mesotelioma

In precedenza, il mesotelioma era considerato un tumore molto raro. Per decenni, centinaia di pazienti non hanno contato. Ma ora c'è un salto nell'incidenza, così gli scienziati sono perplessi dalle domande di una diagnosi tempestiva e dalla creazione di un adeguato regime di trattamento per il mesotelioma.

Cos'è il mesotelioma: caratteristiche del cancro

Il mesotelioma (MCB C45) è il principale tumore del tessuto molle di origine mesoteliale. Il mesotelio è lo strato cellulare che copre la superficie delle membrane sierose.

Mesothelima può svilupparsi in:

Nell'80% dei casi, il tumore colpisce i fogli pleurici e si stanno già diffondendo alle strutture vicine (torace, polmoni, diaframma, cavità addominale). La quota di mesotelioma addominale rappresenta il 10-15%. Altre specie vengono diagnosticate raramente.

Esistono forme benigne nodulari di mesotelioma, nonché maligne, che sono caratterizzate da un modello di crescita diffusa.

Il decorso della malattia è molto rapido: dai primi stadi, il tumore cresce nei tessuti e negli organi circostanti, e già in 3 stadi ci sono metastasi dei vasi e dei linfonodi linfatici. Questo è fatale.

Classificazione del mesotelioma

Il mesotelioma benigno è chiamato fibroso. È localizzato esclusivamente e non forma metastasi. È difficile da rilevare a causa dell'assenza di sintomi pronunciati. Il mesotelioma maligno è rappresentato da una variante diffusa e localizzata. I tumori diffusi sono presenti nel 75% dei casi. Non hanno confini chiari, crescono nei tessuti, spingono e spostano loro. Allo stesso tempo le pareti del mesotelio si addensano, coperte da crescite papillari. Le cellule Onco sono in grado di produrre un essudato che riempie le cavità libere degli organi. Queste caratteristiche complicano notevolmente il decorso della malattia e il trattamento chirurgico.

Esistono questi tipi di forme di mesotelioma diffuso:

  • mesotelioma epitelioide;
  • sarcomatoid;
  • desmoplastico;
  • misto.

Il primo tipo è più comune e ha proiezioni più favorevoli.

Il mesotelioma maligno localizzato è un evento raro. Tali formazioni crescono sotto forma di un nodo e non germinano nei tessuti circostanti, quindi è più facile rimuoverle chirurgicamente.

Fasi del processo maligno

Il sistema di stadiazione principale e più completo per i mesoteliomi è la classificazione TNM. Sfortunatamente, una descrizione dettagliata è disponibile solo per i tumori della pleura. Le restanti specie vengono valutate in base alla classificazione generale dei tumori dei tessuti molli.

Indicatori T:

  • T1a - il tumore si trova solo nella pleura parietale.
  • T1b - ad eccezione del parietale, è interessata parte della pleura viscerale.
  • T2 - c'è uno dei segni:
  1. la pleura viscerale è completamente colpita (comprese le fessure interlobari);
  2. tessuto del diaframma interessato;
  3. polmone colpito
  • T3 - c'è la germinazione del tumore in:
  1. fascia intratoracica;
  2. tessuto adiposo del mediastino;
  3. tessuti molli della parete toracica (nodo singolo);
  4. pericardio (ma non in tutti gli strati).
  • T4 - caratterizzato da una delle caratteristiche:
  1. danni estesi alla parete toracica;
  2. il processo si è esteso alle costole, alla colonna vertebrale o al plesso brachiale;
  3. la crescita di tumori oltre il diaframma nel peritoneo;
  4. lesione degli organi mediastinici, tutto il pericardio o il miocardio;
  5. coinvolgimento della pleura opposta.

N valori:

  • N0 - nessun danno ai linfonodi.
  • N1 - i linfonodi bronchipolmonari ipsilaterali alla radice del polmone sono interessati.
  • N2 - metastasi nella LU omolaterale del mediastino e lungo i vasi del torace.
  • N3 - metastasi nella LU controlaterale del mediastino, nella radice del polmone, lungo i vasi del torace; metastasi nei linfonodi sopraclaveari e preskadlenny.

Indicatori M:

  • M0 - nessuna metastasi a distanza.
  • M1 - metastasi negli organi distanti confermate.

In base a questi dati si distinguono le seguenti fasi del mesotelioma pleurico:

  • Fase 1:
  1. 1A: T1a, N0, M0.
  2. 1B: T1b, N0, M0.
  • Mesotelioma pleurico stadio 2:
  1. T2, N0, M0.
  • Stadio 3 del mesotelioma pleurico:
  1. 3A - T1 o T2, N1 o N2, M0.
  2. 3B - T3, N0, N1 o N2, M0.
  • Mesotelioma pleurico stadio 4:
  1. 4A - T3, qualsiasi M, qualsiasi N.
  2. 4B - qualsiasi T, N3, qualsiasi M.
  3. 4B - qualsiasi T, qualsiasi N, M1.

Che cosa causa il mesotelioma?

La causa comprovata del mesotelioma è l'ingestione dell'amianto. È stato stabilito che circa il 90% dei pazienti con questo tumore era coinvolto nell'industria, dove l'amianto veniva estratto o usato. La maggior parte di loro sono lavoratori di sesso maschile in miniera, nonché fabbriche per prodotti tecnici di amianto. Le donne si ammalano molto meno spesso (il rapporto medio tra maschi e femmine è 15: 1).

Oltre al contatto professionale con l'amianto, è possibile che la sostanza entri nel corpo con la polvere durante la pulizia degli indumenti da lavoro, durante il trasporto. Casi ripetuti di oncologia sono stati segnalati in persone che vivono vicino a miniere e imprese. Inoltre, il contatto potrebbe essere inconscio, perché l'amianto si trova in beni come materiali isolanti e di copertura.

La frequenza di insorgenza di questo tumore in diversi paesi e regioni è eterogenea. Il maggior numero di pazienti è registrato nel Regno Unito, in Francia, in Australia, in Scozia. Ha cominciato a crescere dagli anni '90 agli anni 2000, con un aumento di 2,5 volte.

Tali statistiche sono di nuovo correlate all'estrazione dell'amianto in questi paesi negli anni '70. Gli uomini che lavoravano al momento nelle miniere ora vanno negli ospedali con una diagnosi di mesotelioma. Il periodo di latenza per questo tumore può variare da 20 a 50 anni! Pertanto, nel 2020-2030, gli scienziati prevedono un'altra ondata di incidenza in Europa e nell'ex Unione Sovietica, dove l'estrazione dell'amianto è stata attivamente impegnata negli anni '80 e '90. Già in Russia c'è stato un aumento del numero di pazienti.

Altri agenti cancerogeni che contribuiscono allo sviluppo del mesotelioma includono talco ed erionite, berillio, poliuretano, rame, nichel, N-metile.

Inoltre, i seguenti sono considerati fattori pericolosi:

  • esposizione alle radiazioni;
  • malattie infiammatorie croniche dei polmoni;
  • anomalie genetiche;
  • infezione da virus sv-40.

Naturalmente, nessuno di questi motivi è una garanzia al 100% che una persona si ammalerà di oncologia.

Sintomi e segni di mesotelioma

I sintomi del mesotelioma dipendono dalla sua posizione. I segni comuni includono: debolezza, febbre, perdita di peso, mal di testa, anemia. Quasi tutti i pazienti prima o poi hanno dolore nel luogo in cui l'educazione cresce o vicino ad essa. L'intensità del dolore aumenta con il tempo.

Il mesotelioma polmonare (o pleura) è molto simile al cancro. Si manifesta con difficoltà di respirazione, dolori al petto e tosse. In questo caso, la condizione generale è pessima. Con il progredire della malattia, possono associarsi cianosi, gonfiore del viso e del collo, insufficienza cardiovascolare e sindrome della vena cava superiore. I sintomi peggiorano a causa dell'aumento dell'idrotorace.

I sintomi del mesotelioma peritoneale sono: disagio o dolore addominale poco chiaro, disturbi digestivi (stitichezza, diarrea), flatulenza, distensione addominale, singhiozzo, eruttazione. Inoltre, il tumore porta all'accumulo di liquido nella cavità addominale - ascite. L'ascite può essere riconosciuta da un aumento dell'addome. I grandi tumori sono palpabili.

La maggior parte dei tipi di tumori del mesotelio nelle fasi iniziali quasi non si manifestano. L'assenza di sintomi evidenti del mesotelioma è la ragione per cui una persona non consulta un medico. Quando si sviluppano complicazioni pronunciate, questo indica un processo trascurato.

Nel mesotelioma pericardico si osservano dolori al cuore, pericardite emorragica a causa della quale il volume cardiaco aumenta, oltre a vari disturbi nel suo lavoro. Possibile tachicardia, ipotensione, angina. L'insufficienza cardiaca aumenta nel tempo e diventa estremamente pericolosa. L'edema delle gambe, il pallore della pelle, le labbra blu, la sudorazione abbondante, dovrebbero essere avvertiti. Una persona può sperimentare perdita di coscienza, attacchi d'asma. La malattia si conclude con un tamponamento pericardico o un attacco di cuore.

Il mesotelioma testicolare può essere invisibile. Tra i sintomi ci sono solo l'allargamento del testicolo, il dolore e l'idrocele. Alla palpazione è determinata dalla ruvidità caratteristica. Il dolore può irradiarsi all'inguine, nella parte bassa della schiena, nella coscia. Il tumore si diffonde rapidamente attraverso i linfonodi ei vasi sanguigni allo scroto e nella cavità addominale.

Diagnosi della malattia

Per la diagnosi del mesotelioma vengono utilizzati vari metodi di ricerca: radiografia, ecografia, endoscopia, ecc. Dai test di laboratorio si prescrive un esame del sangue (generale e biochimico), così come l'analisi delle urine. Nei pazienti oncologici, si osservano spesso cambiamenti nel sangue: aumento della VES, trombocitosi, leucocitosi e anemia.

La radiografia viene principalmente utilizzata per valutare la condizione degli organi del torace. La tomografia computerizzata e la risonanza magnetica sono metodi precisi, senza i quali non è possibile eseguire diagnosi oncologiche.

Permettono di ottenere un'immagine a 2 e 3 dimensioni dell'area desiderata del corpo e di imparare:

  • dimensione esatta e posizione dell'istruzione;
  • il grado della sua prevalenza nei tessuti molli, nelle ossa, negli organi, nei vari vasi e nei linfonodi;
  • natura delle violazioni (versamento nella cavità pleurica, ispessimento della pleura, ascite, ecc.).

Usando TC e risonanza magnetica, chiarisco la presenza di metastasi nel fegato, polmoni, cervello e midollo spinale, così come altri organi interni. Inoltre, questi metodi sono utilizzati per determinare i risultati del trattamento e del controllo durante l'intervento chirurgico.

Oltre alla RM e alla TC, la scintigrafia (scansione con radionuclidi) e la tomografia a emissione di positroni sono prescritte per il rilevamento di metastasi.

Ultrasonografia è inoltre utilizzata per studiare gli organi interni (in particolare cuore, fegato, vescica, testicoli, scroto, ghiandola tiroidea e reni).

Dovrai inoltre:

  • fibrobronchoscopia (per valutare i bronchi);
  • ecocardiografia (per valutare le prestazioni e le condizioni del cuore);
  • spirografia (per determinare la funzione della respirazione).

Per la diagnosi di mesotelioma della cavità addominale e peritoneo si applicano laparoscopia, colonscopia, endoscopia.

Uno dei modi più importanti per diagnosticare il mesotelioma pleurico è la toracoscopia. Con l'aiuto della toracoscopia, il medico può ispezionare dall'interno tutte le parti della pleura e allo stesso tempo prendere parte del tumore per i test di laboratorio (biopsia). Una biopsia viene eseguita anche durante la laparoscopia. Questo articolo è cruciale. Sulla base dell'analisi citologica e istologica, viene fatta una diagnosi finale.

Oltre alla biopsia del tumore stesso, prendono materiale dai tumori metastatici (se esistono) e dal liquido dalla cavità pleurica o addominale.

Trattamento del mesotelioma

Tipi di trattamenti del mesotelioma:

Lo scopo del metodo chirurgico è quello di rimuovere completamente la formazione patologica. Allo stesso tempo, è anche necessario rimuovere alcuni centimetri dei tessuti sani circostanti per escludere il resto delle cellule tumorali. Nei casi avanzati, si consiglia di rimuovere l'intero organo interessato. Se la posizione del tumore non consente la resezione totale, i medici rimuovono il volume massimo possibile. Ciò consente di ridurre i sintomi e prolungare la vita del paziente.

In caso di mesotelioma pleurico, la pleurectomia viene eseguita nelle fasi iniziali, ovvero la pleura viene rimossa. Un intervento più radicale implica la resezione non solo della pleura, ma anche del polmone, insieme alla metà del diaframma e del pericardio. Questo approccio è giustificato nelle fasi avanzate.

I pazienti con mesotelioma peritoneale (cavità addominale) rimuovono l'intero omento. Spesso il processo si estende sotto - ai genitali, quindi sono anche tagliati.

La chirurgia cardiaca è incredibilmente complessa e pericolosa, quindi l'unica cosa che i medici possono fare nel mesotelioma pericardico è rimuovere il pericardio. È ancora impossibile prolungare la vita a lungo, poiché la malattia continua a progredire.

I principali tipi di trattamento chirurgico del mesotelioma testicolare sono l'orchectomia e la dissezione linfonodale inguinale-iliaca.

I pazienti spesso hanno accumulo di liquido nello spazio tra gli organi, che richiede un trattamento aggiuntivo. Il liquido viene rimosso tramite shunt. Con la sconfitta della pleura non è raramente ricorso alla pleurodesi del talco. Questa è un'operazione che impedisce l'accumulo di liquido tra i due fogli pleurici. Nel mesotelioma pericardico, viene eseguita pericardiocentesi o puntura. Tali interventi sono necessari per alleviare la condizione del paziente e prevenire la morte.

L'operazione per il mesotelioma svolge un ruolo fondamentale. Se non è possibile eseguirlo, le conseguenze saranno molto deludenti. Tuttavia, affinché il trattamento sia il più efficace possibile, la chirurgia da sola non è sufficiente. È necessario utilizzare un approccio integrato. Di regola, l'operazione è completata con chemioterapia e radioterapia.

La maggior parte degli agenti chemioterapici per il mesotelioma non danno risultati positivi. I migliori risultati sono stati osservati dopo l'uso di Cisplatino e Pemetrexed (una buona risposta al trattamento era del 40%).

Sono anche utilizzate altre combinazioni:

La chemioterapia per il mesotelioma può essere prescritta prima dell'intervento (chemioterapia neoadiuvante), dopo l'intervento chirurgico (adiuvante). Per i tumori della pleura, la cavità pleurica viene lavata con una soluzione di cisplatino e per i tumori peritoneali viene utilizzata la chemioterapia intraperitoneale ipertermica.

La radioterapia è più comunemente usata nel periodo postoperatorio. L'irradiazione aiuta a distruggere le cellule tumorali residue e alleviare il dolore. Oltre alla radioterapia convenzionale, vengono praticate la RT e la brachiterapia ad alte dosi intraoperatorie, ma finora questi metodi non hanno mostrato buoni risultati.

L'immunoterapia è un metodo aggiuntivo. Promuove l'attivazione di alcune cellule del sistema immunitario, che inibiscono la crescita del tumore.

La terapia fotodinamica è un modo non invasivo per trattare il cancro. Si basa su reazioni fotochimiche che si verificano quando i raggi di luce colpiscono sostanze fotosensibilizzanti. Queste sostanze vengono introdotte nel corpo del paziente e si accumulano nelle cellule. Dopo di ciò, viene prodotta la radiazione e il tumore muore gradualmente.

Vale la pena notare che attualmente non ci sono risultati positivi per quanto riguarda il trattamento della terapia fotodinamica del mesotelioma. Il medico può decidere il suo uso in base al caso specifico. Lo stesso si può dire della terapia genica, che si basa sulla lotta contro il virus SV-40.

Ai pazienti inoperabili viene prescritta la chemioterapia o radioterapia come trattamento palliativo. Dopo aver completato diversi corsi, viene esaminata una persona. Forse una diminuzione del volume dei tumori, che consentirà l'operazione.

Metastasi e recidive

La ricaduta del mesotelioma si verifica abbastanza spesso a causa della sua capacità di crescere e diffondersi rapidamente. I tumori ripetuti possono comparire nello stesso luogo o in altre parti del corpo, causando nuovi sintomi. Hanno bisogno di tempo per rilevare e iniziare il trattamento. Per monitorare la recidiva del mesotelioma, i pazienti vengono regolarmente esaminati usando TC, risonanza magnetica ed ecografia. Inoltre, condurre test di laboratorio e ispezione generale.

Come notato in precedenza, la metastasi di questo tumore si verifica rapidamente. Si diffonde attraverso i vasi linfatici e sanguigni per una lunga distanza. Polmoni, cervello, fegato, ossa e altri organi possono essere colpiti. Metastasi nel mesotelioma, è auspicabile rimuovere insieme all'educazione primaria e integrare il trattamento con chemioterapia ad alte dosi.

Prognosi per il mesotelioma

La prognosi del mesotelioma dipende da diversi fattori:

  • la posizione del tumore. Le formazioni nella pleura e nel pericardio sono più pericolose del mesotelioma peritoneale o testicolare;
  • fase del processo. Più piccolo è il palco, migliore è la prognosi;
  • risposta al trattamento;
  • la possibilità di un intervento chirurgico radicale. La rimozione radicale del tumore mostra buoni risultati a lungo termine. Se è impossibile, allora la probabilità di una ricaduta aumenta e, di conseguenza, l'aspettativa di vita diminuisce;
  • età e stato di salute del paziente. Se il paziente è giovane e non ha malattie associate, la prognosi sarà favorevole.

In generale, la sopravvivenza mediana per il mesotelioma è di 12-36 mesi. Le persone più lunghe sono le persone che hanno scoperto e rimosso un piccolo tumore in una fase iniziale. In presenza di metastasi, le previsioni sono cattive.

Prevenzione delle malattie

La prevenzione del mesotelioma dovrebbe includere l'informazione della gente sui pericoli dell'amianto e l'esclusione dei contatti con esso. È anche necessario identificare il gruppo di popolazione che è a rischio di sviluppare la malattia e condurre una diagnosi regolare. Questo individuerà la malattia in una fase iniziale e prescriverà il trattamento più efficace.

Quanto è stato utile l'articolo per te?

Se trovi un errore, basta evidenziarlo e premere Maiusc + Invio o fare clic qui. Grazie mille!

Grazie per il tuo messaggio. Sistemeremo presto l'errore

Mesotelioma pleurico: tipi, segni, moderni metodi di trattamento

Mesotelioma pleurico - un tumore che origina da cellule mesoteliali e ha un decorso maligno. La frequenza della sua comparsa tra tutti i tumori della pleura è di circa il 60%. L'età media dello sviluppo del processo patologico è di 50-70 anni. E gli uomini si ammalano molto più spesso delle donne.

Secondo la classificazione istologica, il mesotelioma può essere diffuso e localizzato. Dato che hanno un corso completamente diverso, li consideriamo separatamente.

Mesotelioma pleurico diffuso

Il tumore è caratterizzato da una diffusa crescita infiltrativa sulla superficie della pleura. Allo stesso tempo, sono colpite sia la pleura viscerale che quella parietale. Questo tumore ha l'aspetto di un denso infiltrato e circonda il polmone o la sua parte da tutti i lati, penetrando attraverso le fessure interlobari e raggiungendo anche più di 10 cm di spessore.

Il mesotelioma ha un decorso relativamente lento ma aggressivo. Cresce nel mediastino, nella cavità pericardica, nella cavità addominale e quasi sempre metastatizza nelle vie linfatiche ed ematogene.

Le caratteristiche del tumore sono:

  • crescita localmente regionale che si estende ai tessuti circostanti e lungo le fessure interlobari;
  • lesione primaria di una metà della cavità pleurica con una possibile transizione al secondo;
  • tendenza a saldare i fogli pleurici nella zona interessata;
  • accumulo nella cavità della pleura di vari tipi di essudato o sostanza gelatinosa;
  • alta probabilità di impianto e metastasi a distanza.

cause di

La causa più frequente e principale dello sviluppo del mesotelioma pleurico è il contatto prolungato con l'amianto. Oltre il 90% di tutti i casi di malattia è associato a questo e un tumore può essere rilevato 20 anni dopo l'inizio dell'esposizione all'amianto.

Anche altri fattori contribuiscono al processo del tumore:

  • effetti sul corpo di fattori chimici (berillio, rame, nichel, nerofumo, poliuretano, ecc.);
  • danno genetico;
  • radiazioni ionizzanti;
  • processi infiammatori cronici che portano alla cicatrizzazione intensiva della pleura.

Caratteristiche cliniche

I sintomi patologici che si sviluppano nel corpo durante una lesione tumorale della pleura non differiscono in particolare specificità. Questi includono:

  • dolore al petto (può avere vari gradi di gravità, inizialmente non permanente e non ha una chiara localizzazione, in fasi successive diventano ostinati e spesso imitano la nevralgia intercostale);
  • mancanza di respiro (si verifica a causa della presenza di una grande quantità di liquido nella cavità pleurica e una diminuzione dell'escursione respiratoria del polmone);
  • tosse (solitamente hacking secco);
  • febbre;
  • debolezza, stanchezza;
  • sudorazione;
  • perdita di peso;
  • scarso appetito (a volte raggiungendo l'anoressia).

Se il tumore è localizzato nel tessuto polmonare nella zona dell'apice, può manifestarsi come una sindrome del dolore che si irradia alla scapola e all'arto superiore sul lato interessato.

Con la germinazione dell'area della pleura nell'area della sua cupola, il sintomo di Horner può essere rilevato:

  • omissione del secolo;
  • costrizione dell'alunno;
  • enoftalmo.

Se il tumore proviene dalla pleura mediastinica, è spesso in questi pazienti la sindrome da compressione rilevata:

  • gonfiore del collo e del viso;
  • espansione delle vene safene del torace.

Più raramente, i seguenti sintomi si verificano nel mesotelioma:

  • dolore muscolare;
  • disturbo della deglutizione;
  • gonfiore;
  • raucedine;
  • pneumotorace spontaneo;
  • compressione di grandi tronchi venosi.

All'esame, il medico può identificare sul lato della lesione:

  • scorrevolezza dello spazio intercostale;
  • escursione polmonare ridotta;
  • suono di percussione ottuso;
  • un forte indebolimento del rumore respiratorio (è spesso impossibile ascoltarli a causa dell'ispessimento della pleura).

La germinazione del tumore nella cavità addominale può portare alla semina e allo sviluppo di ascite.

La prevalenza del processo patologico è stimata secondo la classificazione internazionale TNM:

  • T caratterizza lo stato del tumore stesso;
  • N - coinvolgimento nel processo patologico dei linfonodi;
  • M - la presenza di metastasi negli organi interni.

Principi di diagnosi

Il medico può sospettare una lesione tumorale della pleura dalla natura dei disturbi, dalla storia della malattia, dai risultati di un esame obiettivo. Tuttavia, per la diagnosi di questi dati non è sufficiente. I seguenti studi li completano:

  • Raggi X degli organi del torace (è un metodo diagnostico di orientamento primario, può rivelare l'area di ispessimento pleurico, fluido all'interno della sua cavità, spostamento degli organi mediastinici);
  • computer o risonanza magnetica (consentono non solo di esaminare l'area interessata in dettaglio, ma anche di valutare la prevalenza del processo, rivelando il danno ai tessuti e alle metastasi circostanti);
  • Ultrasonografia della cavità pleurica (consente di determinare la quantità di fluido, la sua posizione ed eseguire una puntura mirata);
  • Metodi endoscopici (con l'aiuto della toracoscopia, materiale per la ricerca, mediastinoscopia consente l'esame dei linfonodi mediastinici);
  • biopsia della zona interessata della pleura (eseguita con toracoscopia o mediante puntura sotto controllo CT).

Va notato che la diagnosi può essere verificata solo dai risultati di uno studio morfologico di un campione di tessuto ottenuto mediante biopsia. E non è sempre possibile dalla prima volta. Spesso, questo richiede ripetute procedure diagnostiche multiple.

La diagnosi differenziale del mesetelioma pleurico viene effettuata con:

  • tumori del diaframma e del mediastino;
  • versamento pleurico con un decorso prolungato;
  • processo tubercolare.

Tattiche di gestione dei pazienti con mesotelioma

Il trattamento antitumorale per il mesotelioma pleurico include i seguenti metodi:

  • intervento chirurgico;
  • la chemioterapia;
  • radioterapia.

Il trattamento chirurgico è l'uso di metodi relativamente radicali o palliativi. Quest'ultimo include la pleurodesi - obliterazione della cavità pleurica a seguito dell'introduzione del talco in essa durante la toracoscopia. Meno comunemente, la pleurectomia viene utilizzata per migliorare la qualità della vita.

La pneumonectomia extrapleurica è considerata relativamente radicale. Tuttavia, questa tecnica ha una grande percentuale di complicanze e morte.

Le radiazioni non influenzano la sopravvivenza dei pazienti. Aiuta ad alleviare la loro condizione riducendo il dolore e l'accumulo di liquidi nella cavità pleurica.

La chemioterapia contribuisce ad aumentare il tasso di sopravvivenza di questi pazienti. Vengono utilizzati i farmaci per il trattamento del mesotelioma:

  • preparati di platino;
  • antracicline;
  • raltitreksida;
  • gemcitabina;
  • pemetrexed.

Attualmente, continua la ricerca di una chemioterapia sicura e di metodi di trattamento fondamentalmente nuovi. Viene valutata l'efficacia della terapia fotodinamica, l'ipertermia locale e generale, la terapia genica.

La terapia di combinazione con l'uso di tutti e tre i suoi metodi principali è considerata la più adeguata nel trattamento del mesetelioma.

Mesotelioma pleurico localizzato

Un tumore pleurico localizzato è un cancro raro. È un tumore nodulare ben demarcato da tessuti adiacenti di dimensioni fino a 10 cm senza segni di crescita diffusa, ma con le caratteristiche istologiche del mesotelioma maligno.

Nella maggior parte dei casi, la malattia ha un decorso asintomatico e viene rilevata per caso durante la radiografia o la tomografia computerizzata.

In questi casi, l'intervento chirurgico sotto forma di escissione del tumore viene utilizzato per effettuare una diagnosi accurata e un trattamento radicale.

conclusione

La prognosi del mesotelioma diffuso della pleura è sfavorevole. L'aspettativa di vita media di questi pazienti è di circa un anno, il tasso di sopravvivenza a due anni è del 10-35%. La diagnosi precoce di un tumore migliora leggermente questi indicatori. Una prognosi più favorevole ha una femmina di età inferiore ai 50 anni con un buono stato somatico.

Mesotelioma maligno localizzato in alcuni casi può essere completamente curato chirurgicamente, in altri metastatizza senza diffondersi sulla superficie della pleura.

Prof. A. M. Garin presenta una relazione sull'argomento "Mesotelioma pleurico":

mesotelioma

Il mesotelioma è un tumore maligno che inizia a formarsi da cellule mesoteliali. Spesso può essere rilevato sulla pleura, il pericardio, il peritoneo. In medicina, questo disturbo è anche chiamato cancro coelomico. Questo tipo di cancro è raro.

Le statistiche sono tali che il più comune è il mesotelioma pleurico maligno. Questa patologia è spesso rilevata in rappresentanti di una forte metà dell'umanità. Fino al 20% dei casi di progressione della patologia si verificano nel mesotelioma peritoneale.

eziologia

La causa principale della progressione del mesotelioma è l'inalazione di particelle di anfibolo per contatto diretto con l'amianto. Il rischio di sviluppare la patologia, così come la gravità del suo decorso, dipende in larga misura dalla durata del contatto con la sostanza specificata. Vale la pena notare che un tumore può formarsi negli esseri umani solo 20-50 anni dopo il contatto con l'amianto.

Cause secondarie di progressione del mesotelioma:

  • ereditarietà;
  • mutazioni genetiche;
  • contatto con chem. sostanze che sono potenti cancerogeni;
  • esposizione prolungata del corpo umano alle radiazioni ionizzanti.

classificazione

In medicina, uso una classificazione basata sulla natura della struttura microscopica del tumore, sulla struttura istologica e anche sui segni macroscopici.

A seconda della struttura microscopica:

  • tipo fibroso;
  • bifasico;
  • epitelioide.

A seconda della struttura istologica, i tumori sono di tre tipi:

A seconda dei segni macroscopici:

  • mesotelioma diffuso;
  • localizzato.

Un tumore localizzato sembra visivamente un nodulo patologico, con una base ampia. Questo tipo di tumore è costituito da cellule epiteliali leggere. In alcune situazioni cliniche, possono formare formazioni tubulari o ghiandolari. Per tale mesotelioma è caratterizzato da un decorso maligno.

Il tumore diffuso sembra un piccolo ispessimento del tessuto sieroso, che ha contorni sfocati. A un esame più attento, si può notare che l'intera superficie della crescita è coperta da escrescenze papillari. La crescita infiltrativa è caratteristica di un tumore, quindi i polmoni, il cuore e il fegato sono spesso colpiti allo stesso tempo. Altre caratteristiche della neoplasia:

  • polimorfismo cellulare;
  • la metastasi viene effettuata sul tipo linfogeno;
  • la formazione produce indipendentemente una sostanza mucoide, in apparenza simile al muco.

Le donne di solito hanno un'istruzione multi-cistica. In questo caso, il tumore "attacca" la cavità addominale, l'approfondimento del peritoneo tra la superficie anteriore del retto e l'utero. Allo stesso tempo, il processo infiammatorio si sviluppa. Il tumore stesso consiste in un certo numero di cisti coperte da tessuto mesoteliale.

sintomatologia

I sintomi della patologia e la loro gravità sono determinati dalla causa della progressione della patologia, dallo stadio del suo sviluppo, nonché dalla localizzazione del tumore. Più spesso negli esseri umani, il mesotelioma pleurico progredisce. Vale la pena notare che al primo stadio di sviluppo non si fa assolutamente sentire. Può essere rilevato solo quando si esegue la radiografia dei polmoni. Spesso un tumore viene diagnosticato in modo completamente casuale - durante un esame di routine o nel trattamento di una malattia completamente diversa.

In alcuni casi, il mesotelioma pleurico può essere accompagnato dai seguenti sintomi:

  • tosse secca. A volte può essere così forte che una persona ha la sensazione che i polmoni siano dolenti;
  • l'aspetto del dolore nello sterno;
  • aumento di temperatura a numeri subfebrilny;
  • dolori articolari;
  • aumento della fatica

Tipo diffuso di mesotelioma pleurico acutamente manifestato. Una persona ha i seguenti sintomi:

  • cianosi;
  • la temperatura sale a valori critici (39-40 gradi);
  • mal di testa;
  • gonfiore;
  • hacking tosse;
  • dolore allo sterno;
  • debole funzione respiratoria;
  • il suono della percussione sopra i polmoni è offuscato;
  • l'essudato si accumula nella cavità pleurica.

I sintomi della progressione del mesotelioma peritoneale anche nelle fasi iniziali non compaiono. Ma mentre il processo patologico progredisce, sorgono:

  • disturbi delle feci;
  • disturbi dispeptici;
  • ci sono disagi nella cavità addominale, ma il paziente non può nominare la loro precisa localizzazione;
  • nella cavità addominale comincia ad accumulare fluido.

Vale la pena notare che il mesotelioma peritoneale si verifica più facilmente, poiché la sua progressione è accompagnata da una sindrome da intossicazione meno pronunciata. Nel caso di una forma localizzata di patologia, quando si palpa la cavità addominale si avverte una densa formazione mobile.

Il principale segno dello sviluppo del mesotelioma pericardico è la comparsa di dolore nell'area del cuore. Questo processo è accompagnato da un graduale accumulo di essudato nella cavità pericardica.

diagnostica

Dovresti recarti immediatamente all'appuntamento del medico, poiché compaiono i sintomi fastidiosi che indicano la formazione e lo sviluppo del mesotelioma. Quanto prima sarà effettuata la diagnosi e il trattamento, tanto più favorevole sarà la prognosi. Per chiarire la presenza di un tumore e la sua localizzazione, i medici ricorrono ai seguenti metodi di esame:

  • Scansione TC;
  • X-ray. Il metodo consente di rilevare la presenza di noduli nella pleura e la presenza di essudato nella cavità pleurica;
  • risonanza magnetica;
  • toracoscopia. Esame endoscopico innovativo della cavità pleurica. Permette di identificare la presenza di patologia nelle prime fasi;
  • laparoscopia. La tecnica utilizzata per esaminare la cavità addominale.

trattamento

Il trattamento di questo tumore viene effettuato con diversi metodi:

  • la chemioterapia. Le medicine prescritte dal medico per trattare un tumore possono essere somministrate al paziente sia nella vena che all'interno della cavità pleurica o addominale. L'uso di tossine e veleni per il trattamento del mesotelioma è molto efficace, poiché distrugge completamente le cellule tumorali e non causa gravi danni all'organismo. La prognosi è favorevole;
  • radioterapia. Questo metodo di trattamento ti permette di distruggere rapidamente le cellule che compongono il tumore. Ma allo stesso tempo ha un sacco di effetti collaterali: perdita di capelli, ustioni, stanchezza, difficoltà di respirazione e così via;
  • metodo di trattamento chirurgico. È il più efficace La prognosi è favorevole Ma vale la pena notare che non tutti i pazienti sono autorizzati a condurlo. Solo se una persona si sente bene, non ha altre patologie associate, i medici possono prescrivere un'asportazione chirurgica del tumore. La rimozione completa della formazione è possibile solo nel caso della sua forma localizzata.

Qual è il mesotelioma e come affrontarlo

Questa forma aggressiva di tumore maligno è curabile. Nella timeline della lontananza del tasso di sopravvivenza del mesotelioma è in ultima posizione, dopo il cancro del pancreas.

Il tumore, che è il tumore primario delle cavità sierose, origina dalle cellule del mesotelio. Il mesotelioma si diffonde nella cavità pleurica nel 90% dei casi. Può anche penetrare nella cavità addominale, nel pericardio e nel tessuto testicolare nel 4-7% dei casi.

Le cavità all'interno del corpo, che coprono il torace e l'addome, sono circondate da una membrana di cellule nota come "mesotelio". Tumori maligni che si verificano all'interno della membrana del mesotelio sono noti come "mesotelioma maligno" o "mesotelioma".

Segni di malattia

I tumori benigni sono noti per essere molto meno comuni. E rispondono abbastanza bene al trattamento e alla prevenzione. Di norma, i tumori benigni possono essere esclusi dopo l'intervento chirurgico e la ricaduta non si verifica.

Il mesotelioma maligno nei polmoni è caratterizzato dal fatto che le cellule maligne crescono nel tessuto polmonare.

Il mesotelioma polmonare maligno più comune. Meno comunemente, mesotelioma testicolare (negli uomini) e mesotelioma pericardico (caratteristica di uomini e donne).

Un tumore polmonare maligno allinea le cellule tumorali e possono finire nel torace e nell'addome.

I primi segni che potrebbero segnalare una malattia imminente:

Tossendo sangue

Sigilli insoliti sotto la pelle

Come tutti gli altri tipi di cancro, l'estraneità del mesotelioma è una mutazione genetica nelle cellule dei tessuti. Tali mutazioni, di norma, causano la crescita di cellule estranee, interrompendo in modo incontrollabile il normale sviluppo delle cellule.

Fattori che influenzano l'insorgenza della malattia

Sono stati identificati diversi fattori che influenzano la crescita di un tumore maligno:

  • Predisposizione genetica.
  • Contatto diretto con la sostanza "amianto".

L'amianto è un minerale di silicato naturale utilizzato nelle costruzioni. La cancerogenicità di questo materiale dipende dalla lunghezza e dalla larghezza della fibra dei suoi componenti.

Esistono due tipi di materiale "amianto": "serpentino" e "anfibolo". Oggi l'amianto è utilizzato non solo nel settore delle costruzioni, ma anche in altri settori industriali, quindi la probabilità di contatto con questo materiale è piuttosto elevata.

Gli studi hanno dimostrato che nel 70-80% dei casi i pazienti hanno avuto contatti con l'amianto. In alcuni casi, i pazienti potrebbero essere stati in contatto con il materiale 50 anni fa e il risultato di tale contatto è stato rivelato solo ora. Da ciò possiamo concludere che la mutazione avviene lentamente e non dà segni evidenti di problemi.

I problemi sono stati trovati in minatori e muratori, che molto spesso hanno interagito con la sostanza. Il fumo non è la causa della malattia. Ma fumare e non una ripresa concomitante, ma può solo esacerbare la situazione.

Quanto è pericoloso il mesotelioma, come riconoscerlo e come trattarlo.

Il mesotelioma (mesotelioma) è un tumore maligno o benigno che cresce dal mesotelio - lo strato di tessuto connettivo delle cellule che coprono le cavità interne degli organi. Il più spesso localizzato sulla pleura, almeno - sul pericardio, il peritoneo, il rivestimento interno del testicolo.

Il contenuto

Il mesotelioma è una malattia relativamente rara, provocata dal contatto con alcune sostanze cancerogene (amianto, ecc.). La patologia si sviluppa in 2 forme morfologiche: sotto forma di noduli ben definiti su una base ampia (meno frequente) o stretta o ispessimento del mesotelio senza confini pronunciati.

A seconda della posizione e della forma, può svilupparsi in modo asintomatico e con sintomi gravi sotto forma di disagio, dolore, tosse, febbre.

Classificazione e patogenesi

I mesoteliomi sono classificati per patogenesi, morfologia e localizzazione.

patogenesi

Ci sono due forme principali della malattia, a seconda della patogenesi.

  • Il mesotelioma è benigno o fibroso. È caratterizzato dal fatto che non metastatizza.
  • Mesotelioma maligno Altri nomi: endotelioma sarcomatico, cancro celiaco. È una formazione infiltrante rapidamente metastatica.

morfologia

Secondo la morfologia, ci sono anche 2 forme.

Mesotelioma localizzato

Formati come nodi su una base larga o stretta. Morfologicamente, questo gruppo di cellule leggere ha la forma di strutture tubulari o ghiandolari di dimensioni di 6-20 cm e può avere sia una forma maligna che una forma benigna (fibrosa).

Mesotelioma diffuso

È un ispessimento della membrana sierosa degli organi interni, raggiungendo 3 o più centimetri, senza contorni chiaramente limitati.

A volte coperto da crescite papillari. Possibili metastasi ai linfonodi regionali, ai tessuti e agli organi adiacenti (tratto gastrointestinale, fegato, polmoni). Una caratteristica del mesotelioma diffuso è il gonfiore del muco (produzione di una sostanza mucoide).

localizzazione

Il tumore colpisce principalmente la pleura, il pericardio, il peritoneo e il rivestimento interno del testicolo.

Mesotelioma pleurico

Questa è la più comune educazione maligna o benigna (con possibilità di rinascita in una maligna). Rende il 70-75% di tutte le forme di mesotelioma.

Colpisce la pleura (strati viscerali o parietali). La forma maligna del mesotelioma pleurico è caratterizzata da una crescita accelerata, dalla formazione di fiocchi o noduli, talvolta con una mescolanza di linfa e sangue.

In grado di diffondersi a tutta la pleura, circondando il polmone da tutti i lati. La cavità pleurica è piena di essudato emoragico. Un tumore può crescere nei polmoni, nel cuore, nel fegato.

Mesotelioma peritoneale

Forma relativamente rara (10-20%), ma diversa nella prognosi sfavorevole. Cresce e metastatizza rapidamente, per lungo tempo - asintomatico. Quando viene rilevata la malattia, il trattamento diventa inefficace.

Mesotelioma testicolare

Un tumore benigno, lo sviluppo inizia dal guscio del testicolo o dell'epididimo del cordone spermatico.

Mesotelioma dell'articolazione o sinovioma

Influisce sulla guaina del tendine e / o sui sacchi sinoviali articolari. Ci sono 3 tipi:

  • Synovioma benigno. Consiste di fibroblasti e cellule giganti. Si verifica più spesso nelle dita.
  • Sinovioma maligno. Un altro nome è sarcoma sinoviale.
  • Sinovioma multicistico. Educazione benigna sotto forma di cisti foderate di mesotelio. Il più delle volte colpisce ragazze e donne di mezza età. Il sito di localizzazione è il peritoneo pelvico, di solito lo spazio di Douglas.

La metastasi si verifica nel linfoma, la via ematogena è rara.

motivi

La causa più comune di mesotelioma, indipendentemente dalla posizione, è il contatto prolungato con l'amianto. La malattia può svilupparsi decenni dopo la cessazione del contatto con la polvere di amianto. Il più alto rischio di ammalarsi è da persone che hanno avuto contatti con l'amianto nei loro anni più giovani.

In misura minore, ma anche pericoloso contatto con altri agenti chimici, berillio, paraffina liquida, silicati. Riguardo a quest'ultimo, sono stati condotti test su ratti in cui è stata inalata la polvere di quarzo.

Il numero di casi di cancro ai polmoni tra gli animali da esperimento è aumentato. Questi dati sono supportati da statistiche che indicano che le persone che lavorano in stanze con polvere di quarzo sono a maggior rischio di sviluppare il cancro ai polmoni.

Per argomento

Ciò che minaccia il papilloma dell'esofago

  • Yuri Pavlovich Danilov
  • Pubblicato il 17 febbraio 2019

Le radiazioni ionizzanti possono anche causare malattie.

Fattori di rischio che contribuiscono alla malattia del mesotelioma:

  • malattie infettive;
  • predisposizione genetica;
  • lavorare in condizioni pericolose;
  • ecologia sfavorevole nel luogo di residenza;
  • fumare, soprattutto in combinazione con l'esposizione all'amianto (il rischio di sviluppare il mesotelioma in questo caso aumenta molte volte).

sintomi

I sintomi del mesotelioma sono determinati dalla forma della malattia e dalla localizzazione della patologia. Un tumore pleurico localizzato è spesso asintomatico, si trova per caso con la fluoroscopia per un altro motivo. Nei casi gravi, si notano dolore toracico, tosse secca, debolezza, bassa temperatura (bassa) e talvolta dolore alle articolazioni.

Il mesotelioma diffuso della pleura si presenta spesso acutamente, con una tosse notturna, mal di testa, brividi, un forte aumento della temperatura. Il dolore si irradia spesso ad altri organi. Ciò impedisce la diagnosi della malattia a causa della somiglianza dei sintomi del mesotelioma con nevralgia intercostale, colica renale, infarto del miocardio, colecistite, angina.

Il mesotelioma peritoneale può inizialmente verificarsi in via latente. I pazienti presentano sintomi simili a disturbi dispeptici - disagio addominale e dolori di localizzazione sfocata, con diarrea e costipazione alternati.

Con lo sviluppo della malattia nella cavità addominale, il liquido si accumula, il tumore cresce nei tessuti e negli organi adiacenti. Nella forma localizzata, la palpazione può indicare la presenza di un tumore mobile.

Mesotelioma pleurico

Il mesotelioma pleurico è un tumore maligno primario che origina dalle cellule mesoteliali della pleura parietale e viscerale. I sintomi del mesotelioma pleurico sono dolore toracico, mancanza di respiro, tosse secca e dolorosa, cachessia progressiva, pleurite essudativa. La lesione tumorale della pleura viene diagnosticata secondo radiografia, tomografia computerizzata e risonanza magnetica, toracoscopia diagnostica, analisi citologica del versamento pleurico. Per il trattamento del mesotelioma pleurico viene utilizzato l'intero arsenale di metodi di terapia antitumorale - chirurgica, chemioterapia, radioterapia, immunoterapia, terapia fotodinamica.

Mesotelioma pleurico

Mesotelioma maligno (endotelioma) della pleura - cancro delle membrane sierose dei polmoni. Il mesotelioma del peritoneo e della pleura sono i più comuni, sebbene sia possibile anche il danneggiamento del pericardio, delle membrane dei testicoli, delle ovaie e delle tube di Falloppio. L'incidenza del mesotelioma è strettamente correlata ai rischi professionali, ovvero il contatto con l'amianto. In pneumologia, il mesotelioma pleurico viene diagnosticato 100-200 volte meno frequentemente del cancro del polmone; la maggior parte degli uomini sopra i 50 anni sono malati (l'incidenza della malattia è di 15-20 casi per 1 milione di persone). Il mesotelioma pleurico è molto aggressivo, spesso si trova già nelle fasi successive, quindi l'esito della malattia è generalmente sfavorevole - il tasso di sopravvivenza, di regola, non supera 1-2 anni dopo la diagnosi.

Cause del mesotelioma pleurico

Nella maggior parte dei casi (fino al 70%), il mesotelioma pleurico, come altri mesoteliomi localizzati, è un tumore indotto da asbesto. Lo sviluppo della malattia è principalmente influenzato da due fattori: l'esposizione all'amianto e la dimensione delle fibre di amianto. Il mesotelioma pleurico di solito si sviluppa in persone che sono state in contatto prolungato e stretto con prodotti contenenti amianto (lavoratori delle miniere, persone che vivono in prossimità di siti di estrazione di amianto, lavoratori manifatturieri). Inoltre, dal momento del contatto con il minerale allo sviluppo del mesotelioma pleurico, di solito ci vogliono diversi decenni (da 20 a 50 anni).

Si ritiene che le fibre con una lunghezza da 5 a 20 micron e un diametro inferiore a 1 micron abbiano la massima attività cancerogena. Inalati per inalazione, penetrano facilmente nel tratto respiratorio e da lì attraverso i dotti linfatici nel tessuto polmonare e nello spazio subpleurico. Oltre al mesotelioma pleurico, queste particelle invisibili possono servire da iniziatore della pneumoconiosi dell'amianto - asbestosi. A causa del fatto che l'amianto è ampiamente utilizzato in varie industrie (nella produzione di coperture, refrattari, materiali isolanti, guarnizioni dei pastiglie dei freni), la maggior parte delle persone non è consapevole e quindi nega il contatto con l'amianto. Sebbene il fumo da solo non influenzi l'incidenza del mesotelioma pleurico, la sua combinazione con l'inalazione di polvere di amianto aumenta il rischio di malattia.

Tra i fattori di rischio meno rari e significativi per il mesotelioma pleurico maligno vi sono il contatto con varie sostanze chimiche (paraffina liquida, rame, berillio, nichel, ecc.), La radioterapia per altri tumori, la predisposizione genetica. Alcuni ricercatori hanno collegato l'incidenza del mesotelioma e alcuni altri tumori (linfomi non Hodgkin, tumori cerebrali) con il portatore del virus scimmia, SV-40. Questo virus ha infettato il vaccino antipolio, che è stato utilizzato per l'immunizzazione nel 1955-1962. Così, milioni di persone in Europa e in Nord America si sono rivelate portatrici del pericoloso virus ad alto oncogeno SV-40.

Il mesotelioma cresce da un singolo strato di epitelio squamoso (mesotelio) della pleura. Inizialmente, cresce sotto forma di grani, noduli sulla pleura parietale o viscerale. In futuro, il mesotelioma può assumere la forma di un nodo denso (forma nodulare) o diffuso diffusamente sulla pleura, circondandolo come un guscio (forma diffusa). Nella cavità della pleura in grandi quantità si accumula essudato sieroso-fibroso o emorragico. Nelle fasi successive, il mesotelioma pleurico si infiltra nel polmone, nei muscoli intercostali, nel diaframma, nel pericardio; metastasi ai linfonodi, pleura controlaterale.

Classificazione del mesotelioma pleurico

La classificazione di stadiazione del mesotelioma pleurico si basa sul criterio del grado di diffusione del tumore. Su questa base, ci sono quattro fasi del processo del tumore:

I - la prevalenza del tumore è limitata alla lesione unilaterale della pleura parietale.

II - si aggiunge la diffusione del tumore alla pleura viscerale, l'invasione del parenchima del polmone o dello strato muscolare del diaframma sul lato interessato.

III - i tessuti molli della parete toracica, i linfonodi e il tessuto adiposo del mediastino, il pericardio sono coinvolti nel processo del tumore.

IV - lesione della cavità pleurica opposta, costole, colonna vertebrale, pericardio e miocardio, peritoneo; metastasi distanti rilevate.

Esistono tre tipi istologici di mesotelioma pleurico: epitelioide (50-70%), sarcomato (7-20%) e misto (20-25%).

I sintomi del mesotelioma pleurico

Dal momento della comparsa di un tumore alla comparsa di segni clinici, può verificarsi da diversi mesi a 4-5 anni. La maggior parte dei pazienti al momento del ricovero in ospedale nel reparto di pneumologia mostra disturbi non specifici di debolezza, stato del sottopritolo, sudorazione, perdita di peso. La forma diffusa del mesotelioma pleurico a volte si manifesta con febbre alta e grave intossicazione.

La tosse è solitamente secca, molesta, tuttavia, quando si spara un polmone, può verificarsi un espettorato sanguinante. L'osteoartropatia ipertrofica si sviluppa spesso: deflessione delle dita, dolore alle ossa, artralgia e gonfiore delle articolazioni.

Con lo sviluppo di pleurite tumorale, mancanza di respiro, dolore nella metà corrispondente del torace. La sindrome del dolore può essere piuttosto grave e dolorosa; possibile irradiazione del dolore alla spalla, scapola, collo, addome. La dispnea e il dolore non scompaiono nemmeno dopo l'evacuazione dell'essudato pleurico. L'effusione pleurica si accumula di solito rapidamente e in grandi quantità; può essere sieroso o emorragico. Con il mesotelioma pleurico limitato nella proiezione del sito tumorale può essere determinato dal dolore locale. Disfonia e disfagia, tachicardia, sindrome della vena cava superiore sono rilevate negli stadi avanzati associati alla germinazione e alla compressione delle strutture adiacenti da parte del conglomerato tumorale.

Diagnosi del mesotelioma pleurico

La radiografia del torace del sondaggio può solo indicativamente indicare segni di mesotelioma pleurico, come la presenza di idrotorace massiccio, ispessimento della pleura parietale, diminuzione del volume della cavità toracica e spostamento degli organi mediastinici. L'ecografia della cavità pleurica consente di determinare la quantità di essudato nella cavità pleurica e, dopo la sua evacuazione, di valutare lo stato della membrana sierosa del polmone.

La conferma finale della diagnosi e la determinazione dello stadio del mesotelioma pleurico diventa possibile dopo aver eseguito la TC o la risonanza magnetica dei polmoni. Sui tomogrammi, l'ispessimento nodulare della pleura e le fessure interlobari, il versamento pleurico, la germinazione delle masse tumorali nella parete toracica, il mediastino, il diaframma, ecc. Sono chiaramente visualizzati.

Tutti i casi di mesotelioma pleurico rilevati con metodi diagnostici radiologici devono essere verificati morfologicamente. Il metodo più accessibile per ottenere contenuti pleurici per l'analisi citologica è la toracocentesi. In caso di risultati negativi dello studio, viene eseguita la biopsia percutanea della pleura parietale. Tuttavia, la sensibilità di questi metodi in media è solo del 50-60%. Pertanto, il più affidabile in termini diagnostici è la biopsia toracoscopica o aperta. La toracoscopia diagnostica non solo fornisce un controllo visivo durante il campionamento del materiale, ma consente di specificare lo stadio del processo tumorale, valutare l'operabilità del tumore e anche eseguire la pleurodesi.

Trattamento del mesotelioma pleurico

In relazione al mesotelioma pleurico, vengono utilizzati quasi tutti i metodi attualmente esistenti di trattamento antitumorale, ma la loro efficacia rimane bassa. Con il rapido accumulo di versamento pleurico, vengono eseguite punture di scarico (pleurocentesi) e viene eseguito un drenaggio continuo della cavità pleurica con un microcatetere.

Nella forma locale del mesotelioma pleurico, è possibile l'uso di tattiche chirurgiche. La più radicale è l'implementazione della pleuropneumectomia extrapleurica, che viene spesso integrata dalla rimozione dei linfonodi polmonari e del mediastino, dalla resezione del diaframma e del pericardio, seguita da una riparazione di plastica. La mortalità dopo operazioni così estese è alta fino al 25-30%. Il trattamento chirurgico palliativo per le lesioni maligne della pleura è la pleurectomia, la pleurodesi densa, lo smistamento pleuro-peritoneale. Tipicamente, tali metodi sono usati dai chirurghi toracici con pleurite refrattaria alla terapia come preparazione per ulteriori terapie.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento del mesotelioma pleurico viene effettuato con l'aiuto della polichemioterapia (cisplatino + pemetrexed, cisplatino + gemcitabina, ecc.). Forse la somministrazione intrapleurica della chemioterapia. La radioterapia non viene solitamente utilizzata come metodo di auto-trattamento del mesotelioma pleurico, ma viene utilizzata dopo la fase chirurgica, intraoperatoriamente o sintomaticamente (per ridurre il dolore). La combinazione di pleuropneumotectomia con chemioterapia o radioterapia postoperatoria in alcuni casi ci consente di aumentare la sopravvivenza fino a diversi anni. Anche altri metodi di trattamento (terapia fotodinamica, immunochemioterapia) non hanno alcun valore indipendente.

Prognosi e prevenzione del mesotelioma pleurico

Il mesotelioma pleurico è tra i tumori maligni con prognosi infausta. Senza trattamento, l'aspettativa di vita dei pazienti con mesotelioma pleurico è di circa 6-8 mesi. Tuttavia, l'efficacia del trattamento di questa malattia non è molto elevata oggi - il tasso di sopravvivenza medio è di 13-15 mesi. Il più promettente è il trattamento combinato (pleuropolmonectomia radicale con chemioterapia adiuvante o radioterapia): in questo caso, l'aspettativa di vita aumenta fino a 4 o più anni. È possibile prevenire lo sviluppo del mesotelio pleurico eliminando il contatto con i materiali dell'amianto sul posto di lavoro e nella vita di tutti i giorni.