della malattia.