Linfangioma in un bambino

La formazione di linfangioma benigno si verifica nei bambini per vari motivi.

Molto spesso, la patologia inizia a svilupparsi in utero.

Per affrontare la malattia, è necessario comprendere le caratteristiche dell'aspetto del linfangioma e i metodi di trattamento.

Cos'è un linfangioma?

Il linfangioma ha chiamato educazione benigna. Si verifica a causa della posizione errata dei linfonodi e dei vasi. Una afflizione molto rara che si verifica ugualmente nelle ragazze e nei ragazzi.

Nel linfangioma del collo foto nei neonati.

Durante lo sviluppo intrauterino, è molto raro rilevare linfangioma. Secondo la ricerca, nel secondo mese di sviluppo dell'embrione si forma un'istruzione.

Le caratteristiche principali della malattia sono:

  • Progressione lenta;
  • Si verifica nella zona dei linfonodi;
  • Spesso ha un'origine congenita;
  • Le cavità con piccoli noduli possono raggiungere i dieci centimetri di diametro;
  • I punti focali della malattia sono morbidi, elastici al tatto;
  • L'educazione più comune localizzata nelle guance, collo, labbra e lingua. A volte compaiono sotto le ascelle e sugli organi interni.

Guarda un video su cos'è un linfangioma e come affrontarlo:

Classificazione e tipi di malattia

Nel corso della ricerca gli specialisti hanno creato una classificazione della malattia:

  1. Linfangioma capillare. Istruzione superficiale, liscia al tatto. Simile alle verruche. Si verificano nella zona della bocca, lingua.
  2. Linfangioma cavernoso. La pelle e le mucose sono colpite. Appaiono nella zona della lingua, guance, petto.
  3. Linfangioma cistico. È caratterizzato da cavità cistiche multicamera. Le formazioni sono grandi, morbide al tatto. Si verificano sul collo e sotto l'ascella.
  4. Limfangiogemangioma. Manifestati sotto forma di complicazioni, quando le formazioni aumentano di dimensioni, hanno un impatto negativo sugli organi interni, i sistemi corporei.

A seconda delle dimensioni delle formazioni, ci sono due tipi di malattie:

  1. Mikrokistozny. Il linfangioma microcistico implica formazioni di piccole dimensioni, che non superano i cinque centimetri.
  2. Makrokistozny. Se il linfanggioma è macrocistico, la dimensione delle formazioni supera i cinque centimetri.
al contenuto ↑

Cause di

Le cause esatte del linfangioma sono sconosciute. La ricerca scientifica in questo settore continua. Si presume che la malattia possa apparire a causa di:

  • Complicazioni dopo l'infezione;
  • Violazioni del drenaggio linfatico dopo l'intervento chirurgico;
  • Posizione errata dei linfonodi e dei vasi sanguigni. Potrebbero verificarsi interruzioni durante lo sviluppo dell'embrione;
  • Gli esperti dicono che tutti i tipi di malattie possono apparire per ragioni simili.

Spesso i bambini sono inclini alla linfoadenite. Leggi di più qui.

Sintomi e diagnosi

I principali sintomi della malattia sono:

  • Le formazioni si verificano sulla superficie della pelle o nel tessuto sottocutaneo;
  • Sanguinamento se il sigillo è danneggiato;
  • Scolorimento della pelle nelle aree danneggiate;
  • In alcuni casi si osserva una compressione dei nervi vicini, dei vasi sanguigni e persino degli organi;
  • Gonfiore della pelle;
  • Formazione di compressione con pressione.

Per una diagnosi accurata con esami aggiuntivi:

  • ultrasuoni;
  • informatica;
  • Metodo di linfografia a raggi X.
al contenuto ↑

Pericolo di malattia

La malattia porta a gravi complicazioni:

  • Difficoltà a respirare;
  • Difficoltà a deglutire;
  • Aumentare l'istruzione;
  • Pressione sull'esofago e sulla trachea;
  • L'intossicazione è possibile.

Se il bambino è molto piccolo, la malattia non può essere curata, continua a progredire, la probabilità di morte è alta.

Trattamento del linfangioma

Liberarsi della malattia può essere sia un mezzo popolare che farmaceutico.

Rimedi popolari

  • Se la formazione è di piccole dimensioni, puoi fare un impacco di barbabietole. È necessario bollire, grattugiare. In piccola quantità da allegare al posto danneggiato. È necessario tenere l'impacco per dieci minuti, quindi la polpa di barbabietola viene rimossa. Gli esperti consigliano di applicare la procedura una volta al giorno.
  • Applica alla zona dolorosa di Kalanchoe. La foglia di questa pianta viene lavata, tagliata e applicata con un lato adesivo alla superficie della formazione. Tenere l'impacco dovrebbe essere di dieci minuti, dopo questo Kalanchoe dovrebbe essere rimosso. La procedura deve essere eseguita una volta al giorno.
  • al contenuto ↑

    agenti farmacia

    1. Con questa malattia può verificarsi febbre, la temperatura aumenta. In questo caso, si raccomanda di prendere paracetamolo. Tuttavia, il dosaggio per i bambini dovrebbe essere minimo: un quarto o mezza compressa, una o due volte al giorno. Il paracetamolo non deve essere assunto per più di tre giorni.
    2. L'ibuprofene è usato per i bambini più grandi. Allevia l'infiammazione, il gonfiore e riduce la temperatura corporea. Devi prendere una pillola di un quarto o mezzo una o due volte al giorno. I bambini usano questo strumento è proibito.
    al contenuto ↑

    Dal dottore

    Non è consigliabile praticare l'automedicazione, poiché il corpo dei bambini è indebolito dalla malattia e i farmaci scelti in modo improprio possono causare danni e possono verificarsi complicanze.

    Di solito viene trattato con un linfangioma in ospedale tramite chirurgia o crioterapia. In ogni caso, il bambino deve essere mostrato al medico, che selezionerà il trattamento ottimale. In questo caso, è possibile un recupero rapido.

    risultati

    La malattia viene trattata per molto tempo. I risultati rapidi per diversi giorni non dovrebbero aspettare. L'istruzione scompare gradualmente, diminuendo di dimensioni.

    Di solito ci vogliono due settimane, e qualche volta al mese - tutto dipende dal tipo di istruzione e dimensione.

    Se non ci sono risultati per molto tempo, il medico prenderà misure più serie - la chirurgia. Lasciando da parte l'aumento dell'istruzione è impossibile.

    prevenzione

    Per prevenire il verificarsi di questa malattia, devi seguire alcune regole:

  • Al verificarsi di infezioni, è necessario iniziare immediatamente il trattamento. Ciò eviterà effetti collaterali e complicanze.
  • È necessario insegnare al bambino a uno stile di vita sano.
  • È necessario migliorare l'immunità del bambino attraverso una corretta alimentazione.
  • Deve essere regolarmente mostrato al medico.
  • I genitori dovrebbero prestare maggiore attenzione al loro bambino, con la comparsa di neoplasie o un aumento dei linfonodi, ad esempio, nel collo si deve andare in ospedale.
  • Durante la gravidanza, una donna dovrebbe proteggere il proprio corpo il più possibile, evitando sostanze tossiche. Lei dovrebbe seguire tutte le raccomandazioni del medico.
  • Pertanto, la malattia è grave se non viene trattata in tempo. Il bambino guarirà più velocemente se viene mostrato al medico e ha iniziato il trattamento in uno stadio precoce della malattia.

    Cause della formazione del linfangioma e metodi di trattamento

    Il linfangioma è una crescita benigna costituita da vasi linfatici che si verifica durante lo sviluppo fetale. Questa malattia è un'anomalia dell'embriogenesi, che è una disposizione intrauterina anormale dei vasi linfatici (malformazione linfatica). Di tutte le patologie vascolari dell'infanzia, il linfangioma si verifica nel 25% dei casi. Spesso si trova in tenera età. Ma nella pratica medica ci sono casi in cui la malattia viene diagnosticata non solo nei bambini, ma anche negli uomini adulti, donne.

    Il linfangioma non si risolve da solo e non scompare, ma non rappresenta una minaccia per la vita, ma può influire negativamente sulla sua qualità, pertanto, in assenza di un effetto positivo dal trattamento conservativo, si raccomanda che il tumore venga rimosso chirurgicamente.

    Classificazione e localizzazione

    La neoplasia dei vasi linfatici non è soggetta a una rapida crescita, ma può raggiungere dimensioni piuttosto grandi e mettere sotto pressione i tessuti e gli organi circostanti, portando così a un deterioramento della loro funzionalità. Il linfangioma nei bambini diventa evidente entro 4 anni.

    Come l'emangioma, il linfangioma è una conseguenza della patologia vascolare, ma è più difficile da curare.

    In alcuni casi, la formazione può essere rilevata nel feto durante la gravidanza. Se un singolo tumore (solitario) e non provoca alcuna patologia evolutiva, allora i medici raccomandano di condurre un monitoraggio dinamico di esso. Se uno specialista diagnostica un linfangioma multiplo, può essere sollevata una domanda sulla cessazione della gravidanza.

    Per localizzazione, un linfangioma può formarsi nei seguenti organi e parti del corpo:

    • collo;
    • lingua;
    • faccia (labbra);
    • area di ascella;
    • milza;
    • mesentere intestinale;
    • mediastino;
    • fegato;
    • rene;
    • intestino tenue;
    • intestino crasso.

    Il linfangioma più comunemente localizzato è nel collo, nella faccia, nella cavità orale (lingua), sotto le ascelle. Ci sono anche tumori secondari che si verificano a seguito di linfangite (infiammazione dei vasi linfatici) o dopo l'intervento chirurgico.

    Classificazione delle tenute per taglia:

    • meno di 5 cm - microcistico;
    • più di 5 cm - macrocystic.

    Secondo la struttura morfologica del linfangioma si dividono in:

    1. Cavernoso - queste sono cavità del tessuto connettivo, all'interno del quale si accumula la linfa. Tale neoplasma è più comune. Il linfangioma cavernoso cresce lentamente, ha una consistenza morbida e non ha confini chiari. Queste formazioni si trovano sulle mani e sugli avambracci. Se la pressione viene applicata al tumore, la sua forma viene ripristinata dopo la cessazione della pressione. Sulla pelle nella zona della capsula possono apparire gonfiore e vesciche con contenuto liquido, che tendono a confondersi con grandi noduli. Il tumore crea un difetto estetico e deforma le aree interessate.
    2. I sigilli cistici - sono diversi nelle cisti delle dimensioni, che sono interconnesse e piene di essudato. Queste neoplasie hanno contorni chiari, consistenza morbida, pareti elastiche. Hanno anche una forma emisferica, sono indolori e non saldati alla pelle. La pelle oltre la formazione di diradamento, può essere visto sulla griglia vascolare. Un tale tumore cresce lentamente, può premere su organi o nodi nervosi.
    3. I capillari sono grandi o piccoli (a seconda dello stadio di sviluppo) noduli che hanno una superficie vetrosa. Secondo i segni esterni, assomigliano a gonfiori con contorni sfocati, la cui pelle ha un colore viola o bluastro. Spesso sviluppa un tale linfangioma sul viso. Secondo la consistenza, la neoplasia è morbida, costituita da tessuto connettivo e ha un accumulo di strutture cellulari linfoidi al suo interno. Nella maggior parte dei casi, la patologia è accompagnata da linfocore (flusso linfatico) e sanguinamento.

    motivi

    Le vere cause del linfangoma della pelle e degli organi interni non sono state ancora stabilite. C'è una teoria che l'origine di questo tumore si trova nelle malformazioni intrauterine dello sviluppo dei vasi sanguigni e della linfa. In questo caso, una violazione della struttura o dello sviluppo delle pareti vascolari porta all'accumulo di fluido, che provoca l'espansione dei vasi sanguigni e la formazione di una tale neoplasia.

    Questa teoria è stata confermata nei seguenti fattori:

    • il tumore ha un carattere primario;
    • la malattia è combinata con altre patologie dello sviluppo intrauterino.

    Gli esperti identificano i seguenti fattori che possono portare alla comparsa di linfangioma a qualsiasi età:

    • malattie infettive;
    • la presenza di interventi chirurgici nella storia;
    • effetti negativi a lungo termine delle radiazioni (a fini terapeutici incluso);
    • linfostasi trasferita.

    Poiché il linfangioma ha un carattere primario, si forma nel corpo del bambino ancor prima della sua nascita. Ma le tecniche diagnostiche neonatali non possono sempre rivelarlo, c'è anche difficoltà a fare una diagnosi nei primi mesi di vita di un bambino.

    Gli scienziati hanno condotto un gran numero di studi in quest'area e sono giunti alla conclusione che questa neoplasia si forma a 2 mesi di sviluppo intrauterino. È anche noto che i segni della malattia possono manifestarsi entro la fine del primo anno di vita, ma diventano evidenti più tardi nella vita.

    Sintomi e segni

    Il quadro clinico della patologia dipende direttamente dalla dimensione, dal tipo e dalla posizione del linfangioma. Se il tumore si trova sulla superficie della pelle, allora è solo un difetto estetico. Ma con grandi capsule, le funzioni degli organi vicini possono ancora essere significativamente compromesse.

    Man mano che il tumore cresce di dimensioni, il paziente inizia a mostrare i sintomi. Se il linfangioma si trova nella regione laringea, può provocare difficoltà respiratorie, mancanza di respiro, problemi di deglutizione, disfonia (alterazione della funzione vocale). Quando si osserva il tumore dell'orbita ispessimento delle palpebre e il restringimento della fessura palpebrale. Le vescicole congiuntivali possono esplodere e sanguinare. Se il linfangioma si trova sulla lingua, il tessuto muscolare è danneggiato, inizia la macroglossia - la lingua si ispessisce e aumenta di dimensioni. Man mano che la foca cresce, la lingua non entra nella bocca e sporge. Tali pazienti sviluppano morso patologico, disturbi della parola e respiratori osservati.

    Se la capsula cistica cresce rapidamente, può essere ferita e infetta. Quando viene attaccata un'infezione, il linfangioma si condensa e diventa molto più grande, causando gravi complicazioni.

    L'infezione di una neoplasia si verifica spesso nei bambini sotto i 7 anni di età. Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica nel periodo autunnale-primaverile, quando il bambino ha il raffreddore. Inoltre, l'infezione può verificarsi in presenza di processi infiammatori a livello intestinale o in violazione del funzionamento dell'apparato digerente.

    Se infetti, compaiono una febbre di bambini o adulti e segni di intossicazione. La pelle sopra il tumore diventa rossa, il tumore stesso diventa doloroso.

    Possibili complicazioni

    Il linfangioma congenito nei bambini, che non viene diagnosticato tempestivamente, può portare a complicanze. Le conseguenze più pericolose che possono svilupparsi:

    1. Quando il tumore cresce nel collo o nel mediastino, può esercitare pressione sull'esofago e sulla trachea. In questo caso, il paziente diventa difficile da respirare e deglutire. Questa condizione è particolarmente pericolosa per i neonati, poiché le loro vie aeree sono strette e la pressione su di esse può portare al soffocamento e alla morte.
    2. Se il linfangioma è infiammato, si sviluppa intossicazione. Le dimensioni del linfangioma possono aumentare rapidamente, il che porta a una pressione sui tessuti e sugli organi, con il risultato che le loro prestazioni si deteriorano o si perdono del tutto.
    3. Esiste il rischio di rottura del vaso linfatico e del flusso linfatico.

    Se la neoplasia viene diagnosticata in tempo e viene eseguita una terapia efficace, allora la prognosi per il recupero è abbastanza favorevole. Di per sé, il tumore non rappresenta una minaccia, le complicazioni riguardano solo la posizione e il tasso di crescita del nodo.

    diagnostica

    È difficile diagnosticare la patologia, dal momento che le sue manifestazioni cliniche sono molto simili ad altre neoplasie. Alla ricezione, il dottore conduce un'ispezione visiva, raccoglie l'anamnesi e poi assegna metodi di ricerca supplementari:

    I risultati dell'esame istologico dipendono dal tipo di tumore. La localizzazione esatta del linfangioma può essere determinata mediante diagnostica hardware - ultrasuoni, TC e MRI. Inoltre, questi studi consentono di escludere altre patologie tissutali, valutare l'estensione del processo, la sua natura e lo stato della lesione.

    La diagnosi differenziale del linfangioma è necessaria per distinguere questo tipo di neoplasma da emangioma, lipoma, teratoma, scleroderma, pachidermia, linfodemia.

    Trattamento e rimozione del linfangioma

    Il principale metodo di trattamento del linfangioma è chirurgico. L'operazione rimuove tutto o la maggior parte della formazione. Le indicazioni per la chirurgia sono:

    • rapida crescita del tumore;
    • l'educazione si trova vicino agli organi e può minacciare la vita del paziente;
    • la compattazione mette sotto pressione organi importanti e porta alla loro disfunzione;
    • una neoplasia influisce sulla qualità della vita.

    Durante l'operazione di rimozione del linfangioma in bambini e adulti, la neoplasia viene asportata lungo il bordo con tessuti sani. Se è impossibile rimuovere completamente il tumore, i suoi resti vengono suturati.

    Dopo l'intervento chirurgico, è possibile una ricaduta della malattia. Per prevenirlo, il paziente è elettrocoagulato, durante il quale i siti di escissione sono cauterizzati dalla corrente ad alta frequenza.

    Quando viene rilevato un linfangioma in un neonato, specialmente se gli impedisce di respirare, succhiare o deglutire, viene eseguita una terapia di emergenza. Il contenuto della neoplasia viene risucchiato con l'aiuto di una puntura. Tale terapia allevia temporaneamente le condizioni del bambino e i medici hanno il tempo di preparare il bambino per l'operazione.

    Se non vi è alcuna indicazione per la chirurgia, quindi il linfangioma nei bambini viene trattato con scleroterapia. Quando l'infiammazione nella cavità dell'educazione o altri processi purulenti è drenaggio.

    I linfangiomi cavernosi negli adulti possono essere trattati con ipertermia a microonde. Questo trattamento viene effettuato a tappe, gli intervalli tra le sessioni sono di diversi mesi.

    I linfangiomi cistici richiedono un approccio diverso al trattamento. La cavità cistica viene rilasciata dalla linfa, una sostanza sclerosante è inserita in essa, che incolla le pareti della capsula, e i medici prescrivono i seguenti farmaci al paziente:

    • antinfiammatorio - Ibuprofen, Diclofenac;
    • antibiotici antimicrobici della cefalosporina, della penicillina, del gruppo aminoglicosidico o dei macrolidi;
    • anti-intossicazione - emodez per via endovenosa, glucosio;
    • enzimi - Creonte, Mezim;
    • biostimolanti, neuroprotettori, vitamine.

    La medicina moderna ha compiuto grandi progressi e ha metodi high-tech per diagnosticare e curare tali malattie tumorali. Pertanto, la prognosi in quasi tutti i casi è favorevole. Al momento, le recidive di linfangiomi sono osservate nel 6-7%.

    Poiché il linfangioma è innato, non esistono misure preventive per prevenire il verificarsi di questa patologia. Ma tutti, senza eccezione, le future mamme dovrebbero prendersi cura della propria salute, abbandonare cattive abitudini, mangiare bene e trattare tutte le malattie infettive in modo tempestivo e corretto. Se il tumore non interferisce con il lavoro di organi importanti, allora non c'è motivo di preoccuparsi - questa è una neoplasia benigna, e non è incline a trasformarsi in oncologia (cancro).

    Linfangioma nei bambini

    Il linfangioma è una malattia rara. Si stabilisce che è il 10% di tutti i tumori che si verificano nei bambini. Questa è una neoplasia benigna che si sviluppa dai vasi linfatici.

    Il linfangioma nei bambini è una malformazione del sistema linfatico, in cui vi è una violazione del drenaggio linfatico, l'accumulo di liquido nei vasi linfatici e, di conseguenza, la loro espansione e la formazione di cavità.

    Secondo gli scienziati, la sua formazione si verifica nel secondo mese dell'embrione. Tuttavia, accade che nella fase dello sviluppo intrauterino non è possibile riconoscerlo. Può accadere che la malattia si manifesti solo pochi mesi dopo la nascita. Ciò è dovuto al fatto che la cavità del tumore può attenuarsi, nel tempo il fluido linfatico si accumula gradualmente in loro, e il tumore cresce di dimensioni.

    Nella maggior parte dei casi, la patologia viene diagnosticata nel primo anno di vita, meno frequentemente - 3-4 anni dopo la nascita.

    I tassi di crescita del tumore sono diversi. Di norma, si sviluppa lentamente, cresce parallelamente al bambino o leggermente più avanti di lui. Ma a volte la crescita del tumore diventa molto veloce e in breve tempo raggiunge dimensioni molto grandi.

    In altri casi, il tumore rimane invariato per un lungo periodo e ad un certo punto può iniziare a crescere attivamente. Questo accade con una combinazione di difetti del sistema circolatorio e linfatico.

    Cause dello sviluppo del tumore

    Oggi non è noto se il linfangioma sia un vero tumore o ancora sia un difetto dello sviluppo.

    Probabilmente, il tumore vero si sviluppa negli adulti ed è il risultato di malattie infettive trasferite, a seguito delle quali c'è un ristagno di linfa (linfostasi) (linfogranuloma, linfangite, pannicolite, erisipela, ecc.).

    Nei bambini, il linfangioma è una malformazione. Si presume che l'insorgenza del linfangioma in un bambino sia influenzata da:

    • fattori avversi che influenzano il corpo di una donna durante la gravidanza;
    • predisposizione genetica.

    specie

    La dimensione del tumore è divisa in:

    • microcistico (fino a 5 cm);
    • macrocistica (oltre 5 cm).

    A seconda delle caratteristiche della struttura, si distinguono 3 tipi di linfangioma:

    • capillare (o semplice);
    • cavernoso;
    • cistica.

    Il linfangioma semplice nasce a causa della proliferazione dei vasi linfatici della cute e del tessuto sottocutaneo. È un allenamento morbido, indolore, facilmente compresso con la pressione, che nel tempo, con la crescita del tessuto connettivo, diventa più denso.

    Cavernoso - un tumore di una struttura spugnosa, le cui pareti sono costituite da tessuto connettivo, e le cavità sono piene di liquido in modo non uniforme.

    Cistica - è una o più cavità riempite di liquido linfatico, che possono comunicare tra loro o essere isolate. La dimensione del linfangioma è diversa: in alcuni casi il tumore cresce solo di pochi millimetri, in altri raggiunge diverse decine di centimetri.

    localizzazione

    Il tumore si trova nei punti di accumulo linfonodale e la localizzazione dipende dal tipo di tumore.

    • Il capillare appare più spesso sul viso (labbro superiore, guance).
    • Il linfangioma cistico si trova sul collo, sotto le ascelle, sul petto e sulla parete addominale.
    • Cavernoso - nel tessuto sottocutaneo, sul collo, sulla lingua, sulle labbra o negli strati più profondi della guancia.

    Meno comuni sono i tumori all'inguine, piccoli schizzi intestinali, nella fossa poplitea, dietro il peritoneo, nel mediastino. In quest'ultimo caso, il tumore di solito non è isolato, ma è una continuazione del linfangioma del collo o dell'ascella.

    Il tumore può essere localizzato nella milza, nel fegato, nei reni, ma questo accade molto raramente.

    Linfangioma nei bambini

    [su_spoiler title = "Attenzione, il contenuto può essere sgradevole da visualizzare"]

    sintomi

    Il quadro clinico del linfangioma dipende dal tipo di tumore e dalla sua posizione.

    • sembra un sigillo della pelle senza confini chiari, con una superficie irregolare;
    • dimensioni, di regola, piccole (non più di 2-3 cm);
    • la pelle sopra il tumore non viene cambiata, a volte sono visibili aree bluastre o viola, di cui il sanguinamento è possibile se danneggiato;
    • nella forma capillare, si possono osservare le linfore (deflusso del fluido linfatico), che si verifica quando si rompono i vasi linfatici patologicamente dilatati;
    • la profondità della lesione nel caso del linfangioma semplice è diversa. Può influenzare solo lo strato superiore della pelle e può crescere in strati più profondi e persino nel tessuto muscolare;
    • linfangiomi a volte semplici si trovano nello spessore della lingua e causano lo sviluppo della macroglossia, in cui la lingua aumenta di dimensioni in modo uniforme e diventa densa. In alcuni casi, raggiunge dimensioni tali da non adattarsi alla bocca ed è difficile per il paziente deglutire, masticare o parlare.

    Caratteristiche del linfangioma cavernoso:

    • gonfiore significativo;
    • il tumore è morbido al tatto;
    • Non ha confini chiari, perché cresce nel tessuto molle adiacente e negli spazi intermuscolari;
    • quando viene premuto, viene facilmente compresso, quindi riempito di linfa e ripristina il suo aspetto originale;
    • spesso arriva alle dimensioni grandi, particolarmente essendo situato nel campo di un collo e un cavo axillary;
    • la pelle è fusa al tumore e non cambia verso l'esterno;
    • con la palpazione si può spesso osservare una fluttuazione (un sintomo che indica la presenza di fluido nella cavità).

    I sintomi della forma cistica sono i seguenti:

    • la pelle è facilmente spostata sul tumore;
    • la formazione cistica è elastica;
    • la pelle sopra il tumore è allungata e assottigliata;
    • sondaggio determinato fluttuazione;
    • le pareti delle cavità sono ispessite in modo non uniforme;
    • il tumore cresce lentamente, ma raggiunge una dimensione significativa, a causa della quale può spremere vasi sanguigni, nervi, organi (ad esempio la trachea, l'esofago). Pertanto, ci sono casi in cui un'operazione per rimuovere un tumore viene eseguita urgentemente, perché un tumore troppo cresciuto è in pericolo di vita.

    diagnostica

    Oltre all'esame e alla palpazione esterni, i metodi strumentali sono utilizzati per la diagnosi:

    • esame ecografico;
    • RM (risonanza magnetica);
    • CT (tomografia computerizzata);
    • Esame a raggi X (linfografia - per chiarire le caratteristiche della posizione del tumore);
    • esame istologico del tessuto del tumore rimosso (necessario per effettuare la diagnosi finale).

    complicazioni

    Il linfangioma è un tumore benigno, ma nonostante questo, può causare gravi complicazioni:

    Allo stesso tempo, le singole cisti possono suppurare, il paziente ha un aumento della temperatura, un forte deterioramento del benessere, il tumore aumenta di dimensioni, si infittisce, diventa caldo e doloroso alla palpazione. L'intossicazione purulenta si sta rapidamente sviluppando.

    I più pericolosi sono i tumori del collo, il mediastino, la cavità addominale. Quando il linfangioma cresce in queste aree, l'esofago e la trachea vengono compressi dal tumore, causando insufficienza respiratoria e deglutizione. Questa condizione è mortalmente pericolosa per i bambini le cui vie aeree sono molto strette.

    trattamento

    Il trattamento del linfangioma può essere effettuato con vari metodi. La scelta del metodo dipende dal tipo di tumore, dalla sua localizzazione e dalla presenza di complicanze.

    Questo metodo ha l'effetto migliore quando si rimuovono i tumori cistici. La formazione viene asportata al tessuto sano. Se è impossibile separare il tumore dai tessuti circostanti, ne viene rimossa una parte maggiore e le aree rimanenti vengono cucite con fili di seta o di nylon.

    In assenza di controindicazioni, la chirurgia può essere eseguita dopo che il bambino ha raggiunto i 6 mesi di età.

    1. In situazioni di emergenza, quando nasce un bambino con un linfangioma cervicale di grandi dimensioni, che gli impedisce di respirare e deglutire, fora il tumore succhiandone il contenuto. Ciò consente di alleviare temporaneamente le condizioni del bambino e di prepararlo per ulteriori operazioni.

    Oltre alla puntura, per prepararsi all'uso chirurgico:

    • scleroterapia (sarà discusso di seguito);
    • immunoterapia (somministrazione del farmaco picibanil al tumore, che stimola il drenaggio linfatico e, di conseguenza, inibisce la crescita del tumore).
    1. La scleroterapia è la somministrazione di farmaci che causano l'incollaggio delle pareti dei vasi (propranololo, ciclofosfamide, bleomicina, etanolo, ecc.). Il metodo è spesso usato per trattare il linfangioma facciale. Con il suo aiuto è possibile preservare la forma del naso, delle labbra, delle palpebre ed evitare danni alle terminazioni nervose.
    2. Trattamento combinato La scleroterapia viene eseguita diversi giorni prima dell'operazione, così come durante e dopo di essa. Di conseguenza, il rischio di recidiva e complicanze dopo l'intervento chirurgico è significativamente ridotto.
    3. Quando i tumori microcisti vengono sottoposti a escissione con un laser. Questo ti permette di ottenere un buon effetto cosmetico.

    prospettiva

    Una volta il tasso di mortalità per il linfangioma era del 40%. Allo stato attuale, grazie ai moderni metodi di diagnosi e trattamento, la prognosi della malattia è favorevole. Persino le ricadute si osservano solo nel 6,5% dei casi.

    Il linfangioma è una neoplasia benigna che non degenera mai in un tumore maligno.

    I genitori ai cui figli è stato diagnosticato un linfangioma non dovrebbero disperare. Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, c'è una grande possibilità che il tumore non ritorni mai più. Ti benedica!

    Linfangioma nei bambini: l'essenza della malattia, cause e sintomi, classificazione, diagnosi e trattamento

    Il linfangioma è una neoplasia benigna di natura congenita, che si sviluppa dai vasi linfatici. Questa patologia è ben diagnosticabile e può essere rilevata durante l'infanzia o anche durante lo sviluppo fetale. Il linfangioma nei bambini è caratterizzato da uno sviluppo lento in tenera età, cominciando a progredire rapidamente nella pubertà. Il tumore può essere localizzato nel collo, nella faccia, nella bocca, nella lingua o nelle ascelle. Si trovano anche linfangiomi degli organi interni, ma tali patologie sono estremamente rare.

    Cos'è una malattia?

    Il linfangioma è una crescita benigna derivante dalla posizione impropria dei linfonodi e dei vasi

    Linfangioma: un tumore derivante da una violazione dello sviluppo del sistema linfatico. Il disturbo è caratterizzato dalla presenza di problemi di drenaggio linfatico, a seguito del quale il liquido in eccesso si accumula nelle cavità dei vasi linfatici. Di conseguenza, i vasi si dilatano e i tumori compaiono sul corpo del bambino.

    Gli scienziati concordano sul fatto che l'emergere della patologia si verifica tra il primo e il secondo mese di vita del feto. Ma riconoscere la presenza della malattia nell'utero non è possibile in tutti i casi. A volte la malattia inizia ad apparire 3-4 mesi dopo la nascita del bambino.

    Molto spesso, la patologia viene diagnosticata nei primi mesi di vita di un bambino. In rari casi, la diagnosi tardiva è possibile, quando il disturbo non si manifesta durante i primi tre o quattro anni di vita del bambino.

    Tali tumori possono avere diversi tassi di sviluppo, ma il più delle volte la crescita di una neoplasia è lenta e avviene in parallelo con la maturazione del bambino, talvolta prima di lui. Solo in casi isolati, vi è una crescita molto rapida del tumore, quando raggiunge dimensioni considerevoli in pochi mesi.

    Accade anche che la dimensione del tumore rimanga invariata per un lungo periodo, ma ad un certo punto si verifica la sua crescita. Questo è possibile in presenza di cambiamenti patologici nei sistemi linfatico e circolatorio.

    Il codice del linfangioma ICD-10 - D18.1.

    motivi

    La causa dello sviluppo del tumore può essere cattiva abitudine della madre durante la gravidanza

    Attualmente, ci sono due opinioni tra gli scienziati riguardo alla natura di questa malattia:

    1. La malattia è una patologia dei vasi linfatici.
    2. Il linfangioma è un vero tumore.

    La maggior parte degli esperti è incline a credere che nell'infanzia parliamo di anomalie dello sviluppo, e gli adulti che hanno sofferto di gravi malattie infettive sono suscettibili alla formazione di un vero tumore.

    Nel corpo del bambino, il linfangioma è solo una malformazione. E sorge a causa di tali motivi:

    1. L'impatto di fattori avversi sul corpo di una donna incinta. Di norma, stiamo parlando di termini iniziali. Quando il bambino nasce, il tumore è già formato e consente di diagnosticare immediatamente il linfangioma nei neonati.
    2. Predisposizione ereditaria

    sintomatologia

    Il quadro clinico della patologia è determinato dalla posizione del tumore e dal suo tipo. Per la forma capillare, i sintomi saranno i seguenti:

    • esternamente, il tumore assomiglia a un consolidamento dell'area cutanea con una superficie leggermente irregolare che non ha confini chiari;
    • raggiunge le piccole dimensioni (massimo - 3 cm);
    • non ci sono cambiamenti nella pelle che si trova sopra il tumore (in rari casi, compaiono aree viola o bluastre su di esso, se danneggiati, può verificarsi sanguinamento);
    • sono possibili diverse profondità di danno (il tumore può essere localizzato solo negli strati superiori della pelle o crescere più in profondità nel tessuto muscolare);
    • nel caso della forma capillare, è possibile lo sviluppo della linforrena, caratterizzata dall'espirazione del fluido linfatico come risultato della rottura dei vasi linfatici dilatati;
    • Con lo sviluppo di linfangiomi semplici nello spessore della lingua, si può osservare lo sviluppo della macroglossia, caratterizzato da un aumento uniforme della dimensione della lingua e della sua compattazione.

    Linfangioma cavernoso ha le seguenti caratteristiche:

    • il gonfiore è ampio e morbido al tatto;
    • il difetto è caratterizzato dalla mancanza di confini chiari dovuti al fatto che cresce nei tessuti adiacenti;
    • facilmente compresso a causa della pressione, quindi rapidamente riempito di linfa e ripristina la sua forma originale;
    • quando è posto sotto l'ascella e il collo, può raggiungere grandi dimensioni;
    • la pelle intorno al tumore non cambia;
    • il fluido è indicato dalla fluttuazione.

    La forma cistica della patologia presenta i seguenti sintomi:

    • gonfiore elastico al tatto;
    • la pelle sopra il tumore viene facilmente spostata;
    • come risultato del sondaggio, la presenza di fluttuazione può essere facilmente identificata;
    • la pelle sopra il tumore è allungata e assottigliata;
    • le cavità hanno pareti ispessite in modo non uniforme;
    • il tumore è caratterizzato da una crescita lenta, tuttavia raggiunge dimensioni significative.

    diagnostica

    La risonanza magnetica ti consente di conoscere le caratteristiche dei tumori e la natura delle loro lesioni

    Dopo aver sentito i reclami del paziente, il medico effettua un esame esterno e la palpazione del gonfiore. Inoltre, se si sospetta un tumore, il paziente viene inviato per una diagnosi strumentale, che include le seguenti procedure:

    • radiografia, che è necessaria per determinare la localizzazione del tumore;
    • TC e RM: metodi altamente informativi che consentono di identificare la natura del danno tissutale e di fornire un quadro generale della malattia;
    • Stati Uniti.

    Inoltre, se il tumore è stato rimosso chirurgicamente, viene eseguito un esame istologico dei suoi tessuti. Questa procedura è necessaria per una diagnosi definitiva.

    classificazione

    Le differenze tra i tumori possono riguardare le loro dimensioni, caratteristiche strutturali e localizzazione.

    La dimensione dei seguenti tipi di neoplasie:

    • se il diametro del neoplasma supera i 5 cm, allora è un tumore macrocistico;
    • patologie microcistiche non raggiungono 5 cm di diametro.

    In base alle caratteristiche strutturali, si distinguono tre tipi di linfangioma:

    1. Capillare. Si chiama anche semplice. Appare come risultato della proliferazione patologica dei vasi linfatici, che si trovano nella pelle e nel tessuto sottocutaneo. Di regola, tali tumori non differiscono da indolenzimento. Al tatto sono morbidi e facili da premere. In assenza di trattamento tempestivo e ulteriore crescita, tale tumore può essere condensato.
    2. Cavernoso. La struttura di questa neoplasia è simile a una spugna. Consiste del tessuto connettivo. Le cavità libere (cavità) non sono piene di liquido.
    3. Cistica. Questa è una o più cavità riempite di liquido linfatico. Tali neoplasie possono fondersi in un unico grande tumore o svilupparsi separatamente.

    Il linfangioma si trova sempre nei linfonodi. A seconda della forma del tumore, può essere localizzato:

    1. Nell'area delle guance e del labbro superiore, se stiamo parlando della forma capillare.
    2. Sul collo, le labbra e la lingua è un tumore cavernoso. Può penetrare negli strati profondi della guancia.
    3. La patologia cistica si forma sotto le ascelle, sul collo, nella regione delle pareti addominale e toracica. Una forma frequente di questa malattia è il linfangioma della cavità addominale nei bambini.

    In rari casi, tali tumori compaiono nella zona inguinale, dietro il peritoneo, nella fossa poplitea e nel mediastino.

    Nella maggior parte dei casi, il linfangioma del mediastino non è isolato, ma funge da continuazione del linfangioma ascellare o del collo.

    Molto raramente, il tumore è localizzato nel fegato, nella milza, nei reni.

    trattamento

    La rimozione chirurgica dei tumori è il modo più efficace per trattare il linfangioma.

    La medicina moderna prevede diversi metodi chirurgici per il trattamento dei linfangiomi. La terapia conservativa in questo caso è inefficace.

    La scelta di una tecnica specifica è determinata dal tipo di tumore, dalla presenza di complicanze e dalla localizzazione della crescita. Ci sono i seguenti modi per combattere il linfangioma nei bambini:

    1. Chirurgia. È la tecnica più efficace utilizzata per rimuovere i tumori di tipo cistico. Il tumore viene asportato. Se la rimozione completa del tumore non è possibile, lo specialista ne taglierà la maggior parte, cucendo le parti rimanenti con fili di nylon o di seta. Tale operazione può essere eseguita su bambini a partire da 6 mesi senza alcuna controindicazione.
    2. Puntura del tumore con l'aspirazione del suo contenuto. Questa tecnologia viene utilizzata nei casi in cui il linfangioma del collo impedisce al neonato di respirare o interferisce con la normale funzione di deglutizione. L'effetto di tale procedura è temporaneo - è necessario un ulteriore intervento chirurgico.
    3. Scleroterapia. La procedura prevede l'uso di farmaci che incollano le pareti vascolari. Questa tecnica è utilizzata nel trattamento del linfoma facciale. Ti permette di mantenere intatte le terminazioni nervose. I mezzi moderni per l'indurimento sono il farmaco OK-432 (picibanil).
    4. Terapia combinata Coinvolge l'uso della scleroterapia in concomitanza con il trattamento chirurgico. Questo approccio riduce la probabilità di complicazioni e recidive.
    5. Laser terapia La procedura viene eseguita in presenza di tumori microcisti. A causa della minima invasività di questo metodo, fornisce un buon effetto cosmetico.

    prospettiva

    Alcuni decenni fa, la percentuale di decessi nei bambini con linfangioma era superiore al 40%. Al momento, la prognosi della malattia è favorevole.

    Con una diagnosi tempestiva e un approccio professionale al trattamento del linfangioma, circa il 95% dei bambini viene finalmente curato. Solo nel 5% dei casi si osservano recidive. Di norma, un ciclo ripetuto di terapia consente di eliminare definitivamente questa malattia.

    Linfangioma in un bambino richiede un trattamento tempestivo al medico. Pertanto, avendo rilevato gonfiore nel collo di un bambino, è necessario appena possibile sottoporsi a una diagnosi completa e iniziare un trattamento professionale.

    Iscriviti agli aggiornamenti

    Contatto con l'amministrazione

    Iscriviti a uno specialista direttamente sul sito. Ti richiameremo tra 2 minuti.

    Richiamalo entro 1 minuto

    Mosca, viale Balaklavsky, edificio 5

    I papillomi sono polipi su un gambo sottile il colore della pelle normale o marrone (dal marrone chiaro al marrone scuro)

    metodo di distruzione laser di noduli cutanei cheratinizzati densi e arrotondati di natura virale

    Patologie purulente della pelle e del tessuto adiposo più spesso (fino al 90% dei casi clinici) sono causate da infezione da stafilococco

    la sezione di medicina che si occupa dello studio della struttura e della funzione della pelle in condizioni normali e patologiche, diagnosi, prevenzione e cura delle malattie della pelle

    Linfangioma in un trattamento per l'infanzia

    Circa il dieci percento dei bambini soffre di una malattia come il linfagioma. Questa neoplasia è benigna. Lo sviluppo del linfagioma inizia nel periodo in cui il bambino è nel grembo materno. Questa malattia si trova nei primi mesi di vita. I fattori di formazione di linfagiyom fino ad ora non sono completamente compresi. I medici ritengono che la comparsa del linfagioma sia associata a una malformazione congenita del tessuto linfoide.

    Tipi di linfangoma

    Esistono diversi tipi di linfagiomi in un bambino, il cui trattamento dipende direttamente dal tipo:

    1. Semplice (capillare). Si sviluppa nei tessuti della pelle, così come nel tessuto sottocutaneo.

    2. Cavernoso. Situato nei muscoli e nella pelle. Un linfogioma cavernoso è una cavità spugnosa che è piena di linfa.

    3. Cistica. Un tumore simile è formato da diverse cisti. Ogni cisti è coperta di pelle e attraverso la pelle si vede un liquido bluastro. Le cisti possono essere di varie dimensioni.


    Dalla dimensione del linfagioma può essere diviso in due gruppi:

    1. Microcystic. L'entità di questo linfagioma non supera i cinque centimetri.

    2. Macrocystic. Linfagioma di questo gruppo nell'area di oltre cinque centimetri.


    Il trattamento del linfangioma in un bambino inizia dopo la diagnosi, durante il quale vengono stabilite le cause dell'incidente.

    I sintomi del linfagioma in un bambino

    Il decorso della malattia è caratterizzato dai seguenti sintomi.

    • Posizione. Il linfagoma può essere sul viso, collo, bocca, ascelle o inguine. Il tumore del linfagioma può non differire di colore dal resto della pelle e può essere bluastro. Tutto dipende da quanto è vicina la cavità con la linfa alla superficie della pelle. È sul posto che dipendono le complicazioni che il corpo trasporta la linfa. Il tumore può comprimere organi vicini. Quindi, con un tumore laringeo, problemi respiratori e una violazione della deglutizione saranno complicazioni indispensabili.

    • Dimensione. Un tumore può crescere o ridursi. La crescita estremamente rapida del linfagioma può indicare un danno al tumore o un'infezione al tumore.

    • Tendenza alla diffusione. Se il linfangoma è sul viso, il gonfiore può anche andare in orbita, causando problemi di vista o protrusione dell'occhio.

    • Struttura. Prima del trattamento, è indispensabile determinare la struttura del tumore per scegliere il metodo terapeutico più appropriato.


    A volte il lympagioma può essere confuso con malattie come l'emangioma e la cisti dermoide.

    Le principali differenze di queste malattie da linfoma:

    • La macchia emangioma è piena di sangue, non di linfa, quindi quando viene pressata sull'emangioma, cambia colore.

    • La cisti dermoide ha confini chiari, calda al tatto, procede con edema.


    Se si nota una neoplasia in un bambino, è necessario contattare uno specialista per un consiglio. Il medico esaminerà il bambino e prescriverà il trattamento appropriato. La prognosi di questa malattia è molto positiva - recupero completo del 99,9%.

    Metodi di trattamento

    Poiché il linfogioma è un tumore benigno, può essere curato. Ma prima del trattamento è necessario sottoporsi a una diagnosi per determinarne le caratteristiche, compresa la struttura.

    Tipi di diagnostica del linfagioma:


    Il metodo di trattamento del linfagioma dipende in gran parte dalle sue caratteristiche, così come dalle caratteristiche fisiologiche del bambino.

    Ad oggi, molte tecniche sono state applicate con successo. Consideri il più efficace:

    1. Chirurgico. Implica la completa rimozione del tessuto tumorale. Il più delle volte usato per rimuovere linfangomi formate all'interno del corpo o degli arti. Quando si utilizza il metodo chirurgico vi è il rischio di una cicatrice o una cicatrice nel sito del tumore. Questo è il motivo per cui questo metodo non rimuove la linfa del viso.

    2. Immunoterapia. Con questo metodo di trattamento, le iniezioni di un farmaco speciale vengono iniettate nel tumore. La medicina più popolare oggi è un antigene streptococcico liofilizzato. Quando si utilizza questo tipo di trattamento non ci sono praticamente cicatrici e cicatrici. Ma non è sempre possibile rimuovere completamente un linfagioma in questo modo. Quindi, dopo l'immunoterapia, viene utilizzato un metodo chirurgico.

    3. Scleroterapia. Questo metodo utilizza speciali sostanze medicinali: gli sclerosanti. Con l'introduzione di questi farmaci, le pareti dei vasi sanguigni nel tumore si uniscono e il linfoma si riduce di dimensioni.

    4. Chemioterapia. Il metodo prevede la somministrazione di farmaci citotossici a linfaghi che bloccano la crescita del tumore. Per la cura completa del lingagioma, questo trattamento deve essere eseguito da corsi.


    Il linfagioma è una malattia trattabile. Tuttavia, va ricordato che quando compaiono segni di tale tumore, è necessario consultare immediatamente un medico specialista. L'automedicazione può aggravare il decorso della malattia.

    14. Linfangioma nei bambini. Classificazione. Manifestazioni cliniche. Diagnosi differenziale Complicazioni. Trattamento.

    Il linfangioma è un tumore benigno di natura congenita, la cui struttura microscopica assomiglia a cisti a pareti sottili di varie dimensioni, da noduli di diametro variabile da 0,2-0,3 cm a formazioni di grandi dimensioni. I linfangiomi sono molto meno comuni degli emangiomi e rappresentano circa il 10-12% di tutti i tumori benigni nei bambini (Fig. 11-6).

    Le classificazioni patomorfologiche e cliniche di linfangioma ed emangioma coincidono per lo più. Esistono linfangiomi semplici, cavernosi e cistici.

    Un linfangioma semplice è una crescita eccessiva di vasi linfatici in aree limitate della pelle e del tessuto sottocutaneo.

    Il linfangioma cavernoso è la forma più comune osservata nei bambini. La sua struttura è rappresentata in modo non uniforme

    cavità linfatiche formate da una base spugnosa del tessuto connettivo contenente fibre muscolari lisce, una struttura elastica e piccoli vasi linfatici rivestiti da epitelio.

    Un linfangioma cistico può consistere in uno o un insieme di cisti di dimensioni variabili da 0,3 cm alle dimensioni della testa di un bambino, che possono comunicare tra loro. La superficie interna delle cisti è rivestita di endotelio e le pareti contengono un tessuto connettivo denso. Ci possono essere elementi transitori del linfangioma, forse una combinazione di diverse forme.

    I linfangiomi si trovano più spesso nel primo anno di vita di un bambino (fino al 90% del linfangioma del collo, casi), meno spesso nei primi 2-3 anni. Sono localizzati dove ci sono gruppi di linfonodi regionali: sotto l'ascella, il collo, le guance, le labbra, la lingua, l'inguine, meno spesso nella zona della radice del mesentere, nello spazio retroperitoneale, nel mediastino.

    I linfangiomi crescono in modo relativamente lento, più spesso in sincrono con la crescita del bambino, ma a volte i linfangiomi aumentano drammaticamente, indipendentemente dall'età.

    Quadro clinico e diagnosi

    Un linfangioma semplice è un ispessimento della pelle, leggermente irregolare, non nettamente definito, di solito con una piccola porzione sottocutanea. Qualche volta sulla pelle vedono la crescita di elementi di un limfangioma nella forma di piccoli noduli. La superficie del linfangioma può essere un po 'umida (linforrena).

    Linfangioma cavernoso è diagnosticato dalla presenza di gonfiore, contorni ispidi, consistenza morbida. Spesso c'è fluttuazione. La pelle può essere brasata per formare, ma non cambiata o cambia poco. Quando viene premuto, il tumore può ridursi, quindi lentamente riempire di nuovo. L'incidenza del tumore è trascurabile. La crescita è piuttosto lenta. La localizzazione più caratteristica dei linfangiomi cavernosi è il collo, la regione parotide, le guance, la lingua, le labbra. I processi infiammatori frequenti che si sviluppano nel linfangioma sono molto caratteristici. A volte, a causa dell'infiammazione, il linfangioma interrompe la sua crescita e scompare.

    Il linfangioma cistico è una formazione elastica coperta da pelle tesa, che, di regola, non è cambiata. C'è una fluttuazione distinta. A volte attraverso la pelle assottigliata appare una formazione bluastra. La palpazione può rilevare l'irregolarità del muro di cisti. Molto spesso questi linfangiomi si trovano sul collo (e una parte del tumore può essere localizzata nel mediastino sotto forma di una "clessidra"). Si consiglia di eseguire una radiografia del torace per identificare il sito tumorale di tale localizzazione. I linfangiomi cistici crescono piuttosto lentamente, ma con la loro crescita possono comprimere i vasi sanguigni, i nervi e quando si trovano vicino alla trachea e all'esofago - questi organi, che a volte richiedono interventi chirurgici di emergenza.

    La diagnosi di linfangioma non è difficile. Il quadro clinico è abbastanza tipico, tuttavia, per chiarire la diagnosi e più spesso per chiarire le opzioni di localizzazione anatomica eseguire la linfografia. A tale scopo, il tumore viene perforato e viene iniettato un mezzo di contrasto idrosolubile a una concentrazione del 10-20%. Dopo aver completato lo studio, l'agente di contrasto viene rimosso e le cavità in cui viene iniettato l'agente di contrasto vengono lavate con una soluzione isotonica di cloruro di sodio. I raggi X vengono eseguiti in due proiezioni, che danno un'idea della posizione e della relazione anatomica del tumore.

    La diagnosi differenziale del linfangioma viene eseguita con cisti brachogeniche del collo, cisti delle cisti del dotto tiroideo, dermoidi, ernie spinali, lipomi, teratomi e linfadenite del collo. Un attento esame del paziente aiuta a distinguere tra queste malattie. Le cisti cervicali si trovano nella linea mediana, non raggiungono grandi dimensioni, sono associate con la trachea e si spostano leggermente durante la deglutizione. Le cisti brachiogeniche si trovano lungo il bordo del muscolo sternocleidomastoideo.

    I dermoidi sono una consistenza singola, densa, chiaramente delimitata, spesso di forma rotonda regolare, senza una tendenza a crescere rapidamente. I cambiamenti infiammatori nei linfonodi sono caratterizzati da gonfiore, iperemia, dolore, aumento della temperatura locale. Lipomi di solito non fluttuano, hanno confini sfocati, la pelle sopra di loro non è cambiata.

    La diagnostica differenziale con le ernie spinali, che sono localizzate strettamente medialmente, non mostrano una tendenza ad aumentare, sono abbastanza spesso accompagnate da disturbi neurologici di varia gravità. Quando i raggi X hanno rivelato una malformazione delle vertebre.

    Il linfangioma si distingue dal teratoma sacro-coccigeo dalla morbidezza della consistenza, dalla presenza di fluttuazioni e dal fluido traslucido attraverso la pelle. L'uso della radiografia per chiarire la diagnosi rivela inclusioni caratteristiche del teratoma e non osservate nei linfangiomi.

    Il trattamento del linfangioma è principalmente chirurgico. Tuttavia, in alcuni casi, con piccoli linfangiomi localizzati nel naso, nelle labbra, nell'area parotidea, si esegue la scleroterapia, come negli emangiomi.

    Il trattamento chirurgico consiste nell'asportazione del linfangioma nel tessuto immodificato. Tali interventi sono più facili per i linfangiomi cistici. I linfangiomi cavernosi spesso si diffondono in spazi interfasciali, vengono saldati agli organi e ai tessuti circostanti e la loro completa escissione non è sempre possibile. In questi casi, le restanti aree del linfangioma sono cucite con fili di seta o di nylon. La coagulazione ad alta frequenza (elettrocoagulazione) dei rimanenti siti tumorali è molto efficace in termini di prevenzione delle recidive. A volte la scleroterapia viene utilizzata per le cure di follow-up.

    Meno comunemente, viene utilizzata l'aspirazione del contenuto del tumore attraverso la puntura. Questo metodo di trattamento è più razionale nei neonati con grandi linfangiomi nel collo, quando respirare, deglutire, succhiare sono difficili. Questo ti permette di migliorare temporaneamente le condizioni del paziente e prepararlo per un intervento chirurgico.

    I linfangiomi sottoposti a processi infiammatori sono trattati secondo i principi generali di trattamento di pazienti con processi purulenti. Linfocitoma aperto, drenato. A volte come risultato del processo infiammatorio, il linfangioma può diminuire o addirittura scomparire in modo significativo. Il trattamento chirurgico viene effettuato dopo la cessazione del processo infiammatorio. Gli interventi chirurgici per linfangiomi possono essere molto lunghi e difficili, quindi è consigliabile, se non ci sono indicazioni di emergenza, operare sui bambini dopo la prima metà della loro vita.

    1. Organizzazione di cure chirurgiche per i neonati con malformazioni. Il valore della diagnosi prenatale della patologia fetale, il ruolo delle consultazioni mediche e genetiche. Classificazione delle malformazioni per frequenza di occorrenza, probabilità di completa correzione, esiti e qualità della vita del paziente e della famiglia.

    2. Malformazioni dell'esofago, accompagnate dalla sindrome da disturbi respiratori: atresia esofagea, fistola tracheoesofagea. Opzioni anatomiche Manifestazioni cliniche. Diagnostica complessa nella fase di un ospedale per la maternità, unità di terapia intensiva di un ospedale specializzato. Preparazione preoperatoria Principi del trattamento chirurgico Condurre la fase postoperatoria più vicina e remota.

    Atresia dell'esofago - una grave malformazione in cui la parte superiore dell'esofago finisce alla cieca, e la parte inferiore è più spesso associata alla trachea. Le varianti di un atresia di un esofago sono presentate in fico. 4-35. Spesso, l'atresia dell'esofago si combina con altre malformazioni - difetti cardiaci congeniti, tratto gastrointestinale, sistema urinario, ecc. Nel 5% dei casi, l'atresia esofagea si osserva nelle malattie cromosomiche. La frequenza di atresia dell'esofago 0.3: 1000. Il rapporto tra maschio e femmina è 1: 1.

    Lo sviluppo di una malformazione è associato a disturbi nelle prime fasi dell'embriogenesi. È noto che la trachea e l'esofago sorgono da un'unica anlatura - la testa dell'intestino anteriore. Nelle prime fasi, la trachea è ampiamente associata all'esofago. La loro separazione avviene nella 4a-5a settimana di sviluppo intrauterino. Se la direzione e la velocità di crescita della trachea e dell'esofago e i processi di vacuolizzazione che l'esofago va insieme ad altre formazioni del tubo intestinale nel periodo dal 20 ° giorno del 40 ° giorno, l'atresia esofagea può svilupparsi. Per la storia della gravidanza, il polillio e il rischio di aborto spontaneo nel primo trimestre sono tipici.

    Quadro clinico e diagnosi

    Segni di atresia esofagea sono chiaramente visibili nelle prime ore dopo la nascita di un bambino. Il segmento cieco superiore dell'esofago e del rinofaringe trabocca di muco, il bambino ha abbondante schiuma schiumosa dalla bocca. Parte del neonato muco aspira, ci sono attacchi di cianosi. Dopo aver succhiato il contenuto del rinofaringe, riappare la cianosi. Molto rapidamente, il respiro affannoso appare nei polmoni, aumenta la mancanza di respiro.

    La diagnosi viene chiarita mediante cateterizzazione esofagea con catetere sottile uretrale con estremità arrotondata. Introduzione di un catetere attraverso il naso Dopo essere sceso a una profondità di 6-8 cm, il catetere si appoggia contro la parte cieca dell'esofago o, avvolto, esce attraverso la bocca del bambino. Attraverso il catetere di aspirazione del catetere. L'aria introdotta nell'estremità cieca dell'esofago, con il rumore emesso dal nasofaringe (sintomo positivo elefant [elefante]).

    Data la grande importanza della diagnosi precoce di atresia (prima dell'inizio della polmonite da aspirazione), è consigliabile esaminare l'esofago per tutti i bambini con sindrome da distress respiratorio subito dopo la nascita.

    Il quadro clinico può presentare alcune caratteristiche a seconda della forma di atresia. Con la forma più frequente di atresia con una fistola tracheoesofagea distale, viene rilevata la distensione addominale, specialmente nella regione epigastrica. La gravità della sindrome da aspirazione dipende dal diametro dell'anastomosi tracheoesofagea.

    La diagnosi finale viene effettuata dopo l'esame radiologico. Dopo l'inserimento del catetere nell'esofago fino all'arresto, viene eseguita una radiografia del torace e degli organi addominali. In atresia, il catetere radiopaco è chiaramente visibile nel segmento cieco dell'esofago (Figura 4-36). La presenza di aria nello stomaco e nell'intestino indica una fistola tra la trachea e il segmento addominale dell'esofago. In caso di forme vaginali sullo sfondo di un addome affondato, la cavità addominale è completamente oscurata. Nei bambini con forme fistolose di atresia, la lunghezza della diastasi tra le estremità dell'esofago può essere in una certa misura giudicata da radiografie laterali. L'uso per la diagnosi di soluzioni radiopaco, in particolare la sospensione di bario, è altamente indesiderabile a causa del rischio di polmonite da aspirazione.

    Nel 1973, è stata descritta l'associazione VATER, che include l'atresia esofagea. Questo nome deriva dalle prime lettere dei corrispondenti termini inglesi (difetti verrestri, antresia anale, fistola tracheoesofagea, atresia esofagea, displasia radiale - difetti congeniti delle vertebre, ano atresia, fistola tracheoesofagea o atresia dell'esofago, difetti renali o difetti dell'osso radio), difetti dello sviluppo dell'osso radiante). Se il bambino ha anche difetti cardiaci (malformazioni cardiache), questa combinazione di difetti è indicata con la sigla VACTER. In questo caso, la prognosi della coppa è sfavorevole: spesso con le anomalie degli arti si incontra atresia dell'esofago, quindi la patologia viene indicata come EAC VAC 1. I bambini con associazione VACTER L sono solitamente caratterizzati da un'alta atresia esofagea, un decorso complicato della malattia e un'elevata mortalità. Se un bambino ha una delle anomalie incluse in questa associazione, allora dovrebbero essere ricercate altre persone. Secondo diversi autori, la frequenza di associazione varia ampiamente. Pertanto, l'associazione IVA completa può verificarsi nell'1,5% dei casi tra i neonati con atresia esofagea ei tre componenti dell'associazione VACTER possono verificarsi nel 17,5%.

    Solo un intervento chirurgico precoce può salvare la vita di un bambino con atresia esofagea. Già nell'ospedale di maternità è necessario iniziare la preparazione preoperatoria, compresa l'aspirazione del contenuto della bocca e del nasofaringe ogni 15-20 minuti, l'ossigenoterapia, l'esclusione completa dall'alimentazione orale. Il trasporto dovrebbe essere accompagnato da un team specializzato il prima possibile. La durata totale della preparazione preoperatoria dipende dalla gravità dei disturbi dell'omeostasi e dell'emodinamica, dall'insufficienza respiratoria, dal grado di disidratazione. Con evidenti segni di aspirazione, insufficienza respiratoria e ancor più con polmonite o atelettasia dei polmoni, è necessario ricorrere alla laringoscopia diretta con cateterizzazione tracheale e aspirazione del contenuto del tratto respiratorio il prima possibile. Con l'inefficacia di quest'ultimo sotto anestesia, broncoscopia o intubazione tracheale viene eseguita con un'aspirazione completa dei contenuti. Il bambino viene posto in una toilette dove forniscono una fornitura continua di ossigeno, l'aspirazione del contenuto dell'orofaringe e il riscaldamento del corpo del bambino. Assegnare l'infusione, la terapia antibatterica e sintomatica.

    La scelta del metodo di intervento chirurgico dipende dalla forma di atresia e dalle condizioni del paziente. Con la forma più comune di atresia con fistola tracheoesofagea distale in bambini con basso rischio operativo (a termine, senza difetti combinati di organi vitali e sintomi di danno alla nascita intracranico), è consigliabile iniziare con una toracotomia e la separazione della fistola esofagea tracheoesofagea. Se la diastasi tra le estremità dell'esofago non supera 1,5-

    cm, imporre una anastomosi diretta. Con una grande diastasi di segmenti dell'esofago si impone l'esofagostomia cervicale e la gastrostomia di Kader. Quando le forme nesvischevye dovute a diastasi significativa eseguono la gastrostomia chirurgica e l'esofagostomia. Nei pazienti ad alto rischio operativo, l'intervento chirurgico è più spesso iniziato con l'imposizione di una doppia gastrostomia (il primo è per l'alimentazione attraverso una sonda inserita nel duodeno, il secondo è per la decompressione dello stomaco e la riduzione dell'aspirazione). La seconda fase dell'operazione viene eseguita dopo il miglioramento della condizione, in 2-4 giorni.

    Nel periodo postoperatorio, la terapia intensiva iniziata viene continuata. L'alimentazione del bambino viene effettuata attraverso una sonda installata intraoperatoria attraverso una anastomosi o introdotta nella gastrostomia dopo il ripristino del passaggio attraverso l'intestino. Il 6-7 ° giorno, indagare sulla fattibilità dell'anastomosi. Sotto il controllo di uno schermo a raggi X, 1-2 ml di un mezzo di contrasto idrosolubile vengono iniettati attraverso la bocca del bambino. Valutare la permeabilità della zona di anastomosi, escludere intorpidimento della congestione. In assenza di complicanze del bambino iniziano a nutrirsi attraverso la bocca. Dopo 2-3 settimane dopo l'intervento chirurgico, viene eseguita la fibroesofagogastroscopia di controllo con una valutazione del grado di pervietà della zona di anastomosi, della condizione del cardias e dei sintomi dell'esofagite. Quando si restringe l'anastomosi rilevata nel 30-40% dei casi, è necessaria la bougienage (bougie n. 22-24). La durata della bougienage è controllata dall'esofagoscopia.

    Nel periodo postoperatorio, il bambino durante il primo anno di vita richiede un follow-up costante. Ci può essere disfagia, complicata da ostruzione nell'anastomosi, che richiede esofagoscopia urgente. A questo proposito, nel primo anno di vita, si raccomanda ai bambini di essere nutriti con una massa alimentare omogenea. Fallimento del cardias e reflusso gastro-esofageo, spesso complicando il periodo postoperatorio, sono clinicamente manifestati da rigurgito notturno, polmonite ripetuta, rigurgito; in questo caso è necessaria una diagnosi tempestiva. Nei prossimi 6-12 mesi nei bambini, la raucedine è possibile a causa del trauma operativo del nervo laringeo ricorrente.

    Dopo bambini esofageo e gastrostomia di età compresa tra 2-3 mesi a

    anni eseguono la seconda fase dell'operazione - esofagoplastica con un trapianto di intestino crasso.

    Fistola tracheoesofagea congenita

    Una fistola tracheoesofagea congenita isolata appartiene a rari difetti dello sviluppo: la sua frequenza è del 3-4% di tutte le anomalie dell'esofago. La fistola si trova solitamente in alto - a livello della VII vertebra cervicale o toracica.

    Il diametro della fistola, di solito 2-4 mm. Di solito, la fistola ha una direzione obliqua dalla parete anteriore dell'esofago verso l'alto diagonalmente alla parte membranosa della trachea. La fistola tracheoesofagea può essere localizzata a qualsiasi livello (dalla cartilagine cricoide alla biforcazione della trachea), ma più spesso parte dalla parte inferiore del tronco o della parte toracica superiore della trachea. Nella letteratura ci sono descrizioni di casi in cui un paziente aveva due o anche tre fistole allo stesso tempo.

    Si distinguono tre tipi di fistole tracheoesofagee: strette e lunghe, corte e larghe (il più delle volte incontrate) e la mancanza di separazione tra l'esofago e la trachea su una grande distanza.

    Quadro clinico e diagnosi

    La gravità dei sintomi dipende dal diametro e dall'angolo della fistola che entra nella trachea. Sintomi tipici: attacchi di tosse e cianosi che si verificano durante l'alimentazione, più pronunciati nella posizione orizzontale del bambino. Con fistole strette e lunghe, è possibile solo tossire il bambino mentre si nutre. Quando si modifica la posizione dei sintomi diminuisce. Il bambino soffre spesso di polmonite. Il quadro clinico più vivido è osservato con fistola diffusa, quando, all'inizio dell'alimentazione, il latte penetra facilmente nell'albero tracheobronchiale. Il processo infiammatorio acuto nei polmoni con atelettasia si sta sviluppando rapidamente.

    La diagnosi di una fistola tracheoesofagea è difficile, soprattutto in caso di fistole strette. Il complesso di ricerca include metodi radiologici e strumentali. La radiografia viene eseguita in una posizione orizzontale del bambino. Una soluzione di un mezzo di contrasto idrosolubile viene somministrata attraverso una sonda inserita nella parte iniziale dell'esofago, sotto il controllo della fluoroscopia. Scorrendolo nella trachea indica la presenza di una fistola. Il contenuto informativo di questo metodo è piccolo. La tracheoscopia ha un valore diagnostico maggiore. La trachea ispeziona dappertutto, dalla glottide alla biforcazione. La fistola si trova sulla superficie posteriore della trachea.

    La diagnostica differenziale viene eseguita con atresia esofagea, acalasia cardiaca, reflusso gastroesofageo, stenosi esofagea, disfagia associata alla lesione delle corde vocali durante la rianimazione durante il parto e la disfagia della genesi centrale.

    Il trattamento è solo operativo. La preparazione preoperatoria è la riabilitazione dell'albero tracheobronchiale, il trattamento della polmonite da aspirazione. A tal fine, eseguire una broncoscopia riabilitativa, prescrivere la terapia UHF, il trattamento antibatterico, la terapia infusionale. Completamente escludere l'alimentazione attraverso il corno. Il bambino viene alimentato attraverso una sonda, avvolto nello stomaco.

    L'operazione di mobilizzazione, legatura e intersezione della fistola viene eseguita da accesso cervicale destro, meno spesso eseguire toracotomia sul fianco posteriore. Con una diagnosi tempestiva, la prognosi è favorevole.

    3. Malformazioni del tratto gastrointestinale. Stenosi pilorica L'eziologia. Patogenesi. Clinica. Moderni metodi diagnostici Diagnosi differenziale Preparazione preoperatoria Caratteristiche del trattamento chirurgico. Complicazioni. Previsione.

    La base della malattia è una violazione della pervietà dello stomaco pilorico. La frequenza della popolazione è 0,5-3 per 1000. Il sesso prevalente è di sesso maschile (4: 1).

    Aspetti genetici. La patologia è considerata di natura multifattoriale (contro 9t). La ragione non è chiara; nel piloro con la malattia, non esiste una forma neurale di nitrato ossido sintetasi (163731).

    I primi sintomi della malattia compaiono solitamente dalla fine del 2 ° o all'inizio della 3 ° settimana di vita di un bambino. In primo luogo, si nota la "fontana" di vomito che si verifica tra le poppate. Le masse emetiche sono stagnanti, il loro volume supera il volume di una singola alimentazione, contengono latte cagliato con un odore acre. Il bambino inizia a perdere peso, ci sono segni di disidratazione, accompagnati da una diminuzione della frequenza della minzione e delle scarse feci. Nella forma acuta della malattia, i sintomi si sviluppano rapidamente, rapidamente, entro una settimana. Predominano i sintomi di disidratazione acuta di grado II-III e alcalosi metabolica scompensata. Nella forma subacuta, i sintomi si sviluppano gradualmente: rigurgito, vomito singolo o doppio, quindi più frequente e causa di malnutrizione. Questa forma non è accompagnata da gravi disturbi idrici ed elettrolitici.

    La diagnosi della malattia è confermata sulla base di studi clinici, di laboratorio, ecografici, strumentali e radiologici.

    Quando si esamina il paziente, prestare attenzione al grado di malnutrizione, all'exicosi, quando si esamina l'addome - il gonfiore della regione epigastrica, aumento della motilità gastrica con la comparsa del sintomo "clessidra" (Fig. 5-18). Palpatorno in alcuni casi è possibile determinare il gatekeeper ipertrofico.

    I dati di laboratorio indicano alcalosi metabolica, ipokaliemia, ipocloremia, riduzione del BCC, emoglobina, ematocrito.

    Per chiarire la diagnosi usando gli ultrasuoni. Dopo che il fluido è stato introdotto nello stomaco, viene esaminata l'area del canale pilorico. Quest'ultimo è strettamente chiuso, non divulgato, non passa il contenuto nel duodeno. La pressa muscolare circolare è fortemente addensata (Fig. 5-19).

    Per la diagnosi di stenosi pilorica, viene utilizzata la fibroesofagogirastroscopia. Allo stesso tempo, si vede un antrum piegato esteso dello stomaco, e il lume del canale pilorico è fortemente ridotto alle dimensioni di una capocchia di spillo, non si apre quando viene gonfiato con l'aria (a differenza del piloro spasmo). Inoltre, la fibroscopia consente di esaminare l'esofago, per determinare la gravità dell'esofagite da reflusso, che spesso accompagna la stenosi pilorica.

    All'esame radiologico, viene prestata attenzione alla dimensione dello stomaco, alla presenza del livello del liquido a stomaco vuoto, alla diminuzione del riempimento di gas degli anse intestinali (secondo una radiografia), al momento dell'inizio dell'evacuazione primaria della sospensione di bario dallo stomaco (studio di contrasto ai raggi X). Dopo che il bambino ha ricevuto un agente di contrasto (sospensione acquosa al 5% di solfato di bario nel latte materno in un unico mangime), dopo 30-40 minuti, viene rilevata una motilità gastrica segmentata e l'assenza di evacuazione primaria nel duodeno. Sulla radiografia nella proiezione laterale, si vede un canale pilorico ristretto, un sintomo del "becco" (Figura 5-20). Tutte le radiografie devono essere eseguite nella posizione verticale del bambino. Di norma, non è richiesto un ulteriore esame.

    La diagnostica differenziale viene eseguita con pilorospasmo, pseudopilorostenosi (la forma perdente dell'indirizzo alla gamba della sindrome da lettura - sindrome di Debreu-Fibiger), reflusso gastroesofageo, stenosi duodenale sopra la papilla duodenale maggiore. La diagnostica differenziale si basa sulla differenza di tempo e sulla natura delle manifestazioni cliniche, dei dati di laboratorio, dei raggi X e del quadro endoscopico.

    La sindrome adrenogenitale è caratterizzata dalla mescolanza di bile nel vomito, poliuria, a volte feci liquefatte, iperkaliemia, iponatremia e acidosi metabolica. Endoscopicamente e radiologicamente il gatekeeper è ben percorribile.

    Nel reflusso gastroesofageo, l'insorgenza della malattia dalla nascita, dal vomito e dal rigurgito in posizione orizzontale è tipica. Rivelare endoscopicamente esofagite fibrino-ulcerosa, cardias gaping, radiografica - la presenza di reflusso gastro-esofageo.

    L'aspetto dei sintomi fin dai primi giorni di vita è specifico per l'ostruzione intestinale parziale del duodeno. Rileva radiologicamente la presenza di due livelli di fluido nello stomaco e nel duodeno, la sua espansione.

    Con stenosi pilorica, è indicato un trattamento chirurgico. L'intervento è preceduto da una preparazione preoperatoria finalizzata a correggere ipovolemia, alcalosi e ipopotassiemia. Esegui la piloromiotomia escisiva secondo Fred-Ramstedt. Durante l'operazione, rimuovere l'ostacolo anatomico e ripristinare la pervietà del piloro.

    Dopo 3-6 ore dall'intervento, il bambino inizia a bere una soluzione di glucosio al 5%, quindi munge 5-10 ml ogni 2 ore e il giorno successivo la quantità di latte aumenta di 100 ml (10 ml per alimentazione). Entro il sesto giorno, il volume di alimentazione viene aumentato a 60-70 ml con un intervallo di 3 ore, dopo il quale il bambino viene trasferito alla normale alimentazione. Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, la carenza di liquidi, elettroliti, proteine ​​e altri ingredienti è compensata dalla terapia infusionale e dalla nutrizione parenterale ausiliaria.

    La prognosi è favorevole I bambini hanno bisogno di follow-up allo scopo di un ulteriore trattamento della malnutrizione, dell'anemia e dell'ipovitaminosi.

    4. Malformazioni del tratto gastrointestinale. Ostruzione intestinale congenita. Classificazione. Clinica e diagnosi dell'ostruzione intestinale alta e bassa. Diagnosi differenziale Termini e qualità della preparazione preoperatoria. La scelta del metodo di correzione operativa a seconda del tipo di ostruzione intestinale. Complicazioni. Principi di ulteriore riabilitazione.

    Ostruzione intestinale congenita - una condizione che si verifica quando le malformazioni del tratto gastrointestinale e provoca una violazione della pervietà del tubo digerente. Malformazioni accompagnate da ostruzione intestinale congenita: • Malformazioni dello stesso tubo intestinale (atresia, stenosi). • Malformazioni che portano alla compressione del tubo intestinale dall'esterno (pancreas anulare, vaso aberrante, enterokistoma). • Malformazioni della parete intestinale (agangliosi, displasia neuronale, ipogangliosi - malattia di Hirschsprung). • Carenze che causano l'ostruzione del lume intestinale con il meconio viscoso. • Svantaggi della rotazione intestinale e della fissazione del mesentere (sindrome di Ledd, torsione isolata dell'intestino medio, torsione dell'ansa intestinale isolata). È consuetudine distinguere i livelli di ostruzione intestinale in base al livello del duodeno: • Alta ostruzione intestinale • Ostruzione intestinale bassa. Classificazione dell'ostruzione intestinale per Yu. F. Isakov: