Cancro. Un po 'di storia

" Per molti, il cancro sembra essere un processo abbastanza uniforme. e l'uniformità del processo tumorale fa pensare a molte persone sull'uniformità dei meccanismi di induzione "
Oberling

All'estremità della lunga penisola nel sud-ovest della Turchia si trova l'antica cittadella di Knid. Lì, tra templi, teatri, strade e una grande varietà di edifici estremamente complessi, una volta fioriva una comunità di 60.000 persone. Ora questi resti delle civiltà bizantine e greche sono sparse sul fianco della montagna, dove pascolano capre e bovini.

Per duemila anni prima dell'invenzione del microscopio, la diagnosi di cancro era una combinazione di osservazione attenta e ipotesi, perché allora non c'era alcun mezzo per dimostrare la presenza della malattia. Alcune infezioni sono simili ai tumori, il che ha sicuramente causato confusione. Ciononostante, Ippocrate aveva chiaramente delle buone ragioni per identificare un gruppo di determinate condizioni come tumori, specialmente da quando scrisse quanto segue sul loro trattamento: "Nei casi di cancro nascosto, è meglio non ricorrere a nessun trattamento, poiché i pazienti trattati muoiono rapidamente e senza trattamento vivi a lungo "(Ippocrate, Aforisma n. 38).

Prima di Ippocrate, tuttavia, furono scritti pochissimi documenti medici nel papiro egiziano nel 3000 aC. Ci sono riferimenti al cancro. La traduzione di uno dei lavori più studiati (descrizione di Edwin Smith del caso chirurgico n. 45) recita: "Se esamini un paziente con tumori sporgenti su una griglia, allora scopri che si sono diffusi sul petto, togliendo la mano dal suo petto sopra i tumori troppo cresciuti, vedrai che sono molto freddi al tatto quando vengono toccati, non c'è granulazione, né liquido, né scarico di liquidi, e non sembrano convessi. I tumori sono grandi, cresciuti e solidi: toccarli è come toccare un pezzo di materia densa: x può essere paragonato con frutta verde, duro e freddo al tatto. " Potrebbe essere una descrizione del cancro, ma poiché l'aspettativa di vita era allora bassa e l'incidenza del cancro aumenta con l'età, l'incidenza di questa malattia sembra essere stata molto rara.

Nelle opere dell'arte egizia, i tumori sono menzionati molte volte, come l'idrocele, l'ernia e l'aumento del seno negli uomini, ma non c'è un singolo caso di cancro.

Gli antichi egizi riuscirono a preservare alcuni organi interni e lo studio delle mummie ci consente di parlare almeno con sicurezza del cancro ovarico. La maggior parte degli altri dati sul cancro che esistevano in quel momento era ricavata da studi sui residui scheletrici e in alcuni casi sono stati trovati segni di tumori, in particolare del cranio. La scoperta più antica è un tumore nella spina dorsale del dinosauro!

Di conseguenza, il cancro non è una nuova malattia: è esistito da molto tempo e, nonostante la sua scarsa comprensione, è stato registrato sempre più spesso nel corso dei secoli. Nel II. BC un altro illustre medico, Galen, notò che la crescita di un tumore assomiglia a un cancro gonfio. Ha scritto: "Il carcinoma è un tumore, maligno e denso, ulcerato o senza ulcerazione, deriva il suo nome dal cancro, abbiamo spesso osservato tumori sul torace che sembrano un cancro, e entrambi gli artigli di questo animale si trovano su entrambi i lati del suo corpo, e le vene, tese da un terribile tumore, la rassomigliano in forma ". Come Ippocrate, ha ammonito di intervenire in uno stadio avanzato della malattia, ma anche in quel caso ha sostenuto in qualche modo l'idea dello screening, concludendo che la malattia potrebbe essere curata in una fase iniziale: "Abbiamo curato il cancro precoce, ma se la lesione senza chirurgia ha raggiunto dimensioni significative nessuno potrebbe guarire. " La descrizione delle malattie era considerata ridondante e la maggior parte dei guaritori dedicò tutta la loro attenzione al trattamento, quindi nella storia della medicina ci sono solo poche notizie sul cancro.

Ippocrate era in grado di riconoscere il cancro dell'utero, ma solo nel VI. Etios di Amida ha fornito una descrizione di un caso simile. Il famoso chirurgo sassone Giovanni d'Arden, che visse nel XIV secolo, descrisse il cancro del colon-retto e nel 1700 Gendron pubblicò un libro intitolato "Ipotesi sulle cause", in cui, come Ippocrate, notò che solo le lesioni localizzate possono essere curate.

Le prime scienze si basavano principalmente sull'osservazione visiva, mentre Paracelso cercava di usare alcune delle idee dell'alchimia per capire meglio il cancro. Credeva che l'essenza della malattia dovesse essere ricercata nelle lesioni da ustioni. Dopo aver esaminato il tessuto bruciato, ha concluso che il cancro era causato da un eccesso di sali minerali nel sangue. Questa idea è stata contestata da Astruk di Montpellier, che, confrontando un tumore al seno canceroso in un paziente bruciato con una bistecca fritta, ha notato nel primo caso l'assenza di sale in eccesso. Nonostante queste teorie, di per sé piuttosto incoerenti, la natura del cancro rimase oscura, fino a quando Le Dran (1685-1770) suggerì che il cancro potesse insorgere come tumore locale e diffondersi ad altri organi attraverso la linfa (il tessuto fluido contenente i fluidi più importanti da sangue che circonda i tessuti e le cellule). Quando il cancro si diffonde in aree distanti dal tumore originale, si formano isole separate di lesioni, chiamate metastasi. Per la prima volta questo processo fu descritto da Recamier (1774-1852).

I registri dei tumori di vari organi iniziarono a essere conservati solo durante la dissezione post mortem (letteralmente "esame post mortem"). All'inizio del XVIII secolo. c'è stata una crescita della cultura europea e della scienza accademica, che ha dato scienziati famosi. Tra questi c'era il primo illustre patologo Morgan, che pubblicò nel 1761 un'opera che descriveva il cancro di vari organi interni, inclusi i polmoni, l'esofago, lo stomaco, il retto e l'utero. Seguirono altre descrizioni classiche, ma fu Percival Pott, che descrisse il cancro dello scroto nelle spazzacamini nel 1775, ne riconobbe il possibile fattore eziologico. Come causa del cancro in questi incidenti, ha definito l'effetto cancerogeno delle sostanze chimiche nella fuliggine. Questo può essere considerato la prima descrizione di un fattore ambientale cancerogeno. Successivamente, sono state notate altre possibili associazioni, ad esempio tra fumo e cancro del labbro e del naso. L'aspettativa di vita era bassa in quel momento, ma a causa del desiderio di conoscenza caratteristico dell '"era della ragione", le registrazioni tenute con cura rendevano possibile riconoscere vari tipi di cancro. Tuttavia, nonostante queste osservazioni sbalorditive, la vera natura del cancro non era ancora associata alle cellule, finché nel 1838 Johannes Muller scoprì questa relazione cruciale.

Infine, la terapia potrebbe ricevere qualche giustificazione, ma, come evidenziato da numerosi primi rapporti sui casi di cancro, le idee terapeutiche non erano né originali né efficaci. La descrizione del caso della leucemia, che è stata fatta da John Hughes Bennett nel 1845, ci permette di avere un'idea degli approcci al trattamento che esistevano 150 anni fa.

"John Menteit, 28 anni, conciatetti, sposato, fu ammesso al dipartimento clinico del Royal Hospital il 28 febbraio 1845. Un uomo dalla pelle scura, di solito sano ed equilibrato, riferisce che 20 mesi fa iniziò a sentirsi molto stanco dopo lo sforzo fisico, continuando nel presente. l'anno scorso, ho notato un tumore sul lato sinistro dell'addome, che gradualmente è aumentato di oltre 4 mesi dopo di che la crescita si è arrestata.

Dopo aver applicato tre cerotti, non c'è stato dolore fino all'ultima settimana; poi diversi piccoli tumori compaiono nel collo, nell'asse e nell'inguine, e prima c'era dolore acuto in queste aree, che ora si è fermato ovunque. Prima che il paziente notasse il tumore, spesso vomitava al mattino. Di solito soffre di stitichezza, buon appetito, disturbi digestivi non si osserva, dopo la scoperta del tumore vomito era assente. Prese principalmente lassativi, in particolare olio di croton, e si massaggiò con unguento, di conseguenza le vesciche apparvero sulla superficie del tumore.

Allo stato attuale, il paziente sembra avere un grande tumore sul lato sinistro del corpo, occupando lo spazio tra le costole e la regione inguinale e tra la colonna vertebrale e l'ombelico. Quando premuto, sente solo dolori in alto. Con la percussione del tumore, si sente un suono sordo; impulso 90; il paziente afferma di non aver avuto un guasto negli ultimi 3 mesi. Leggero gonfiore Due compresse di iodio o ferro sono prescritte al mattino e alla sera. "

Questo sfortunato uomo, a quanto pare, soffriva di leucemia cronica, così chiamata perché lo sviluppo della malattia con lui è più lento che con la forma "acuta". Un grande "tumore" è probabilmente una milza enormemente ingrandita. Normalmente, la milza non è palpabile, poiché si trova dietro il bordo costale sul lato sinistro del corpo.

Circa 13 anni prima del caso descritto, Thomas Hodgkin dell'ospedale Guy ha riferito sei casi di una singola condizione che aveva sviluppato lo stesso e aveva un quadro simile all'autopsia. Secondo lui, era una forma di cancro delle ghiandole linfatiche. Alcuni di questi casi al momento non potrebbero essere attribuiti alla malattia di Hodgkin, perché ora è riconosciuta come una forma nosologica separata e nella maggior parte dei casi può essere curata, mentre al momento di Thomas Hodgkin non esisteva un trattamento efficace.

Nel corso della storia, per il trattamento e la rimozione di molte lesioni, hanno usato principalmente un coltello. In vari momenti venivano usati vari metodi di trattamento, tra cui applicazioni, impiastri, salassi, diete e altri mezzi sgradevoli, sebbene, di regola, tutti non avessero successo.

La grande era del trattamento farmacologico iniziò solo quando si scoprì che le sostanze chimiche potevano avere un effetto terapeutico, ma, con rare eccezioni, non curava il cancro.

Un nuovo agente per il trattamento del cancro è apparso solo all'inizio del 20 ° secolo. Nel suo laboratorio dell'Istituto di fisica dell'Università di Würzburg in Germania, Wilhelm Konrad Roentgen l'8 novembre 1895 scoprì i raggi X che, come era stato loro dimostrato, potevano penetrare in vari oggetti. Per il suo valore è stata una grande scoperta. Ora è difficile immaginare un ospedale in cui non avrebbero eseguito una vasta gamma di procedure diagnostiche usando i raggi X. Nel frattempo, la scoperta della radioattività seguì dopo 6 mesi e fu fatta a Parigi il 1 ° marzo 1896 da Antoine-Henri Becquerel. Nel 1898, Pierre e Marie Curie annunciarono la scoperta del radio. Sono state queste scoperte individuali, ognuna delle quali, a suo modo notevole, ha aperto la strada alla moderna radioterapia.

I metodi di trattamento furono sviluppati nei primi decenni del nostro secolo, mentre grandi speranze furono poste sulla loro capacità di ridurre le dimensioni e rallentare la crescita dei tumori. Nel 1950 fu pubblicato un rapporto classico che suggeriva il possibile uso della radioterapia nel trattamento della malattia di Hodgkin. È stato possibile parlare con buone ragioni dell'emergenza di nuovi trattamenti contro il cancro.

L'assunzione di farmacisti e alchimisti medievali riguardo alla capacità di vari farmaci di influenzare lo sviluppo di malattie si è rivelata vera, ma prematura. All'inizio del nostro secolo, Paul Ehrlich scoprì che uno dei composti dell'arsenico mostrava un'attività antisifilitica, e quindi meritava il titolo di "salvatore della razza umana". Questo evento non è stato confrontato con la scoperta di farmaci sulfonilammidici. È stato realizzato dopo che è stato scoperto che il colorante rosso streptococco era in grado di proteggere i topi da alcuni batteri.

I farmaci, attivi contro il cancro, non sono stati identificati fino agli anni '40. La scoperta di uno dei primi preparati del genere "mustina" ha avuto conseguenze di vasta portata. Nell'inverno del 1943, le forze alleate hanno condotto azioni piuttosto lente per catturare la parte meridionale dell'Italia. La notte del 3 dicembre, i bombardieri nemici hanno lanciato un attacco al porto di Bari. Gusci potenti hanno colpito solo quattro navi, ma gli esplosivi e il carburante a bordo hanno prodotto un'esplosione devastante che ha provocato il danneggiamento di altre 16 navi. All'angolo del porto c'era una nave con 100 tonnellate di gas mostarda a bordo. Con una gigantesca esplosione, fu sollevato in aria ed evaporato. Le perdite di gas sono passate inosservate, ma nei giorni seguenti si sono manifestate conseguenze orrende. Dopo attente osservazioni di un medico americano, il colonnello John Alexander, gli effetti del gas sono stati documentati in minimi dettagli. Di conseguenza, si è concluso che i tessuti del midollo osseo e dei linfonodi erano così gravemente danneggiati che era possibile provare i composti di senape azotata per trattare il cancro di questi tessuti. Per dimostrarlo, era necessario un ulteriore lavoro, ma alla fine fu la prima scoperta di un gruppo straordinariamente efficace di farmaci antitumorali. Nonostante la tragica natura dell'incidente nel porto di Bari, fu da quel momento che una guerra di successo iniziò su un nuovo fronte: un attacco al cancro.

L'importanza della scoperta di questi e di molti altri farmaci emergenti successivi non può essere valutata. Fu un punto di svolta, perché alla fine apparvero alcuni mezzi, anche se inizialmente, primitivi, che potevano aiutare i pazienti con cancro disseminato. È stato dimostrato l'effetto di un altro gruppo di farmaci legati alle vitamine contro la leucemia. Quindi, l'era iniziò quando l'atteggiamento nei confronti dei malati di cancro in uno stadio avanzato cambiò radicalmente e un approccio realistico costruttivo sostituì la cupa impotenza. La disperazione è una cosa del passato, e le conseguenti realizzazioni senza precedenti sono state invariabilmente utilizzate a beneficio di ogni nuovo paziente a cui è stato diagnosticato un cancro.

Un'altra classe di farmaci completamente diversa - ormoni e antiormoni, che modificano l'ambiente circostante le cellule tumorali - si è dimostrata molto utile in alcuni tipi di cancro. In futuro, ci saranno altri farmaci correlati con una maggiore attività.

Quando c'erano reali opportunità di immunizzazione contro le infezioni, portava inevitabilmente all'idea di immunizzazione contro il cancro. L'uso del potenziale immunitario del corpo per distruggere le cellule tumorali è chiamato immunoterapia. I primi passi in questa direzione furono fatti già nel 1895. Man mano che la conoscenza del sistema immunitario si accumulava, si manifestava sempre più entusiasmo riguardo all'immunoterapia. Per questi scopi, hanno fatto ricorso a tutti i tipi di modi: hanno tentato di indurre (stimolare lo sviluppo) gli anticorpi negli animali iniettando (iniettando) i tessuti del cancro in loro; ha fatto iniezioni dirette di tessuto canceroso, sia individualmente che con batteri, che, si sperava, avrebbero stimolato la risposta immunitaria. C'erano leggende su diversi metodi di immunoterapia, ma in realtà nessuno di essi andava oltre il semplice lavoro di ricerca. Tuttavia, negli ultimi anni hanno iniziato ad aderire ad un approccio più scientifico all'immunoterapia. Ha immaginato l'uso di anticorpi altamente specifici per individuare sostanze trovate solo in alcune cellule tumorali. Questo approccio richiede tecniche di laboratorio molto complesse e, sebbene sia teoricamente molto interessante, non giustificava ancora le speranze riposte su di esso.

Solo di recente l'attenzione si è spostata sui possibili modi di cambiare la normale biologia del nostro corpo attraverso la droga. I cosiddetti "modificatori della risposta biologica" includono sostanze, come l'interferone, che sono contenute nel corpo di ciascuno di noi e che ora possono essere prodotte in grandi quantità. Sebbene l'interferone sia considerato una nuova sostanza, è stato scoperto già nel 1956, ma solo di recente è apparso una tecnologia per produrre abbastanza materiale puro in modo da poter valutare la possibilità del suo uso nella pratica clinica. Questo, tuttavia, non è l'ultimo dei farmaci aperti, ma solo il primo di una nuova generazione di farmaci e quindi non appartiene ancora alla storia.

La mia casistica è chiamata cancro

Scrive un uomo di Ufa (Russia): Un po 'di me - il mio nome è Firgat (nome di origine tartara), ho 30 anni. Tutto è iniziato con il fatto che nell'autunno del 2016 i linfonodi del collo sono improvvisamente aumentati. In qualche modo non ho attribuito questo grande valore e presto ho segnato su di esso. Ho incontrato il nuovo 2017, poi ho festeggiato modestamente il mio compleanno, sintonizzato su piani che non potevano realizzarsi.

La prima campanella suonò a febbraio quando la mia immunità precipitò e la mia temperatura aumentò. Il terapeuta diagnosticò ARVI. Guarì un po ', andò a lavorare. A marzo, la temperatura è salita di nuovo, ha fatto una radiografia, diagnosticata la polmonite del polmone sinistro. E la tosse infinita che mi tormenterà fino alla fine dell'estate. E poi è apparso il primo sospetto di oncologia: mi è stato prescritto un rimando per una TAC, che ha trovato un tumore al mio polmone sinistro. Poi è stato tutto come in un sogno.

Esami infiniti, test, visite a medici, viaggi al dispensatore oncologico Ufa. E infine, l'oncologo mi ha scritto un referral per l'imaging PET, che darà una diagnosi accurata. La coda ha dovuto aspettare tutto maggio. Durante questo periodo ero molto debole e ho perso 8 kg di peso. Non mi resi conto allora che stavo lentamente morendo di cancro. Ogni mattina mi sono svegliato in una pozza di sudore, uno dei sintomi della malattia. Il risultato è stato deludente - infiammazione dei linfonodi, gonfiore nei polmoni. A giugno, sono stato inserito nel reparto di terapia del tumore e il giorno dopo mi è stato detto dell'operazione. Ero anestetizzato con un linfonodo al collo per l'esame e una diagnosi accurata. Dopo 10 giorni, il risultato era pronto: una diagnosi del linfoma di Hodgkin di grado 4. Inoltre hanno preso una biopsia del midollo osseo senza anestesia. È come se un ago smussato ti perforasse la spina dorsale. Abbiamo deciso di condurre un ciclo di chemioterapia.

Il primo giorno del corso sono state versate 4 bottiglie di farmaci, che sono gocciolate per 5 ore. Il corso è durato 2 settimane e l'ho sopportato stoicamente, non sapendo che ci sarebbero stati altri 5 corsi in futuro. Ha preso vari farmaci, compresi quelli ormonali, per combattere gli effetti collaterali della chemioterapia. Subito dopo il 1 ° corso, i miei capelli hanno iniziato a cadere, ho dovuto radermi da solo calvo. All'inizio era timido della sua testa calva, portava sciarpe, un cappello nero o un berretto. Alla fine del 6 ° corso, le mie ultime sopracciglia caddero e mi sembrò un mostro calvo, gonfio di ubriachezza. Le sensazioni dopo la chimica erano strane. Volevo mangiare all'infinito, avevo le vertigini prima di perdere conoscenza, il sapore del cibo è cambiato, mi sentivo male, il mio stomaco faceva male. Ad un certo punto, le ossa delle mie gambe erano molto dolenti per le droghe, e ho bloccato tutto questo con l'anestesia. Quando c'erano forze, andavo a fare una passeggiata intorno a Ufa a mio rischio e pericolo.

Dopo ogni corso è stato inviato a riposare a casa per alcuni giorni. Quindi da giugno a settembre ho fatto 6 cicli di chemioterapia e quando sono tornato a casa per il recupero, il mio corpo è stato completamente ucciso. Sono rimasto a casa tutto ottobre, ho provato a fare le faccende domestiche, ero molto malato e ho ripristinato la mia immunità. Lungo la strada, sono andato al secondo esame di imaging PET. I medici hanno deciso di continuare il mio trattamento nel dipartimento di radiologia. Quando ho visto i risultati del secondo sondaggio, non ho potuto trattenere le lacrime di felicità. Dinamica positiva! Ciò significa che sto migliorando. Tutto novembre giaceva sull'esposizione. Il dottore ha dipinto il mio corpo con un pennarello con segni speciali che indicavano la zona di irradiazione.

Quando finii la radioterapia, tornai a casa in uno stato terribile e assassinato. Tutto il mio corpo era esausto fisicamente, il fegato, l'intestino, i denti e l'immunità sono stati uccisi. A gennaio ha festeggiato modestamente il trentesimo anniversario, diretto alla ripresa. E paura periodica per se stessi, quando arriva il momento di fare esami, di sottoporsi a PET. Per non appassire a casa, mi sono iscritto in palestra per ripristinare i muscoli. Naturalmente, non sollevò immediatamente il bilanciere di 50 kg, come fece prima della malattia. Con semplici esercizi su simulatori e cibo sano sono riuscito a restituire un po 'la cifra in sei mesi. Nelle vicinanze c'erano sempre mia madre, fratello maggiore e fidanzata. La ripresa è molto lenta, i medici hanno vietato fortemente il volo nella vasca da bagno, è sotto il sole, a malapena la forza sufficiente per fare qualcosa. Il tempo è diventato più dedicato al piccolo auto-sviluppo. Ho letto un sacco di libri, ho ripreso gli esercizi con una chitarra e più spesso ho cominciato a camminare all'aria aperta. Anche se la vita è imprevedibile. Durante quest'anno, sono riuscito a rimanere a Ekaterinburg, Kazan, ad essere vicino a mio nipote durante la sua ammissione all'istituto, a sposare il suo cugino più giovane, a partecipare a vari eventi musicali, a vedere qualcosa di nuovo. Tale spinta sorse dopo un trattamento pesante di sei mesi in oncologia.

Lungo la strada, i capelli hanno cominciato a crescere dopo la chemioterapia. La radiazione è stata ricordata dal fatto che mi hanno bruciato il gusto della gola, a causa di ciò che non potevo mangiare semplicemente. La procedura in sé era indolore, ma gli effetti collaterali erano avvertiti per intero. Mi sentivo male, stordito, indebolito. Ora riposo a casa e ripristino il corpo dopo un corso di radiazioni. Periodicamente osservati da un medico, i test recenti erano buoni.

Dal lato di quello che ora sento su me stesso - i nuovi capelli cominciarono ad arricciarsi, il ricordo divenne fico, debolezza nel corpo, fegato, intestino soffrì molto. La mia anima rimane la stessa, ma il mio corpo no.

Scritto accartocciato e impastato. Ha scritto con parsimonia, ricordando il trattamento: qui puoi dipingere i miei ultimi sei mesi in modo più dettagliato, ma ricorda tutto per molto tempo. Voglio solo dire grazie a tutti quelli che mi hanno supportato in questo momento difficile per me. Il cancro può essere sconfitto.

Storia dell'oncologia: dai dinosauri al XXI secolo

Le malattie oncologiche sono uno dei più antichi gruppi di malattie. Secondo le ultime ricerche sui resti dei dinosauri, questi giganti preistorici erano ammalati di cancro.

Apparentemente, l'oncologia è stata osservata nei mammiferi di creature antiche, ma i medici e gli scienziati moderni non hanno informazioni precise su questo.

È risaputo che molti cittadini dell'antico Egitto soffrivano di cancro: l'arte degli egiziani nell'area di sepoltura consentiva di preservare, oltre ai corpi mummificati, alcuni organi interni, il cui studio permetteva agli scienziati del nostro tempo di identificare l'oncologia nelle persone che morirono circa 2300 anni fa.

La menzione di malattie incurabili, accompagnate da tumori in varie parti del corpo, nascoste o con espressioni, si trovano in trattati medici in India, nell'antica Cina e in Babilonia.

Trattamento del cancro nei giorni passati...

Il termine "cancro" ha messo in circolazione il "genitore della medicina", Ippocrate. Uno dei suoi pazienti, la cui malattia Ippocrate descrisse dettagliatamente in uno dei suoi famosi lavori, "Carcinoma", soffriva proprio del cancro al seno.

Apparentemente, la malattia era già in una fase abbastanza avanzata - quando il famoso dottore esaminò il paziente, il tumore nel suo petto sembrava un artropode gonfio, ei vasi sanguigni che alimentavano il tumore si gonfiarono e divennero simili a artigli distanziati. Pertanto, Ippocrate chiamò questa malattia "karkinos", che in greco significa "cancro".

Sia Ippocrate che Galeno e Celso si occupavano di problemi di trattamento oncologico: fu quest'ultimo a scoprire la scoperta della fissazione delle metastasi nei linfonodi, tuttavia, in tempi antichi, scienziati e medici non riuscirono a trovare le ragioni dello sviluppo dell'oncologia e a determinarne il meccanismo. Pertanto, l'unico modo per combattere il cancro era rimuovere il tumore, che non era sempre efficace.

Medici antichi, tra cui medici in Russia, dividevano i tumori del cancro in "nascosti, nascosti" e " con espressioni ".

Hanno attribuito lo sviluppo dell'oncologia all'irritazione della pelle, confusione mentale, compressione e attrito dei sigilli risultanti...

Oltre agli interventi chirurgici, l'oncologia è stata suggerita per essere trattata con le erbe, è stato consigliato di non mangiare cibi troppo caldi, piccanti e speziati, di rifiutare le bevande del luppolo, di non spremere tumori e ferite con bende e di evitare disturbi eccessivi...

Tali metodi hanno condotto molto raramente al recupero dei pazienti. Tuttavia, è difficile dare la colpa ai medici dei tempi antichi per questo: hanno fatto tutto il possibile per superare la malattia.

Dal XVIII al XX secolo

I medici hanno continuato a cercare metodi per affrontare le malattie oncologiche nel "nuovo tempo" - così nel XVIII secolo sono stati fatti passi significativi in ​​questa direzione.

Ecco alcuni fatti:

  • 1739 ° anno. Il chirurgo Vyazemsky fornisce una descrizione completa e chiara della rimozione di un tumore oncologico.
  • 1773 anno. Il chirurgo T. Emme ha descritto in dettaglio la rimozione chirurgica del tumore al seno sinistro. La descrizione della neoplasia a livello cellulare ci consente di determinare che si trattava di un adenoma fogliare.
  • 1775 ° anno. Nel suo lavoro scientifico, il chirurgo britannico P. Pott ha dimostrato che il cancro della pelle dello scroto, che spesso le spazzate del camino hanno sofferto, è stato causato dal regolare inquinamento della pelle con fuliggine, prodotti di distillazione del carbone e particelle di fumo.
  • 1798esimo anno. Un chiaro, pieno di spiegazioni e dettagli necessari, una descrizione del quadro clinico di oncologia gastrica con perforazioni è stata data dal dottore russo I. Filippovich.

A metà del diciannovesimo secolo, l'anatomia patologica cominciò a svilupparsi rapidamente, il microscopio fu migliorato - questo contribuì ad aumentare l'efficienza della comprensione del meccanismo di sviluppo dell'oncologia e della lotta contro di esso.

Verso la metà del diciannovesimo secolo, i medici hanno avuto l'opportunità di studiare la struttura cellulare dei tumori maligni e sono stati in grado di rilevare le cellule del parenchima, nonché le basi dei tumori, costituite da tessuto connettivo e cellule in grado di dividersi. Durante questo periodo, sono state espresse ipotesi riguardanti la comparsa di cellule tumorali in un corpo umano sano.

La teoria della patologia cellulare è stata sviluppata dallo scienziato tedesco Rudolf Ludwig Karl Virchow. Secondo questa teoria, l'oncologia si sviluppa a seguito di irritazioni esterne grossolane, ad esempio lesioni. Scienziati e medici hanno ottenuto prove che le cellule tumorali possono svilupparsi per questo motivo. E tra la fine del diciannovesimo e l'inizio del ventesimo secolo, nel 1889 - 1910, furono avanzate teorie sull'origine virale delle malattie oncologiche

La lotta contro l'oncologia: una selezione di fatti dell'inizio e della metà del ventesimo secolo:

  • 1904 anni - in Russia, ha creato il primo laboratorio al mondo per lo studio dei ceppi di tumori. La sua testa era il dottore della medicina A. P. Braunstein.
  • 1910 anni - il professor N. N. Petrov fornisce la descrizione più accurata delle condizioni precancerose nella sua opera "The General Doctrine of Tumors".
  • 1911 anni - l'oncologo Raus scopre la natura virale di alcuni sarcomi di pollo.
  • 1915-1916 - I ricercatori giapponesi Ichikawa e Yamagiva conducono esperimenti che rivelano l'effetto del contatto di un organismo con sostanze cancerogene sullo sviluppo di neoplasie maligne. Intorno a questo periodo, viene determinato anche l'effetto sullo sviluppo del cancro delle sostanze radioattive e dei raggi X.
  • Gli anni 1933-1957 portano numerose scoperte di virus animali che portano allo sviluppo dell'oncologia: il virus del cancro del seno dei topi di Bitner, il virus del papilloma dei conigli di Shoup, i virus della leucemia dei topi di Gross; Il virus polyoma di Stuart e così via.

Nel ventesimo secolo, medici e ricercatori di diversi paesi lavorano costantemente all'induzione sperimentale dell'oncologia, allo studio della morfologia dei tumori e all'eziologia dei tumori del cancro, alla ricerca e allo studio di sostanze cancerogene chimiche...

Con lo sviluppo della scienza e della medicina, iniziarono ad essere applicati metodi sempre più efficaci di diagnosi e trattamento delle malattie oncologiche, furono scoperti nuovi metodi di prevenzione del cancro. La radioterapia e la chemioterapia "hanno unito" il tradizionale metodo operativo di trattamento...

Trattamento del cancro - oggi e domani

Ad oggi, nell '"arsenale" della medicina mondiale ci sono molti modi per prevenire, diagnosticare e curare il cancro.

I metodi più semplici per prevenire lo sviluppo dell'oncologia sono:

  • stile di vita attivo
  • corretta alimentazione
  • buona forma fisica
  • rinunciare a cattive abitudini
  • abitare in un ambiente ecologicamente pulito.

Un'efficace prevenzione del cancro è anche una normale visita medica. L'oncologia è ben trattata nelle prime fasi dello sviluppo.

Tra i metodi di diagnosi dell'oncologia:

  • Risonanza magnetica.
  • CT - tomografia computerizzata.
  • ST PET - tomografia ad emissione di positroni.
  • biopsia
  • mammografia,
  • ultrasuono
  • analisi del sangue per i marcatori tumorali - sostanze il cui contenuto nel sangue varia, a seconda dello sviluppo dell'oncologia.

Il trattamento del cancro oggi viene effettuato con l'uso di chemioterapia, radioterapia, brachiterapia (ovvero radioterapia), immunoterapia, uso di cellule staminali del midollo osseo e metodi operativi, spesso endoscopicamente, e in Europa e Israele utilizzando la robotica.

Oggi i medici e gli scienziati sanno molto dell'oncologia, ma non si fermeranno qui. La continua ricerca sui vari tipi di cancro ha già dato al mondo:

  • Diagnostica per chiarire il rischio di recidiva di alcuni tipi di oncologia.
  • Test che rilevano l'oncologia nelle fasi primarie dello sviluppo
  • Sfruttare il potenziale dei rimedi naturali per il trattamento e in particolare della prevenzione del cancro.
  • Informazioni sui geni responsabili dello sviluppo di alcuni tipi di cancro.
  • Diagnosi molecolare del cancro
  • Metodi non chirurgici e minimamente invasivi per il trattamento dell'oncologia.

E altre scoperte, che nel prossimo futuro troveranno applicazione pratica, che permetterà ai medici di vincere vittorie su vari tipi di malattie oncologiche più spesso. Probabilmente, un giorno, il cancro cesserà di essere la causa principale della morte prematura delle persone - tutti gli oncologi del mondo lo sperano.

Diagnostica di alta qualità e trattamento efficace delle malattie oncologiche da parte dei principali oncologi di Israele. Cura completa individuale per tutti i tipi di cancro. Altro >>

Diagnosi e trattamento del cancro in Assuta Complex (Israele)

Il Cancer Center di Assuta Complex ti invita a utilizzare i servizi dei migliori oncologi di Israele. Diagnosi accurata di eventuali problemi di cancro, metodi di trattamento avanzati! Dettagli che troverete qui >>

Fai una domanda all'oncologo

Se hai domande per gli oncologi, puoi chiedere sul nostro sito web nella sezione di consultazione.

Diagnosi e trattamento dell'oncologia nei centri medici israeliani informazioni dettagliate

Iscriviti alla Newsletter di Oncologia e rimani aggiornato con tutti gli eventi e le novità nel mondo dell'oncologia.

La prima menzione del cancro come una malattia

Come con qualsiasi malattia, le informazioni sul cancro sono state accumulate nel corso degli anni, analizzate dagli scienziati, sistematizzate e come risultato formano una sezione separata della medicina. Studi moderni hanno dimostrato che questa malattia esisteva nell'era dei dinosauri. Le prime menzioni della malattia "cancro" negli esseri umani furono trovate nel 2500 aC. (secondo il papiro decifrato), anche se i paleontologi affermano che i cambiamenti del tumore sono stati osservati anche nei resti dell'uomo primitivo.

Nel 7 ° secolo aC in Cina, il cancro era chiamato "ah", il nome è rimasto con loro fino ad oggi.

La prima menzione della malattia "cancro" in Ippocrate

Il fondatore del termine moderno e più comune "kanser" è Ippocrate, uno scienziato che ha posto le basi della scienza medica. Come risultato della sua storia medica, ha paragonato esternamente un tumore al seno con un granchio, da cui il nome. Ippocrate coniò anche il termine "oncos", che significava lo studio dei tumori.

Quando è stata la prima volta che hanno menzionato una malattia come il cancro?

Le informazioni sul cancro non erano così comuni che si poteva almeno dire qualcosa sulla prevalenza della malattia in un momento o nell'altro. Nel 1600 aC hanno prima menzionato il cancro come una malattia (secondo i dati trovati, che descrivono le forme di un tumore della ghiandola mammaria). Per identificare la malattia allora era possibile solo sulla base di osservazioni e ipotesi. Poiché alcune infezioni sintomatiche sono molto simili ai tumori, ciò ha reso la diagnosi più difficile.

Eppure Ippocrate riuscì a isolare le forme benigne e maligne del tumore e persino a dividere il trattamento a seconda dello stadio del tumore. Scoprì che non era efficace eseguire un intervento chirurgico all'ultimo stadio della malattia e, a differenza degli altri, non usava metodi di trattamento radicale, come l'esaurimento. Di conseguenza, il cancro è una malattia che esiste da molto tempo, ma nel tempo ha iniziato a "guadagnare slancio" nella sua prevalenza.

Le prime menzioni del cancro come malattia nella CSI

Sin dai tempi della Russia antica, quando c'erano le prime menzioni negli annali della malattia del cancro, la malattia divenne solo più rilevante, specialmente nel ventesimo secolo.

Nel 1903, una nuova branca della medicina, l'oncologia, si formò in Russia, e dopo l'istituto, che indagò sul trattamento delle malattie del cancro. Il cancro non era la minaccia più pericolosa in quel momento, ma quando l'aspettativa di vita aumentava, cominciava a verificarsi più frequentemente nella pratica medica. Sono stati istituiti centri scientifici, istituti, dispensari oncologici e ospedali, sono stati organizzati controlli di routine ogni anno al fine di individuare i sintomi della malattia in una fase precoce, che è più suscettibile al trattamento. Oggi, sfortunatamente, il problema della crescita del cancro non è scomparso ed è molto rilevante.

Il cancro è apparso per colpa dell'uomo

La natura non è da biasimare per il verificarsi del cancro

15/10/2010 alle 16:38, visualizzazioni: 40,285

Il cancro è una malattia moderna causata dall'uomo, causata da fattori quali l'inquinamento, lo stile di vita e la dieta moderni, i ricercatori dell'Università di Manchester (UM) ne sono convinti. Nei tempi antichi, raramente si ammalavano.

Lo studio degli antichi resti e della letteratura dell'Antico Egitto e della Grecia, nonché di periodi precedenti - eseguiti presso il Centro di Egittologia Biomedica nella UM e pubblicati su "Nature" - è la prima diagnosi istologica di cancro nella mummia egiziana.

La scoperta di un solo caso di questa malattia nello studio di centinaia di mummie egiziane, insieme ai pochi riferimenti al cancro nella "letteratura", mostra che anticamente il cancro era estremamente raro. I tassi di incidenza del cancro hanno cominciato ad aumentare in maniera massiccia dalla Rivoluzione industriale. In particolare, la diffusione del cancro infantile dimostra che la diffusione della malattia non è legata al fatto che le persone hanno iniziato a vivere più a lungo.

La professoressa Rosalie David, della Facoltà di scienze della vita della UM, afferma: "Nelle società industrializzate il cancro occupa il secondo posto dopo le malattie cardiovascolari come causa della morte.Non c'è nulla in natura che possa causare il cancro. Abbiamo studiato questo problema in una profonda retrospettiva storica - abbiamo guardato alla storia di molti secoli ".

Il professor Michael Zimmerman diagnosticò il cancro del retto in una mummia sconosciuta di una persona "ordinaria" che viveva nell'oasi di Dakhla durante il regno dei Tolomei (200-400 d.C.).

Secondo Zimmerman, "nella società antica, di norma, non c'è alcun intervento chirurgico, quindi qualsiasi evidenza di cancro dovrebbe rimanere" intatta ". L'effettiva assenza di tumori maligni nelle mummie dovrebbe essere interpretata come conferma della loro rara occorrenza nei tempi antichi."

Le prove del cancro nei fossili animali, nei primati disumani e nei primi umani sono troppo poche - solo poche dozzine di esempi per lo più controversi tra i fossili animali. Certamente, il cancro metastatico di origine sconosciuta è stato trovato nel fossile di Edmontosaurus (Edmontosaurus). Diverse neoplasie maligne sono state registrate in primati non umani, tuttavia, molti dei tipi di cancro comunemente trovati negli adulti moderni non sono stati trovati tra di loro.

Le prime descrizioni delle operazioni per rimuovere il cancro al seno e altri tipi di tumori apparvero solo nel 17 ° secolo. Mentre i primi rapporti nella letteratura scientifica su specifici tipi di cancro hanno cominciato ad apparire negli ultimi 200 anni. Gli esempi includono rapporti di cancro scrotale in spazzacamini nel 1775, cancro nasale in sniffers del tabacco nel 1761 e malattia di Hodgkin (linfogranulematoz, granuloma maligno) nel 1832.

Cancro. La mia storia è dalla prima visita al terapeuta alla diagnosi.

Ora, ripristinando alcuni momenti nella mia memoria, posso solo consigliarne uno. Se hai infiammato almeno un linfonodo e, inoltre, se non fa male, corri dal medico.
Ho scoperto per la prima volta nei miei linfonodi inguinali, da qualche parte nel febbraio 2014, anche mio marito li ha notati. Ma né lui né io abbiamo tradito questo valore. Prima di tutto, sono una persona molto magra, e piccoli piselli nel mio inguine, saldi al tatto, non hanno destato sospetti in me. Non mi davano fastidio, non mi ferivano, lo stato di salute era eccellente, non c'era temperatura. E in generale, non pensavo che questi piccoli piselli fossero per niente linfonodi. Erano troppo piccoli e, secondo la mia opinione sbagliata, il linfonodo infiammato dovrebbe ferire.
Così era febbraio, marzo, aprile. Nulla è cambiato, i piselli erano a posto, lo stato di salute è rimasto eccellente. Nei primi giorni di maggio i miei linfonodi sotto le ascelle erano infiammati, non mi facevano male, ma mi stavano disturbando. Dopo le vacanze, precisamente il decimo giorno, mi sono precipitato dal chirurgo. Fu lui a confermare che i linfonodi erano infiammati sia all'inguine che sotto le ascelle. Ha dato un sacco di indicazioni per le analisi del sangue. Antibiotici prescritti
Un giorno dopo, l'11 maggio, i miei linfonodi si infiammarono sotto il mio collo e iniziarono a farmi male. Questo mi ha calmato un po ', dal momento che fanno male, significa che l'infezione è ancora. È da questo numero che è apparso il primo post sulla malattia nel mio LJ.
12 maggio, ho donato il sangue
Il 14 maggio presi un biglietto per uno specialista di malattie infettive e un oncologo. Quanto terribile mi è sembrato allora l'oncologo. Ricordo che ero in fila per l'ufficio, ero il più giovane, e le vecchie e i nonni mi guardavano. Una nonna ancora non lo sopportava e ha chiesto cosa stavo facendo qui così giovane. E non sapevo cosa dirle, ma ero sicuro di aver avuto qualche tipo di infezione, sì, qualsiasi cosa, ma non il cancro.
16 maggio, ero al ricevimento di una malattia infettiva. Di nuovo hanno dato un sacco di test per l'HIV, la sifilide, l'epatite e così via. E antibiotici prescritti.
21 maggio, ero alla reception dell'oncologo. Il mio caso ha portato il dottore in uno stato di torpore. Lei non lo sapeva con me. Non sapevo se fosse oncologico. Il dottore ha provato a scoprire quali cambiamenti si sono verificati nel mio stato di salute. C'è qualche debolezza o sudorazione. Ma mi sentivo benissimo! Nessun cambiamento Niente di male o fastidio. Se togliessi i momenti estetici sotto forma di linfonodi ingrossati, probabilmente non capirò che sono malato. Anche gli ultrasuoni non hanno mostrato nulla, tranne che i miei linfonodi sono di struttura omogenea.In generale, l'oncologo mi ha rimandato alla malattia infettiva e ha detto che guarisce, se non aiuta, allora vieni. E sono stato trattato con antibiotici.

Il 27 maggio, lo specialista in malattie infettive ha affermato che l'ulteriore uso di antibiotici non ha senso, non c'è risultato e non lo sarà. Ha detto questo quando, in effetti, mi hanno dato due di questi antibiotici per due settimane, e non potevo sopportarlo, ho cominciato a sentirmi male e vomitare, e ho avuto bruciore di stomaco. Due settimane di antibiotici. E zero risultati! Tutti i test di infezione erano negativi, HIV negativo. Certo, non sono un dottore, ma in questa fase ho due domande. Primo, perché mi hanno dato antibiotici per così tanto tempo, mentre aumentavo la dose, se non ci fossero stati progressi? E il secondo è il motivo per cui sono stato iniettato antibiotici se i test per l'infezione non erano pronti. Non sarebbe stato possibile attendere i risultati dei test che sono stati presentati, rilevare l'infezione e pungere l'antibiotico mirato specificamente a esso. E sono stato tagliato in anticipo con un antibiotico ad ampio spettro. Mentre per me queste due domande rimanevano aperte, era possibile che fosse necessario farlo, forse il dottore aveva torto. A questo punto, le mie speranze hanno cominciato a evaporare. I pensieri di cancro cominciarono ad affiorare nel mio cervello, ma non volevo crederci, semplicemente perché non poteva essere.

A questo punto, voglio sottolineare che se la proteina C reattiva è elevata nel tuo esame del sangue biochimico, quindi emettere l'allarme. Nel mio caso, ad un tasso fino a 5, avevo una cifra di 96. E i dottori non capivano perché fosse così costoso. Dopo essere stato nel reparto di chemioterapia intensiva per quasi due mesi, ho avuto molti vicini, molte storie, ma quelli che avevano medici non potevano fare una diagnosi e sono stati trattati con antibiotici per un anno e mezzo, per un anno. Anche la proteina C reattiva era elevata e anche i medici non sapevano perché. E trattato e trattato! Hanno prescritto ogni sorta di riscaldamento, il che è impossibile quando si diagnostica il cancro. Quindi, se hai un alto livello di proteine ​​reattive, i medici non capiscono perché, ti stanno trattando e il trattamento non funziona, non aspettare. Non perdere tempo!
Il 28 maggio, mi sono rivolto a un oncologo pagato al Nordin Medical Center. Lo stesso giorno mi è stata fatta una puntura linfonodale (hanno perforato il linfonodo con un ago, hanno prelevato il sangue per l'analisi). Il 3 giugno doveva essere il risultato. Forse questa è una coincidenza, ma il giorno dopo, il mio collo si è trasformato in qualcosa. Tutti i linfonodi del collo aumentarono, un po 'più tardi saltarono fuori e dappertutto, dove sono. Ho lentamente trasformato in una rana)
3 giugno, siamo arrivati ​​con mio marito per i risultati. Non c'è stato alcun risultato, non ha funzionato per loro (l'oncologo ha detto che il linfonodo dovrebbe essere tagliato e poi mio marito era imbarazzato che si offrivano di tagliarci in anestesia generale, che una squadra di rianimazione sarebbe stata ordinata appositamente per me, e tutto questo piacere costava 4 milioni di rubli bielorussi o circa 14000 rubli russi: sebbene io e mio marito stessimo leggendo, questa è l'operazione più semplice e viene svolta in anestesia locale, ma in generale i dubbi ci hanno travolti.
Al momento, contattando il centro medico Nordin, considero lo spreco di tempo.
Quindi, vivendo in Bielorussia, c'è solo un posto dove è necessario correre per confermare la diagnosi, o per il trattamento dell'oncologia, questo è il Centro Repubblicano Scientifico e Pratico di Oncologia e Radiologia. Alexandrov. Sempre più da nessuna parte dove correre. Ci sono raccolti i migliori medici, la migliore attrezzatura!
È qui che ci siamo rivolti il ​​4 luglio 2014. C'è un ufficio specializzato esclusivamente in linfomi, dopo pranzo il professore guida l'accoglienza. Se omettiamo i dettagli, ci è stata assegnata una biopsia il 12 luglio. Se ci fossimo voluti un po 'prima, avremmo tempo per una biopsia e 5 numeri. Mi è stato detto che avrebbero tagliato la cervicale l / y, dal momento che è il più informativo.
Il 12 giugno, il mio linfonodo è stato tagliato in anestesia locale, nel mio caso, icecoin.
16 giugno, i primi risultati di una biopsia - Ho linfoma (bel nome per la diagnosi di cancro)
Da quel giorno sono stato assegnato alla TAC con amplificazione, risonanza magnetica, ecografia. Che ha mostrato danni a tutti i gruppi di linfonodi periferici, nonché danni alla pleura polmonare. Era un F grasso, enorme e grasso!
Il 2 luglio è stata ottenuta la biopsia del linfonodo finale - un linfoma da precursori delle cellule T e la leucemia in questione. È necessario prendere il midollo osseo, se ci sono più cellule tumorali in esso di 25, allora ci sarà la leucemia. Sono registrato per biopsia del midollo osseo del midollo.
4 luglio Biopsia del midollo osseo del midollo osseo
Il 7 luglio, sapremo i risultati della biopsia trephine, il midollo osseo è interessato (la presenza di cellule esplosive è 28 (Per chiarire la diagnosi, ci viene inviata una seconda biopsia del midollo osseo, ma saranno già prelevate dallo sterno o dalla puntura sternale.
E l'8 luglio, ho tra le mani una diagnosi accurata del linfoma linfoblastico dai precursori delle cellule T, stadio 4. Bene, cosa posso dire. Sono riuscito a ammalarmi di una malattia molto rara. Il trattamento è lungo e lungo. Con ciò, come dice il medico, con la mia diagnosi degli stadi 1,2 e 3, c'è solo sulla carta. Ma in pratica, tutti i pazienti ricevono esattamente lo stadio 4.

L'11 luglio 2014 mi hanno inserito nel reparto di chemioterapia intensiva presso il Centro scientifico e pratico repubblicano di oncologia e radiologia. Ed è da quel giorno che ho iniziato la mia trasmissione in ospedale.

La cosa più importante è non farsi prendere dal panico! Calmati! Una diagnosi accurata in oncologia è un aspetto molto importante. La diagnosi sbagliata è la chimica nominata sbagliata! E questo è un veleno che ti avvelenerà, ma non ci sarà alcun risultato. Quindi la diagnosi corretta è molto importante.
E il secondo è che dovresti fidarti del tuo dottore. Esegui tutti gli appuntamenti, prendi tutte le pillole. E prima di prendere una pillola dal kit di pronto soccorso in bocca, chiama il medico e chiedi se riesci a berla! La sfiducia nei confronti del medico non farà altro che scuotere il sistema nervoso, quindi prendi sul serio la scelta delle istituzioni mediche e, di conseguenza, del medico. Leggi le recensioni, cerca i forum, in generale, Internet ti aiuterà.

Storia del cancro come una malattia

La storia dell'oncologia ha più di mille anni. Neoplasie maligne si trovano anche sulle ossa dei dinosauri fossili e mummie con segni di cambiamenti cancerogeni sono state trovate in antiche sepolture dell'America precolombiana.

La cultura funeraria dell'antico Egitto, grazie alla capacità di preservare non solo corpi mummificati, ma anche organi separati, ha permesso di rilevare casi di tumori cancerogeni dei tessuti molli e degli organi interni anche in rappresentanti di questa cultura. In almeno un caso, i segni di cancro ovarico si trovano nei resti antichi. Il papiro antico contiene informazioni su numerosi tumori benigni: idrocele, ogni sorta di ernia, casi di aumento del seno negli uomini e simili. Gli studi sulla mummia M1, da una sepoltura datata all'incirca nel 250 aC, che è conservata nel Museo Archeologico di Lisbona, hanno rivelato il cancro alla prostata con numerose metastasi alle regioni lombari e toraciche della colonna vertebrale, oltre al femore e all'omero.

Descrizioni di case history, simili ai loro sintomi di cancro, si trovano non solo nei papiri dell'antico Egitto. Trattati dell'antica Cina, in India, le tavole cuneiformi di Babilonia contengono riferimenti a malattie terribili e incurabili, caratterizzate dalla presenza di tumori di diverse dislocazioni con e senza espressioni.

Le persone sono sempre state malate. All'alba della civiltà, le terribili malattie incurabili erano percepite come una punizione celeste, e quindi - i riferimenti ad esse nelle fonti primarie sono descrittivi, di regola, il trattamento, se applicato, è sintomatico, non si sa di tentativi di raccogliere dati statistici, analizzarli e sistematizzarli. Grecia antica.

Il padre della medicina - Ippocrate (460-377 aC), nel suo lavoro "Carcinoma" - descriveva in modo più completo il quadro clinico di un tumore al seno maligno in una donna. Notò la somiglianza della forma di un neoplasma maligno con la forma di un artropode gonfio, e le navi gonfie che alimentavano il tumore ricordavano gli artigli collocati in un formidabile avvertimento. Perché le malattie di questo tipo e ha preso il nome dal greco karkinos - granchio, cancro.

Abbiamo affrontato il problema del trattamento del cancro del Gallo e di Celso (30 aC), che ha registrato la clinica delle metastasi del cancro nei linfonodi.

Osservando la sofferenza dei malati di cancro, gli antichi scienziati e guaritori hanno cercato non solo di descrivere il decorso della malattia, ma anche di trovare i migliori metodi di trattamento. Purtroppo, il livello di sviluppo della scienza e della medicina di quel tempo non permetteva di determinare la causa della terribile malattia, ei metodi radicali (rimozione chirurgica del tumore) non sempre davano risultati positivi.

Nonostante la ricerca approfondita, le cause del cancro sono rimaste sconosciute per molto tempo. I casi di cancro della pelle dello scroto negli spazzacamini descritti dal chirurgo inglese P. Pott nel 1775, causati dal costante contatto con i prodotti della combustione, hanno permesso di derivare una teoria professionale sull'origine del cancro.

In Russia è stata condotta un'ampia ricerca sul cancro. Quindi "Guida alla pratica medica" descrive i sintomi e le manifestazioni della malattia. I tumori sono divisi in "nascosti", cioè nascosti sotto la pelle e "con espressioni". Le ragioni per lo sviluppo di tumori maligni sono descritte: irritazione esterna, uso di droghe di azione grossolana, costante "attrito e contrazione" dei sigilli che sono apparsi, così come "prolungati disturbi mentali". Come trattamento, la guida suggerisce l'assunzione di infusi di varie erbe e radici. Oltre al trattamento, sono descritte le misure di prevenzione:

  • Evitare di applicare alle ferite e ai "sigilli" di bendaggi e lozioni taglienti, appiccicosi e stretti;
  • Per ridurre il consumo di forti bevande alcoliche, una grande quantità di spezie, evitare cibi piccanti e troppo caldi;
  • Elimina l'influenza di "aria calda";
Fai attenzione all'agitazione emotiva, alla stitichezza e ai "movimenti eccessivi del corpo", combinando la prevenzione con l'uso di farmaci anti-cancro.

M. L. Knobh nel 1740. La prima dissertazione fu scritta sul tema: "Cancro del seno sinistro, osservazione e trattamento". Nel suo lavoro, M. L. Knobh, in piena conformità con gli insegnamenti di Ippocrate, divise i tumori cancerosi in "nascosto" e manifestato.

Nel Medioevo, i chirurghi erano considerati più dagli artigiani della medicina che dagli scienziati. Il lavoro "Cancro al seno sinistro, sorveglianza e trattamento" è diventato uno dei primi a difendere il diritto alla chirurgia in generale e l'oncologia in particolare per essere considerata la branca alberghiera della medicina, e non un mestiere maleducato.

Nel 1773, il chirurgo T. Eime, nella sua descrizione di un'operazione per rimuovere il suo seno sinistro da un tumore, scrisse: "Il tumore pesava 10 sterline farmaceutiche complete" (circa 730 g). Il lavoro fornisce una descrizione dettagliata della struttura cellulare del tumore, rendendo possibile definirlo come un adenoma fogliare.

Nel 1798, il medico russo I. Filippovich nel 1798 descrisse dettagliatamente il quadro clinico del cancro gastrico con perforazioni in un paziente maschio di 28 anni. Nel suo lavoro, Fillipowitz parla del compito principale della scienza: servire il bene e la salute di una persona, e le attività di vari "guaritori" equivalevano all'omicidio.

Il chirurgo Vyazemsky nel suo manuale medico del 1739 fornisce un metodo dettagliato per curare un tumore del cancro con la sua rimozione tempestiva.

Verso la metà del XIX secolo, nel processo di sviluppo significativo dell'anatomia patologica e dell'invenzione del microscopio, ci fu un salto significativo nella ricerca e nel trattamento dei tumori.

Gli studi di Bish nel 1801 e Muller nel 1838 permisero di riconoscere la struttura cellulare interna dei tumori del cancro, per isolare in essi la base, costituita da tessuto connettivo e cellule capaci di divisione (stroma) e cellule del parenchima. È stata avanzata un'ipotesi sull'aspetto spontaneo e improvviso delle cellule tumorali in un organismo sano.

Lo scienziato tedesco Rudolf Ludwig Karl Virkhov ha sviluppato una teoria della patologia cellulare (cellulare) durante la ricerca, che ha completamente liberato la medicina dal ragionamento speculativo e dalle ipotesi sulla natura dei tumori cancerosi. Dal punto di vista di Karl Virkhov, la parte principale dei tumori osservati e descritti è sorto a seguito di lesioni o altre gravi irritazioni da parte di azioni esterne. È stato dimostrato che una cellula cancerosa emerge da una cellula di un organismo sotto l'influenza di fattori esterni irritanti.

Il caso Virchow è stato continuato dal suo seguace e studente - Julius Conheim.
Gli scienziati russi P. I. Kubasov (1889), D. I. Ivanovsky (1892), V. V. Podvysotsky (1908), I. I. Mechnikov (1910) nelle loro opere hanno avanzato la teoria dell'origine virale di determinati tipi di tumori.

Nel 1904, il primo laboratorio al mondo che studiava ceppi tumorali fu creato in Russia sotto la guida di A.P. Braunstein.

Gli esperimenti sugli animali hanno rivelato molto nel campo dello studio dei tumori maligni. Sulla base delle osservazioni di P. Pott, i ricercatori giapponesi Ichikawa e Yamagiva nel 1915-1916 condussero esperimenti per determinare l'effetto sul contatto con sostanze cancerogene sullo sviluppo di tumori del cancro - aflatossine, composti di ammino-azoto, composti nitro, ammine cicliche, ecc.
È stata determinata la cancerogenicità dei raggi X e delle sostanze radioattive.

Un numero di virus animali che causano lo sviluppo di tumori maligni sono stati scoperti: il virus del cancro al seno di topi Bitner, 1936; coniglio papilloma virus Shoupa, 1933; virus topi leucemia Gross, 1951; virus "polyoma" Stuart, 1957, e molti altri tipi di virus.

Supportato l'ipotesi della natura virale del cancro Mechnikov e N.F. Gamaleja.
Il padre dell'oncologia sperimentale e clinica russa è giustamente considerato come N.N. Perov, che ha pubblicato nel 1910 il manuale "The General Doctrine of Tumors". Nelle sue opere Perov descrizione esatta delle condizioni precancerose.

In parallelo con lo studio a livello cellulare, gli scienziati di tutto il mondo hanno fatto osservazioni epidemiologiche sulla delucidazione dei principali fattori che influenzano lo sviluppo del cancro negli esseri umani. Nel corso di osservazioni e analisi a lungo termine, sono state identificate una serie di condizioni climatiche, occupazionali, sociali e di vita, la cui coincidenza specifica potrebbe portare ad un brusco salto nel numero di casi di tumore clinicamente registrati tra la popolazione.

Nella Russia sovietica, studi condotti nello studio della patogenesi dei tumori, in particolare, relativi alla determinazione del ruolo dei disturbi del sistema nervoso nel processo tumorale, sono stati condotti da M.K. Petrova, A.A. Soloviev, S.I. Lebedinsky e altri.

Nel 1948, Zilber L. A. ha condotto una ricerca nel campo dell'immunologia dei tumori tumorali e della determinazione della specificità degli antigeni tumorali. A. A. Bogomolts e R.E. Kavetsky ha studiato il ruolo del tessuto embrionale - il mesenchima nel processo di comparsa e sviluppo di neoplasie, nonché l'essenza della relazione tra un tumore maligno e l'organismo ospite.

Nel corso di uno studio dettagliato delle cause dei tumori LA Zilber ha sviluppato un concetto di virusogenetica dell'oncologia.

La prima istituzione medica specializzata nel trattamento di pazienti oncologici in Russia fu l'Istituto Morozov aperto nel 1904 con fondi privati. Successivamente, è diventato l'Istituto di tumori di Mosca P.A. Gertsen. Dal 1926 è attivo l'Istituto di Oncologia di Leningrado, aperto su iniziativa di Nikolaj Nikolaevich Petrov. Centro di ricerca sul cancro dell'Accademia russa di scienze mediche intitolato N. N. Blokhina ha aperto nel 1951. Oltre alle istituzioni centrali, ci sono istituti e cliniche private di oncologia nelle regioni.

Un sistema chiaro e ben coordinato di assistenza onologica delle istituzioni pubbliche e private fornisce un complesso di misure preventive e moderni metodi di diagnosi precoce della malattia, oltre a fornire metodi efficaci per il trattamento dei pazienti oncologici.

In questa fase, l'oncologia continua a prosperare. Migliorare il trattamento dei tumori del cancro. Ora, oltre ai metodi chirurgici e radiologici, vengono attivamente utilizzate varie opzioni di chemioterapia.

Oncologia ha ricevuto un secondo respiro a causa dello sviluppo di oncoimmunologia e oncogenetica. Ricerca attiva di nuovi vaccini e metodi più sottili di terapia genica. E sebbene la malattia non sia ancora sconfitta, l'attuale livello di sviluppo della scienza medica in generale e dell'oncologia in particolare consente all'umanità di guardare con coraggio al futuro.