Vaccinazione HPV

Per molto tempo, il papillomavirus umano è stato considerato completamente innocuo. Tuttavia, non molto tempo fa si è scoperto che i ceppi di HPV n. 16 e n. 18 causano il cancro degli organi genitali. Questa scoperta è stata fatta dal medico tedesco Hausen e ha ricevuto il premio Nobel. Al giorno d'oggi protezione affidabile contro i virus mortali - vaccinazione.

Qual è il vaccino contro il papillomavirus umano

I ceppi n. 16 e n. 18 provocano un'infiammazione infettiva degli organi genitali. Alcune patologie sono completamente e completamente guarite, mentre altre provocano la formazione di tumori oncologici. Nelle donne, è il cancro cervicale, negli uomini è il pene e l'ano. I ceppi numero 6 e numero 11 causano papillomi e verruche genitali, che possono anche rinascere in neoplasie maligne. Un programma di immunizzazione è in atto nel nostro paese, durante il quale viene utilizzato un vaccino profilattico contro il papillomavirus umano.

Sono ammessi due tipi di farmaci per le vaccinazioni: Gardasil (Olanda) e Cervarix (Belgio). Con l'introduzione di questi vaccini, vengono prodotti anticorpi che proteggono completamente l'organismo dagli effetti distruttivi dei virus in caso di invasione durante rapporti sessuali non protetti. Per ottenere una protezione immunitaria contro l'HPV, è necessario somministrare la sospensione tre volte.

Questi farmaci possono essere somministrati ai bambini contemporaneamente ai vaccini contro la pertosse, il tetano, la difterite, l'epatite B e la polio. I giovani possono essere iniettati senza interrompere le pillole anticoncezionali. Va tenuto presente che il vaccino HPV non è una protezione contro la gonorrea, la sifilide, la tricomoniasi e altre infezioni, che si infettano anche durante i rapporti sessuali.

A chi viene mostrata la vaccinazione con Papillomavirus

Poiché i giovani sono infetti da HPV più spesso, è consigliabile effettuare la vaccinazione prima dei primi rapporti sessuali, durante l'adolescenza. In molti paesi, solo le ragazze sono vaccinate, perché un farmaco innovativo non può essere economico. Inoltre, in questo caso, la protezione è indirettamente ottenuta da giovani uomini. Secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute della Federazione Russa, è necessaria la vaccinazione contro il papilloma e il cancro del collo dell'utero per ragazze e ragazzi all'età di 12 anni. L'OMS ritiene auspicabile vaccinare i giovani di entrambi i sessi dai 16 ai 23 anni.

L'uso di Gardasil e Cervarix è limitato a 26 anni, dal momento che non ci sono dati scientifici sulla somministrazione di questi farmaci agli anziani. Va tenuto presente che se il virus è già entrato nel corpo, l'effetto della vaccinazione sarà zero. Tuttavia, secondo la ricerca di specialisti domestici, il vaccino, somministrato a pazienti infetti sotto i 35 anni, facilita il trattamento del papillomavirus umano. Quindi i medici sono invitati a fare vaccinazioni e in presenza di HPV.

Com'è la vaccinazione contro il papillomavirus umano

Gardasil e Cervarix sono disponibili in fiale e siringhe. Conservare i vaccini nel frigorifero, evitando il congelamento. Il cervarix viene reintrodotto 1 mese dopo la prima iniezione, la terza dose sei mesi dopo, 3-4 mesi sono accettabili. La seconda inoculazione con Gardasil viene effettuata 1,5-2 mesi dopo la prima iniezione, la terza viene eseguita anche in sei mesi o 3-4 mesi.

La particolarità della vaccinazione contro l'HPV è che sono necessarie tutte e tre le dosi del vaccino. Il farmaco viene introdotto nella spalla o nella coscia e solo per via intramuscolare! L'iniezione sottocutanea è inaccettabile - è uno spreco di vaccino, dal momento che l'immunità da HPV non sarà in grado di formare. Dopo aver ricevuto tre dosi di Gardasil o Cervarix, il corpo è garantito per essere protetto dal virus dopo 1 mese.

Possibili complicazioni e conseguenze dopo la vaccinazione

Le recensioni sui social network, come se questi farmaci portino a seri effetti collaterali, sono infondate. Gardasil e Cervarix - i vaccini inattivati, senza vita, non hanno il DNA del virus, quindi, completamente al sicuro. Non danno complicazioni formidabili. Il vaccino HPV è facilmente tollerabile. Ci può essere un leggero rossore, gonfiore, dolore nel luogo in cui viene somministrato il vaccino per l'HPV. Tuttavia, questi sintomi passano rapidamente da soli, non hanno bisogno di essere trattati.

Occasionalmente, mal di testa, febbre, malessere. È possibile utilizzare un analgesico con effetto antipiretico, ad esempio, Paracetamolo o Nimesulide. Chi soffre di allergie dovrebbe prendere Zirtek o Erius alla vigilia della vaccinazione. È estremamente raro vedere casi isolati di semi-svenimento in ragazzi adolescenti vaccinati che sono da soli. Nelle ragazze, tali attacchi non sono registrati in nessun paese.

Vaccinazione contro l'HPV: quando ea chi deve essere vaccinato

Il papillomavirus umano è un gruppo comune di virus che unisce più di 100 tipi. Alcuni di questi sono sicuri, poiché le infezioni che causano non richiedono cure e vanno via da soli senza conseguenze. Altri, noti anche come virus ad alto rischio, possono provocare condizioni precancerose e portare allo sviluppo del cancro - tumori cervicali, vulvari, vaginali, anali, orali e faringei.

Il virus viene trasmesso dopo l'inizio dell'attività sessuale, il principale metodo di trasmissione è sessuale. Il modo principale per proteggersi dalle infezioni da HPV è la vaccinazione: i vaccini che proteggono dai tipi più comuni di 16 e 18 sono approvati e utilizzati in diversi paesi.

Sul perché la vaccinazione HPV sia importante, quando è necessario essere vaccinati e se le donne debbano essere vaccinate dopo 30 anni, la redazione di Vesti.Meditsina è stata raccontata dal professore del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia della MGMSU Galina Minkina.

La vaccinazione protegge dalle infezioni da HPV e dalle malattie associate a questa infezione. L'esperienza più impressionante con la vaccinazione HPV è stata acquisita in Australia, Finlandia, Danimarca. Lì, la vaccinazione di massa è iniziata nel 2007, appena un anno dopo la registrazione del primo vaccino, che protegge dal papillomavirus umano. Il programma di vaccinazione di massa di adolescenti di 12-13 anni è finanziato in questi paesi a livello statale.

Il vaccino per l'HPV, come ogni altro vaccino profilattico, viene somministrato prima dell'incontro con il virus - gli adolescenti vengono vaccinati dall'HPV prima dell'inizio dell'attività sessuale. Nei paesi in cui viene effettuata la vaccinazione di massa, dopo alcuni anni, quando gli adolescenti vaccinati hanno iniziato a fare sesso, è diventato chiaro che tale vaccinazione è stata davvero efficace: l'incidenza delle verruche genitali e l'incidenza di infezioni causate da tipi di vaccino dell'utero sono diminuiti. E recentemente i primi dati sulla riduzione dell'incidenza dei tumori invasivi nelle donne vaccinate sono stati ricevuti dalla Finlandia. In Russia, la vaccinazione contro l'HPV non è inclusa nel calendario nazionale, ma i programmi di vaccinazione per adolescenti sono condotti in diverse regioni russe. La prima era la regione di Mosca, ma poi l'iniziativa è stata ripresa da altre regioni, ad esempio la regione di Sverdlovsk e l'area autonoma di Khanty-Mansi. In alcune regioni, il programma è durato solo un anno, e in altri, come nella regione di Mosca, funziona ancora oggi.

Affinché un programma di questo tipo possa funzionare e funzionare in modo efficiente, è necessario che medici, donne e genitori di adolescenti vengano formati. I genitori hanno spesso paura di vaccinare le ragazze, credendo che il vaccino possa causare infertilità e non ci sono prove scientifiche di questo fatto.

Vaccinato contro l'HPV è necessario e ragazzi. Attualmente, 86 paesi hanno incluso la vaccinazione contro l'HPV nel loro programma nazionale di immunizzazione, in 16 di essi vaccinano sia ragazze che ragazzi - la Russia non è tra questi.

La vaccinazione è necessaria principalmente per ragazze e ragazzi prima dell'inizio della loro vita sessuale. È ammessa da 9 anni, ma di solito fa 12-13 anni. Inoltre, si raccomanda di mettere radici nelle giovani donne sessualmente attive fino ai 25-26 anni: questo è quello che è successo in Australia, quando, oltre alle ragazze adolescenti, sono state vaccinate le giovani donne. Ha senso instillare e le donne più anziane. È dimostrato che il vaccino non causerà danni e che ogni donna può apportare qualche beneficio.

Il rischio di contrarre l'infezione da HPV rimane durante tutta la vita sessuale di una donna: ogni anno il 5-15% delle donne di mezza età viene infettato da un'infezione causata dal tipo oncogenico di papillomavirus umano. La vaccinazione, già fatta in età adulta, può proteggere una donna dall'essere infetta da quei tipi di virus che non ha ancora incontrato e anche ridurre il rischio di ricorrenti malattie correlate all'HPV. Pertanto, qualsiasi visita di una donna sotto i 45 anni a un ginecologo può essere un motivo per discutere la vaccinazione contro l'HPV.

Oggi, la vaccinazione HPV combinata con lo screening cervicale (screening cervicale regolare) ha il potenziale per controllare completamente l'incidenza del cancro cervicale.

Vaccino HPV

Il papillomavirus umano è molto diffuso tra gli umani. Secondo alcuni rapporti, hanno infettato più della metà della popolazione totale del globo. Il virus ha molti ceppi e varietà, alcuni dei quali causano gravi malattie, come il cancro. È possibile proteggersi con il vaccino HPV. Maggiori informazioni sulla vaccinazione HPV nel nostro prossimo articolo.

Quali malattie sono causate dal papillomavirus umano

I virus del papilloma umano non sono così innocui come potrebbe sembrare a prima vista. Questo tipo di virus può provocare una varietà di infezioni genitali. Nella maggior parte dei casi, le patologie infettive provocate dal papillomavirus umano sono benigne e transitorie. Ma alcune infezioni causate da virus con un alto potenziale oncogenico possono portare allo sviluppo di condizioni precancerose (di fondo) degli organi genitali di uomini e donne.

Quindi, il papillomavirus umano può portare allo sviluppo delle seguenti patologie:

  • cancro cervicale;
  • cancro vaginale;
  • cancro della vulva;
  • cancro del pene;
  • cancro anale;
  • cancro alla testa;
  • cancro al collo;
  • condilomi del perineo e dell'area intorno all'ano;
  • papillomatosi respiratoria ricorrente.

Nei paesi sviluppati, dove le cure mediche specialistiche di alto livello sono regolarmente disponibili per la popolazione generale, è possibile identificare le prime fasi della lesione e prevenire la formazione dell'80% dei casi di cancro. Tuttavia, in assenza di tale sistema, il cancro causato dal virus del papilloma umano porta a un gran numero di morti di uomini e donne in età fertile.

I tipi di papillomavirus umano con alto potenziale oncogenico (la capacità di provocare il cancro) includono HPV 16 e 18. E HPV 6 e 11 nel 90% dei casi causano la formazione di papillomi benigni e condilomi dei genitali di uomini e donne. Dal 2006 in Russia è stato usato un vaccino che può prevenire l'infezione con questi tipi di virus, che consente alle donne di proteggersi dal pericolo di infezione e ridurre significativamente il rischio di sviluppare tumori degli organi genitali.

Come proteggersi dalle malattie correlate all'HPV

Attualmente, due vaccini inattivati ​​per la prevenzione delle infezioni causate da HPV, Gardasil® e Cervarix® sono autorizzati nel mondo e sul territorio della Federazione Russa.

I vaccini HPV contengono le principali proteine ​​del capside L1, che sono assemblate in particelle simili a virus (VLP). Queste particelle non contengono materiale genetico virale e quindi non sono contagiose.

Entrambi i vaccini sono diretti contro i tipi di HPV 16 e 18, che causano almeno il 70% dei casi di cancro cervicale nel mondo. Inoltre, il vaccino "Gardasil" è anche diretto contro i tipi di HPV 6 e 11, che causano una malattia cervicale lieve e la stragrande maggioranza delle verruche genitali.

[*] Nel 40% dei prodotti vaccinati, il farmaco fornisce anche una protezione incrociata contro qualsiasi manifestazione di infezione da HPV causata da altri tipi di HPV oncogenici.

I risultati di studi su larga scala sugli effetti di vaccini HPV, seguita da osservazione a lungo termine hanno mostrato quasi il 100 per cento di protezione contro il cancro del collo dell'utero stati precedenti associati a questi genotipi.

Esperienza con i vaccini HPV

Attualmente, i vaccini HPV sono attivamente utilizzati in molti paesi in tutto il mondo. In un certo numero di paesi stranieri, la vaccinazione contro l'HPV è inclusa nei Programmi nazionali di immunizzazione. Negli Stati Uniti, la vaccinazione viene effettuata tra tutte le ragazze di 11-12 anni, in Francia all'età di 14 anni, in Germania a 12-17 anni, in Austria all'età di 9-17 anni.

L'esperienza mondiale di utilizzo di questi vaccini per diversi anni ha dimostrato la loro sicurezza e l'elevata efficacia profilattica.

Opzioni di vaccino

Attualmente, ci sono due vaccinazioni che proteggono contro l'HPV 16 e 18, che sono noti per causare almeno il 70% dei tumori cervicali. Questi vaccini possono anche fornire una protezione incrociata contro altri tipi meno comuni di HPV che causano il cancro cervicale. Uno di questi vaccini protegge anche contro i tipi di HPV 6 e 11, che causano le verruche anogenitali. Le vaccinazioni del papillomavirus umano contengono le principali proteine ​​del capside L1, che a loro volta sono assemblate in particelle simili a virus (VLP). Queste particelle non contengono materiale genetico virale e quindi non sono contagiose.

Attualmente nella Federazione Russa sono stati registrati 2 vaccini HPV: il vaccino Gardasil e il vaccino Cervarix. I vaccini contengono l'HPV oncogenico e non oncogeno più comune. Lo sviluppo e la registrazione dei vaccini HPV nel nostro paese hanno identificato la possibilità della prevenzione primaria del cancro cervicale.

Principi e obiettivi della vaccinazione

Il cancro cervicale, che causa il papillomavirus umano, è il quarto tumore più comune nelle donne al mondo e rappresenta il 7,5% di tutte le morti femminili per cancro. Attualmente non esistono metodi efficaci e comprovati per il trattamento dell'infezione da HPV, quindi l'unico modo per prevenirlo è la vaccinazione.

Attualmente, i vaccini HPV sono attivamente utilizzati in molti paesi in tutto il mondo. In un certo numero di paesi stranieri, la vaccinazione contro l'HPV è inclusa nei Programmi nazionali di immunizzazione. Negli Stati Uniti, la vaccinazione viene effettuata tra tutte le ragazze di 11-12 anni, in Francia a 11 anni, in Germania a 12-17 anni, in Austria all'età di 9-17 anni. L'esperienza mondiale di utilizzo di questi vaccini per diversi anni ha dimostrato la loro sicurezza e l'elevata efficacia profilattica.

Vaccinazione fatta tre volte L'intervallo tra il primo e il secondo è di due mesi, tra il secondo e il terzo è di quattro mesi. Ma può essere fatto secondo uno schema più denso: il secondo - in un mese e il terzo - due mesi dopo il secondo.

Quando si verifica una gravidanza, la terza dose del vaccino viene trasferita al periodo postpartum. Nel caso in cui tutte e tre le vaccinazioni siano state eseguite per 12 mesi, la vaccinazione ha esito positivo e completo.

Schema di vaccinazione HPV

Il corso di vaccinazione standard prevede tre vaccinazioni:

0 - 2 - 6 mesi

Il primo è il giorno selezionato

2 ° - 2 mesi dopo la prima dose,

3-6 mesi dopo la prima dose.

0 - 1 - 3 mesi

Il primo è il giorno selezionato

2 ° - 1 mese dopo la prima dose,

3/3 mesi dopo la prima dose.

0 - 1 - 6 mesi

Il primo è il giorno selezionato

2 ° - 1 mese dopo la prima dose,

3-6 mesi dopo la prima dose.

Il vaccino viene somministrato per via intramuscolare (come iniezione) alla dose di 0,5 ml per tutte le fasce d'età.

La necessità di rivaccinazione non è stata ancora stabilita.

Efficacia del vaccino

I risultati degli studi clinici suggeriscono che gli attuali due vaccini contro il papillomavirus umano sono sicuri e molto efficaci nel prevenire l'infezione da HPV 16 e 18. Entrambi i vaccini sono più efficaci se si effettua la vaccinazione prima dell'esposizione all'HPV. Pertanto, è preferibile condurre una vaccinazione prima del primo contatto sessuale.

I vaccini non trattano un'infezione da HPV o una malattia correlata all'HPV (come il cancro). In alcuni paesi, è stata introdotta la vaccinazione dei ragazzi, tenendo conto del fatto che può prevenire il cancro genitale sia negli uomini che nelle donne, e uno dei vaccini disponibili impedisce anche lo sviluppo di verruche genitali negli uomini e nelle donne.

La vaccinazione contro l'HPV non sostituisce lo screening per il cancro cervicale. Nei paesi in cui viene messo in atto il vaccino contro il papillomavirus umano, potrebbe anche essere necessario lo sviluppo di programmi di screening. Entro la fine del 2013, il vaccino HPV è stato introdotto in 55 paesi. Dopo un ciclo completo di vaccinazione, gli anticorpi protettivi vengono rilevati in oltre il 99% di quelli vaccinati.

Moduli matematici moderni mostrano che se le ragazze di 12-13 anni raggiungono il ciclo completo di immunizzazione primaria (3 dosi) con il vaccino HPV, è possibile prevedere una riduzione del 63% del rischio di cancro cervicale e neoplasia intraepiteliale cervicale di terzo grado (precancro). %, disturbi citologici nelle coorti di età fino a 30 anni - del 27%.

Vaccinazione contro l'HPV: raccomandazioni per l'uso

La vaccinazione contro il papillomavirus umano viene utilizzata per vaccinare adolescenti e giovani di età inferiore ai 26 anni. Il vaccino con papilloma viene somministrato a ragazze e ragazzi di età compresa tra 9 e 14 anni o a ragazzi e ragazze tra i 18 ei 26 anni. In Russia, si raccomanda di vaccinare contro il papilloma umano in ragazze adolescenti all'età di 12 anni. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene che le seguenti categorie di età siano ottimali per l'introduzione del vaccino contro il papilloma:

È ottimale somministrare vaccini contro il papillomav umano prima dell'inizio dell'attività sessuale, cioè fino a quando il bambino non ha contatto con il virus. Pertanto, la maggior parte dei paesi in Europa e negli Stati Uniti d'America ha deciso di somministrare il vaccino all'età di 10-14 anni. In alcuni casi, i ministeri della salute competenti stanno organizzando programmi di vaccinazione aggiuntivi per le giovani donne sotto i 26 anni che non sono infette dal virus. Gli adolescenti reagiscono al vaccino in termini di prognosi meglio di ragazzi e ragazze adulti. Negli adolescenti, si osserva una risposta immunitaria più pronunciata, che porta alla formazione di una protezione più forte e più efficace contro l'infezione da parte del papillomavirus umano in futuro. Pertanto, è meglio vaccinare una ragazza o un ragazzo di età compresa tra 10 e 13 anni per proteggere la loro salute futura e ridurre il rischio di sviluppare il cancro cervicale o del pene.

Ai ragazzi può essere somministrato un vaccino tetravalente, Gardasil, poiché il test di Cervarix contro il sesso maschile non è stato effettuato. Se vengono somministrati vaccini per il papilloma umano a ragazze o ragazzi che non hanno avuto rapporti sessuali, non sono richiesti ulteriori studi e test. Se una donna o un uomo sta già facendo sesso al momento della vaccinazione, è necessario condurre un'analisi per identificare HPV 6, 11, 16 e 18.

Tuttavia, studi di esperti russi hanno dimostrato che la vaccinazione di donne infette fino all'età di 35 anni accelera la cura del papillomavirus umano. Pertanto, i ginecologi raccomandano la vaccinazione anche quando viene rilevato un papillomavirus umano. Dopo l'introduzione di tutte e tre le dosi di vaccino, la protezione al 100% contro il virus si verifica entro un mese. Dovresti sapere che la vaccinazione contro il papilloma non protegge da altre infezioni a trasmissione sessuale e dalla gravidanza. I vaccini Gardasil e Cervarix sono destinati a essere somministrati a giovani sotto i 26 anni di età. Non c'è esperienza di vaccinazione di persone di età superiore a 26 anni, quindi non ci sono dati sull'efficacia dell'immunità delle persone vaccinate di questa fascia di età.

Dove viene iniettato il vaccino

La vaccinazione contro il papilloma viene somministrata rigorosamente per via intramuscolare. La somministrazione sottocutanea e intradermica dei vaccini porta a un'incoerenza della vaccinazione, che deve essere rifatta, cioè questa dose semplicemente non conta. L'iniezione intramuscolare è necessaria per creare un piccolo deposito del farmaco, dal quale sarà assorbito nel sangue in parti. Tale porzione del farmaco nel sangue fornisce una risposta immunitaria efficace, che produrrà una quantità sufficiente di anticorpi.

Per l'introduzione del farmaco iniettato per via intramuscolare nella coscia o nella spalla. Sono questi luoghi che vengono utilizzati per somministrare il vaccino, perché lo strato muscolare sulla spalla e sulla coscia è ben sviluppato e si avvicina alla pelle. Inoltre, lo strato di grasso sottocutaneo sulla coscia e sulla spalla è poco sviluppato, quindi è relativamente facile effettuare un'iniezione intramuscolare. La somministrazione endovenosa del vaccino porta contemporaneamente all'ingresso dell'intera dose del farmaco nel sangue, il che causa un'eccessiva attivazione del sistema immunitario, a seguito della quale gli antigeni vengono distrutti e non vengono prodotti anticorpi.

Cioè, l'immunità contro il virus del papilloma non si forma. La somministrazione sottocutanea o intradermica del farmaco porta al fatto che viene rilasciata ed entra nel sangue troppo lentamente, in porzioni molto piccole. Questa situazione porta anche alla distruzione di antigeni e gli anticorpi non si formano, cioè il vaccino non è efficace. Inoltre, il farmaco nello strato sottocutaneo può causare lo sviluppo di una foca o protuberanze nel sito di iniezione, che sarà assorbito entro pochi mesi. Non è possibile inserire il vaccino contro il papilloma umano nel gluteo, perché esiste un alto rischio di danni al nervo sciatico o di caduta nello strato di grasso sottocutaneo, che si sviluppa abbastanza bene in questa parte del corpo. L'ingestione dello strato di grasso sottocutaneo porterà alla formazione di un sigillo e ad una scarsa efficacia del vaccino.

Vaccinazione con papilloma e gravidanza

Per ragioni etiche, i vaccini contro il papilloma umano non sono stati testati, pertanto i dati sull'effetto della vaccinazione sul feto non sono disponibili. A causa di questa circostanza, le donne incinte dovrebbero essere vaccinate. Tuttavia, le osservazioni di donne incinte accidentalmente vaccinate non hanno rivelato gli effetti negativi dei vaccini papilloma. I dati si riferiscono esclusivamente al vaccino di Gardasil; informazioni simili sul farmaco Cervarix mancante. Gardasil può essere somministrato alle donne durante il periodo dell'allattamento al seno. I dati sulla sicurezza del vaccino Cervarix durante l'allattamento non sono disponibili, quindi è meglio astenersi dalla vaccinazione con questo farmaco durante l'allattamento al seno di un bambino.

Reazioni post-vaccinazione

La vaccinazione contro il papilloma ha una reattogenicità molto bassa. Ciò significa che è facilmente tollerabile, raramente causa reazioni. Molto spesso, la vaccinazione provoca reazioni lievi al sito di iniezione, che si manifestano con arrossamento, dolore, gonfiore e leggero prurito. Durante gli studi clinici e gli anni passati di osservazione, sono stati segnalati casi isolati di reazioni generali alle vaccinazioni contro papillomi, come febbre, mal di testa, debolezza, malessere ecc.

Le reazioni locali sotto forma di arrossamento, dolore e compattazione possono avere vari gradi di gravità. Questi sintomi non richiedono alcun trattamento speciale e vanno via da soli, senza lasciare alcuna conseguenza.

Alle persone allergiche a qualsiasi cosa dovrebbe essere somministrato un vaccino contro il papilloma umano sullo sfondo della profilassi antistaminica.

È meglio usare droghe Erius, Zyrtec o Telfast, che appartengono alla generazione II e III di antistaminici. Non usare Suprastin o difenidramina, che è una mucosa molto secca, causando disagio e disagio. Nelle persone sensibili, tale secchezza delle membrane mucose può portare alla comparsa di rinite e altri fenomeni catarrali. Tra gli adolescenti vaccinati si osserva un aumento del numero di svenimenti.

Questa condizione è transitoria e la sincope scompare da sola dopo la pubertà. Nonostante questa lieve reazione al vaccino, è necessario monitorare regolarmente gli adolescenti che hanno svenimenti dopo la vaccinazione con papilloma. Non sono state osservate reazioni sotto forma di svenimento in ragazze vaccinate di età compresa tra 16 e 26 anni. Una complicazione della vaccinazione contro il papilloma umano è una grave reazione allergica che si manifesta sotto forma di shock anafilattico, angioedema, orticaria, ecc.

Il rischio di difficoltà di post-vaccinazione

L'attuale sistema di monitoraggio della sicurezza dei vaccini utilizzati negli Stati Uniti (VAERS) non ha registrato complicanze durante l'intero periodo di utilizzo della vaccinazione di Gardasil nel paese (oltre 12 milioni di dosi).

Controindicazioni

L'infezione da uno dei tipi di HPV che compongono i vaccini non è una controindicazione alla vaccinazione; ma dovresti consultare il tuo medico e il ginecologo sulla necessità di tali vaccinazioni. I vaccini HPV sono controindicati per: allergie a qualsiasi componente del vaccino, gravi reazioni allergiche alla precedente somministrazione di questo farmaco, gravidanza. Come con qualsiasi vaccinazione, le controindicazioni temporanee per la vaccinazione sono le malattie acute e le esacerbazioni di malattie croniche. In tali casi, il vaccino HPV è in ritardo fino al recupero.

Dove ottenere una vaccinazione contro il papilloma

Oggi, in Russia, la vaccinazione contro il papilloma umano può essere effettuata in policlinici nel luogo di residenza o di lavoro, in speciali centri di vaccinazione, nei reparti di ginecologia degli ospedali generali o degli ospedali oncologici.

La vaccinazione a domicilio ha una serie di vantaggi, il principale dei quali è la mancanza di contatto con i pazienti che sono presenti nella clinica o in un'altra struttura medica. Molto spesso, quando una persona viene vaccinata, contatta i pazienti dai quali prende un raffreddore o influenza, il che si traduce in spiacevoli conseguenze della vaccinazione. La vaccinazione a casa salverà una persona da tali conseguenze negative.

Prezzo del vaccino

Il costo del vaccino contro il papilloma umano Gardasil varia da 5.500 a 8.500 rubli in varie istituzioni mediche. La preparazione Cervarix costa un po 'meno - da 3.500 a 5.500 rubli in varie istituzioni. I preparati per vaccini sono usati ovunque allo stesso modo, sono acquistati dalle stesse case farmaceutiche, quindi la differenza di costo è dovuta esclusivamente alla politica dei prezzi dell'istituzione medica.

Per la vaccinazione, scegliere un istituto medico in cui siano soddisfatte le condizioni di conservazione dei vaccini, poiché questa è la chiave della loro efficacia e l'assenza di conseguenze negative dall'introduzione di una preparazione immunobiologica di scarsa qualità. Concentrati, prima di tutto, su questo fattore. Prima dell'uso, è necessario consultare uno specialista.

Vaccinazione con papilloma umano

I papillomavirus colpiscono il corpo umano, causando la formazione di escrescenze su diverse parti del corpo, che differiscono per aspetto e tipo di struttura. A seconda del tipo di virus, le escrescenze della pelle possono essere papillomi, verruche genitali, verruche e altri cambiamenti nell'epitelio della pelle. Il sedicesimo tipo di virus è particolarmente pericoloso, e quale è esattamente il suo aumento di rischio per la salute in questo articolo.

Papillomi non solo rovinare l'aspetto di una persona e causare una sensazione di imbarazzo. Il principale pericolo è un'alta probabilità di degenerazione delle cellule epiteliali infette da virus, che porta alla comparsa di cancro.

Opinione dei medici sui metodi più efficaci di trattamento di verruche e papillomi

Il medico principale del Moscow City Hospital No. 62 descrive la sua visione di questo racconto Anatoly Nakhimovich Makhson
Pratica medica: più di 40 anni.

"Ho trattato papillomi e verruche negli esseri umani per molti anni. Te lo dico come medico, i papillomi con HPV e le verruche possono davvero portare a gravi conseguenze se non ti occupi di loro.

Il papillomavirus umano è presente su tutti sul cui corpo ci sono papillomi, talpe, verruche e altre formazioni pigmentate. Secondo stime approssimative, l'80-85% della popolazione mondiale ce l'ha. Da soli, non sono pericolosi. Il problema è che il papilloma normale può diventare melanoma in qualsiasi momento.

Questi sono tumori maligni incurabili che uccidono una persona in pochi mesi e da cui non c'è salvezza.

Sfortunatamente, in Russia e nei paesi della CSI, le corporazioni farmaceutiche vendono farmaci costosi che alleviano solo i sintomi, mettendo quindi le persone su un particolare farmaco. Questo è il motivo per cui in questi paesi una così alta percentuale di tumori e così tante persone soffrono di droghe "non funzionanti".

L'unico farmaco che voglio consigliare, ed è anche ufficialmente raccomandato dall'OMS per il trattamento di papillomi e verruche - Papinol. Questo farmaco è l'unico mezzo che ha un effetto non solo su fattori esterni (cioè rimuove i papillomi), ma agisce anche sul virus stesso. Al momento, il produttore è riuscito non solo a creare uno strumento estremamente efficace, ma anche a renderlo accessibile a tutti. Inoltre, secondo il programma federale, ogni residente della Federazione Russa e della CSI può ottenerlo per 149 rubli ".

Per saperne di più, leggi questo articolo.

Uno dei modi più efficaci per evitare complicanze della papillomatosi è la vaccinazione contro questa malattia.

Vaccinazioni con papilloma

Per la vaccinazione vengono utilizzate due vaccinazioni che proteggono contro l'HPV numero 16 e 18 (tali virus hanno un alto livello di pericolo). È noto che questi tipi di ceppi sono in grado di provocare lo sviluppo del cancro cervicale nel 75% dei casi. Queste vaccinazioni aiutano anche a combattere altre specie che non sono così ben conosciute, ma hanno un potenziale rischio di infettare gli esseri umani.

Uno dei vaccini viene utilizzato per i ceppi HPV 6 e HPV 11 che contribuiscono allo sviluppo delle verruche anogenitali, la degenerazione delle cellule che può portare al cancro del colon.

Su come trattare correttamente tali formazioni nell'ano dice il testo corrispondente.

I vaccini contengono speciali proteine ​​del capside che possono essere convertite in particelle simili a virus (VLP). Non possono essere contagiosi, perché non hanno alcun materiale virale.

Come vaccini per la papillomatosi si usano vaccini:

Entrambi i vaccini sono composti da ceppi oncogeni e non oncogeni di papillomavirus. In risposta alla loro introduzione, il corpo produce anticorpi che proteggono una persona dall'azione di agenti patogeni che sono entrati nel corpo durante il contatto sessuale.

Attenzione! Condurre tempestivamente la vaccinazione contro l'HPV è il mezzo più efficace per prevenire lo sviluppo del cancro cervicale!

L'oncologia degli organi interni del sistema riproduttivo femminile (cancro cervicale) è causata dal ceppo HPV. Questa malattia è uno dei tipi più frequenti di cancro nelle donne di tutto il mondo. Nella maggior parte dei casi, il cancro cervicale è fatale. Nessun altro mezzo efficace per il trattamento e la prevenzione dello sviluppo dell'infezione causata dal papillomavirus non è stato ancora identificato.

La vaccinazione per HPV è considerata l'unico farmaco per ridurre la probabilità di sviluppare oncologia.

Molti paesi stanno vaccinando contro papillomavirus. In alcuni di essi, la vaccinazione è obbligatoria. In Francia, Germania, Austria e Stati Uniti, tutte le ragazze adolescenti sono vaccinate contro l'HPV. Come dimostra l'esperienza di altri paesi, è possibile ottenere un'elevata efficienza dall'uso di tali vaccini per prevenire lo sviluppo dell'oncologia.

La vaccinazione viene somministrata per via intramuscolare nella zona della spalla o della coscia. La vaccinazione viene eseguita tre volte, mantenendo la necessaria interruzione:

  • Tra la prima e la seconda vaccinazione, viene mantenuta una pausa di due mesi.
  • Tra la seconda e la terza dose, l'intervallo è di quattro mesi.

La vaccinazione può essere eseguita con una pausa più piccola:

  • La seconda vaccinazione viene effettuata dopo un mese.
  • Il terzo è fatto due mesi dopo.

Dopo tre di queste vaccinazioni, dopo 30 giorni viene garantita una protezione del corpo contro il patogeno.

Se c'è una gravidanza tra le vaccinazioni, la terza vaccinazione è necessariamente presa dopo il parto. Se tutte e tre le vaccinazioni sono state fatte durante l'anno, possiamo parlare della fase finale della sua attuazione.

Entrambi i farmaci sono efficaci e sicuri per la prevenzione dell'HPV.

È importante! Quindi, poiché molto spesso ceppi pericolosi di HPV 16 e 18 entrano nel corpo durante il sesso, le vaccinazioni devono essere fatte prima del primo contatto sessuale!

La vaccinazione contro l'HPV non cura l'oncologia, serve come misura preventiva per le malattie a trasmissione sessuale e può prevenire lo sviluppo di verruche genitali in luoghi intimi di uomini e donne.

Dove posso trovare un vaccino contro il papilloma? Questa procedura è effettuata in istituzioni mediche dopo consultazione con il dottore. Quale potrebbe essere il rischio di una tale vaccinazione? Non sono state riscontrate complicazioni gravi dopo le vaccinazioni. A volte il gonfiore e il leggero arrossamento si verificano sul sito dell'introduzione del vaccino HPV e possono esserci segni di tenerezza. In rari casi possono verificarsi mal di testa e lieve febbre. Analgesici e farmaci antipiretici (paracetamolo) possono essere somministrati per sbarazzarsi di tali sintomi. Quale vaccino è meglio?

Entrambi i farmaci sono un'eccellente misura preventiva per prevenire lo sviluppo di papillomatosi e cancro. Tuttavia, c'è una netta differenza tra le loro azioni:

  • Cervarix colpisce HPV 16 e 18 e non influenza altri ceppi.
  • Gardasil protegge inoltre contro l'HPV n. 6, 11 di alcuni altri che possono causare crescita a causa di verruche e condilomi genitali. La vaccinazione di Gardasil può essere applicata nelle donne che allattano e nei giovani uomini (protegge contro la comparsa di verruche sul pene, nella zona genitale e nell'ano).

Le vaccinazioni HPV possono causare infertilità? Ad oggi non sono state identificate tali complicanze. Controindicazioni alla vaccinazione possono essere la presenza di gravi reazioni allergiche al vaccino.

Attenzione! Non dovresti vaccinare contro il papillomavirus umano in caso di SARS, influenza, altre infezioni virali e esacerbazione di malattie croniche! La vaccinazione dovrebbe essere fatta solo con il pieno recupero e il miglioramento del benessere!

Stai attento

La presenza di papillomi e verruche sul corpo - il primo segno di un melanoma maligno!

Ci affrettiamo ad avvertirvi, la maggior parte dei farmaci che "trattano" verruche e papillomi - questo è un inganno completo di marketing che truffano il centinaia di percento di droghe la cui efficacia è pari a zero. Non curano la malattia, ma mascherano solo i sintomi.

La mafia farmaceutica guadagna molto denaro ingannando i malati.

Ma cosa fare? Come essere trattati se c'è inganno ovunque? MD Anatoly Makhson ha condotto le sue indagini e ha trovato una via d'uscita da questa situazione. In questo articolo, il Dottore ti ha anche detto come proteggerti al 100% della malattia dal melanoma, per soli 149 rubli!
Leggi l'articolo nel link ufficiale.

Quanti anni può avere la vaccinazione?

Di solito, do vaccini contro il papilloma solo alle ragazze, ma è indicato anche per i ragazzi. In accordo con le raccomandazioni del Ministero della Salute della Federazione Russa, è necessario vaccinare contro i papillomi ed entrambi dall'età di 12 anni. Se un vaccino non è stato introdotto prima di questa età, le vaccinazioni nelle donne e negli uomini maturi possono essere somministrate da 16 a 23 anni.

La vaccinazione può causare alcune reazioni allergiche nei bambini, quindi se vaccinare o meno il bambino - leggi qui.

Entrambi i vaccini sono consentiti fino all'età di 27 anni. Non ci sono dati scientifici sull'introduzione di questi vaccini per le persone anziane.

Attenzione! Se il virus del papilloma umano è già presente nell'organismo, il vaccino per le persone sopra i 27 anni potrebbe non avere alcun effetto!

Tuttavia, ci sono studi che confermano che il vaccino, che è stato ricevuto da donne di età inferiore ai 35 anni, ha contribuito ad alleviare il trattamento del papillomavirus umano già presente nel corpo.

Quale vaccinazione è meglio fare per il papilloma cervicale?

Per la prevenzione del cancro del sistema riproduttivo femminile, è possibile effettuare l'introduzione del vaccino Cervarix. Pertanto, verrà fornita la massima protezione contro lo sviluppo del cancro dell'utero.

L'introduzione del vaccino Gardasil può fornire una più ampia gamma di protezione contro i papillomavirus umani, contribuendo non solo a prevenire lo sviluppo del cancro, ma anche a prevenire la formazione di verruche e verruche genitali in altre parti del sistema riproduttivo.

Se ci sono ancora dubbi sulla fattibilità della vaccinazione HPV, dovresti familiarizzare con gli argomenti presentati dal dottore in questo video:

Vaccinazione HPV

Il papillomavirus umano forma strutture papillomatose sull'epitelio superficiale (pelle), le membrane mucose all'interno del corpo umano. Gli scienziati hanno scoperto molte varietà di HPV. Alcuni di loro sono relativamente sicuri per il corpo umano, altri portano alla formazione di tumori del cancro. Il medico tedesco Hausen ha trovato due genotipi nei tumori (HPV - 18, 16) dopo un'infezione con cui una trasformazione è grande, portando al cancro cervicale.

Sulla base dei risultati dello studio, è stato sviluppato un vaccino, la cui introduzione tempestiva è in grado di proteggere la popolazione dalla diffusione dell'infezione.

Quali malattie provocano l'HPV

Il papillomavirus viene trasmesso durante le interazioni con aree infette della pelle, in modo domestico, con rapporti sessuali promiscui (specialmente durante l'adolescenza). Le donne, gli uomini, indipendentemente dallo status, dalla razza, dall'età, sono a rischio di infezione. Una persona infetta non ha componenti sintomatiche, quindi non è a conoscenza del problema e dell'infezione di chi lo circonda.

Le malattie provocate da ceppi "leali" si manifestano come sigilli benigni sulla superficie dell'epitelio che non causano disagio. Il loro numero può variare, possono essere piatti, sulle gambe.

Con un trattamento profilattico volto a ripristinare l'immunità, normalizzando lo stato neuro-psicologico, la loro scomparsa è osservata entro uno, due anni.

È possibile rimuovere le verruche con crio-o elettrocoagulazione, laser, eseguite dopo la visita consultiva di un medico.

Quando esposto ai tipi 18, 16, il papillomavirus umano sviluppa gradualmente patologie con un aumentato potenziale oncogenico, portando alla degenerazione delle cellule della mucosa del sistema riproduttivo delle donne. Si verificano neoplasie, segnalazione di segni precancerosi. In assenza di attenzione al problema, trattamento tempestivo da 15 a 20 anni, si verifica la trasformazione finale dell'epitelio e il cancro si sviluppa:

  • pene;
  • nell'area genitale;
  • l'ano;
  • cancro del collo dell'utero;
  • cancro alla testa;
  • trasformazione maligna della vagina, vulva;
  • cancro al collo;
  • papillomatosi respiratoria ricorrente.

Le malattie associate con l'ingestione di HPV - 6, 11, contribuiscono alla comparsa di verruche sulle superfici esterne interne dei genitali. Sono caratterizzati come benigni nel 90% dei casi. Hanno color carne, forma irregolare dei contorni. Causa disagio, prurito, dolore, sanguinamento, con sintomi trascurati, contribuiscono allo sviluppo di patologie cervicali. Le manifestazioni sono caratteristiche delle donne e la metà più forte, sono prevenibili con la vaccinazione durante l'adolescenza.

Come proteggere il corpo da HPV

Gli scienziati hanno sviluppato due vaccini composti da proteine ​​del capside L1 che formano particelle simili a virus. Mancano di materiale genetico vivo, quindi i farmaci sono classificati come inattivi. Entrambe le vaccinazioni sono utilizzate per prevenire le malattie di cui sopra.

Considera di più:

Il farmaco "Gardasil" - l'azienda olandese Merk Shap Dohme B.V., stimola la formazione di una barriera al papillomavirus umano della famiglia di tipi Papovaviridea (11, 6, 16, 18).
"Cervarix" - prodotto in Belgio (GlaxoSmithKline), responsabile della formazione di anticorpi ai genotipi - 16, 18.

Gli studi hanno dimostrato che Gardasil nel 40% delle donne fornisce una protezione aggiuntiva contro altri noti genotipi di HPV oncogeni.

La pratica dell'uso di droghe

La vaccinazione contro il papillomavirus umano è approvata in 55 paesi stranieri. È anche autorizzato in Russia, dove dal 2009 puoi essere vaccinato gratuitamente per gli adolescenti nei policlinici comunali di Mosca.

Alcuni paesi lo hanno incluso nel calendario nazionale di immunizzazione, determinando l'età di inizio della vaccinazione sulla base delle caratteristiche tradizionali del paese. Ad esempio, negli Stati Uniti, la vaccinazione è somministrata a ragazze di 11-12 anni, in Germania - 12-17 anni, in Francia - all'età di 14 anni, in Austria - 9-17 anni.

Gli indicatori statistici indicano che la vaccinazione con i farmaci indicati è sicura, profilatticamente efficace. Secondo osservazioni a lungo termine nel 100% dei casi non ci sono trasformazioni cellulari che possono portare al cancro cervicale.

Caratteristiche del vaccino

Per ridurre il numero di malattie formate dall'influenza del papillomavirus umano, vengono rilasciati il ​​tetravalente (vaccino contro 4 genotipi) "Gardasal" e il bivalente "Cervarix". Quando la vaccinazione entra nelle strutture proteiche del corpo che non contengono il DNA del papillomavirus. Proteine ​​e idrossido di alluminio stimolano una risposta immunitaria, portando alla formazione di anticorpi verso i genotipi introdotti.

L'assenza di DNA rende sicuri i preparati, garantisce protezione contro le infezioni da vaccinazione HPV. Ciascuno dei prodotti contiene conservanti, tracce di lievito e antibiotici.

Le sospensioni contenenti papillomavirus umano vengono versate in flaconcini monouso o siringhe da 0,5 ml, equivalenti a una singola dose. I serbatoi sono sterili.

Conservare il vaccino a una temperatura compresa tra 2 e 8 gradi in un luogo asciutto. Il congelamento è vietato, poiché una tale manipolazione porta ad una perdita delle proprietà immunogeniche del farmaco.

L'obiettivo principale della vaccinazione

La sospensione per la prevenzione del papillomavirus umano viene utilizzata per ridurre il rischio di trasformazione dei tessuti e la loro trasformazione in tumori cancerogeni del sistema riproduttivo causati da ceppi infettivi nelle donne e in casi meno rari di uomini. La rilevanza del vaccino è dimostrata dal fatto che non ci sono farmaci in grado di curare completamente l'HPV. Innestare un gruppo di 10-14 anni aiuterà a proteggere la generazione dalla rapida diffusione dell'infezione.

Programma vaccino

La vaccinazione con i farmaci viene effettuata in tre fasi di vaccinazione. L'introduzione dei fondi "Gardasil" effettuata in due modi:

  • standard. Un'iniezione il primo giorno selezionato, poi in due mesi, di nuovo dopo il 4;
  • accelerata. Introduzione della prima porzione, un mese dopo - la seconda, ripetizione - 2 mesi.

La violazione dello schema di vaccinazione è possibile solo durante la gravidanza. Ad esempio, l'iniezione rimanente è riservata al periodo postpartum.

Per il vaccino Cervarix, viene fornita una sequenza diversa: la prima vaccinazione, un mese dopo - il secondo vaccino, dopo 5 mesi - il terzo.

In caso di non conformità con gli intervalli tra vaccinazioni, non è necessario riprendere il corso, è necessario inserire solo le iniezioni mancanti, dato lo schema.

Effetto di vaccinazione

L'effetto della vaccinazione HPV è riconosciuto come il più efficace fino a quando il papillomavirus umano penetra nel sangue. È logico che l'introduzione del vaccino sia prescritta nel periodo che precede l'inizio dell'attività sessuale. Va inteso che la vaccinazione non è una medicina, non può fermare o curare le mutazioni cellulari, malattie causate dall'infezione.

Le vaccinazioni sono adolescenti 9-14 anni, che è associato all'effetto dell'HPV su tutte le persone, indipendentemente dalla gradazione sessuale. Passare il corso (3 vaccinazioni) forma una reazione protettiva nel 99% dei cittadini.

È accettabile combinare la vaccinazione con composti immunobiologici: DTP, poliomielite (inattivata), epatite B. Le iniezioni vengono poste in luoghi diversi con siringhe separate.

La vaccinazione contro l'HPV non cancella lo screening cervicale per il cancro.

I risultati del disegno matematico hanno dimostrato che l'innesto di ragazze di età compresa tra 12 e 13 anni riduce del 63% i cambiamenti epiteliali che promuovono il cancro cervicale, riduce la probabilità di neoplasia cervicale del 51% e del 27% riduce i disturbi citologici nelle donne a 30 anni.

L'efficacia dei vaccini di diverse fasce d'età

Secondo le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità, una soglia ottimale per la vaccinazione contro il virus del papilloma è considerata il limite di età non superiore a 26 anni. Ci sono due opzioni:

Gli Stati Uniti e i paesi europei stanno mettendo il vaccino ai bambini di 10-14 anni, ai russi a 12 anni. Puoi vaccinare donne e anziani, a condizione che non siano infetti da HPV.

Test hanno dimostrato che gli adolescenti hanno una pronunciata risposta alla vaccinazione. 30 giorni dopo la fine del ciclo completo delle iniezioni, il farmaco è protetto al 100% dal papillomavirus umano.

I cittadini che fanno sesso dovrebbero essere sottoposti a screening per la presenza di un virus di genotipi: 6, 11, 18, 16, prima di essere vaccinati. Quando vengono rilevati, la necessità di vaccinazione scompare.

Sito di vaccinazione

Un vaccino contro l'HPV è posto nella coscia, la spalla per via intramuscolare, che fornisce una piccola "riserva" di fondi, il suo graduale assorbimento nel sangue. La penetrazione di lotti nel corpo contribuisce alla produzione sufficiente di anticorpi. Va notato che l'iniezione è facile da fare, poiché lo strato di grasso sottocutaneo nelle aree designate è leggermente sviluppato.

È severamente vietato utilizzare la regione glutea per l'iniezione a causa della possibilità che il farmaco entri nello strato grasso o nel nervo sciatico.

Non esercitarsi in iniezioni endovenose, sottocutanee. Con un rilascio una tantum nel flusso sanguigno, si verifica un'eccessiva attivazione della barriera protettiva che porta alla distruzione degli antigeni. Con il metodo intradermico, i componenti entrano lentamente nel flusso sanguigno, che distrugge anche gli antigeni. Possibile formazione di coni, sigilli, assorbibili fino a 60 giorni.

Vaccinazione durante la gravidanza

Gli esperimenti associati all'uso di vaccinazioni in donne in gravidanza non sono stati effettuati su standard etici. Sono stati registrati dati sulla vaccinazione di donne in gravidanza che non conoscevano la loro situazione. Allo stesso tempo, né la madre né il bambino hanno avuto effetti negativi.

Quando è permesso l'allattamento usare "Gardasil".

Effetti collaterali

La vaccinazione è facilmente tollerata, il rossore, il gonfiore e alcuni dolori che non richiedono trattamento sono registrati. In alcuni casi, registrato:

  • temperatura fino a 38 gradi;
  • la debolezza;
  • mal di testa;
  • perdita di coscienza nel gruppo degli adolescenti.

Alle persone esposte alle allergie vengono somministrati antistaminici prima della vaccinazione per evitare orticaria, reazioni anafilattiche, angioedema.

La probabilità di complicazioni

Il servizio di monitoraggio della sicurezza degli Stati Uniti non ha registrato complicazioni dopo la vaccinazione tetravalente, mentre sono state vendute 12 milioni di dosi. Non sono stati condotti studi vaccinali bivalenti.

restrizioni

La presenza di papillomavirus umano nel sangue di Papovaviridea obbliga il cittadino a sottoporsi a ulteriori test, ma ciò non vieta la vaccinazione. La vaccinazione viene annullata nelle seguenti circostanze:

  • reazione allergica ai componenti del farmaco;
  • forte reattività alla prima dose;
  • la gravidanza.

In caso di malattie infettive e complicate, esacerbazione di condizioni croniche, si raccomanda di posticipare la vaccinazione fino al recupero.

Dove si effettua la vaccinazione

Nella Federazione Russa, la vaccinazione viene effettuata in policlinici distrettuali, reparti ginecologici, luoghi di lavoro e ospedali oncologici. Il farmaco è stato concesso in licenza nel nostro paese, quindi puoi mettere radici nelle strutture mediche a pagamento. Un medico privato può fare un'iniezione a casa, il che riduce il rischio di contatto con i pazienti con raffreddore.

Costo di

La fascia di prezzo medio per "Gardasil" varia tra 5500 e 8500 rubli (dose singola), per "Cervarix" - 3500 - 5500. Prima di acquistare un vaccino, è necessario assicurarsi che sia correttamente conservato.

Indipendentemente dal fatto di vaccinare contro il papillomavirus umano

La vaccinazione contro il papilloma riduce il rischio di crescita. Un tumore benigno (chiamato anche HPV), che appare sulle mucose o sulla pelle. L'educazione è simile al capezzolo, coperto da un guscio denso. Tali vasi possono apparire anche alla nascita. Ma a volte la loro natura è dovuta all'infezione da un'infezione virale. Genitali più spesso colpiti. Il numero di specie ha circa 100 specie. Alcuni passano da soli e alcuni portano il pericolo.

Un po 'di papillomi

I papillomi si formano solitamente in pazienti con un sistema immunitario debole. Una persona con una forte immunità, anche se infettata da questa malattia, quasi non se ne accorge, e passa da sola con un po 'di sintomatologia.

Un'altra cosa sono i pazienti infetti con un'immunità debole. I papillomi vengono rimossi chirurgicamente, ma possono provocare lo sviluppo di malattie. Ad esempio, cancro della cervice, rinofaringe, vulva, ano, cavità orale.

L'infezione si verifica non appena un adolescente inizia una vita sessuale attiva. È a questo punto che il corpo diventa più vulnerabile alle infezioni trasmesse sessualmente. Le statistiche mostrano che ogni anno circa 470.000 pazienti di tutti i paesi del mondo sono esposti a questa malattia. Di questi, l'80% sono paesi del terzo mondo.

Certo, puoi contrarre l'infezione non solo attraverso rapporti sessuali. Di solito, i pazienti con tale diagnosi vengono in clinica con sintomi nell'ano, cavità orale - cioè dove si è verificato il contatto. Ma la trasmissione del virus può avvenire attraverso la solita stretta di mano. Poiché l'infezione si diffonde per contatto. Se gli standard sanitari non vengono osservati nel reparto maternità, il papilloma può penetrare durante il travaglio e essere trasmesso al bambino.

Nonostante il fatto che l'infezione sia un tipo di contatto, un preservativo non sempre salva da tale malattia, perché la malattia viene trasmessa non solo attraverso il contatto sessuale. Qualsiasi contatto con la pelle può causare tumori.

Ma l'infezione non entra nel sangue. Di solito, gli strati profondi dell'epidermide diventano una specie di casa per il virus. E il virus stesso inizia a moltiplicarsi all'interno delle cellule. Luoghi con alta umidità possono essere venditori ambulanti di infezioni. Vale a dire: bagni, saune, spiaggia pubblica, piscine. ie - proprio quei luoghi in cui una persona non ha praticamente vestiti, ed è in un ambiente umido.

Come ha fatto il vaccino contro i papillomi

Il lavoro teorico sulla malattia iniziò nel 1940. Lo scienziato russo L. A. Zilber era in prigione. Lì ha studiato il cancro. Quindi ha avanzato la teoria che i tumori sono innescati da un virus, ma il virus stesso è solo un iniziatore nella formazione delle crescite.

Sulla base della conoscenza di L. A. Zilbert negli anni '80, negli Stati Uniti iniziò la ricerca pratica del problema. Allo stesso tempo, tre istituti di ricerca hanno lavorato contemporaneamente sul vaccino:

  • Centro medico della Georgetown University;
  • Università di Rochester;
  • US National Cancer Institute;
  • University of Queensland (l'unica università che non fosse negli Stati Uniti, ma in Australia).

Nel 2006 sono iniziati i primi test del vaccino HPV. È stato rilasciato con il marchio "MerkKo" ed è stato nominato "Gardasil". Un anno dopo, il vaccino si è diffuso in 80 paesi. Nello stesso anno, un'altra società, Glaxosmithklein, iniziò il proprio sviluppo di un farmaco per l'HPV. E nel 2007, il vaccino era già certificato.

La vaccinazione contro il virus del papilloma previene l'infezione di due tipi di virus (numero 16 e 18). Queste varietà provocano circa il 70% del cancro cervicale in tutti i paesi (inclusi i paesi del terzo mondo).

Chi e come ottenere il vaccino HPV

L'oggetto per lo sviluppo dei tumori sono individui del sesso femminile. Pertanto, la vaccinazione contro il papillomavirus umano è inclusa nei programmi di rafforzamento dell'immunità:

  • negli Stati Uniti, le donne che hanno compiuto da 11 a 12 anni devono essere vaccinate;
  • in Francia, le ragazze vengono vaccinate dall'età di 11 anni;
  • in Germania questa età va dai 12 ai 17 anni;
  • In Austria, la vaccinazione obbligatoria contro l'HPV viene effettuata da 9 a 17 anni.

Nelle istruzioni del farmaco indicato che il vaccino è indicato per le donne da 9 a 25 anni che non hanno ancora avuto l'opportunità di prendere il virus. Anche se avessero avuto un'esperienza sessuale.

La vaccinazione è divisa in tre fasi. Allo stesso tempo, tra il primo e il secondo stadio dovrebbero essere necessari almeno due mesi. E tra il secondo e il terzo stadio - almeno quattro mesi. Se una donna incinta viene vaccinata, l'ultima fase viene posticipata al periodo postpartum (i termini sono discussi con il medico). Ma è meglio vaccinare il tuo corpo dopo la nascita.

Quanto è efficace il vaccino?

Come risultato dei test, è stato rivelato che la vaccinazione con papilloma umano è sicura per gli esseri umani, se adeguatamente vaccinati, con l'osservanza degli standard sanitari. Entrambi i vaccini che impediscono il virus n. 16 e il virus n. 18 producono l'effetto desiderato se si è vaccinati prima che l'oggetto sia stato infettato da un ceppo virale. A questo proposito, è meglio vaccinare l'oggetto prima della prima esperienza sessuale.

Il vaccino è stato progettato per prevenire la malattia. Ma non è in grado di curare la malattia stessa quando il processo di infezione è iniziato.

In alcuni casi, il farmaco può prevenire le verruche genitali maschili. Oltre a questa malattia, il vaccino riduce il rischio di cancro (compreso il carcinoma del pene e del retto). Ma la ricerca non è completamente oggettiva. Ciò è dovuto al fatto che la percentuale di tumori negli uomini è molto inferiore rispetto alle donne. Ma la ricerca non viene condotta a causa del fatto che il denaro investito non si ripaga da solo.

Per gli omosessuali, il rischio di infezione da HPV aumenta significativamente rispetto a quello degli uomini naturali. E quelle coppie omosessuali che praticano ruoli mutevoli sono esposte alle infezioni più probabilmente degli altri partner. Ciò è dovuto al fatto che gli omosessuali hanno rapporti sessuali attraverso l'ano o la cavità orale. Vale a dire, vi è un ambiente favorevole per la riproduzione di papillomi.

Non è possibile sostituire il vaccino HPV con uno schermo. Queste due procedure vengono preferibilmente eseguite, specificando contemporaneamente la sequenza con il medico. Le statistiche mostrano che le persone di sesso femminile che sono state vaccinate hanno sviluppato anticorpi protettivi nel 99% dei casi. E i paesi che praticano questo metodo di prevenzione dei papillomi hanno ridotto il cancro cervicale del 63%.

Effetti collaterali e varie reazioni al vaccino

Come ogni medicina, un vaccino contro il papillomavirus umano ha i suoi effetti collaterali:

  • il dolore può essere osservato nel sito di iniezione per diversi giorni;
  • l'area intorno all'iniezione potrebbe prudere, gonfiarsi e arrossire;
  • in alcuni casi, i pazienti hanno avuto un aumento della temperatura corporea;
  • a volte i pazienti si sentono stanchi dopo l'iniezione.

Questi sintomi sono la reazione generale del sistema immunitario al ceppo virale. Niente di male in questo. Ma poiché tali sintomi non si verificano in tutti i pazienti, è meglio informare il medico dei tuoi disturbi.

Controindicazioni

Non esiste un programma obbligatorio di vaccinazione con papilloma nel nostro paese. Questo viene fatto interamente su base volontaria. Pertanto, prima di essere vaccinato contro il papillomavirus, è necessario consultare un medico.

Ma, in ogni caso, il vaccino è controindicato:

  • per le persone intolleranti a uno dei componenti del farmaco;
  • se il paziente ha una reazione allergica dopo uno dei (primo o secondo) step di vaccinazione;
  • il corso di una malattia acuta (influenza, ARVI, ecc.);
  • esacerbazioni acute durante la malattia cronica.

Il problema con le donne incinte ha diviso i medici in due campi. Alcuni credono che si possa ottenere un vaccino HPV durante la gravidanza, ma solo nelle prime due fasi. E il terzo è riportato al periodo postpartum. Ma altri medici credono che la vaccinazione debba essere fatta prima di concepire un bambino o dopo la sua nascita. E questo è solo se il partner non ha infettato il papilloma del suo partner.

Quando i pazienti sviluppano un decorso acuto della malattia, la vaccinazione viene posticipata fino al completo recupero. In questo caso, si raccomanda al paziente di astenersi dal sesso.

Opinione pubblica "per" e "contro"

Qualsiasi vaccino, a prescindere da quanto sia efficace, "spezza" le persone in diversi campi. Tra loro ci sono quelle persone che vedono l'efficacia della droga. E c'è chi si oppone a questo metodo di prevenzione delle malattie. Ma ci sono quelli che cercano benefici in questo.

Sul territorio dell'ex URSS, in particolare in Russia, il vaccino contro il papillomavirus non è incluso nel corso delle vaccinazioni obbligatorie. Pertanto, tutta la responsabilità viene trasferita alle spalle dei genitori, nei quali il bambino inizierà presto a fare sesso. Ma nei paesi europei e negli Stati Uniti ciò ha causato un vero confronto.

Da un lato, l'American National Cancer Institute ritiene che la vaccinazione della popolazione impedisca alle donne di eseguire procedure sgradevoli come una biopsia, manipolazioni invasive e sbavature PAP. Ritengono che i vaccini HPV abbiano ridotto significativamente la mortalità negli ultimi anni. In Russia, questo è stato menzionato solo dai medici quando la redazione di Rossiyskaya Gazeta ha tenuto una tavola rotonda.

D'altro canto, alcune organizzazioni conservatrici e comunità religiose hanno preso le parti dei genitori. Il precedente era che la condotta obbligatoria di tali vaccinazioni per gli adolescenti priva i genitori dei loro diritti.

Un altro argomento contro la vaccinazione obbligatoria era che gli adolescenti, dopo aver ricevuto protezione da una tale malattia, avrebbero iniziato una prima vita sessuale. Poiché la fragile coscienza è disposta diversamente. Un senso di sicurezza lo porterà a dimenticare di usare un preservativo elementare durante il rapporto. Le compagnie di assicurazione sanitaria si sono anche opposte alla vaccinazione obbligatoria della popolazione. Ma dal loro punto di vista, il costo del farmaco è troppo alto.

Prevenzione e trattamento dei papillomi

La formazione di papillomi suggerisce che il sistema immunitario del corpo sia in uno stato indebolito. Pertanto, per prevenire le ricadute, dovresti mantenere il tuo corpo in uno stato rinforzato:

  • fare sport;
  • utilizzare un ulteriore complesso di vitamine e minerali;
  • fare incursioni nella natura;
  • sviluppare una dieta.

Se sei un amante di carne e cibi grassi, hai solo bisogno di ridurre la quantità di cibo spazzatura. Aggiungi alla dieta di insalate di verdure fresche. In generale, è meglio mangiare un po ', ma spesso.

Se le escrescenze cominciano ad apparire sul corpo, in nessun caso non possono strapparle da sole. Scoppiare vescicole può diffondere l'infezione ad altre aree della pelle. Se la malattia ha appena iniziato a manifestarsi, dovresti immediatamente contattare un dermatologo. Non puoi aspettare che le crescite aumentino di dimensioni e coperte con una crosta ruvida.

Prima di trattare una malattia, è necessario identificare la fonte della malattia. Possono essere non solo le malattie ginecologiche, ma anche varie malattie dell'intestino, del tratto gastrointestinale, problemi di cancro. Questo deve essere fatto in istituzioni mediche specializzate. Pertanto, quando le verruche iniziarono a formarsi sul corpo, il medico osservò per primo i sintomi della malattia. E solo allora prescrive il trattamento.

Per guarire il corpo dalla malattia, è prescritto un trattamento complesso, che include:

  • sbarazzarsi di infezioni virali;
  • potenziare il sistema immunitario;
  • rimozione di tumori.

Le cicatrici vengono rimosse usando i seguenti metodi. Vale a dire:

Questi metodi sono abbastanza efficaci, sterili e non lasciano cicatrici.

Ma ci sono diversi modi per risolvere il problema. Ad esempio, elettrocoagulazione. L'efficacia della tecnica è una completa eliminazione dei papillomi. Dopo l'operazione, non ci sono tracce - la pelle diventa pulita e liscia.

Un altro metodo è l'introduzione di specifici agenti di interferone nel centro infetto stesso, che attivano il lavoro di immunità in quest'area. Questo metodo funziona efficacemente con l'ozono terapia. Il virus si addormenta per 5 - 10 anni e il corpo durante questo periodo produce anticorpi.

conclusione

I papillomi sono un problema molto serio al giorno d'oggi. E questo è dovuto principalmente al fatto che gli adolescenti fanno molto presto sesso. Se un preservativo può salvarci dalle normali malattie trasmesse per via sessuale, nel caso del papillomavirus non sarà di aiuto. Dopo tutto, l'infezione viene trasmessa attraverso qualsiasi area aperta della pelle. Un vaccino può ridurre il rischio di provocare malattie pericolose come il cancro cervicale.

Il farmaco non è incluso nel programma obbligatorio di vaccinazioni, quindi nel nostro paese è fatto esclusivamente su base volontaria. Sebbene negli Stati Uniti e nei paesi dell'Unione Europea, è obbligatorio per le ragazze adolescenti. Ciò provoca alcune proteste da parte di conservatori e comunità religiose.