Tumori benigni al seno

Secondo gli studi di A.V. Antonov, la malattia benigna della mammella colpisce il 30-70% delle donne in età riproduttiva. I medici chiamano questa patologia in modo diverso: mastopatia, malattia fibrocistica, fibroadenomatosi. Ci sono più di 50 tipi di tumori. Alcuni di loro aumentano il rischio di cancro al seno di 1,5-2 volte, quindi i pazienti con una diagnosi di "patologia benigna della mammella" dovrebbero essere sotto la supervisione di un ginecologo e uno specialista del seno.

Tumori benigni del seno: che cos'è

Le neoplasie benigne sono anche chiamate displasia. Questo termine implica la proliferazione di tessuto epiteliale o connettivo nelle ghiandole mammarie. La patologia è accompagnata dalla comparsa di cisti, noduli, sigilli, ma non sempre.

La displasia delle ghiandole mammarie non è un cancro e neppure una condizione precancerosa, sebbene nel 30-33% dei casi i tumori benigni possano degenerare in quelli maligni. Ma succede più spesso in pazienti che non seguono le raccomandazioni di dottori e rifiutano il trattamento.

Le principali cause di displasia

I cambiamenti ormonali nel corpo femminile possono innescare la degenerazione del tessuto connettivo o epiteliale. È stato dimostrato che nelle donne con malattie dell'utero e delle appendici la mastopatia si sviluppa 1,5-2 volte più spesso che nei pazienti sani. Ma questa non è l'unica ragione.

Ad alto rischio sono le ragazze che hanno:

  • avere parenti stretti con cancro al seno o al seno;
  • c'era una sospensione precoce della gravidanza;
  • la prima gravidanza si è verificata dopo 30 anni;
  • diabete di tipo 2 e obesità;
  • processi infiammatori nelle ghiandole mammarie o nelle ovaie;
  • infertilità causata da malattie endocrine.

Le donne che allattano al seno per meno di un mese e più di 1 anno, sono regolarmente esposte allo stress e hanno assunto contraccettivi orali da più di 10 anni e incontrano anche tumori benigni.

Vale la pena monitorare le condizioni del seno per i pazienti che hanno più di 35 anni. Così come le donne con menopausa in ritardo, che si è verificato dopo 54 anni, e le ragazze con menarca precoce. Presto è considerato il periodo mestruale, che ha cominciato a 12 anni.

Tipi di neoplasie benigne

La displasia delle ghiandole mammarie è divisa in due tipi: mastopatia e processi tumorali. I processi tumorali, a loro volta, sono di diversi tipi: cisti, adenoma, fibroadenoma, papilloma intraduttale e lipoma.

malattia del seno

La mastopatia include patologie disormonali della mammella, che sono caratterizzate da proliferazione di tessuto connettivo o adiposo. La malattia è forma diffusa e nodulare. Nel primo tipo, nel tessuto connettivo si formano piccole o grandi cisti. E alla seconda capsula con contenuti liquidi si trasformano in sigilli solidi, che possono trasformarsi in cancro.

La mastopatia è accompagnata da dolore toracico locale, depressione, carcinofobia e infiammazione dei linfonodi sotto le ascelle. Raramente appaiono scariche marroni o torbide dai capezzoli.

cisti

Se la mastopatia è caratterizzata da più noduli e foche, la diagnosi di "cisti" viene somministrata a pazienti con una singola istruzione. Una cisti sembra una capsula ovale o rotonda piena di contenuti liquidi. Questo può essere fluido linfatico, secrezione oleosa o latte.

Le cisti si formano nei tessuti connettivi, a volte chiudono i dotti del latte. Le capsule hanno pareti sottili e lisce e le loro dimensioni variano da pochi millimetri a pochi centimetri.

Le cisti si sviluppano raramente in cancro. Solo le formazioni che sono costantemente infiammate, si ripresentano o non si dissolvono per diversi mesi sono pericolose.

La mastopatia si applica a entrambe le ghiandole mammarie. La cisti appare spesso solo nel seno sinistro o destro. L'educazione causa gonfiore, dolore e talvolta febbre. Le capsule possono risolversi senza intervento medico e chirurgico.

fibroadenoma

Il fibroadenoma è una capsula densa costituita da tessuto mammario ghiandolare. Ha una forma ovale o rotonda, pareti esterne lisce. La neoplasia è simile a una palla con un diametro fino a 2-3 cm. È mobile e, quando palpata, rotola facilmente tra le dita. Spesso nel fibroadenoma trovano depositi di calce.

Il tumore non è accoppiato, esso, come una cisti, appare nella stessa ghiandola mammaria. Molto meno spesso - in una volta in due. Alcuni fibroadenomi possono crescere di dimensioni 2-3 volte, ma quasi mai degenerano in cancro.

L'eccezione è un tumore a forma di foglia. Questo tipo di fibroadenoma consiste di diversi noduli. Sono pieni di tessuto epiteliale e connettivo e sono difficili da diagnosticare. È possibile determinare il numero esatto di fette quando il tumore raggiunge le dimensioni di una quaglia o di un uovo di gallina.

Il tipo di foglio si trova solo nell'1-2% delle donne con fibroadenoma. Non provoca infiammazione, dolore o gonfiore. È possibile distinguere un tumore a forma di foglia da altri tipi solo infiltrandosi nella crescita. A differenza di altri fibroadenomi, la neoplasia fogliare cresce gradualmente nel tessuto ghiandolare del seno.

Papilloma intraductal

I papillomi intraduttali sono piccole crescite di forma ovale o rotonda che appaiono sulle pareti dei dotti delle ghiandole mammarie. I tumori sono formati da cellule epiteliali. Solitamente le crescite coprono le pareti di grandi condotti situati sotto i capezzoli.

La dimensione dei papillomi non supera i 3-5 mm, quindi una donna non può rilevare i tumori durante l'esame di un seno a casa. Lo scarico del capezzolo verde o sanguinante indica un tumore.

Alcuni papillomi crescono fino a 1-2 cm In questi casi, la donna trova un sigillo nel capezzolo da sola durante un esame di routine del seno. Il tumore assomiglia ad un pisello denso ed elastico. Quando il tumore viene compresso, compaiono dolore e scarico dai capezzoli.

I papillomi intraduttali sono singoli e accoppiati. Con un gran numero di crescite diagnosticate con papillomatosi. L'educazione può causare infiammazione alle ghiandole mammarie, aumentare il rischio di mastopatia fibrocistica. Papillomi multipli possono degenerare in tumori maligni.

lipoma

Il lipoma è un tumore benigno formato dal tessuto adiposo delle ghiandole mammarie. La dimensione dei noduli varia da 5 mm a 2 cm Le neoplasie sono dense al tatto, ma elastiche, come una palla di gomma.

Il tessuto grasso è circondato da una capsula sottile, quindi la superficie dei noduli è liscia e i bordi sono chiari. Eccezione: lipoma diffuso. Non ha una capsula, quindi la formazione passa agevolmente nel tessuto adiposo delle ghiandole mammarie.

La patologia appare nelle donne in età avanzata, meno spesso in 30-40 anni. Il lipoma provoca gonfiore e deformità delle ghiandole mammarie, disagio al petto e sensazione di pienezza. Un'istruzione benigna non degenera in uno maligno, ma a volte l'oncologia è camuffata da wen, quindi i medici raccomandano un esame completo per tutti i pazienti con lipomi.

Segni di tumori benigni

Ogni tipo di displasia ha i suoi sintomi caratteristici. Ma i medici identificano segni comuni che aiutano le donne a diagnosticare tumori benigni nelle loro fasi iniziali. I sintomi comuni includono:

  • dolore al petto durante le mestruazioni;
  • scarico dai capezzoli;
  • gonfiore e disagio nelle ghiandole mammarie;
  • decolorazione dell'areola e della pelle del seno;
  • qualsiasi sigillo nelle ghiandole mammarie;
  • infiammazione dei linfonodi sotto le ascelle.

Non tutti i tumori benigni causano dolore o pressione. Alcune patologie sono asintomatiche, pertanto alle donne è consigliato effettuare autodiagnosi mensilmente o almeno una volta ogni 2-3 mesi.

diagnostica

Se il paziente sospetta la mastopatia in lei, si rivolge a un mammologo o a un oncologo del seno. Il medico esamina il torace con le mani e gli strumenti speciali. Se vengono trovati sigilli o altri sintomi sospetti, uno specialista fa un piano diagnostico.

Il paziente con tumori al seno è riferito a mammografia o ecografia. L'ultrasuono è una radiografia più sicura e più accurata. Permette di determinare la dimensione, la forma e la posizione del tumore. Ma la mammografia rileva anche i noduli più piccoli e poco appariscenti che altri strumenti non riescono a rilevare. Se l'ecografia e la mammografia non sono sufficienti, a una donna viene offerto di sottoporsi a una TAC o alla risonanza magnetica delle ghiandole mammarie.

Il paziente viene anche inviato per un esame del sangue. I medici controllano il livello di ormoni femminili e ormoni tiroidei. Un esame del sangue può anche indicare lo stato del fegato, la presenza o l'assenza di processi infiammatori nel corpo.

Se il mammologo ha dei dubbi, suggerisce che la donna subisca una biopsia di neoplasia. Una procedura di precisione al 100% consente di determinare se un tumore è benigno o maligno.

Trattamento di tumori benigni

La rimozione chirurgica dei tumori è prescritta alle donne con mastopatia nodulare e lipoma. La resezione viene utilizzata per asportare un tumore se la cisti è piena di liquido sanguinante, e anche se si ripresenta o non risponde al trattamento conservativo. In altri casi, i medici scelgono un metodo medico per combattere la displasia mammaria.

Non esiste un singolo regime di trattamento. Un mammologo seleziona i farmaci in base al tipo di tumore, all'età del paziente e allo stato di salute. Una donna con una neoplasia benigna può essere prescritta:

  1. Preparati sedativi Situazioni stressanti violano gli ormoni delle donne e aumentano il rischio di displasia delle ghiandole mammarie, quindi i medici raccomandano l'assunzione di sedativi. Migliorano il funzionamento del sistema nervoso e aiutano con una forma diffusa di mastite.
  2. Droghe diuretiche. Sia i rimedi sintetici che quelli a base di erbe rimuovono il fluido in eccesso dal corpo del paziente, alleviano il gonfiore e riducono il disagio nelle ghiandole mammarie.
  3. Progestin - farmaci contenenti progesterone. I mammologi ritengono che la mancanza di questo ormone sia una delle cause principali delle interruzioni ormonali e dei tumori benigni. È meglio applicare unguenti e gel con progesterone. I mezzi funzionano localmente e non cadono in altri organi interni.
  4. Vitamine A, E, B, PP e C. I complessi vitaminici sono prescritti insieme a farmaci ormonali. Migliorano la circolazione sanguigna nelle ghiandole mammarie, alleviano il gonfiore, rimuovono il dolore e stimolano il riassorbimento dei tumori.
  5. Modulatori del recettore degli estrogeni. Questi agenti ormonali aumentano la concentrazione di estrogeni, "ammorbidiscono" i fibromi e li aiutano a dissolversi.

Le droghe sintetiche possono sostituire l'omeopatico. La medicina erboristica normalizza gli ormoni delle ghiandole mammarie, migliora la struttura del tessuto connettivo ed epiteliale, aiuta con le cisti diffuse, ma i rimedi a base di erbe funzionano 1,5-2 volte più lentamente.

prevenzione

La dieta aiuta a ridurre la probabilità di una malattia mammaria benigna. Le donne sono raccomandate a mangiare meno carne. Il prodotto può essere sostituito con pesce, legumi, verdure e latticini. La carne stimola la produzione di composti cancerogeni nel corpo e aumenta il rischio di cancro al seno.

Inoltre è necessario monitorare la salute dell'intestino e del fegato. Se l'apparato digerente funziona male, l'utilizzo di estrogeni rallenta e questo porta a disturbi ormonali nel corpo femminile.

Nei pazienti con cattive abitudini, tumori benigni compaiono 2-3 volte più spesso rispetto alle ragazze che non usano alcol, droghe e nicotina. I fattori provocatori includono anche il sovrappeso e la vita sessuale irregolare. Lo sport, al contrario, riduce il rischio di cancro al seno e tumori benigni.

Ogni decima donna in età riproduttiva affronta la displasia mammaria. La patologia è causata da malattie infiammatorie del sistema riproduttivo e disturbi ormonali nel corpo, quindi i pazienti sono invitati a sottoporsi a un esame annuale e monitorare la loro salute.

Lipoma o fibroadenoma?

Domande correlate e raccomandate

6 risposte

Cerca nel sito

Cosa succede se ho una domanda simile, ma diversa?

Se non hai trovato le informazioni necessarie tra le risposte a questa domanda, o il tuo problema è leggermente diverso da quello presentato, prova a chiedere al dottore un'ulteriore domanda in questa pagina se è sulla domanda principale. Puoi anche fare una nuova domanda e dopo un po 'i nostri medici risponderanno. È gratis Puoi anche cercare le informazioni necessarie in domande simili su questa pagina o attraverso la pagina di ricerca del sito. Saremo molto grati se ci raccomanderai ai tuoi amici sui social network.

Medportal 03online.com svolge consultazioni mediche nelle modalità di corrispondenza con i medici sul sito. Qui ottieni le risposte dei veri praticanti nel tuo campo. Attualmente, il sito può ricevere la consultazione su 45 aree: allergologo, Venerologia, gastroenterologia, ematologia e genetica, ginecologo, omeopata, ginecologo dermatologo per bambini, neurologo infantile, chirurgia pediatrica, endocrinologo pediatrico, nutrizionista, immunologia, malattie infettive, cardiologia, cosmetologia, logopedista, Laura, mammologa, avvocato medico, narcologo, neuropatologo, neurochirurgo, nefrologo, oncologo, oncologo, chirurgo ortopedico, oftalmologo, pediatra, chirurgo plastico, proctologo, Psichiatra, psicologo, pneumologo, reumatologo, sessuologo-andrologo, dentista, urologo, farmacista, phytotherapeutist, flebologo, chirurgo, endocrinologo.

Rispondiamo al 95,61% delle domande.

Fibroadenoma o lipoma

Il fibroadenoma è la seconda forma più comune di malattia mammaria benigna. Si trova spesso nelle giovani donne. Si tratta di formazioni dense, indolori e facilmente spostabili con un diametro di 2-3 cm in media, costituite da tessuti fibrosi epiteliali e sostenenti in proliferazione. Di solito sono singolari, ma il 15-20% dei pazienti presenta fibroadenomi multipli. I tumori di questo tipo non cambiano durante il ciclo mestruale e crescono lentamente.

Di solito si trovano durante un esame clinico o un esame indipendente del seno. La tattica di condurre questi, di regola, i tumori benigni consiste nell'osservazione e nell'esame clinico usando l'attrezzatura di scansione. Lo stadio finale è una biopsia o rimozione del tumore, poiché l'affidabilità dei metodi di ricerca non istologica è insufficiente per escludere la neoplasia della formazione.

Il tessuto adiposo della ghiandola mammaria può essere la fonte di tumori benigni difficili da distinguere da quelli maligni. Lipomi e necrosi dei grassi possono essere tumori mal definiti nello spessore della ghiandola mammaria. I lipomi sono solitamente indolori, ma la loro natura diffusa può causare il sospetto di malignità. Le alterazioni esterne secondarie caratteristiche del cancro (ad esempio, cambiamenti nella pelle e nei capezzoli) sono generalmente assenti.

La necrosi grassa è molto rara e di solito è il risultato di una lesione, anche se la sua causa non è sempre facile da stabilire. Il paziente di solito si lamenta di un singolo tumore doloroso. In alcuni casi, la lesione cutanea viene osservata sopra il sito della lesione. Non ci sono segni evidenti di ferita in questo momento. Anche con una storia di lesioni, la somiglianza tra necrosi dei grassi e cancro (con esame somatico e mammografia) richiede di solito un esame approfondito e una verifica istologica.

I papillomi intraduttali sono tumori epiteliali polipi che si sviluppano all'interno dei dotti della ghiandola mammaria. Questi tumori fibro-vascolari sono ricoperti da epitelio duttale benigno. Anche se il loro diametro varia tra 2 e 5 mm, di solito non sono palpabili. I reclami di spurgo sanguinante, sieroso o torbido spontaneo dal capezzolo sono tipici. Questi polipi sono per lo più benigni, ma a causa della somiglianza dei sintomi con il carcinoma, nella maggior parte dei casi è richiesta una biopsia aperta e una conferma istologica della natura della malattia.

L'ectasia del condotto del latte può essere il risultato di un'infiammazione cronica del dotto stesso o dei tessuti circostanti. Di conseguenza, c'è un'espansione del lume del condotto, ristagno e ispessimento del segreto del seno. Queste condizioni sono più comuni nei pazienti di età compresa tra 40 e 50 anni, e spesso vi è una spessa scarica di grigio-nero, c'è dolore e indurimento dei capezzoli. La palpazione dell'area attorno al capezzolo aumenta la scarica e può rivelare un nodulo difficile da distinguere dal cancro. Caratterizzato dalla retrazione del capezzolo. Dopo una biopsia e un'ulteriore diagnosi, si raccomanda la terapia sintomatica.

La violazione della pervietà dei dotti e dell'infiammazione durante o subito dopo l'allattamento può causare lo sviluppo di galattocele. Galactocele è una dilatazione cistica del condotto o dei dotti. Tali condotti contengono secrezione di latte condensato che può essere infettato e portare allo sviluppo di mastite acuta o ascesso. In assenza di complicazioni infettive, la puntura e l'aspirazione del contenuto del galattocele danno un buon effetto. L'escissione chirurgica del condotto viene eseguita raramente.

- Ritorna alla tabella dei contenuti della sezione "Ostetricia".

Tipi di tumori benigni del seno femminile e loro caratteristiche

Quando si sonda il seno, una donna a volte trova uno o più noduli al seno. È preoccupata per la loro natura e ulteriori sviluppi. Prima di tutto, devi fare una mammografia e, se permangono i dubbi, saranno necessari metodi più accurati. Nella maggior parte dei casi, il sigillo è un tumore benigno del seno femminile, cioè il danno tissutale non si diffonde ad altri organi. Tale tumore viene trattato con successo. Molto spesso, viene rapidamente eliminato e la ghiandola mammaria non viene rimossa.

Tumori al seno benigni e loro tipi

La ghiandola mammaria è costituita dai lobi con i dotti lattosi (tessuto ghiandolare), i muscoli che li separano (tessuto connettivo) e lo strato grasso che circonda la ghiandola. La parte principale del tessuto adiposo si trova alla base del seno, che determina la forma del seno femminile.

I tumori benigni sono anormali escrescenze di vari tessuti mammari. Tali sigilli, a differenza dei tumori maligni, non crescono insieme alla pelle. Ci sono i seguenti tipi di tumori benigni al seno:

Necessario sottolineare: tali tumori possono essere trattati o rimossi, mantenendo il petto. L'autoesame regolare li aiuterà a individuarli tempestivamente.

Video: varietà di tumori mammari benigni

Cause di tumori benigni al seno

La principale causa di patologie nella mammella nelle donne sono le anomalie ormonali nel corpo. Il rapporto tra gli ormoni sessuali prodotti dalle ovaie, l'ipofisi e le ghiandole surrenali è in costante evoluzione per tutta la vita. Durante la maturazione, lo sviluppo della ghiandola mammaria è determinato dal livello di dragoncello ovarico. Nel periodo riproduttivo, il contenuto di questo ormone è massimo. Dopo 40 anni il livello del dragoncello diminuisce. Nel rapporto degli ormoni la prolattina, l'ormone pituitario, inizia a predominare. Quando ciò accade, l'invecchiamento del corpo femminile, l'estinzione della funzione riproduttiva. Tali cambiamenti sono naturali. Se le deviazioni nel rapporto di ormoni superano significativamente la norma, allora si presentano malattie.

I fattori che provocano la comparsa di tumori benigni nel seno sono:

  • predisposizione genetica;
  • malattie del sistema endocrino;
  • malattie del sistema riproduttivo;
  • lesioni al seno;
  • esposizione alle radiazioni;
  • danno tossico per l'organismo da veleni industriali.

A rischio sono le donne che non hanno avuto una gravidanza in età riproduttiva, hanno avuto diversi aborti, non hanno allattato al seno il loro bambino. L'età conta. Quindi, la mastopatia e il lipoma sono più spesso colpiti da donne di età compresa tra 30-50 anni, mentre la cisti ha più di 35 anni, fibroadenoma - all'età di 20 - 35 anni. Il papilloma intraductal può ammalarsi a qualsiasi età.

Inoltre, i fattori che contribuiscono alla comparsa di tumori benigni del seno femminile sono obesità, abuso di alcool, presenza di altre cattive abitudini (fumo, uso di droghe), visita a un lettino abbronzante o esposizione al sole, depressione prolungata.

Caratteristiche dei tumori benigni nelle ghiandole mammarie

Un sintomo caratteristico di tutti i tumori è la comparsa di un nodulo al petto. Vari tessuti del seno sono coinvolti nella loro formazione.

malattia del seno

Questa è una malattia in cui i sigilli appaiono a causa della proliferazione di tessuti fibrosi (connettivi) e ghiandolari. I tessuti troppo cresciuti sono eterogenei, hanno vuoti (cisti) di varie dimensioni, che sono pieni di muco. A seconda del tessuto che cresce più forte, compaiono patologie di vario tipo: mastopatia ghiandolare, mastopatia fibrocistica o mista. I sigilli possono essere singoli (mastopatia nodulare) o multipli (mastopatia diffusa).

In questa malattia compaiono i seguenti sintomi caratteristici:

  • ingrossamento del seno;
  • dolore al petto, passando nella spalla e nella scapola, non scomparendo dopo le mestruazioni;
  • la formazione nel petto di nodi densi e informi delle dimensioni di un pisello o addirittura di una noce;
  • gonfiore dei linfonodi sotto l'ascella;
  • aspetto di scarico del capezzolo chiaro o sanguinante.

Cisti al seno

È una cavità con pareti sottili. Formata nel tessuto connettivo del seno. La cavità è piena di liquido. Tentare come un sigillo elastico di forma rotonda o ovale, con un contorno chiaro. La formazione del tumore non può manifestarsi per anni. Piccole cisti che la donna non nota. In alcuni casi, vengono scoperti per caso durante l'esame per un'altra ragione. Forse suppurazione del contenuto della cavità. In questo caso, la temperatura aumenta, c'è un dolore tirante al seno.

fibroadenoma

Di solito appare come sigilli elastici a forma di palla liscia. Trovato nella parte superiore esterna del torace. Si verifica a causa della crescita del tessuto connettivo nel lume tra i dotti lattiferi (fibroadenoma intracanalicolare) o attorno ai dotti (pericanalicolare). Il tipo più pericoloso di fibroadenoma è un tumore a forma di foglia.

In genere, il fibroadenoma ha una dimensione compresa tra 1-2 e 7 cm, il tumore simile a un foglio può raggiungere i 20 cm. Nel corpo del tumore sono presenti vuoti cistici a fessura pieni di muco gelatinoso. Il pericolo è che, a differenza di altri tipi di fibroadenomi, può degenerare in un tumore maligno. Non esiste una cura per un tumore a forma di foglia. Una volta trovato, viene immediatamente rimosso.

Il fibroadenoma appare solitamente sotto forma di un sigillo singolo, meno spesso sotto forma di un "grappolo". La formazione del tumore è possibile in una ghiandola mammaria, così come in entrambi.

Un tale tumore può a lungo non disturbare. Viene rilevato durante un esame di routine, se una donna visita un medico per disturbi mestruali, infertilità. Tali sintomi parlano di disturbi ormonali nel corpo. Un brusco cambiamento nel peso corporeo, visione offuscata è anche un motivo per visitare il mammologo.

Lipoma al seno

Un tumore benigno della ghiandola mammaria, che è formata dal tessuto adiposo. Le cause di insorgenza sono il blocco delle ghiandole sebacee, una violazione del metabolismo dei grassi e delle proteine ​​nel corpo associato a una malattia del fegato, una produzione insufficiente di bile. Le gravidanze frequenti portano anche al lipoma. Wen si verifica nel sito di stiramento del tessuto mammario, che è associato all'alimentazione.

Il lipoma si forma come nodi separati o come un'area sfocata pastosa nella ghiandola mammaria. Ci sono i seguenti tipi di malattia:

  1. Miolipoma: il tessuto adiposo viene miscelato con il muco.
  2. Mielolipoma: costituito da tessuto adiposo e connettivo con predominanza di quest'ultimo.
  3. Lipofibroma - in una miscela di tessuto adiposo e connettivo, il tessuto adiposo domina.
  4. Angiolipoma - tessuto adiposo con una rete espansa di vasi sanguigni.
  5. Fibrolipoma: il tessuto connettivo sostituisce completamente il tessuto adiposo.

Le foche possono gradualmente aumentare, portando alla necrosi dei tessuti circostanti e alla degenerazione nel cancro. Pertanto, il lipoma viene rimosso più spesso chirurgicamente.

Papilloma intraductal

Quando questa malattia negli spazi tra i dotti del seno compaiono piccole crescite singole o multiple. Spesso sono un sintomo concomitante di mastopatia fibrocistica. La malattia è di origine virale. Il virus del papilloma umano dapprima infetta il capezzolo. Pertanto, nel trattamento a volte richiede la partecipazione di un dermatologo insieme a uno specialista del seno. Un ruolo importante è giocato da disturbi ormonali nel corpo e ereditarietà.

I sintomi caratteristici sono il dolore quando si schiaccia il seno, lo scarico di colore giallo, marrone, verdastro dal capezzolo. Il principale metodo di trattamento è la rimozione chirurgica della zona interessata del seno.

Diagnosi e trattamento dei tumori benigni della mammella

I principali metodi per diagnosticare i tumori benigni nella mammella sono esami del sangue di laboratorio, ultrasuoni, mammografia a raggi x, imaging a risonanza magnetica e computerizzata, biopsia.

Il trattamento di piccole formazioni può essere effettuato con un metodo medico (terapia ormonale, trattamento di malattie associate). Vengono usati diuretici e farmaci anti-infiammatori. Le grandi foche e le crescite che tendono a crescere vengono rimosse chirurgicamente per prevenire la degenerazione in una forma maligna.

Medicina d'urgenza

Fibroadenoma. Alcuni ricercatori attribuiscono il fibroadenoma alla displasia disormale. Si presenta più spesso all'età di 15-35 anni, nella maggior parte dei pazienti (90%) sotto forma di un singolo nodo.

Anatomia patologica: un tumore consiste in elementi epiteliali proliferanti e tessuto connettivo. Distingua perizalny e intrakanalikulyarnye fibroadenomas. Le dimensioni del tumore variano da microscopiche a gigantesche.

Clinica e diagnosi: il fibroadenoma è più spesso pericanalicolare. Questo fibroadenoma ha una forma arrotondata, contorni chiari, indolore alla palpazione, non scompare alla palpazione del seno nella posizione del paziente sdraiato (il sintomo di Koenig è positivo). Sull'ombra mammografica visibile di una forma arrotondata con contorni chiari.

Trattamento: rimozione del tumore dal tessuto mammario circostante (resezione settoriale).

Fibroadenoma a forma di foglio (filofloide)

Il fibroadenoma a forma di foglia (filofloide) è un tipo di fibroadenoma pericanalicolare. Il tumore ha una caratteristica struttura stratificata, ben delimitata dai tessuti circostanti, ma non ha una vera capsula, sta rapidamente aumentando di dimensioni. Il fibroadenoma simile a un foglio a volte subisce una degenerazione maligna e quindi metastatizza alle ossa, ai polmoni e ad altri organi.

Clinica e diagnosi: a dimensioni sufficientemente grandi, sono visibili assottigliamento e cianosi della pelle sopra il tumore, ma quest'ultimo è raramente coinvolto nel processo del tumore.

Trattamento: chirurgico. A seconda delle dimensioni del tumore - resezione settoriale per piccole dimensioni del tumore o mastectomia semplice nelle formazioni con un diametro superiore a 8-10 cm con un esame istologico urgente della macropreparazione. Nella degenerazione maligna del tumore, deve essere eseguita la mastectomia radicale di Halstead. L'ulteriore trattamento è determinato dai dati di esame patologico dei linfonodi.

Adenoma mammario

L'adenoma mammario è raro, è difficile distinguere dal fibroadenoma. Adenoma chiaramente delimitato dal tessuto mammario circostante. La diagnosi corretta è possibile solo dopo l'esame istologico della macropreparazione.

Papilloma della ghiandola mammaria

Papillomi dei condotti della ghiandola mammaria si sviluppano nei condotti associati al capezzolo e in condotti più piccoli.

Clinica e diagnosi: scarico dai capezzoli giallo verde, marrone, sanguinante; a volte leggero dolore al petto.

La duttografia consente di rilevare difetti di riempimento nei dotti, per determinare con precisione la localizzazione dei papillomi. I difetti di riempimento hanno contorni chiari, contorni arrotondati.

Una diagnosi finale viene effettuata mediante esame citologico della secrezione del capezzolo e esame istologico dell'area centrale (sub-tholar) remota della ghiandola mammaria.

lipoma

Il lipoma è un tumore benigno di origine non epiteliale; si trova sopra il tessuto epiteliale della ghiandola mammaria, tra i lobuli del tessuto mammario e nello spazio retromammario. Consistenza morbida del tumore, struttura lobulare. È più comune negli anziani. Sulla mammografia viene rilevato sotto forma di illuminazione con contorni netti e chiari sullo sfondo di un tessuto ghiandolare più denso.

Trattamento: chirurgico - rimozione del tumore.

Malattie chirurgiche Kuzin, M.I., Shkrob, OS, et al., 1986.

Lipoma al seno: segni, diagnosi e trattamento

Il lipoma è un tumore che si verifica abbastanza spesso.

Quasi sempre, è localizzato nel tessuto sottocutaneo.

Inoltre, si forma solitamente in luoghi in cui sono presenti cellule adipose.

Caratteristiche caratteristiche

Il lipoma della ghiandola mammaria è una formazione benigna di consistenza prevalentemente morbida. Il tumore nelle fasi iniziali è indolore.

Si ritiene che la wen appaia nella maggior parte dei casi in quelle persone che sono in sovrappeso. Tuttavia, se una persona inizia a perdere peso, il tumore potrebbe continuare a crescere.

La neoplasia può essere nel seno o sotto il seno della donna, completamente senza disturbarla. Tuttavia, in alcuni casi può essere il cancro - liposarcoma.

Può apparire quando un tumore benigno aumenta notevolmente di dimensioni e quindi causa deformità al seno. Il lipoma di un tessuto grasso ipodermico abbastanza spesso succede.

Wen può essere formato tra i seni. Le formazioni possono essere sia singole che multiple, diffuse e incapsulate.

Nella prima forma di realizzazione, il tumore si trova in un punto, è mobile e morbido. La seconda opzione non ha confini chiari, il tumore cresce dal tessuto adiposo. Si incontra meno spesso.

L'educazione benigna raggiunge generalmente da 1 a 2 centimetri di dimensione. La sua crescita non è veloce. Col passare del tempo, la crescita del tumore aumenterà gradualmente e alla fine potrà raggiungere dimensioni fino a 10 centimetri di diametro.

Come determinare

Ogni donna può determinare in modo indipendente la presenza di una wen. Per fare ciò, deve condurre regolarmente un autoesame del seno.

Include un'ispezione visiva e la palpazione delle ghiandole mammarie. Naturalmente, se la formazione di dimensioni molto piccole, allora non sarà possibile brancolare. Ma se il tumore ha più di un centimetro di diametro, sarà molto facile riconoscerlo.

Man mano che il tumore si sviluppa, il lipoma si manifesterà come segue:

  • spremere il tessuto adiacente;
  • causare la deformazione del seno e rompere la simmetria;
  • causare dolore

Il tumore può essere localizzato ovunque sul seno. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la localizzazione si verifica nella parte esterna del torace. In una situazione in cui la wen si è formata vicino al capezzolo, assomiglierà a un'eruzione cutanea bianca.

trattamento

Come rimuovere il lipoma (clicca per ingrandire)

Non in ogni situazione il lipoma ha bisogno di cure. Ma questo vale solo per quei tumori la cui dimensione è piccola e non cambia nel tempo.

Ma devi visitare regolarmente il dottore. Perché se il tumore inizia improvvisamente a crescere, sarà possibile iniziare il trattamento in tempo. Quando hai bisogno di un intervento chirurgico?

Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • crescita intensiva del tumore;
  • l'aspetto del dolore;
  • deformità del seno;
  • aumento del seno;
  • la morte di tessuti vicini;
  • transizione di un lipoma a un tumore maligno.

In alcuni casi, il tumore viene rimosso anche se è piccolo. Questa procedura viene eseguita esclusivamente su richiesta della donna.

Come posso rimuovere il lipoma:

  1. Sbucciare un tumore Questo metodo viene utilizzato quando non c'è assolutamente alcun timore che il tumore sia maligno. Al paziente viene data l'anestesia locale. Un'incisione è fatta lungo il bordo del tumore stesso.
  2. La rimozione delle onde radio è caratterizzata dal fatto che sotto l'azione delle onde ad alta frequenza, le cellule tumorali vengono rimosse. Dopo tale procedura, cicatrici o cicatrici non resteranno sulla pelle.
  3. Rimozione laser. Prima di tutto, il paziente sta subendo l'anestesia locale, dopo di che il laser seziona la pelle direttamente sopra la wen e poi la rimuove. La ferita viene disinfettata e, se necessario, cucita.
  4. Metodo di aspirazione della puntura. Un ago speciale viene inserito nel tumore e grazie ad esso viene rimosso ciò che è contenuto nel lipoma. Cicatrici e cicatrici, come con la rimozione delle onde radio, non rimangono.
  5. Se il tumore ha già raggiunto una grande dimensione, è necessario un intervento chirurgico. Con questo metodo viene eseguita un'incisione, la stessa wen viene rimossa e quindi vengono applicate le suture. Questa procedura viene eseguita in anestesia generale. Dopo di ciò, il paziente deve essere ricoverato per un po 'di tempo.

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico

Dopo l'intervento chirurgico, si dovrebbe applicare una benda sulla ferita. Dovrebbe essere aggiornato regolarmente.

I primi 14 giorni il sito dell'apertura non deve essere esposto alla luce del sole e all'acqua. In alcuni casi, quando il lipoma era grande, è necessaria un'installazione di drenaggio in modo che non si formi una cavità con sangue o liquido.

I farmaci vengono usati per la riabilitazione, compresi i farmaci antinfiammatori, i complessi vitaminici, ecc. Inoltre, una persona che ha subito un'operazione deve mangiare bene. Dopo tutto, il suo corpo ha sperimentato lo stress e ha bisogno di ripristinare la sua forza.

Puoi anche ricostituire la tua forza con rimedi popolari:

  1. Versare 50 g di bacche di ribes nero essiccate e 25 g di cinorrodi secchi 0,5 litri di acqua bollente. Il decotto dovrebbe essere infuso per mezz'ora. Dopo questo tempo, dovrà essere drenato e quindi aggiunto alla bevanda 150 ml di birra leggera e 3 cucchiai di zucchero. Questa bevanda dovrebbe essere consumata durante il mese ogni mattina a stomaco vuoto.
  2. In 250 ml di acqua bollente aggiungere 2 cucchiai. aghi e mantenere a bagnomaria per 20 minuti. Brodo da bere durante il giorno. Puoi combinarlo con il miele.

Molte donne hanno paura di fare l'intervento chirurgico e cercano di evitarlo in ogni modo. Dopo tutto, credono che se il lipoma è piccolo e non crea disagio, allora puoi vivere in pace con esso.

Tuttavia, è probabile che il lipoma possa eventualmente svilupparsi in un tumore maligno. Pertanto, il paziente deve visitare regolarmente il medico, nonché sottoporsi alle ricerche necessarie, tra cui mammografia, analisi per marcatori tumorali e ultrasuoni.

Che cos'è un lipoma e come trattarlo, vedere il seguente video:

La mia ragazza ha scoperto un lipoma al seno. purtroppo. Il dottore, che abbiamo consultato, ha affermato che il trattamento con un laser è molto pericoloso, qualsiasi conseguenza negativa può essere. Vorrei chiedere: è vero che questo è molto pericoloso, o era solo che non eravamo un ottimo specialista?

24. Tumori benigni della mammella (fibroadenoma, lipomi). Clinica, diagnosi, diagnosi differenziale, trattamento.

Quadro patologico Il tumore consiste di elementi epiteliali proliferanti e tessuto connettivo. Esistono fibroadenomi peri e intracanalicolari. La dimensione del tumore varia da microscopica a gigante (tumore a forma di foglia della ghiandola mammaria).

Il quadro clinico e la diagnosi. Fibroadenoma ha una forma arrotondata, contorni chiari, una superficie liscia e piatta, non saldata ai tessuti circostanti. La palpazione è indolore. Alla palpazione della ghiandola mammaria in posizione prona, il tumore non scompare. Sull'ombra mammografica visibile di una forma arrotondata con contorni chiari (Fig. 5.5). Ultrasuoni più informativi, in quanto consente di identificare la cavità della cisti e quindi aiutare la diagnosi differenziale tra cisti e fibroadenomi. Nelle donne anziane nel fibroadenoma sullo sfondo di fibrosi pronunciata si possono rilevare depositi di calcio. L'esame istologico indica diverse componenti di un aumentato rischio di neoplasia, specialmente nelle giovani donne.

Il fibroadenoma (adenofibroma) è un tumore benigno della mammella, il più spesso trovato all'età di 15-35 anni, per lo più (90%) sotto forma di un singolo nodo. Alcuni ricercatori attribuiscono il fibroadenoma alla displasia disormale.

Trattamento. Il tumore viene solitamente rimosso insieme a una capsula pronunciata e una piccola quantità di tessuto che circonda la ghiandola mammaria. Le giovani donne con intervento chirurgico dovrebbero prendersi cura del risultato estetico. L'incisione si consiglia di fare sul bordo dell'areola. Quindi un po 'di tessuto tunnel per accedere e rimuovere l'adenoma. Quando lo si rimuove allo stesso tempo, rimuovere un minimo di tessuto sano per un buon risultato estetico. Non ci sono punti nella profondità della ferita. In Europa, con sicurezza nella diagnosi di fibroadenomas di piccole dimensioni non sono tolti. I grandi fibroadenomi (circa 5 cm di diametro), talvolta osservati nelle donne giovani, sono soggetti a rimozione e esame istologico urgente. Secondo i dati clinici, il fibroadenoma è quasi impossibile da distinguere dall'amartoma. In questi casi, il tumore deve essere rimosso.

Lipoma - un tumore benigno che si sviluppa dal tessuto adiposo, solitamente situato sopra il tessuto mammario e nello spazio retromammare. Consistenza morbida del tumore, struttura lobulare. È più comune nelle donne anziane. Sulla mammografia viene rilevato sotto forma di illuminazione con contorni netti e chiari sullo sfondo di un tessuto ghiandolare più denso.

Trattamento. Rimozione del tumore

25. Mastite acuta purulenta. Clinica, diagnosi, diagnosi differenziale, trattamento.

La mastite acuta è un'infiammazione delle ghiandole mammarie. La malattia può essere acuta e cronica. La mastite di solito si sviluppa nella stessa ghiandola mammaria; mastite bilaterale si verifica nel 10% dei casi. La mastite postpartum nelle donne che allatta è di circa l'80-90% di tutte le malattie della mastite acuta.

Eziologia e patogenesi. Gli agenti responsabili della mastite sono di solito Staphylococcus aureus, Staphylococcus aureus in combinazione con E. coli, Streptococcus, molto raramente Proteus, Pseudomonas aeruginosa, funghi del tipo Candida. L'importanza primaria è legata alle infezioni nosocomiali. I cancelli d'ingresso sono capezzoli screpolati, condotti (quando si esprime latte, alimentazione). L'infezione può diffondersi alla ghiandola con mezzi ematogeni o linfatici da altri focolai infettivi. Lo sviluppo della malattia contribuisce alle violazioni del deflusso del latte.

Quadro patologico Si distinguono le seguenti fasi dello sviluppo della mastite acuta: sierosa, infiltrativa e ascendente. Nella fase di infiammazione sierosa, il tessuto della ghiandola è saturo di fluido sieroso, attorno ai vasi vi è un accumulo di leucociti caratteristici di una reazione locale all'infiammazione. Con la progressione del processo infiammatorio, l'irradiazione sierosa viene sostituita dall'infiltrazione purulenta diffusa del parenchima mammario con piccoli focolai di fusione purulenta che, unendosi, formano ascessi. La risposta del corpo a tale infiammazione assume una natura sistemica - in questi casi, una sindrome sistemica si sviluppa per l'infiammazione, infatti, la malattia procede come sepsi. Le forme multiple e gangrenose di mastite differiscono nella loro particolare gravità. Per localizzazione, gli ascessi sono suddivisi in sottocutaneo, subareolare, intramammario, retromammario.

Il quadro clinico e la diagnosi. La mastite acuta inizia con il dolore e l'ingorgo del seno, un aumento della temperatura corporea. Mentre la malattia progredisce, il dolore aumenta, il gonfiore del latte materno aumenta, i foci dolorosi di tessuto infiltrato denso sono chiaramente definiti in esso e appare iperemia della pelle. I linfonodi ascellari diventano dolorosi e aumentano di dimensioni, l'aumento della temperatura corporea, i brividi compaiono. Nel sangue, viene rilevata la leucocitosi, un aumento della VES. La transizione della forma sierosa di mastite in infiltrativa e pus avviene rapidamente - entro 4-5 giorni. La condizione estremamente seria di pazienti è osservata con ascessi multipli, mastite phlegmonous e ganniferous. È causato dalla transizione della reazione locale del sistema immunitario controllato alla sindrome grave della risposta sistemica all'infiammazione, in cui il controllo del sistema immunitario si indebolisce. In relazione a ciò, i sintomi caratteristici della sindrome grave] compaiono sull'infiammazione - un aumento della temperatura corporea a 39 ° C e più alta la frequenza cardiaca aumenta a 100-130 in 1 min, l'aumento della frequenza respiratoria, la ghiandola mammaria diventa acutamente dolorosa, aumenta di volume. La pelle sopra i punti focali dell'infiammazione è iperemica, ci sono chiazze di cianosi e distacco dell'epidermide. Nel sangue, marcata leucocitosi si nota con uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra, ed è talvolta possibile isolare i batteri durante la coltura del sangue. Nelle proteine ​​delle urine è determinato. Il quadro clinico della malattia in questo periodo è simile a quello della sepsi (messa a fuoco purulenta, batteriemia, sindrome sistemica grave dell'infiammazione, disfunzione multiorganica degli organi vitali). In questo contesto, spesso si sviluppa insufficienza poliorganica con esito fatale.

Trattamento. Nel periodo iniziale di mastite acuta, si usa un trattamento conservativo: la posizione elevata della ghiandola mammaria, l'aspirazione del latte materno. Per determinare gli agenti causali dell'infezione, è indicata la terapia antibiotica con farmaci ad ampio spettro. Dopo l'isolamento batteriologico dell'agente patogeno, vengono prescritti i preparati tenendo conto della sensibilità della microflora. Parallelamente a questo, viene eseguita una terapia intensiva per correggere i cambiamenti metabolici. In qualsiasi forma di mastite, l'allattamento al seno viene interrotto in modo da non infettare il bambino. Il latte che viene drenato dal seno sano di una donna viene utilizzato per nutrire il bambino solo dopo la pastorizzazione.

Dopo aver curato la mastite, il latte viene seminato più volte. In assenza di crescita della microflora, è possibile ripristinare l'allattamento al seno. Nei casi gravi di mastite acuta, è indicata la soppressione della lattazione: farmaci prescritti che inibiscono la secrezione di prolattina: bromocrypinum (parlodel), una combinazione di estrogeni con androgeni; limitare l'assunzione di liquidi. Il bendaggio stretto del seno è poco pratico. L'indicazione per la pressione dell'allattamento è una mastite rapidamente progressiva, particolarmente purulenta (flemmonica, cancrena).

Con ascite puritosa mastite, è necessario un trattamento chirurgico - apertura di un ascesso, rimozione di pus, dissezione di ponti tra cavità purulente, rimozione di tutti i tessuti non vitali, buon drenaggio con tubi a doppio lume per il successivo lavaggio della cavità purulenta.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale. Solo con piccoli ascessi sottocutanei può essere utilizzata l'anestesia locale. A seconda dell'ubicazione dell'ascesso, l'incisione viene eseguita sul luogo della maggiore compattazione o fluttuazione. In caso di ascessi sottocutanei e intramammarne, viene praticata un'incisione radiale e, nel caso di quasi-aolar, un arcuato lungo il bordo dell'areola. In caso di ascesso retromammar, l'incisione di Bardenheier lungo la piega di transizione inferiore della ghiandola mammaria offre opportunità ottimali per l'apertura dell'ascesso retromammario e ascessi localizzati nel tessuto ghiandolare, escissione di tessuti non vitali e drenaggio dello spazio retromarale. adiacente alla parete toracica. Durante l'operazione, il pus e tutti i tessuti necrotici vengono rimossi e vengono rimossi ponti e strisce. La cavità ascessuale viene lavata con una soluzione antibatterica e drenata con uno o due tubi a doppio lume, che vengono successivamente lavati attraverso la cavità. Il drenaggio di una ferita purulenta con un tubo a lume singolo, progettato per il deflusso passivo di pus, non fornisce un drenaggio sufficiente. L'uso di un tubo a lume singolo, così come i tamponi, i laureati in gomma e il metodo di trattamento delle forature dovrebbero essere abbandonati, poiché non è possibile effettuare una completa riorganizzazione della cavità purulenta.

Come riconoscere e curare la wen al seno nelle donne nel tempo

L'aspetto dei noduli al seno nelle donne che non scompaiono nel tempo richiede l'intervento di un medico. Tali tumori includono lipoma o grasso, il cui verificarsi è dovuto a ereditarietà, disturbi ormonali e altri.

Il contenuto

I primi segni della comparsa di questo tumore si verificano durante il periodo in cui la dimensione dei sigilli supera 1,5-2 cm. Il trattamento del lipoma viene effettuato utilizzando metodi di terapia conservativa e chirurgia.

Cos'è un lipoma?

Il lipoma è una neoplasia benigna derivante dall'accumulo di cellule adipose. Inoltre, la composizione del tumore comprende spesso altri tessuti. Wen nel seno non è considerato pericoloso per le donne.

Neoplasie di questo tipo raramente rinascono nei tumori del cancro. Allo stesso tempo, la differenziazione tra tumori benigni e maligni (liposarcoma) è possibile solo attraverso l'esame istologico dei tessuti problematici.

A rischio di sviluppare lipomi sono donne di età superiore ai 40 anni. Nel 95% dei pazienti, la dimensione del tumore non supera i 2 cm di diametro.

Per argomento

Il ruolo dell'elastografia nella diagnosi delle malattie del seno

  • Alena Kostrova
  • Pubblicato il 3 dicembre 2018

La rinascita di un lipoma in un tumore maligno è possibile con grave avvelenamento del corpo, gravi patologie somatiche e disturbi ormonali. Estremamente pericolosi sono i grandi wen e l'educazione, sottoposti a stress meccanico.

I lipomi si distinguono per forme arrotondate, ovali, piatte o poliedriche. Wen nelle ghiandole mammarie si formano come formazioni indipendenti, e sullo sfondo di lipomatosi (neoplasia), o lesioni multiple del corpo con tumori simili. In quest'ultimo caso, i lipomi si verificano a causa della predisposizione ereditaria.

Nelle donne in età riproduttiva, wen sono principalmente caratterizzati dalla struttura istologica. Nei pazienti dopo la menopausa, gli elementi fibrosi compaiono nei lipomi.

classificazione

La classificazione dei lipomi viene effettuata in base alla composizione istologica del tumore, alla localizzazione, al grado di coinvolgimento dei tessuti adiacenti. Il primo criterio è considerato fondamentale. La previsione di sviluppo di una neoplasia dipende da questo indicatore.

A seconda della composizione della wen nelle ghiandole mammarie sono classificati nei seguenti tipi:

  1. Lipoma classico. Consiste esclusivamente di cellule adipose (adipociti).
  2. Lipofibroma. Oltre alle cellule adipose, la neoplasia include il tessuto connettivo.
  3. Fibrolipoma. La maggior parte del tumore è formato da tessuto connettivo, ma sono presenti anche gli adipociti.
  4. Angiolipoma. In tali tumori, il tessuto adiposo è permeato da molteplici vasi sanguigni.
  5. Miksolipoma. Il tessuto adiposo del tumore produce muco, che si accumula nel tumore, contribuendo all'aumento delle dimensioni di quest'ultimo.
  6. Miolipoma. La struttura della neoplasia comprende fibre muscolari lisce e tessuto adiposo.

Gli ultimi due tumori sono rari. Più spesso si formano lipomi e fibrolipomi nei tessuti delle ghiandole mammarie. In genere, wen sono single. In caso di una lesione delle ghiandole mammarie con una varietà di lipomi, quando uno viene rimosso, gli altri iniziano a crescere attivamente.

A volte le neoplasie, che includono il tessuto connettivo, sono soggette a calcificazione. A causa dei nuovi elementi, aumenta la pressione esercitata dalla neoplasia sulle fibre nervose, provocando sensazioni dolorose.

A seconda del grado di coinvolgimento dei tessuti vicini, le neoplasie sono suddivise in nodulari e diffuse. Il primo tipo di tumori è caratterizzato dalla presenza di una capsula di tessuto connettivo. Gli adesivi diffusi germinano nel tessuto adiposo.

A seconda della posizione del lipoma sono suddivisi in sottocutaneo, intramammario e profondo. I tumori del secondo tipo si trovano tra i lobuli del seno e il secondo - dietro le ghiandole mammarie.

motivi

Le vere cause dell'apparizione di wen nelle ghiandole mammarie non sono installate. I ricercatori suggeriscono che le neoplasie di questo tipo si sviluppano sotto l'influenza di fattori interni o esterni.

Tra le probabili cause dei lipomi c'è l'ereditarietà. Crescite di grasso si verificano a causa della mutazione di un gene e diversi cromosomi.

La seconda possibile causa dei lipomi è lo squilibrio ormonale. La teoria spiega perché la proliferazione del tessuto adiposo si verifica soprattutto nelle donne con più di 45 anni: durante questo periodo c'è una ristrutturazione del corpo causata dall'insorgere della menopausa.

Per argomento

Qual è la fibrosclerosi pericolosa del seno?

  • Alena Kostrova
  • Pubblicato il 29 novembre 2018

Inoltre, la probabilità di formazione di wen dovuta a disordini metabolici non è esclusa. Nelle donne con lipomi, aumenta la concentrazione di lipoproteine ​​a bassa densità.

Questi grassi a causa della bassa permeabilità si accumulano nel tempo in alcune aree, causando la comparsa di tumori benigni con una capsula di tessuto connettivo.

Aumento della concentrazione di liproteine ​​a causa del consumo eccessivo di prodotti animali, disfunzione dei sistemi enzimatici, inattività fisica.

Da fattori esterni, il cui impatto contribuisce all'accumulo graduale di grasso nelle ghiandole mammarie, si distinguono:

  • uso prolungato di indumenti;
  • lesioni al seno;
  • brucia o congelamento del torace.

Con un alto grado di probabilità, la causa della formazione del lipoma nelle ghiandole mammarie si trova nell'effetto simultaneo di diversi fattori. In questo caso, wen nel petto non appare a causa di un accumulo di sebo, che porta a scarsa igiene.

sintomi

I lipomi sono compatti indolori che si verificano su varie parti delle ghiandole mammarie. Con la comparsa di tali tumori, la pelle mantiene la stessa tonalità.

In caso di danni ai tessuti vicino al capezzolo, sulla superficie del seno appare una eruzione bianca.

Man mano che cresce, il lipoma provoca la deformità del seno. La maggior parte della wen è localizzata sulla superficie del torace, non provoca dolore e la palpazione leggermente spostata di lato.

Il disagio provoca solo tumori grandi e maligni. Inoltre, la sindrome del dolore si verifica sullo sfondo della deposizione di sali di calcio, che si verifica con la presenza in profondità di wen con una capsula di tessuto connettivo.

diagnostica

L'esame del seno femminile è un mammologo impegnato. La diagnosi dei sigilli nelle ghiandole mammarie si basa sulla raccolta di informazioni sulle condizioni del paziente e sulla palpazione dell'area problematica.

Inoltre, viene indicato un emocromo completo, che mostra la presenza di infiammazione nel corpo, mammografia e ecografia del seno.

Per escludere un neoplasma maligno, il medico prescrive una biopsia. Il metodo prevede la raccolta di una piccola quantità di tessuto problematico, che viene inviato per esame istologico. Quest'ultimo indica anche il tipo di lipoma.

trattamento

Il trattamento non viene eseguito se il tumore è piccolo e non causa disagio. In tali circostanze, assegnato al monitoraggio dinamico del paziente. Quest'ultimo ha bisogno di sottoporsi a un esame preventivo più volte all'anno, durante il quale viene valutata la presenza e il tasso di variazione.

C'è una teoria secondo la quale una wen non è coinvolta nei processi metabolici. Pertanto, l'assunzione di farmaci non influisce sul neoplasma.

Tuttavia, è importante che una donna con un lipoma nel seno ogni sei mesi subisca una mammografia e doni il sangue per l'analisi di specifici marcatori tumorali che indicano la presenza di un tumore maligno.

Per argomento

Impariamo ciò che minaccia l'adenosi delle ghiandole mammarie

  • Alena Kostrova
  • Pubblicato 29 novembre 2018 29 novembre 2018

La terapia farmacologica per i grassi è indicata se viene rilevato uno squilibrio ormonale. In questo caso, viene usato Duphaston. Contemporaneamente al farmaco ormonale vengono prescritti immunostimolanti e complessi vitaminici che aumentano la resistenza del corpo a fattori esterni.

Non è raccomandato durante l'assunzione di lipomi medicina tradizionale. Le infusioni medicinali non influenzano i tumori e prevengono la crescita o la degenerazione del tumore.

I lipomi vengono rimossi secondo le seguenti indicazioni:

  • necrotizzazione o suppurazione dei tessuti che costituiscono il tumore;
  • alto rischio di trasformazione in neoplasia maligna;
  • è stata rivelata una predisposizione ereditaria allo sviluppo della lipomatosi;
  • crescita attiva di wen;
  • grave deformità toracica;
  • intenso dolore nell'area problematica;
  • spremitura di tessuti adiacenti, fibre nervose o vasi sanguigni.

Durante l'operazione, la capsula viene rimossa, eliminando la probabilità di ricomparsa del lipoma. A seconda delle indicazioni e delle caratteristiche della neoplasia, il trattamento viene eseguito utilizzando una puntura, in cui vengono espulsi i contenuti del tumore o viene rimossa l'escissione dei tessuti problematici.

Se necessario, una sostanza medicinale viene introdotta nel lipoma, che promuove il riassorbimento della wen.

Le basi del trattamento moderno dei tumori di questo tipo sono la rimozione laser e il metodo delle onde radio. Entrambi i metodi sono considerati a basso impatto.

Per argomento

Come curare la fibroadenomatosi mammaria in modo rapido e permanente

  • Maxim Dmitrievich Gusakov
  • Pubblicato il 29 novembre 2018

Durante l'operazione eseguita con l'aiuto di un'installazione laser, quest'ultima, rimuovendo il tumore, brucia contemporaneamente i vasi sanguigni. A causa di questo effetto, la probabilità di complicanze è ridotta e la durata del periodo di riabilitazione è ridotta.

Inoltre, l'efficienza della rimozione laser è dovuta al fatto che il metodo consente di controllare la profondità dell'area trattata.

Questo metodo di trattamento è indicato nei casi in cui i lipomi si trovano nel tessuto sottocutaneo. Attraverso il tessuto laser viene asportato e si forma l'accesso alla capsula, che viene rimossa con una pinza. Alla fine della procedura, i tessuti problematici vengono inviati per esame istologico.

Il metodo delle onde radio è indicato per i tumori la cui dimensione non superi i 6 cm di diametro. Questo metodo di trattamento non si applica se il diabete e le protesi metalliche sono rilevate nel corpo.

L'incisione cutanea viene eseguita utilizzando un filamento di tungsteno, che viene energizzato. L'operazione viene eseguita secondo lo stesso scenario della rimozione laser.

Prognosi e possibili complicanze

Indipendentemente dal metodo di trattamento dopo l'intervento, il paziente deve bendare regolarmente l'area del problema per eliminare l'infezione del tessuto mammario. Per lo stesso scopo viene usato il trattamento antisettico della zona di escissione, prendendo antibiotici e complessi vitaminici.

Per ridurre l'intensità del dolore dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei.

La prognosi dei lipomi nella maggior parte delle donne è favorevole, a condizione che cerchino aiuto medico in modo tempestivo.