La Duma di stato ha adottato in seconda lettura un disegno di legge sulle cure palliative.

Argomento sensibile e difficile, ma per parlare di ciò che è necessario, perché si tratta di una vita decente per i pazienti più difficili. Ogni anno, un milione e trecentomila persone hanno bisogno di cure palliative nel paese. Ma solo circa 200 mila lo ricevono.

Gli ultimi mesi, giorni o ore sono circondati da amici e parenti, senza rinunciare alle abitudini e ai semplici piaceri della vita, che in questo momento sono i più preziosi. E tutto questo grazie alle cure palliative. Lo scopo del disegno di legge, che la Duma di stato ha adottato oggi in seconda lettura, è un tale sostegno per tutti coloro che ne hanno bisogno.

Salvare le persone dalla sofferenza è molto importante. È molto degno. Questo è l'umanesimo che ci rende umani. Non solo per alleviare il dolore, ma anche per dare l'opportunità di vivere, e di non esistere sotto il giogo della malattia.

Per Irina, tutti i dipendenti del servizio di visita dell'ospizio di Samara sono già come membri della famiglia. Ha il cancro ai polmoni e, sebbene il trattamento continui, e la stessa Irina spera di vincere, sotto la tutela dell'ospizio, è ancora molto più facile combattere. Dopotutto, portano i necessari prodotti per l'igiene, le medicine e persino la frutta per un figlio di un anno. Ma, cosa più importante, dice Irina, non è in un reparto ospedaliero, ma a casa. Proprio perché a Samara esiste un servizio di visita, e già da molti anni.

"Quando conducete un paziente, lo sostenete, discutete non solo di problemi medici, discutete su come dire al bambino, e il medico dell'ospizio ne ha esperienza", ha condiviso il primario dell'ospedale di Samara, Olga Osetrova.

Olga Osetrova, primario dell'ospedale di Samara, è stata una di quelle che ha parlato alla vigilia della seconda lettura della Duma, ha condiviso la sua esperienza nell'aiutare le persone incurabili che sono state ascoltate in parlamento e oggi ha apportato gli emendamenti più importanti al progetto di legge sulle cure palliative. Dopo tutto, ora un milione e trecentomila persone ne hanno bisogno, ma solo una persona ogni sei lo riceve. E, soprattutto, il diritto di chiunque - per ottenere tutto l'aiuto a casa, il conto si risolve.

"Questo problema è stato discusso durante le grandi audizioni parlamentari, in seno al Consiglio. Come parte delle commissioni discusse con esperti. Ancora una volta voglio sottolineare, colleghi, siamo riusciti a rimuovere le domande che preoccupavano sia la comunità di esperti che gli specialisti dei centri di cure palliative ", ha affermato Vyacheslav Volodin.

Un altro cambiamento a lungo atteso: ora le persone che soffrono di dolore dovrebbero ricevere i farmaci sbagliati che sono disponibili nelle farmacie o dai medici, i cosiddetti "a prezzi accessibili". Questa parola è stata cancellata dal testo della legge oggi. E quegli antidolorifici che allevia davvero il loro dolore, inclusi forti analgesici narcotici. Dopotutto, il dolore non può essere tollerato.

"Il disegno di legge è stato adottato, aumenterà davvero i diritti di ogni persona, indipendentemente dal suo livello di reddito, su alcune caratteristiche sociali, il diritto è prescritto per l'anestesia da quei farmaci che possono alleviare il dolore, comprese le droghe pesanti", ha detto Veronika Skvortsova.

Ogni volta, mettendo Artemka a dormire in una maschera attraverso cui l'aria entra nei polmoni, Valentine è ancora preoccupata. Dopo tutto, il fratello gemello di Artem, Roma, è morto. I fratelli sono nati con una malattia rara, i loro corpi sembrano dimenticare di respirare nel sonno. I medici non hanno salvato la Roma, ma i suoi genitori hanno deciso di combattere per Artem. Loro stessi hanno raccolto fondi per un costoso ventilatore, con l'ospizio per bambini "Casa con un faro" che aiuta con i materiali di consumo. Secondo la nuova legge, lo stato fornirà finalmente a tali famiglie tutte le attrezzature necessarie per sostenere la vita.

"Stiamo parlando di questi dispositivi artificiali di ventilazione polmonare, che accompagnano varie attrezzature, aspiratori, vari dispositivi necessari per prendersi cura di quei bambini, ad esempio, che non hanno respiro spontaneo, per quelli dei nostri compagni più anziani che hanno anche bisogno di un adeguato patrocinio, accompagnati ", Ha detto Dmitry Morozov, presidente della Duma Committee on Health Protection, membro della fazione della Russia Unita.

Se una persona ha perso conoscenza o non ci sono rappresentanti legali nelle vicinanze, inizierà a fornire cure palliative nonostante tutto, anche il medico curante sarà in grado di prendere questa decisione da solo. Anche questa legge ora garantisce.

"Aiuto per i pazienti morenti che spesso non hanno parenti e hanno bisogno l'anno scorso, due o tre, per avere la cura e l'aiuto necessario", ha detto Vladimir Zhirinovsky.

"Infine, viene prestata la dovuta attenzione ai problemi di interazione tra operatori sanitari e assistenti sociali, non solo con gli ammalati, ma anche con i loro parenti. Siamo convinti che questa legge sia necessaria ", ha aggiunto Sergey Mironov.

L'emendamento chiave alla legge riconosce le cure palliative ora non solo mediche, ma anche psicologiche, con la formazione e la cura necessarie per i parenti del paziente. Cioè, non solo i medici, gli infermieri, ma anche gli assistenti sociali possono aiutare le persone a casa. Ora, non venire al paziente solo perché non ci sono abbastanza impiegati - non funzionerà.

"Beh, non ho abbastanza infermieri, ma ci sono i servizi sociali, possono mandarti un assistente sociale o un'infermiera, e ci alterneremo! Verrò una volta al giorno e un assistente sociale verrà una volta al giorno e forse un assistente sociale domani, forse due volte al giorno ", ha detto Nyuta Federmesser, fondatrice del Vera Hospice Relief Fund, capo del Centro per le Cure Palliative di Mosca.

Una tale attenzione da parte dello stato e dei legislatori per aiutare le persone incurabili iniziò con il fatto che il presidente si occupò personalmente di questo problema. In un incontro con il capo del fondo di aiuto per gli ospizi di Vera, Vladimir Putin ha definito questo argomento particolarmente delicato. E prima, quando ha risposto alla domanda di Nyuty Federmesser al forum di discussione di Valdai, ha promesso di esaminare l'argomento stesso, e perché, la maggior parte del denaro stanziato dallo Stato per le cure palliative non è stato ancora speso.

"Lo stato, ovviamente, implementerà tutti i compiti che hai menzionato in questo contesto. Non ti preoccupare Naturalmente, prenderò i tuoi documenti, e questo non significa che chiuderemo l'argomento, perché qualcuno ha perso denaro ", ha detto il presidente.

Tale unanimità, come nella discussione e nell'adozione di questa legge, è riconosciuta nella Duma, raramente. Tutti capiscono che la legge è necessaria con urgenza. E poi - dovrai apportare modifiche ad altre leggi, che sono anche strettamente connesse con l'aiuto dei malati terminali.

"Il disegno di legge non riflette il principio di extraterritorialità, spesso discusso e criticato. Ciò che il governo offre sotto forma di sovvenzioni orizzontali può essere attuato non prima di un anno dopo ", ha detto Alexei Kurinniy, membro del comitato della Duma di stato della Federazione russa per la protezione della salute, membro del Partito comunista della Federazione russa.

Come ottenere aiuto, ma anche l'anestesia non si trova nel luogo di residenza? Come sostenere la famiglia di una persona che sta morendo, perché sono in uno stato di stress profondo? Alcuni problemi devono ancora essere affrontati.

Maneggiando abilmente un coltello, Xenia ha imparato a dividere la compressa per gli adulti in parti uguali. Non esiste una forma infantile di questo farmaco contro le convulsioni, come molti altri, tra cui antidolorifici, in Russia oggi. Non è redditizia per i produttori e nessuno può forzarli. E qualsiasi overdose per Ani di 11 anni - lei ha una grave forma di epilessia - è pericolosa.

"Ottiene altri tre anticonvulsivanti, e questo è un grosso problema per il fegato, per altri sistemi, e questo è tutto difficile per lei", ha detto la madre della ragazza, Ksenia Popova.

In ogni caso, gli emendamenti che la Duma ha già adottato oggi rappresentano un enorme passo avanti. Non solo per i medici dell'ospizio, ma, prima di tutto, per tutti noi. È così importante sapere che non incontrerai dolore e paura, ma rispetto e cura.

Autore di storie: Alexey Zotov.
Materiale originale - sul sito del primo canale.

Seconda lettura della "legge sulle cure palliative". Cosa è cambiato? Quali problemi sono rimasti irrisolti?

I deputati della Duma di Stato hanno adottato all'unanimità emendamenti a 323 leggi federali in materia di cure palliative (la cosiddetta "legge sulle cure palliative").

Questa straordinaria svolta è il risultato di un'immersione molto profonda di deputati, esperti di salute e funzionari nel tema dell'aiuto alla fine della vita. Insieme ai medici e agli esperti dell'ospizio della Vera Foundation, hanno pensato a come garantire che ogni persona in Russia potesse ricevere un aiuto professionale e compassionevole alla fine della sua vita. Per ottenere questo aiuto puoi dove vuoi, circondato dai loro cari. Nell'ospizio oa casa, dove non farà male, non fa paura e non si sente solo.

In che modo l'articolo sulle cure palliative cambierà nella legge?

• Confermato il nostro diritto a ricevere aiuto a casa. Ora, se una persona malata terminale sceglie di trascorrere gli ultimi mesi e giorni di vita in un ambiente familiare, su un letto preferito, accanto alla sua famiglia, gli verranno fornite tutte le attrezzature mediche, i materiali di consumo e le medicine necessari.

Ci auguriamo vivamente che l'elenco di tali apparecchiature includa dispositivi di ventilazione polmonare invasivi e non invasivi e materiali di consumo per loro. Ora il fondo "Vera" compra questa attrezzatura a bambini incurabili nelle regioni a spese dei filantropi. Questi sono 250 dei nostri quartieri di famiglie in tutta la Russia. Se riescono a ricevere tutta l'attrezzatura necessaria a spese del budget, allora la fondazione, insieme ai benefattori, sarà in grado di avere una vita per i bambini: per il resto della vita: i sogni diventano realtà, ci sono un certo numero di amici e parenti, in modo che la loro infanzia sia la stessa di altri. i bambini della loro età.
Sappiamo che questo è possibile, perché a Mosca tali attrezzature sono già fornite ai pazienti a spese del bilancio della città.

• Il dolore non può essere tollerato. Ora è sancito dalla legge federale. La tesi di anestesia con farmaci disponibili è esclusa dalla legge. Il diavolo è nei dettagli, e prima questa frase permetteva di usare solo quei farmaci che erano a disposizione del medico (per esempio, se l'organizzazione non acquistasse antidolorifici non invasivi - la persona rimase non dolorosa).

E ora è illegale lasciare una persona non riconosciuta - l'organizzazione medica ne sarà responsabile.

Inoltre, per la prima volta il nostro diritto al trattamento del dolore è protetto, che è causato non solo dalla malattia e dalla condizione umana, ma anche da interventi medici. E questa anestesia può ora essere eseguita, anche con l'uso di stupefacenti.

• Una malattia grave può svilupparsi rapidamente, una persona può finire in un'organizzazione medica in un momento in cui non può più firmare un consenso volontario informato per ricevere aiuto. Come proteggere i suoi diritti e aiutarlo? Ora la decisione sulla fornitura di cure palliative a tale persona può essere presa direttamente dalla commissione medica, dal consiglio dei medici o dal medico (il medico di turno) - con l'introduzione della decisione nella documentazione medica.

• Il documento stabilisce la necessità di interazione tra organizzazioni mediche e sociali nella fornitura di cure palliative. Ciò significa che ora sarà possibile creare squadre di diversi specialisti: sia medici che operatori sociali, psicologi.
Poiché la persona malata terminale non è limitata alla sua diagnosi, conserva la sua personalità, i suoi problemi e desideri, non direttamente correlati alla malattia. Ha parenti e amici che hanno anche bisogno di aiuto. Ora questo aiuto sarà disponibile in modo completo.

Ad esempio, a Mosca, l'interazione tra servizi medici e sociali è esplicitata da un accordo tra il Dipartimento della salute e il Dipartimento del lavoro e della protezione sociale. Una bozza di ordine sulla cooperazione tra il Ministero della Salute, il Ministero del Lavoro, le ONG e altre associazioni pubbliche a livello federale è già stata preparata. Questo documento sarà discusso e finalizzato.

È difficile credere che tanti cambiamenti stiano accadendo proprio sotto i nostri occhi.
Siamo molto contenti e speriamo che un lavoro così attento e attento continui. Perché ci sono ancora problemi che dobbiamo risolvere insieme.

Quali grandi problemi rimangono ancora irrisolti a livello legislativo?

• Fino ad ora, meno della metà delle persone che hanno bisogno di sollievo dal dolore con forti droghe ottengono.
C'è la legge federale n. 3 "sugli stupefacenti", in cui è spiegato il concetto di "propaganda" e vi è l'articolo 228.2 del codice penale della Federazione russa.
Queste due componenti stanno rendendo oggi difficile rendere disponibile il sollievo dal dolore.

È necessario apportare modifiche al 228.2 del Codice penale della Federazione russa in merito alla completa depenalizzazione della responsabilità del medico. Cioè, è necessario fare una riqualificazione legale della parte di atti criminali (legati alla violazione della circolazione di stupefacenti e sostanze psicotrope quando hanno provocato la loro perdita, ma senza l'insorgenza di conseguenze socialmente pericolose) e trasferirli alla categoria di reati amministrativi, disciplinari e di altro tipo azione legittima. In modo che i medici vanno a lavorare con malati terminali - e non hanno paura di prescrivere i farmaci necessari.

• Inoltre, nella legge federale n. 3, il concetto di "propaganda" dovrebbe essere diviso in due: "propaganda e uso" e "informazione sull'uso medico". Quindi avremo il diritto di informare le persone, pubblicare materiali per oncologi, studenti di medicina, medici di cure palliative. Ora questi concetti sono misti e questo rende difficile pubblicare materiali educativi sul trattamento del dolore. E senza conoscenza, è impossibile scegliere un trattamento di anestesia appropriato per ogni singolo paziente.

• Il problema di ottenere assistenza nel luogo di soggiorno è molto acuto. Ora una persona non può contare sull'aiuto alla fine della vita al di fuori del luogo di registrazione. Ciò significa che se una condizione grave trova un paziente incurabile in un'altra città o in vacanza, non sarà in grado di ricevere l'aiuto a cui ha diritto.

• I problemi con l'anestesia per i bambini persistono fino a quando non appaiono le forme di farmaci necessarie. Finora, nonostante molte discussioni, il meccanismo e i tempi della loro apparizione in Russia non sono stati registrati. Ora nel paese c'è solo una forma di antidolorifici narcotici non invasivi - fentanil intonaco. Tuttavia, i suoi dottori hanno il diritto di nominare solo bambini da due anni.

• Ci sono ancora persone malate incurabili per le quali l'assistenza di qualità alla fine della vita non è praticamente disponibile ora. Questi sono coloro che vivono in istituti di servizio sociale, luoghi di detenzione, PNI, così come persone con HIV / AIDS.

• Sono necessari programmi regionali per lo sviluppo di cure palliative: per ogni regione e regione, tenendo conto delle loro caratteristiche. E questi programmi non possono essere compilati senza tener conto delle opinioni degli esperti. Solo questo sarà in grado di garantire che molti soldi stanziati per lo sviluppo delle cure palliative saranno spesi in modo efficiente.

Le foto sono state scattate presso il Centro di cure palliative, otto ospizi di Mosca e presso la Kuznets Lobov Mercy House nel villaggio di Porechye-Rybnoe, nella regione di Yaroslavl

Ora in Russia, meno di un terzo dei bisognosi riceve cure palliative - su un milione e trecento persone. Insieme ai parenti, il numero di coloro che hanno bisogno di tale aiuto è di 18 milioni di persone all'anno. Questo è un numero incredibile.

Pertanto, crediamo che deputati, funzionari, esperti, ONG, volontari continueranno a lavorare per garantire che tutte queste persone non siano sole nel momento più difficile della loro vita. In modo che i loro cari non rimangano in colpa per non essere in grado di aiutare. Aiutare era ugualmente di alta qualità e alla portata di tutti.

E quanto è importante che il Presidente nel Messaggio di oggi all'Assemblea federale presti attenzione a coloro che non possono essere curati - e ha sottolineato che è necessario completare i lavori sul disegno di legge il più presto possibile:

"La questione più importante che ha non solo la dimensione medica, ma anche sociale, sociale, morale è l'organizzazione delle cure palliative. Si stima che ne abbiano bisogno fino a 800 mila persone, e i volontari mi hanno detto, forse un milione. A gennaio ho visitato, come sapete, l'ospizio per bambini a Pietroburgo, hanno parlato di problemi. So che ieri i deputati della Duma di Stato in seconda lettura hanno adottato emendamenti alla legislazione sulle cure palliative. Vi chiedo di completare il lavoro sul conto nel suo complesso il più presto possibile. Più avanti vedremo come funziona in pratica e, se necessario, apporteremo tempestivamente correzioni, tenendo necessariamente conto della posizione e dei volontari, che ho appena citato, medici, assistenti sociali, rappresentanti di associazioni pubbliche e religiose, filantropi. Chiunque da lungo tempo viene dal cuore è impegnato nel fornire cure palliative ".

L'OSPEDALE È SULLA VITA

Ricorda: l'hospice riguarda la vita.

Oggi, su un carrello di gioia, l'umore è ancora più dolce del solito. Il marshmallow fatto a mano da @mrs_crematorium ha creato un'atmosfera speciale e un gusto unico.
Il cuore sentiva soprattutto quanto piacevolmente l'attenzione dei pazienti dei nostri volontari fosse così piacevole per i pazienti, erano così grati che eravamo imbarazzati.
Siamo sempre imbarazzati - dopo tutto, supporto, cura, prodotti igienici necessari e qualcosa di gustoso sul comodino - questo è ciò che tutti dovrebbero avere, queste sono cose che un paziente ospizio non dovrebbe ringraziare.

Amici, se c'è un malato di cancro incurabile nelle vostre famiglie o famiglie di amici, non esitate a chiedere aiuto nel fondo.

E nel giorno giusto, al momento giusto, quando hai bisogno di aiuto - non esitare. Lei verrà da te necessariamente.

Cos'è un hospice e a cosa serve?

Negli ultimi decenni, molte nuove parole e concetti sono entrati nelle nostre vite. Hospice è uno di loro. Il problema di una partenza decente dalle vite di persone gravemente malate qui è risolto su un livello completamente nuovo, qualitativamente diverso.

Qui la persona morente cessa di essere oppressa dalla sua impotenza e dalla sua sofferenza, ei suoi parenti ricevono un aiuto psicologico e l'opportunità di venire a patti con l'inevitabile.

Cosa significa hospice?

Nella società medievale, gli ospizi chiamavano le case destinate a trascorrere la notte i pellegrini andando a venerare uno dei santuari cristiani. Questa parola deriva dal latino "hospes", che significa "ospitalità".

Oggi, le cosiddette istituzioni mediche speciali sono organizzate per coloro la cui malattia è incurabile e causa immensa sofferenza sia al paziente che ai suoi parenti. Nell'ospizio ricevono cure adeguate, sollievo dal dolore tempestivo e, soprattutto, supporto psicologico. Il paziente dell'ospedale vive i suoi ultimi mesi senza sofferenze inutili, con dignità, avendo l'opportunità di riassumere la sua vita e riconciliarsi con l'inevitabile.

A cosa servono gli ospizi?

Chiunque abbia dovuto prendersi cura di un parente malato terminale per diversi mesi o addirittura anni di fila sa quanto sia difficile l'atmosfera nella casa dove è presente la persona morente. Capire l'inevitabile fine spesso rende il paziente irritabile e capriccioso.

I suoi parenti, sulle cui spalle, oltre alle solite preoccupazioni, cade l'inquieta cura di un paziente del letto, dopo un po 'di tempo cominciano a desiderare gradualmente che tutto finisca presto, e si sentono in colpa per tali pensieri. Inoltre, spesso la partenza dalla vita è preceduta da un dolore grave, a volte insopportabile, ei medici non sempre prescrivono anestetici per tali pazienti nella giusta quantità.

Se il paziente trascorre gli ultimi mesi della sua vita in un ospizio, lo staff della struttura si prende cura della maggior parte delle cure. I pazienti dell'ospedale ricevono farmaci antidolorifici e cure di qualità, il che di per sé rappresenta un significativo sollievo per se stessi e le loro famiglie.

Ma è molto più importante che nell'ospizio sia loro che i loro cari ricevano aiuto e supporto psicologico. Nei suoi ultimi giorni, la vita di una persona morente non è offuscata dal dolore e dalla consapevolezza del peso che ha involontariamente posto sui suoi figli o nipoti. Una fine degna del percorso di vita è l'obiettivo principale dell'hospice per ogni paziente.

Chi può entrare nell'ospizio?

La stragrande maggioranza dei pazienti ospizi sono pazienti affetti da cancro nel terminale, vale a dire una fase inguaribile. Le statistiche sul cancro in tutto il mondo stanno aumentando di anno in anno e gli ospizi stanno diventando sempre più popolari.

Le parole di ogni ospizio sono: se un paziente non può essere curato, questo non significa che non possa essere aiutato. Pertanto, solo quelli la cui morte non è in dubbio, e che hanno bisogno di cure mediche palliative, entrano negli ospizi. Il lavoro degli ospizi non è solo umano, ma anche economicamente giustificato, poiché i loro pazienti non occupano posti negli ospedali ordinari, liberandoli per coloro ai quali i medici possono ancora aiutare.

Quali servizi hanno i pazienti in hospice?

Le principali aree di cura per i pazienti ospizi sono la riduzione o l'alleviamento del dolore, il mantenimento della vita sbiadita e delle funzioni corporee.

Per questo, lo staff svolge:

- terapia anestetica, anche con l'aiuto di stupefacenti come prescritto da un medico;

- nutrirsi con una sonda per coloro che non possono mangiare nel solito modo;

- Se necessario, la fornitura di ossigeno dal cuscino di ossigeno.

Inoltre, negli ospizi, i pazienti e i loro parenti ricevono assistenza e supporto socio-psicologico, che si esprime in:

- generale benevolenza, atteggiamento paziente e simpatico dello staff;

- conversazioni con psicologi qualificati per aiutare a ridurre la paura del paziente della morte e dei parenti - per liberarsi dei sensi di colpa e riconciliarsi con l'inevitabile;

- comunicare con persone che si trovano in una situazione simile, che consente al paziente di non limitarsi alla propria percezione negativa del mondo, di vivere una vita piena fino all'ultimo minuto;

- gli sforzi dei medici per preservare la coscienza e le capacità intellettuali del paziente il più a lungo possibile.

L'intero ambiente dell'hospice è finalizzato a creare le condizioni più confortevoli per i pazienti. Di norma, l'ingresso per i visitatori è aperto in qualsiasi momento, se necessario, possono pernottare. I reparti hanno spesso una TV, un frigorifero, letti funzionali e comodi comodini per oggetti personali.

L'interno di solito è progettato per assomigliare il meno possibile all'ambientazione ospedaliera. Oltre ai medici e infermieri a tempo pieno, i volontari con una formazione specifica forniscono assistenza ai pazienti.

Come mettere una persona in hospice: legislazione, caratteristiche e procedura

Un ospizio è un'istituzione medica il cui obiettivo è prendersi cura dei malati terminali e alleviare le loro sofferenze negli ultimi giorni. Tali istituzioni possono essere ospedali pubblici e quindi liberi e privati. Per molte persone, trasformare un parente malato in una tale istituzione diventa la migliore via d'uscita, perché non è sempre possibile fornire cure decenti per i morenti a casa.

Indicazioni per la registrazione hospice

C'è la percezione che i pazienti ospizi siano persone abbandonate dai parenti e mettere un paziente in un ospizio equivale a metterlo a morte in cattive condizioni. Questo non è il caso, l'alto livello di sviluppo della medicina ci permette di fornire le condizioni più confortevoli per le persone gravemente malate. La maggior parte dei pazienti di queste istituzioni è affetta da cancro in queste ultime fasi e l'aiuto è fornito qui per i pazienti con malattie del sistema cardiovascolare, patologie neurologiche, AIDS e molte altre malattie incurabili.

Fai attenzione! Puoi organizzare un ospizio come persone in uno stato terminale e persone con una temporanea esacerbazione della malattia prima dell'inizio della remissione. Inoltre, le persone usano i servizi di queste istituzioni per alloggio temporaneo lì parente malato durante il viaggio.

Puoi organizzare un paziente per hospice in due versioni:

  • ambulatoriale - questo richiede visite periodiche alla clinica;
  • ricoverato - mentre il paziente è costantemente nell'istituto.

Nel caso delle cure ambulatoriali, il paziente si trova in un istituto medico solo durante le procedure e le manipolazioni mediche. Ciò include anche la partenza di operatori sanitari per il paziente a casa. Nei casi più gravi, scegli un disegno fisso. Allo stesso tempo, il paziente deve stare tutto il giorno qui, dove sarà sotto la costante supervisione di professionisti del settore medico.

Le condizioni di ammissione all'ospedale sono semplici. Per la registrazione in tale istituto per i pazienti oncologici con indicazioni sono:

  • cancro inoperabile (stadio 4);
  • dolore intenso, che non può far fronte a casa;
  • ambiente emotivo non favorevole (conflitti in famiglia), depressione, tentativi di suicidio.

Legislazione che disciplina il processo di registrazione degli hospice

La procedura per la registrazione e le regole per la fornitura di cure palliative sono regolate dall'ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 14 aprile 2015 n. 187n. Le sue principali disposizioni in materia di registrazione sono riportate nella tabella.

Domanda regolata dall'ordine

spiegazione

  • con patologia del cancro;
  • insufficienza d'organo che non può essere curata mediante trapianto;
  • con alterata attività cerebrale a causa di alterata circolazione sanguigna;
  • con conseguenze di infortuni che non possono essere eliminati;
  • con malattie degenerative del sistema nervoso;
  • con demenza
  • specialista in cure palliative;
  • un medico del servizio infermieristico di campo;
  • medico di ospizio;
  • oncologo;
  • il terapeuta (solo con la conclusione preliminare di un oncologo sul cancro che non può essere curato).

Il processo di registrazione del paziente

Se si decide di identificare un paziente in un ospizio, è necessario occuparsi della preparazione dei documenti ed essere preparati al fatto che non vi è spazio libero nell'istituzione che fa per voi. In questo caso, puoi consigliare di aspettare o organizzare un parente con un'altra istituzione. Con gli ospizi a pagamento, di regola, non ci sono problemi con la documentazione o la ricerca di posti gratuiti.

Documenti richiesti

Per una persona fornita un luogo è necessario raccogliere un piccolo pacchetto di documenti. Questo è fatto al fine di fornire la prova che la persona ha davvero bisogno di cure palliative. Inoltre, questa documentazione è necessaria per determinare l'elenco delle procedure e delle tattiche terapeutiche necessarie.

L'elenco dei documenti necessari per la registrazione di una persona con oncopatologia:

  • un documento che conferma l'identità del paziente - un passaporto;
  • rimandare all'ospizio da un oncologo;
  • estratto dalla storia della malattia, che conferma la diagnosi del paziente;
  • polizza di assicurazione sanitaria.

Attenzione! Se stai pensando a come posizionare un malato di cancro in un ospizio, prima di tutto devi occuparti della direzione dell'oncologo. Può esser ottenuto a ricevimento semplice al medico generico essente presente.

Procedura di liquidazione

La sequenza di ulteriori design è semplice. Basta chiarire la disponibilità di posti nell'istituzione che fa per te. Dopo aver ricevuto la conferma della possibilità di registrazione del paziente in questo istituto, è necessario fornire questi documenti quando entra nel trattamento. Al momento del ricovero in ospedale, una persona sarà sicuramente esaminata ed esaminata. Sulla base di questi dati, così come estratti dalla storia medica, al paziente vengono prescritte le procedure e il regime necessari.

Oltre all'assistenza medica professionale, i pazienti ricevono assistenza psicologica, creando l'ambiente psico-emotivo più confortevole.

Peculiarità di stare in istituzioni private

La principale tendenza che si può vedere confrontando istituzioni pubbliche e private simili è la differenza nelle condizioni di detenzione. Questo non significa che ci siano cattive condizioni nell'ospizio statale. Ma le strutture private possono offrire una gamma molto più ampia di servizi e qualità del servizio. Dopotutto, le istituzioni pubbliche sono regolate nel budget. Anche le differenze possono essere trovate nella nutrizione. In ogni caso, è compilato dai nutrizionisti e soddisfa pienamente i requisiti per la dieta dei pazienti. Ma in un ospizio a pagamento il cibo è solitamente più vario e gustoso.

Il costo della permanenza della persona in tale istituto dipende dalla durata del soggiorno nell'ospizio, dal numero di servizi aggiuntivi e dalla quantità di procedure mediche necessarie. Anche nel costo del soggiorno vengono deposti i farmaci che il paziente assume.

L'indubbio vantaggio delle strutture retribuite nel maggiore interesse dei propri dipendenti nella cura dei pazienti di qualità. Questo non è sorprendente, poiché il reddito di questa struttura dipende direttamente dal numero di pazienti soddisfatti e dai loro parenti. Questo è il motivo per cui, se il tuo parente si trova in un ospizio a pagamento, non puoi preoccuparti del suo comfort e stato d'animo.

Sfortunatamente, nella maggior parte delle istituzioni mediche pubbliche, il livello di servizio è lontano dalle nostre idee di assistenza ideale, ma questo non è un motivo per dubitare della professionalità dei medici che ci lavorano. In tutti gli ospizi è fatto tutto il possibile per garantire che gli ultimi giorni della vita di ciascun paziente siano trascorsi nelle condizioni più confortevoli.

Per favore, vieni negli ospizi!

Per favore, vieni negli ospizi!

Hospice è un luogo in cui ogni secondo della vita è molto prezioso e protetto come il diamante più prezioso. Dove ciò che non era importante nella vita di tutti i giorni diventa estremamente importante, anche troppo. Dove il tè è, in un modo speciale, fatto in casa e fragrante. Solo qui puoi sentire la pienezza e la naturalezza delle nostre vite.

Sai, i pazienti sono molto felici quando i volontari entrano nel reparto. Si rallegrano sinceramente del modo in cui i bambini apprezzano ogni minuto trascorso e bevono una tazza di caffè insieme. Condividono il più intimo con quelli che ieri potevano essere considerati non familiari. E i parenti, alla vista di un fondo di volontariato in una camicia di jeans (questa è la nostra forma), si precipitano a domande e notizie sullo stato delle loro amate madri, padri, sorelle e fratelli. E in qualche modo, anche impercettibilmente, ma molto sinceramente, il volontario diventa parte di una grande famiglia.

E ora arriva la primavera agli ospizi, con vasi di fiori nei corridoi dell'ospedale, un giardino d'inverno in fiore e sorrisi per il resto della tua vita.

A cosa serve l'ospizio?


CODICE DI DISEGNO E REGOLE DI COSTRUZIONE

Centri gerontologici Assistenza infermieristica a domicilio. ospizi


Centri gerontologici del sistema di protezione sociale. Casa di cura ospizio

1 SVILUPPATO dall'Unità statale unitaria "Istituto di progettazione scientifica per edifici educativi, commerciali, ricreativi e ricreativi" (Istituto degli edifici pubblici) del Gosstroy della Russia e Associazione per la progettazione e la ricerca architettonica - Centro (APIO-Center)

2 INTRODOTTO dal Ministero del lavoro e dello sviluppo sociale della Federazione Russa, il Comitato di Stato della Federazione Russa per la costruzione e il Complesso abitativo e municipale

3 PRESENTATA dal Dipartimento di Architettura e Design, dall'Ufficio di standardizzazione, dalla regolamentazione tecnica e dalla certificazione di Gosstroy della Russia

4 APPROVATO dall'ordinanza del direttore dell'Istituto per l'edilizia pubblica OJSC del 24 dicembre 2007 N 21

5 PRIMA VOLTA INSERITA


L'invecchiamento della popolazione russa pone alla società moderna il problema di fornire alla generazione più anziana un sostegno sociale all'interno del sistema di protezione sociale. Tra le varie forme di assistenza sociale agli anziani, un ruolo speciale è riservato alle istituzioni ospedaliere specializzate.

Il Codice delle Regole SP 35-113-2004 "Centri gerontologici, case di cura e ospizi" è stato sviluppato in conformità e in via di sviluppo del contratto statale n. 24-03-05 / 00 del 17 settembre 2000 tra il Ministero del lavoro della Russia e il Gosstroi della Russia in materia di cooperazione nell'implementazione attività del programma federale obiettivo "Generazione più anziana", approvato dal governo della Federazione russa del 21 settembre 2000 N 706 *.
________________
* Il documento non è valido sul territorio della Federazione Russa. È scaduto a causa della scadenza del periodo di attuazione del Federal Target Programme "Senior Generation" per il periodo 1997-1999, di seguito. - Nota il produttore del database.


Un insieme di regole è sviluppato come parte del blocco di base dei documenti normativi 35 del complesso, sviluppa e integra i requisiti di SNiP 35-01-2001 * "Accessibilità di edifici e strutture per persone con mobilità limitata".
________________
* Il documento non è valido sul territorio della Federazione Russa. La joint venture 59.13330.2012 è in vigore, di seguito. - Nota il produttore del database.

Il codice delle regole contiene norme e regole raccomandatorie ed è un documento di livello federale. Questo sviluppo tiene conto dell'esperienza di esperti nazionali e stranieri nel campo illuminato, nonché dei nuovi sviluppi di vari autori e team creativi.

È stato approvato dal servizio antincendio statale del Ministero degli affari interni della Russia, dall'Ispettorato epidemiologico sanitario statale del Ministero della Sanità della Russia, GlavExpertiza della Russia.

I seguenti materiali sono parzialmente utilizzati nel testo e nella parte grafica del codice:

Regolamento sul Centro Gerontologico "Peredelkino" * del Ministero della Protezione Sociale della Popolazione della Federazione Russa del 4 maggio 1994 N 62.

* Il documento non è dato, in seguito. Per maggiori informazioni, clicca qui. - Nota il produttore del database.

"Le basi organizzative per lo sviluppo del profilo gerontologico delle istituzioni sociali". La relazione finale dell'istituto di ricerca per le competenze sulle disabilità e l'organizzazione del lavoro disabile (dott. Med., Prof. N.F. Dementieva)

"Ambiente di vita per una persona disabile" (Mosca: Stroyizdat, 1990 (Arch. H.Yu.Kalmet).

Il lavoro è stato svolto dagli autori nella seguente composizione:

Capo della Sezione III del Programma mirato federale "Older Generation" - Cand. architettura A.M.Garnets, resp. interpreti: cand. architettura LA Smyvina (temi tematici), architetto TV Serikova, con la partecipazione di Cand. architettura L.F. Sidorkova (CJSC "Giprozdrav - SPC su oggetti di salute e ricreazione").

Computer grafica - architetto TV Serikova.

1. Campo di applicazione

1. Campo di applicazione

1.1. Il set di regole stabilisce le disposizioni di base e i requisiti per il posizionamento, il sito, il territorio, l'organizzazione funzionale e le soluzioni architettoniche e di pianificazione delle istituzioni stazionarie dei servizi sociali per gli anziani: centri gerontologici, casa di riposo (reparto), ospizi.

1.2. Il set di regole è un documento obbligatorio quando si eseguono lavori di progettazione e pre-progettazione per creare nuove strutture, quando si organizzano i locali di degenza degli anziani, indipendentemente dalla loro affiliazione dipartimentale e proprietà, durante l'esame, accettazione da parte del comitato di accettazione, quando certificano le istituzioni (dipartimenti), e nel trattare questioni legali.

1.3. Il documento è destinato all'uso da parte degli organi di architettura e pianificazione urbana, enti di supporto sociale, fondi pubblici e proprietari indipendenti degli oggetti.

2. Riferimenti normativi


Questo codice fornisce collegamenti ai seguenti documenti:

SNiP 35-01-2001 "Accessibilità di edifici e strutture per persone a mobilità ridotta"

SanPiN 5179-90 * "Norme sanitarie per la progettazione, l'equipaggiamento e il funzionamento di ospedali, ospedali per la maternità e altri ospedali medici".
________________
* Il documento non è valido sul territorio della Federazione Russa. SanPiN 2.1.3.2630-10, di seguito nel testo. - Nota il produttore del database.

Regolamento sul Centro Gerontologico "Peredelkino" del Ministero della Protezione Sociale della Popolazione della Federazione Russa del 4 maggio 1994 N 62.

3. Le principali disposizioni

3.1. Il Centro gerontologico del Sistema di protezione sociale (SRC) è un'istituzione stazionaria multiuso del sistema di protezione sociale per la popolazione, che fornisce servizi medici e sociali per gli anziani, volti a ripristinare e rafforzare la loro attività fisica e spirituale per riabilitare e integrare nella società. L'SRC è anche una base educativa nel campo della gerontologia e della geriatria, svolge attività scientifiche e pratiche volte a testare e migliorare forme esistenti e tipi di strutture ospedaliere per gli anziani.

3.2. Gli obiettivi principali di SRC sono:

- protezione sociale dei diritti e delle libertà dei cittadini anziani residenti nel Centro,

- i loro servizi medici e sociali,

- realizzazione di programmi differenziati di attività finalizzate alla riabilitazione sociale e domestica e all'integrazione dei servizi serviti nella società,

- miglioramento dell'adattabilità sociale, psicologica e psicologica delle persone a letto e riposo semi-letto del modo di detenzione alle condizioni del centro,

- l'approvazione, la generalizzazione e l'introduzione nella pratica di esperienze straniere e domestiche avanzate (nuovi medicinali, opzioni nutrizionali equilibrate, ecc.),

- formazione e formazione dei gerontologi (medici, infermieri, ecc.).

3.3. In conformità con i principali compiti del SRC esegue:

- Accoglienza e collocamento di anziani nei dipartimenti tenendo conto della gravità della condizione e adottando le possibili misure per il loro adattamento sociale e domestico alle nuove condizioni e alla riabilitazione,

- assistenza medica qualificata, diagnosi tempestiva di patologie latenti, complicanze e riacutizzazioni di malattie croniche,

- l'organizzazione, insieme con le istituzioni di trattamento e profilassi, di assistenza consultiva alle persone servite e, se necessario, trasferirle alle appropriate istituzioni delle autorità sanitarie per fornire assistenza specializzata,

- l'organizzazione della terapia occupazionale dei residenti volta a migliorare la loro salute,

- organizzazione della nutrizione razionale dei residenti tenendo conto delle esigenze di gerodietica,

- servizi sociali, assistenza psicologica ai residenti e ai loro parenti, assistenza nell'attuazione delle prestazioni e dei benefici forniti ai residenti (viaggio, trattamento sanatorio, ecc.),

- svolgimento di seminari di formazione, simposi per migliorare le competenze e la specializzazione primaria del personale delle istituzioni stazionarie di servizi sociali e medici.

3.4. I centri gerontologici come istituzioni mediche e sociali esistono di due tipi - per le persone anziane con patologia somato-neurologica e centri gerontopsichiatrici (HRCC) - per le persone anziane con cambiamenti di personalità e disturbi intellettivi e mentali a seguito di malattie neuropsichiche.

Gli HRC sono destinati alla residenza permanente e al soggiorno temporaneo di persone dai 65 anni in su, e HRCC - dai 55 anni in su.

3.5. Oltre ai centri gerontologici, le case di cura sono strutture stazionarie alternative per gli anziani.

3.6. Nursing Homes (DSU) sono ospedali progettati per fornire un corso di assistenza di supporto ai pazienti prevalentemente anziani, senili e soli, affetti da malattie croniche e bisognosi di assistenza medica e sociale.

Le principali disposizioni del concetto di assistenza domiciliare sono riportate nell'Appendice A.

3.7. Le unità di assistenza infermieristica sono organizzate come parte di ospedali polivalenti e specializzati per adulti. I compiti e le funzioni di questi dipartimenti corrispondono ai compiti e alle funzioni dell'assistenza domiciliare.

3.8. La capacità delle case e dei reparti di assistenza infermieristica è determinata dal calcolo basato sull'indicatore della necessità di istituzioni di assistenza medica e sociale e del numero di adulti che vivono nella loro area di servizio.

La capacità delle case di cura è raccomandata nella fascia da 100 a 200 posti letto.

La capacità dei reparti del reparto di cura e di assistenza infermieristica come parte di ospedali multidisciplinari e specializzati per adulti è raccomandata nella fascia da 25 a 50 posti letto.

3.9. Per gli anziani, principalmente i pazienti oncologici nella fase terminale della malattia, al fine di fornire assistenza medica, sociale e psicologica, ci sono tali strutture sanitarie ospedaliere come gli ospizi.

Le principali disposizioni del concetto di ospizio sono riportate nell'appendice A.

3.10. Gli hospice sono consigliati per fornire aree residenziali con una popolazione di 250 mila persone. e altro ancora.

Con adeguata giustificazione, è consentito fornire ospizi in aree residenziali con una popolazione più piccola.

La capacità degli ospedali ospedalieri è raccomandata nella fascia da 25 a 30 posti letto.

4. Requisiti di posizione, sito e territorio

4.1. I centri gerontologici, le case di cura e gli ospizi dovrebbero essere situati in aree separate in aree verdi della zona residenziale, area suburbana, lontano dai servizi pubblici e industriali.

I centri gerontologici dovrebbero essere il più vicino possibile ai luoghi di residenza dei potenziali utenti di queste istituzioni.

L'SRC, che fornisce tutti i tipi di cure ospedaliere e semi-ospedaliere per gli anziani, si raccomanda di trovarsi nel centro di una grande città con un istituto medico che possa fornire un processo educativo per medici e personale infermieristico specializzato in gerontologia.

L'ubicazione dell'SRC in un'area scarsamente popolata nell'area suburbana crea alcuni ostacoli per gli anziani per visitare i soggiorni diurni, i soggiorni di 5 giorni e i reparti di consulenza, pertanto non è consigliabile creare tali dipartimenti nella sua struttura.

Si raccomanda che il centro gerontopsichiatrico sia collocato in un'area popolata della città al fine di garantire la disponibilità di visite alle sue filiali al maggior numero possibile di anziani che necessitano di una riabilitazione in ambiente ambulatoriale.

Si raccomanda che le case di cura per le case di cura siano situate in aree ospedaliere multidisciplinari in edifici separati e unità di assistenza infermieristica in edifici medici di ospedali multidisciplinari o specializzati per adulti.

4.2. Gli edifici dovrebbero essere posizionati, di regola, a non più di 30 m dalle linee di costruzione rosse e dagli edifici residenziali.

Quando si costruiscono case di cura in aree affollate di edifici, nonché sul territorio di ospedali esistenti, questa distanza può essere ridotta, fino alla linea rossa degli edifici.

4.3. Quando si selezionano i siti per la costruzione, si raccomanda di prevedere l'accesso alle istituzioni degli anziani e dei loro parenti e, se possibile, la vicinanza agli edifici esistenti per il culto.

4.4. Le seguenti aree principali dovrebbero essere previste sulle aree di terreno dei centri gerontologici, delle case di cura e degli ospizi:

- residenziale, compreso l'edificio stesso centro gerontologico, casa di cura o ospizio, e approcci e ingressi ad esso;

- giardinaggio paesaggistico con luoghi di svago, una piattaforma per fisioterapia, aero-solarium e percorsi sanitari;

- utilità con garage per auto aziendali.

La suddivisione in zone del sito dovrebbe essere effettuata prendendo in considerazione l'organizzazione di collegamenti convenienti tra i singoli gruppi di edifici nell'edificio con le zone e le piattaforme corrispondenti sul sito.

4.5. Si raccomanda di prendere i parametri minimi di progettazione dei terreni per le strutture ospedaliere di servizi sociali per gli anziani secondo la tabella 4.1.

Tipo di struttura ospedaliera

Dimensione del terreno, m per 1 persona

Casa di cura


Nota. Nei parametri calcolati, le aree del garage e il parcheggio estivo per le auto non sono presi in considerazione.


Durante la costruzione di strutture ospedaliere per anziani sul territorio di ospedali operativi, nonché su siti di recente sviluppo in aree con edifici affollati, l'area del terreno con giustificazione adeguata può essere ridotta, ma non più del 20-25%.

4.5 *. Gli appezzamenti di terra delle istituzioni stazionarie per gli anziani dovrebbero avere una recinzione solida con un'altezza di almeno 1,6 m.
_______________
* La numerazione corrisponde all'originale. - Nota il produttore del database.

Lungo il perimetro della recinzione dall'interno, si raccomanda una striscia di verde non inferiore a 5 m di larghezza, non inferiore a 2 m di altezza.

È consentito non includere i lotti di case di cura situate nel territorio degli ospedali.

4.6. L'area verde e i prati (comprese le aree di ortaggi, frutti e colture di bacche e fiori e piante ornamentali) dovrebbero essere almeno il 60% dell'area.

Quando si abbellisce un sito, è necessario tenere conto delle condizioni locali, applicare le specie arboree più comuni nella zona, arbusti, erbe e fiori, selezionandoli per diversi periodi di fioritura.

4.7. Alla sera, l'area dovrebbe essere illuminata in base all'illuminazione a terra per almeno 20 lx con lampade ad incandescenza e almeno 40 lx con lampade luminescenti.

4.8. Quando si progetta un'area di giardinaggio, si dovrebbe cercare di ottenere gli effetti di un paesaggio naturale e pittoresco.

4.9. I mezzi di architettura del paesaggio dovrebbero includere la progettazione di luoghi di riposo confortevoli, utilizzando una varietà di piccole forme architettoniche di pergole, fontane, piccoli stagni, lampade, panchine, ecc.

4.10. I percorsi a piedi e i luoghi di svago dovrebbero tener conto della possibilità di utilizzare sedie a rotelle.

La larghezza dei sentieri dovrebbe essere presa non meno di 1,8 m, la pendenza - non più di 5 °. In curva e ogni 6 m è necessario predisporre una piattaforma per il riposo.

4.11. Sulle aree terrestri di centri gerontologici, case di cura e ospizi dovrebbero essere collocati solo edifici e strutture funzionalmente correlati.

Sul territorio dei centri gerontologici sull'assegnazione del progetto, è possibile ospitare gli hotel per i pazienti in visita, il loro soggiorno durante la visita e l'esame, i parenti dei residenti e le scuole di medicina.

Con opportune giustificazioni, è consentito collocare un frutteto, un orto e una serra sul sito dei centri gerontologici.

4.12. La zona economica dovrebbe essere collocata dai locali di lavoro dell'unità di trasformazione degli alimenti.

Nella posizione dei siti economici dovrebbe prendere in considerazione l'orientamento delle camere da letto, in modo che il rumore proveniente dai siti non interferisca con il resto.

4.13. Gli appezzamenti di terra dovrebbero includere le strade di accesso all'entrata principale, l'area economica, il servizio di cucina, il servizio in loco delle case di cura e di ospizio, i depositi temporanei per i cadaveri e altri servizi che richiedono il trasporto.

Le strade di accesso non dovrebbero essere progettate di fronte alle finestre degli alloggi.

L'accesso all'uscita esterna dei locali per l'immagazzinamento dei cadaveri deve essere separato dalle strade di accesso ad altri servizi e locali.

4.14. Se c'è una squadra infermieristica o un ospizio nella struttura della squadra di casa che fornisce cure e assistenza per i malati a casa, dovrebbe essere fornito un garage e un parcheggio estivo.

4.15. Intorno agli edifici con gli ospedali, indipendentemente dal numero di piani, dovrebbe essere fornita una guida circolare per autopompe con una larghezza minima di 3,5 me un'altezza fino a 5 compresi e una larghezza minima di 4,2 m con un'altezza di 6-9 piani.

5. Capacità e composizione di gruppi funzionali di stanze

5.1. La struttura e la composizione delle istituzioni sono determinate dall'assegnazione del progetto, tenendo conto dei compiti e delle funzioni di queste istituzioni.

La soluzione di pianificazione funzionale dovrebbe essere semplice e chiara e offrire condizioni di vita confortevoli per i residenti.

5.2. La struttura funzionale dei centri gerontologici è determinata tenendo conto:

- differenziazione delle persone anziane in gruppi secondo il grado di cura, lo stato di salute e la necessità di assistenza sociale e medica,

- fornire a ciascun gruppo di anziani un complesso di locali per la vita e l'assistenza,

- fornire una relazione conveniente di locali residenziali con scopi di servizio.

5.3. I centri gerontologici, di norma, possono includere:

1. Profilo uffici residenziali:

- dipartimento di residenza permanente, compresi gli uffici di "Misericordia",

- unità di riabilitazione temporanea,

- Dipartimento di 5 giorni,

- dipartimento diurno.

2. Gruppo di locali medici.

3. Reparto di riabilitazione sociale.

4. Dipartimento di riabilitazione medica e lavorativa.

5. Ricerca, premesse metodologiche e informative.

6. Locali amministrativi e commerciali.

Il diagramma delle connessioni funzionali dei gruppi di locali del centro gerontologico con il numero più completo di servizi funzionali è mostrato in Fig.1.

Fig.1. Collegamenti funzionali di gruppi di locali del centro gerontologico

Fig.1. Collegamenti funzionali di gruppi di locali del centro gerontologico

5.4. La residenza permanente è destinata agli anziani con attività fisica sicura e alla capacità di auto-servizio. Può comprendere: salotti per 1 e 2 persone con bagni e docce vicini, una stanza per il soggiorno diurno, un soggiorno, una stanza per una casalinga, una stanza per infermiere, una sala per trattamenti, una postazione di lavoro per infermieri, stanze ausiliarie. La capacità della residenza permanente è raccomandata nell'intervallo da 100 a 150 letti.

5.5. Il dipartimento Mercy è destinato agli anziani con mobilità ridotta e non in grado di svolgere autonomamente i propri compiti. Nel reparto Mercy, si consiglia di fornire un reparto di terapia intensiva, sale per trattamenti, uno studio medico, un bagno con ascensore, una dispensa con utensili per lavare, una stanza della sorella, un posto di infermiere. La capacità di un tale ufficio è consigliata da 25 a 50 posti letto.

5.6. L'unità di riabilitazione temporanea (da 30 giorni a 6 mesi) e l'unità di 5 giorni sono composti da salotti per 1 e 2 persone con servizi igienici e docce, camere per il soggiorno diurno, una stanza per infermieri e strutture ausiliarie. La capacità dell'alloggio temporaneo è consigliata a 50 persone. La capacità del soggiorno di 5 giorni è di 20 persone.

5.7. Il dipartimento diurno comprende sale di riposo per 1 e 2 persone, un soggiorno per un giorno, uno snack bar, una sala da pranzo, una stanza per infermiere. L'asilo è raccomandato per 20-30 persone.

5.8. Il gruppo medico dei locali che serve tutte le suddivisioni strutturali dovrebbe avere uffici di consulenti (oculista, neuropatologo, psicoterapeuta), dentista, ginecologo, sala di fisioterapia, sala di terapia fisica, sala massaggi, isolatore, laboratorio e sala diagnostica.

5.9. Il dipartimento di riabilitazione sociale può comprendere un auditorium con una hall, una sala lettura, club room, una sala cerchia, uno studio psicologico.

5.10. Il reparto di riabilitazione medico-lavorativa può includere laboratori universali di medicina e lavoro e terreni.

5.11. La composizione dei locali amministrativi e commerciali è determinata dall'assegnazione del progetto per garantire il lavoro delle statistiche amministrative, contabili, sociali e mediche, degli archivi e dei servizi economici.

5.12. Le strutture di ricerca, metodologiche e informative possono comprendere: l'ufficio del capo del dipartimento di geriatria e gerontologia, gli uffici di professori, professori associati, aule, aule per studenti, sale per laboratori didattici e di ricerca, sale conferenze, aule, aule di formazione, ecc.. locali. La composizione e l'area di questi locali sono determinati dall'assegnazione del progetto.

5.13. Struttura approssimativa del centro gerontopsychiatrico:

1. Profilo uffici residenziali:

- residenza permanente per 200-250 posti, di cui 4-5 uffici "Mercy" per 25 posti letto ciascuno,

- dipartimento di riabilitazione di soggiorno temporaneo per 30-50 posti,

- Filiale di 5 giorni per 20-30 posti

- Servizio di assistenza diurno per 20-30 posti.

2. Gruppo di strutture mediche.

3. Reparto di riabilitazione sociale.

4. Dipartimento di riabilitazione medica e lavorativa.

5. Ricerca, premesse metodologiche e informative.

6. Locali amministrativi e commerciali.

8. Il reparto di trattamento e riabilitazione, i locali amministrativi e il reparto di riabilitazione sociale includono gli stessi locali e servizi che sono rappresentati nell'SRC.

5.14. La struttura funzionale della casa di cura comprende i seguenti gruppi principali di locali:

- gruppo di locali del vestibolo;

- stanze e stanze specializzate e ausiliarie;

- attrezzature per cucinare;

- locali di servizi economici.

5.15. Tutti i gruppi di strutture per case di cura sono isolati e collegati attraverso una zona neutrale.

Il diagramma schematico della relazione funzionale dei singoli gruppi di stanze, vedi Fig.2.

Fig.2. Schema di connessioni funzionali per gruppi di case di cura


Fig.2. Schema di connessioni funzionali per gruppi di case di cura

È consentito progettare determinati gruppi di stanze, escluse le camere da letto, con passerelle.

5.16. Il gruppo di locali della hall comprende un guardaroba di abiti civili per visitatori e personale, sale per incontrare i visitatori con i loro medici e stanze per ricevere programmi.

5.17. La reception comprende una lobby-sala d'attesa, reception, sale per esami, guardie sanitarie, sale per le procedure, servizi igienici, stanze ausiliarie.

5.18. La composizione degli uffici di reparto, che ha effettuato il trattamento, il monitoraggio e la cura dei pazienti dovrebbe includere lo spazio di attività sociale: sala di ricreazione o soggiorno, buffet sui pavimenti, ecc, esame medico camera e il trattamento, sale di consulenza, gli inquilini cura strutture, posta di cura. e sala per trattamenti, magazzini e magazzini per attrezzature mediche, sedie a rotelle e stampelle, ecc.

5.19. La composizione degli uffici e locali specializzati e secondarie utilizzate dai pazienti di tutti gli uffici di reparto e le case del personale includono: test di laboratorio urgenti, stanza di terapia elettro-luce, studio medico di diagnosi funzionale, il terapeuta, assistente sociale, studi medici, consulenti.

Per le case di cura progettate fuori dall'ospedale, questo gruppo è completato da un centro di distribuzione per la sterilizzazione, una farmacia e una camera dell'obitorio.

5.20. La composizione di uffici e locali residenziali è determinata dall'assegnazione del progetto e deve garantire il lavoro delle statistiche amministrative, contabili, medarchive e mediche.

5.21. Gli impianti di cottura sono progettati solo per le abitazioni situate al di fuori dell'area ospedaliera. La loro composizione è determinata in base all'attuale SNiP, in base alla capacità stimata della casa.

Secondo l'incarico progettuale, viene determinata anche la composizione dei locali tecnici.

5.22. Si consiglia agli hospices di provvedere alle città e alle aree residenziali con una popolazione di 250 mila persone e oltre. La capacità degli ospedali dell'ospizio è raccomandata nella fascia da 25 a 30 posti letto.

5.23. La composizione delle strutture di ospizio dovrebbe includere:

- locali della lobby e accoglienza dei pazienti (guardaroba-vestibolo, aiuto, bagni, sala di osservazione, sala di ispezione sanitaria per i pazienti, sala per sedie a rotelle);

- reparto degenti (reparti di 1-2-4 letti con bagni nelle saracinesche, posto di infermiere, sala per le procedure, spogliatoio, stanza per i pazienti, un giardino d'inverno, una sala di preghiera, stanze per il riscaldamento degli alimenti);

- locali medici (l'ufficio del capo, la residenza, lo studio di uno psicoterapeuta, la stanza di un infermiere anziano, la stanza di uno staff medico);

- stanze di ricreazione per parenti e volontari;

- locali per la casa (stanza per lavare e sterilizzare navi, tela cerata, ecc.), per riporre biancheria sporca, disinfettanti e articoli per la pulizia, un bagno con doccia e un ascensore per i pazienti;

- spazio per sedie a rotelle e barelle;

- Klezmennuyu, personale per l'igiene personale (servizi igienici per il personale e i visitatori);

- Camera dell'obitorio (ripostiglio per cadaveri con unità di refrigerazione, sala da lutto);

- locali del servizio di campo (uffici del capo, infermiere senior, squadre mobili, camere con autista, bagni);

- servizi amministrativi, domestici e di supporto;

- servizi di cucina.

Un diagramma schematico della relazione funzionale dei singoli gruppi di camere di ospizio è riportato in Fig.3.

Figura 3. Collegamenti funzionali di gruppi di hospice


Figura 3. Collegamenti funzionali di gruppi di hospice

6. Requisiti per soluzioni architettoniche e di pianificazione

6.1. Gli edifici dei centri gerontologici, delle case di cura e degli ospizi dovrebbero essere progettati non meno di II grado di resistenza al fuoco.

6.2. L'architettura dei centri gerontologici, delle case di cura e degli ospizi dovrebbe avere il carattere di un edificio residenziale.

6.3. I centri gerontologici degli edifici residenziali e pubblici, le case di cura possono essere collocati in uno o più edifici. Quando vengono posizionati nello stesso edificio, devono essere separati da partizioni ignifughe con resistenza al fuoco di almeno REI 45; in caso di collocamento di abitazioni residenziali in diversi edifici, tra loro sono previste transizioni calde, realizzate in materiali ignifughi. La resistenza al fuoco delle pareti di ciascun edificio nei punti di accesso alle transizioni delle dimensioni delle transizioni deve essere R 120.

6.4. Per prevenire infortuni a persone con mobilità ridotta, debolezza e comportamento inadeguato, uno dei requisiti principali per l'organizzazione di gruppi di locali e di singoli locali progettati per loro è l'obbligo di garantire che gli anziani abbiano visibilità nelle loro strutture e procedure.

Nei reparti di psico-geriatria, i requisiti di visibilità o di accessibilità possibile dei pazienti si applicano anche a quei locali destinati alla loro permanenza solitaria.

6.5. ingressi di edifici, rampe e scale, ascensori, ascensori, ausiliari e tipo di dispositivo di scarico (corrimani, manopole, leve, ecc) devono essere progettati secondo la SNP 35-01.

6.6. I gruppi residenziali per chi ha bisogno di cure costanti dovrebbero essere collocati non più in alto del terzo piano, e per chi si muove in sedia a rotelle - non più in alto del secondo piano.

La larghezza dei salotti per chi ha bisogno di cure costanti e di persone disabili che si spostano su sedie a rotelle, così come sale per trattamenti, dovrebbe essere di almeno 3,3 m.

La profondità dei salotti, delle toilette, degli uffici dei medici e degli infermieri non dovrebbe essere superiore a 6 m, e consultare gli uffici dei medici - non meno di 6 m. Il rapporto tra profondità e larghezza nei salotti non dovrebbe essere superiore a 2: 1.

6.7. I piani terra e seminterrato ha permesso il posizionamento di impianti di stoccaggio, spogliatoi e servizi igienici per il personale, officine di riparazione, dei rifiuti, lo spazio per lo stoccaggio temporaneo di cadaveri, e nel seminterrato - e sistemi di ventilazione spaziali, impianti di riscaldamento e unità contatore dell'acqua.

Nei piani interrati e seminterrati non dovrebbero essere presenti spazi associati all'uso e allo stoccaggio di materiali combustibili e materiali non combustibili in imballaggi combustibili.

Locali per impianti di ventilazione, camera di raffreddamento con le sale macchine, caldaia con installazioni di pompaggio, officine, sale macchine di ascensori e montacarichi, zone di produzione e sale da pranzo sale da pranzo, la camera di raccolta non possono posizionare adiacente ai salotti, studi medici, così come sopra e sotto di loro.

6.8. La larghezza dei corridoi degli uffici residenziali e degli uffici dovrebbe essere di 2 m; i corridoi non dovrebbero avere restrizioni locali e parti sporgenti.

I corridoi comuni dovrebbero avere le uscite di almeno due scale. Non è consentito l'uso di fuochi esterni per l'evacuazione di centri gerontologici e case di cura che vivono negli edifici.

La distanza del corridoio delle zone più remote (tranne gabinetti, bagni, bagni, docce e altre strutture ausiliarie) situate tra le scale tra la scala e una rampa, o di output esterno deve essere non superiore a 35 m, e dalle sedi delle uscite in un deadlock corridoio - non più di 15 m.

6.9. La larghezza degli sbarchi e delle scale di evacuazione negli scafi del reparto dovrebbe essere di almeno 1,35 m, le porte esterne dovrebbero essere larghe almeno quanto la rampa di scale.

Le scale dovrebbero avere corrimano a due lati.

6.10. La larghezza della porta nei locali per i pazienti è di almeno 1,1 m, in altre stanze di almeno 0,9 m.

6.11. Le porte tagliafuoco con una resistenza al fuoco di almeno EI 30 devono essere installate:

- in pareti divisorie e muri che separano le abitazioni dal pubblico;

- nelle pareti che separano l'edificio residenziale dalla transizione calda ai blocchi con spazi pubblici;

- nei locali relativi allo stoccaggio e alla lavorazione di materiali combustibili;

- nelle partizioni che separano la sala dell'ascensore dai corridoi del piano.

Le porte tagliafuoco devono essere dotate di guarnizioni, chiavistelli magnetici, guarnizioni di tenuta nel portico.

6.12. In tutte le zone climatiche non è consentito l'orientamento delle finestre dei soggiorni e dei locali di riposo all'interno del settore dell'orizzonte da 280 a 80 °.

Nelle regioni climatiche III e IV, le aperture per finestre e portefinestre di locali per soggiorni di lunga durata, uffici medici e locali del personale medico che si affacciano sul settore orizzonte da 200 a 290 ° dovrebbero essere dotati di dispositivi di protezione solare regolabili realizzati con materiali ignifughi.

Le maniglie dei bulloni di poppa presenti nei soggiorni devono trovarsi a un'altezza non superiore a 1,2 m dal pavimento.

Nei salotti, i centri gerontologici, le case di cura e gli ospizi dovrebbero includere logge e balconi con una profondità di almeno 1,6 m.

6.13. La decorazione degli interni dei centri gerontologici, delle case di cura, degli ospizi dovrebbe essere fatta di materiali permessi dai corpi e dalle istituzioni del Rospotrebnadzor, coerenti con il loro scopo funzionale e contribuire a creare le condizioni il più vicino possibile a casa.

Le qualità sanitarie e igieniche della decorazione d'interni devono essere conformi ai requisiti di SanPiN 5179-90.

Quando si scelgono i materiali per la decorazione degli interni delle sale ricreative, le sale per la riabilitazione sociale e lavorativa, le sale per l'esercizio fisico e gli spogliatoi, occorre tenere conto anche della necessità di ridurre il rumore utilizzando il rivestimento fonoassorbente e i fonoassorbenti monoblocco.

6.14. Nei centri gerontologici, le strutture per l'assistenza infermieristica e ospedaliera dovrebbero includere:

- ringhiere murarie a partire da materiali sull'infiammabilità del gruppo G1 su entrambi i lati lungo i corridoi e le trombe delle scale;

- braccioli e corrimano nei gabinetti;

- finitura con materiali da costruzione del gruppo NG e G1 di corridoi, scale e stanze che compongono le vie di evacuazione, oltre a sale.

Centri gerontologici

6.15. I locali della lobby dovrebbero essere convenientemente collegati con i locali per la ricezione degli ospiti, per le conversazioni dei visitatori con i medici curanti, così come con i locali per ricevere le trasmissioni ai residenti. Presso la hall deve essere di riferimento, chiosco per la letteratura, giornali, ecc, servizi igienici per i visitatori.

L'area dello spogliatoio della hall per i visitatori è raccomandata per essere presa ad una velocità di almeno 0,5 m per visitatore.

Il numero di visitatori dei centri gerontologici è pari al 70% del numero di posti letto.

La composizione e la superficie approssimativa del gruppo vestibolare del centro gerontologico con 250 posti è riportata nella tabella 6.1.