Linfoadenite inguinale in uomini e donne - cause e sintomi di infiammazione

Con patologie degli organi pelvici e degli arti inferiori, i pazienti spesso lamentano di avere dolori ai linfonodi nell'inguine. La loro infiammazione in quest'area avviene tanto spesso quanto nella regione sottomandibolare e cervicale. La malattia è diffusa, colpisce bambini e adulti ed è associata con l'infezione.

Cos'è la linfoadenite

Questa diagnosi è fatta nell'infiammazione dei linfonodi. La malattia è la risposta del corpo alle infezioni e si sviluppa quando i microbi e le loro tossine entrano nel sangue o nella linfa. L'infiammazione nella zona inguinale è spesso associata a malattie degli organi pelvici e ha 3 fasi:

  1. Linfoadenite sierosa - si verifica edema locale, la temperatura sale a 37 gradi.
  2. Purulento - i linfonodi inguinali si placano con i tessuti adiacenti, l'essudato patologico (fluido) inizia ad accumularsi, si verifica un ascesso.
  3. Complicato - la linfoadenite colpisce il tessuto adiposo, sviluppa il flemmone, è richiesto un intervento medico urgente.

Qual è il pericoloso aumento dei linfonodi nell'inguine

Se la malattia non viene curata, il nodo infiammato inizia a collassare, il pus passa ai tessuti adiacenti. Questo porta alla sepsi - avvelenamento del sangue, che si sviluppa rapidamente e pericolosamente letale. Altre complicazioni della linfoadenite:

  • Fistole - canali attraverso i quali l'essudato esce dalla cavità purulenta.
  • Cellulite - suppurazione della fibra con lo scioglimento dei tessuti, la foto sembra un esteso gonfiore.

Tipi di linfadenite inguinale

La malattia è divisa in tipi per ragioni di sviluppo, forma di flusso. Se 1-2 linfonodi sono infiammati, è una malattia locale e se un intero gruppo nella zona inguinale è interessato, è generalizzato o comune. Linfadenite unilaterale e bilaterale si distingue nella zona interessata. Altri tipi di malattia:

  • Acuta - è caratterizzata da forte dolore all'inguine, febbre e deterioramento generale. I sintomi gravi persistono fino a una settimana.
  • Cronico - i linfonodi sono costantemente densi e ingranditi, gradualmente solidificati, le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti.
  • Primaria - questa linfoadenite si verifica raramente ed è associata all'ingresso di microrganismi patogeni attraverso il danneggiamento della pelle o delle mucose.
  • Secondario - si verifica quando infezioni in altre parti del corpo, malattie veneree che causano clamidia, ureaplasma.
  • Specifico: si sviluppa con gravi malattie sistemiche: tifoide, sifilide, cancro metastatico, tubercolosi.
  • Non specifica - linfoadenite si è verificato sullo sfondo di infezioni causate da cocchi, virus, funghi.
  • Infiltrativo - la pelle non viene cambiata, il linfonodo infiammato viene ingrandito, compattato, ma i tessuti adiacenti sono sani.
  • Indurito - lo sviluppo della linfoadenite è lento, i sintomi vengono cancellati, i nodi si atrofizzano.
  • Caseosi - i linfonodi nell'area dell'inguine sono saldati ai tessuti adiacenti, i proventi dell'infiammazione con necrosi e suppurazione. Durante il recupero, si formano cicatrici.

Come si manifesta la malattia

Il quadro clinico dipende dalle cause e dalle forme della malattia. Innanzitutto si sviluppa la linfoadenopatia: nella zona inguinale, a destra o sinistra, appaiono sigilli circolari di dimensioni di 1,5-2 cm che creano disagio, ma non danno fastidio. I bambini da 1 a 6 anni soffrono di linfadenite più intensamente: con febbre, nausea, debolezza. L'infiammazione dei linfonodi all'inguine nelle donne e negli uomini ha gli stessi sintomi:

  • iperemia (arrossamento della pelle) dell'area inguinale;
  • dolore alla palpazione, a piedi;
  • aumento della temperatura;
  • aumento dei globuli bianchi e dell'ESR nell'analisi del sangue;
  • brividi, debolezza, mal di testa, perdita di appetito - con linfoadenite purulenta;
  • gonfiore nella zona dei linfonodi colpiti;
  • l'aspetto delle fistole attraverso cui viene rilasciata massa o liquido di formaggio;
  • dolori acuti nell'addome inferiore, perdite vaginali nelle donne - con linfoadenite sullo sfondo delle infezioni genitali.

Perché i linfonodi inguinali sono infiammati

L'infezione può penetrare nella pelle o nelle mucose se sono danneggiate, ma più spesso viene trasferita al nodo da un altro centro infiammatorio. Con le ferite, la malattia si sviluppa rapidamente, con altre patologie - più lentamente. Cause della linfoadenite all'inguine:

  • tumori maligni, specialmente organi genitali;
  • infezioni virali - morbillo, rosolia, varicella, herpes;
  • processi infiammatori causati da bacillo tubercolare, streptococco, stafilococco;
  • osteomielite degli arti inferiori;
  • lesioni inguinali - con dossi, cadute;
  • ulcere trofiche, erisipela;
  • malattie sessualmente trasmissibili - sifilide, clamidosi, ureaplasmosi;
  • processi infiammatori negli organi del sistema riproduttivo;
  • malattie dermatologiche della zona inguinale - bolle, carbonchi;
  • graffi di gatto.

Linfoadenite inguinale nelle donne

Una causa comune della malattia è il mughetto - un'infezione micotica della vagina. I suoi sintomi: scarico di formaggio, odore sgradevole, prurito. I tumori e le cisti causano linfadenite nelle donne più spesso rispetto agli uomini. Inoltre, la malattia è causata da:

  • infiammazioni infettive del sistema urogenitale: colpite, vulvite, bartolinite, cistite;
  • herpes genitale;
  • Linfoma di Hodgkin - cancro del sistema circolatorio;
  • malattie sessualmente trasmissibili da contatto sessuale non protetto - causate da clamidia, ureaplasma;
  • indebolimento dell'immunità durante la gravidanza.

Negli uomini

Le cause più comuni di linfoadenite sono l'uretrite, l'infiammazione del prepuzio, le infezioni sessualmente trasmesse: la sifilide, la gonorrea. Meno comunemente, gli uomini compaiono nell'area inguinale delle metastasi del cancro e della foruncolosi. Negli atleti, la malattia si verifica a causa di lesioni alle gambe e agli organi del sistema riproduttivo.

Nei bambini

La linfoadenite si sviluppa in un neonato dopo l'infezione nell'utero o con lesioni della pelle nelle prime settimane di vita. Nei neonati e nei bambini più grandi, la malattia è causata da:

  • debole immunità;
  • patologie congenite del linfodrenaggio;
  • la tubercolosi;
  • mononucleosi infettiva;
  • rosolia.

Trattamento della linfoadenite

Per aiuto contatta un ginecologo, un chirurgo, un venereologo. La terapia è un medico in base ai risultati dei test e degli esami. I linfonodi ingrossati all'inguine di uomini e donne devono essere protetti dall'ipotermia, ma non possono essere riscaldati. Il paziente mostra riposo completo, rifiuto dello sforzo fisico. La malattia viene trattata localmente e sistemicamente, la tattica dipende dalla sua causa e forma:

  • Nella fase iniziale della linfoadenite senza un ascesso, producono impacchi con pomate antisettiche (Levomekol).
  • Bolle e carbonchio sono trattati topicamente con unguenti anti-infiammatori e impacchi.
  • Con linfoadenite sullo sfondo di malattie infettive, vengono mostrati farmaci e fisioterapia: elettroforesi, galvanizzazione.
  • In caso di linfoadenite purulenta nella zona inguinale, viene drenato un ascesso: l'essudato patologico viene prelevato attraverso l'ago e la cavità viene trattata con un antisettico.
  • I tumori linfatici metastatici sono trattati con chemioterapia o radioterapia. L'intervento chirurgico è raramente eseguito.
  • In caso di necrosi dei nodi infiammati, viene mostrata un'operazione per rimuoverli. Viene eseguito in assenza di uscite alternative, perché viola il deflusso della linfa.

Antibiotici per l'infiammazione dei linfonodi nell'inguine

Questi farmaci sono prescritti per la forma purulenta della malattia, il flemmone, per uccidere i microbi che sono entrati nella linfa e nel sangue. In severa lymphadenitis i farmaci sono usati in iniezioni, in altri casi - in targhe. Per il trattamento di strumenti usati di ampio spettro, che scelgono il tipo di infezione, l'età del paziente:

  • le penicilline (amoxicillina, ampicillina) sono più efficaci di altre per la linfoadenite, ma hanno molte controindicazioni;
  • cefalosporine (Cefazolin, Ceftriaxone) - per infezioni urinarie;
  • macrolidi (eritromicina) - in caso di intolleranza ai farmaci penicillinici.

Come trattare un linfonodo dolente a casa

I rimedi popolari vengono utilizzati solo dopo aver consultato un medico come metodo di terapia di mantenimento. Quando sono suppurati sono proibiti. Le compresse dovrebbero essere fresche, il calore non dovrebbe essere applicato all'infiammazione. Ricette collaudate:

  • Diluire la tintura di echinacea con acqua calda in un rapporto di 1: 2. Immergere una benda piegata con l'agente, applicarlo alla zona della linfoadenite. Fissare con gesso, lasciare durante la notte. Fare prima della scomparsa del dolore.
  • Prendi la collezione di achillea, vischio e iperico. Versare 1 cucchiaio. l. con un bicchiere di acqua bollente, caldo per 5 minuti a fuoco medio. Quando il brodo si raffredda, impregnare delle garze, applicare sul punto dolente la sera. Ripeti una volta al giorno per 1-2 settimane.

prevenzione

Per proteggere contro la linfadenite rafforzare il sistema immunitario con vitamine e una corretta alimentazione. Gli adulti dovrebbero monitorare la salute degli organi genitali, apparire ogni sei mesi dal ginecologo o dall'urologo. Inoltre, i fattori di rischio devono essere esclusi:

  • Usa i preservativi per i rapporti sessuali.
  • Trattare tempestivamente le malattie del sistema genito-urinario.
  • Fai attenzione quando fai sport, fai attenzione alle lesioni alla zona inguinale.
  • Tratta il microtrauma antisettico sulla pelle.

Linfoadenite inguinale negli uomini

Il sistema linfatico è un insieme di vasi che iniziano nelle parti periferiche del corpo, aumentano gradualmente, formano grandi dotti linfatici, che fluiscono nel letto venoso. Il sistema linfatico è costituito da capillari, vasi, nodi, condotti e tronchi. Questo è un tipo di drenaggio che aiuta a depurare il corpo di elementi estranei e completa il sistema cardiovascolare in questo senso.

I linfonodi in questo sistema svolgono il ruolo di filtri attraverso i quali passa l'intera linfa. Questi organi contengono molti linfociti - speciali cellule del sangue che possono attaccare e distruggere corpi estranei. Se un tale aggressore è una cellula microbica, allora l'immunità riesce a far fronte al compito e clinicamente non si manifesta in alcun modo. Se c'è una fonte di infezione in una certa area del corpo e il suo tentativo di diffondersi con il flusso sanguigno attraverso il corpo, il filtro ritarda il processo. La "lotta" tra l'infezione e i linfociti si svolge in esso, a seguito della quale il nodo aumenta significativamente di dimensioni, che è un segnale per il paziente e per i medici stessi.

A causa del fatto che i nodi si trovano in gruppi in alcune aree del corpo, il processo infettivo o metastasi è limitato nella sua distribuzione relativamente presto. Anche se il processo patologico supera i nodi in un'area, incontrerà necessariamente il gruppo successivo, che si trova più in alto.

Ora, quando il ruolo del sistema linfatico nel suo complesso e dei suoi nodi nel corpo è descritto in dettaglio, si può procedere a considerare l'argomento immediato dell'articolo - l'infiammazione dei linfonodi all'inguine degli uomini.

Classificazione della malattia

La linfoadenite inguinale è uno dei tipi di alterazioni infiammatorie nei linfonodi. Se i linfonodi sono infiammati in quest'area, allora puoi pensare alla presenza nel corpo di una malattia grave. A seconda del motivo che ha causato l'infiammazione dei nodi, ci sono diversi tipi di linfadenite:

  • linfoadenite primaria - si sviluppa quando microrganismi patogeni entrano nei linfonodi;
  • linfoadenite secondaria - si verifica più frequentemente, come si può osservare nelle patologie in altre aree del corpo (il più delle volte ciò si verifica in presenza di una malattia venerea).
  • Come accennato in precedenza, la malattia si manifesta come risultato di microrganismi che entrano nei linfonodi inguinali. Staphylococcus, streptococco, Escherichia coli, diplococchi e anche agenti causali di malattie veneree (la vicinanza della posizione dei genitali) sono la causa più comune di infiammazione.
  • Dalla fonte dell'infezione, i corpi microbici e la corrente della linfa entrano nei vasi sanguigni e raggiungono gradualmente i linfonodi. La fonte dell'infezione può essere una ferita purulenta sulla pelle, un'infiammazione dei follicoli piliferi o delle bolle. Dopo che le cellule microbiche sono state trovate nel nodo, le cellule responsabili della lotta contro l'infezione e le reazioni infiammatorie cominciano a "fluire insieme" lì. Il risultato di questo processo è un aumento delle dimensioni del nodo stesso.
  • L'infezione relativamente rara entra nel nodo per contatto. Per fare questo, il corpo deve essere in contatto diretto con il centro dell'infezione. In alcuni casi, i microbi entrano direttamente nel nodo se il tessuto è danneggiato e il nodo è danneggiato. Con il flusso sanguigno, i germi si diffondono spesso come il modo linfogeno.
  • Se un organismo patogeno secerne una grande quantità di sostanze nocive, i prodotti dell'attività vitale dei tessuti circostanti vengono avvelenati. Allo stesso tempo, si può sviluppare una semplice infiammazione sierosa attorno al nodo, così come può essere formata una focalizzazione purulenta, provocando un'ulteriore fusione del tessuto.
  • I tumori a volte metastatizzano attraverso il percorso linfogeno, che porta ad un aumento delle dimensioni di quest'ultimo. Tuttavia, tali nodi sono molto raramente infiammati.
  • Nei bambini, la linfoadenite può svilupparsi a causa del fatto che i vasi del sistema linfatico si formano erroneamente nel processo di sviluppo dell'organismo. Inoltre, il bambino può avere un posto dove essere immunodeficienza, ottenuto dalla madre. In generale, i bambini si ammalano molto meno spesso degli adulti, perché non affrontano quasi mai malattie veneree.

Cause di infiammazione dei linfonodi all'inguine degli uomini

  • Come accennato in precedenza, la malattia si manifesta come risultato di microrganismi che entrano nei linfonodi inguinali. Staphylococcus, streptococco, Escherichia coli, diplococchi e anche agenti causali di malattie veneree (la vicinanza della posizione dei genitali) sono la causa più comune di infiammazione.
  • Dalla fonte dell'infezione, i corpi microbici e la corrente della linfa entrano nei vasi sanguigni e raggiungono gradualmente i linfonodi. La fonte dell'infezione può essere una ferita purulenta sulla pelle, un'infiammazione dei follicoli piliferi o delle bolle. Dopo che le cellule microbiche sono state trovate nel nodo, le cellule responsabili della lotta contro l'infezione e le reazioni infiammatorie cominciano a "fluire insieme" lì. Il risultato di questo processo è un aumento delle dimensioni del nodo stesso.
  • L'infezione relativamente rara entra nel nodo per contatto. Per fare questo, il corpo deve essere in contatto diretto con il centro dell'infezione. In alcuni casi, i microbi entrano direttamente nel nodo se il tessuto è danneggiato e il nodo è danneggiato. Con il flusso sanguigno, i germi si diffondono spesso come il modo linfogeno.
  • Se un organismo patogeno secerne una grande quantità di sostanze nocive, i prodotti dell'attività vitale dei tessuti circostanti vengono avvelenati. Allo stesso tempo, si può sviluppare una semplice infiammazione sierosa attorno al nodo, così come può essere formata una focalizzazione purulenta, provocando un'ulteriore fusione del tessuto.
  • I tumori a volte metastatizzano attraverso il percorso linfogeno, che porta ad un aumento delle dimensioni di quest'ultimo. Tuttavia, tali nodi sono molto raramente infiammati.
  • Nei bambini, la linfoadenite può svilupparsi a causa del fatto che i vasi del sistema linfatico si formano erroneamente nel processo di sviluppo dell'organismo. Inoltre, il bambino può avere un posto dove essere immunodeficienza, ottenuto dalla madre. In generale, i bambini si ammalano molto meno spesso degli adulti, perché non affrontano quasi mai malattie veneree.

Sintomi di infiammazione dei linfonodi inguinali negli uomini

Le manifestazioni cliniche della malattia possono variare notevolmente a seconda di quanti linfonodi sono infiammati, qual è la causa di questo fenomeno e quanto attivamente il corpo del paziente sta lottando con la malattia.

  • Dimensione del linfonodo ingrandito - sempre presente e spesso molto spaventosa per il paziente. Molti hanno sentito che le metastasi del cancro si manifestano spesso come nodi regionali ingranditi. In effetti, questo è vero, ma questa causa rappresenta una percentuale molto piccola di tutti i casi. Inoltre, tali nodi nella maggior parte dei casi crescono solo senza infiammazione.
  • Dolore dei nodi interessati, che si manifesta quando vengono palpati, schiacciati, in una certa posizione del corpo.
  • Sopra il nodo ingrandito, i tegumenti diventano iperemici (rossi). La temperatura corporea sale a numeri subfebrilny.
  • Quando cammina o fa uno sforzo fisico, il paziente nota deterioramento, disagio all'inguine.

Se la malattia è grave o se il paziente non prende misure adeguate, i linfonodi di altri gruppi potrebbero essere interessati. È necessario consultare immediatamente un medico quando compaiono i primi sintomi della malattia, evitando così serie complicazioni. Il medico effettuerà un esame e, se necessario, nominerà un esame da parte di specialisti di altri profili.

A quale medico curare per l'infiammazione dei linfonodi all'inguine?

Se si sospetta l'infiammazione dei linfonodi, è necessario consultare un medico generico. Successivamente, il terapeuta scriverà un rinvio al chirurgo o all'endocrinologo.

Diagnosi di infiammazione dei linfonodi nell'inguine negli uomini

Se si sospetta una linfadenite inguinale, il medico esegue prima un esame esterno del paziente. Normalmente, i linfonodi umani sono morbidi, indolori alla palpazione e non visibili all'esame esterno. Molto spesso in una persona sana, anche uno specialista esperto non può sondare i nodi che sono nascosti in modo sicuro nel tessuto adiposo sottocutaneo e in altri tessuti.

  • Se il paziente è malato, durante l'esame, il medico troverà facilmente un nodo ingrossato (o più in una volta). Anche durante la palpazione, il paziente lamenterà un forte dolore nell'area colpita. Altre caratteristiche descritte sopra saranno anche annotate. Dopo l'esame, lo specialista comprenderà quali metodi di ricerca dovrebbero essere prescritti al paziente.
  • L'emocromo completo può rilevare i cambiamenti infiammatori. Il numero di leucociti aumenta, si può osservare un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti.
  • Biopsia linfonodale con esame istologico del materiale ottenuto. Questo metodo di ricerca può rivelare cambiamenti maligni nel quadro ematico, che si osservano nell'emooblastosi. Il trattamento tempestivo di una tale malattia può salvare la vita del paziente.
  • Spesso, un'ernia inguinale può essere mascherata sotto il linfonodo infiammato. Questo è particolarmente vero per gli uomini, perché nelle donne tali ernie sono estremamente rare. Se non si identifica l'ernia strangolata, il paziente può morire fuori dall'intestino e sviluppare una peritonite, una grave complicanza che può portare alla morte del paziente.
  • L'esame ecografico di un'area sospetta può rivelare un sacco erniario, che è molto importante quando si effettua una diagnosi differenziale della malattia.

A seconda della malattia che i medici sospettano come causa principale dell'infiammazione, altri metodi diagnostici possono essere utilizzati per far luce sul quadro generale.

Trattamento dell'infiammazione linfonodale inguinale negli uomini

Nel trattare una malattia, i medici ricordano sempre che la linfoadenite è solo uno dei sintomi della malattia. Pertanto, per la sua eliminazione con successo, è necessario condurre un trattamento adeguato della patologia sottostante. C'è un'alta probabilità che dopo l'eliminazione della fonte di infezione, il nodo assumerà la sua forma normale e la patologia verrà eliminata.

Se è ben stabilito che il corpo ha un focus di infezione, quindi indipendentemente dalla fase del suo sviluppo, è necessario condurre un ciclo di terapia antibiotica. Idealmente, i medici dovrebbero determinare la sensibilità della flora microbica ai farmaci, evitando così l'assunzione non necessaria di farmaci inefficaci.

Più recentemente, si è ritenuto che il modo migliore per trattare la linfadenite inguinale fosse la rimozione chirurgica del nodo interessato. Infatti, ha rapidamente rimosso il problema, il paziente si è sbarazzato di tutte le sensazioni spiacevoli. Tuttavia, nel tempo, gli effetti collaterali di un tale intervento hanno iniziato a manifestarsi. Il linfonodo rimosso non ha più adempiuto alla sua funzione, il che ha contribuito alla diffusione di germi e altri corpi estranei oltre alla corrente di linfa. Inoltre, a volte c'era una grave violazione del flusso di linfa dall'arto, che si manifestava con edema, linfostasi. Nei casi più gravi si può sviluppare elefantiasi di un arto.

Inoltre, la rimozione chirurgica del nodo non elimina la causa stessa della sua infiammazione, che persiste e può portare molti problemi al paziente e ai medici.

fisioterapia

Questi metodi non hanno praticamente effetti collaterali, non richiedono costi materiali e sono ben tollerati dalla maggior parte dei pazienti.

  • La terapia ad ultrasuoni ha un effetto antinfiammatorio e aiuta ad alleviare il dolore.
  • L'elettroforesi farmacologica è una tecnica mediante la quale i farmaci possono essere somministrati direttamente al nodo interessato con elevata accuratezza e avere un impatto su uno specifico gruppo di tessuti, risparmiando il corpo da un aumento dello stress.
  • Galvanizzazione.

Gli unguenti anti-infiammatori sono spesso usati come trattamenti topici. Inoltre assicurano che il farmaco colpisca direttamente l'area interessata.

Trattamento chirurgico

Un tale metodo radicale è usato in caso di sviluppo di infiammazione purulenta del nodo. I medici tagliano la pelle sulla lesione e puliscono i tessuti dal pus accumulato. Dopo che l'area interessata viene lavata con soluzioni antisettiche per prevenire il ri-sviluppo dell'infiammazione. Una ferita drenata viene regolarmente pulita e tenuta in condizioni sterili, evitando così l'aggiunta di un'infezione secondaria.

Se viene rilevato un tumore

Se durante la biopsia si riscontrano cellule maligne, i medici le trattano con la chemioterapia. Inoltre, le moderne tecnologie consentono l'irradiazione di alta precisione di aree limitate del corpo, risparmiando il tessuto sano dall'esposizione alle radiazioni. È importante cercare aiuto medico in modo tempestivo, perché la patologia maligna è più facile da trattare nel suo stesso embrione. Quindi puoi fare più tecniche di risparmio e mantenere un'alta qualità della vita del paziente.

Trattamento di rimedi popolari

In questo modo, è possibile combattere la malattia solo nelle prime fasi del suo sviluppo, in combinazione con il trattamento medico tradizionale. È importante ottenere l'approvazione dei medici, poiché non tutti i metodi più diffusi sono sicuri per il paziente ed efficaci per la linfoadenite.

Possibili complicazioni

Se il paziente non cerca l'aiuto tempestivo dei medici, o le azioni dei medici non sono del tutto corrette, possono svilupparsi gravi complicazioni.

  • L'ascesso cutaneo appare quando fusione purulenta dei tessuti del nodo e del tessuto circostante. È una cavità limitata piena di pus. Le condizioni del paziente sono gravi, accompagnate da grave febbre.
  • La sepsi è la presenza di corpi microbici nella circolazione sanguigna del paziente. Arrivano a causa della progressione del processo purulento e danni ai vasi sanguigni. Il trattamento di questa patologia viene eseguito nelle condizioni dell'unità di terapia intensiva e di terapia intensiva, poiché vi è un alto rischio di un netto deterioramento della condizione umana.
  • La meningite e l'encefalite sono danni al cervello e meningi che si sviluppano a seguito della penetrazione di microbi nel sangue e nel liquido cerebrospinale.

Linfoadenite inguinale

La linfoadenite inguinale è un tipo di infiammazione dei linfonodi, che indica la presenza di qualsiasi infezione nel corpo. Molto spesso, la malattia è secondaria e si verifica quando c'è un processo infiammatorio in qualsiasi area del corpo umano. Spesso, la linfadenite inguinale negli uomini e nelle donne indica la presenza di una malattia a trasmissione sessuale.

In rari casi, vi è un'infiammazione primaria dei linfonodi, la cui causa è la penetrazione dei microrganismi patogeni nei linfonodi attraverso il danneggiamento del derma o delle mucose.

Cause di malattia

La linfoadenite inguinale nelle donne e negli uomini si sviluppa a causa dell'infezione dei linfonodi inguinali da parte di vari microrganismi. Gli agenti causali più comuni della malattia sono streptococchi, stafilococchi, vari tipi di diplococchi, intestinale e pseudomonas aeruginosa.

Come risultato dell'accumulo di cellule infiammatorie nel luogo di rilevazione del microrganismo, vi è un aumento diretto dei linfonodi nella regione inguinale. Molto spesso, i microrganismi entrano nei linfonodi attraverso i vasi linfatici con flusso linfatico da una parte del corpo che è stata infettata principalmente. Questa può essere una ferita infiammata sulla superficie della pelle, foruncolo, infiammazione purulento-necrotica del follicolo.

Inoltre, l'infezione può diffondersi con il flusso sanguigno, questo si verifica quando la posizione del fuoco infettivo negli organi interni. Il patogeno meno patogeno viene trasmesso per contatto, con il contatto diretto dei tessuti del linfonodo e del materiale infetto. L'ingresso di microbi nel tessuto del linfonodo è possibile anche se è danneggiato o ferito.

Una volta nei linfonodi, il microrganismo patogeno avvelena i tessuti circostanti con prodotti di scarto, che causano l'infiammazione che può trasformarsi in fusione purulenta di tessuti. I tessuti che circondano il linfonodo sono sottoposti a infiammazione sierosa, che può diventare purulenta.

La causa della linfadenite inguinale negli uomini può essere metastasi nei tumori maligni dei testicoli e del pene. Nelle donne, la linfadenite inguinale è uno dei segni di una cisti ovarica. Inoltre, questa malattia può essere il risultato di sifilide e altre malattie a trasmissione sessuale, infezioni fungine, infiammazione del letto ungueale con unghie incarnite, ecc.

I sintomi della linfadenite inguinale

La malattia è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • i linfonodi nella zona inguinale sono compatti ed ingranditi;
  • la temperatura corporea generale aumenta, il paziente si sente debole e malato;
  • arrossamento della pelle nella zona dei linfonodi infiammati;
  • le sensazioni dolorose compaiono nell'inguine e nell'addome inferiore quando si cammina e si fa esercizio fisico.

Talvolta la linfoadenite inguinale si diffonde ad altri linfonodi. Se viene rilevata un'infiammazione dei linfonodi nell'area inguinale, è necessario consultare un medico generico il prima possibile.

diagnostica

Nello stato normale, i linfonodi sono molli, indolori, con una costituzione normale, spesso è persino impossibile sentirli.

Per la diagnosi, il medico conduce un esame esterno dei linfonodi nella regione inguinale per stabilire tutti i segni della malattia. Successivamente, viene risolto il problema dei metodi diagnostici di laboratorio o strumentali.

Molto spesso, per la corretta diagnosi della malattia richiede un esame emocromocitometrico completo. Se si sospetta la presenza di processi tumorali, è possibile condurre una biopsia dei linfonodi colpiti, in base ai cui risultati vengono effettuati ulteriori studi istologici.

Trattamento della linfadenite inguinale

Prima di iniziare il trattamento della linfoadenite inguinale, è necessario scoprire la causa esatta della sua insorgenza. A volte, dopo l'eliminazione della fonte del processo infiammatorio o infettivo, ad esempio, nel caso di malattie trasmesse sessualmente, l'infiammazione dei linfonodi scompare indipendentemente.

Se la fonte della malattia non può essere stabilita, la radioterapia locale viene solitamente prescritta, così come i preparativi per il rafforzamento generale del sistema linfatico. Fino a poco tempo fa venivano usati metodi radicali per trattare la linfoadenite inguinale, che comportava la rimozione chirurgica dei linfonodi colpiti. La medicina moderna rifiuta questo metodo, poiché una tale operazione può influire negativamente sul processo di deflusso linfatico.

Nelle fasi iniziali della malattia, è importante garantire al paziente pace e calore, mentre il riscaldamento diretto del nodo infiammato stesso è inaccettabile. Tali metodi di trattamento fisioterapeutico come esposizione a ultrasuoni, galvanizzazione e elettroforesi dei farmaci vengono utilizzati. Unguenti anti-infiammatori possono essere prescritti per uso topico.

Nel caso di una causa infettiva comprovata della malattia, vengono prescritti antibiotici di un particolare gruppo, a seconda del tipo di patogeno. Se viene rilevato un processo tumorale benigno o maligno in base ai risultati di una biopsia, al paziente può essere prescritta chemioterapia e radioterapia complesse.

La linfoadenite purulenta richiede un drenaggio immediato della cavità fetale. Questa procedura deve essere eseguita in condizioni sterili per evitare infezioni secondarie. Dopo la procedura, è assolutamente necessario effettuare un trattamento regolare e una medicazione per le ferite.

Complicazioni di linfadenite inguinale

In assenza di un trattamento corretto e tempestivo, la malattia può causare lo sviluppo di ascessi cutanei, meningite, encefalite, osteomielite e sepsi.

Questo articolo è pubblicato esclusivamente per scopi didattici e non è un materiale scientifico o una consulenza medica professionale.

Diagnosi di linfadenite inguinale, trattamento e possibili complicanze

La linfoadenite è un tipico processo patologico nei linfonodi, una reazione protettiva al danno da parte di batteri e virus dannosi. I linfonodi nel corpo servono come "trappole" per i microbi patogeni: ci sono anticorpi attivati ​​e distruggono la minaccia. Certo, più i microrganismi patogeni sono più difficili da gestire con il sistema immunitario. In senso figurato, una vera "guerra" divampa in un singolo linfonodo: diventa rosso, aumenta di dimensioni, aumenta la temperatura corporea, inizia il processo di suppurazione (il pus è solo batteri morti e globuli bianchi).

Se una foca si è formata nell'area dell'inguine, vale la pena considerare cosa ha causato la linfoadenite - molto probabilmente, la fonte dell'infezione è vicina.

Caratteristica della malattia

Ci sono due forme di linfadenite:

  • primario - quando l'infezione del linfonodo si verifica direttamente;
  • secondaria - quando la linfoadenite agisce solo a seguito di una grave malattia che indebolisce il sistema immunitario.

Inoltre, la malattia è classificata dal numero di lesioni ed è:

  • locale - infiammazione registrata in un unico luogo;
  • regionale - entrambi i linfonodi sono gonfi, sia di destra che di sinistra;
  • generalizzato - almeno 3 linfonodi sono infetti.

Per le manifestazioni cliniche emettere:

  • linfoadenite acuta - con processo infiammatorio a rapido sviluppo, trasformandosi rapidamente in una forma purulenta;
  • cronica - il nodo può gonfiarsi di volta in volta, e quindi ridursi in modo indipendente, senza causare molto disagio;
  • ricorrente - l'infiammazione è ripresa a seguito di un trattamento interrotto.

Il sigillo è localizzato alla base della gamba, sulla curva, che rende difficile o impossibile camminare, accompagnato da dolore e febbre. La linfoadenite inguinale nelle donne può avere caratteristiche come:

  • dolore non solo nella parte infiammata del corpo, ma anche nel petto;
  • fallimento del ciclo mestruale;
  • diminuzione del desiderio sessuale.

La linfoadenite inguinale negli uomini è caratterizzata da segni quali:

  • infiammazione e deformità temporanea dei testicoli;
  • sviluppo compromesso delle cellule germinali (cessazione della produzione di spermatozoi);
  • dolore con l'erezione.

La linfadenite inguinale nei bambini è spesso difficile, con una temperatura elevata, quindi viene quasi sempre trattata in ospedale sotto la costante supervisione del personale medico.

cause di

Nella maggior parte dei casi, la linfoadenite inizia a causa dell'infezione da Streptococco e Staphylococcus. Non danneggiano sempre il corpo umano, sebbene possano essere presenti in esso tutto il tempo. Di solito questi batteri diventano patogeni (pericolosi) sullo sfondo di un'immunità indebolita. Inoltre, gli agenti causali della malattia possono essere:

  • Bastoncini di Koch;
  • clamidia;
  • treponema pallido;
  • alcuni tipi di funghi;
  • vermi e loro prodotti metabolici;
  • virus dell'immunodeficienza;
  • diplococchi;
  • micoplasma;
  • ureplazmu;
  • virus dell'herpes

Questi microrganismi infettano gli esseri umani, entrano nella linfa e causano infiammazione, mentre gli anticorpi cercano di combatterli, ma non sono in grado di fronteggiare così tanti agenti patogeni. Questo succede quando:

  • l'aspetto dei pidocchi pubici che portano varie infezioni;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • abrasioni;
  • ferite aperte nell'inguine;
  • fungo del piede o delle unghie;
  • graffi derivati ​​da gatti;
  • infiammazione del follicolo pilifero;
  • Infezione da AIDS;
  • diffondere metastasi tumorali.

E motivi separati per gruppi di età e genere diversi:

  • la linfadenite all'inguine nelle donne può essere causata da una prolungata infiammazione catarrale delle ovaie o dalla disbiosi vaginale;
  • negli uomini, a causa dell'infiammazione dell'uretra o del prepuzio;
  • nei bambini, a volte come conseguenza di un processo purulento-necrotico nel tessuto osseo.

I sintomi della linfadenite inguinale

I sintomi della linfoadenite dipendono in gran parte da ciò che i microrganismi lo hanno provocato. Prestare attenzione a tali segni come:

  • gonfiore dei linfonodi alla base della gamba (la linfoadenite può essere destra o sinistra);
  • arrossamento della pelle della zona interessata;
  • sensazione di dolore lancinante in qualsiasi tentativo di tensionare i muscoli ravvicinati;
  • aumento della temperatura;
  • gonfiore al seno e dolore di fondo nel lato delle donne;
  • dolore durante la minzione e l'erezione negli uomini.

A causa del fatto che i linfonodi inguinali si trovano in un'area che non può essere utilizzata in movimento, il sigillo potrebbe scoppiare e il pus scorrerà.

Diagnosi di linfadenite nella zona inguinale

Linfadenite inguinale è assegnato un codice secondo ICD-10 - L04.3. Lì, la malattia è descritta in dettaglio in tutte le sue forme e manifestazioni. Se noti qualcosa di simile in te stesso, consulta un terapeuta. Egli prescriverà i seguenti test:

  • Analisi del sangue generale: la diagnosi è confermata dalla rilevazione di batteri specifici e non specifici;
  • un esame del sangue specifico in caso di rilevazione della proteina C-reattiva (quindi, verificare se non vi sono lesioni o prerequisiti per il cancro);
  • lo studio dei globuli bianchi - le loro caratteristiche chimiche ci permettono di specificare quale microrganismo ha provocato l'infiammazione;
  • Test dell'HIV;
  • ultrasuoni.

In alcuni casi, il medico curante può rivolgersi a specialisti specializzati: un ginecologo, un urologo, un oncologo e possono anche raccomandare test aggiuntivi.

Trattamento della malattia

Il trattamento dipende dalle caratteristiche del microrganismo patogeno che ha causato la reazione. Può nominare:

  • l'operazione di aprire il sigillo per pulirlo di pus;
  • intervento chirurgico per la completa rimozione del linfonodo (recentemente praticato solo in casi estremi);
  • prendere antibiotici;
  • assunzione di agenti antifungini;
  • prendendo farmaci antivirali;
  • fisioterapia;
  • agenti fortificanti;
  • immunoactivators;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • antidolorifici;
  • complesso vitaminico.

A volte, parallelamente al trattamento medico, vengono prescritti decotti ed estratti di piante medicinali: l'echinacea (sotto forma di impacchi sul linfonodo infiammato), le barbabietole (sotto forma di succo appena spremuto per somministrazione orale), il prezzemolo (anche sotto forma di succo).

È importante ricevere assistenza tempestiva e qualificata. Non puoi bere alcun antibiotico per la linfoadenite da solo e non puoi sperare nella guarigione, perché non sempre sono prescritti. Questo gruppo farmacologico è efficace solo nella lotta contro i microbi ed è inutile in caso di sconfitta da parte di altri microrganismi. Quando vengono infettati da un fungo, vengono prescritti antimicotici, per virus, agenti antivirali, per vermi, antihelminths.

Possibili complicazioni

Se non trattata, la linfoadenite purulenta porterà prima o poi a infezioni del sangue e morte dei tessuti (necrosi). La forma cronica non causa disagio significativo, ma può essere un segno di una grave malattia, tubercolosi o cancro, che, se non prestata attenzione a loro nel tempo, può portare a un risultato tragico.

La linfoadenite nei bambini può segnalare il danno osseo, che richiede una diagnosi tempestiva e una terapia a lungo termine.

prevenzione

La prevenzione della linfoadenite all'inguine è molto semplice:

  • sesso protetto;
  • trattamento tempestivo dei processi infiammatori;
  • curare le ferite e mantenerle pulite fino alla completa guarigione;
  • rafforzare l'immunità dopo le malattie con esperienza e in offseason;
  • nuotare solo in corpi idrici autorizzati;
  • igiene degli animali domestici;
  • rasatura accurata e utilizzo di macchine pulite per questo scopo;
  • trattamento immediato del fungo del piede e dell'unghia;
  • liberarsi dei vermi;
  • test HIV frequenti.

Linfoadenite inguinale: cause, sintomi, trattamento

I linfonodi sono filtri particolari nel corpo che sono responsabili della pulizia della linfa da prodotti di degradazione cellulare, tossine, virus e batteri. Tutti gli agenti di cui sopra possono entrare nella linfa dai tessuti periferici e sono neutralizzati nei linfonodi dalle cellule immunitarie del corpo. Inoltre, si verifica la maturazione dell'immunità delle cellule T: T-killer e T-helper, che sono responsabili della protezione antivirale e antitumorale nel corpo.

I linfonodi che raccolgono linfa da certe aree del corpo sono comunemente chiamati regionali. Dai genitali, perineo e arti inferiori, la linfa scorre attraverso i linfonodi inguinali. Si trovano a sinistra ea destra del perineo nell'area dei legamenti inguinali e grandi vasi degli arti inferiori, sopra sono coperti da tessuto adiposo sottocutaneo e epidermide. L'infiammazione dei linfonodi nell'inguine è chiamata linfadenite dell'area inguinale. Questa malattia si verifica in entrambi i sessi ed è più comune nelle persone di età matura, giovane e infantile.

Dovrebbe essere chiaro che non tutti gli aumenti dei linfonodi inguinali possono essere chiamati linfadenite inguinale. Tale reazione può verificarsi a causa di esposizione a infezioni virali, surriscaldamento, processi autoimmuni, esposizione prolungata al sole e indica l'attivazione del legame T-cell nella catena del sistema immunitario. Le cellule immunitarie iniziano a moltiplicarsi e svilupparsi attivamente nei nodi, il che porta allo sviluppo dell'iperplasia funzionale del tessuto linfoide. In una persona sana, fino a 5 gruppi di linfonodi possono aumentare allo stesso tempo, e questo non sarà considerato una patologia. La presenza nella parola "linfoadenite" che termina "-it" indica la presenza di alterazioni infiammatorie nei tessuti del linfonodo, che saranno discusse di seguito.

motivi

Nella maggior parte dei casi, la linfoadenite inguinale provoca microrganismi opportunisti e patogeni. Penetrano nei linfonodi dall'infiammazione localizzata nel perineo, negli organi genitali esterni e nei tessuti degli arti inferiori. Tra i principali agenti causali della linfadenite sono:

virus dell'encefalite trasmessa da zecche;

patogeno tularemia (franciella tularensis);

bacchetta della peste (Yersinia pestis);

Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione dei linfonodi inguinali è osservata sullo sfondo della presenza della patologia sottostante come manifestazione della disseminazione dell'agente patogeno con flusso linfatico. Le seguenti condizioni possono portare alla comparsa della linfoadenite:

ascesso o flemmone nei tessuti del perineo e degli arti inferiori;

infezione fungina della pelle dei piedi e delle unghie;

malattie sessualmente trasmesse (in particolare, sifilide);

erisipela della pelle dei glutei, basso addome, arti inferiori;

osteomielite degli arti inferiori;

suppurazione delle ulcere trofiche;

infezione di ferite, tagli e abrasioni;

bolle del perineo e degli arti inferiori.

In alcuni casi, la linfoadenite è uno dei sintomi della crescita tumorale nei linfatici o in altri tessuti:

metastasi nei tumori degli organi genitali esterni;

metastasi del melanoma, che è localizzata sui glutei, il perineo, gli arti inferiori.

Ogni gruppo di età ha le cause più comuni di linfadenite:

nei bambini - osteomielite, tumori dei tessuti linfoidi, infezione delle ferite e abrasioni degli arti inferiori;

nelle donne - erisipela della pelle, infezione delle ulcere trofiche degli arti inferiori, processi purulenti (bartolinite, vulvite), infezioni genitali (clamidia, sifilide);

negli uomini - Tessuto linfoide tumorale, bolle sugli arti inferiori, glutei, malattie infiammatorie degli organi genitali esterni (uretrite, balanopostite), malattie a trasmissione sessuale (clamidia, sifilide).

Cosa succede nei linfonodi

L'infiammazione, indipendentemente dalla sua causa, ha sempre un andamento uniforme. Uno qualsiasi dei suddetti fattori provocatori (cellule tumorali, batteri, virus) danneggia le strutture funzionali del linfonodo, che porta al rilascio di sostanze biologicamente attive da cellule danneggiate. Questi ultimi danno origine a una cascata di reazioni corporee intese a fermare l'ulteriore diffusione dell'agente patogeno. Questi processi includono:

migrazione dei leucociti dal flusso sanguigno nella cavità dei linfonodi;

l'uscita della parte liquida del sangue nel tessuto del linfonodo con la formazione di edema;

aumento della permeabilità vascolare per le cellule immunitarie e il plasma sanguigno;

dilatazione dei vasi sanguigni, che provoca il ristagno di sangue nel linfonodo.

Sembra, come può accadere che i linfonodi traboccati dalle cellule immunitarie non siano in grado di affrontare da soli il patogeno della patologia? Il fatto è che è necessaria una stretta collaborazione delle cellule T dei linfociti con altre cellule immunitarie, perché senza di loro i primi non possono vedere il loro nemico. Inoltre, la funzione principale dei linfociti T è la distruzione delle cellule del loro stesso organismo, che hanno subito cambiamenti. I monociti ei neutrofili del sangue "somministrano" la protezione antimicrobica: sono queste cellule che si riversano in grandi quantità in un sito di infiammazione in risposta a un segnale di pericolo.

L'ulteriore sviluppo della situazione dipende dalla fase in cui il corpo riesce a far fronte al nemico:

infiammazione sierosa termina nella fase di attivazione dell'immunità e formazione di edema;

purulento - con la morte di un numero significativo di batteri e neutrofili, che sono cellule del linfonodo;

flemmone - quando la capsula dei linfonodi viene sciolta da una sostanza purulenta e il processo si diffonde al tessuto adiposo sottocutaneo adiacente.

Quadro clinico

Linfonodi ingrossati è un segno clinico chiave dello sviluppo della linfadenite inguinale. Iniziano a sporgersi da sotto la pelle, manifestandosi sotto forma di formazioni arrotondate (un nodulo nella zona inguinale alla curva della gamba), la pelle su quest'area è iperemica o normale, i linfonodi sono dolenti alla palpazione. Il modello generale è che quanto più pronunciato è il processo distruttivo nel linfonodo, tanto peggiore diventa la condizione del paziente.

Linfoadenite purulenta accompagnato da un forte dolore all'inguine, a causa del quale il paziente deve limitare i movimenti che vengono eseguiti nell'articolazione dell'anca. Quando qualsiasi tentativo di ritirare un arto allunga il legamento inguinale, che causa al paziente una considerevole sofferenza. La limitata cavità purulenta, in alcuni casi, si apre in modo indipendente con il conseguente deflusso di una massa piuttosto spesso giallo-verde. Nel caso di un'ulteriore diffusione del processo e della sua transizione verso il flemmone, le condizioni generali si deteriorano in modo significativo:

il paziente ha un aumento della temperatura fino a 39-40 gradi;

c'è dolore alle articolazioni e ai muscoli, mancanza di appetito, mal di testa si sviluppa.

All'inizio del processo patologico, i linfonodi non sono saldati ai tessuti sottostanti, quindi sono mobili. A poco a poco, il processo coinvolge il tessuto adiposo sottocutaneo e le capsule dei linfonodi vicini, che porta alla formazione di un conglomerato fisso e doloroso dei linfonodi. La pelle su tali formazioni è spesso alterata - ha un colore stagnante viola-bluastro che persiste a lungo come macchia iperpigmentata.

Il quadro clinico sopra riportato è il risultato dell'esposizione a microflora aspecifica (Klebsiella, Proteus, Escherichia coli, Streptococco e Staphylococcus). Agenti patogeni specifici provocano esclusivamente lo sviluppo di un cambiamento caratteristico del tessuto, che sarà discusso di seguito. La maggior parte delle patologie elencate si trovano sia nell'infanzia che nell'età adulta. Una peculiarità della linfoadenite inguinale in un bambino è la violenta reazione dei tessuti linfoidi all'infiammazione con un marcato aumento dei linfonodi.

Felinoz - malattia da graffio di gatto

La malattia si verifica 1-2 settimane dopo essere stata morsa o graffiata da un gatto (nella maggior parte dei casi si tratta di gattini randagi), che è infetto da uno dei tipi di clamidia patogena. Nel sito di guarigione dell'abrasione si forma una macchia rossa che gradualmente si trasforma in una piccola ulcera. Dopo un altro paio di settimane, la linfadenite regionale inizia a svilupparsi formando un grande bubo. A questo punto, le condizioni del paziente si deteriorano in modo significativo, si manifesta febbre con febbre alta, segni di grave intossicazione del corpo. La malattia si sviluppa piuttosto lentamente, la suppurazione del bubo avviene in 2-3 settimane. Spesso c'è una formazione di una fistola nel bubo, lungo la quale si separa il pus verdastro. Per confermare la diagnosi, è importante avere una storia di contatto con il gatto, la rilevazione di anticorpi nel sangue del paziente e un lungo corso di patologia.

tubercolosi

Mycobacterium tuberculosis penetra abbastanza raramente nei linfonodi della regione inguinale, più spesso dal tratto gastrointestinale, dai genitali, dalla pelle degli arti inferiori e dalle ossa. Loro (i batteri) sono ben protetti dall'aggressività immunitaria del corpo e possono muoversi liberamente con il flusso della linfa attraverso i vasi linfatici. I micobatteri si depositano in più o solo in uno dei linfonodi e causano un'infiammazione specifica.

Nelle lesioni tubercolari, ci sono tre tipi di linfadenite:

infiltrativa - nei linfonodi vi è una maggiore riproduzione dei linfociti T, che aumentano significativamente il volume del nodo e creano una trama densa. Il decorso della malattia è benigno, i nodi non sono saldati ai tessuti adiacenti, non sono molto dolorosi, la pelle nella loro proiezione è invariata.

formaggio - è caratterizzato dal processo di disintegrazione dei tessuti nella cavità dei linfonodi con la loro successiva suppurazione e la formazione di una massa simile a una briciola, o necrosi caseosa. Esternamente, i linfonodi crescono di dimensioni, diventano dolorosi, densi, si saldano con i tessuti e la pelle circostanti. Nella proiezione dell'infiammazione, la pelle diventa iperemica, in alcuni casi possono formarsi fistole sulla sua superficie, che comunicano l'ambiente esterno con la cavità del linfonodo. Attraverso tali aperture, le masse caseose e il pus escono verso l'esterno, il processo di guarigione è piuttosto lento con la successiva formazione di una cicatrice.

indurativny - è caratterizzato da un lungo decorso e un basso grado di gravità del processo infiammatorio con la trasformazione del tessuto linfoide in tessuto cicatriziale. Il linfonodo si restringe, diventa denso e immobile. Dolore alla palpazione, debole o moderato, scompare gradualmente.

La linfadenite tubercolare è accompagnata da un leggero aumento di temperatura, perdita di peso, debolezza e aumento della fatica. La diagnosi è confermata dalla presenza di tubercolosi nel nodo micobatterio.

Linfogranulematoz inguinale

La linfogranulomatosi inguinale è la forma più comune di infezione da clamidia in tutta Europa. L'infezione avviene attraverso il sesso non protetto. Inizialmente, l'erosione indolore si forma sui genitali, che guarisce da sola senza alcun trattamento. Dopo 1,5-2 mesi, nell'inguine uno o un gruppo di linfonodi inizia a crescere, che vengono saldati tra loro, con i tessuti circostanti, la pelle nella loro proiezione diventa iperemica.

A poco a poco, i linfonodi si ammorbidiscono, attraverso i buchi cominciano a formarsi sulla loro superficie, attraverso il quale il pus giallo-verde viene rilasciato. Nei momenti di suppurazione, le condizioni generali del paziente si deteriorano: compare una temperatura elevata, si sviluppa l'intossicazione. Nell'esito della malattia, in alcuni casi si può formare elefantiasi - un pronunciato gonfiore dell'arto inferiore sul lato interessato, che si verifica a causa di un flusso linfatico alterato. La diagnosi è confermata dalla presenza di specifici anticorpi anti-Chlamydia nel sangue.

sifilide

La linfoadenite inguinale nelle donne e negli uomini è spesso causata da treponema pallido - l'agente eziologico della sifilide. Nel primo stadio della malattia, un aumento dei linfonodi si verifica diverse settimane dopo l'infezione, che si verifica sessualmente. Un tubercolo stretto e indolore, fino a diversi centimetri di diametro, inizia a formarsi nel sito di infezione. Per 7-10 giorni, i linfonodi inguinali sono ingranditi, di solito su entrambi i lati.

Tutti i cambiamenti sono nascosti e completamente invisibili al paziente, data l'assenza di qualsiasi disagio. La patologia viene diagnosticata rilevando anticorpi specifici nel sangue, nonché treponemi mobili in uno striscio uretrale.

Peste bubbonica

La malattia è piuttosto rara nella moderna pratica medica, ma i focolai naturali di circolazione del patogeno sono ancora presenti nei paesi dell'Asia centrale (Tagikistan, Uzbekistan). Il rafforzamento dei fenomeni migratori comporta la minaccia di un'invasione di piaghe nel territorio del nostro paese, quindi esiste un certo sospetto epidemiologico riguardo a questa malattia. La malattia viene trasmessa attraverso una puntura di ratto o una pulce, dopo di che la persona diventa contagiosa con gli altri.

Molto spesso, quando si verifica la peste, i bubboni cominciano a formarsi vicino al sito di infezione. Il bubbone è un linfonodo abbastanza grande (circa 3-5 cm), che è infiammato e all'interno del quale si verifica una rottura dei tessuti, seguito da suppurazione. Nella piaga, i contorni del linfonodo sono imbrattati, poiché viene rapidamente assorbito dai tessuti vicini, la pelle nella proiezione del nodo acquista una sfumatura viola-bluastra. La condizione generale del paziente è estremamente difficile, c'è una forte febbre e sintomi generali di intossicazione. La diagnosi è confermata dalla coltura batteriologica del materiale ottenuto dal paziente (sangue raccolto dal bubo) sul mezzo nutritivo.

Forma bubbonica di tularemia

In Russia, la patologia si verifica nelle steppe delle foreste e nelle zone steppiche (Daghestan, Regione di Orenburg, Regione di Smolensk, Baschiria). L'infezione si verifica durante il contatto con le pelli di roditori o attraverso punture di insetti (sangue-sicking). Il bubon si forma nell'area di penetrazione nell'organismo del patogeno.

Tularemia bubo si distingue per i contorni chiari e la mancanza di aderenze con i linfonodi e la pelle circostanti. Cresce lentamente, il suppuration del nodo viene osservato non prima che nella terza settimana dal momento dell'infezione, lo sviluppo inverso del processo è anche piuttosto lungo. Le condizioni del paziente sono moderate, la tolleranza nell'inguine è tollerabile, quindi l'attività della persona non è disturbata. La diagnosi può essere confermata da un test allergico con tossina tularemia e dalla rilevazione di anticorpi contro il patogeno della patologia nel sangue.

Lesione tumorale

La crescita isolata dei linfonodi nell'inguine si verifica a seguito di metastasi di tumori dai tessuti vicini e in alcuni altri casi - all'inizio della linfogranulomatosi e del linfoma. Le metastasi provocano infiammazioni specifiche in cui il nodo interessato diventa così denso da poter essere confrontato in durezza con un albero. Il dolore può essere debole o completamente assente, i tessuti circostanti non sono coinvolti nel processo patologico.

In presenza di tumori del tessuto linfoide, tutti i linfonodi nella zona inguinale sono ingranditi. Il paziente inizia a deteriorarsi lentamente, caratterizzato da pronunciata perdita di peso e debolezza. La temperatura sale a 38-39 gradi in caso di disintegrazione del tessuto tumorale, e in caso di linfogranulematoz la febbre è piuttosto facilmente tollerata. La diagnosi può essere confermata conducendo un esame citologico del biopath dei linfonodi - contiene cellule atipiche.

diagnostica

La diagnosi di patologia è stabilita sulla base delle lamentele, dell'anamnesi, della palpazione e dell'esame della regione inguinale del paziente. Per determinare le cause della linfoadenite, il medico utilizza metodi strumentali di ricerca e test di laboratorio.

Reclami e anamnesi

L'inizio della patologia può essere graduale o acuto, tutto dipende dal tipo di agente patogeno. Un ruolo importante è svolto dai dati sulla presenza di rapporti sessuali non protetti, la presenza nelle immediate vicinanze di pazienti con sifilide o tubercolosi, il contatto con un gatto e lesioni agli arti inferiori. I pazienti si lamentano di:

arrossamento della pelle sopra i linfonodi all'inguine;

sensazione di tensione e calore nell'inguine;

dolore quando ci si muove nell'articolazione dell'anca e quando si cammina;

un aumento dei linfonodi inguinali;

inguine disagio;

la formazione di fistole sulla pelle, attraverso le quali in seguito sulla massa cagliata, liquido o pus inizia a separarsi.

Esame e palpazione

Durante l'esame dell'area inguinale, il medico attira l'attenzione sulla gravità del processo infiammatorio, sulla mobilità, sulla forma e sulle dimensioni dei linfonodi. La presenza di un processo infiammatorio attivo è indicata da segni quali:

colore della pelle rosso vivo pronunciato nella proiezione di infiammazione;

consistenza elastica aderente del linfonodo;

adesione del linfonodo con i tessuti circostanti e la sua immobilità;

gonfiore pronunciato dei tessuti che circondano il linfonodo;

dolore acuto del linfonodo durante la palpazione.

L'ammorbidimento del centro dell'infiammazione è un segno della formazione di una cavità purulenta all'interno del nodo. Se si verifica un'apertura spontanea del muro e il tessuto adiposo sottocutaneo è coinvolto nel processo, si forma un'area dolente compattata nell'area inguinale che non ha confini chiari - cellulite. Le aperture dei passaggi fistolosi sono aree di deflusso di pus e separazione di massa necrotica.

In presenza di un processo tumorale, l'infiammazione è meno pronunciata:

i linfonodi sono fermi al tatto;

sensazioni di dolore appena evidenti o moderate;

i nodi non sono saldati con tessuti circostanti;

il rossore della pelle è assente o lieve;

ingrossamento dei linfonodi lieve.

Test strumentali e di laboratorio

Per confermare la diagnosi, il medico prescrive:

emocromo completo - Il processo infiammatorio nel corpo provoca una diminuzione dell'indice di colore, l'accelerazione di ESR, un aumento del numero di leucociti;

analisi del sangue biochimica - la linfoadenite provoca un aumento della concentrazione siericoide e della proteina C reattiva sierica, in presenza di un tumore del tessuto linfoide vi è iperproteinemia (aumento del contenuto proteico nel plasma);

analisi del sangue per la presenza di anticorpi specifici contro i patogeni - consente di determinare la causa dello sviluppo dell'infiammazione;

Analisi delle urine - negli adulti con infiammazione può essere rilevata la proteina, nei bambini - corpi chetonici;

coltura batteriologica di biopath da linfonodo su terreno nutriente - c'è una crescita di una colonia di microrganismi, che consente di determinare il tipo e il tipo di patologia patogena, il grado della sua sensibilità agli antibiotici;

esame microscopico - Lo studio del materiale ottenuto dal linfonodo al microscopio consente di raccogliere informazioni sulla presenza di cellule tumorali, sull'agente e sulla natura dell'infiammazione.

Tra le tecniche strumentali utilizzate:

PET - tomografia ad emissione di positroni, che è prescritta per sospetta metastasi tumorale ai linfonodi e per la localizzazione primaria del tumore;

biopsia del linfonodo inguinale - forare il linfonodo con un ago e portare il contenuto in una siringa per ulteriori ricerche;

ultrasuono - uno studio delle dimensioni del linfonodo, della natura e della presenza dei contenuti, ha effettuato anche una diagnosi dei disturbi del deflusso linfatico e dello stato dei tessuti adiacenti;

A raggi X - consente di identificare la presenza di cambiamenti nei polmoni durante la tubercolosi e di diagnosticare calcificazioni nei linfonodi.

Principi di trattamento

Il trattamento della linfoadenite inguinale dovrebbe essere affrontato da diversi specialisti, a seconda della natura della patologia sottostante. Nella maggior parte dei casi, la terapia viene eseguita:

Nelle donne, la linfadenite inguinale in alcuni casi porta i ginecologi, se questa complicazione è combinata con la patologia di un profilo ginecologico. In molti casi, il trattamento separato della linfoadenite non viene eseguito, poiché scompare da solo dopo l'eliminazione della malattia sottostante. Se per lungo tempo i linfonodi non ritornano alla loro dimensione originale, vengono prescritte sessioni di riscaldamento (laser, magnete, UHF).

La terapia attiva è necessaria nei casi di infiammazione purulenta dei linfonodi. Il paziente riceve un corso di terapia antibatterica ad ampio spettro, antistaminici e farmaci antinfiammatori. Per prevenire l'adesione dei linfonodi in alcuni casi, l'elettroforesi viene eseguita con lidaza (preparazione enzimatica).

Durante la maturazione della cavità purulenta, la formazione di flemmone e fistola, è indicato l'intervento chirurgico. Il chirurgo, sotto anestesia locale, conduce l'apertura del linfonodo, rimuove il tessuto distrutto e il pus da esso, lava la cavità linfonodale con una soluzione antisettica e cuce liberamente con diverse suture. Nel nodo lasciare il drenaggio, a cui è assegnato l'essudato infiammatorio, dopo un po 'di tempo, ri-lavare la cavità linfonodale.

L'infiammazione dei linfonodi nell'area dell'inguine nella maggior parte dei casi non è una patologia separata, ma un segno di un tumore o di un processo di infezione nel perineo e nelle estremità inferiori. I tentativi indipendenti di eliminare la linfoadenite possono essere confrontati con il trattamento sintomatico, che può alleviare le condizioni generali del paziente, ma non può influenzare lo sviluppo della malattia sottostante. Per la nomina di un trattamento adeguato e determinare la causa della malattia è necessario consultare un medico e sottoporsi ad un esame appropriato.