Tumore dei fibroidi uterini - cause e diagnosi

Il mioma (leiomioma) è il tumore benigno più comune dell'utero. Nella maggior parte dei casi, i fibromi uterini vengono diagnosticati per caso, durante un esame di routine. I fibromi uterini sono presenti nel 20% delle donne in età fertile. All'età di oltre 40 anni, si trova nel 40-50% delle donne.

La predisposizione ereditaria ai miomi è rivelata. I fibromi spesso aumentano durante la gravidanza e diminuiscono nelle donne in postmenopausa.

Spesso ci sono più fibromi uterini. I nodi separati hanno le diverse dimensioni, separate l'una dall'altra da tessuto normale. I fibroidi uterini possono raggiungere proporzioni gigantesche. I nodi miomatosi di solito deformano gravemente l'utero. La consistenza dei nodi è diversa: da densa e sassosa a morbida, nella maggior parte dei casi è densamente elastica. Il mioma dell'utero non ha una vera capsula, ma in genere è delimitato in modo abbastanza chiaro dai tessuti circostanti, il che consente di espellerlo.

Reclami e diagnosi

Più della metà dei pazienti con mioma uterino non si lamentano, e il primo sintomo della malattia diventa una lesione alla rinfusa accidentalmente rilevata. La diagnosi dei fibromi uterini viene spesso effettuata solo sulla base di un aumento dell'utero e di un cambiamento della sua forma, rilevato durante un esame ginecologico. Nel frattempo, va ricordato che per un utero allargato, puoi prendere qualsiasi volume della piccola pelvi.

Il sintomo più frequente di fibromi uterini, nonché l'indicazione più frequente per il trattamento chirurgico di questa malattia, è una mestruazione abbondante e prolungata (iperpolimenorrea). Il dolore addominale cronico, le mestruazioni dolorose (algomenorrea) e il dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia) sono comuni. Il dolore acuto si verifica quando si torcono le gambe dei fibromi o la violazione del flusso sanguigno.

Sono anche possibili le seguenti manifestazioni:

  • Aumento della minzione dovuta alla compressione della vescica.
  • Compressione parziale degli ureteri. L'uretere destro è schiacciato 3-4 volte più spesso di quello sinistro (quello sinistro si trova dietro l'intestino).
  • Occasionalmente c'è un'ostruzione completa dell'uretra.
  • La compressione del sigma o del retto, causando stitichezza e ostruzione intestinale.
  • La perdita di fibromi sulla gamba attraverso il canale cervicale (nodo del "miooma" di nascita), accompagnata da un forte dolore crampi.
  • Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori e trombosi.
  • Trombocitosi (aumento del numero di piastrine nel sangue).
  • Ascite (fluido libero nella cavità addominale).

I fibromi uterini sono una rara causa di infertilità. È osservato solo nel 3% di pazienti. Aborti spontanei (aborti spontanei) e complicanze della gravidanza sono stati osservati nel 10% dei pazienti con mioma uterino. L'aumento dei fibromi durante la gravidanza è osservato solo nel 10% delle donne.

Il medico racconta al paziente tutti i metodi di trattamento di questa malattia, spiega quale metodo di trattamento considera preferibile e perché, e dà al paziente una scelta.

La maggior parte dei pazienti con mioma uterino osserva. Il trattamento chirurgico è limitato. Per non perdere la rapida crescita del tumore, è necessario sottoporsi a regolari esami ginecologici.

Recentemente, in casi di mioma uterino, sono stati utilizzati con successo analoghi del GnRH (leuprorelina, goserelina, triptorelina, buserelina). Con il loro appuntamento, la dimensione dell'utero si riduce del 40-60%. Tra gli effetti collaterali si deve notare una diminuzione della densità ossea (osteoporosi) e vampate di calore, quindi il trattamento con analoghi del GnRH viene effettuato in brevi cicli, l'estrogeno viene prescritto a basse dosi. Circa la metà dei pazienti dopo alcuni mesi dopo il trattamento i nodi del mioma aumentano nuovamente.

Le indicazioni per l'appuntamento con analoghi del GnRH con mioma uterino sono le seguenti:

  • Un tentativo di preservare la funzione riproduttiva nei miomi uterini di grandi dimensioni in pazienti in età fertile.
  • Preparazione per la chirurgia in pazienti con anemia causata da perdita di sangue a causa di forti mestruazioni.
  • Fibromi uterini in premenopausa (tentativo di evitare un intervento chirurgico nella speranza di ridurre il tumore in postmenopausa).
  • Preparazione per la chirurgia mini-invasiva per i grandi nodi.
  • La necessità di posticipare l'operazione per motivi di salute o richiesta del paziente.

I progestinici contribuiscono anche a ridurre le dimensioni dei fibromi uterini e della perdita di sangue. Nel periodo preoperatorio vengono anche prescritti preparati di ferro. L'efficacia di tutti i suddetti metodi di trattamento è limitata.

Le indicazioni per il trattamento chirurgico sono stabilite individualmente. Se non ci sono lamentele, di solito non è richiesto il trattamento chirurgico. L'operazione è mostrata nei seguenti casi:

  • Sanguinamento abbondante dagli organi genitali, accompagnato da anemia (diminuzione del livello di emoglobina nel sangue) e non suscettibile di terapia ormonale.
  • Dolore costante nell'addome, grave algomenorrea (vedi sopra), dispareunia (vedi sopra), alterata funzione degli organi adiacenti all'utero.
  • Torsione dei fibromi o perdita di fibromi.
  • Ostruzione (compressione) delle vie urinarie con grande mioma uterino.
  • La rapida crescita dei fibromi uterini nelle donne in età fertile o in qualsiasi tumore postmenopausa (sospetta natura maligna del tumore).
  • Infertilità, se altre cause sono escluse.
  • Fibroidi uterini giganti.

Quando il mioma uterino viene solitamente eseguito l'estirpazione (rimozione) dell'utero. I giovani pazienti che desiderano avere figli in futuro e i pazienti che rifiutano di estirpare l'utero, vengono rimossi dai fibromi quando è tecnicamente possibile.

I fibromi uterini possono andare incontro al cancro (tumore maligno)?

Il mioma è un tumore benigno dell'utero che cresce dallo strato muscolare. La malattia è accompagnata dalla comparsa di dolore pelvico cronico, secrezioni intermestruali e altri disturbi del ciclo. I linfonodi si trovano prevalentemente nelle donne con più di 35 anni e ogni donna si interessa principalmente di una cosa: il fibromioma può trasformarsi in cancro? Nel complesso, l'intera tattica di diagnosticare, trattare e monitorare un paziente con una patologia identificata dipende dalla risposta a questa domanda.

La prima cosa da ricordare per ogni donna è: i fibromi uterini non sono il cancro, ma in determinate condizioni, un tumore maligno può svilupparsi nei tessuti dell'organo riproduttivo. Sapendo come e perché si verifica l'oncologia, si possono notare i primi segni di una malattia insidiosa nel tempo, iniziare il trattamento e prevenire lo sviluppo di complicazioni mortali.

Complicazioni della terminologia: c'è il cancro?

È importante capire che i fibromi non possono mai entrare nel cancro semplicemente perché è fisicamente impossibile. Il cancro è un tumore maligno derivante dal tessuto epiteliale di vari organi. Ad un certo punto, si verifica un guasto nella struttura delle cellule, e iniziano a dividersi in modo incontrollabile, riempiendo lo spazio circostante e metastatizzando il sangue e i vasi linfatici. Varianti rari di cancro crescono solo in profondità nei tessuti, distruggendoli fino alla base, ma non danno metastasi.

Il sarcoma è un tumore maligno dello strato muscolare dell'utero, che può manifestarsi sia sullo sfondo dei fibromi che indipendentemente da esso.

Il mioma è un'educazione costituita da tessuto muscolare e non può rigenerarsi nel cancro (una struttura di cellule mucose). Il sarcoma si manifesta nello strato muscolare uterino - un tumore maligno da un tessuto connettivo immaturo, che divide attivamente. È successo che nella popolazione tutti i tumori maligni sono chiamati cancro, sebbene non tutti siano correlati alle cellule epiteliali. Per comodità, continueremo a denotare un tumore maligno dell'utero come cancro, anche se vale la pena ricordare che nel caso del sarcoma, questa definizione non è corretta.

Il cancro uterino è un tumore che si verifica nello strato mucoso dell'organo (endometrio). Il sarcoma uterino è una neoplasia dello strato muscolare.

Le principali differenze tra tumori benigni e maligni

Le caratteristiche caratteristiche di vari tumori sono presentate nella tabella:

Caratteristiche comparative dei tumori benigni e maligni.

Il myoma può diventare sarcoma

Gli scienziati finora non hanno risposto alla domanda più importante: i fibromi uterini si trasformano in cancro o è impossibile? Praticare i ginecologi divisi in due campi. Alcuni esperti sostengono che nel 2% dei casi, i fibroidi rinasero in cancro, e quindi è così importante non solo per rilevare la malattia nel tempo, ma anche per iniziare il trattamento il più presto possibile. La vigilanza oncologica spiega in gran parte le tattiche aggressive dei medici in relazione ai fibromi e il desiderio di rimuovere un tumore con tutti i mezzi (specialmente se si verifica un nodo in menopausa).

I fautori di questa teoria hanno identificato diversi motivi per cui i fibromi sono rinati nel cancro:

  • Stile di vita: dipendenza da fumo e alcol in presenza di un tumore benigno;
  • Visita alla sauna, bagno e solarium;
  • Nutrizione irrazionale e carenza di vitamine;
  • Sovrappeso come fattore nei disordini metabolici e nell'accumulo di estrogeni;
  • Esercizio fisico significativo, aumento del flusso sanguigno negli organi pelvici;
  • Trauma all'utero durante il travaglio o durante interventi terapeutici e diagnostici;
  • Farmaci ormonali irrazionali.

I sostenitori della teoria della trasformazione dei fibromi in un tumore maligno sono fiduciosi che visitando una sauna, un bagno è una delle ragioni per la trasformazione di una neoplasia.

Cosa succede al mioma durante la neoplasia? Prima di tutto, la struttura cellulare cambia e si osserva una rapida crescita del tumore. A questo proposito, si ritiene che un aumento significativo delle dimensioni del sito aumenti il ​​rischio di sviluppare un sarcoma, ma non sono stati ricevuti dati affidabili su questo problema. Alcuni medici ritengono che il diametro del tumore non abbia nulla a che fare con la possibilità della sua degenerazione maligna. Leggi anche quanto velocemente mioma cresce nell'utero e se è possibile fermare la sua crescita.

Negli ultimi anni sono state fatte molte ricerche su questo argomento e la maggior parte dei ginecologi è incline a credere che il mioma non sia in grado di diventare un centro per il cancro. Un tumore benigno dell'utero non entra nel sarcoma in nessuna circostanza. In questo contesto, non vi sono raccomandazioni per smettere di fumare, vietare l'esercizio e visitare la sauna. Ma è importante capire che non ci sono prove inequivocabili di questa versione, e questo significa che rimane la vigilanza oncologica riguardo al mioma.

I sostenitori della seconda teoria indicano che il sarcoma uterino è una malattia indipendente. Un tumore maligno può verificarsi sullo sfondo di fibromi o senza di esso. La presenza di una patologia non esclude l'aspetto di un'altra. Questo è il motivo per cui, quando si individuano i fibromi, è necessario innanzitutto valutare se si tratta di un tumore e sottoporsi a una diagnosi completa da parte di un ginecologo.

Solo una diagnosi completa aiuterà a determinare con precisione il tipo di tumore, la sua posizione, le dimensioni, l'entità del danno.

Il sarcoma può verificarsi direttamente nei nodi miomatosi, ma ciò non significa che il fibroma stesso sia degenerato in un tumore maligno.

Come riconoscere la malattia nel tempo

Anche se il ginecologo assume come un assioma il fatto che il fibroma non sia oncologico e non si sviluppi in un tumore maligno, deve comunque esaminare attentamente la donna e svolgere i test diagnostici necessari. Il quadro clinico del sarcoma è molto simile alle manifestazioni dei fibromi e nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia per identificare un tumore pericoloso è piuttosto difficile.

Il sarcoma uterino si riferisce a tumori "muti". La malattia è asintomatica e solo nel tempo ci sono segni caratteristici:

  • Disegno di dolore nel basso addome, che si estende alla parte bassa della schiena. A seconda della posizione del tumore, il dolore può andare alla coscia o al perineo;
  • L'aumento del volume e della durata del sanguinamento mestruale;
  • Secrezione sanguigna aciclica dal tratto genitale;
  • Sanguinamento uterino;
  • Segni di costrizione degli organi vicini: stitichezza, sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino, aumento della minzione.

Uno dei segni caratteristici del sarcoma uterino sono periodi abbondanti e prolungati.

Tutti questi sintomi sono molto simili alle manifestazioni dei fibromi uterini e nelle prime fasi senza una diagnosi specifica della malattia è facilmente confuso. Circa i segni caratteristici dei fibromi, con cui può essere riconosciuto già nelle fasi iniziali, abbiamo scritto in uno dei nostri articoli.

Le seguenti manifestazioni della malattia possono parlare a favore del sarcoma:

  • La rapida crescita del nodo (più di 4 settimane all'anno);
  • La comparsa di lesioni nelle appendici (metastasi di un tumore maligno);
  • Sanguinamento uterino frequentemente ricorrente, specialmente durante la menopausa e sullo sfondo di un rapido aumento delle dimensioni dell'utero.

Tra tutti i sintomi dei fibromi, la crescita dei nodi e l'aspetto del sanguinamento aciclico in menopausa meritano un'attenzione particolare. Secondo le osservazioni dei medici, nell'80% dei casi questo non è un vero aumento del tumore, ma lo sviluppo di una neoplasia maligna. Dopo l'esame, non solo il sarcoma, ma anche il carcinoma ovarico, così come altri processi oncologici degli organi riproduttivi sono stati rilevati in un gran numero di donne di età superiore ai 55 anni.

Sullo sviluppo del sarcoma dicono i seguenti sintomi:

  • Perdita di peso immotivata;
  • Grave debolezza, affaticamento e altri segni di intossicazione da tumore;
  • Lieve aumento prolungato della temperatura corporea;
  • l'anemia;
  • Ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale);
  • Linfonodi regionali ingranditi.

Una forte perdita di peso può indicare lo sviluppo del cancro nell'utero.

Il problema è che questi sintomi si verificano negli stadi successivi, quando il tumore si metastatizza. Il trattamento in questa fase non porta sempre l'effetto desiderato. Questo è il motivo per cui è importante distinguere un mioma benigno da un sarcoma maligno nel tempo e iniziare il trattamento. Prima viene rilevato un tumore, migliore è la prognosi della malattia.

Algoritmo diagnostico per sospetto sarcoma uterino

Non importa quale sia la posizione del ginecologo rispetto all'educazione benigna. Se il medico ha il minimo sospetto che un tumore pericoloso sia nascosto sotto le sembianze di un fibroma, deve condurre un esame completo e stabilire una diagnosi accurata. In questo caso, non è critico se il fibroma sia rinato come un cancro o una neoplasia maligna sorto senza precedente patologia miometriale.

Lo schema di esame per la rilevazione del sarcoma:

Esame ginecologico

Ricerca obbligatoria, ma non troppo informativa in questo caso. Il medico dovrebbe esaminare la donna sulla sedia, ma tutto ciò che determina è la presenza di educazione nel grembo materno. Il sarcoma è a favore della sua incompatibilità, cianosi della mucosa della cervice uterina, tuttavia, questi segni non sono troppo accurati e non possono essere la base per stabilire una diagnosi.

Durante un esame ginecologico, un medico può determinare la presenza di un tumore, ma non differenziarlo.

Se si sospetta il sarcoma, il ginecologo esegue un esame rettovaginale per valutare le condizioni dei tessuti della vagina e del retto. Questo metodo consente di determinare la dimensione e la posizione del sito, nonché di identificare la metastasi di un tumore maligno.

Test di laboratorio

I seguenti test aiutano a scoprire che il myoma è benigno:

  • Analisi del sangue generale In entrambi il mioma e il sarcoma, l'anemia può verificarsi a causa della perdita di sangue. In un tumore maligno, spesso viene registrato un aumento della VES;
  • Test per i marcatori tumorali: CA-125 (normale a 35 U / ml). La crescita di questo indicatore è a favore del sarcoma uterino.

CA-125 può aumentare in alcune altre malattie, quindi non è un segno inequivocabile di un tumore maligno dell'utero. Eppure, i ginecologi sostengono che è necessario passare un'analisi sul marcatore del tumore, dal momento che la sua crescita fornisce motivi per ulteriori esami mirati.

L'aumento dei tassi di marker tumorale CA-125 può indicare una degenerazione del tessuto maligno.

L'identificazione di marcatori tumorali genetici, sostanze speciali che indicano la suscettibilità di una persona a un particolare tipo di cancro, è anche di importanza pratica. Nel caso del sarcoma, è importante identificare tali indicatori:

Gli stessi marker sono rilevati con una tendenza alla displasia cervicale e al cancro dell'endometrio.

Ecografia Doppler

Un medico ecografico vede una formazione volumetrica nelle pareti dell'utero, ma non può fare una diagnosi accurata basata su questi dati. I segni ecografici di fibromi e sarcomi sono molto simili e un tumore maligno all'ecografia sembra quasi lo stesso di una crescita benigna. Puoi leggere come il fibroide guarda agli ultrasuoni e quando è meglio condurre ricerche in un articolo separato su questo argomento. Tali segni possono parlare a favore del sarcoma:

  • La rapida crescita del nodo nella dinamica (in base alle misurazioni precedenti durante gli ultrasuoni);
  • Cambiamenti nella struttura del tumore e comparsa di focolai di ecogenicità eterogenea (questo sintomo può anche indicare lo sviluppo di necrosi di fibroidi benigni).

L'ecografia aiuta lo specialista a determinare la presenza di un tumore nell'utero.

La dopplerografia fornisce un'assistenza significativa nella diagnosi. Quando si valuta il flusso di sangue nei vasi uterini, tali segni indicano lo sviluppo del sarcoma:

  • Pronunciata vascolarizzazione della formazione (un gran numero di vasi sanguigni);
  • Il verificarsi di segnali irregolari e distribuiti casualmente dalle navi;
  • Registrazione del flusso sanguigno a bassa resistenza nel tumore;
  • L'indice di resistenza delle arterie uterine è inferiore a 0,4;
  • La comparsa di vasi patologicamente dilatati che alimentano il nodo.

Tali caratteristiche del flusso sanguigno sono dovute al fatto che il tumore maligno produce i propri vasi e crea un gran numero di anastomosi artero-venose.

Biopsia di aspirazione endometriale

Non è il metodo più informativo, perché non consente di identificare il sarcoma, situato esclusivamente nello spessore dello strato muscolare. Tuttavia, le cellule atipiche si trovano spesso nella biopsia che dà luogo a ulteriori esami. Con l'aiuto della biopsia di aspirazione, è anche possibile identificare le comorbidità (cancro o iperplasia endometriale).

isteroscopia

L'esame endoscopico consente:

  • Vedi il nodo situato nell'utero o vicino all'endometrio;
  • Valutare la struttura della mucosa e la parte visibile del tumore;
  • Eseguire una biopsia mirata della neoplasia.

L'isteroscopia diagnostica consente di esaminare l'utero con un isteroscopio: uno strumento ottico sottile.

Esame istologico

"Gold standard" nella diagnosi dei fibromi uterini. L'istologia è l'unico metodo che consente una diagnosi accurata. Tutti gli altri test, inclusi gli ultrasuoni, non danno piena fiducia che ci sia sarcoma nei tessuti dell'utero. Solo dopo aver esaminato il tumore stesso è possibile conoscere la sua natura e determinare le tattiche di trattamento.

Metodi per ottenere materiale per l'esame istologico:

  • Dopo il curettage diagnostico dell'utero (a patto che il tumore cresca fino alla mucosa);
  • Con biopsia di aspirazione endometriale;
  • Durante l'isteroscopia;
  • Durante la rimozione del nodo tramite accesso aperto o laparoscopico.

In quest'ultimo caso, è un esame istologico intraoperatorio urgente. Il medico rimuove il nodo e l'infermiere porta immediatamente il materiale in laboratorio. Dopo 15-20 minuti, la risposta arriva, e ora il medico sa esattamente con cosa ha a che fare. Se viene rilevato un sarcoma, il volume dell'operazione si espande fino alla rimozione dell'utero e degli organi adiacenti.

Studio immunoistochimico

Il materiale per il test è un sito remoto o una biopsia. Il metodo si basa sull'identificazione di specifiche caratteristiche antigene di un particolare tumore. Oggi, l'immunoistochimica è un metodo costoso ma efficace per la diagnosi differenziale di fibromi e sarcoma.

L'immunoistochimica è uno dei metodi più affidabili per rilevare le cellule maligne.

Tattica nell'identificare i tumori maligni dell'utero

Le operazioni di conservazione dell'organo per il sarcoma non vengono praticamente eseguite. La scoperta di un tumore maligno è una ragione per la rimozione radicale dell'utero. Lo scopo dell'operazione dipenderà dal sito del sito, dallo stadio della malattia e dalla presenza di metastasi. In alcune situazioni, viene mostrata un'amputazione sopra-vaginale sufficiente, in altri, l'estirpazione (rimozione dell'utero con il collo). Può richiedere un intervento prolungato con asportazione di linfonodi, fogli peritoneali, rimozione delle ovaie e tube di Falloppio.

Le radiazioni e la chemioterapia per il sarcoma uterino sono utilizzate come metodi ausiliari e vengono utilizzate per distruggere i focolai tumorali nella cavità pelvica e per sopprimere le metastasi. La radioterapia in questa situazione può essere effettuata sia prima dell'intervento chirurgico che dopo la rimozione del tumore.

La prognosi per il sarcoma dipende dallo stadio in cui è stata rilevata la malattia e da quale trattamento è stato eseguito. In media, il tasso di sopravvivenza a cinque anni è:

  • Fase I - 47%;
  • Stadio II - 44%;
  • Stadio III - 20-40%;
  • Stadio IV - 10%.

Un trattamento aggiuntivo per il sarcoma uterino è la radioterapia. Il suo scopo è di sopprimere l'attività delle cellule maligne.

Invece di conclusione

Riassumendo, dovremmo evidenziare alcuni punti importanti:

  • Myoma e sarcoma non sono la stessa cosa;
  • I fibromi uterini non sono una patologia del cancro;
  • Il sarcoma può verificarsi sia nei linfonodi mioma che nei tessuti intatti dell'utero;
  • L'età media dei pazienti con sarcoma è di 45-55 anni. Questo è il motivo per cui certe paure sono causate dalla crescita dei fibroidi in menopausa, perché questo sintomo può indicare lo sviluppo di un tumore maligno;
  • C'è una somiglianza e una differenza nel quadro clinico dei fibromi e del sarcoma ed è quasi impossibile distinguere una malattia da un'altra nelle prime fasi;
  • L'unico metodo per determinare con precisione il tumore maligno dell'utero è un esame istologico;
  • Anche se diamo per scontato che il myoma rinasci in cancro, questo non accade troppo spesso - nel 2% dei casi.

In relazione ai fibromi uterini, la vigilanza oncologica viene mantenuta, e questo è pienamente giustificato. Senza test speciali, il medico non può dire in modo univoco quale tumore si trova nell'utero. È meglio essere sicuri e superare l'esame necessario piuttosto che iniziare la malattia. Tuttavia, questo non significa che tutte le donne con sospetto sarcoma devono rimuovere l'utero per ogni evenienza. La decisione finale sulla scelta di una tattica di trattamento dovrebbe essere presa dopo aver ottenuto i risultati dell'esame istologico.

Mioma e tumore

Il mioma è una patologia comune della parete muscolare dell'utero. Il mioma è spesso definito "fibroma benigno" o "tumori benigni dell'utero".

Si prega di notare che questo testo è stato preparato senza il supporto del nostro Consiglio di esperti.

La vera ragione per la formazione di nodi nella parete muscolare dell'organo riproduttivo è ancora sconosciuta, ma ci sono fattori noti che possono stimolare lo sviluppo di fibromi.

Che cosa sono i fibromi benigni

Fibromi o leiomiomi, fibromi - i nomi di una lesione benigna, a seconda della prevalenza del tessuto connettivo o muscolare in un tumore, si sviluppano nel miometrio, lo strato muscolare dell'utero. Una lesione benigna è costituita da fibre muscolari lisce intrecciate. A causa della forma arrotondata, i fibromi sono chiamati formazioni nodulari, nodi. I nodi di Myoma vanno da diversi millimetri di diametro a dimensioni enormi quando il peso dei fibromi raggiunge diversi chilogrammi. Gli studi sulle cause dell'apparizione di un tumore, fattori che influenzano la sua crescita, stanno continuando. Per lungo tempo, si è creduto che la causa di un tumore benigno fosse uno squilibrio ormonale nel corpo di una donna, ma i fibromi sono stati trovati nelle donne con normali livelli di ormoni. Si riteneva che si sviluppassero in donne di età riproduttiva avanzata, nel periodo pre-menopausale, ma i fibromi sono stati diagnosticati in modo crescente nelle ragazze e nelle donne giovani.

I linfonodi benigni simili ai tumori sono più frequenti nelle donne in età fertile, spesso in ragazze molto giovani. I nodi benigni sono diagnosticati nel periodo pre-menopausale, dopo 40 anni, ci sono casi di crescita dopo la menopausa. Tali casi sono associati con l'alterazione ormonale del corpo, lo squilibrio degli ormoni - questo ha un effetto negativo sull'organo riproduttivo, accelera la crescita di nodi simili a tumori. Le donne e le donne non nate con uno o due bambini sono costrette a far fronte a picchi ormonali (mestruazioni) per tutta la vita - questo causa lo sviluppo di fibromi. Le mestruazioni sono un fattore dannoso per il miometrio, numerose mestruazioni durante la vita causano la mutazione somatica delle cellule del miometrio - si sviluppa il mioma. I fattori che stimolano lo sviluppo di un tumore comprendono: predisposizione genetica, malattie ginecologiche acute e croniche, aborti, parto difficile, assenza di gravidanze, stress e molti altri fattori.

Nella maggior parte dei paesi in passato, il trattamento principale era la rimozione dell'utero. Un nodo simile a un tumore che ha raggiunto una certa dimensione è stato rimosso insieme all'utero, il che ha causato gravi complicazioni nelle donne che avevano subito un'estirpazione uterina. I medici moderni stanno sviluppando nuovi metodi di conservazione degli organi per il trattamento della malattia, preservando l'organo riproduttivo e la salute delle donne. I medici spesso chiamano la mioma un tumore benigno, ma allo stesso tempo una tale affermazione non è abbastanza accurata. I fibroidi sono una formazione benigna di tessuto muscolare, che molto raramente si trasforma in uno stato maligno, può non manifestarsi come sintomi ed è scoperta per caso all'esame di un medico, e può essere accompagnata da dolorose mestruazioni, sanguinamento, rapida crescita di crescita benigna, affaticamento, anemia, infertilità. Se hai questi sintomi, una consultazione via e-mail ti aiuterà a ricevere tempestivamente le cure mediche.

Fibromi benigni e gravidanza

La malattia raramente causa infertilità nelle donne. La possibilità di concepimento e di gravidanza diminuisce, se un nodo benigno impedisce lo sperma di muoversi, stringe le tube di Falloppio, interferisce con l'attacco dell'ovulo. Un gran numero di donne rimane incinta, non sospettando che l'utero sia affetto da nodi. I piccoli tumori colpiscono raramente il feto durante la gravidanza, con l'eccezione di danni multipli agli organi. La capacità di sopportare una gravidanza dipenderà dalla posizione dei fibromi, il sito di attacco dell'ovulo, mentre allo stesso tempo aumenta il rischio di interruzione prematura della gravidanza.

Cambiamenti nei livelli ormonali durante la gravidanza in alcuni casi porta ad una diminuzione del tumore, nella maggior parte dei casi, sotto l'azione degli ormoni, cresce il tessuto muscolare. I medici raccomandano il trattamento prima di pianificare una gravidanza. I fibromi uterini non solo rappresentano un rischio di complicazioni durante la gravidanza (distacco della placenta, anormalità della presentazione e posizione del feto, altre complicazioni), possono causare un travaglio prolungato, in molti casi causano taglio cesareo, complicazioni postpartum.

Fa un tumore maligno di fibromi uterini

Mioma raramente rinasce in un tumore maligno, ma tali casi sono stati trovati. Molto raramente, un utero benigno rinasce nel sarcoma uterino. Molto spesso, un tumore di sarcoma si sviluppa nel periodo postmenopausale, accompagnato da sanguinamento e dolore, la rapida crescita di un tumore maligno. I fattori che contribuiscono allo sviluppo di un tumore maligno dell'utero includono:

  • Lo stress. Lo stress cronico spesso causa il cancro, in quanto porta a una diminuzione dell'immunità.
  • Organo ferito
  • L'obesità. L'obesità è accompagnata da disturbi metabolici, equilibrio ormonale.
  • Cattive abitudini
  • Cibo irrazionale La mancanza di vitamine e microelementi porta alla distruzione del lavoro di molti organi e sistemi, riducendo le difese dell'organismo.
  • Grande sforzo fisico.
  • Le donne con tumori uterini non sono raccomandate per visitare la sauna, il bagno, fare un bagno caldo.

Per evitare la rinascita di un nodulo benigno in un tumore maligno, dovresti visitare regolarmente un ginecologo, sottoporsi a un trattamento per le malattie della sfera sessuale, i fibromi.

Trattamento dell'educazione benigna - fibromi

Il trattamento dei fibromi benigni consiste in diversi metodi. Ogni metodo viene applicato in determinati casi:

  • Metodo conservativo: trattamento farmacologico con agonisti del GnRH.
  • Metodi chirurgici: isteroresectoscopia, rimozione laparoscopica dei nodi, amputazione dell'utero.
  • Procedure mininvasive: embolizzazione dell'arteria uterina.

Il trattamento della malattia è preceduto da un'indagine che aiuta a stabilire il tipo, l'ubicazione, la dimensione dei fibromi, la condizione dell'utero, la presenza di malattie concomitanti. La diagnosi della malattia viene eseguita utilizzando ultrasuoni con un sensore transvaginale, RM, TC, isteroscopia, il paziente viene inviato per la ricerca - esami del sangue per i livelli di ormone e altri. Con l'aiuto dell'isteroscopia, la localizzazione della formazione simile al tumore, le sue dimensioni, la sua quantità vengono determinate con grande precisione. Durante la procedura, il medico può eseguire una biopsia del tessuto tumorale. L'isteroscopia consente di determinare la deformazione della cavità d'organo, lo stato della mucosa uterina. L'ecografia consente di determinare la presenza di nodi nel miometrio, la deformazione dei contorni del corpo, la dimensione delle formazioni benigne, la posizione. Per consultare uno specialista esperto, è necessario fissare un appuntamento.

Trattamento conservativo dei fibromi

La scelta del metodo di trattamento dipende da molti fattori: l'età del paziente, le condizioni di salute, le dimensioni, la posizione, il tasso di crescita del fibroma, la presenza di bambini. La terapia conservativa può includere il trattamento con un singolo farmaco ormonale o un complesso di ormoni, uno dei metodi di trattamento è il dispositivo intrauterino con contenuto ormonale. Questo trattamento viene effettuato con piccoli nodi di mioma, aiuta a fermare la crescita di tumori benigni. Non utilizzare il farmaco "Duphaston", che si riferisce ai fattori che influenzano l'aumento dei miomi.

Trattamento chirurgico del nodo del mioma

Il trattamento chirurgico viene effettuato con metodi di conservazione degli organi e radicali. I metodi di conservazione dell'organo sono la rimozione dei nodi mediante accesso laparoscopico ed isteroscopico. La miomectomia isteroscopica è considerata il metodo più ottimale per la rimozione dei miomi sottomucosi. Le tecniche di conservazione degli organi possono ridurre il tempo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, ma hanno determinate indicazioni per la loro attuazione.

Un'operazione radicale per rimuovere un organo genitale con grandi nodi simili a tumori viene eseguita utilizzando l'accesso addominale, durante il quale la parete addominale anteriore viene ferita. Dopo tale operazione, spesso si verificano varie complicazioni, il periodo di riabilitazione è lungo.

Embolizzazione dell'arteria uterina

L'embolizzazione dell'arteria uterina è un trattamento innovativo, che preserva l'organo e minimamente invasivo. Durante la procedura usando emboli da un polimero medico. La procedura non richiede anestesia generale, preparazione lunga del paziente. L'EMA preserva l'organo riproduttivo della donna, migliora la qualità della vita e fornisce quasi nessuna complicazione.

Durante la procedura, il paziente con l'aiuto di un catetere speciale attraverso l'arteria femorale nei vasi sanguigni dell'utero viene iniettato emboli. Gli emboli si accumulano nei vasi sanguigni dei tumori e fermano la circolazione sanguigna. I tumori iniziano a degradarsi, a ridursi di dimensioni, alla fine degenerano nel tessuto connettivo. Il chirurgo endovascolare osserva la procedura sul monitor, l'embolizzazione delle arterie uterine è controllata dalle moderne apparecchiature a raggi X. Dopo aver eseguito l'EMA, il paziente è sotto la supervisione di un medico per qualche tempo, quindi torna a casa. Una piccola puntura rimane sul sito di inserimento del catetere, che guarisce rapidamente.

L'embolizzazione delle arterie uterine consente di sopportare con successo la gravidanza e partorire in modo naturale. Dopo la procedura, non ci sono cicatrici sull'utero, gli emboli sono saldati dal tessuto connettivo, perdono la capacità di muoversi, non hanno un effetto negativo sul corpo della donna. Molto raramente, dopo l'EMA, si verificano recidive. Sono determinati sugli ultrasuoni durante i primi sei mesi dopo la procedura, quando viene rilevato un rinnovo dell'afflusso di sangue al tumore. Inoltre, le arterie uterine sono embolizzate e i fibromi muoiono. Un ruolo importante nell'efficacia dell'EMA è giocato dal farmaco per l'embolizzazione e dall'esperienza del chirurgo endovascolare. Decidendo sulla procedura, sii responsabile della scelta di una clinica e di un chirurgo. Qui puoi scegliere tra servizi e medici altamente professionali, scegliere una clinica per il trattamento dei fibromi.

Myoma - un tumore benigno dell'utero

Tumore benigno

Quasi il 30% dell'intera popolazione femminile adulta in tutto il mondo pone la domanda: cos'è il fibroide? Questa malattia si insinua inosservata ed è molto difficile riconoscerla nella fase iniziale. È come un gatto nero in una stanza buia: c'è e non è visibile. Quindi cos'è questa malattia, dopo tutto?

Il mioma è un tumore benigno dell'utero che si sviluppa dalle fibre muscolari e dagli elementi del tessuto connettivo. A seconda del rapporto tra muscoli e tessuto connettivo nella struttura del tumore, negli ultimi tempi aveva nomi molto diversi: fibromi, fibroidi, fibromi. Ma dal momento che i nodi dei fibromi si sviluppano spesso proprio dalla cellula muscolare, oggi la maggior parte dei medici considera corretto il termine "fibroma" o "leiomioma".

Molto spesso il mioma è un tumore a crescita lenta e un tumore capace di recidiva e degenerazione in una neoplasia maligna. Ogni donna dovrebbe saperlo!

Quando si verifica?

Lo sviluppo dei fibromi uterini è un aumento benigno controllato dall'ormone nello spessore dello strato muscolare dell'utero: il miometrio. E i motivi che contribuiscono all'inizio di questo processo possono essere molti.

Gli ormoni controllano solo la crescita dei fibromi e si verificano spontaneamente - dopo aborti, contraccezione impropria, processi infiammatori cronici negli organi femminili, disturbi ormonali, stress, a causa dell'eccessivo amore per le scottature solari, sullo sfondo dell'obesità o predisposizione ereditaria. In una parola, mioma si forma dopo tutto ciò che può innescare la crescita del tumore nel nostro corpo.

Se avessimo l'opportunità di guardare all'interno dello strato muscolare dell'utero proprio all'inizio dello sviluppo dei fibromi, vedremmo un'immagine estremamente interessante. Le cellule dell'utero iniziano spontaneamente a dividersi attivamente. Le cause di questo fenomeno non sono completamente chiarite, tuttavia, è stato stabilito che è associato principalmente con l'aumento della secrezione di ormoni estrogeni, che stimolano la crescita dei fibromi. Il progesterone, al contrario, causa il suo sviluppo inverso. Ciò è confermato dal fatto che il mioma aumenta di dimensioni durante la gravidanza e diminuisce nel periodo postmenopausale.

Allo stesso tempo, un normale equilibrio tra livelli di estrogeni e progesterone nel sangue non è affatto una garanzia dell'assenza di fibromi: può presentarsi con lievi fluttuazioni a livello ormonale.

Come viene diagnosticato il mioma?

Il mioma viene rilevato più spesso alla visita medica di un ginecologo. In questo caso, il medico può solo affermare il fatto della presenza di fibromi uterini. In altre situazioni, i primi segni di fibromi possono essere dolore nell'addome inferiore o nella regione lombare, sanguinamento, cambiamenti nel ciclo mestruale, disfunzione degli organi vicini, ad esempio, minzione frequente. Le manifestazioni classiche dei fibromi uterini sono prolungate mestruazioni regolari, sullo sfondo delle quali spesso ci sono sanguinamento uterino irregolare - metrorragia. Quando compaiono questi sintomi, dovresti andare dal ginecologo per un appuntamento.

La diagnosi di fibromi non è difficile se vi è un aumento delle dimensioni dell'utero, sanguinamento uterino, deformità dei fibromi dell'utero nei linfonodi. Può essere rilevato sondando l'utero attraverso la parete addominale anteriore. La conferma finale della diagnosi fornisce ecografia, isteroscopia o isterografia. Gli ultimi due metodi sono controindicati nelle donne in gravidanza. A volte i medici possono prescrivere una scansione TC, risonanza magnetica nucleare per chiarire la diagnosi.

Devo trattarla?

I fibromi possono "risolversi" indipendentemente se cambia lo sfondo ormonale del corpo. Condizioni che contribuiscono a questo: le dimensioni ridotte dei fibromi, l'assenza di sintomi e la progressione a lungo. Ad esempio, durante o dopo la menopausa.

Tuttavia, spesso il mioma è ancora operato. Di per sé, la presenza di fibromi non è sempre indicativa per la chirurgia. Tutto dipende dalle condizioni del paziente, dalla gravità dei sintomi e dalla dimensione del tumore.

Indicazioni per la chirurgia per rimuovere i fibromi sono il dolore, un rapido aumento delle dimensioni del nodo, il sospetto di degenerazione in un tumore maligno, alterata afflusso di sangue nei fibromi e cambiamenti infiammatori in loro, il fallimento delle funzioni degli organi vicini - la vescica, intestino; infertilità - quando tutte le altre cause sono già escluse. Se un ginecologo esperto ritiene che l'operazione sia necessaria, quanto prima è fatta, tanto meglio.

In generale, dopo 40 anni e in età postmenopausale, se ci sono indicazioni chirurgiche, è necessaria l'operazione per rimuovere l'utero miomato, perché se il mioma non regredisce nei primi 2 anni di postmenopausa, la sua ulteriore esistenza è accompagnata dal rischio di oncopatologia - adenocarcinoma, sarcoma.

C'è anche una soluzione conservativa al problema. Il mioma dell'utero deve essere monitorato regolarmente utilizzando un'ecografia con sonda vaginale. In molti casi, questo è abbastanza, e nessun trattamento - né conservativo, né operativo - è richiesto. Se una donna sperimenta periodicamente disagio o dolore nell'area pelvica, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono efficaci. Ma la nomina di farmaci ormonali per ridurre le dimensioni del nodo è completamente ingiustificata.

Oggi è stato sviluppato un altro metodo di trattamento: l'embolizzazione transcutanea dei nodi miomatosi, in cui il nodo perde l'apporto di sangue e regredisce senza il minimo danno per l'utero nel suo insieme, ma questo metodo è ancora sperimentale e non è ampiamente utilizzato.

L'immunocorrection con un vaccino speciale, che contribuisce alla formazione di una risposta immunitaria specifica contro questa malattia, è considerato il metodo più moderno per il trattamento dei fibromi. Questo trattamento è usato in pazienti giovani con fibromi piccoli e all'inizio, all'inizio della malattia. L'obiettivo del trattamento è preservare l'utero e consentire al paziente di partorire al momento giusto.

Ma per quanto riguarda la prevenzione?

Ne abbiamo già parlato. Questo è:
- visite regolari dal ginecologo per la diagnosi precoce della malattia;
- prevenzione dell'aborto;
- ricevimento ragionevole di contraccettivi ormonali sotto la supervisione di un medico.

Tumori uterini benigni

Un tumore dell'utero benigno è una delle patologie più diagnosticate in ginecologia. Nella maggior parte dei casi, i tumori sono rilevati nelle donne in età riproduttiva che hanno raggiunto i 20-35 anni. Secondo le statistiche mediche, ogni quarta donna al mondo ha fibromi.

Quando un tumore benigno si è formato nell'utero, la complicanza più grave di questa condizione è la difficoltà a concepire un bambino, e nei casi avanzati, l'infertilità può svilupparsi. Anche se si è verificata la gravidanza, è possibile che si verifichi un'interruzione spontanea o che inizi il parto pretermine. Consideriamo più in dettaglio quale potrebbe essere la formazione sulle pareti dell'utero, le ragioni del loro verificarsi e i metodi per risolvere il problema.

miomi

L'educazione patologica presentata ha un carattere benigno. La struttura del tumore è istologica e il suo componente principale è il tessuto muscolare, cioè il miometrio. I fibromi uterini sono il tumore più comune in ginecologia. La struttura delle formazioni è nodulare, mentre vi sono confini chiaramente definiti tra tessuti sani e malati.

A seconda della forma e della natura della crescita, ci sono tre tipi di fibromi.

Tipi di fibromi uterini. Fonte: lecheniemiomy.ru

La crescita del nodo è sottomucosa o sottomessa. I fibroidi di questo tipo sono caratterizzati dalla germinazione dello strato muscolare e della terza parte, mentre il nodo patologico stesso cresce nella cavità uterina. Considerando l'aspetto, si può notare che il tumore è volumetrico e il suo strato superiore è coperto da endometrio.

Il tumore ha una gamba nutriente, così come una base, che può essere stretta o ampia. Le dimensioni dei fibromi di questo tipo possono essere diverse. Una caratteristica importante è che sono proprio sottomulti i nodi miomatosi che spesso diventano maligni e anche molto rapidamente aumentano di volume.

Crescita del nodo interstiziale o intramurale. Se questo tipo di neoplasma viene rilevato, sarà localizzato nella profondità dello strato muscolare, mentre il fibroma stesso si fonderà nella profondità dell'endometrio di circa 2/3 parti.

La crescita del nodo è sussistente o subperitoneale. L'area principale di localizzazione del tumore è l'area tra il miometrio e il parametro, ma il tumore può anche trovarsi sotto il peritoneo pelvico. Il modello di crescita è considerato esofitico, cioè il fibroma si sviluppa verso l'esterno. Identica alla prima opzione, la formazione ha una gamba e una base nutrienti.

Se una donna ha notato che ha un utero bitorzoluto, questo dovrebbe essere determinato dal ginecologo. Autodiagnosi categoricamente non autorizzata. La complicanza più comune dei fibromi è il sanguinamento persistente e intenso, contro il quale il paziente sviluppa anemia e ipovolemia.

sintomi

Quando un sigillo appare sull'utero di tipo miomato, il paziente non si preoccupa di nulla per un lungo periodo di tempo. I medici determinano la natura del decorso della malattia come asintomatica, a condizione che il tumore cresca piuttosto lentamente.

Se il tumore inizia ad aumentare rapidamente le sue dimensioni, la donna può notare che ha un sanguinamento aciclico dalla vagina, c'è disagio e talvolta dolore durante i contatti sessuali e le procedure igieniche.

Inoltre, nelle donne in età fertile si nota infertilità o aborto spontaneo primario. Se la dimensione della neoplasia è molto grande, il paziente può sentire il mioma, e in certe situazioni viene visualizzato, all'aumentare del volume dell'addome.

Quando c'è un tubercolo sull'utero, è impossibile escludere questo fibroma. Parlando delle cause più comuni dello sviluppo di un tumore benigno di questo tipo, nella maggior parte dei casi, i medici emettono un fallimento ormonale, in cui aumenta il livello di estrogeni nel corpo di una donna.

La linea di fondo è che queste stesse sostanze portano alla crescita del miometrio e provocano anche la sua iperplasia. Ma affinché l'educazione inizi a svilupparsi sullo sfondo della distruzione ormonale, è necessaria la presenza di tali fattori concomitanti: malattie infiammatorie di tipo cronico che colpiscono gli organi della pelvi (adnexite, endometrite) o gli effetti avversi dell'ambiente esterno.

fibroma

Quando c'è un rigonfiamento dell'utero, che cosa è necessario scoprire il prima possibile, perché è possibile che questa formazione sia fibroma. Un tumore benigno di questa specie è la seconda ginecologia più comune. I medici chiamano questa formazione matura, perché ha un livello relativamente alto di differenziazione dei tessuti.

Considerando la struttura del tumore, gli esperti notano un gran numero di tessuti connettivi, mentre il fibroma cresce sotto forma di nodi con contorni chiari.

Lesione fibrosa dell'utero. Fonte: vklimakse.ru

Identico al mioma, il fibroma è diviso in tre tipi:

  1. L'aspetto sottomucoso o sottomesso ha una gamba e una base nutrienti;
  2. Il tipo intramurale o interstiziale interessa la parte centrale del miometrio, con la prima variante di educazione diagnosticata molto più spesso della seconda;
  3. Formazione fibromatosa sottosuono con localizzazione subperitoneale.

La principale differenza tra fibromi e fibromi è che il primo tipo di tumore benigno è soggetto a torsione o flessione della gamba. In questo caso, ci sarà una violazione del processo di alimentazione del nodo fibroso. La natura del processo patologico è asintomatica, dal momento che il tumore aumenta molto lentamente di dimensioni.

La presenza di tali comorbidità come: idronefrosi, pielonefrite, stitichezza, piegare le gambe del nodo fibromatoso, non provoca l'apertura di sanguinamento.

lineamenti

Quando una donna nel processo di procedure igieniche trova un sigillo nell'utero, potrebbe essere necessario scoprirlo durante un esame con un ginecologo. Spesso, per i medici, la scoperta di un tale tumore è un vantaggio, dal momento che un precedente tumore non poteva manifestarsi da molto tempo.

Vale la pena notare che esiste una certa percentuale di pazienti nei quali il fibroma ha raggiunto dimensioni elevate. Se la nutrizione del nodo fibromatoso è disturbata, la donna sentirà un forte dolore nel basso addome.

Una protuberanza sufficientemente grande sull'utero, la cui foto è mostrata sopra, può esercitare una maggiore pressione sugli organi interni vicini. In questo caso, la ragazza sentirà la pesantezza e il disagio nell'addome. Se il fibroma preme fortemente sulla vescica, si nota una minzione frequente, ma allo stesso tempo i medici non diagnosticano malattie del sistema genito-urinario.

Per quanto riguarda la causa dello sviluppo di un tumore benigno dell'utero di questa specie, è anche direttamente correlato agli ormoni. I fattori provocatori e le condizioni che attribuiscono una donna al gruppo di rischio per lo sviluppo del fibroma sono: procedure diagnostiche frequenti nella cavità uterina, presenza di endometrite cronica, aborto precedentemente posticipato, retroterra sociale sfavorevole.

Nella maggior parte dei casi, il fibroma inizia a crescere attivamente con l'inizio della gravidanza. Questo fatto può anche essere considerato come conferma che il tumore dipende direttamente dai livelli ormonali.

fibromiomi

Quando c'è un piccolo dosso sull'utero, può interessare ogni donna. Per una diagnosi accurata è necessario consultare un ginecologo. Durante l'esame standard, il medico può identificare un tumore benigno come il fibromioma. Nella maggior parte dei casi, questa formazione è costituita da tessuto muscolare miometriale e cellule connettive.

Una caratteristica importante è che il rapporto tra il primo e il secondo componente può essere diverso, a seconda del caso clinico. Un tumore viene rilevato nella maggior parte dei casi in pazienti di 35-45 anni, mentre in uno stato di menopausa, la crescita di un tumore benigno si ferma.

Identici ai due tipi di formazioni precedentemente descritti, i fibromi sono divisi in tre tipi: sottomucosa, intramurale, sussidiarie. Tra le complicanze più comuni è il sanguinamento dalla vagina, che può verificarsi sindrome anemica.

caratteristiche

I medici dicono che il fibromioma cresce molto lentamente, ma allo stesso tempo è spesso accompagnato da uno stato di menorragia, che è caratterizzato dalla perdita di un grande volume di sangue mestruale. Inoltre, il sanguinamento atipico fuori dal ciclo non è escluso. Il dolore è insignificante, ma è presente in quasi tutti i pazienti.

Il motivo principale per cui la palla si forma nell'utero è lo squilibrio ormonale. Nella maggior parte dei casi, i medici dopo aver diagnosticato il fibromioma in un paziente rivelano anche ovaie policistiche in lei.

I fattori provocatori per lo sviluppo della malattia sono frequenti processi infiammatori che colpiscono gli organi genitali interni, così come l'assunzione incontrollata di contraccettivi orali.

leiomioma

Questa è una protuberanza benigna sull'utero che si sviluppa all'interno dello strato muscolare dell'organo. Il livello di differenziazione cellulare è piuttosto basso. La patologia viene diagnosticata in pazienti di età compresa tra 35 e 45 anni. La struttura del neoplasma è nodulare, e il tipo può essere sottomucoso, interstiziale, sussidiario.

La principale complicazione della patologia è la distruzione del funzionamento degli organi interni, che si trovano in stretta prossimità del tumore. I pazienti hanno spesso un tipo stabile di stitichezza e anche idronefrosi renale.

Oltre ai precedenti tipi di tumori benigni, il leiomioma è caratterizzato da una crescita lenta, dall'assenza di sintomi gravi. I sintomi del processo patologico possono manifestarsi solo dopo che il tumore ha raggiunto dimensioni considerevoli e inizierà a esercitare una maggiore pressione sugli organi vicini.

Leiomioma può essere espresso in questa situazione per forte costipazione, così come per minzione frequente o incapacità di eseguire questo processo. La principale causa di sviluppo è una violazione del background ormonale, specialmente se combinato con forti processi infiammatori che progrediscono nell'endometrio.

diagnostica

Al fine di determinare con precisione quale tipo di donna ha un tumore benigno, oltre a stabilire la zona della sua localizzazione, i medici praticano l'ecografia degli organi pelvici. La procedura viene eseguita utilizzando un sensore transvaginale o transaddominale.

Leiomioma su ultrasuoni. Fonte: medvoprosi.ru

A seconda del tipo di neoplasma, avrà le sue caratteristiche, che sono chiaramente visibili nell'immagine dell'eco:

  • Myoma - l'educazione ha una forma ovale o arrotondata, confini chiaramente definiti, struttura ipoecogena eterogenea;
  • Fibroma: durante l'esame ecografico viene rilevato un corpo luminoso di consistenza eterogenea, i nodi possono essere di dimensioni diverse, la struttura è iperecogenica disomogenea;
  • Fibromioma - è la forma combinata dei due tumori sopra descritti, ha aree di struttura ipoecogena e iperecogena;
  • Leiomioma: il livello di differenziazione cellulare è basso, a causa del quale si verifica un'aumentata iperecogenicità con una struttura omogenea.

Inoltre, grazie agli ultrasuoni, i medici possono determinare il tipo di crescita del tumore.

Se è necessario confermare o chiarire la diagnosi, il paziente può essere inviato alla risonanza magnetica. Nel corso di questo studio, i medici hanno l'opportunità di esaminare più accuratamente la struttura dell'istruzione, valutare la riforma e determinare il flusso sanguigno vascolare nell'area nodale. È anche possibile rilevare la presenza o l'assenza di zone necrotiche nel tumore mediante risonanza magnetica.

trattamento

Se un medico diagnostica un tumore dell'utero benigno in una donna, le tattiche iniziali di trattamento saranno in attesa. In media, uno specialista per circa 10-12 settimane controlla quanto velocemente progredisce il processo patologico e quali sintomi sono presenti. Tali azioni saranno giustificate se la dimensione dell'istruzione non è inferiore a due, ma non superiore a 10 cm.

Se i fibromiomi vengono rilevati in donne in età premenopausale, la tattica di attesa può essere estesa, poiché questa educazione può smettere di progredire da sola.

Per quanto riguarda il trattamento farmacologico, consiste nel prendere vari farmaci che sono membri del gruppo ormonale. È anche permesso l'uso di rimedi erboristici. Ad esempio, i medici spesso prescrivono alle donne di prendere una pianta medicinale come l'utero del boro. Questa erba contiene ormoni naturali che possono ripristinare l'equilibrio disturbato.

Nella maggior parte dei casi, l'utero dell'utero viene prescritto per il fibromioma, poiché può portare a un'involuzione del tumore, ma la pianta è anche efficace nel caso di mioma o fibroma. La caratteristica principale della pianta è che ha la capacità di bloccare la produzione di prostaglandine.

Sono queste sostanze che sono responsabili della progressione dei processi infiammatori, sono in grado di rimuovere i virus in presenza di endometrite cronica, regolano l'equilibrio di progesterone ed estrogeno.

Per quanto riguarda il metodo chirurgico della terapia, si ricorre solo alla situazione in cui un tumore benigno ha raggiunto una grande dimensione, purché la qualità della vita del paziente sia significativamente ridotta e il lavoro di tutti i sistemi corporei sia ostacolato. La chirurgia sarà giustificata nel caso in cui una donna soffra di complicazioni, tra cui sanguinamento e necrosi del tumore.