Utero cervicale leucoplachia - come è pericolosa una malattia, come riconoscerla e curarla?

La leucoplachia cervicale è una lesione della mucosa dell'organo. Sulla sua superficie, si formano delle escrescenze, che nelle fasi successive della patologia possono essere rilevate mediante esame in una sedia ginecologica. Il pericolo della malattia risiede nell'elevato rischio di trasformazione in cancro.

La leucoplachia cervicale è un cancro o no?

Vedendo una diagnosi simile nella conclusione del dottore, le donne non sempre immaginano cos'è la leucoplachia. Per capire l'origine del nome della malattia, puoi provare a tradurre il termine. Tradotto dal greco, "leukoplakia" è una "targa bianca". Tali formazioni possono essere viste sulla superficie della mucosa della cervice. Sono il risultato dell'ispessimento dell'epitelio superficiale, si elevano al di sopra del livello del tessuto.

Per sua natura, la leucoplachia cervicale non si applica alle formazioni oncologiche. Dato questo fatto, i medici non attribuiscono la malattia all'oncologia. Tuttavia, esiste il rischio di una transizione da malattia a cancro. In alcuni casi, la formazione può essere fissata nel canale cervicale. Secondo le statistiche, la leucoplachia rappresenta circa il 5% di tutte le patologie della cervice.

La leucoplachia cervicale è più spesso esposta a donne in età riproduttiva, tuttavia, i casi di malattia sono possibili anche nelle ragazze. A seconda del grado di danneggiamento della membrana mucosa, dell'interruzione della struttura cellulare, si distinguono i seguenti tipi di leucoplachia:

Leucoplachia cervicale senza atipia

Spesso questa forma di patologia è considerata come un processo in background. In alcuni casi, i medici usano un altro termine - semplice leucoplachia cervicale. Che cosa è - i pazienti spesso non lo sanno. Questa diagnosi viene effettuata quando, durante l'esame, la cheratinizzazione viene rilevata sulla superficie della mucosa della cervice, e lo strato epiteliale è ispessito. Una caratteristica speciale è il fatto che le cellule degli strati basali e parabasali non subiscono cambiamenti.

Leucoplachia con atipico cervicale

Avendo affrontato la definizione di "leucoplachia della cervice", che cosa significa, è necessario parlare del suo tipo separato - forma atipica. È caratterizzato da tali cambiamenti quando le crescite biancastre iniziano ad accumularsi l'una sull'altra sulla superficie della mucosa. Di conseguenza, la superficie della cervice diventa irregolare e le lesioni leucoplachiche si alzano sopra la mucosa. Tali cambiamenti sono evidenti durante un esame di routine in una sedia ginecologica.

Quando si esegue la microscopia di un campione del tessuto interessato, i medici rilevano le cellule mutate della mucosa. Hanno una dimensione maggiore, una struttura diversa. In assenza di terapia, una rapida crescita del focus è osservata come risultato della divisione cellulare. Le placche biancastre coprono gradualmente l'intera superficie della cervice, interrompendo il suo funzionamento, causando un quadro clinico appropriato.

Che cos'è la leucoplachia cervicale pericolosa?

Spiegando alle donne che cos'è la leucoplachia cervicale, le conseguenze di questa malattia, i medici evidenziano l'alto rischio della sua trasformazione in cancro. Inoltre, le lesioni cervicali possono influire negativamente sul lavoro dell'utero stesso - spesso infertilità e compromissione della funzione riproduttiva sono spesso diagnosticate in donne con una patologia simile. Inoltre, c'è un alto rischio di attaccare un'infezione, che è irto dello sviluppo di un processo infiammatorio nel bacino.

Leucoplachia cervicale - cause

Cercando di scoprire perché si forma la leucoplachia della cervice, causa della malattia, i medici inizialmente cercano di eliminare i fattori endogeni. La distruzione del sistema ormonale e immunitario spesso influisce sulla violazione della relazione funzionale tra l'ipotalamo, l'ipofisi e il sistema riproduttivo. Di conseguenza, i processi iperplastici iniziano nei genitali.

Inoltre, secondo i medici, la leucoplachia della cervice si sviluppa spesso a seguito di processi infettivi e infiammatori:

Spesso la patologia si presenta come un processo in background per le seguenti infezioni del sistema riproduttivo:

  • clamidia;
  • micoplasmosi;
  • ureaplasmosis;
  • herpes;
  • papillomavirus umano.

Lo sviluppo di leucoplachia e lesioni traumatiche della mucosa della cervice:

  • aborto chirurgico;
  • raschiando;
  • chirurgia sull'utero.

I sintomi della leucoplachia cervicale

Sintomi specifici, segni di leucoplachia cervicale, che potrebbero essere facilmente utilizzati per determinare la malattia, sono spesso assenti. Nella maggior parte dei casi, la malattia viene diagnosticata da un medico al successivo esame preventivo. Solo in alcuni casi ci sono sintomi che possono indicare la leucoplachia:

  • aumento delle perdite vaginali;
  • l'apparizione di perdite vaginali sanguinanti dopo il sesso;
  • dolore nell'addome inferiore;

Quando un agente infettivo è attaccato, compaiono sintomi specifici:

  • prurito e bruciore nella vagina;
  • dolore durante il sesso;
  • perdite vaginali anormali con un odore sgradevole.

Leucoplachia cervicale - cosa fare?

Una volta rilevata la leucoplachia cervicale, è necessario iniziare il trattamento immediatamente. Dato l'alto rischio di trasformazione in cancro, i medici consigliano di cercare aiuto al primo sospetto di patologia. Inizialmente, i medici dirigono il trattamento per eliminare il processo infiammatorio, se presente, e altri fattori provocatori. Per quanto riguarda la lesione della mucosa stessa, i medici cercano di influenzarla ed escludere un'ulteriore diffusione. La rimozione può essere eseguita utilizzando:

  • laser;
  • onde radio;
  • intervento chirurgico

Rimozione delle onde radio della leucoplachia cervicale

La leucoplachia focale della cervice è ben curabile con la terapia con onde radio. L'essenza della tecnica consiste nell'impatto senza contatto sulla lesione con un elettrodo speciale. Il medico lo inserisce nel canale cervicale e elabora il tessuto interessato. Come risultato del riscaldamento, il liquido evapora dalle cellule patologiche e vengono distrutti. Questo metodo ha molti vantaggi:

  • indolore;
  • eliminazione del danno al tessuto sano;
  • nessuna cicatrice nel sito di trattamento dopo la guarigione.

Leucoplachia cervicale - trattamento laser

Determinando come trattare la leucoplachia della cervice in un caso particolare, i medici spesso scelgono la terapia laser come metodo. La procedura viene eseguita senza contatto durante la prima fase del ciclo mestruale e non richiede anestesia preventiva. Il medico invia un raggio laser all'area interessata con un dispositivo speciale. Evapora completamente le cellule anormali dalla superficie della mucosa, sigillando i vasi sanguigni danneggiati. Questo è il modo in cui viene eseguita la leucoplachia cauterica della cervice.

La possibilità di sanguinamento dopo la procedura è esclusa. Sulla superficie si forma un film di coagulazione che impedisce la penetrazione dell'infezione. I vantaggi del metodo includono:

  • indolore;
  • alta efficienza;
  • l'assenza di tessuto cicatriziale nel sito chirurgico;
  • rigenerazione veloce.

Leucoplachia del collo uterino - trattamento con rimedi popolari

La malattia uterina della leucoplachia uterina non è soggetta al trattamento con metodi diffusi. Douching, l'introduzione di tamponi con le erbe non è utile, ma contribuisce alla diffusione del processo patologico e alla formazione di cellule atipiche. Studi scientifici hanno dimostrato che le erbe medicinali utilizzate, le infusioni e i decotti influenzano il metabolismo nei tessuti, causando la crescita di cellule anormali, causando lo sviluppo di displasia.

Leucoplachia cervicale - chirurgia

La mancanza di effetto del trattamento, la presenza di lesioni di grandi dimensioni è un'indicazione per l'intervento chirurgico. La conizzazione della cervice con leucoplachia è uno dei metodi di trattamento chirurgico. Implica l'escissione del tessuto interessato attorno al perimetro del danno. Di conseguenza, il medico rimuove l'area, che ha la forma di un cono, da cui il nome dell'operazione. La rimozione simile della leucoplachia della cervice viene eseguita con ampie lesioni dell'organo. In presenza di cellule atipiche, ricorrono alla rimozione di parte dell'utero.

Leucoplachia cervicale: cos'è, può svilupparsi nel cancro e come può essere trattato?

La parola "leucoplachia" è formata da due parole greche che significano "targa bianca". Ha cominciato ad essere utilizzato in medicina nel 1887 e da allora è stato tradizionalmente utilizzato nella medicina domestica per determinare i processi associati all'eccessiva cheratinizzazione degli strati epiteliali. Vediamo cos'è questa malattia - leucoplachia cervicale?

Questa è una condizione anormale in cui si sviluppa eccessiva cheratinizzazione (accumulo di cheratina) di epitelio multistrato che riveste la superficie della cervice. Medici e morfologi stranieri parlano più spesso di discheratosi cervicale, cioè della violazione della formazione di cheratinociti - cellule epiteliali morte.

Prevalenza e metodi di prevenzione

La patologia descritta è rilevata nell'1,1% di tutte le donne. Tra le altre malattie del collo, la sua quota è del 5,2%. Più spesso, questa diagnosi è registrata nei pazienti con ciclo mestruale alterato - nel 12%.

Nonostante la bassa frequenza di insorgenza della malattia in ginecologia, è necessario seguire le misure per prevenirlo. Infatti, quasi un terzo paziente con leucoplachia sviluppa in seguito il cancro cervicale.

Prevenzione:

  • diagnosi tempestiva dell'ectopia cervicale e suo trattamento;
  • trattamento delle infezioni virali e microbiche;
  • vaccinazione contro il papillomavirus umano;
  • l'uso del preservativo è raccomandato in gruppi di donne con frequenti cambi di partner;
  • trattamento dei disturbi del ciclo mestruale;
  • ispezione mirata delle donne a rischio.

Pertanto, una visita dal ginecologo almeno una volta all'anno e il rispetto di semplici norme igieniche impediranno lo sviluppo della leucoplachia in molte donne.

classificazione

La patologia può essere semplice o con atipie di cellule.

  • La leucoplachia cervicale semplice è la formazione di cellule morte sulla superficie della cervice che formano una placca. Tali cellule sono caratterizzate dall'accumulo di una proteina densa - cheratina, che, ad esempio, forma la base di unghie, capelli e si trova anche negli strati superiori della pelle. Non ci sono cambiamenti microstrutturali.
  • La leucoplachia con atipia è accompagnata non solo dalla formazione di un gran numero di cellule cheratinizzanti, ma anche da un cambiamento nella loro struttura microscopica - un aumento nel nucleo, la comparsa di nucleoli aggiuntivi, un alto tasso di divisione, disturbi della forma e così via.

Il cancro alla leucoplachia è o no?

I medici rispondono a questa domanda come segue: la leucoplachia ordinaria è solo una condizione di fondo e non si trasforma in cancro. Appartiene al gruppo di iper-e paracheratosi, cioè disturbi da cheratinizzazione. La leucoplachia atipica è una condizione precancerosa correlata alla intraneoplasia cervicale.

A seconda della prevalenza dei disturbi, la leucoplachia è classificata allo stesso modo della neoplasia cervicale. A 1 grado, l'atipia delle cellule è presente solo nel terzo inferiore dello strato epiteliale, nel secondo ci vogliono 2/3, e al terzo copre l'intero strato dell'epitelio.

Secondo la moderna nomenclatura, la leucoplachia dell'epitelio cervicale come sintomo colposcopico si riferisce a dati anomali dell'esame colposcopico.

Perché la malattia si verifica

Le cause della malattia cervicale sono divise in due gruppi:

  • endogeno (interno);
  • esogeno (esterno).

La teoria dell'origine ormonale della leucoplachia fu lanciata negli anni '60 del XX secolo. Secondo lei, la causa principale dell'iperplasia (proliferazione) dei tessuti patologici è una carenza di progesterone e un eccesso di estrogeni. Questo squilibrio ormonale si verifica a causa di disturbi dell'ovulazione nelle ovaie. L'anovulazione si sviluppa con qualsiasi disturbo nel sistema ipotalamo-ipofisario, nelle ovaie o nell'utero.

Questa condizione della cervice si verifica spesso dopo aver sofferto di una malattia infettiva dell'utero e delle appendici, specialmente sullo sfondo di una mestruazione magra (oligomenorrea).

Tra i fattori esterni, particolare importanza è attribuita alle influenze iatrogene (mediche) fisiche e chimiche. Pertanto, circa un terzo dei pazienti con leucoplachia ha ricevuto in precedenza un trattamento intensivo e spesso non necessario per la pseudo-erosione, mentre il secondo terzo è stato sottoposto a diathermocoagulazione ("bruciore") della cervice.

Quindi, chi è a rischio per lo sviluppo della leucoplachia:

  • donne con cicli mestruali irregolari, specialmente con periodi scarni;
  • pazienti che hanno subito processi infiammatori del tratto genitale (salpingite, endometrite, annessite);
  • pazienti che hanno avuto una recidiva pseudo-erosione cervicale in passato e hanno ricevuto un trattamento intensivo per questo.

Il meccanismo della malattia non è ben compreso. Sotto l'azione delle suddette ragioni, i processi di accumulo di cheratina nel rivestimento epiteliale piatto della cervice vengono attivati ​​(normalmente, non si cheratinizza). Le cellule epiteliali sono lentamente riorganizzate, il loro nucleo e altri elementi interni si disintegrano, si verifica la perdita cellulare di glicogeno. Di conseguenza, si formano le squame di corno.

Leucoplachia può essere combinata con ectopia cervicale. In questo caso, la leucoplachia focale della cervice si verifica durante l'epidermizzazione (guarigione) dell'ectopia, quando l'epitelio multistrato inizia a crescere sulla superficie danneggiata. A questo punto, possono apparire foci patologici singoli o multipli.

Segni clinici e diagnosi

Molto spesso, la malattia procede di nascosto, senza essere accompagnata da alcuna lamentela. Solo alcuni pazienti sono preoccupati per l'abbondante sbiancamento e per lo scarico sanguinoso dalla vagina durante il contatto sessuale. Non c'è dolore nella leucoplachia.

A causa del decorso asintomatico, un esame completo di una donna è di particolare importanza, soprattutto se appartiene a un gruppo a rischio.

Quando intervistare chiarisce la natura del ciclo mestruale, le malattie passate, inclusa la pseudo-erosione. Risulta come è stata trattata la pseudo-erosione.

La diagnosi di leucoplachia cervicale si basa sui due metodi più informativi:

La sconfitta sembra un film bianco o placche facilmente rimovibili sotto forma di ciuffi, compattati, con bordi chiaramente visibili. Questi sintomi della leucoplachia cervicale dipendono dallo spessore dello strato corneo. Sotto di esso ci sono brillanti fuochi di colore rosa, che corrispondono alle dimensioni attuali del danno. I focolai di leucoplachia possono essere piuttosto piccoli e possono occupare una vasta area, spostandosi anche sulle pareti della vagina.

Durante la colposcopia, la leucoplachia ha l'aspetto di un'area non dipinta con iodio, coperta da piccoli punti rossi. Questi punti sono escrescenze del tessuto connettivo che giace sotto l'epitelio, nel quale passano i capillari. L'attenzione patologica stessa non ha vasi. I fili rossi del capillare creano uno schema a mosaico specifico. Il test di Schiller per la leucoplachia è negativo.

Per diagnosticare un tumore maligno della cervice nella leucoplachia, viene presa una impronta sulla superficie dell'epitelio. Tuttavia, questo metodo non è sempre informativo, perché, a causa della cheratinizzazione, gli strati profondi dell'epitelio non entrano nello striscio, dove avviene la trasformazione cellulare.

Pertanto, il metodo diagnostico principale è la biopsia. Per la ricerca qualitativa, è necessario eseguire una biopsia con coltello (usando un bisturi) proprio da una sezione modificata del collo. Pertanto, questa procedura viene eseguita sotto il controllo della colposcopia.

La patologia può verificarsi non solo sulla cervice, ma anche nel canale cervicale. Pertanto, è necessario simultaneamente con la biopsia per curare la membrana mucosa del canale cervicale. Il materiale risultante valuta lo spessore dell'epitelio, il grado di cheratinizzazione, la perdita di glicogeno, i cambiamenti nel nucleo e nella forma cellulare e altri segni.

Uno dei metodi diagnostici più moderni è la microcolpogisteroscopia. Ti permette di entrare nel canale cervicale senza anestesia ed espansione, ispezionarne le pareti, effettuare una biopsia mirata.

Quando si esamina il materiale ottenuto con un microscopio, la presenza di atipia cellulare è molto importante. La leucoplachia cervicale senza atipia è caratterizzata da un normale rapporto di dimensioni delle cellule negli strati superficiali e profondi, tuttavia vi sono segni di eccessivo accumulo di cheratina in essi. Questo processo è chiamato discheratosi.

In caso di leucoplachia con atipia, lo strato superiore è rappresentato da discheratosi e sotto di esso è nascosto uno strato profondo in cui si trova un cambiamento patologico nelle cellule. Molti medici chiamano tale condizione un precancer morfologico.

Inoltre, al fine di chiarire le cause della malattia e la tattica del suo trattamento, viene effettuata una ricerca batteriologica per identificare virus e batteri patogeni e vengono valutati gli ormoni e gli organi genitali. Se necessario, prescrivere uno studio sullo stato immunitario - immunogramma.

trattamento

La questione di come trattare la leucoplachia della cervice nel modo più efficace non è stata ancora risolta. Sono stati proposti diversi modi per influenzare l'attenzione patologica, in particolare:

  • diatermia;
  • esposizione all'azoto liquido;
  • trattamento laser della leucoplachia cervicale con radiazioni ad alta intensità;
  • chirurgia delle onde radio;
  • trattamento farmacologico generale;
  • l'uso di droghe per via topica.

Prima di iniziare il trattamento, è necessario assicurarsi che il paziente non abbia malattie infiammatorie della vulva e della vagina causate da virus, clamidia, trichomonas, funghi. Secondo le indicazioni, trattamento con agenti antimicrobici appropriati.

Il trattamento della leucoplachia cervicale con rimedi popolari non è raccomandato. Sostanze come olio di olivello spinoso, olio di rosa canina, prodotti a base di aloe e altre ricette popolari possono aumentare la proliferazione di cellule anormali e causare la comparsa di cellule atipiche. Consigliamo alle donne di non rischiare la loro salute, ma di essere trattate secondo concetti moderni.

La medicina erboristica per leucoplachia è permessa solo per migliorare l'equilibrio ormonale, condizione generale e comprende una spazzola rossa, un utero boro, un cinquefoglia bianco. Il vantaggio può essere portato da corsi di adaptogens - citronella, Eleuterococco, Rhodiola rosea.

Droga di Cauterizzazione "Solkovagin"

Fino ad ora, è stata utilizzata la cauterizzazione chimica della leucoplachia cervicale e il farmaco Solkovagin. Questo strumento causa la coagulazione (cauterizzazione) dell'epitelio. Il farmaco penetra a una profondità di 2 mm, che contribuisce alla distruzione del focolare. Trattamento Solkovaginom indolore. Nei giovani pazienti senza nascita con leucoplachia semplice, l'efficacia di tale terapia supera il 70%.

Solkovagin ha controindicazioni, in particolare, sospetto di displasia cellulare o neoplasia maligna. Pertanto, non dovrebbe essere usato per leucoplachia con atipia.

diatermocoagulazione

Attualmente viene utilizzata anche la diatermocoagulazione - cauterizzazione ad alta temperatura. Tuttavia, questo metodo ha effetti indesiderati:

  • sviluppo dell'endometriosi al centro dell'esposizione;
  • sanguinamento durante il rigetto della crosta formata durante la coagulazione;
  • aggravamento di annessite concomitante;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • il dolore;
  • lunga guarigione;
  • spesso - recidiva di leucoplachia cervicale.

crioterapia

La crioterapia è un metodo moderno di trattamento. A basse temperature, provoca necrosi (morte) di cellule anormali. La procedura viene eseguita una volta, a seconda delle dimensioni della lesione, dura da 2 a 5 minuti. La procedura è indolore, viene eseguita su base ambulatoriale. L'efficienza raggiunge il 96%, tuttavia, le ricadute sono possibili.

Le candele sono prescritte per accelerare la guarigione e prevenire le infezioni dopo la diatermocoagulazione o la crioterapia. Sono utilizzate supposte vaginali utilizzate per ripristinare la mucosa danneggiata, con metiluracile o Depantol.

Esposizione laser

La rimozione laser della leucoplachia cervicale è il metodo di trattamento più moderno. Viene utilizzato un laser ad anidride carbonica ad alta intensità. La procedura viene eseguita senza contatto e indolore. Questo elimina la possibilità di infezione del paziente con malattie infettive o sanguinamento. Il laser vaporizza il tessuto danneggiato, formando una pellicola sottile che protegge la ferita dal sangue e dalle infezioni.

Il metodo più moderno di trattamento della leucoplachia cervicale - esposizione laser

La coagulazione laser viene eseguita su base ambulatoriale, nella prima settimana del ciclo. Immediatamente prima dell'esposizione, il collo viene colorato con la soluzione di Lugol per determinare i confini della leucoplachia. Se non viene colpito solo il collo, ma anche le pareti della vagina, nella prima fase la coagulazione laser delle lesioni sul collo viene eseguita, e un mese dopo, sulle pareti della vagina. La guarigione completa avviene circa 1,5 mesi dopo la procedura.

Terapia delle onde radio

Con la leucoplachia è possibile il trattamento con Surgitron. Questo è un apparato per la terapia a onde radio, che consente di rimuovere la messa a fuoco patologica facilmente e rapidamente.

Metodo chirurgico

Se la leucoplachia si verifica sullo sfondo di un cambiamento della forma del collo (ad esempio dopo il parto), viene utilizzato un trattamento chirurgico. Il tessuto affetto viene rimosso usando la conizzazione (coltello o laser), così come l'amputazione (a forma di cuneo o affusolata). La chirurgia plastica può essere eseguita per ripristinare la normale forma della cervice e del canale cervicale.

Di tutti i trattamenti, è preferibile la terapia laser.

La leucoplachia cervicale può passare da sola?

Sfortunatamente, la risposta a questa domanda è negativa. Senza trattamento, la leucoplachia semplice può durare a lungo, ma quando compare un atipia, la progressione della malattia accelera e può trasformarsi in un tumore maligno.

Dopo il trattamento, è necessario equilibrare la dieta, provare a consumare più proteine ​​e vitamine. Dopo aver consultato un medico, è possibile assumere integratori alimentari per migliorare l'immunità e la salute delle donne. Possono essere presi individualmente o in programmi che includono diversi componenti naturali.

Leucoplachia e gravidanza

Leucoplachia è spesso rilevata nelle giovani donne. Tuttavia, potrebbero essere interessati a sapere se la malattia impedisce il trasporto di un bambino? Posso rimanere incinta di leucoplachia?

Con cambiamenti focali, il processo del concepimento non è disturbato. Un ostacolo alla fertilizzazione può essere una violazione dell'ovulazione, che ha causato la leucoplachia, nonché le conseguenze delle malattie infiammatorie.

In alcuni casi, la gravidanza può essere difficile con una grave deformazione della cervice, ad esempio, a seguito di ripetute procedure di diaterocoagulazione, che sono state trasferite in passato a causa di recidiva di pseudo-erosione.

Quando pianifichi una gravidanza, dovresti sottoporti a un esame ginecologico completo e rimuovere la leucoplachia. Durante la gravidanza è necessaria un'ispezione periodica mediante specchietti. Con una condizione soddisfacente del collo, il parto è possibile attraverso percorsi naturali.

Leucoplachia cervicale

La leucoplachia cervicale è un limitato cambiamento patologico nell'exocervice caratterizzato da proliferazione e cheratinizzazione dell'epitelio multistrato. La leucoplachia cervicale è generalmente asintomatica; può essere accompagnato da sbiancamento significativo e secrezioni da contatto. Viene diagnosticato mediante esame della cervice negli specchi, estesa colposcopia, esame di raschiature cervicali, biopsia con esame istologico del materiale. Nel trattamento della leucoplachia cervicale, criodistruzione, coagulazione a onde radio, vaporizzazione laser a CO2, coagulazione del plasma di argon; in alcuni casi, è indicata la conizzazione o l'amputazione della cervice.

Leucoplachia cervicale

La leucoplachia (greco - leucos; plax - placca bianca) è una zona di cheratinizzazione e ispessimento dell'epitelio intestinale della cervice di gravità variabile (per tipo di ipercheratosi, paracheratosi, acantosi). Dal punto di vista macroscopico, l'immagine della leucoplachia sembra una placca biancastra che sovrasta la mucosa vaginale della cervice, a volte queste formazioni sono localizzate nel canale cervicale.

La prevalenza della leucoplachia è del 5,2% tra tutte le patologie dell'utero della cervice uterina. La malattia è più suscettibile alle donne in età riproduttiva. L'astuzia della leucoplachia è un alto rischio di trasformazione maligna dell'epitelio cervicale, che si sviluppa nel 31,6% dei pazienti. Pertanto, i problemi di diagnosi tempestiva e di trattamento della leucoplachia cervicale sono strettamente correlati al problema della prevenzione del cancro cervicale.

Cause della leucoplachia cervicale

Nell'eziologia della leucoplachia cervicale, vi sono effetti di fattori endogeni (disturbi ormonali e di regolazione immunitaria), nonché cause esogene (infettive, chimiche, traumatiche). Un cambiamento nell'omeostasi ormonale è una violazione della relazione funzionale nella catena dell'ipotalamo - ipofisi-ovaio-utero, che porta all'anovulazione, iperestrogenismo relativo o assoluto, carenza di progesterone e, di conseguenza, processi iperplastici negli organi bersaglio.

L'insorgenza della leucoplachia cervicale è spesso preceduta da processi infiammatori infettivi (endometrite, annessite), disturbi mestruali (amenorrea, oligomenorrea). Tra i fattori di fondo vi sono l'infezione da papillomavirus umano, l'ureaplasmosis, la clamidia, la micoplasmosi, l'herpes, l'infezione da citomegalovirus, la colpite non specifica e la cervicite, l'ectopia ricorrente; ridotta reattività generale e locale; vita sessuale promiscua. Lo sviluppo della leucoplachia è favorito da lesioni traumatiche e chimiche della cervice durante l'aborto chirurgico, il curettage diagnostico, la combustione di farmaci o la diatermocoagulazione dell'erosione cervicale e altri interventi aggressivi.

Sullo sfondo di fattori eziologici, vengono avviati meccanismi che causano la cheratinizzazione delle cellule dell'epitelio multistrato exocervice (normalmente non cheratinizzante). A causa del graduale riarrangiamento delle cellule epiteliali (disintegrazione dei nuclei e organoidi intracellulari), si formano squame cornee che non contengono glicogeno. I focolai di leucoplachia cervicale possono essere singoli o multipli.

Forme di leucoplachia cervicale

Per criteri morfologici, la ginecologia distingue la leucoplachia cervicale semplice e proliferativa. La leucoplachia semplice della cervice viene indicata come cambiamenti di fondo (iper- o paracheratosi). È caratterizzato da ispessimento e cheratinizzazione degli strati superficiali dell'epitelio; allo stesso tempo, le cellule degli strati basali e parabasali non subiscono cambiamenti.

Durante la trasformazione proliferativa, la differenziazione viene violata, la proliferazione cellulare di tutti gli strati, gli elementi strutturali atipici appaiono. Questa forma di leucoplachia cervicale è considerata un processo precanceroso - neoplasia intraepiteliale cervicale (CIN, displasia cervicale).

I sintomi della leucoplachia cervicale

La malattia non è accompagnata da un quadro clinico specifico e da disturbi soggettivi. Spesso la leucoplachia della cervice viene rilevata al successivo esame da un ginecologo. In alcuni casi, possono esserci segni indiretti di leucoplachia cervicale - significativa leucorrea con un odore sgradevole, scarica di contatto di una piccola quantità di sangue dopo il rapporto sessuale.

Diagnosi di leucoplachia cervicale

Durante un esame ginecologico con l'aiuto di specchi sulla cervice, vengono determinate aree bianche sotto forma di macchie o placche, spesso di forma ovale, con margini chiari, di dimensioni variabili. I fuochi di leucoplachia, di regola, si alzano leggermente sopra la superficie della copertura epiteliale invariata della cervice. La superficie delle placche può essere coperta con squame epiteliali cheratinizzate.

L'esame citologico del raschiamento cervicale rivela l'accumulo di cellule epiteliali superficiali con segni di ipercheratosi o paracheratosi. Nel caso dell'ipercheratosi, viene rilevato un gran numero di scale cheratinizzate non nucleari. Con paracheratosi, la densità e il colore del citoplasma delle piccole cellule con nuclei picnotici è migliorato.

I processi di iper- e paracheratosi impediscono la penetrazione di strati profondi dell'epitelio nella raschiatura delle cellule, in cui sono possibili proliferazione, differenziazione e atipia. Pertanto, nella diagnosi di leucoplachia, il metodo principale è la biopsia del coltello mirata della cervice e l'esame istologico del tessuto exocervix, che consente di escludere o confermare i processi tumorali, così come la neoplasia intraepiteliale cervicale (CIN). Per eliminare il cancro cervicale, il canale cervicale viene raschiato.

Con l'aiuto di una colposcopia estesa (video colposcopia), la natura e le dimensioni della lesione vengono chiarite. Quando l'imaging colposcopico mostra placche bianche con una superficie a grana fine, bordi chiari e lisci, mancanza di vasi sanguigni. Le dimensioni e la prevalenza della leucoplachia cervicale possono variare da una placca a punto singolo a più aree estese che coprono l'intero exocervice e passano alle volte vaginali. Condurre un campione di Schiller rivela siti iodio-negativi.

I test clinici e di laboratorio comprendono l'esame microscopico batteriologico degli strisci, il rilevamento della PCR e la tipizzazione dell'HPV, studi ormonali e immunologici (se indicati). Nel processo di diagnosi, la leucoplachia cervicale è differenziata dal cancro cervicale e dall'erosione cervicale. I pazienti con leucoplachia cervicale potrebbero dover consultare un ginecologo, un ginecologo e un endocrinologo.

Trattamento della leucoplachia cervicale

La strategia di trattamento è determinata dalla forma della leucoplachia rilevata della cervice (semplice o proliferativa). Gli obiettivi del trattamento sono l'eliminazione delle malattie di fondo e la completa rimozione dei focolai patologici.

Secondo le indicazioni, la terapia antibatterica, antivirale, antiincendiaria è effettuata. Per rimuovere i focolai di leucoplachia cervicale e ginecologia, vengono utilizzati metodi di esposizione criogenica, distruzione delle onde radio, coagulazione del plasma di argon, vaporizzazione laser a CO2, diatermocoagulazione e coagulazione chimica. La distruzione minimamente invasiva dei focolai di leucoplachia cervicale viene eseguita su base ambulatoriale; la guarigione dei tessuti può richiedere un periodo da 2 settimane a 2 mesi, tenendo conto dell'estensione della lesione, delle patologie associate e del metodo di distruzione.

Per il periodo di trattamento della leucoplachia della cervice, sono esclusi la vita sessuale e l'uso di qualsiasi contraccettivo. Nel caso di neoplasia intraepiteliale cervicale, una combinazione di leucoplachia con ipertrofia, kraurosi, deformità cervicali cicatriziali, il volume di intervento può includere la conizzazione cervicale o l'amputazione della cervice.

Prevenzione della leucoplachia cervicale

Al fine di prevenire lo sviluppo della leucoplachia cervicale, è necessario un trattamento precoce delle erosioni, processi infiammatori e infettivi negli organi riproduttivi; esclusione di aborti, lesioni cervicali durante il parto e procedure ginecologiche; Prevenzione della STI, uso della contraccezione barriera.

Le donne che soffrono di disturbi mestruali devono essere monitorate da un ginecologo e endocrinologo per correggere i disturbi ormonali. In materia di prevenzione della leucoplachia cervicale e di screening e lavoro esplicativo, sono necessari regolari esami ginecologici. Il punto di prevenzione essenziale è la vaccinazione contro l'HPV.

Dopo la distruzione delle lesioni leucoplachiche senza atipia, un paziente viene sottoposto a una colposcopia ogni sei mesi, un test di striscio per oncocitologia e test HPV. Dopo 2 anni e in assenza di recidiva, la donna viene trasferita alla solita modalità di osservazione.

Prognosi per la leucoplachia cervicale

In assenza di atipia, infezione da papillomavirus umano, eliminazione di fattori avversi di fondo, la prognosi dopo la vulcanizzazione della leucoplachia della cervice è favorevole. Se la causa principale della malattia è preservata, è possibile un decorso evidente e il passaggio della leucoplachia al cancro cervicale.

Per leucoplachia semplice nelle donne che pianificano la gravidanza, al fine di evitare deformità cicatriziali della cervice, è preferibile utilizzare metodi di distruzione delicati - criodistruzione, vaporizzazione laser, trattamento radiochirurgico e coagulazione chimica. Condurre la gravidanza in questo gruppo di pazienti richiede un maggiore controllo sullo stato della cervice.

Leucoplachia cervicale

La leucoplachia cervicale focale non è una malattia indipendente, ma, di fatto, un sintomo.

Per leucoplachia (il termine è tradotto come "placca bianca") si intende un cambiamento focale nell'area della membrana mucosa. Normalmente, la mucosa cervicale ha un colore rosa, e con lo sviluppo della leucoplachia, le sue piccole aree diventano più chiare (biancastre). Abbastanza spesso, un tale cambiamento patologico nell'aspetto dei tessuti è un segno dello sviluppo di una delle malattie ginecologiche.

La causa immediata della leucoplachia della cervice (LSM) è una violazione del processo di cheratinizzazione dello strato mucoso epiteliale superficiale, al quale si verifica il suo ispessimento.

Stabilire la vera causa del cambiamento caratteristico richiede una serie di test.

Forme di leucoplachia

Esistono due forme principali di leucoplachia cervicale:

Nella sua forma semplice, l'ispessimento dell'epitelio è relativamente piccolo, quindi l'area malata si trova allo stesso livello della mucosa sana circostante. La forma squamosa è caratterizzata da un significativo ispessimento e ingrossamento dello strato superficiale, che nello stesso tempo sale sopra la superficie del collo.

Perché si sviluppa la leucoplachia cervicale?

L'esatto meccanismo del "lancio" del processo patologico non è ancora chiaro.

Malattie di origine infettiva e infiammatoria, così come danni alla mucosa della cervice (nella fase di guarigione) sono tra le principali cause di leucoplachia focale dell'utero.

Fai attenzione: le lesioni locali sono spesso il risultato di manipolazioni mediche, che comprendono in particolare l'isteroscopia, l'interruzione artificiale della gravidanza (aborto) e il curettage dell'utero.

Spesso, i cambiamenti appaiono sullo sfondo della disfunzione degli organi del sistema riproduttivo femminile (ovaie) e un significativo indebolimento del sistema immunitario. Nella pratica clinica, abbastanza spesso ci sono casi di leucoplachia a causa di vari disturbi endocrini, in particolare - violazioni dell'attività funzionale delle ghiandole surrenali e della ghiandola tiroidea.

Importante: tra le possibili cause dell'apparizione della leucoplachia della cervice è anche chiamata l'esordio precoce dell'attività sessuale e il frequente cambio di partner.

Leucoplachia può verificarsi sullo sfondo delle seguenti malattie ginecologiche croniche:

  • vulvovaginiti;
  • endometrite (infiammazione dello strato interno della parete mucosa dell'utero);
  • salpingo-ooforite (infiammazione delle appendici - tube di Falloppio e ovaie).

Infezioni che possono causare la leucoplachia:

Fai attenzione: In alcuni casi, i punti chiari che hanno una somiglianza esterna con l'LSM sono una variante della norma, cioè sono una caratteristica individuale di un particolare paziente.

A volte la patologia è uno dei sintomi della displasia o neoplasie maligne della cervice.

Non è escluso lo sviluppo della leucoplachia sullo sfondo della disbatteriosi vaginale e l'uso di rimedi locali per il trattamento delle lesioni cervicali (somministrazione intravaginale di tamponi con oli e unguenti). Secondo le statistiche, ogni terzo paziente con diagnosi di LSM precedentemente sottoposto a terapia per pseudo-erosione cervicale.

Il gruppo di rischio comprende le donne in età riproduttiva con disturbi mestruali, così come i pazienti con pseudoeserosione cervicale e malattie ginecologiche della genesi infiammatoria nella storia.

Manifestazioni cliniche di leucoplachia

Nella maggior parte dei casi, la leucoplachia della cervice non è accompagnata da alcun sintomo e un cambiamento locale nel colore delle aree mucose viene rilevato accidentalmente durante un esame ginecologico di routine.

Se la patologia è accompagnata da malattie ginecologiche di genesi infettiva, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • la presenza di perdite vaginali;
  • prurito vaginale;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • individuare dopo il rapporto sessuale.

Analisi aggiuntive

Per determinare la causa della comparsa della leucoplachia uterina, è necessaria la colposcopia, che comporta l'esame della cervice, così come la vagina e il suo vestibolo sotto ingrandimento per mezzo di un dispositivo ottico speciale.

Viene anche mostrata una biopsia; uno studio di un campione di tessuto mucoso ci consente di stabilire se vi è displasia e se esiste una probabilità di oncologia. Obiettivi analoghi perseguono lo studio delle "oncocitologie". Possono rilevare le cellule atipiche caratteristiche del processo tumorale.

Al paziente vengono prescritti test per determinare la presenza o l'assenza di un'infezione batterica, nonché il rilevamento di un agente patogeno specifico.

Trattamento della leucoplachia cervicale

Un trattamento adeguato può essere prescritto solo dopo una diagnosi accurata, poiché l'LSM è solo una delle manifestazioni della malattia di base.

Se viene rilevato un agente infettivo, è indicata la terapia antibatterica (prescrizione di antibiotici per somministrazione orale o topica).

I seguenti metodi sono ampiamente utilizzati per eliminare la leucoplachia:

  • coagulazione laser;
  • coagulazione di onde radio;
  • criodistruzione (congelamento di aree modificate con azoto liquido);

Importante: se non si adottano misure adeguate per eliminare la leucoplachia, può ripresentarsi, oltre a complicare il decorso della malattia di base. Non è escluso un ulteriore cambiamento nell'epitelio superficiale, che porta alla displasia, seguito da malignità.

Misure per la prevenzione della leucoplachia

Per la rilevazione tempestiva dei cambiamenti patologici, tutte le donne sono vivamente consigliate di sottoporsi ad un esame da un ginecologo almeno una volta ogni 6 mesi.

In età riproduttiva, è anche necessario prendere misure per eliminare le violazioni del ciclo mestruale. Qualsiasi malattia di genesi infettiva e infiammatoria richiede una terapia tempestiva e adeguata.

Per ulteriori informazioni sulle cause della leucoplachia, sui metodi di diagnosi e sul trattamento della malattia, riceverai visualizzando questa recensione video:

Julia Viktorova, ostetrica-ginecologa

17.479 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Trattamento della leucoplachia semplice della cervice

La leucoplachia cervicale è un processo di ispessimento e cheratinizzazione dell'epitelio a più strati, che è rivestito con la parte vaginale. In un altro modo, la patologia può essere chiamata neoplasia intraepiteliale.

Secondo le statistiche, la malattia non può essere attribuita alle patologie ginecologiche comuni. La malattia è più caratteristica delle donne in età riproduttiva. La leucoplachia cervicale colpisce circa l'1% della popolazione femminile. Tuttavia, la patologia è caratterizzata da degenerazione nel cancro, che si osserva in circa un terzo delle donne malate. Pertanto, la leucoplachia è considerata una malattia pericolosa, spesso asintomatica. Spesso il processo patologico viene diagnosticato per caso durante un esame regolare da un ginecologo. Il trattamento non è sempre efficace e tempestivo.

Con la leucoplachia cervicale, l'ispessimento e la cheratinizzazione sono espressi in modo diverso. Visivamente, la patologia ricorda i punti luminosi che si elevano al di sopra della mucosa.

Fattori e cause della formazione

La malattia può verificarsi per vari motivi. Nello sviluppo della leucoplachia, ci sono 2 gruppi di fattori.

  • Endogeno. Questo gruppo include disordini ormonali e immunitari.
  • Esogeno. Questa varietà include cause di natura traumatica, chimica e infettiva.

Tra i fattori esogeni si possono identificare:

  • endometrite e annessite;
  • fallimento del ciclo mestruale;
  • Infezioni da HPV, micoplasma e ureaplasma, clamidia, herpes genitale, CMV;
  • colpite, cervicite, ectopia;
  • vita intima promiscua;
  • aborto chirurgico;
  • LDV e WFD;
  • cauterizzazione dell'erosione della parte cervicale dell'utero.

I fattori avversi portano alla ristrutturazione e alla cheratinizzazione delle cellule epiteliali. Nel tempo, le squame cornee particolari che non contengono glicogeno compaiono sulle aree alterate. Non si osserva la normale cheratinizzazione del tessuto cervicale.

specie

La patologia è caratterizzata dalla presenza di diverse forme cliniche.

I focolai di leucoplachia sono:

In ginecologia si distinguono diversi tipi di leucoplachia.

  • Semplice. Con questa patologia si verifica un ispessimento caratteristico, così come la cheratinizzazione della superficie dell'epitelio. Tuttavia, le celle degli strati più profondi non cambiano. La leucoplachia semplice è caratterizzata dalla comparsa di foci leggeri che non si elevano al di sopra del tessuto sano. Il decorso asintomatico è caratteristico della leucoplachia semplice. L'identificazione di una forma semplice della malattia avviene per caso durante un esame di routine o in riferimento a un ginecologo per un altro motivo.
  • Proliferazione. In questa forma si osserva la proliferazione cellulare di tutti gli strati dell'epitelio. Il processo dell'attività vitale delle cellule viene disturbato e con il tempo compaiono strutture atipiche. La leucoplachia proliferativa è detta di tipo precanceroso o displasia (CIN).
  • Erosiva. Questa forma è caratterizzata dalla formazione di macchie bianche, crepe e aree erosive.
  • Warty. Questa malattia si manifesta attraverso formazioni che possono essere visualizzate sulla superficie epiteliale. Le lesioni verrucose hanno una struttura densa e stratificate l'una sull'altra.

La forma più favorevole di leucoplachia è la sua semplice variante. Una varietà semplice è più facile da trattare e meno comunemente accompagnata dallo sviluppo di complicazioni. Mentre si identifica una varietà di leucoplachia verrucosa, si raccomanda a una donna di sottoporsi a una biopsia. Ciò è dovuto al fatto che questo tipo di patologia ha un rischio significativo di trasformazione in un tumore maligno.

Sintomi e quadro clinico

La progressione asintomatica è caratteristica della malattia. La leucoplachia, specialmente una specie semplice, è estremamente raramente accompagnata da sintomi e segni specifici. Di norma, il paziente non presenta alcun reclamo e non consulta un medico in modo tempestivo. In questi casi, il rilevamento della malattia avviene per caso. Ciò è facilitato dalle comorbilità, che vengono spesso diagnosticate contemporaneamente alla leucoplachia, inclusa una forma semplice.

Nella leucoplachia cervicale, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • escretioni copiose o leucorrea che hanno un odore sgradevole;
  • cosiddetto scarico dei contatti contenente sangue;
  • prurito nella vagina;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • crepe sanguinanti che appaiono sulla pelle e sulla mucosa vaginale.

Metodi diagnostici

Nella fase iniziale della malattia, la diagnosi di leucoplachia semplice è difficile a causa dell'assenza di segni clinici. Con la progressione del processo patologico di ispezione visiva è spesso sufficiente per la diagnosi.

La diagnosi di patologia include vari metodi.

  • Esame ginecologico All'esame, lo speculum vaginale visualizza macchie bianche, che hanno una forma ovale e chiari limiti. Queste macchie si alzano leggermente sopra le aree del tessuto sano e sono coperte con scaglie cheratinizzate.
  • Diagnosi citologica Per determinare la leucoplachia semplice e altre varietà, viene eseguito un raschiamento cervicale. Tuttavia, questo studio può dare risultati errati a causa dei processi che si verificano durante la cheratinizzazione e la compattazione della membrana mucosa.
  • Biopsia. Questo è il metodo principale di ricerca, che viene eseguito con il metodo della biopsia del coltello mirata con successiva diagnosi istologica. Il metodo consente di determinare o escludere la presenza di tumori e displasia cervicale.
  • Curettaggio diagnostico dell'area del canale cervicale. Lo studio viene eseguito per escludere un processo maligno.
  • Colposcopia. Come regola generale, si raccomanda di estendere la colposcopia con l'uso di soluzioni speciali per determinare il tipo e le dimensioni della leucoplachia.
  • Diagnosi di laboratorio Questo studio include l'implementazione di strisci sulla flora, bacposev e diagnostica PCR. In alcuni casi sono necessarie analisi ormonali e immunologiche.

Alcuni pazienti sono raccomandati per essere esaminati da un oncoginecologo e consultare un ginecologo-endocrinologo.

trattamento

Il trattamento della leucoplachia semplice e di altri tipi di patologia dipende dallo stadio della malattia. Il trattamento ha lo scopo di eliminare le comorbidità e rimuovere i fuochi di entrambe le forme semplici e proliferative.

Il trattamento della leucoplachia deve iniziare immediatamente quando viene rilevato, in quanto una semplice forma può trasformarsi in una malattia più grave per un breve periodo.

I seguenti farmaci sono prescritti per il trattamento di malattie concomitanti:

  • antibatterico;
  • anti-infiammatori;
  • antivirali;
  • immunostimolante e immunomodulante;
  • complessi vitaminici.

Nella moderna ginecologia, il trattamento della leucoplachia cervicale, inclusa la varietà semplice, viene eseguito utilizzando varie tecniche efficaci.

  • Coagulazione chimica Durante il trattamento, una soluzione speciale viene applicata alle aree patologiche. Come risultato dell'impatto, le cellule modificate muoiono.
  • Elettrocoagulazione. Tale cauterizzazione è il trattamento più comune. Ciò è dovuto alla disponibilità della procedura. Tuttavia, questo trattamento ha diversi svantaggi e controindicazioni significativi. L'elettrocoagulazione è una procedura traumatica, durante la quale il danno si verifica sia per il tessuto patologico che per quello sano. Inoltre, dopo aver effettuato la manipolazione, il muco viene ripristinato per un tempo piuttosto lungo. Questo trattamento non è raccomandato per le donne che non hanno dato alla luce.
  • Criodistruzione. Sotto il trattamento capire l'impatto dell'azoto liquido. I vantaggi della procedura sono indolore e ad alta efficienza. Inoltre, il trattamento non è accompagnato da complicanze e non lascia tessuto cicatriziale. Tra gli svantaggi si può notare la disponibilità di criodistruzione solo con leucoplachia semplice. A volte, dopo il trattamento, è possibile diagnosticare un accorciamento della cervice.
  • Trattamento laser Le tattiche sono caratterizzate da sufficiente efficienza, indolenza e facilità di implementazione. Dopo tale trattamento, la guarigione avviene rapidamente e non vi è praticamente alcuna ricorrenza della malattia.
  • Chirurgia delle onde radio. Questo è un moderno metodo di rimozione che può essere usato per trattare le ragazze non ancora nate. Sotto l'influenza delle onde radio nel processo di intervento, si verifica l'evaporazione delle aree patologiche.

Le donne in età riproduttiva sono raccomandate a fare una scelta a favore delle tattiche di trattamento sparing che non sono accompagnate dalla formazione di cicatrici. Quando si verifica una gravidanza, i pazienti con leucoplachia semplice sono controllati dal medico curante.

Nell'identificare la displasia grave e la deformità cervicale, può essere necessario un intervento radicale, che include la conizzazione e l'amputazione della parte cervicale dell'utero.

Misure preventive

Leucoplachia cervicale si riferisce a patologie pericolose. Qualsiasi forma di questa malattia, in particolare la leucoplachia semplice, deve essere prontamente trattata.

Tra le misure di prevenzione della leucoplachia possono essere identificati:

  • trattamento dell'ectopia, processi infiammatori e malattie infettive che colpiscono il sistema riproduttivo;
  • esclusione della terminazione chirurgica della gravidanza, trauma cervicale durante il parto e raschiamento;
  • prevenzione delle infezioni genitali;
  • uso di un metodo di contraccezione barriera;
  • correzione dei disturbi ormonali;
  • esame regolare da parte di un ginecologo.

Dopo il trattamento della leucoplachia semplice, una donna due volte all'anno viene sottoposta a un esame, che include la colposcopia, lo striscio per oncocitologia e l'HPV. Se dopo due anni non si verificano recidive, il paziente viene rimosso dalla registrazione del dispensario.

In assenza di segni di atipia e HPV, possiamo parlare di una prognosi favorevole dopo l'intervento.

Leucoplachia cervicale: la malattia è pericolosa per una donna?

La leucoplachia è una malattia femminile abbastanza comune. Non è accompagnato dal dolore e da un disturbo del sistema riproduttivo femminile. Tuttavia, una tale patologia richiede l'osservazione di un ginecologo e trattamenti multipli.

Cos'è la leucoplachia cervicale

Il corpo umano è progettato in modo che tutte le aree del corpo che circondano l'ambiente siano ricoperte da epitelio squamoso stratificato. La pelle è la più grande barriera protettiva. L'epitelio del suo strato esterno di spine e moscerini. Dal livello germinale inferiore, aumenta costantemente di nuovo. Una tale struttura dell'epidermide impedisce la penetrazione di microrganismi patogeni. Le parti del corpo che si trovano più in profondità, ma anche confinanti con l'ambiente esterno, sono ricoperte da un epitelio piatto non squadrato a più strati.

Anatomicamente, la cervice si apre nella vagina, questa parte è chiamata exocervix. L'epitelio degli organi genitali femminili (vulva, vagina e cervice) non contiene cheratina e non è ruvido.

L'epitelio della vagina e della cervice non si cheratinizza

A causa della ragione, in nessun caso stabilita dalla scienza medica, in una parte limitata della cervice l'epitelio a volte acquisisce le proprietà della cheratinizzazione. All'esame, il ginecologo vede un punto luminoso e elevato. Questa è leucoplachia.

L'epitelio nell'area della leucoplachia è ispessito. A volte nel numero di righe di celle, supera la norma di 5-6 volte. Nel frattempo, non è un tumore, ma solo un cambiamento locale nel tessuto. La leucoplachia non è una neoplasia, soprattutto maligna.

Classificazione di Leucoplachia

Leucoplachia può essere dei seguenti tipi:

  • semplice - area ispessita limitata con segni di cheratinizzazione;
  • proliferativo - con segni di proliferazione dello strato germinale inferiore delle cellule;
  • proliferativo con atipia - nel caso in cui cellule alterate compaiano nello strato basale.

La leucoplachia proliferativa con atipia può portare a displasia - uno stato confinante con il cancro.

Il ginecologo osserva la leucoplachia sotto forma di punti più chiari sulla cervice

In articoli separati su Internet, oltre alle tre forme descritte, distinguono anche tra verrukozny ed erosivo. Gli autori li considerano addirittura come un cancro precedente. In realtà, questi tipi di leucoplachia non sono diversi nella loro composizione cellulare dai tre sopra elencati. Guardano solo se visti ad occhio nudo in modo un po 'diverso. L'opinione degli autori che sono precancerosi non è giustificata da nulla.

La leucoplachia può essere rilevata in altre aree del corpo?

Ovunque il corpo umano sia ricoperto da un epitelio piatto non squamoso a più strati, è possibile il verificarsi di zone leucoplachiche. Questa cavità orale (lingua, guance mucose, tonsille), esofago, area vaginale e vulva, la testa del pene negli uomini. In tutte queste aree possono formarsi zone limitate di cheratinizzazione.

Cause di leucoplachia e fattori di rischio

La malattia da leucoplachia nelle donne dovrebbe essere attribuita a cause diverse o dalla loro totalità. Ci sono due gruppi principali:

  • leucoplachia endogena - a causa di disturbi ormonali e di regolazione immunitaria;
  • esogeno - come risultato di fattori esterni.

Il sistema ormonale di regolazione del corpo di una donna è molto complesso. Inizia con la ghiandola pituitaria, continua con la ghiandola tiroidea e la ghiandola del timo e termina con tessuto surrenale e tessuto ovarico. In caso di cambiamenti nell'ambiente ormonale con un aumento dell'estrogeno dell'ormone sessuale femminile, la capacità dell'epitelio di rigenerare i cambiamenti. Può verificarsi leucoplachia.

Tra le cause esogene (esterne), devono essere rilevati i seguenti fattori:

Per cause infettive includono malattie degli organi genitali femminili, come:

  • clamidia;
  • micoplasmosi;
  • tricomoniasi;
  • infezione da papillomavirus umano (HPV).

Le cause della proprietà meccanica sono, di regola, le manipolazioni mediche, in particolare quelle strumentali durante l'aborto.

Si ritiene che alcuni prodotti chimici contribuiscano all'insorgere della leucoplachia. Ciò si verifica quando i loro effetti locali, violando la composizione dell'ambiente della vagina nella direzione della reazione alcalina. Ad esempio, questo è probabile con l'uso eccessivo di salatini e bagni di soda.

Il pH vaginale della donna cambia in diversi periodi della vita.

sintomi

La malattia è solitamente asintomatica. Una piccola area di cheratinizzazione sulla cervice non infastidisce una donna. Questa patologia viene rilevata per caso durante l'esame di routine da un ginecologo.

Leucoplachia cervicale e gravidanza

Una donna incinta a cui è stata diagnosticata la leucoplachia cervicale è spesso preoccupata che questa patologia non danneggi il nascituro. La leucoplachia della cervice, della vagina o della vulva non è pericolosa per il feto. Dobbiamo solo ricordare che durante la gravidanza tutti i processi nel corpo sono molto intensi. Nel caso in cui la leucoplachia abbia la tendenza a proliferare (germinazione), è necessario pensare al trattamento chirurgico nel periodo postpartum.

Diagnosi di leucoplachia

Il ginecologo espone la diagnosi di leucoplachia cervicale durante l'esame, che può essere eseguita sia con l'ausilio di dispositivi meccanici - "specchi" - e con uno speciale dispositivo ottico - un colposcopio.

Kolposkop - un dispositivo di ingrandimento che consente al ginecologo di esaminare in dettaglio il rivestimento della vagina e della cervice

Il medico vede sullo sfondo rossastro del normale epitelio cervicale un'area più leggera di forma arrotondata irregolare. È leggermente rialzato e ha confini chiari. Dopo aver rilevato un'area sospetta, si consiglia di testare Schiller - lubrificare la cervice con soluzione Lugol. I tessuti sani sono macchiati di colore scuro. Le sezioni di leucoplachia rimangono leggere.

Per ulteriori ricerche, viene prelevato un campione di epitelio alterato, che viene esaminato mediante metodi citologici e istologici. Allo stesso tempo determinare la composizione cellulare del tessuto malato e la sua struttura. L'esame citologico di strisci di tessuto imprime le cellule epidermiche con cheratinizzazione (cheratosi e paracheratosi). L'esame istologico determina l'ispessimento dell'epitelio, a volte superando più volte la norma. L'istologo fornisce anche una conclusione sulla presenza o assenza di proliferazione e atipia delle cellule della zona germinale.

Video: come viene rilevata la leucoplachia e quanto sia pericolosa

Trattamento con leucoplachie

Prima di iniziare il trattamento la leucoplachia dovrebbe eliminare le sue cause. Nel caso in cui la malattia sia causata da un'infezione, è necessario recuperare l'ambiente vaginale. L'ulteriore trattamento deve essere diretto direttamente al centro dell'epitelio con proprietà alterate. Sono usati i seguenti metodi medici e chirurgici:

  • trattamento farmacologico;
  • diatermia;
  • radiazione coerente intensa;
  • coagulazione del plasma di argon;
  • effetto criogenico.

Terapia farmacologica

Nella forma lieve di leucoplachia, quando l'area della cheratinizzazione è piccola e non ci sono segni di proliferazione, la guarigione può avvenire senza intervento chirurgico. Le medicine devono eliminare le cause della patologia della mucosa. Nominato da:

  • Farmaci antibatterici come Amoxiclav e Klacid vengono somministrati per via orale. Sotto forma di supposte usano Depantol e Terzhinan. Questi farmaci antimicrobici normalizzano l'ambiente batterico della vagina e promuovono la rapida guarigione dei tessuti.
  • Agenti antivirali. Genferon e Panavir hanno, tra le altre cose, un'azione immunostimolante. Panavir sotto forma di supposte vaginali stimola l'immunità locale
  • Farmaci sotto forma di una combinazione di estrogeni e androgeni - conducono il quadro ormonale del corpo della donna alla normalità.
  • Il trattamento riparativo - sotto forma di iniezioni di aloe, FIBS per via sottocutanea per 20-30 giorni contribuisce anche alla pronta guarigione.

Per la guarigione locale con il metodo della coagulazione chimica, viene prescritto il farmaco Solkovagin, che colpisce le cellule patologicamente alterate. I metodi medici, come i più benigni, sono raccomandati per il trattamento della leucoplachia nelle donne in gravidanza.

Trattamento chirurgico

Se il trattamento farmacologico era inefficace, così come le forme proliferative di leucoplachia, è indicato un trattamento chirurgico. In passato è stata utilizzata l'escissione dell'area interessata con un bisturi. Attualmente l'operazione viene eseguita con dispositivi speciali che utilizzano fattori fisici attivi. Applica metodi:

  • diatermocoagulazione - una zona alterata dolorosa è influenzata da una corrente alternata di alta frequenza - un aumento della temperatura locale si verifica con la combustione di tessuti danneggiati;
  • radiazioni intense intense - a causa di impulsi luminosi e riscaldamento intenso, si formano increspature e morte delle cellule di un epitelio dolorosamente alterato;
  • coagulazione del plasma di argon - la corrente ad alta frequenza viene alimentata al tessuto interessato attraverso una corrente di gas di argon ionizzato.

Video: coagulazione del plasma di argon sulla zona interessata della cervice

La criodistruzione, secondo alcuni esperti, è uno dei modi più favorevoli. Allo stesso tempo, è possibile ottenere la più chiara distinzione tra zone colpite e zone sane. Per la distruzione del gas liquido usato a bassa temperatura:

  • anidride carbonica (-78 o C);
  • ossido di azoto (-89 ° C);
  • azoto liquido (-196 o C).

Questo metodo non causa la deformazione del canale cervicale ed è considerato il più adatto per le donne che non hanno partorito.

Quando si confrontano i trattamenti chirurgici, si deve notare che la coagulazione del plasma di argon e la criodistruzione sono i meno traumatici.

I metodi chirurgici non vengono utilizzati nel trattamento della leucoplachia nelle donne in gravidanza. La ragione di ciò - la possibile deformazione della cervice.

Caratteristiche del periodo postoperatorio

Il recupero dalla chirurgia leucoplachiale dura 4 settimane. Durante i primi 3-5 giorni dopo l'intervento, è probabile che si verifichi dolore doloroso a bassa intensità nell'addome inferiore. In futuro - sanguinamento il 10-15 ° giorno dopo l'operazione e abbondante liquido di scarico per 3-4 settimane.

Rimedi popolari per il trattamento della leucoplachia

Quando si sceglie un metodo si dovrebbe ricordare che i rimedi popolari sono efficaci solo nella forma lieve della malattia. Questi sono decotti per la pulizia, l'unguento e le candele. Di seguito sono alcune ricette:

  • Infuso di calendula e iperico. Una miscela di queste erbe (rapporto 1: 1) viene riempita con acqua bollente e infusa per 20-30 minuti. Il filtro per infusione risultante, fresco, e quindi utilizzato per la pulizia per 3 settimane.
  • Oli vegetali naturali Si ritiene che la lubrificazione delle superfici interessate con olio vegetale non raffinato contribuisca alla rigenerazione delle cellule epiteliali e alla morte delle aree colpite.
  • Candele a base di cacao. Per prepararli, 100 g di burro di cacao si sciolgono in un bagno d'acqua, dopo di che si aggiungono tre gocce di ginepro e olio di tea tree, e alla fine - 10 gocce di vitamina A e 1/2 cucchiaio. l. tinture di calendula e propoli. La composizione è accuratamente miscelata, versata in forme cotte e posta in frigorifero. Il corso del trattamento è di 10 giorni, durante i quali 1 candela viene inserita nella vagina più profondamente possibile durante la notte.
  • Infuso alle erbe Per la sua preparazione si adattano achillea, eucalipto, camomilla, erba di San Giovanni, poligono, calendula o equiseto. Può essere preparato come segue: 2-3 cucchiai di erbe, versare 1/2 tazza di acqua, insistere per 3-4 ore e filtrare. Il trattamento consiste nella pulizia giornaliera del mattino.

Prognosi del trattamento, possibili complicazioni e conseguenze

Con la rilevazione tempestiva e il trattamento adeguato, la prognosi della leucoplachia è favorevole. La malattia passa senza lasciare traccia. Va ricordato dell'eliminazione delle cause alla base della malattia. Al fine di prevenire il ripetersi, l'ambiente vaginale deve essere guarito.

Tra le complicanze della malattia, va notato il rischio che la leucoplachia diventi atipica. In questo caso, esiste una possibilità di metaplasia con successiva trasformazione nel carcinoma a cellule squamose della cervice.

Prevenzione della leucoplachia

Per la prevenzione della leucoplachia raccomandare:

  • igiene intima;
  • l'uso sistematico di infusi a base di erbe per i genitali delle toilette;
  • uso del preservativo come protezione contro le gravidanze indesiderate;
  • mangiare abbastanza vitamine con il cibo

Il rispetto di queste raccomandazioni contribuirà a mantenere una microflora sana nell'area della cervice. La contraccezione protegge da gravidanze indesiderate e aborti.

Recensioni di trattamenti

Non preoccuparti, non c'è niente di terribile se in tempo.
Leucoplachia curata con successo in oncologia, ha fatto una procedura di coagulazione, l'escissione delle aree colpite, in anestesia locale... dopo la procedura, sono andato a lavorare...

Karven

http://diesel.elcat.kg/index.php?showtopic=8020071

Tutto andrà bene, la cosa principale - non ti preoccupare! In primo luogo tutte queste piaghe dai nervi. Ho rimosso questa leucoplachia con cauterizzazione, secondo me, per via delle onde radio, non ricordo... Qualche giorno dopo ci fu un trattamento, poi dopo un po 'di tempo un altro. Rifiuto di bagno, piscina, alcol del mese di 1,5. Devi anche essere testato per HPV. Perché questo virus può essere la causa della leucoplachia. Ho un risultato negativo su HPV e la CMM è guarita abbastanza rapidamente.

FiFa

http://www.woman.ru/health/woman-health/thread/4233998/

In primo luogo, la leucoplachia non è un precancro, il precancro è una displasia. Certamente, se lo lasci senza cure in pochi anni, puoi raggiungere la displasia, ma non un dato di fatto. Ho avuto una vaporizzazione laser della cervice, dopo un mese di trattamento per ripristinare la normale microflora. Sei mesi passati, la cervice sembra buona, i test sono normali. Non aver paura, non tutto è così terribile

L'ospite

http://www.woman.ru/health/woman-health/thread/4233998/

Sono stato bruciato con azoto! un po 'doloroso - tirando la pancia come durante le mestruazioni! l'intera procedura è di breve durata, quindi lo scarico va (normalmente fino a 4 settimane) da qualcuno come... riposo sessuale 6 settimane, e si può pianificare non appena tutto guarisce, cioè dopo 6 settimane. Sono stato 3 settimane dopo la cauterizzazione, già lo scarico è molto meno, quasi esaurito, da 2 settimane ho messo le candele su Terzhinan! sull'efficienza, la maggior parte delle ragazze con cui ho parlato su questo argomento sono soddisfatte, non si preoccupano più di nulla, hanno partorito senza problemi!

Darina

https://www.babyblog.ru/community/post/conception/1728291

Per quei 12 anni che guardo la biopsia del materiale ginecologico, ho affrontato la leucoplachia non più di 10 volte. Nessuno di questi casi ha mostrato segni di proliferazione nel tessuto cervicale, cioè il rischio di malignità. Quando il vetro con il cancro del collo dell'utero è entrato nella tabella degli obiettivi del mio microscopio, non vi era alcuna indicazione sulla precedente leucoplachia nella storia. Apparentemente, questa malattia se porta al cancro, è estremamente rara.

La leucoplachia cervicale deve essere attribuita all'ipercheratosi locale (cheratinizzazione) dell'epitelio. Non è una neoplasia, ma alcune delle sue forme possono portare a condizioni precancerose. I moderni metodi di trattamento nella maggior parte dei casi possono guarire questa malattia. Va ricordato che la leucoplachia è asintomatica e l'unico modo per una diagnosi tempestiva sono le visite regolari del ginecologo.