Meningioma cerebrale - Predizione della vita

La lesione benigna più frequente è il meningioma cerebrale, la prognosi della vita dopo la quale dipende da molti fattori:

  • Dimensione del tumore e localizzazione;
  • Età del paziente;
  • Tipo istologico di meningioma;
  • La presenza di malattie croniche.

I pazienti possono sviluppare contemporaneamente diverse aree infette e possono formarsi meningomi maligni, ma ne riparleremo più avanti. Inizialmente, è necessario comprendere più dettagliatamente cos'è il meningioma?

Il meningoma è un tumore formato dalla membrana aracnoidea del cervello o del midollo spinale. Fondamentalmente ha una forma sferica ed è spesso giuntato con un guscio duro del cervello. Il più delle volte meningoma è un tumore benigno, ma qualsiasi tumore che compare nella cavità del cranio può diventare cancerose, come l'aumento locus possono comparire sintomi che sono stati causati dalla compressione della sostanza cerebrale.

Cause di malattia

Non ci sono ragioni dirette per la formazione di tali tumori. Esistono solo fattori di rischio attraverso i quali può comparire il meningoma:

  • Età oltre 40 anni;
  • Criterio di genere Come dimostra la pratica, il rischio di formazione di tali tumori nelle donne è tre volte maggiore rispetto agli uomini. Ciò è dovuto all'influenza di ormoni come estrogeni e progesterone, che ne provocano la crescita. Gli uomini non sono così spesso sottoposti alla formazione di mening, ma hanno più accertare il tipo di tumore maligno. La forma più comune di questa malattia è il meningioma convesso;
  • Grande radiazione ionizzante, che provoca la formazione di vari tumori nella cavità cranica. Ad oggi, questa affermazione è controversa, in quanto studi recenti hanno dimostrato che l'insorgenza di mening è associata a una piccola quantità di radiazioni;
  • Malattie genetiche Molto spesso, i meningomi maligni si formano a causa della presenza di neurofibromatosi di tipo 2.

sintomi

Molto spesso, il meningoma può non mostrare alcun sintomo, quindi la sua presenza può essere rilevata per caso con la risonanza magnetica, che è stata effettuata per altri motivi. Nella maggior parte dei casi, i segni iniziali sono molto sfocati e si sviluppano gradualmente.

I seguenti segni sono attribuiti ai sintomi cerebrali:

  • Mal di testa, che aumenta gradualmente, soprattutto di notte o anche dopo aver mentito per un breve periodo. I pazienti dichiarano un attacco intollerabile di dolore, che può essere paragonato a un'emicrania. Questo sintomo è tipico di molte meningi, ma il più delle volte è causato da tumori meningoteliali;
  • Violazione dei processi visivi (perdita di nitidezza, raddoppiamento, ecc.). Il ripristino della visione è direttamente correlato all'efficacia nel trattamento della malattia;
  • Grave nausea e aumento del riflesso del vomito durante i pasti;
  • Cambiamento nella psiche e memoria alterata. Molto spesso, i parenti di persone che soffrono di mening, notano che i pazienti soffrono di amnesia retrograda, cioè eventi che si sono verificati pochi minuti fa "spariscono" dalla memoria. Per quanto riguarda i cambiamenti nella psiche, è provocata dalla crescita della rabbia e dell'aggressività. Spesso i pazienti cadono in depressione e vicini agli altri;
  • Debolezza negli arti, che si manifesta più spesso in uno dei lati del corpo. Le persone malate si piegano da un lato mentre camminano e non possono tenere oggetti con le mani dell'area colpita. Oltre alle violazioni, il meningioma della falce dà origine alle gambe che possono essere prese dai pazienti;
  • Convulsioni epilettiche, che sono inizialmente accompagnate da convulsioni. Gli esperti non danno sempre risultati confortanti della cura tangenziale completa di questa malattia.

I sintomi dipendono dal posizionamento del tumore

Identifica anche i segni che appaiono quando si localizzano diversi tessuti infetti:

  • Il meningoma tubercolare della sella turca causa cecità unilaterale o bilaterale;
  • Essere nel cervelletto provoca forti mal di testa causati da cattiva circolazione nel tronco cerebrale. Vale la pena notare che questo tipo di malattia può causare lo svezzamento degli arti del paziente, a seconda della posizione del tumore;
  • Nel sito dell'orbita. Accompagnato da un occhio sporgente;
  • Nell'area del lobo frontale del cervello. Provoca danni all'udito e alla parola;
  • In parte dell'ala dell'osso principale. Accompagnato da una violazione del contatto visivo, provoca allucinazioni, così come un'immagine divisa;
  • Il meningioma della fossa olfattiva provoca gravi mal di testa ossessivi, alterazioni della psiche accompagnate da crisi epilettiche, euforia e depressione, e possono verificarsi disturbi unilaterali o bilaterali dell'olfatto;

Per la natura della formazione dei meningomi può essere il seguente:

  • Atipica. Questi sono tumori maligni di secondo grado. È accompagnato da una rapida crescita, con un aumento dei sintomi neurologici;
  • Meningoma anaplastico. Tipo di tumore maligno, che è accompagnato dalla rapida crescita e dall'aumento dei sintomi neurologici;
  • Fibroplastic. Questa è una specie maligna che è molto più comune di benigna (in 2/3 di tutti i pazienti). Accompagnato da una tale crescita lenta del tumore e un'esistenza quasi asintomatica. Viene rilevato per caso durante la risonanza magnetica e le scansioni TC (il meningioma intraosseo può essere rilevato attraverso il passaggio intenzionale di queste procedure).

Trattamento del meningoma cerebrale

Prima di rispondere alle domande su come rimuovere il meningioma del cervello, come si svolgono l'operazione e molti altri, vale la pena notare che la scelta dell'algoritmo di trattamento dipende da molte cose:

  • Il tipo di neoplasia e le sue dimensioni;
  • La localizzazione;
  • sintomi;
  • La condizione generale del paziente;
  • La capacità del paziente di sopportare la procedura.

Per il trattamento del meningoma cerebrale si applicano 4 approcci:

  • Monitoraggio dinamico dello sviluppo del meningoma. Il paziente è sotto osservazione costante e la condizione del meningoma è accertata dalla risonanza magnetica, che il paziente subisce ogni sei mesi. Per i pazienti con tumori di grandi dimensioni, questo metodo non si applica. Questo metodo è adatto per le persone anziane, così come per i pazienti con gravi problemi di salute, che non consentono un trattamento più approfondito;
  • Rimozione chirurgica dei meningiomi. La rimozione chirurgica delle cellule infette ha molti vantaggi. Se il tumore è benigno e può essere rimosso completamente, la percentuale di cura rapida e definitiva è estremamente alta. Inoltre, la rimozione dei tessuti consente agli specialisti di stabilire una diagnosi più accurata del paziente. Il trattamento dei meningiomi in Israele spesso implica un intervento chirurgico.

Questo metodo è più favorevole per una malattia come il meningioma anaplastico, che si sviluppa molto rapidamente e può influenzare il tessuto sano, quindi, in questo caso, è necessario un intervento chirurgico.

  • Radiochirurgia stereotassica. Vengono usati raggi di radiazione diretti in modo preciso che distruggono le cellule tumorali e non infettano i tessuti sani;
  • Radioterapia tradizionale. Questo metodo è usato per trattare tumori maligni difficili da localizzare o per trattare pazienti con focolai molto grandi. Come mostra la pratica, il trattamento con i raggi non ha lo stesso successo della radiochirurgia e pertanto non rimane il principale metodo di trattamento.

Controindicazioni

Se a un paziente è stato diagnosticato un meningoma cerebrale, allora dovrebbe conoscere le seguenti linee guida:

  • È vietato assumere bevande alcoliche. Altrimenti, può provocare un peggioramento della situazione, così come un aumento della crescita del tumore;
  • È vietato assumere molti farmaci neotropi, così come le vitamine del gruppo B e le compresse per stimolare il metabolismo. Il farmaco può essere assunto solo dopo aver consultato il medico;
  • Senza il permesso di uno specialista, è vietato utilizzare i rimedi omeopatici;
  • Sotto il divieto sono contraccettivi.

reinserimento

In alcuni casi, la rimozione del meningoma cerebrale è un'operazione molto seria, che implica un lungo periodo di riabilitazione, specialmente se il paziente ha riportato gravi lesioni a causa della presenza di tessuti infetti. Dovrebbe essere chiaro che la riabilitazione dopo la rimozione del meningioma implica che il paziente mantenga solo uno stile di vita sano (facendo ginnastica, abbandonando completamente le cattive abitudini, avendo un sonno razionale, sano, ecc.).

Per accelerare i processi di recupero, lo specialista può prescrivere terapia fisica al paziente (agopuntura e vari farmaci). L'elenco dei farmaci comprende farmaci che vengono utilizzati per ridurre la pressione nel cranio. Altri farmaci sono usati, se necessario, per esempio per alleviare il gonfiore, i tumori e per alleviare le manifestazioni neurologiche.

Gli esperti osservano che le seguenti prescrizioni hanno un effetto positivo sul recupero accelerato dei pazienti:

  • Tinture con il colore del trifoglio. Per preparare un tale strumento, è necessario prendere 20 grammi di gemme della pianta e versare tutti i 500 ml di vodka o alcool. Tale rimedio dovrebbe essere infuso entro due settimane. Puoi prenderlo non più di 1 cucchiaio dopo il pasto;
  • Tintura di celidonia. Tale strumento è preparato in modo simile, contribuendo nel contempo a fermare lo sviluppo e la crescita delle cellule tumorali. Il dosaggio per ogni paziente è diverso, quindi prima di usare la tintura è necessario consultare uno specialista.

Rimozione di meningomi senza chirurgia

Fondamentalmente, i meningomi sono tumori benigni, quindi non richiedono un intervento chirurgico, in quanto non influenzano gli organi interni e non rappresentano una minaccia per la vita umana. In questo caso, il trattamento può essere effettuato senza intervento chirurgico. Per quanto riguarda i tumori maligni, in questo caso è necessaria l'operazione.

Oggi, il trattamento più comune per i meningiomi senza intervento chirurgico prevede l'uso di un sistema unico di fasci di radiazioni focalizzati e precisamente diretti sull'area infetta. Questo fascio distrugge le cellule nocive, mentre non tocca i tessuti sani che si trovano nelle vicinanze. L'efficacia di questo metodo è molto alta: circa il 95% di tutti i mening ferma la crescita dopo una singola procedura e un breve ciclo di trattamento, quindi l'aspettativa di vita senza un'operazione per il paziente è molto positiva. C'è il pericolo che con una malattia come il meningioma del cervello, il trattamento senza chirurgia possa riprendere la crescita del tessuto infetto, ma le conseguenze dopo l'intervento chirurgico possono essere molto peggiori che in assenza di esso.

previsioni

Se il meningoma era qualificato come tumore benigno, allora nella maggior parte dei casi si verifica il recupero completo, senza recidiva. Secondo le statistiche, in 5 anni solo il 3% di tutti i pazienti può riprendere la patologia. Se si tratta di una malattia come il meningioma atipico del cervello, la prognosi in questo caso è la seguente: la probabilità di recidiva varia dal 35% al ​​40%.

Va notato che se il meningioma durante il trattamento è stato rimosso completamente, e non in parte, allora la possibilità di un recupero completo è molto più alta. I seguenti fattori influenzano anche il processo di guarigione:

  • La presenza di diabete;
  • Lesione dei vasi coronarici;
  • La presenza di aterosclerosi e così via.

Dopo l'intervento chirurgico, le conseguenze possono essere molto diverse, che vanno dai danni agli organi dell'udito, alla vista, alla parola e alla mobilità, a seconda del danno ad alcune aree del cervello. In generale, il trattamento di questi effetti è impossibile. Ecco perché è necessario sottoporsi a esami regolari che aiuteranno a identificare una possibile malattia fin dalle prime fasi.

Trattamento di rimedi popolari

Il trattamento dei meningiomi include necessariamente metodi conservativi, ma la medicina moderna consente loro di essere combinati con l'uso di rimedi popolari. Ci sono diverse raccomandazioni per quei pazienti in cui sono stati rilevati tumori cerebrali benigni:

  1. Si raccomanda di abbandonare completamente il sale edibile e di aumentare l'assunzione di vitamine D e A. È necessario abbandonare completamente le cattive abitudini e aumentare la quantità di prodotti a base di latte fermentato nella dieta;
  2. Prendi i decotti dai fiori di calendula. Puoi acquistarli direttamente in farmacia. Sono venduti sia sotto forma di erba secca che in speciali sacchi filtranti che possono essere infusi direttamente nel tè. Prendi questi brodi per tre volte al giorno;
  3. Uno strumento eccellente è un decotto del frutto del viburno. Per fare questo, è necessario impastare la frutta, versare acqua bollente dappertutto e lasciare fermentare per 30 minuti. Prendi un decotto in un bicchiere tre volte al giorno;
  4. Per eliminare o ridurre l'accumulo di liquidi, si consiglia di utilizzare compresse e lozioni sulla base di argilla terapeutica. È applicato in uno spesso strato sull'area della testa in cui si trova il tumore. Nell'argilla è necessario aggiungere un cucchiaino di aceto e l'impacco stesso deve essere tenuto sulla testa per due ore;
  5. Buon aiuto decotti di menta e rosa canina. Le erbe vengono preparate come il tè e infuse per 15 minuti. Tali decotti aiuteranno a superare la debolezza, i dolori muscolari e alleviare il mal di testa.

Ricette aggiuntive

Esistono diversi gruppi di piante che influiscono favorevolmente sul trattamento dei tumori cerebrali:

  • Celidonia. Questa pianta è presa come base nei metodi di trattamento più popolari. Per la pianta ha avuto l'effetto più favorevole sul corpo, può essere raccolto in modo indipendente e preferibilmente lontano dalla città. Per preparare la medicina da celidonia, hai bisogno solo di 5 grammi di questa pianta - questo è un cucchiaio. L'erba è disposta in piatti, riempita con un bicchiere di acqua calda, coperta con un coperchio e lasciata riposare per 15 minuti. Dopo il raffreddamento, il liquido viene filtrato attraverso una garza, dopo di che l'infusione è pronta per l'uso;
  • Liquore di betulla Preparare un decotto è facile come nel primo caso. È necessario bruciare una piccola quantità di legno di betulla, raccogliere la cenere da loro. Versato con il calcolo di 1 parte di cenere 5 parti di acqua. La miscela deve essere bollita per 10 minuti, ma dovrebbe essere in vetro o terracotta. L'uso di utensili di metallo non è raccomandato. È necessario sottoporsi a trattamento con l'uso di questo brodo secondo uno schema rigoroso. Per fare questo, 8 cucchiaini di brodo diluiti nel latte o succo di frutta e bere tutto in un sorso. Al giorno la soluzione viene presa da tre a quattro volte;
  • Aloe. Tale pianta ha da tempo dimostrato la sua grande efficacia nel trattamento di varie malattie. Per il trattamento dei meningiomi con l'aloe, è necessario prendere solo una pianta che non abbia più di tre anni. In questo caso, puoi sperare nel riassorbimento del tumore. Per preparare la tintura dalle foglie di aloe, devi tritare finemente le cinque foglie della pianta, metterla in un barattolo e versare 200 mil di vodka dappertutto. Infondere la soluzione in un luogo buio per 12-14 giorni, scuotendolo ogni giorno. Dopo aver preparato la soluzione, deve essere assunto tre volte al giorno, un cucchiaio due ore prima dei pasti. Vale la pena notare che si può anche osservare un effetto collaterale di questa soluzione sotto forma di mal di stomaco. In questo caso, è meglio ridurre la dose della soluzione a 2 cucchiaini 2 volte al giorno;
  • Carote. Le carote regolari hanno un effetto molto positivo sul trattamento dei tumori cerebrali, specialmente quando si tratta di meningiomi. È possibile utilizzare questo prodotto come terapia, nonché per la prevenzione. È meglio prendere il succo fresco. Ogni giorno si consiglia di non assumere più di 200 ml di succo fresco. È meglio prendere al mattino e alla sera, senza usare zucchero o sale;
  • Corteccia di quercia Nel trattamento del meningoma cerebrale, la corteccia di quercia ha anche buone prestazioni. Per fare questo, prendere la corteccia dai ramoscelli giovani, dopo di che dovrebbe essere ben asciugato e tritato finemente. Dopo di ciò, 1 cucchiaio di corteccia viene preparato in un bicchiere di acqua bollente. È necessario far bollire due volte: dopo la prima ebollizione, spegnere il fuoco, attendere che le bolle scompaiano dalla superficie della soluzione, quindi accendere di nuovo il fuoco e portare la soluzione alla successiva bollitura. Dopo la cottura, la soluzione viene versata nel barattolo, ben chiusa e lasciata in infusione per 3 ore. Il decotto è usato come lozioni sulla testa. Devono mantenere almeno 2 ore. L'intero ciclo di terapia dura un mese, mentre le lozioni vengono somministrate una volta al giorno.

meningoblastoma

Il meningioma è un tumore cerebrale, formato dalle cellule della membrana aracnoidea del cervello, sembra un nodo di forma rotonda o a ferro di cavallo, spesso saldato alla dura madre.

La diagnostica e il trattamento dei tumori maligni e benigni possono essere fatti all'Ospedale di Yusupov, che è dotato di attrezzature innovative. La diagnosi di meningioma viene eseguita utilizzando la risonanza magnetica con contrasto, PET, angiografia di un metodo di ricerca ausiliario. Anche usato la tomografia computerizzata con contrasto, la maggior parte dei meningiomi rilevati utilizzando CT. Un esame tempestivo può salvarti salute e vita.

Cause di un tumore al cervello

La madre aracnoide, o membrana aracnoidea, passa sopra i solchi del cervello. Sotto la membrana aracnoidea è il guscio morbido, che è adiacente al cervello e entra in tutti i solchi del midollo, è permeato di vasi sanguigni che alimentano il cervello. Tra questi gusci c'è uno spazio subaracnoideo che, insieme ai gusci, passa dolcemente al midollo spinale. Spesso le cellule dell'aracnoide diventano la base per lo sviluppo di un tumore al cervello. I tumori cerebrali derivano dal tessuto cerebrale, le cellule della guaina mielinica del nervo, cellule della membrana aracnoidea, spesso si sviluppano a seguito di metastasi di un tumore maligno di altri organi e tessuti del corpo.

Le cause esatte dello sviluppo di tumori cerebrali sono sconosciute. Ci sono alcuni fattori che influenzano lo sviluppo dei tumori cerebrali:

  • esposizione;
  • predisposizione genetica. Se ci sono casi di tumore al cervello nella famiglia, aumenta il rischio di sviluppare un tumore tra i parenti. Alcune malattie possono influenzare lo sviluppo di un tumore al cervello: neurofibromatosi, sindrome di Turco, sindrome di Gorlin e altri disturbi;
  • l'influenza di fattori negativi come: sostanze chimiche e tossiche, traumi, l'impatto di un telefono cellulare, altri fattori.

Cos'è il meningioma cerebrale

Nella maggior parte dei casi, il meningioma è nella capsula. Il meningioma del tumore cerebrale non è caratterizzato dalla formazione di cisti, può essere piccolo, solo pochi millimetri o raggiungere una grande dimensione - più di 15 centimetri di diametro. Nella maggior parte dei casi, il meningioma è una crescita benigna e ci sono anche forme maligne del tumore. Se il meningioma cresce verso il cervello, allora si forma un nodo, che alla fine inizia a spremere il midollo. Se il tumore cresce nella direzione delle ossa del cranio, nel tempo cresce tra le cellule dell'osso e causa ispessimento e deformazione dell'osso. Un tumore può crescere allo stesso tempo nella direzione dell'osso e del cervello, quindi si formano nodi e deformazioni delle ossa del cranio.

Meningioma: sintomi

Il meningioma è un tumore che può non mostrare segni della sua esistenza per molti anni. Quando il tumore inizia a crescere, compaiono i primi sintomi, che si manifestano come sintomi focali e cerebrali.

I sintomi focali si manifestano a seconda della lesione di una certa area del cervello, quando si verifica la compressione o la distruzione del tessuto cerebrale di quest'area. I sintomi delle lesioni focali appaiono come:

  • visione alterata, udito, parola;
  • diminuzione o perdita di dolore, sensibilità tattile, termica;
  • perdita di memoria parziale o completa;
  • cambiare la natura, la personalità del paziente;
  • disturbi endocrini;
  • allucinazioni;
  • paralisi parziale o completa degli arti.

Come risultato di una violazione della pressione intracranica, l'emodinamica, i sintomi cerebrali si sviluppano:

  • forte mal di testa;
  • vertigini;
  • nausea e vomito;
  • perdita di appetito.

Dopo una diminuzione della pressione intracranica, i sintomi scompaiono, il paziente si sente bene. Il meningioma colpisce più donne, il più delle volte rilevato tra i 40 ei 65 anni.

Diagnosi: tipi di tumore

La diagnosi di meningioma viene eseguita utilizzando la risonanza magnetica con contrasto, PET, angiografia di un metodo di ricerca ausiliario. Anche usato la tomografia computerizzata con contrasto, la maggior parte dei meningiomi rilevati utilizzando CT.

Esistono 11 tipi di meningiomi benigni:

  • meningiomi meningoteliali - 60%;
  • meningioma transitorio - 25%;
  • meningiomi fibrosi - 12%;
  • rari tipi di meningiomi - 3%.

Un tumore al cervello può essere localizzato in diverse parti del cervello:

  • tumore convesso - 40%;
  • parasaggital - 30%;
  • posizione basale del tumore - 30%.

Meningioma cerebrale del lobo frontale

Il meningioma dell'area frontale si forma molto spesso, nella maggior parte dei casi, il paziente non si preoccupa per molto tempo. Se il meningioma si trova nel lobo frontale destro, i sintomi appariranno sul lato opposto del corpo.

Le cause dello sviluppo del meningioma frontale sono varie: trauma cranico, malattia infiammatoria delle membrane cerebrali, predisposizione genetica, cibo con un alto contenuto di nitrati, neurofibromatosi e altre cause. La causa comprovata dello sviluppo di un tumore è l'esposizione radioattiva, tutte le altre cause sono fattori di rischio.

Il meningioma dell'area frontale può causare visione offuscata, mal di testa, paresi dei muscoli facciali dei nervi facciali, muscoli delle braccia, letargia e altri sintomi.

Meningioma: che cos'è il meningioma anaplastico

Il meningioma anaplastico è un tumore cerebrale maligno di grado 3: entro tre anni dopo il trattamento, tutti i pazienti presentano una recidiva del tumore.

Meningioma parasaggitico

Il meningioma parasaggitale si trova nella parte occipitale, parietale o frontale lungo la linea mediana longitudinale. Spesso questo tumore è accompagnato da un aumento patologico del contenuto di materiale osseo nel tessuto osseo. Meningioma parasaggitale, che cresce nella parte frontale della testa, causa:

  • aumento della pressione intracranica;
  • sviluppo di dischi nervosi ottici stagnanti nel fondo;
  • grave nausea e vomito, mal di testa;
  • convulsioni epilettiche.

Il meningioma parasaggitale della regione parietale della testa è caratterizzato da ridotta sensibilità e crisi epilettiche. Il meningioma della regione occipitale è caratterizzato da un aumento della pressione intracranica, allucinazioni.

Meningioma atipico del cervello

Il meningioma cerebrale atipico è un tumore maligno di grado 2, la recidiva del tumore si verifica nel 30% dei pazienti entro 10 anni dal trattamento.

Meningioma Falx

Un tumore che cresce da un grande processo cerebrale a forma di falce è chiamato meningioma falx. Nel tempo, il tumore cresce nel seno venoso sagittale, vi è una violazione della circolazione venosa, ipertensione endocranica. La crescita del tumore provoca i seguenti sintomi negativi: crisi epilettiche, ridotta sensibilità e attività motoria delle gambe, disturbi pelvici.

Trattamento dei meningiomi cerebrali

Il meningioma causa molto spesso lo sviluppo di edema dei tessuti circostanti, che influisce sulla comparsa di vari sintomi negativi. Per alleviare il gonfiore degli steroidi prescritti. Il trattamento dei meningiomi dipende dalla dimensione del tumore, dalla sua posizione, dallo stato di salute e dall'età del paziente.

Rimozione dei meningiomi cerebrali

La rimozione del meningioma non viene sempre eseguita. Molto spesso, un tumore benigno è un'osservazione consolidata. L'intervento chirurgico è necessario se il meningioma è maligno e aumenta di dimensioni. Ci sono situazioni in cui la rimozione di un tumore non è possibile, è piccola e non rappresenta una minaccia: un tumore viene costantemente monitorato, il paziente viene periodicamente sottoposto a risonanza magnetica, esaminato da un medico. In alcuni casi, è possibile il trattamento con radiochirurgia.

Meningioma cerebrale: trattamento senza chirurgia

Il trattamento senza chirurgia consiste nel prendere alcuni farmaci che alleviano la condizione e alleviano il gonfiore dei tessuti circostanti. Un piccolo tumore situato in un luogo inaccessibile viene trattato con metodi stereotattici. La radioterapia non è utilizzata per tumori di grandi dimensioni - in questo caso è inefficace.

Meningioma cerebrale: effetti dopo chirurgia

A seconda dell'ubicazione del tumore e delle sue dimensioni, possono insorgere complicazioni dopo l'intervento: deterioramento o perdita della vista, perdita parziale o completa della memoria, paresi delle estremità, compromissione della concentrazione, cambiamento di personalità, gonfiore del cervello, sanguinamento.

Meningioma cerebrale: trattamento, costo

La diagnostica e il trattamento dei tumori maligni e benigni possono essere fatti all'Ospedale di Yusupov, che è dotato di attrezzature innovative. Specialisti altamente qualificati lavorano solo nel campo della medicina basata sull'evidenza utilizzando gli standard, i protocolli e gli approcci terapeutici dei principali paesi del mondo. È possibile registrarsi per una consulenza telefonica e tramite il modulo di registrazione sul sito Web. Il coordinatore medico risponderà a tutte le tue domande.

Qual è la prognosi per il meningioma cerebrale?

Qualsiasi neoplasma nel cervello causa preoccupazioni ben fondate. Il meningioma non è sempre una frase, con la giusta terapia tempestiva, le probabilità sono buone. Il tradimento della patologia sta nel fatto che lo stadio iniziale è difficile da identificare. Il più delle volte viene scoperto per caso. Cosa devi sapere sul meningioma?

Il concetto di meningioma, che taglia è pericolosa

Il meningioma cerebrale è una neoplasia formata dall'involucro di tipo aracnoideo costituito da cellule dell'epitelio aracnoide. Il più spesso è benigno, ma è possibile andare in una forma maligna. E l'oncologia è sempre pericolosa. Nella maggior parte dei casi, tutto dipende dalla natura, dalle dimensioni e dalla posizione della neoplasia, perché l'epitelio aracnoide è anche nel midollo spinale.

È importante! Il meningioma nella testa è dotato di una caratteristica distintiva - una posizione difficile, che rende la sua rimozione completa non è sempre possibile.

Gli oncologi la dividono in 3 tipi principali di malignità e struttura istologica:

  1. I tumori di tipo 1 sono benigni, con una crescita lenta fino a 1,5-2 mm in 12 mesi. La loro struttura è una cellula atipica che forma una neoplasia di dimensioni non superiori a 50 mm con un setto di capsula proveniente da cellule sane. Ciò consente al paziente di dare una prognosi positiva e ridurre a zero il rischio di ricorrenza della patologia.
  2. La nuova neoplasia di tipo 2 è più aggressiva con una crescita rapida. La struttura cellulare è cambiata, il che riduce la prognosi favorevole e può dare una ricaduta dopo la rimozione.
  3. Il terzo tipo di meningioma è caratterizzato da una rapida crescita con metastasi sul tessuto sano. Recidiva recidiva si verifica in ogni paziente letteralmente in 24-36 mesi. La sintomatologia è pronunciata, poiché la dimensione del tumore supera i 50 mm.

Perché lo fa

Le cause esatte del meningioma del cervello non sono state ancora stabilite. L'analisi della patologia ha mostrato che il gruppo di rischio è:

  • donne oltre i 30;
  • persone dalla pelle bianca nella fascia di età 39-69 anni;
  • quelli che hanno parenti di cancro;
  • persone coinvolte nella manutenzione di reattori di tipo nucleare.

È importante! Le persone con ridotta immunità dopo trapianti di organi e persone sieropositive dovrebbero essere sottoposte a screening regolare per il meningioma, poiché sono un particolare gruppo di rischio.

I fattori predisponenti per l'insorgenza della patologia includono:

  • violazione di 22 cromosomi che viene trasmessa a livello genetico;
  • radioterapia;
  • menopausa nelle donne e insufficienza ormonale negli uomini di età superiore a 40 anni;
  • TBI, in cui il tessuto cerebrale è ferito.

classificazione

Esistono 3 tipi di questa patologia:

  1. Tipico, quando il tumore non è pericoloso per la vita umana. La sua crescita è lenta e il tumore viene rimosso completamente senza lasciare residui. Le recidive sono estremamente rare, il che consente al medico di dare al paziente la prognosi più ottimistica. La percentuale di patologia tra simili - 90.
  2. Atipico, quando non c'è malignità, ma la crescita è piuttosto rapida. La resezione non garantisce che le recidive non si verifichino. La previsione è più positiva, ma il controllo medico rimane per tutta la vita.
  3. Il cancro maligno è il più pericoloso tra i meningiomi. Cresce rapidamente, dà un sacco di metastasi, che interessano il tessuto circostante. Questo è un tipo incurabile di patologia che nemmeno la chirurgia può migliorare. La prognosi della vita con un meningioma del cervello è la peggiore.

Sintomi del meningioma, a seconda della posizione

Nella fase iniziale di sviluppo della patologia, una persona non sa nemmeno della sua presenza, perché non ci sono sintomi speciali. E se è difficile per un bambino capire che il suo corpo non funziona correttamente, allora un adulto è abbastanza capace di essere guidato dal quadro clinico generale dei meningiomi:

  1. Emicrania frequente quasi permanentemente.
  2. Il desiderio di dormire sia di giorno che di notte.
  3. Vomito e nausea senza alcun motivo particolare.
  4. Debolezza.
  5. Instabilità psicologica, depressione.
  6. Interruzioni dei sensi e coordinamento.
  7. Compromissione della memoria
  8. Convulsività, paresi.
  9. Epilessia.
  10. Alta pressione sanguigna

La posizione del meningioma ti dà alcuni sintomi:

  • le ali dell'osso sfenoidale, la superficie degli emisferi - attacchi epilettici;
  • quarto medio della fossa cranica - perdita dell'olfatto, aumento della pressione sanguigna, visione offuscata, instabilità mentale, perdita dell'udito;
  • lobo frontale - problemi di memoria e disturbi mentali, tendenza all'irritabilità e depressione;
  • il meningioma cerebellare dà un'andatura precaria, l'incapacità di mantenere l'equilibrio e una coscienza stabile, il corpo diventa cattivo, le convulsioni, la paralisi sono possibili;
  • lobo temporale del cervello - un fallimento nella parola, l'udito, c'è un tremore delle braccia e delle gambe.

Metodi diagnostici

Non importa il meningioma convexital o la sua altra forma, ma la diagnosi dovrebbe essere effettuata solo da uno specialista. L'esame verrà effettuato dallo specialista ORL, dal terapeuta, dal neurologo e dall'oculista. Prescriveranno i seguenti studi:

  1. CT con contrasto. Aiuterà a stabilire la natura della neoplasia, quindi se la qualità è maligna, il contrasto si accumulerà nella posizione del meningioma.
  2. MR. Trova anche piccoli tumori nel cervello, mostrerà se c'è una ricaduta.
  3. Visita oculistica, oftalmoscopia.
  4. Biopsia. Questa istologia viene eseguita durante o dopo l'intervento chirurgico per capire quanto successo ha il trattamento.
  5. Controllo dei marcatori tumorali nel sangue.
  6. Controllo delle navi cerebrali su un angiografo. Passa solo in modo invasivo con una piccola frazione di esposizione alle radiazioni.

È importante! La diagnosi finale è fatta da un neuropatologo o un neurochirurgo.

trattamento

La patologia non può risolversi da sola. Pertanto, la terapia è estremamente importante nella lotta contro i meningiomi. Molto spesso è complesso, il che consente di ottenere un risultato più positivo.

Senza operazione

Non tutti sanno che il trattamento senza meningioma cerebrale è possibile. Naturalmente, tutto dipende dalla salute umana e dalla stessa patologia, ma il più delle volte, le tecniche non invasive sono basate su:

  1. Controllo delle dinamiche di crescita della neoplasia. Effettuato nelle fasi iniziali, quando non ci sono sintomi e la dimensione del meningioma è piccola. Viene utilizzato nei casi in cui determinate circostanze rendono impossibile condurre attività terapeutiche più attive. Completato da un trattamento conservativo per sopprimere i sintomi negativi.
  2. Gamma Knife Con esso, rimuovi i tumori fino a 2 cm di dimensione. Un flusso stretto di ioni gamma sopprime il meningioma. Dopo la procedura, la capacità del paziente è illimitata.
  3. Le radiazioni sono usate nei tumori maligni come anaplastici e no. Molto spesso vengono trattate neoplasie di grandi dimensioni con una sede complessa e la prevenzione delle ricadute. La tecnica è piuttosto aggressiva, perché sono interessate non solo le cellule colpite, ma anche quelle sane.
  4. La chemioterapia viene utilizzata solo in rari casi in cui la patologia è fibroplastica e maligna.

Operazione e relativo costo

Spesso questo tumore ha una forma chiara che ti permette di tagliarlo completamente. Questa resezione ti consente di avere opportunità molto positive per il paziente. Per la sua realizzazione sarà aperto il cranio.

Come ogni intervento non cerebrale, questa procedura ha una serie di gravi complicanze, specialmente nei casi in cui i vasi, le vene e i tessuti cerebrali vitali hanno sofferto della neoplasia. Quale metodo di intervento chirurgico sarà scelto dipende dalla posizione del meningioma e dalle sue dimensioni.

In media, i prezzi per questa procedura nella capitale del nostro paese hanno una vasta gamma, poiché dipendono dalle qualifiche di un neurochirurgo, dal prestigio della clinica, dal tipo di intervento e dal tumore stesso. Questo è 20.000-200.000 rubli.

Controindicazioni all'operazione

La principale controindicazione alla procedura è rappresentata dalle gravi patologie degli organi interni del tipo di scompenso, poiché l'anestesia può provocare cuore, insufficienza renale e spasmo polmonare. È vietato aprire il cranio se il cuoio capelluto è infetto o si verifica una patologia infettiva acuta nel corpo.

La posizione difficile può anche porre il veto alla procedura, perché il chirurgo semplicemente non può raggiungerla. Non eseguire interventi chirurgici se il tumore è germogliato nei vasi sanguigni, nei tronchi nervosi, nei seni del cervello. Non sempre viene fatto alle persone anziane quando il rischio derivante dalla procedura è superiore alla patologia stessa. È importante non solo ritagliare il tumore, ma fornire sia il trattamento che la sicurezza per il paziente.

Rimedi popolari

Lozioni mediche di solito utilizzate sulla zona della fronte, tempie e collo. Bene aiutate le bende su queste aree, imbevute di decotti di violette, aghi di pino, ginepro e tiglio. È utile bere mirtilli, lamponi, decotti alla menta con l'aggiunta di una piccola quantità di miele.

I sintomi negativi diventano più facili, se il movimento intestinale è regolare, per questo è necessario bere brodi speciali. L'infusione di olivello spinoso aiuta rapidamente in questa materia, ma non è possibile superare il dosaggio, altrimenti, forse, la disidratazione e le sensazioni spiacevoli.

dieta

Migliorare la condizione del paziente con il meningioma aiuterà la corretta dieta, che si basa sulle seguenti raccomandazioni:

  • ridurre al minimo la quantità di sale consumata;
  • gli alimenti con sodio sono proibiti;
  • i prodotti con calcio, magnesio e potassio dovrebbero essere abbondanti;
  • mangiare un sacco di alghe e alghe marroni;
  • rinunciare a kvas, kefir, carne rossa e legumi.

Meningioma: riabilitazione

Qualsiasi rimozione di un tumore richiede un processo di riparazione per i tessuti danneggiati, quindi la riabilitazione è basata su:

  • effetti di agopuntura, in modo che le terminazioni nervose siano attivate o per eliminare la paralisi degli arti;
  • farmaci che non solo supportano le condizioni del paziente, ma prevengono anche la recidiva o la rimozione dei sintomi negativi;
  • terapia fisica, che ripristina la mobilità di una persona e migliora la sua salute.

È importante che il meningioma benigno non si sviluppi in una forma maligna. Pertanto, se il mal di testa diventa intollerabile e frequente, andare dal medico dovrebbe essere una priorità. Durante il periodo di riabilitazione immediatamente dopo l'operazione, il paziente è sotto costante supervisione medica in ospedale.

Il primo paio di giorni per lui vengono mostrati riposo a letto e una dieta moderata per non dare un carico supplementare all'organismo disturbato, che sarà gradualmente aumentato in futuro. In primo luogo, ci sarà un cambiamento nella posizione del corpo, quindi facili passeggiate. Tutto combinato con fisioterapia e trattamento farmacologico.

Spesso i pazienti possono facilmente riprendersi dall'intervento, anche il recupero è veloce, il che consente a una persona di tornare a casa. Temporaneamente, il solito modo di vivere dovrà essere posticipato, ma con dinamiche positive ciò avverrà rapidamente.

Conseguenze e prognosi

Le possibilità della vita del paziente, così come le complicazioni dopo l'intervento chirurgico, sono sempre individuali. Quando la patologia è benigna, le probabilità sono estremamente alte, la recidiva è rara e le complicazioni sono assenti o minime. Un tumore maligno può portare a invalidità e morte. Se ha colpito abbastanza profondamente il tessuto cerebrale o l'operazione è stata problematica, sono possibili le seguenti complicazioni:

  • perdita totale o parziale della funzione visiva e uditiva;
  • abbassando la soglia di sensibilità;
  • problemi di coordinazione nello spazio e nei movimenti del corpo;
  • recidiva.

La probabilità di ridurre la loro insorgenza viene effettuata con l'aiuto della craniotomia e dell'esposizione al laser. La disabilità non dovrebbe essere esclusa. Assicurati di eseguire una risonanza magnetica, che stabilisca esattamente dove si è verificato il danno e che cosa fare dopo.

Molto spesso, la presenza di patologia è confermata quando è diventata grande e maligna, quando i sintomi negativi si manifestano in tutta la loro gloria.

In casi isolati, i meningiomi nella fase iniziale sono trovati casualmente durante l'esame. Dopo il trattamento, il rischio di una neoplasia benigna è del 3-4% e, nel caso di tumori maligni, del 75-82%.

Nell'indice quinquennale della ricorrenza di meningiomi, ha la seguente distribuzione per tipo di localizzazione:

  • volta cranica - 3-4%;
  • sella turca - 19-20%;
  • osso sfenoide - 34-36%;
  • ali di osso sfenoide e seno cavernoso - 60-100%.

Il meningioma è generalmente benigno, il che dà al paziente una buona possibilità. Molto spesso, viene rimosso completamente e senza ricadute.

Tuttavia, quando un tumore passa in una forma maligna con la comparsa di estese metastasi, le previsioni sono deludenti. Anche un piccolo cancro provoca complicazioni quasi globali, tra cui l'idrocefalo cerebrale. Le fasi iniziali di piccole patologie sono trattate con radiazioni.

Per non avere complicazioni e avere una buona prognosi e possibilità di vita al minimo sospetto di meningioma, visitare un medico. Pertanto, non dovremmo ignorare i frequenti mal di testa, problemi di visione e altri sintomi che parlano di un tumore al cervello. Se non ci sono controindicazioni per la terapia, allora verrà avviato immediatamente, il che darà un risultato duraturo. Solo una tale decisione salverà la vita e la sua qualità.

"NEIRODOC.RU"

"NEIRODOC.RU è un'informazione medica che è più accessibile per l'apprendimento senza un'educazione speciale e si basa sull'esperienza di un medico praticante."

Meningioma cerebrale

Il meningioma cerebrale è solitamente un tumore benigno extracerebrale con crescita iniziale dalle cellule della membrana aracnoidea (aracnoidea) del cervello, e non dalla dura madre (TMO), contrariamente alla credenza popolare. Semplicemente, il termine e la classificazione, che sono ancora usati oggi, furono introdotti per la prima volta dal neurochirurgo americano Cushing nel 1922. La membrana aracnoidea è un tessuto sottile che circonda il cervello nella cavità cranica e la dura è un tessuto denso che circonda il cervello e si trova sopra la membrana aracnoidea.

Man mano che il meningioma cresce, cresce intimamente alla dura madre e inoltre ha le principali fonti di rifornimento di sangue da esso. Inoltre, il meningioma a volte germina e le ossa del cranio. Spesso calcificato (ossificato) in tutto o in parte.

Di solito è un tumore a crescita lenta ed extra cerebrale, cioè chiaramente delimitato dal cervello e con una capsula intorno a sé. Meno comuni sono le forme maligne di meningioma con rapida crescita. Raramente, i meningiomi del cervello sono multipli quando crescono simultaneamente in diverse aree anatomiche della cavità cranica. I meningiomi possono crescere ovunque ci siano cellule aracnoide, quindi non si trovano solo nella cavità cranica, ma anche all'interno del canale spinale, poiché anche la membrana aracnoidea copre il midollo spinale. Questo articolo prende in considerazione solo i meningiomi intracranici. Meningiomi del midollo spinale saranno discussi in un articolo sui tumori del midollo spinale.

Il meningioma cerebrale è il tumore intracranico benigno più comune. È più comune all'età di 40 a 70 anni. Più spesso questa malattia colpisce le donne.

Rimozione completa dei meningiomi benigni, che, sfortunatamente, non è sempre possibile e dipende dalla localizzazione, porta al completo recupero.

La causa dei meningiomi.

In realtà, la causa della formazione di meningiomi, così come altri tumori cerebrali umani, è sconosciuta.

Classificazione dei meningiomi.

Secondo l'istologia, i meningiomi si dividono in:

  1. Tipici o tipici (meningiomi benigni): meningotheliomatoznye, fibroso e transitorio, cioè combinando le due forme precedenti.
  2. Atipici o atipici (secondo grado di neoplasia secondo la classificazione di Grado), sono caratterizzati da una crescita più rapida e da un più alto tasso di recidiva.
  3. Maligni (terzo grado di malignità secondo la classificazione di Grado), sono caratterizzati da una crescita e un tasso di recidiva ancora più rapidi: anaplastico, papillare, rabdoide.

Il grado è una classificazione dei tumori del sistema nervoso centrale in base al grado di malignità, a seconda del modello istologico, introdotto dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Sulla localizzazione dei meningiomi del cervello sono:

  1. Meningiomi parasagittali.

Si trovano più spesso e sono divisi in meningiomi del terzo anteriore, medio o posteriore del seno sagittale superiore, uno dei grandi reservoir venosi situati tra i fogli della dura madre.

  1. Meningiomi convessi.

Ci sono un po 'meno parasagittali, crescono lungo la superficie del cervello (dalla parola latina "convesse" - convessità) del cervello, cioè la superficie adiacente a quelle parti delle ossa frontale, occipitale, temporale e parietale che formano il calvario. In parole povere, meningiomi superficiali. Pertanto, questi meningiomi sono suddivisi in meningiomi convessi della regione frontale, meningiomi convessi della regione parietale, meningiomi convessi della regione temporale e meningiomi convessi della regione occipitale.

  1. Meningiomi della base del cranio.

Ci sono meno precedenti.

  • meningioma della fossa olfattiva, situato sulla base del cranio al centro della fossa cranica anteriore;
  • meningiomi delle ali grandi e piccole dell'osso principale (sfenoide), situato sulla base del cranio nella fossa cranica media;
  • meningioma tubercolo sella turca, situata sulla base del cranio al centro della fossa cranica media vicino alla ghiandola pituitaria;
  • meningioma petroklivalny, situato sulla base del cranio nella fossa cranica posteriore anteriore al tronco cerebrale sulla rampa - formazione anatomica del cranio;
  • meningiomi del grande forame occipitale, situato sulla base del cranio nella fossa cranica posteriore vicino al grande forame occipitale attraverso il quale si trova il midollo - parte del tronco cerebrale;
  • meningiomi della piramide dell'osso temporale, crescono sulla formazione anatomica dell'osso temporale, che è chiamato la piramide.
  1. Meningiomi (falx) o meningiomi del falce (meningiomi del falso) e meningiomi cerebellari o, più correttamente, un cervelletto (tentorium).

Crescere nel campo di queste strutture anatomiche, che sono processi della dura madre. Il falcetto si trova tra gli emisferi cerebrali, il labbro cerebellare separa il cervelletto dai lobi occipitali del cervello.

  1. Meningiomi intraorbitali.

Raramente incontrato, cresce in orbita, la cavità dove si trova il bulbo oculare, la fonte è la membrana aracnoidea del nervo ottico.

In relazione alla base del cranio, i meningiomi possono essere suddivisi in meningiomi delle fossi craniche anteriori, medie e posteriori.

In relazione al tartaro del cervelletto, i meningiomi possono essere suddivisi in meningiomi sopratentoriali, cioè quelli situati al di sopra del menoroma e del meningioma subtentoriale - quelli che si trovano sotto il tentorio del cervelletto.

I sintomi dei meningiomi.

Meningiomi benigni possono crescere asintomaticamente per molti anni e possono essere un reperto casuale durante l'esame per altri motivi.

I sintomi possono essere suddivisi in due tipi: cerebrale e focale.

Sintomi cerebrali di meningioma.

Spesso l'unica manifestazione clinica del meningioma cerebrale sono solo i sintomi cerebrali. Include mal di testa, vertigini e nausea. Solo un mal di testa può darti fastidio.

Sintomi focali di meningioma.

I sintomi focali sono sintomi associati alla perdita di qualsiasi funzione delle strutture nervose e dipendono dalla posizione del tumore.

Ad esempio, il meningioma della fossa olfattiva può manifestarsi come una funzione compromessa dei nervi olfattivo e ottico, cioè, alterato senso dell'olfatto e visione. Inoltre, questo meningioma può portare a una violazione della sfera psico-emotiva, in quanto si trova vicino ai lobi frontali. Nella mia pratica, ci sono stati casi in cui i pazienti sono stati osservati da uno psichiatra per diversi anni e i meningiomi sono stati rilevati solo con un esame casuale.

Meningiomi della fossa cranica media (ala dell'osso principale e del tubercolo della sella turca), oltre a disturbi visivi associati alla compressione dei nervi ottici, possono anche manifestare disturbi oculomotori dovuti alla compressione III (nervo oculomotorio), IV (blocco nervo) e VI (nervo uscita) del cervello cranico nervi coinvolti nel movimento del bulbo oculare.

Meningiomi della fossa cranica posteriore (petroclaval, piramidi ossee temporali, grande forame occipitale, osso subventoriale cerebellare) possono portare a disfunzione del tronco cerebrale e il gruppo caudale dei nervi cranici, che si manifesta come una violazione della deglutizione, raucedine, possono essere disturbi del gusto, disturbi del linguaggio come la disartria dovuta alla paralisi dei muscoli della lingua, la paralisi dei muscoli facciali e la sensibilità compromessa sul viso, ci può essere emiparesi (debolezza) o emiipestesia (ridotta sensibilità) nel braccio ed i piedi, cioè, sia nel braccio e la gamba sinistra e al braccio destro e la gamba. Spesso, emiparesi ed emipestesia sono combinati insieme, e ciò è dovuto alla compressione e al danneggiamento dei percorsi dal cervello al midollo spinale, che si trovano nel tronco cerebrale. In generale, i tumori situati vicino al tronco encefalico sono estremamente pericolosi e, se scompensati con lo sviluppo di edema, possono essere fatali, poiché i centri vasomotori e respiratori importanti per la vita si trovano nel tronco.

Nei meningiomi convessi, a seconda dell'ubicazione, i sintomi focali si manifestano come attività compromessa in varie aree funzionali della corteccia cerebrale. Inoltre, se il focus del danno, e nel nostro caso è un meningioma, è a sinistra, quindi le violazioni appaiono a destra e viceversa. Esistono anche centri funzionali che si trovano solo nell'emisfero dominante, cioè destrimano a sinistra ea destra mancino. Questo sarà discusso di seguito.

Per il lobo frontale, questo può essere un disturbo del linguaggio in base al tipo di afasia motoria, cioè, quando il paziente non può parlare, paresi (debolezza), e più spesso è monoparentale nelle estremità, quando la debolezza appare in qualsiasi braccio o gamba, psico-emotivo può soffrire sfera.

Nei meningiomi del lobo temporale, l'afasia sensoriale può verificarsi quando il paziente non comprende il discorso rivolto a lui. Va notato che i centri corticali responsabili della parola, ogni persona si trova solo su un lato. Pertanto, l'afasia motoria o sensoriale può verificarsi solo se l'attenzione del danno al centro corticale è sul lato dominante. Destro mancino e destrimano mancino.

Meningiomi del lobo parietale possono causare una violazione della sensibilità al braccio o alla gamba, spesso in monotipo. La prassia può soffrire. La prassi è un'azione mirata e automatizzata che viene raggiunta attraverso esercizi e ripetizioni multiple. Ad esempio, una semplice abilità per legare i lacci delle scarpe o preparare il tè, un'abilità professionale per guidare un autobus o per azionare un paziente, anche l'abilità meccanica di scrivere - tutto questo è una prassi. La violazione della prassi è chiamata aprassia. Inoltre, può esserci un'agnosi tattile, cioè una perdita della capacità di identificare gli oggetti e le loro caratteristiche al tatto. Ad esempio, se un paziente con un occhio chiuso riceve un oggetto nella sua mano, non può descriverlo e capire di cosa si tratta, ma se l'oggetto viene semplicemente mostrato, il paziente risponderà immediatamente a quale oggetto è ea cosa serve.

Il lobo occipitale del cervello è un analizzatore della visione corticale. Pertanto, quando meningiomi del lobo occipitale, la visione è interessata. Alcuni campi visivi potrebbero cadere. Ci può essere un disturbo di un tipo così complesso di sensibilità come l'agnosia visiva. Ad esempio, se si dà al paziente una penna in mano, allora al tatto capirà che questa è una penna, ma se semplicemente la mostri, il paziente sarà in grado di descrivere solo i suoi singoli elementi, ma non capirà che questa è una penna.

Qualsiasi meningioma, irritante per la corteccia cerebrale, può causare un attacco di epilessia.

Devi anche sapere che con il decompensamento con lo sviluppo di edema e dislocazione (dislocazione) del cervello, si possono verificare mal di testa, nausea, vomito, bruschi sintomi focali e persino depressione della coscienza, anche coma.

Diagnosi di meningiomi

Il metodo di scelta nella diagnosi dei meningiomi è la risonanza magnetica (MRI) con miglioramento del contrasto, poiché in questo caso l'esame fornisce le informazioni più dettagliate. Il tumore stesso è chiaramente visibile, la sua relazione con le strutture circostanti del cervello, il grado di danno alle arterie e ai seni venosi, che consente di scegliere la strategia di trattamento più ottimale. L'unico aspetto negativo è una diagnosi peggiore di calcificazioni e focolai di emorragia nel tumore rispetto alla tomografia computerizzata (CT).

Se ci sono controindicazioni per eseguire una risonanza magnetica o in assenza di un tomografo a risonanza magnetica, un altro metodo diagnostico è CT del cervello con miglioramento del contrasto. Il tumore alla TC può essere visto abbastanza bene. Il vantaggio della TC è una migliore comprensione della presenza di calcificazioni e focolai di emorragie nel tumore, nonché della sua relazione con le strutture ossee.

Quando si esegue una risonanza magnetica o TC senza aumento del contrasto, il meningioma ha quasi lo stesso colore del tessuto cerebrale, quindi in questo caso può essere difficile da diagnosticare.

Clicca sull'immagine per aumentare la risonanza magnetica cerebrale con il contrasto del paziente con il meningioma olfattivo. 1 - meningioma (dipinto con contrasto bianco); 2 - il cervello. Clicca sull'immagine per aumentare la risonanza magnetica cerebrale con il contrasto del paziente con meningioma convesso. 1 - il cervello; 2 - meningioma (dipinto con contrasto bianco). Fare clic sull'immagine per aumentare la scansione A - CT del cervello senza contrasto, il meningioma è scarsamente visibile. B - TAC del cervello con contrasto, meningioma chiaramente visibile. 1 - meningioma; 2 - il cervello.

L'elettroencefalogramma (EEG) è un metodo diagnostico aggiuntivo, cioè quando è necessario accertarsi che il meningioma sia la causa dell'epilessia.

Un altro importante metodo diagnostico per determinare il tipo di meningioma è l'esame istologico. Ma è effettuato dopo che il tumore è stato rimosso. Ma ci fornisce informazioni sul grado di malignità e ci consente di decidere sulla necessità di ulteriori trattamenti, come la radioterapia.

Trattamento dei meningiomi.

Con una lenta crescita di meningiomi asintomatici di piccole dimensioni, è meglio limitare l'osservazione nelle dinamiche. Periodicamente per fare una risonanza magnetica del cervello. Durante la sua vita, il tumore potrebbe non crescere mai e non dare sintomi. Se il meningioma si manifesta solo con attacchi epilettici che possono essere corretti dagli anticonvulsivanti, allora puoi anche fare senza chirurgia.

In altri casi, il principale metodo di scelta per il trattamento dei meningiomi cerebrali è il trattamento chirurgico.

Trattamento chirurgico dei meningiomi cerebrali.

Indicazioni per la chirurgia:

  • La presenza di sintomi.
  • Grande dimensione del tumore.
  • La presenza di edema e (o) dislocazione del cervello secondo la risonanza magnetica o TC del cervello.
  • Crescita rapida del tumore con sospetta neoplasia.

Controindicazioni alla chirurgia:

  • La presenza di comorbidità scompensate.
  • Condizione estremamente grave del paziente.
  • La presenza di un processo infettivo nel corpo.

Controindicazione relativa:

  • Paziente anziano e anziano
  • Meningioma maligno multiplo. In assenza di altre controindicazioni in questo caso, puoi provare a rimuovere le lesioni più grandi.

Dovrebbe essere compreso che l'operazione è un metodo di trattamento aggressivo, in cui si verifica inevitabilmente un'interazione meccanica con i tessuti e gli organi del paziente, e l'operazione in anestesia generale viene trasferita dall'organismo ancora più difficile. Pertanto, nel determinare la fattibilità del trattamento chirurgico, un neurochirurgo pesa i benefici e i rischi della chirurgia per rimuovere i meningiomi cerebrali, in base alle caratteristiche individuali di ogni singolo paziente.

L'accesso al tumore è selezionato in base alla sua posizione. Meningiomi e meningiomi difficili da raggiungere vicino a importanti aree funzionali, il più delle volte, come i meningiomi della base del cranio, l'orbita, il seno sagittale superiore, non sono sempre possibili da rimuovere completamente. Con una rimozione totale dei meningiomi benigni convessi, si può ottenere una "cura" completa.

La rimozione di meningioma cerebrale è eseguita, di regola, con l'uso di un microscopio e strumenti microchirurgici.

Clicca sull'immagine per ingrandire Rimuovere il meningioma parasagittale. Clicca sull'immagine per ingrandire Rimuovere il meningioma parasagittale.

Viene praticata un'incisione nei tessuti molli della forma e della lunghezza che consentiranno al neurochirurgo di eseguire adeguatamente la fase successiva dell'operazione. Successivamente, viene eseguita una craniotomia - trepanning del cranio, la cui essenza sta nel tagliare l'osso del cranio del diametro e della forma desiderati.Alla fine dell'operazione, il lembo dell'osso viene sempre installato al suo posto, chiudendo il difetto nel cranio. Maggiori informazioni sulla craniotomia nell'articolo corrispondente. Se l'osso è completamente germinato da un tumore, il lembo dell'osso non deve essere posto in posizione. In questo caso, l'operazione sarà chiamata cranioectomia. In futuro, puoi fare una cranioplastica, cioè, per chiudere il difetto nelle ossa del cranio con una placca di titanio. Dopo la rimozione del lembo osseo, la dura madre viene esposta, che viene aperta da un'incisione conveniente per l'attuazione della fase principale dell'operazione. Se il meningioma convesso, quindi aprendo il TMT, arriviamo immediatamente al tumore, se il meningioma si trova sulla base del cranio, allora sarà necessario arrivare ad esso ancora di più, prendendo le strutture del cervello o del cervelletto con uno speciale divaricatore con spatole. Inoltre, il meningioma viene rimosso completamente o parzialmente, che dipende dalla sua localizzazione e dalla posizione di una serie di importanti strutture anatomiche che il meningioma può germinare. Va notato che il meningioma è molto ben fornito di sangue, quindi è possibile la perdita di sangue. Nel corso dell'operazione, se necessario, viene eseguita l'emostasi progressiva per arrestare il sanguinamento. L'operazione è completata suturando la dura madre e i tessuti molli. Se il TMO è germinato da un tumore, allora l'area interessata può essere rimossa, e quindi la plastica TMO verrà eseguita con la propria aponeurosi o TMO artificiale.

Complicazioni dopo la rimozione dei meningiomi.

Come con qualsiasi intervento chirurgico, ci possono essere complicazioni con la rimozione dei meningiomi cerebrali.

Prima di tutto, queste sono complicazioni infettive, come suppurazione di una ferita postoperatoria, meningite (infiammazione delle meningi), osteomielite delle ossa del cranio, fistola della legatura. Le complicanze infettive dovranno essere trattate con antibiotici e / o chirurgicamente. Nei pazienti con coagulopatia e / o ipertensione, con aumento della pressione arteriosa nel primo periodo postoperatorio, può verificarsi un'emorragia nel letto del menisoma remoto. Perdita di sangue, che, a seconda del volume e della gravità dell'anemia, può richiedere un'ulteriore trasfusione di componenti del sangue e l'assunzione di supplementi di ferro. Liquorrea postoperatoria (secrezione di liquido cerebrospinale attraverso la sutura) e "pad del liquore".

Un'altra importante complicazione può essere l'insorgenza o l'aumento dei sintomi focali neurologici. Tutto dipende dalla posizione del meningioma in relazione alle aree funzionali, ai vasi sanguigni e al tronco encefalico, così come i nervi cranici. Di norma, quando si preannuncia un'operazione, il neurochirurgo ti avviserà in anticipo sulla probabilità di tali complicazioni.

Ricorrenza di meningiomi.

Come ho scritto sopra, con la rimozione totale dei meningiomi benigni con rimozione completa delle aree colpite della dura madre e dell'osso, è possibile ottenere una "cura" completa.

Con subtotale, cioè incompleta, rimozione dei meningiomi, la sua ricorrenza è possibile. Possibile - non significa che lo farà. Bene, dobbiamo capire che i meningiomi maligni si ripetono più spesso e più velocemente di quelli benigni.

Trattamento conservativo del meningioma o del meningioma senza chirurgia.

La terapia conservativa non può essere curata dai meningiomi del cervello. Puoi solo alleviare i sintomi, come mal di testa, assunzione di analgesici o vomito, prendendo farmaci antiemetici.

Il desametasone è un farmaco efficace per il trattamento dell'edema cerebrale.

Prendere vitamine, tutti i tipi di preparazioni metaboliche e vascolari per i meningiomi non dovrebbero essere, in quanto ciò può provocare e accelerare la crescita del tumore.

Radioterapia per meningiomi.

La radioterapia (radiazione) è generalmente considerata inefficace come il principale metodo di trattamento. Forse il suo uso come metodo aggiuntivo per la rimozione incompleta dei meningiomi. Inoltre, vi è il rischio di complicazioni sotto forma di dermatite da radiazioni, perdita di capelli e necrosi da radiazioni.

Radiochirurgia stereotassica dei meningiomi.

Viene eseguito usando il Gamma Knife o il Cyber ​​Knife. Il metodo si basa sull'erogazione di una grande dose di radiazioni in una regione patologica strettamente limitata all'interno del cranio, esponendo i tessuti normali a dosi sicure.

La rimozione dei meningiomi con un coltello gamma viene utilizzata nei casi in cui non è possibile rimuovere il meningioma mediante chirurgia convenzionale o viene utilizzato come metodo aggiuntivo dopo la rimozione parziale dei meningiomi.

Nei meningiomi, la chirurgia a raggi X superiore a 3,5 cm non è applicabile.

Una complicazione della radiochirurgia dei meningiomi è il gonfiore dei tessuti del tumore irradiato e attorno alla periferia del tumore. Pertanto, quando i meningiomi che comprimono il tronco cerebrale, è pericoloso utilizzare questa tecnica, a causa dell'alto rischio di complicanze neurologiche.

Questo articolo ha delineato i principi generali di classificazione, sintomi, diagnosi e trattamento dei meningiomi cerebrali. Nei seguenti articoli, ho intenzione di parlare più dettagliatamente su ciascun tipo di meningioma, a seconda del grado di malignità e localizzazione.

  1. Neurochirurgia / Mark S. Greenberg; per. dall'inglese - M.: MEDpress-informa, 2010. - 1008 pp., Ill.
  2. Neurochirurgia pratica: una guida per medici / Ed. B.V. Gaidar. - SPb.: Ippocrate, 2002. - 648 p.
  3. VV Krylov. Lezioni in neurochirurgia. 2008. 2a ed. M.: Autori Academy; T-in pubblicazioni scientifiche KMK. 234 s., Ill., Incl.
  4. Neurochirurgia / Ed. ON Dreval. - T. 1. - M., 2012. - 592 p. (Manuale per i medici). - Vol. 2. - 2013. - 864 p.
  5. Atlante della Neurochirurgia: approcci di base alle procedure craniche e vascolari / Fredric B. Meyer, MD. - 1998 - 478 p.
  6. Meningiomi: un testo completo / M.Necmettin Pamir, P..Black, R.Fahbusch. - Saunders: Elsevier, 2010. - 773 p.

I materiali del sito hanno lo scopo di familiarizzare con le caratteristiche della malattia e non sostituiscono la consultazione di persona del medico. Ci possono essere controindicazioni all'uso di droghe o procedure mediche. Non automedicare! Se qualcosa non va nella tua salute, consulta un medico.

Se hai domande o commenti sull'articolo, lascia i commenti sotto sulla pagina o partecipa al forum. Risponderò a tutte le tue domande.

Iscriviti alle notizie del blog e condividi l'articolo con gli amici utilizzando i pulsanti social.

Quando si utilizzano materiali dal sito, è richiesto il collegamento attivo.