Cistoadenoma ovarico

Le neoplasie nelle appendici dell'utero sono diverse - nella maggior parte dei casi, solo dopo l'intervento chirurgico, il risultato di un esame istologico può escludere la degenerazione maligna. Il cistoadenoma dell'ovaio appartiene ai tumori epiteliali, alcuni dei quali possono essere causa di patologia da cancro con una prognosi sfavorevole, pertanto il medico nella fase preparatoria dell'operazione si avvicina sempre al sondaggio dal punto di vista della contrazione.

Opzioni per neoplasie benigne

A seconda della struttura e della struttura cellulare, i tumori epiteliali sono suddivisi nei seguenti tipi principali:

  1. Cistoadenoma sieroso;
  2. Cistoma mucinoso;
  3. Malattia ovarica endometrioide;
  4. Chiaro tumore cellulare;
  5. Tumore del Brenner;
  6. Versione mista del tumore

Non è sempre allo stadio della preparazione preoperatoria che il tipo di neoplasma possa essere determinato con precisione: il più delle volte durante la chirurgia, durante una rapida biopsia, il medico sarà in grado di determinare con precisione la versione istologica del citoma.

Tumori sierosi

La variante più comune è il cistoadenoma sieroso dell'ovaio. La superficie interna del cistoma è rivestita con normale epitelio ovarico, che produce un segreto liquido. I principali criteri diagnostici che suggeriscono un istotipo di neoplasia benigna sono:

  • levigatezza;
  • unilaterale;
  • camera singola;
  • di piccole dimensioni (non più di 30 cm di diametro);
  • contenuto liquido senza inclusioni dense.

Avendo ricevuto il risultato di un'ecografia e in base alle manifestazioni cliniche, il medico suggerirà un'opzione di trattamento chirurgico - solo rimuovendo il tumore, sarà possibile parlare con sicurezza della bontà del processo. Il volume dell'operazione in assenza di sospetto di cancro è sempre conservativo per l'organo: è sufficiente estrarre una cisti o eseguire una resezione parziale dell'organo.

Neoplasie mucinose

Il secondo cistoadenoma epiteliale più comune dell'ovaio è il cistoma mucinoso. La superficie interna del tumore è rivestita da cellule cilindriche che assomigliano all'epitelio cervicale cervicale, producendo muco denso. Le caratteristiche principali del cistoadenoma della mucosa ovarica sono:

  • superficie irregolare;
  • Camere multiple;
  • di medie e grandi dimensioni (può avere un diametro fino a 50 cm);
  • contenuto denso di muco.
  • pareti lisce della superficie interna.

Il vecchio nome del tumore è il cistoadenoma pseudomuminoso dell'ovaio. La neoplasia benigna è confermata istologicamente, il che consente al medico di utilizzare tipi di operazioni a basso impatto.

L'endometriosi, il fibroma del Brenner, i cistomi a cellule chiare e misti sono molto meno comuni. Il compito principale del medico nella fase di esame e preparazione per la chirurgia nel modo più accurato possibile assumere l'istotipo del tumore al fine di scegliere la strategia di trattamento ottimale.

Cisti di confine

Una variante frequente della crescita tumorale è una condizione precancerosa in cui compaiono i primi segni di degenerazione maligna obbligatoria. I cistomi di confine includono:

  1. Cistoadenoma papillare sieroso;
  2. Tumore papillare superficiale dell'ovaio;
  3. Cistoadenoma papillare border

Quanto prima viene identificato uno qualsiasi degli istotipi precancerosi, migliore è la prognosi per il trattamento del cistoadenoma ovarico: dato l'enorme rischio di cancro ovarico, qualsiasi cistoadenoma papillare richiede un intervento chirurgico con l'uso obbligatorio della ricostruzione.

Tumore papillare sieroso

La variante più prognosticamente favorevole del precanceroso, il cistoadenoma papillare sieroso dell'ovaio è molto meno probabile che si rigeneri, rispetto ad altri tipi di neoplasie papillari borderline. La probabilità di questo istotipo di cistoma può essere assunta per i seguenti motivi:

  • monocamera (più raramente - bicamerale);
  • dimensione media (fino a 30 cm);
  • la presenza di un piccolo numero di papille sulla superficie interna della cisti.

Con la scansione ecografica transvaginale, il medico vedrà singole papille grossolane all'interno del citoma, che è il primo e importante segno di una condizione di cancro borderline. Il rischio di rinascita non è grande, ma l'approccio alle tattiche di trattamento non è ambiguo: il tumore deve essere rimosso, tenendo conto della prevista crescita maligna.

Cistoadenoma papillare dell'ovaio

Molto più grave e pericolosa è la situazione in cui, a seguito di un'indagine, sono state rilevate multiple crescite papillari sulla superficie del cistoma. Questo è un segno di crescita attiva con proliferazione di elementi cellulari. I segni di una condizione precancerosa includono:

  • un gran numero di papille piccole, che tendono a fondersi e formano strutture simili al cavolfiore;
  • diffuso sulla superficie del cistoma;
  • rapido aumento delle dimensioni della neoplasia cistica;
  • multicameralità del tumore.

L'opzione peggiore: la rilevazione di crescita papillare su organi adiacenti e la copertura addominale dell'addome. Ciò indica la diffusione metastatica del precancro, che peggiora drammaticamente la prognosi per la cura del cistoadenoma papillare dell'ovaio.

Tumore di confine

È spesso impossibile rilevare il momento della trasformazione maligna - il cystadenoma papillare borderline può diventare un cancro ovarico in un breve periodo di tempo. Per le condizioni precancerose borderline sono caratterizzati da:

  • l'ampiezza delle crescite papillari;
  • rapida crescita del cistoma;
  • comparsa di liquido nell'addome (ascite).

È importante preparare ed eseguire un'operazione radicale il più presto possibile al fine di ridurre il rischio di malignità. Tuttavia, anche con la conferma istologica dello stato pretumorale, il medico condurrà un trattamento postoperatorio utilizzando i metodi di trattamento oncologico delle ovaie.

Neoplasie maligne

Il cancro ovarico ha molti tipi istologici. La classificazione dei tumori epiteliali comprende le seguenti opzioni principali:

  1. Cistoadenocarcinoma sieroso;
  2. Adenocarcinoma papillare superficiale;
  3. Tumore maligno mucinoso.

Specie rare (endometrioide, cellule chiare, cellule di transizione, squamose e miste) sono di solito un reperto chirurgico - dopo l'operazione per il cistoadenocarcinoma ovarico, l'istologo trova specifiche cellule tumorali nel tessuto rimosso e fornisce al medico l'istotipo del cancro atipico.

Adenocarcinoma dell'ovaio sieroso

Come nel caso di una ciste benigna, questo tipo di tumore è il più frequente (fino al 60% di tutti i tipi di tumore ovarico epiteliale). Il cistoadenocarcinoma sieroso dell'ovaio non può differire in alcun modo dal consueto cistoma del tipo sieroso, pertanto è necessario eseguire una rapida biopsia del tessuto in ogni caso particolare durante un'operazione per rimuovere una neoplasia cistica nell'ovaio. Spesso, solo l'istologia può essere distinta dal cistoadenoma dell'adenocarcinoma. È obbligatorio valutare la differenziazione delle cellule: si distinguono 3 varianti:

  • altamente differenziato;
  • moderatamente differenziato;
  • scarsamente differenziato.

La migliore prognosi per il cistoadenocarcinoma con alta differenziazione delle strutture delle cellule tumorali.

Adenocarcinoma superficiale della struttura papillare

La presenza di escrescenze sulla superficie esterna del cistoma è sempre un rischio elevato di cistoadenocarcinoma papillare dell'ovaio. È estremamente importante non posticipare l'operazione in caso di cistoadenoma dell'ovaio, anche se durante l'esame non sono state trovate papille sulla superficie della cisti: talvolta si possono rilevare escrescenze papillari solo durante l'intervento chirurgico. Il rischio di cancro papillare è molto alto con i seguenti sintomi:

  • un gran numero di strutture papillari;
  • ampio sprawl;
  • la presenza di metastasi nella seconda ovaia;
  • lesione metastatica di tessuti e organi adiacenti.

È necessario eseguire un'operazione per rimuovere radicalmente il cistoma con l'esecuzione obbligatoria della terapia antitumorale combinata.

Cistoma maligno mucinoso

La malignità a base di cistoadenoma pseudomuminoso dell'ovaio si verifica nel 15% delle donne, pertanto la presenza di una cisti multicamera piena di muco è un fattore di rischio per l'oncologia. I segni importanti di possibile degenerazione maligna includono:

  • l'aspetto del dolore;
  • disfunzione degli organi pelvici;
  • formazione di asciti.

Durante l'esame, non è sempre possibile distinguere il cancro dal cistoadenoma mucinoso dell'ovaio, quindi il medico suggerirà l'oncologia quando si esegue un'operazione per una neoplasia pseudo-mucinosa.

Tattica medica

Qualsiasi variante del cistoadenoma ovarico comporta un intervento chirurgico. Non è possibile rinviare o abbandonare l'operazione al fine di creare condizioni per la progressione del cistoma. Il passaggio dallo stato benigno a quello borderline e maligno può richiedere un breve periodo di tempo (da diverse settimane a 2-3 mesi), pertanto il trattamento principale e più efficace del cistoadenoma ovarico è un'operazione per rimuovere un tumore. Di grande importanza per la scelta delle tattiche terapeutiche nel periodo postoperatorio è il risultato istologico - a seconda del tipo di neoplasma, il medico offrirà le seguenti opzioni:

  • osservazione medica fino a 2 anni con esame periodico;
  • ciclo unico di chemioterapia;
  • terapia combinata con farmaci e radiazioni.

È necessario eseguire con precisione e attenzione la nomina di uno specialista per prevenire la recidiva dei tumori ovarici e migliorare la prognosi per la vita, in particolare sullo sfondo del rilevamento del cancro ovarico.

Cistoadenoma dell'ovaio: cause, trattamento

Il cistoadenoma ovarico è un tumore benigno del tessuto epiteliale ed è chiamato formazione cistica. La cisti ovarica non è identica al cistoadenoma, poiché non implica la crescita dell'epitelio, ma è iniziata da altri processi patologici. L'accumulo di liquido nella formazione cistica è associato al funzionamento delle cellule epiteliali dell'ovaio.

Secondo le statistiche, ogni decimo paziente ginecologico, indipendentemente dall'età, con un esame ecografico rivela una formazione cistica nell'ovaio. È impossibile determinare la natura del processo su un'ecografia con una garanzia del 100%, motivo per cui i medici sono diffidenti nei confronti di vari tipi di entità, prescrivendo esami aggiuntivi.

classificazione

Secondo la classificazione morfologica (tessuto), il cistoadenoma dell'ovaio appartiene al gruppo dei tumori epiteliali. Queste formazioni sono formate dall'epitelio delle ovaie e strutturalmente benigne. A loro volta, queste formazioni cistiche sono classificate in:

La cisti mucinosa e sierosa si dividono in forme lisce e papillari.

La più semplice è una cisti ovarica sierosa, che a volte viene chiamata. Le formazioni mucinose sono considerate più complesse nella struttura e le cisti con papille sulle pareti interne sono considerate pericolose.

Le formazioni di basso grado sono chiamate tumori borderline. Questa specie è più correlata al cistoadenoma papillare.

La questione dello stato borderline di cystadeno ovarico è ancora in discussione. È stato dimostrato che la mutazione degli adenomi è causata dalla mutazione del gene p53: se tale mutazione è assente, la formazione cistica non sarà rinata. Alcuni esperti sottolineano il ruolo genetico della degenerazione del cistoaden, negando la presenza di tumori borderline.

In caso di malignità, il cistoadenoma dell'ovaio destro si presenta più spesso e rapidamente per metastasi della cavità addominale nella capsula epatica e nella metà destra del diaframma e della pleura.

Secondo la classificazione internazionale ICD-10, il codice per il cistoadenoma ovarico è D 27, che significa crescita benigna.

Nelle giovani donne, le formazioni cistiche sono quasi sempre benigne.

Cistoadenoma ovarico sieroso a parete liscia

Il tumore ovarico sieroso è caratterizzato da una lesione unilaterale. Di norma, una cisti a parete liscia ha le seguenti caratteristiche:

  • il più delle volte si trova sopra l'utero;
  • avere una gamba;
  • facilmente spostato dalla palpazione;
  • una telecamera, almeno - 2-3;
  • la capsula è densa, raggiungendo uno spessore di 1-4 mm;
  • entrambe le superfici interne ed esterne sono lisce;
  • contenuti sierici anecoici sugli ultrasuoni: luminosi e trasparenti;
  • la probabilità di malignità è minima;
  • il pericolo è la compressione di organi e tessuti.

Pertanto, il cistoadenoma sieroso dell'ovaio sinistro spesso causa problemi di stitichezza e intestino, comprimendo il colon sigmoideo. La localizzazione della cisti sulla destra può portare a pressione sull'uretere e sul rene, poiché si trova sotto la sinistra.

Cistoadenoma papillare sieroso dell'ovaio

Il cistoadenoma papillare sieroso dell'ovaio è descritto dalla presenza di processi papillari sulla superficie interna o esterna della formazione.

Il cistoadenoma papillare dell'ovaio è caratterizzato da:

  • lesione bilaterale;
  • la posizione nello spessore dei legamenti;
  • gamba;
  • la presenza di aderenze nella cavità addominale.

Il cistoadenoma della corteccia ovarica è descritto da una frequente malignità del processo e pertanto deve essere rimosso immediatamente.

mucinoso

Il cistoadenoma mucinoso è descritto come segue:

  • Camere multiple;
  • la presenza di contenuti con diversa ecogenicità mediante ultrasuoni;
  • superficie irregolare a causa di camere sporgenti;
  • partizioni;
  • con una superficie esterna liscia o con la crescita delle papille sulla capsula;
  • avere una gamba;
  • il contenuto è di colore giallo, marrone, verde, torbido;
  • alta probabilità di malignità.

I tumori spesso accompagnano l'ascite: l'accumulo di liquido nella cavità addominale. Molto spesso, queste formazioni cistiche sono diagnosticate in donne anziane.

Fattori predisponenti

La causa inequivocabile del cistoadenoma non è stata identificata, tuttavia, ci sono diverse teorie sulla sua comparsa.

  1. Squilibrio ormonale. L'epitelio dell'ovaio a seguito della proliferazione ovulatoria mensile alla fine viene sottoposto a iperplasia. Un numero elevato di gravidanze e l'assunzione di COC riducono la probabilità di formazione di cistoaden.
  2. Eredità. È considerato un fattore principale e fondamentale, in particolare il cancro alle ovaie e al seno della famiglia. Gli specialisti prestano attenzione alle mutazioni BRCA1 e BRCA2.
  3. Patologie ovariche: ricorrenti follicolari e cisti del corpo luteo, policistico.
  4. Età della menopausa, quando si osservano i salti ormonali e la rottura dell'epitelio ovarico.

L'esposizione alle radiazioni ionizzanti è anche considerata un fattore stimolante per lo sviluppo del cistoadenoma.

sintomi

In media, quando una cisti raggiunge i 3 cm, le donne non hanno sintomi specifici. Tali formazioni si differenziano con una cisti follicolare, cisti del corpo luteo. Il paziente è osservato, i contraccettivi orali sono prescritti. Se la cisti non diminuisce di dimensioni, vengono prescritti esami più dettagliati, sospettando un cistoadenoma.

Quando l'adenoma raggiunge la dimensione di 5-7 cm, la donna può fare alcune lamentele.

I segni clinici del cistoadenoma ovarico sono:

  • dolore doloroso nella parte bassa della schiena e nella regione del basso addome;
  • costipazione;
  • violazione del processo di minzione (aumento della frequenza, difficoltà, falsi desideri);
  • un aumento della dimensione dell'addome (più spesso con le cisti mucinose);
  • dolori acuti fino alla perdita di coscienza durante torsione cistica e necrosi.

I cistoadenoma non possiedono attività ormonale.

Una cisti sierosa dell'ovaio destro può spremere i tessuti del rene e del suo uretere, portando a un deflusso delle urine alterato. La cisti sierosa dell'ovaio sinistro si manifesta spesso per stitichezza dovuta alla pressione sulla parte sigmoidea dell'intestino.

la diagnosi

La diagnosi di formazione cistica presenta una serie di difficoltà e la diagnosi differenziale del cistoadenoma dell'ovaio con una cisti semplice è di fondamentale importanza. I medici affrontano questa situazione nelle donne giovani e di mezza età con normale funzione ovarica.

La fertilità implica la produzione di estrogeni da parte delle ghiandole sessuali, l'ovulazione e un ciclo a due fasi. In caso di disturbi ormonali, le patologie immunitarie sviluppano tali patologie ovariche come le cisti endometriali e follicolari. Sono questi stati che si differenziano con cistoadenoma e cancro (cistoadenocarcinoma). Pertanto, uno specialista che ha scoperto una formazione fluida dovrebbe confrontarlo con il ciclo mestruale, la storia della donna e la presenza di altre malattie degli organi genitali.

La diagnosi implica l'uso dei seguenti metodi:

  • palpazione delle appendici;
  • ultrasuoni;
  • determinazione del livello dei marcatori tumorali;
  • TC multispirale e risonanza magnetica;
  • laparoscopia;
  • biopsia;
  • mammografia;
  • colonscopia;
  • gastroscopia.

Una serie di metodi per diagnosticare il cistoadenoma ovarico è determinata, prima di tutto, dall'età e dalla funzione mestruale. Più la donna è giovane, meno lo specialista sarà correlato all'educazione fluida.

Questo marker tumorale può essere elevato nella seconda fase del ciclo, durante l'allattamento, durante la gravidanza, così come con endometriosi, mioma, malattie infiammatorie pelviche, epatite, colecistite. Inoltre, nelle donne con tumore ovarico di stadio 1-2, questo indicatore è aumentato solo nel 50% dei casi, il che significa la necessità di un approccio integrato alla diagnosi.

CA-125 sopra 35 U / ml è un motivo di sospetto di un processo maligno.

Su ultrasuoni determinare quanto segue:

  • la presenza di camere e cavità addizionali nel cistoadenoma;
  • contenuto di tessuti molli (solido cistico, struttura solida);
  • la presenza di inclusioni nella cavità;
  • spessore della capsula cistoadenoma;
  • coinvolgimento nel processo dell'ovaio opposto;
  • la dimensione dell'istruzione;
  • struttura della superficie interna della parete della cavità.

Più "semplice" è la struttura della cisti, maggiore è la probabilità di un processo benigno.

A differenza della semplice formazione follicolare, la capsula fibrosa della cisti ovarica sierosa è spessa e può avere una superficie interna liscia o papillare. La capsula di cistoadenoma è nella sua essenza una membrana ovarica con una parte allungata del muro.

La dimensione del cistoadenoma ovarico può essere diversa: la formazione mucosa mucosa può raggiungere valori elevati (20-30 cm o più), le cisti sierose hanno spesso dimensioni fino a 6-7 cm.

La cisti ovarica sierosa sulla foto degli ultrasuoni che si trova sotto dimostra le tipiche formazioni anecoiche con diverse camere con pareti lisce e sottili e una spessa capsula fibrosa. Allo stesso tempo, la cisti mucinosa contiene componenti solidi, il contenuto interno dell'ipo e anecoico.

La diagnosi di un cistoadenoma sospetto è necessariamente accompagnata dalla determinazione dei livelli e di altri marker tumorali:

  • antigeni oncofetali - gonadotropina corionica, alfa-fetoproteina, necessaria per escludere i tumori delle cellule germinali, maggiore è il valore, peggiore è la prognosi;
  • calcolo dell'indice ROM, compresa la definizione di HE4 e CA-125 e calcolo;
  • CA-199;
  • cancro e antigene embrionale;
  • inibina B (marker di tumori che producono estrogeni).

I primi tre marcatori sono determinati nelle giovani donne.

Dopo la ricerca di laboratorio, passare ai metodi strumentali:

Questi metodi per la diagnosi di cistoadenoma sono necessari per escludere la metastasi.

Secondo le statistiche, il 70% del cancro rilevato è già rilevato nella fase comune, che è particolarmente importante per le donne anziane che hanno avuto salti ormonali in menopausa. La causa principale dell'ipodiagnosi è una lista inadeguata di studi prescritti.

Eccessivo radicalismo nelle prescrizioni non è apprezzato nelle donne in fase di riproduzione attiva. La chirurgia sulle ovaie può portare a una diminuzione della riserva ovarica e all'incapacità di concepire.

È molto difficile determinare il rischio di malignità della formazione di liquidi sulla base del tradizionale insieme di tecniche, quindi i pazienti con cisti sospette dovrebbero essere inviati a un oncologo per la consultazione.

Una diagnosi completa di cistoadenoma ovarico è cruciale nella prevenzione del cancro.

Fattore A (1 o 4):

  • età riproduttiva e periodo di premenopausa - 1 punto;
  • postmenopausa: 4 punti.

Il moltiplicatore B (0, 1 o 4) implica caratteristiche ultrasoniche:

  • tumore cistico multicamerale;
  • componente solido;
  • processo a due vie;
  • ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale);
  • metastasi.

Se non ci sono segni indicati, scegli 0, se è presente 1 segno - uno viene assegnato, più di un segno - 4 punti.

Il moltiplicatore C indica il contenuto del marcatore tumorale CA-125 nel sangue (U / ml).

Con un IM inferiore a 200, la formazione cistica è considerata potenzialmente benigna.

Ad esempio, una donna in postmenopausa ha una formazione cistica a camera multipla con un componente solido nella cavità e l'indicatore CA-125 ha mostrato 30 U. totale:

4 (postmenopausa) * 4 (inclusione solida, compartimento multiplo) * 30 = 480, il che significa un alto rischio di neoplasia e richiede la rimozione delle ovaie.

Se l'indice di malignità è superiore a 200, il paziente viene indubbiamente inviato per un consulto con un oncologo. Anche il cistoadenoma borderline dell'ovaio, che ha un MI in area 200, è un motivo per un esame più approfondito e per la vigilanza.

trattamento

Tutti i tumori ovarici benigni, dopo aver escluso le cisti follicolari, sono soggetti a rimozione chirurgica. L'operazione viene eseguita per via laparoscopica e laparotomica (intervento aperto). La laparoscopia viene eseguita su giovani donne e la laparotomia viene eseguita su pazienti che hanno raggiunto l'età pre-menopausa e oltre.

Il trattamento delle formazioni cistiche nelle giovani donne e nelle donne in età della menopausa presenta differenze significative. Le donne nella fase riproduttiva attiva stanno cercando di preservare il più possibile il tessuto ovarico, considerandolo come la loro ricchezza. Alcuni pazienti dopo l'intervento chirurgico raccomandano la gravidanza attraverso l'uso di tecnologie di riproduzione assistita.

Un'operazione aperta viene eseguita per i pazienti anziani per una valutazione ottimale della natura del processo tumorale.

La terapia ormonale dopo l'intervento chirurgico non è richiesta.

Trattamento di gravidanza

Se una formazione cistica è stata trovata in una donna incinta, dovrebbe essere attentamente monitorata: il principale pericolo nel processo di gestazione è la torsione delle gambe, la necrosi, la rottura e la necessità di un'operazione urgente.

L'utero in crescita e il tumore esercitano una pressione sulla vescica, sull'intestino e sui reni, il che porta all'aggravamento degli organi e alla crescita della clinica. In casi di emergenza, la laparoscopia viene eseguita durante la gravidanza. Nella maggior parte dei casi, osservano, e nel processo o dopo il parto, che viene eseguita operativamente, viene rimossa una cisti.

Trattamento del cistoadenoma ovarico senza chirurgia

I cistoadenoma sono soggetti a rimozione chirurgica, poiché non esiste un metodo conservativo per il loro trattamento. Queste formazioni cistiche non sono suscettibili alla terapia ormonale. Tattiche radicali dei medici a causa dell'impossibilità di una completa eliminazione del processo maligno e della previsione del successivo "comportamento" della cisti.

Se la chirurgia è controindicata per una donna, la cisti viene osservata eseguendo un'ecografia e determinando i marcatori tumorali nel sangue. Escludere tutte le possibili procedure termiche sull'addome e su tutto il corpo.

Laparoscopia del cistoadenoma ovarico

La laparoscopia con apparecchiature video è considerata il metodo di trattamento principale per cystadena.

Secondo le recensioni dei pazienti, il trattamento del cistoadenoma laparoscopico da parte dell'ovaio è caratterizzato da un periodo di recupero veloce, un piccolo numero di complicazioni e conseguenze e una mancanza di effetto sulla funzione riproduttiva.

Nel processo di laparoscopia per scopi diagnostici, la cavità addominale viene esaminata e viene eseguita una biopsia. Se il medico sospetta un processo maligno durante l'esame, viene osservato un determinato algoritmo:

  • registrazione video;
  • biopsia;
  • nel caso di dissezione della formazione dopo la biopsia, la cavità addominale viene lavata, i contenuti vengono raccolti per l'istologia;
  • biopsia dell'ovaio opposto, omento, linfonodi;
  • selezione di essudato peritoneale (o flush) per esame istologico.

Le donne anziane spesso devono ricorrere all'estirpazione dell'utero e ad entrambe le appendici per prevenire il cancro. Al momento della laparoscopia di un semplice cistoadenoma sieroso dell'ovaio a prima vista, è spesso necessario passare alla chirurgia aperta e lavorare come un tumore potenzialmente pericoloso.

prevenzione

Il cistoadenoma ovarico si forma nelle donne di età superiore a 40 anni nella stragrande maggioranza dei casi. Non esistono metodi affidabili di prevenzione, dal momento che le cause della formazione dell'istruzione non sono state completamente determinate. Il modo più affidabile per prevenire lo sviluppo di cisti è considerato una visita annuale al ginecologo e un'ecografia, in grado di rilevare l'adenoma ed eseguire una rimozione minimamente invasiva con mezzi laparoscopici.

Classificazione del cistoadenoma ovarico - chirurgia e prognosi

Il cistoadenoma (cistoma) dell'ovaio è un processo patologico benigno nell'utero, che porta alla formazione di un tumore con una capsula densa.

Poiché la causa principale della malattia sono i cambiamenti ormonali, è più spesso diagnosticata nei pazienti in premenopausa. Tuttavia, lo sviluppo del cistoma nelle donne più giovani non è escluso.

Il pericolo di patologia sta nella sua propensione a malignarsi facilmente, cioè a trasformarsi in educazione al cancro. Dopo l'individuazione del cistoadenoma, i medici raccomandano che si liberino immediatamente del problema il prima possibile.

In precedenza, i chirurghi rimuovevano immediatamente l'ovaio, ma i moderni metodi di operazioni consentono di salvare l'organo e offrire a una donna l'opportunità di avere figli in futuro.

Cos'è il cistoadenoma ovarico

L'educazione può verificarsi nella struttura dell'ovaio sinistro o destro. Consiste di una o più camere riempite di liquido, il cui volume è in costante aumento.

A causa di ciò, la dimensione del tumore cresce e dopo un po 'inizia a spremere gli organi circostanti, impedendo loro di funzionare normalmente. Inoltre, le cellule delle pareti del cistoadenoma si dividono attivamente, aiutando l'educazione a svilupparsi.

È importante! Non confondere una cisti con una cisti, dal momento che il quadro clinico delle malattie è quasi lo stesso, ma il tumore del primo tipo spesso si trasforma in cancro e la cisti non è capace di malignità.

La patologia è lo stato borderline dell'ovaia tra un processo benigno e l'oncologia, e quindi richiede un trattamento obbligatorio e un follow-up.

Il più delle volte si verifica nelle donne di 45-50 anni, perché a questa età il funzionamento delle appendici è il più instabile - o smettono di funzionare o, al contrario, sintetizzano una quantità eccessiva di ormoni. Tali salti provocano l'apparizione di una cisti.

È interessante sapere che il cistoadenoma dell'ovaio sinistro si sviluppa molto meno frequentemente rispetto al destro. Ciò è dovuto al fatto che le appendici del lato destro sono meglio sature di sangue, di conseguenza, lavorano più attivamente. A causa di ciò, vengono create condizioni più favorevoli per la comparsa della patologia.

Inizialmente, la malattia non si fa sentire, una donna non può indovinare a lungo la presenza di un problema.

I sintomi compaiono quando il cistoma raggiunge una certa dimensione e inizia a irritare gli organi circostanti e interferisce con il lavoro dell'ovaio stesso. Nei casi avanzati, è possibile vedere visivamente un aumento dell'addome dovuto alla crescita del tumore.

motivi

La causa principale del cistoadenoma è una risposta inadeguata del corpo all'influenza degli ormoni o alla concentrazione patologica di sostanze biologicamente attive nel sangue di una donna. Inoltre, ci sono una serie di fattori che aumentano il rischio di una cisti:

  • pubertà in tenera età (fino a 12 anni);
  • menopausa tardiva (continuazione delle mestruazioni dopo 50 anni);
  • problemi ginecologici (infiammazione delle appendici, endometriosi, ecc.).

Inoltre, un determinato ruolo è assegnato al fattore genetico e all'influenza dell'ambiente esterno. Il fumo, lo stress, i dispositivi intrauterini (curettage, aborti), il sollevamento di carichi pesanti hanno un effetto negativo sulla salute delle donne.

I cistoadenoma delle ovaie possono differire nella loro struttura, aspetto, carattere dei contenuti, attività di crescita. Sono single e multi-camera, influenzano una o entrambe le appendici, hanno diversi gradi di rischio di trasformazione in oncologia. Dati questi fattori, ci sono diversi tipi di cisti.

sieroso

Il cistoadenoma sieroso dell'ovaio è un tumore cilioepiteliale, che è in grado di raggiungere rapidamente dimensioni significative, ci sono casi di sviluppo di cistoma a più di 15 kg.

Di solito consiste in una grande camera e riguarda solo l'appendice destra o sinistra, praticamente non si verifica simultaneamente da entrambi i lati. All'interno della formazione vi è un fluido sieroso di colore giallo paglierino, prodotto dall'epitelio del cistoadenoma.

I cistiti sierosi sono di diversi tipi:

  • semplice sieroso - tumore a parete liscia, cresce più lentamente di altri, raramente si sviluppa in grandi dimensioni;
  • papillare - spesso considerato come un tipo separato di cisti, caratterizzato dalla presenza di crescite sulla superficie interna o esterna;
  • cistoadenoma papillare grossolano - compaiono sulle pareti delle papille dense, il tumore è estremamente raramente malignato.

mucinoso

È osservato nelle donne di diverse fasce di età, nei casi avanzati raggiunge dimensioni significative. Il cistoma ha una forma rotonda o ovale, si compone di diverse camere.

Cause del cistoadenoma sieroso ovarico e caratteristiche del trattamento

Il corpo umano è un meccanismo complesso che non è completamente compreso. La fisiologia femminile, creata per la procreazione, è più vulnerabile e soggetta a fattori avversi che portano a patologie. La malattia più comune è il cistoadenoma sieroso dell'ovaio, espresso come una cisti su una o due ovaie in una sola volta.

Caratteristiche della malattia

Il tumore sembra una capsula. Il cistoadenoma ovarico è suddiviso in diversi tipi, a seconda della struttura e del suo contenuto:

  • Un guscio denso e arrotondato con una camera singola è caratteristico di una semplice cisti ovarica sierosa con pareti lisce.
  • Il cistoadenoma papillare dell'ovaio è determinato dalla comparsa di piccole crescite sotto forma di papille. I sintomi di questa varietà sono simili ai sintomi in oncologia o teratoma.
  • Una forma comune è mucinosa, che è facile da determinare. Un tumore consiste di diverse camere (compartimenti) riempite con un liquido denso con piccole particelle solide. Il cistoadenoma può raggiungere dimensioni molto grandi e il suo peso durante la corsa raggiunge i 15 o più chilogrammi.

La forma della malattia è divisa in cistoadenoma sieroso grossolano e semplice. Nella papilla della corteccia, crescono le crescite, aumentando il volume del tumore stesso. Le papille appaiono nel tempo e possono essere localizzate sia all'interno della cisti stessa che all'esterno. La forma semplice è benigna. Per un trattamento ottimale, la determinazione della forma è un aspetto importante.

Il meccanismo dell'origine e sviluppo della malattia

La patogenesi della malattia è di origine organica. La cisti è semplice e il papillare si forma su una delle ovaie, avendo dapprima pareti lisce e una camera. Nel corso del tempo, questa cavità è riempita con un liquido giallo chiaro di una struttura acquosa, siero.

Il tessuto connettivo delle pareti del cistoadenoma dell'ovaio copre l'epitelio ciliare, che produce sostanze e ha una forma cilindrica o cubica. Quando la cavità si riempie, la neoplasia acquisisce grandi volumi, colpendo organi vicini e fibre nervose, a seguito della quale si verifica il dolore.

cause di

Nonostante la prevalenza di questa malattia, le cause del cistoadenoma sieroso sono ancora generalizzate. Fattori che portano alla formazione di una capsula patogena dell'ovaio:

  • Processi infiammatori e infettivi.
  • Interruzioni nel sistema endocrino, disfunzione ormonale.
  • La presenza di cisti follicolari e gialle (funzionali).

Il particolare pericolo dell'aspetto delle cisti è causato da malattie trasferite trasmesse per contatto sessuale. I fattori potenziali sono endometriosi, annessite e altre malattie infiammatorie del sistema riproduttivo. Spesso, l'erosione della cervice o l'infiammazione delle appendici porta alla formazione di un tumore ovarico.

Anche l'intensità della sessualità ha un effetto. L'agente causale può ugualmente essere il numero di partner (promiscuità) e l'astinenza prolungata dal contatto sessuale. Lo stesso punto può essere attribuito e sottolineato.

È importante! Ostetrici e ginecologi non raccomandano di essere coinvolti in uno sforzo fisico pesante in palestra, così come anche di trasportare o spostare periodicamente pesi.

Non dobbiamo dimenticare le violazioni nel sistema endocrino e il cambiamento dei livelli ormonali. Tipicamente, un tale squilibrio nel corpo femminile si verifica quando l'attività del sistema riproduttivo diminuisce, l'inizio della menopausa. Pertanto, la maggior parte delle cisti ovariche sierose è diagnosticata in donne di età superiore ai 50 anni. L'estinzione di questa funzione corporea è accompagnata da sovraccarico emotivo, varie malattie endocrine e somatiche. La dieta può anche portare a disturbi ormonali. Le diete mono sono particolarmente pericolose, così come una dieta sbagliata.

È vero, esiste un altro tipo di cisti: paratubar o paraovarial. Per definizione, questo tipo di tumore non può essere chiamato cistoadenoma dell'ovaio, poiché è formato dalla sua appendice e si trova tra l'appendice e il tubo. Si verifica solo nel 10% della popolazione femminile di età compresa tra 20 e 40 anni.

Questo tipo di cisti non entra mai in un tumore maligno. A differenza delle formazioni di origine organica, si forma a causa dello stiramento delle pareti della cisti quando viene riempita. Le formazioni organiche aumentano grazie alla crescita e alla riproduzione delle cellule.

Presumibilmente, un cistoadenoma ovarico a gemme semplici o grossolane può essere formato da una cisti gialla o follicolare. Questi due tipi contengono celle nelle loro pareti che possono dissolversi da sole. Nel corso del tempo, il corpo perde questa funzione, che porta alla malattia.

La formazione di cistoadenoma papillare sieroso può derivare da precedenti interventi chirurgici, interruzione della gravidanza. La malattia può essere genetica.

sintomi

I sintomi non appaiono immediatamente. Nella fase iniziale, la malattia è asintomatica, in quanto il cistoadenoma ha dimensioni insignificanti (fino a 3 centimetri). In questa fase, la malattia viene diagnosticata quasi per caso durante gli esami ecografici di routine o quando si sospettano altre malattie.

All'aumentare delle donne, si verificano i seguenti sintomi:

  • Dolore doloroso e angosciante nell'addome inferiore. Il dolore può essere osservato nel pube o nella parte bassa della schiena.
  • Violazione del ciclo mestruale.
  • Dolori alla vescica, minzione frequente, stitichezza, disturbi digestivi in ​​generale, nausea.
  • In presenza di un processo infiammatorio, si nota un aumento della temperatura corporea.
  • Nel corso del tempo, c'è un malessere generale, accompagnato da una diminuzione delle prestazioni, dell'apatia, dell'irritabilità e del nervosismo.
  • Quando si esegue la forma - un aumento anormale nell'addome nell'area della formazione della cisti, ventre "acuta".

L'ultimo sintomo è associato a complicanze e ad un tumore ingrossato.

complicazioni

Le complicazioni sono più che gravi, poiché in una forma trascurata, la malattia può portare all'oncologia. La pressione sugli organi vicini, inclusa la parete addominale, porta allo stato acuto del paziente.

Con un aumento della formazione, la gamba può torcere se ce n'è una. Ciò interrompe l'afflusso di sangue alla cisti e, di conseguenza, l'ovaia si infiamma. Quando una capsula viene rotta, il suo contenuto entra nella cavità addominale. Può anche verificarsi un sanguinamento.

A proposito delle complicazioni si parla di un brusco deterioramento, accompagnato da mal di testa, vertigini, fino a perdita di coscienza, oltre a un forte dolore alla parte inferiore del corpo.

diagnostica

La diagnosi tempestiva del cistoadenoma può salvare gli organi femminili, oltre a prevenire l'insorgenza di cancro. Diagnosticare nel suo complesso non è difficile:

  • L'esame ecografico della cisti mostrerà i contorni della formazione di una forma rotonda chiara di un colore scuro. Nella fase iniziale, il tumore è difficile da classificare, poiché assomiglia a una cisti funzionale (si risolve in circa 2-3 mesi). Pertanto, è monitorato per diversi mesi. I risultati più accurati saranno se la procedura viene eseguita una settimana dopo la fine del mese.
  • La tomografia computerizzata o tomografia computerizzata consente di studiare la struttura del tumore, la sua localizzazione, nonché la natura della formazione e la presenza o l'assenza di contatto con gli organi vicini. Esame da parte di un ginecologo. Lo specialista stimerà la dimensione del tumore, il grado della sua mobilità, la struttura.
  • Il test di gravidanza consente di escludere o confermare la gravidanza ectopica.
  • La probabilità di un processo maligno può confermare o confutare un esame del sangue per i marcatori tumorali. Tuttavia, è importante capire che un risultato positivo, ovvero una maggiore quantità di proteina CA 125 (la norma è di 35 unità / mm) può anche essere indicata dall'endometriosi.
  • Il metodo diagnostico per laparoscopia è un modo per determinare con precisione le formazioni oncologiche prelevando un campione di tessuto.

Quest'ultimo metodo diagnostico è la conferma finale della presenza di un processo di cancro.

Trattamento del cistoadenoma sieroso

Il trattamento della cisti ovarica sierosa viene eseguito solo mediante intervento chirurgico. Poiché il tumore può essere rilevato durante la gravidanza, con una gravidanza favorevole, il cistoadenoma viene rimosso dopo il parto.

Esistono diverse forme di operazioni per una ciste, la cui scelta è determinata dai seguenti fattori:

  • categoria di età;
  • la condizione delle ovaie e le loro appendici;
  • la posizione e le dimensioni del cistoadenoma;
  • presenza o assenza di oncologia.
  1. Se è prevista un'ulteriore concezione e in presenza di una sola cisti benigna, viene eseguita laparoscopia - rimozione del cistoadenoma con parziale coinvolgimento del tessuto dell'ovaio stesso.
  2. Rimozione della formazione insieme all'organo interessato. La possibilità del concepimento rimane, dal momento che l'organo d'altra parte non perde le sue funzioni.
  3. In presenza di cistoadenoma bilaterale, entrambe le ovaie vengono rimosse. La stessa procedura viene eseguita nel processo oncologico. L'operazione viene eseguita a qualsiasi età.
  4. La rimozione del tumore, insieme alle ovaie e all'utero, viene eseguita in donne con menopausa, in presenza di una cisti di confine o di cancro.

Prognosi e prevenzione

Una visita tempestiva al ginecologo è un modo per sbarazzarsi non solo di questa patologia senza conseguenze traumatiche, ma anche di altri problemi. Prevedi un risultato o un altro possibile, se diagnosticato in tempo.

A seconda del tipo di operazione, la concezione può essere già pianificata dopo 2 settimane o due mesi. I medici stranieri sostengono che la somministrazione profilattica di farmaci monofasici orali dà una possibilità nella lotta contro il cistoadenoma ovarico benigno.

Cistoadenoma ovarico di confine

In ginecologia, è noto un gran numero di malattie degli organi riproduttivi femminili. È spesso il caso che nel corso della diagnosi ecografica si noti la presenza di formazioni atipiche di carattere benigno. Se questo è il caso, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il tipo di tumore.

Se nel processo di conferma della diagnosi è stato rilevato il cistoadenoma ovarico borderline, il metodo principale per risolvere il problema è condurre una rimozione chirurgica del tumore. Tuttavia, ci sono diversi tipi di cistoadenoma, quindi, la necessità di eseguire una diagnosi differenziale. Considerare i dettagli di ciò che questi tumori sono, quali tipi possono verificarsi e come sono caratterizzati.

Informazioni generali

Nel 70% dei casi clinici viene diagnosticato un cistoadenoma ovarico di confine sieroso. Il neoplasma considerato è benigno e in apparenza ricorda una grossa cisti. A causa di questa caratteristica, fino a poco tempo fa veniva chiamato citoma.

Tipo di neoplasma su ultrasuoni. fonte: kista-guide.com

Spesso il processo patologico si sviluppa da un lato. Pertanto, se nel corso della diagnostica ecografica i medici hanno rivelato contemporaneamente una lesione dell'ovaio destro e sinistro, viene considerata la probabilità di oncologia. Allo stesso modo, il cistoadenoma può essere localizzato su una o la seconda parte dell'organo riproduttivo, ma più spesso si forma sul lato destro. Ciò è dovuto all'aumento della circolazione sanguigna in quest'area.

motivi

Per quanto riguarda le ragioni per le quali si può sviluppare l'adenoma delle cisti a parete liscia o cesareo dell'ovaio, i dottori in questa materia fino ad ora, non erano d'accordo su un parere comune. I ginecologi hanno più probabilità di essere chiamati fattori provocatori da disturbi ormonali, oltre a malattie infiammatorie che si verificano negli organi pelvici.

Un'altra versione dell'apparenza del cistoadenoma è la presenza di una cisti follicolare. Una caratteristica di questa formazione è che entro pochi anni può auto-assorbire. Tuttavia, se ciò non accade, al suo posto appare un cistoadenoma di papilla sierosa sierosa.

È possibile che il fattore che predispone alla formazione di neoplasie cistiche possa essere chirurgico sugli organi pelvici, interruzione artificiale della gravidanza e parto naturale. I medici tendono a pensare che il frequente cambio di partner sessuali, esattamente come l'astensione dall'intimità, può provocare lo sviluppo del cistoadenoma.

La fine artificiale della gravidanza provoca lo sviluppo di un tumore. Fonte: womanadvice.ru

In alcuni casi, i tumori compaiono sotto l'influenza delle seguenti malattie o condizioni del corpo:

  1. La donna inizia un periodo di decadenza della funzione di parto, inizia la menopausa;
  2. Il paziente è costantemente in situazioni stressanti e sovraccarico nervoso;
  3. La ragazza è coinvolta nel lavoro, con un alto grado di attività fisica o solleva costantemente pesi;
  4. Endometrite precedentemente diagnosticata, colpite;
  5. La gravidanza ectopica è stata posticipata;
  6. C'era una lesione virale del corpo.

Nella maggior parte dei casi, l'età dei pazienti con cistoadenoma ovarico è entro 30 anni. Il picco successivo con una maggiore probabilità di una tale diagnosi è osservato in menopausa. Ciò è dovuto al fatto che in questo momento le donne sperimentano forti fluttuazioni nel livello degli ormoni sessuali.

In ginecologia, c'è una certa classificazione, che è divisa in tipi di cistoadenoma. I tumori di questo tipo si differenziano per struttura, presenza o assenza di formazioni aggiuntive che possono germinare all'interno della cisti stessa o sulla sua superficie. Consideriamo più in dettaglio ogni rappresentante che può formarsi sull'ovaia.

sieroso

Come accennato in precedenza, il tipo di tumore presentato è presente nel 70% dei pazienti con cisti ovarica. La particolarità del tumore è che le sue dimensioni possono essere molto grandi. Il lato esterno della neoplasia è coperto da un guscio denso ed elastico. Dentro c'è una capsula piena di essudato sieroso.

A seconda della struttura della parete della cisti, è possibile diagnosticare il cistoadenoma ovarico papillare o liscio. Il metodo di ricerca più appropriato, che consente di considerare la formazione patologica il più accuratamente possibile, è lo screening ecografico.

Tipo di neoplasia sierosa. Fonte: en.ppt-online.org

Se il diagnostico non ha esperienza sufficiente con tali cisti, potrebbe riscontrare alcune difficoltà nella differenziazione delle cisti funzionali e del cistoadenoma sieroso. Ecco perché, quando viene rilevata una neoplasia, essa verrà inizialmente monitorata per diversi mesi, il che consentirà di valutare il grado di variazione delle dimensioni.

Con una diminuzione del diametro del tumore, la necessità dell'intervento chirurgico è assente. Tuttavia, se la cisti aumenta gradualmente, o rimane nelle sue dimensioni reali, la diagnosi di cistoadenoma ovarico sieroso viene confermata e il trattamento chirurgico verrà prescritto in seguito.

Nella maggior parte dei casi, l'intervento è eseguito in modalità mini-invasiva, utilizzando laparoscopia. La necessità di una rimozione completa dell'ovaio colpito rimane nelle donne di mezza età e anziane se c'è un alto rischio di un tumore benigno che si reincarna in una neoplasia maligna. Tuttavia, nei pazienti giovani, c'è sempre l'opportunità di preservare la funzione riproduttiva.

semplice

Questo rappresentante del cistoadenoma è caratterizzato dalla presenza di una superficie liscia e uniforme. Facendo riferimento a diverse fonti mediche, si possono riconoscere diversi nomi del tumore in questione: una cisti celioepiteliale a parete liscia, una cisti sierosa, un cistoadenoma ovarico semplice.

Spesso la neoplasia presentata ha una camera, all'interno della quale c'è una capsula densa. In alcuni pazienti, i medici hanno diagnosticato una dimensione del tumore che ha raggiunto i 15 cm Nella maggior parte dei casi, una cisti si forma sul lato destro.

papillare

Alcuni pazienti potrebbero chiedersi quale sia il cistoadenoma ovarico coraco-papillare. Questa formazione è chiamata papillare, perché sulla sua superficie ci sono le papille, che non appaiono immediatamente, ma diversi anni dopo la formazione di una semplice forma di cisti.

Ecco perché alcuni ginecologi dicono che questa è una fase avanzata della patologia e non una sottospecie separata. A volte le papille raggiungono dimensioni tali da riempire il tumore il più possibile e anche uscire dalla sua parte esterna. Questa formazione può essere multi-camera, tende a infettare entrambe le ovaie in una volta, e quindi ha un'alta probabilità di degenerazione in un tumore maligno.

mucinoso

Anche il tipo di cistoadenoma presentato è molto comune. Una caratteristica caratteristica è che le sue dimensioni possono essere molto grandi. Nella pratica medica, i casi clinici sono noti quando una massa cistica è stata rimossa dal paziente, il cui peso era di 15 kg.

Tipo di membrana tumorale. Fonte: ikista.ru

Le pareti della cisti sono lisce e dense, mentre possono essere formate immediatamente su entrambe le ovaie. Se consideriamo la probabilità di trasformazione di un processo benigno in un tumore maligno, allora è del 5%. In questo caso, il paziente rimuove non solo la cisti, ma anche le ovaie e l'utero stesso.

Il processo diagnostico non è difficile, comunque, è necessario effettuare la differenziazione, poiché è possibile che l'ovaia cystadenoma pseudomucinoso si sviluppi. Durante lo screening ecografico, il medico noterà le camere multiple all'interno delle quali si trova la mucosi. La coerenza di questo contenuto è eterogenea, molto densa.

endometrioid

La caratteristica principale di questa cisti è il tipo di tessuto che copre la sua superficie. Sono endometri mucosi e al loro interno si accumula sangue vecchio e il volume di questo fluido biologico aumenta costantemente ad ogni ciclo mestruale.

Con la progressione di un tale processo patologico, una donna appare dolore pronunciato, così come la scoperta di sangue. Entrambe le ovaie sono colpite contemporaneamente. Questo tipo di cistoadenoma nella maggior parte dei casi provoca lo sviluppo di infertilità. Il principale fattore scatenante per la comparsa di cisti è l'endometriosi.

il confine

Durante lo screening ecografico, il cistoadenoma ovarico borderline differisce da altri tipi di questa formazione in quanto un gran numero di capezzoli si formano sulla sua superficie. Se eseguiamo la diagnostica molecolare dei tessuti, allora sarà possibile rivelare atipismo nucleare, che avviene durante lo sviluppo di tumori oncologici.

Poiché la probabilità di sviluppare un processo maligno è molto alta, si consiglia al paziente di sottoporsi urgentemente alla rimozione chirurgica della neoplasia. Secondo i segni esterni, il cistoadenoma borderline non è molto diverso dalla cisti sierosa. Nel processo di ultrasuoni, è possibile notare formazioni a camera multiple con una superficie liscia. Il 75% dei pazienti con questa diagnosi soffre di infertilità.

sintomatologia

Come nella maggior parte dei casi con neoplasie benigne e maligne, nella fase iniziale della progressione del processo patologico, non appaiono segni caratteristici. Quando si forma un cistoadenoma, le donne potrebbero non essere nemmeno a conoscenza di ciò per diversi anni e successivamente rilevare una neoplasia solo durante lo screening ecografico.

Se si verificano sintomi spiacevoli o fastidiosi, si può affermare che il cistoadenoma dell'ovaio è diventato grande o che è iniziata la necrosi del tessuto. Tuttavia, gli esperti hanno identificato alcuni dei segni caratteristici dei pazienti che hanno un cistoadenoma.

L'addome può allargarsi con una grossa cisti. Fonte: ledi-kat.ru

Considera più in dettaglio i sintomi:

  • Da parte della lesione, le ragazze provano disagio, a volte il dolore può essere dato all'area pubica, lombare e sacro. Con lo sviluppo di cisti su entrambe le ovaie, i sintomi descritti coprono l'intera area pelvica.
  • Spesso i pazienti soffrono di stipsi grave e prolungata, il processo di defecazione diventa doloroso.
  • C'è una violazione del ciclo mestruale, e nel periodo di regolazione ci sono acute sensazioni dolorose nell'addome inferiore. Da soli, la selezione è molto scarsa e il loro colore è marrone.
  • Con un'attenta attenzione ai loro corpi, le ragazze possono notare la sensazione di un corpo estraneo, così come una sensazione di spremitura.
  • Con una grande dimensione della formazione vi è una protuberanza nell'addome, che è molto evidente nelle ragazze con basso peso.
  • L'urgenza di urinare sta diventando più frequente, a causa dell'aumentata pressione del tumore sugli organi interni situati nelle immediate vicinanze.
  • Con la crescita del cistoma papillare, si nota l'ascite, caratterizzata dall'accumulo di liquido nella cavità addominale.

Il cistoadenoma ovarico è una malattia molto pericolosa e insidiosa. Pertanto, è fondamentale prestare attenzione ai sintomi che indicano lo sviluppo nel corpo dei processi che minacciano la vita del paziente. È necessaria assistenza medica di emergenza per ipertensione, aumento della frequenza cardiaca, sudorazione eccessiva, forte dolore all'addome inferiore e svenimento.

diagnostica

Se una donna ha uno o più sintomi descritti, allora è assolutamente necessario consultare un ginecologo il prima possibile. Inizialmente, il medico eseguirà necessariamente un esame su una sedia con specchi, oltre a eseguire la palpazione. Questo gli permetterà di determinare la posizione approssimativa del tumore e di stabilire il grado di mobilità.

Vengono inoltre effettuati metodi diagnostici strumentali:

  1. Stati Uniti. Consente di impostare la dimensione e il tipo di cistoadenoma, per determinare se esiste una lesione vicino agli organi interni, crescite, metastasi. Il metodo più informativo dà, se viene eseguito una settimana dopo il completamento delle mestruazioni.
  2. CT o RM. Indicato nei pazienti i cui medici sospettano lo sviluppo di tumori maligni, il che aiuterà a confermare o negare la diagnosi. Grazie a tali metodi diagnostici, è possibile ottenere immagini strato-a-strato di alta qualità e altamente informative dell'organo interessato.
  3. Colonscopia. Viene effettuato in quelle situazioni in cui vi è una probabilità di crescita del tessuto nell'area intestinale, la comparsa di un tumore o metastasi in quest'area.

Il medico deve assicurarsi che la patologia oncologica non stia progredendo. Questo è il motivo per cui ai pazienti viene mostrato di sottoporsi ad esami del sangue per determinare i marcatori CA-125, HE4. La differenziazione viene effettuata con diversi tipi di formazioni tumorali, endometriosi e appendicite, gravidanza ectopica.

trattamento

Immediatamente si dovrebbe dire che non sono attualmente disponibili metodi conservativi per liberarsi della formazione cistica dell'ovaio di questo tipo. I tumori, indipendentemente dall'età del paziente, vengono rimossi esclusivamente dalla chirurgia.

La possibilità di auto-terapia, così come l'implementazione di metodi tradizionali di trattamento è severamente vietata, poiché ciò può portare alla crescita del cistoadenoma e alla sua trasformazione in una formazione maligna.

Considerando tutti i parametri della cisti, le sue dimensioni e il grado di complessità, l'età, le condizioni fisiche e fisiche della donna, il medico curante determinerà quale tipo di intervento chirurgico sarà dato priorità.

laparoscopia

Questo tipo di operazione è possibile solo se il cistoadenoma ha dimensioni minori, cioè non supera il diametro di 4 cm. Non meno importanti fattori nel determinare se un tale intervento può essere eseguito è il livello di un tumore benigno, l'età della donna, il suo desiderio avere figli

Eseguire un intervento chirurgico minimamente invasivo. Fonte: kistayaichnika.ru

L'operazione viene eseguita utilizzando l'anestesia generale. Dopo l'introduzione di questa sostanza, il chirurgo esegue sulla parete addominale anteriore diverse piccole dimensioni, la cui lunghezza non supera i 2 cm, quindi viene introdotto un dispositivo speciale, dotato di videocamera, tubi, caduta di gas e strumenti chirurgici. I medici mirano non solo a rimuovere il cistoadenoma, ma anche a preservare il più possibile la funzione dell'ovaia. Già 4 mesi dopo l'intervento chirurgico, è possibile pianificare una gravidanza.

laparotomia

Questo tipo di chirurgia è più traumatico. Cercano di ricorrere ad esso solo in quelle situazioni in cui è impossibile eseguire una rimozione laparoscopica di un tumore o di una formazione cistica. Per accedere all'area di lavoro, il chirurgo deve effettuare un'incisione molto grande nell'addome.

Le operazioni laparotomiche, nella maggior parte dei casi, vengono eseguite per le donne nel periodo della menopausa, per i cistoadenomi di grandi dimensioni, nell'identificazione dei tumori maligni.

Non solo la neoplasia deve essere rimossa, ma anche l'ovaio con le tube di Falloppio. Tali azioni permettono di evitare l'ulteriore sviluppo di malattie oncologiche degli organi riproduttivi. Se viene rimossa solo una ovaia, può verificarsi una gravidanza.

È importante capire che un tale tumore come il cistoadenoma dell'ovaio, anche se nella maggior parte dei casi è benigno, ma la probabilità che si sviluppi in un processo maligno è molto alta. Questo è il motivo per cui le donne hanno bisogno di sottoporsi costantemente a esami preventivi presso i ginecologi e di curare le malattie associate.