Prevenzione del cancro al seno

La frequenza del cancro al seno è in aumento. Tuttavia, l'aumento della morbilità supera l'aumento della mortalità. Negli ultimi 2 decenni, la mortalità per cancro al seno è diminuita del 30%. Nonostante il fatto che la dinamica del numero di malattie non sia confortante, prevenzione tempestiva, diagnosi precoce indipendente e clinica, il trattamento progressivo eviterà gravi conseguenze della malattia, inclusa la mastectomia (intervento chirurgico per rimuovere la ghiandola mammaria).

Gruppi a rischio di cancro al seno

La medicina non può dare una risposta univoca alla domanda sul perché in questo caso particolare si sia formato un tumore maligno. Tuttavia, basandosi su dati statistici, è possibile individuare fattori che influenzano lo sviluppo del cancro al seno. Questi sono indicatori sociali, medici, ambientali. Inoltre, la combinazione di diversi fattori di rischio ha un impatto maggiore. Ma questo non significa affatto che se una donna cade in molti o anche tutti i gruppi a rischio, è sicura di ammalarsi.

Il cancro al seno ha continuità nell'ereditarietà. Cioè, se un tumore maligno è stato rilevato nei tuoi parenti diretti prima dei 50 anni, il rischio della malattia aumenta. La probabilità di trasmissione di geni anormali è del 50%. Di conseguenza, maggiore è la relazione, minore è la probabilità di una malattia ereditaria. L'anormalità genetica ereditaria è considerata la causa del cancro al seno nel 9-10% dei casi.

Il gruppo a rischio include le donne dopo 50 anni. Con l'età aumenta il rischio di sviluppare un tumore al seno canceroso. Le probabilità di un tumore maligno aumentano dopo la menopausa. Più del 90% delle donne che hanno il cancro al seno, hanno raggiunto l'età di 50 anni.

Anche a rischio sono donne dalla pelle chiara della razza caucasica. Sono stati condotti studi che rivelano la relazione tra sovrappeso e probabilità di cancro al seno. Particolarmente brusco aumento di peso, con un cambiamento nello stile di vita. L'inizio delle mestruazioni prima dei 12 anni è un fattore che aumenta la probabilità di sviluppare un tumore al seno canceroso. Le donne con una struttura più densa del tessuto mammario, il rischio di malattia è più alto.

Fattori che influenzano il cancro al seno

Per prevenire la malattia, è necessario eliminare o minimizzare l'influenza dei fattori di rischio che portano alla comparsa di cellule tumorali nelle ghiandole mammarie. Questo è particolarmente vero per le donne a rischio.

La nascita di bambini, in particolare all'età di 25 anni, ha un effetto positivo sulla salute della donna. In molti paesi sviluppati, dove la nascita di un bambino è rinviata a favore della costruzione di una carriera, il numero di malattie del cancro al seno è più alto. Ciò è dovuto alla nascita di un minor numero di bambini, alla successiva nascita dei primogeniti, a brevi periodi di allattamento al seno. È dimostrato che l'allattamento al seno, che dura più di un anno, ha un effetto protettivo e riduce significativamente il rischio di oncologia mammaria nella madre.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il 21% di tutte le morti per cancro al seno nel mondo sono interconnesse con il consumo di alcol, sovrappeso e obesità, oltre a un'attività fisica insufficiente. Inoltre, l'aspetto del cancro al seno può essere influenzato dal fumo, dalle lesioni al seno, dalle condizioni ambientali, dal consumo di alimenti contaminati da sostanze cancerogene. L'uso di contraccettivi orali e di terapia ormonale sostitutiva influisce negativamente sul rischio di formazione di un tumore maligno.

Metodi per il rilevamento di tumori maligni delle ghiandole mammarie

Con l'aiuto di misure preventive, è possibile ottenere una riduzione delle probabilità di insorgenza del cancro al seno. Ma impedire lo sviluppo di un tumore maligno con una garanzia del 100% è impossibile, quindi il compito principale della lotta al cancro al seno è la diagnosi precoce della malattia. L'esito del trattamento del cancro dipende dalla fase in cui viene diagnosticata la malattia.

È possibile rilevare tumori maligni nella ghiandola mammaria nelle fasi iniziali conducendo una mammografia (visita medica delle ghiandole mammarie). Esistono diversi metodi di ricerca: ispezione, palpazione, ecografia, radiografia, tomografia computerizzata multispirale, ecc. La scelta del tipo di mammografia viene effettuata in collaborazione con un mammologo o un oncologo. Le mammografie sono raccomandate per tutte le donne del gruppo a rischio, per le donne oltre i 40 anni - ogni 2 anni, dopo 50 anni - ogni anno, ma è meglio discutere l'intervallo con il medico.

Oltre all'esame clinico, negli intervalli tra di essi deve essere effettuato l'autoesame delle ghiandole mammarie. Tale esame comprende un'ispezione di fronte a uno specchio con le braccia abbassate e sollevate, così come la palpazione (palpazione) mentre si trova in posizione eretta. L'autoesame del seno è raccomandato mensilmente, per i primi 5-7 giorni dopo le mestruazioni, quando le ghiandole mammarie si trovano in uno stato rilassato.

Segni di cancro al seno

Quando si esamina il seno, è importante prestare attenzione ai seguenti segni: retrazione o irrigidimento della pelle, retrazione del capezzolo, cambiamento di tonalità o gonfiore delle aree della pelle del seno, cambiamento nella forma o dimensione delle ghiandole mammarie, comparsa di eruzioni cutanee o dermatite da pannolino, progressiva asimmetria. Le paure dovrebbero causare qualsiasi scarico dal capezzolo non correlato all'allattamento o alla gravidanza. La palpazione viene eseguita per identificare i sigilli. L'esame viene effettuato da 2-4 dita dall'area dell'ascella che si muove in una spirale verso il capezzolo. Anche un segnale costante nella zona posteriore tra le scapole può essere un segnale pericoloso.

Se uno qualsiasi dei sintomi elencati viene rilevato, è necessario consultare un medico senza indugio. Non aspettarti che il rossore o la compattazione che hai rilevato si dissolveranno, il tempo è molto costoso! Tutto deve essere fatto per evitare effetti irreversibili. Spesso i sigilli rilevati non sono maligni, ma solo uno specialista può determinarlo.

Nessuno è immune al cancro al seno. Ma colui che tiene traccia del suo stile di vita, dello stato del suo corpo, della sua salute ha grandi possibilità di rimanere una persona sana, per non permettere conseguenze disastrose. Il cancro al seno è una malattia curabile se viene diagnosticato nelle sue fasi iniziali. Il principale custode della salute delle donne è la donna stessa, la tua salute è nelle tue mani!

Prevenzione del cancro al seno

Ogni anno, il cancro al seno (MF) colpisce circa 1 milione di donne e prende la vita di ogni seconda persona che è malata. Nel 90-95% di tutti i casi, la malattia viene curata se viene rilevata in una fase precoce. Ecco perché non c'è bisogno di sopravvalutare l'importanza della prevenzione. Ogni donna dovrebbe monitorare le sue condizioni del seno e sapere come rilevare i primi sintomi dell'oncologia nel tempo.

Prevenzione primaria

La misura preventiva primaria è la rilevazione tempestiva dei primi segni della malattia al fine di prevenire ulteriormente lo sviluppo dell'oncologia ed eliminare la causa.

Prevenzione del cancro al seno:

  • corretta alimentazione;
  • nascita del primo figlio fino a 30 anni;
  • l'allattamento al seno;
  • reggiseno giusto;
  • stile di vita sano;
  • rifiuto di tutte le cattive abitudini;
  • rifiuto di farmaci ormonali durante la menopausa;
  • assunzione di vitamina D;
  • gestione dello stress;
  • ginnastica per rafforzare i muscoli pettorali;
  • combattere con l'eccesso di peso.

Inoltre, l'autodiagnosi tempestiva è la più importante. Una donna ha la capacità di rilevare in modo indipendente le prime manifestazioni di cancro. La palpazione dovrebbe essere ogni mese prima dell'inizio delle mestruazioni.

Regole dettagliate per l'autodiagnosi:

  1. Ispeziona davanti allo specchio la forma del seno, la condizione dei capezzoli e l'aspetto dell'areola.
  2. Sollevare entrambe le mani verso l'alto o esaminare attentamente il petto davanti e su entrambi i lati.
  3. Spremere sopra l'areola con tre dita e movimenti circolari per sentire la presenza di tumori (la palpazione si aggira sull'intera circonferenza del torace).
  4. Pizzica il capezzolo tra il pollice e l'indice. Controlla se appaiono le selezioni.
  5. Nella posizione prona, esegui nuovamente la palpazione su ciascun seno.
  6. Sotto le ascelle, trova i linfonodi con l'indice e il medio.

È necessario eseguire lentamente e attentamente, ascoltando il tuo corpo. Le seguenti modifiche dovrebbero avvisare:

  • scarico del capezzolo (insanguinato o purulento);
  • dolore con la pressione;
  • cambiare la struttura, la forma e il colore dell'areola;
  • cambiare la forma o il colore del seno;
  • avvizzimento e eccessiva secchezza della pelle;
  • linfonodi ingrossati;
  • l'aspetto delle foche nei tessuti della ghiandola.

Eventuali modifiche interne o esterne devono essere segnalate. Non c'è bisogno di posticipare una visita al mammologo. Un trattamento tempestivo porterà i risultati desiderati e salverà vite.

Prevenzione secondaria

In questa fase, la prevenzione consiste nel rilevare manifestazioni oncologiche per rimuovere una neoplasia e prolungare la vita. Il trattamento porterà risultati solo quando la donna rispetta tutte le raccomandazioni del medico e aderisce al trattamento regolare.

La prevenzione secondaria prevede procedure diagnostiche che aiuteranno a rilevare la crescita delle cellule maligne anche prima che compaiano i primi segni di cancro. Oltre al fatto che una donna deve visitare periodicamente un ginecologo, un specialista del seno e un oncologo, saranno richiesti i seguenti metodi diagnostici:

  1. Esame ecografico (ecografia). Questo è un metodo diagnostico comune in grado di rilevare un tumore di soli 3 mm. Questo metodo è raccomandato per quelle donne che assumono regolarmente farmaci contraccettivi ormonali. L'ecografia ha un vantaggio rispetto ad altri metodi diagnostici: il metodo è sicuro anche con un uso ripetuto e può essere somministrato a pazienti di qualsiasi età.
  2. Mammografia. L'esame di screening più efficace delle ghiandole mammarie. La procedura consente ai medici di notare una neoplasia nel tempo nelle prime fasi della sua formazione. Le donne di età superiore a 45 anni sono consigliate di sottoporsi a mammografia una volta all'anno. Se parliamo di ragazze giovani, questo metodo diagnostico viene assegnato solo in situazioni in cui uno specialista stretto ha sospetti di riproduzione di cellule maligne nel seno.

È necessario prestare attenzione al fatto che quelle donne che visitano regolarmente uno specialista e superano in tempo gli esami necessari hanno maggiori possibilità di recupero.

Prevenzione terziaria

Le misure preventive di questo gruppo sono necessarie per il rilevamento tempestivo delle metastasi e delle recidive in quei pazienti che sono già stati trattati. L'oncologo prescrive la diagnosi. La consulenza specialistica può essere ottenuta in un dispensario oncologico specializzato o in una clinica distrettuale.

La prevenzione consiste nei seguenti metodi:

Attenzione! Ai pazienti che sono mai stati trattati per un tumore al seno deve essere richiesto di sottoporsi a controlli regolari con uno specialista (oncologo).

  • primo anno - una volta ogni 4 mesi;
  • secondo anno - una volta in 6 mesi;
  • tempi successivi - ogni anno.

Solo un atteggiamento cosciente per la salute aiuterà a rilevare la diffusione delle metastasi o la crescita del tumore nel tempo. Il corpo invia sempre segnali, quindi rivolgersi tempestivamente a un medico con uno o l'altro reclamo è la decisione corretta di ogni paziente.

Nutrizione e dieta

Il cibo ha un impatto significativo sul rischio di cancro e il cancro al seno non fa eccezione. Gli scienziati hanno da tempo dimostrato il legame tra il consumo di cibi ipercalorici e l'incidenza dei tumori.

Ci sono statistiche che confermano la necessità di una dieta nel ruolo della prevenzione del cancro:

  1. Le donne con peso normale che soffrono di oncologia hanno un tasso di sopravvivenza superiore a 10 anni, piuttosto che pazienti con obesità.
  2. Secondo le statistiche, oltre il 70% dei pazienti con carcinoma mammario è sovrappeso.

Il cancro MF dipende dagli ormoni, la cui sintesi richiede grasso. Pertanto, con l'aumento del grasso corporeo aumenta la sintesi di ormoni. La malattia è più complicata e le possibilità di recupero sono significativamente ridotte.

Inoltre, un eccesso o la mancanza di nutrienti indebolisce il sistema immunitario, che è responsabile della lotta contro eventuali malattie.

Per prevenire l'oncologia o la ricaduta, dovresti controllare il tuo peso. Una corretta alimentazione migliorerà la qualità della vita e ridurrà le probabilità di morbosità. Per coloro che hanno già ricevuto un trattamento, la dieta è una delle misure terapeutiche. Ha lo scopo di rafforzare l'immunità e il benessere.

Fai attenzione! Quei pazienti che hanno subito un ciclo di chemioterapia o radioterapia sono inclini a un rapido aumento di peso. In questo caso, non si dovrebbe superare la quantità di porzioni raccomandate e consumare cibi proibiti.

I principi della dieta sono i seguenti:

  • i piatti dovrebbero essere preparati al momento;
  • limitare l'assunzione di sale, zucchero e spezie;
  • includere alimenti fortificati nella dieta quotidiana;
  • rifiutare o ridurre il consumo di carne affumicata, cibi grassi, fritti e carne rossa;
  • le calorie giornaliere devono essere divise in 5 pasti;
  • bere 1,5-2 litri di acqua al giorno;
  • Il 60% dovrebbe essere fibra, il resto è proteine ​​e grassi.

In inverno, è consigliabile assumere un multivitaminico. Contengono le vitamine e gli oligoelementi necessari.

Cosa non per alimenti dietetici

C'è un certo elenco di alimenti che devono essere significativamente ridotti nella dieta o abbandonati del tutto.

Per la prevenzione delle malattie o delle recidive, è necessario rifiutare tali alimenti:

  • margarina;
  • carni e pesce grassi;
  • fast food;
  • salse;
  • dolci;
  • latticini (latte intero, formaggio fuso);
  • grasso;
  • salsicce;
  • prodotti semilavorati;
  • soda dolce;
  • succhi confezionati;
  • di cacao;
  • caffè e tè forti;
  • alcool.

La dieta proibisce molto e non tutti saranno in grado di attenervisi. È molto difficile abbandonare i tuoi piatti preferiti. Esiste un elenco di prodotti consentiti, ma non in grandi quantità:

  • uova di pollo o di quaglia;
  • funghi;
  • la pasta;
  • patate;
  • ryazhenka a basso contenuto di grassi o kefir;
  • burro;
  • dessert (marshmallow, marmellata, marmellata, miele).

Utilizzare tutto quanto sopra solo quei pazienti che non sono obesi.

Cosa può essere con la dieta

Nella dieta dovrebbero essere gli alimenti che contengono vitamine, minerali e oligoelementi. Questo è un must. È particolarmente importante includere nella dieta quotidiana verdure fresche o al forno, frutta, bacche e succhi freschi.

Set di prodotti utili:

  • carne magra (coniglio, petto di pollo, tacchino);
  • cereali (miglio, riso, grano saraceno, orzo, farina d'avena, orzo);
  • tutti i tipi di frutta;
  • verdure (aneto, coriandolo, lattuga, prezzemolo, spinaci, sedano);
  • verdure (aglio, ravanelli, pomodori, zucchine, cavoli, carote, barbabietole);
  • bacche (uva spina, anguria, lampone, mirtillo, fragola, ribes, mirtillo, rosa canina);
  • noci (mandorle, nocciole, noci);
  • semi di zucca e di girasole;
  • prodotti da forno di farina scura;
  • spezie (menta, cumino, chiodi di garofano, anice, cannella, curcuma, rosmarino);
  • latticini (yogurt naturale, latte senza grassi, kefir, fiocchi di latte);
  • legumi (piselli, fagioli, soia, lenticchie);
  • funghi (champignon freschi);
  • pesce magro e frutti di mare (alghe, cozze, calamari, gamberetti);
  • bevande (tè verde, composta, caffè e tè fragili, un decotto di erbe e rosa selvatica).

Fai attenzione! L'aglio è in grado di distruggere le cellule tumorali, il cavolo bianco riduce il rischio di sviluppare tumori fino al 75%, i funghi inibiscono la produzione di ormoni sessuali femminili e riducono le dimensioni del tumore.

Avendo un elenco così vario di prodotti, sarà facile creare un menù gustoso e soddisfacente per ogni giorno. Come spuntino puoi usare noci, uvetta, semi, piccoli panini con pesce o burro. Il corpo si abitua rapidamente alla corretta alimentazione, dopo di che sarà difficile tornare a piatti grassi e dannosi.

Attività fisica

L'esercizio fisico regolare aiuta a controllare il peso, aumentare l'immunità e contribuire al rilascio di endorfine (l'ormone della gioia). Il movimento è vita. Devi sempre convivere con questo slogan. Anche le passeggiate ordinarie invece di viaggiare in autobus porteranno grandi benefici al corpo. È necessario impegnarsi nello sport, sia per una persona sana per la prevenzione, sia per un paziente sottoposto a trattamento per l'oncologia.

Le occupazioni sono una parte diretta del trattamento del cancro, in quanto contribuiranno a superare gli effetti collaterali causati dalla terapia, in particolare:

  • migliorare l'appetito e normalizzare il sonno;
  • ridurre la depressione, la paura, l'ansia;
  • prevenire la stitichezza;
  • rafforzare i muscoli e le ossa;
  • migliorare l'immunità;
  • ridurrà la stanchezza, aumenterà la resistenza;
  • sostenere la salute del muscolo cardiaco e dei vasi sanguigni.

L'attività dovrebbe essere moderata. In nessun caso non puoi sovraccaricarti. I medici raccomandano che lo sport non venga dato più di 2,5 ore settimanali.

Aiuto. Secondo alcuni studi, gli scienziati dell'Università del North Carolina hanno dimostrato che per ridurre il rischio di sviluppare il cancro al seno, è sufficiente studiare 10-12 ore a settimana. L'attività fisica riduce la probabilità di oncologia del 30-35%.

Per la prevenzione del cancro, è necessario scegliere esercizi aerobici che saturino il corpo con l'ossigeno. Il carico dovrebbe essere avviato da 3 volte a settimana e gradualmente aumentato a 5 volte.

Per le donne sono sport adatti:

  1. In sella a una bicicletta. Per fare questo, puoi guidare una bici normale, andare in palestra e allenarti su una cyclette. Per l'effetto corretto del carico, la velocità di esecuzione dovrebbe essere moderata.
  2. Jogging. Puoi allenarti sul tapis roulant o correre attraverso lo stadio. Sarà sufficiente per eseguire 12-15 minuti (è possibile con fermate periodiche). Correre aumenta sempre la resistenza e migliora la funzione cardiaca.
  3. Nuoto. In estate, puoi andare alle tariffe locali o al fiume, e nella stagione fredda dovrai visitare la piscina. Gli esercizi aiuteranno ad alleviare lo stress, il dolore, migliorare la funzione cardiovascolare e rafforzare il tono muscolare.

Se non puoi andare in palestra o in piscina, puoi sempre trovare un'alternativa a casa. A casa, si consiglia di praticare yoga, fitness. E farlo è molto più interessante per la tua musica preferita.

Il cancro al seno è una malattia pericolosa che può colpire non solo il corpo femminile, ma anche il maschio. Il trattamento spesso porta a risultati positivi, ma per questo è necessario cercare l'aiuto medico in tempo. La prevenzione dell'oncologia è la soluzione migliore per evitare lo sviluppo della malattia o prevenire la possibilità di recidiva.

Prevenzione del cancro al seno

Un tipo comune di oncologia nelle donne è il cancro al seno. La malattia si trova nelle donne sotto i 45 anni, più di 1 milione di persone sono ammalate.

Nel 95% dei casi, il tumore è guarito in una fase iniziale. Pertanto, l'importanza di prevenire le malattie non può essere sopravvalutata. Ogni donna dovrebbe sapere come ridurre il rischio della malattia, quali raccomandazioni seguire dai medici, come monitorare le condizioni del seno.

Seguendo semplici regole, puoi evitare le gravi conseguenze del cancro al seno. La cosa principale è non perdere i segnali iniziali e iniziare il trattamento in tempo. In questo caso, le previsioni per il pieno recupero saranno ottimistiche.

Prevenzione del cancro al seno

Il numero di casi è in costante aumento. Per sconfiggere la malattia insidiosa, è importante non perdere l'inizio, conoscere i fattori di rischio. E la prevenzione del cancro al seno è un'arma nelle tue mani.

Mensile (dopo le mestruazioni), e idealmente dovrebbe essere esaminato il seno:

  • In piedi con le braccia abbassate, ispeziona il torace di fronte allo specchio, prestando attenzione alla forma, alle dimensioni e alle condizioni della pelle e dei capezzoli. I capezzoli non dovrebbero cadere, avere una forma asimmetrica.
  • Metti le mani dietro la schiena o il collo, sforzando i muscoli del torace. Esaminare entrambe le ghiandole mammarie, confrontandole in termini di dimensioni, forma e colore della pelle. I seni non devono essere fortemente asimmetrici e il colore della pelle è naturale, senza imperfezioni.
  • Gettando le mani dietro la testa a turno, palpate entrambi i seni con un movimento circolare alla ricerca di possibili sigilli.
  • Le dita, premendo sulla base del capezzolo, controllare eventuali scariche.
  • In posizione prona, palpare entrambi i seni dai bordi ai capezzoli con un movimento circolare.
  • Senti per le cavità ascellari. Non dovrebbero esserci sigilli o indurimenti.

Nell'80% dei casi, una donna trova un tumore durante l'auto-esame.

Segni di cancro al seno

I cambiamenti nelle ghiandole mammarie, rilevati durante l'autoesame, possono essere un segnale per una visita urgente al mammologo:

  • Gonfiore e sigilli, noduli sospetti.
  • Scarico dei capezzoli inspiegabile, soprattutto verdastro o sanguinante.
  • Pelle arrossata e rugosa.
  • Modifiche nelle dimensioni e nella forma del seno.
  • Linfonodi ingranditi.

Prevenzione primaria del cancro al seno

Per ridurre l'influenza dei fattori che provocano la degenerazione cellulare maligna, i medici raccomandano misure preventive:

  • evitare aborti multipli;
  • mantenere un peso normale, l'obesità aumenta il rischio di cancro al seno del 40%;
  • prima nascita all'età di 30 anni;
  • non mollare l'allattamento al seno;
  • nascita di almeno 2 bambini;
  • rifiuto di cattive abitudini (fumo, alcol);
  • gestione dello stress;
  • selezione di un reggiseno che non traumatizza il petto (senza inserti metallici e ossa);
  • evitare di influenzare il corpo di agenti cancerogeni (sostanze che causano oncologia);
  • esercizio costante per rafforzare i muscoli del petto;
  • evitare l'assunzione di farmaci ormonali durante la menopausa;
  • rafforzare il sistema immunitario per utilizzare la vitamina D, che sopprime la crescita delle cellule tumorali.

Rispetto di una dieta sana. Includere nella dieta frutta, verdura, noci, pesce, olio vegetale (raffinato). È utile usare pane integrale, crusca, riso integrale. Per ricostituire le proteine: uova, carne di tacchino, carne di pollo.

I prodotti contenenti agenti cancerogeni dovrebbero essere evitati: carne rossa, carni affumicate, salsicce, cibi in scatola, fast food. Non abusare di cibi fritti. Per friggere, non è possibile riutilizzare l'olio vegetale, riscaldare fortemente la padella. È più utile stufare o cuocere a vapore. Cipolle uso quotidiano, aglio. Bere più tè verde, tisane, tisane.

Prevenzione del cancro al seno con la dieta


Prodotti che impediscono la formazione di tumori:

Tè verde Bere circa 5 tazze al giorno, contiene antiossidanti.

Mele. L'antocianina nella loro composizione inibisce la riproduzione delle cellule tumorali. Bere 3 al giorno.

Le carote contengono falcarinolo, che protegge dai funghi. Mangiare almeno uno al giorno.

Il cavolo prende il primo posto come prodotto della prevenzione del cancro al seno. Contiene folati, che impedisce la comparsa di cellule tumorali.

Il mirtillo contiene pterostilbene - un antiossidante naturale che distrugge le cellule maligne.

Le cipolle, i flavonoidi presenti in esso distruggono i radicali liberi dannosi per il corpo.

I pomodori contengono licopene, che rallenta la crescita dei tumori, neutralizza i radicali liberi che colpiscono le cellule sane. I pomodori migliori vengono digeriti in forma di scatola. Si consiglia di mangiare un paio di cucchiai di passata di pomodoro al giorno.

Broccoli. Nel vegetale ci sono glucosinolati, che aumentano l'immunità e sono distruttivi per le cellule tumorali. Per settimana utilizzare 3-4 volte, cucinare per una coppia.

Peperoncino Come parte di c'è la capsaicina, che distrugge le cellule maligne senza danneggiare quelle sane.

Crescione. Aumenta il beta carotene e la luteina. Ricezione giornaliera 85 gr.

Cancro al seno - Prevenzione secondaria

Nelle fasi iniziali, la malattia procede senza sintomi. Pertanto, è necessario sottoporsi periodicamente all'esame di un ginecologo, anche se non ci sono lamentele. Donne 35-50 anni - una volta ogni 2 anni, oltre 50 anni - ogni anno, le persone geneticamente predisposte dovrebbero essere esaminate da un oncologo.

la diagnosi

La radiografia del seno (mammografia) consente di rilevare un tumore in una fase precoce. Un'ecografia aiuterà a rilevare un piccolo tumore (a partire da 3 mm). Ultrasuoni condotti il ​​6 ° giorno delle mestruazioni. La cosa principale è non perdere l'inizio del processo di nucleazione del tumore, quindi il trattamento avrà un effetto positivo, senza gravi perdite e conseguenze per il paziente.

motivi

Ci sono molte cause di patologia mammaria. Di questi, i medici distinguono:

  • Eredità. Se l'insorgenza di questa malattia può essere fatta risalire a parenti stretti prima dei 50 anni.
  • Nel 90% dei casi, la malattia viene diagnosticata nelle donne di età superiore ai 50 anni.
  • Un fattore di rischio significativo è il sovrappeso e il suo rapido aumento.
  • Fumo, alcool e sostanze cancerogene (che causano oncologia).
  • Infertilità, parto ritardato, mancanza di allattamento (allattamento al seno).
  • Lesioni al seno di varia origine (contusioni, vestiti scelti in modo errato).

La prevenzione del cancro al seno comporta:

  1. Primaria, finalizzata a prevenire l'insorgenza del cancro: la lotta contro cause e fattori di rischio, esame, alimentazione sana.
  2. Secondaria, diagnosi precoce di un tumore, trattamento tempestivo e adeguato: trattamento delle patologie precancerose della mammella (mastopatia, fibroadenoma, ecc.), Mammografia, controlli regolari presso il ginecologo, ecografia.

Raccomandiamo decotti e tinture come rimedi popolari per la prevenzione del cancro. Raccolta di erbe (salvia, ortica, achillea, assenzio, motherwort, fiori di tiglio, germogli di betulla, cinorrodi, una stringa) versare acqua bollente, insistere in una proporzione di 3 cucchiai. l per litro. Bere un mese per 1/3 di tazza 3 volte al giorno. Nella collezione, è possibile aggiungere l'uva ursina, la corteccia spinosa, l'immortale.

Come coadiuvante per la prevenzione di propoli provata, un'ora prima dei pasti - 5 g, una miscela di propoli e burro, ogni giorno - 1 cucchiaio.

Ricorda: l'obesità aumenta il rischio di cancro al seno, il sovrappeso viola l'equilibrio ormonale del corpo. L'alcol aumenta la produzione di ormoni sessuali femminili, che provoca la comparsa di un tumore.

Evitare agenti cancerogeni nel cibo. L'allattamento al seno per un bambino fino a sei mesi riduce il rischio di patologia mammaria. Contattare un mammologo se esiste un fattore di ereditarietà. Esercizio per rafforzare il corpo.

Prevenzione del cancro al seno

L'esame regolare è il primo passo nella prevenzione del cancro al seno. L'oncologia mammaria viene diagnosticata ogni 8 donne dopo 35 anni. I primi segni dello sviluppo del processo patologico possono essere identificati in modo indipendente, conducendo un autoesame ogni mese e visitando un ginecologo.

Fattori di rischio di cancro al seno

Un piano d'azione per la prevenzione del tumore al seno identifica le categorie di donne che dovrebbero principalmente prestare attenzione ai cambiamenti nel seno:

  • età dopo 35 anni;
  • lesioni e danni al tessuto mammario;
  • storia di neoplasie mammarie benigne;
  • stress quotidiano;
  • menopausa in ritardo;
  • malattie croniche degli organi pelvici;
  • nascita ritardata (dopo 30-35 anni);
  • alimentazione artificiale del bambino.

Fattori di rischio che scatenano il cancro al seno, che possono essere esclusi:

  • al primo parto non rifiutare l'allattamento al seno;
  • trattare qualsiasi malattia nel tempo, non permettere che il processo diventi cronico;
  • Se trovi un sigillo o una deformazione, visita immediatamente uno specialista del seno.

Sintomi e segni di cancro al seno

Quando si esegue l'auto-esame preventivo, è possibile rilevare i cambiamenti che indicano l'inizio dello sviluppo del processo patologico:

  • formazione compattata;
  • cambiando la forma della ghiandola;
  • retrazione del capezzolo;
  • la pelle attorno al capezzolo sembra una buccia di agrumi;
  • leggera scarica dal capezzolo.

Se viene trovato uno dei sintomi, contattare il proprio ginecologo o specialista del seno. Le misure di prevenzione del cancro al seno adottate in tempo aiutano a preservare la salute e la bellezza del seno.

Prevenzione primaria del cancro al seno

L'obiettivo della prevenzione primaria del cancro al seno è prevenire lo sviluppo della malattia. Le misure includono l'uso corretto dei contraccettivi su base ormonale e il rifiuto degli aborti. I pazienti a rischio sono incoraggiati a rivedere il loro stile di vita ed eseguire auto-esami mensili nei giorni 5-7 del ciclo mestruale.

Autoesame e diagnosi precoce del cancro al seno

  • ispezionare la forma, mancanza di asimmetria, cambiamenti nella pelle;
  • sentire il petto per le foche;
  • esaminare l'area dell'ascella e della clavicola per la presenza di linfonodi ingrossati.

La diagnosi precoce del cancro al seno aumenta le possibilità di recupero di un fattore tre.

Prevenzione secondaria del cancro al seno

Lo scopo della prevenzione secondaria è la rilevazione e il trattamento tempestivo di una neoplasia. Il processo di differenziazione avviene con l'aiuto della mammografia, che consente di rilevare i cambiamenti nei tessuti del seno. Il passaggio annuale della procedura dopo 45 anni è un elemento obbligatorio di prevenzione primaria e secondaria del cancro al seno.

Con l'aiuto dell'ecografia del seno, uno specialista può rilevare un piccolo tumore (4-6 mm). Lo studio è previsto per 6-8 giorni dopo l'inizio delle mestruazioni. Secondo le indicazioni, viene eseguita la mastectomia - la procedura è finalizzata alla diagnosi e alla prevenzione del tumore al seno.

Prevenzione terziaria della recidiva del cancro al seno

L'obiettivo della prevenzione terziaria del cancro al seno è quello di eliminare la formazione di focolai secondari di crescita del tumore in pazienti sottoposti a chemioterapia per questa malattia. La prevenzione delle metastasi e la recidiva del cancro al seno viene effettuata utilizzando diversi metodi:

  • mammografia annuale;
  • Esame ecografico delle ghiandole mammarie;
  • test per marker tumorali;
  • puntura diagnostica del tessuto mammario.

In questa fase, i metodi di prevenzione del cancro al seno vengono eseguiti su indicazione di un medico.

Prevenzione del cancro al seno - farmaci

I farmaci per la prevenzione del cancro al seno riducono l'attività di crescita del tumore e prevengono il legame dei recettori con gli estrogeni:

  • Tamoxifene - è un farmaco anti-tumorale e anti-erogenico. È prescritto per la prevenzione terziaria.
  • Il metotrexato è un rimedio con una composizione simile all'acido folico. Possiede azione antitumorale e immunostimolante.
  • Xeloda è un analogo della pirimidina. Ha un effetto antitumorale pronunciato.
  • Exemestane: riduce del 65% la probabilità di sviluppare un tumore al seno.
  • Raloxiven - aiuta a prevenire il cancro al seno in menopausa e rafforza le ossa.

I preparati per la prevenzione del cancro al seno includono l'integratore alimentare Indinol. Un integratore alimentare con uso regolare normalizza la funzione del seno. Il principio attivo è indolo-3-carbinolo, che le piante crocifere ricevono - cavolfiore, ravanello, broccoli, ecc. L'indinolo aiuta a prevenire il cancro al seno regolando il livello dell'ormone. Con l'uso regolare di integratori alimentari allevia il gonfiore e rimuove il sintomo di "ghiandole dell'ingorgo".

Prodotti per la prevenzione del cancro al seno

L'uso di prodotti speciali aiuta a consolidare l'effetto della prevenzione del cancro al seno nelle donne:

  1. Prodotti contenenti beta carotene. Quando si utilizza una vitamina liposolubile, il rischio di sviluppare il cancro è ridotto del 17%. Contenuto in carote, cachi, zucca, pesche. Tariffa giornaliera - 200 gr. verdura cruda
  2. Broccoli (cavolo asparagi) - contiene una grande quantità di sulforafano, che ha un'azione anti-cancro e antibatterica. La quantità consigliata di ammissione - 50 gr. tutti i giorni. Puoi far bollire o scolare.
  3. Cavolo bianco: l'uso regolare riduce il rischio di tumori del 75%. Il prodotto contiene tirosinasi e glucosinolati, che hanno un effetto anti-cancro. In una settimana devi prendere almeno 500 grammi. verdura cruda
  4. Pomodoro - contiene licopene, che è un antiossidante e favorisce la rimozione dei radicali liberi dal corpo. Utilizzare questo prodotto per la prevenzione del cancro al seno può essere in qualsiasi forma, almeno tre volte alla settimana.
  5. Aglio: distrugge le cellule tumorali, purifica il corpo dalle tossine. A scopo preventivo, si consiglia di mangiare gli spicchi d'aglio 2-4 volte a settimana.
  6. I funghi prataioli freschi riducono la dimensione dei tumori del cancro, bloccano la produzione di ormoni sessuali femminili. La ricezione settimanale dovrebbe essere di almeno 200 grammi. Cucinato da qualsiasi tipo.
  7. Frutta del mirtillo - aumenta le forze immunitarie del corpo e rimuove i radicali liberi dal corpo. Hai bisogno di mangiare 200 grammi. due volte a settimana.

Attività fisica

Si raccomanda di scegliere esercizi aerobici per la prevenzione del cancro al seno, che aumentano la resistenza e saturano i tessuti con l'ossigeno. È necessario iniziare l'allenamento da 3 volte a settimana, quindi aumentare a 5 volte. Il tempo di una lezione è di 30-50 minuti. Gli sport adatti per le donne includono:

  1. Fare jogging: l'esercizio fisico aiuta a far fronte all'eccesso di peso, migliora la circolazione sanguigna nel corpo. Gli allenamenti a lungo termine aumentano la resistenza.
  2. Nuoto - esercizi per rafforzare i muscoli del corpo e alleviare il dolore nelle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico. Con prestazioni regolari, ci sono miglioramenti nel lavoro del sistema cardiovascolare.
  3. Ciclismo (o cyclette) - è efficace quando si esegue ad alta velocità. Le lezioni aiutano ad affrontare chili in più e migliorano il tono dei muscoli delle gambe, delle natiche e degli addominali.
  4. Aerobica in acqua: le lezioni sono permesse e durante la gravidanza. L'esercizio fisico aiuta a rilassare i muscoli e alleviare la fatica.

Prevenzione dei rimedi popolari contro il cancro al seno

La prevenzione del cancro al seno da parte dei rimedi popolari consiste nell'assumere rimedi preparati con ingredienti naturali:

  1. Macinare 500 gr. radici di bardana, spremere il succo dalla miscela. Aggiungi 10 cucchiai al liquido. l. miele fresco e tre limoni tritati. Prendi 12 giorni, cucchiaino da dessert prima di coricarsi.
  2. Ramoscelli di ciliegie (5 cucchiai L.) Versare il latte di capra (2 litri). Far bollire a fuoco basso per 6 ore. Filtrare e prendere mezzo bicchiere tre volte al giorno. Il corso preventivo è di 3 mesi con una pausa ogni 4 settimane.
  3. Sciogliere un chilogrammo di burro, aggiungere ad esso propoli purificato e tritato (150 gr.). Far bollire per 5 minuti, mescolando continuamente. Per la prevenzione, prendere 1 cucchiaio da dessert, sciolto in un bicchiere di latte.

Per la prevenzione della recidiva del cancro al seno, sono adatti i metodi di terapia non tradizionali:

  1. Comprimi con l'avena. 200 gr. farina d'avena (o polvere) versare acqua bollente e lasciare per 10 minuti. Avvolgere il composto in garza, attaccarlo al petto e coprire con cellophane. Lascia un impacco per un'ora. Non versare il decotto, ma bere una tazza di tè.
  2. Lozioni con bacche schiacciate di viburno. Nella miscela (200 gr.) Aggiungere olio di mandorle e decotto di corteccia di quercia. Lozioni eseguite con un batuffolo di cotone, prima di coricarsi.

Il ruolo delle infermiere nella prevenzione del cancro al seno

Il 15 ottobre è la Giornata mondiale per la prevenzione del cancro al seno. In questo giorno, le conversazioni preventive e gli esami gratuiti di tutti gli spettatori si svolgono presso le istituzioni mediche. I pazienti ricevono cure palliative e ai loro parenti viene offerto di sottoporsi a corsi di formazione per facilitare la cura del paziente. Alla fine dell'esame, viene emesso un foglio di istruzioni per la prevenzione del cancro al seno, che indica l'algoritmo di auto-esame e i punti di contatto che dovrebbero essere contattati quando vengono rilevati cambiamenti.

Il ruolo di un'infermiera nella prevenzione del cancro al seno è di svolgere lavori sanitari ed educativi. L'ufficiale medico locale una volta alla settimana svolge conversazioni in cui è possibile scoprire:

  • basi della prevenzione;
  • nuovi metodi di terapia;
  • le basi di uno stile di vita sano;
  • Algoritmo di primo soccorso.

Su richiesta dei parenti, un'infermiera aiuta a prendersi cura dei pazienti seri, spiega le fasi di prevenzione delle piaghe da decubito e altre complicanze.

Cancro al seno nelle donne. Prevenzione primaria e secondaria del carcinoma mammario

Il cancro al seno è attualmente al primo posto tra gli altri tumori. Circa 1 milione di donne si ammalano di loro ogni anno, e ogni secondo muore a causa del rilevamento tardivo di un tumore. Ognuno può affrontare un tale problema, motivo per cui la prevenzione del cancro al seno svolge un ruolo importante.

Cause del cancro al seno

Le ghiandole mammarie hanno una struttura difficile. Sono costituiti principalmente da tessuto adiposo e connettivo, nonché da condotti lattici, vasi sanguigni e vasi linfatici.

La funzione principale del seno è quella di produrre latte durante l'allattamento.

Dopo anni di ricerca, gli scienziati hanno concluso che un numero di fattori può provocare il cancro al seno, vale a dire:

  • Lesioni al seno;
  • Nutrizione impropria;
  • sovrappeso;
  • Fumare e bere;
  • Esposizione alle radiazioni;
  • Fattore ereditario;
  • Consegna tardiva;
  • Età.

Altre malattie possono anche influenzare il cancro al seno. Questi includono:

  • Malattie del fegato;
  • Processi infiammatori cronici nelle appendici;
  • Malattie della tiroide;
  • Forte stress

Quali sono i rischi per la salute del cancro al seno?

Il cancro al seno è irto delle seguenti conseguenze:

  • La rimozione chirurgica di un seno colpito da un tumore può portare a traumi psicologici, poiché è completamente impossibile recuperare la parte del seno persa;
  • Se i linfonodi vicini alla ghiandola mammaria sono danneggiati o rimossi, può verificarsi la mobilità degli arti superiori. Ripristinare la mobilità precedente aiuterà esercizi speciali;
  • Dopo i corsi di chemioterapia, a seguito dell'immunità depressa, tali spiacevoli conseguenze si presentano come calvizie, unghie fragili, reti venose sul petto e sulle mani;
  • Separazione delle metastasi negli organi vicini.

Per evitare queste spiacevoli conseguenze, dovresti sottoporti regolarmente a esami profilattici per assicurarti che non ci sia oncologia o per rilevare il cancro nella fase iniziale, se ce n'è uno.

Chi è a rischio?

Secondo le statistiche, il cancro al seno è più comune nelle donne della fascia di età da 40 a 60 anni. I più a rischio sono le donne, nella famiglia di cui erano portatori dei geni BRCA1, BRCA2, TP53, che influenzano lo sviluppo del carcinoma ovarico e mammario.

Il cancro al seno (tumore al seno) è solitamente provocato da diversi fattori contemporaneamente. I medici, esaminando le cause che possono causare lo sviluppo del cancro al seno, hanno sviluppato un piano di misure che possono ridurre il rischio di sviluppare questa malattia. Consideriamo in modo più dettagliato quali misure dovrebbero essere seguite per proteggersi da questa terribile malattia.

15 ottobre - Giornata mondiale per la prevenzione e il controllo del cancro al seno.

Video: Cancro al seno - segni e sintomi

Prevenzione primaria del cancro al seno

L'obiettivo principale della prevenzione primaria del cancro al seno è ridurre al minimo il rischio di malattia attenendosi alle seguenti raccomandazioni:

  1. Corretta alimentazione Una dieta equilibrata svolge un ruolo importante nella prevenzione del cancro al seno. Si raccomanda di escludere dalla dieta fast food, cibi piccanti, salati, grassi e fritti, per aumentare il consumo di frutta, verdura, cibi ricchi di proteine, carboidrati complessi, olii sani, vitamine e minerali. Il consumo del numero richiesto di calorie aiuterà anche a mantenere il peso nello stato normale, poiché l'obesità influisce sullo sviluppo dell'oncologia;
  2. Nascita tempestiva di un bambino L'incidenza del cancro al seno tra le donne che hanno dato alla luce 30 anni è molto più bassa. L'aborto dovrebbe essere evitato e la gravidanza dovrebbe essere pianificata correttamente;
  3. Camminare all'aria aperta, fare esercizio fisico, riposare, rispettare i modelli del sonno;
  4. Smettere di fumare e alcol;
  5. Rifiuto di assumere farmaci ormonali durante la menopausa;
  6. Indossare un comodo reggiseno;
  7. Autoesame. Ogni mese, nella prima settimana dopo il completamento delle mestruazioni, deve essere eseguita la palpazione del seno. Dopo aver esaminato attentamente il petto, è possibile notare eventuali cambiamenti nel tempo (dolore, noduli, cavità) e chiedere aiuto a un mammologo.

Le donne di tutte le fasce d'età, compresi gli adolescenti, dovrebbero essere a conoscenza delle misure di prevenzione primaria del carcinoma mammario di cui sopra. Pertanto, il ruolo di un'infermiera nella prevenzione del cancro al seno è importante. È obbligata a spiegare agli adolescenti che cos'è il cancro al seno e come condurre un autoesame e distribuire certificati sanitari. Le raccomandazioni di cui sopra possono essere utilizzate come promemoria.

Prevenzione del tumore al seno secondario

Sotto prevenzione secondaria si riferisce alla diagnosi di cancro attraverso indagini di vario tipo. La diagnosi precoce di un tumore nel torace aiuta ad aumentare il tasso di sopravvivenza.

I più efficaci sono tali tipi di sondaggi come:

  • Ultrasuoni delle ghiandole del latte: consente di identificare i tumori con una dimensione di 3 mm. Questo metodo di esame è completamente sicuro, indolore e può essere eseguito regolarmente. È prescritto soprattutto per le donne che assumono contraccettivi orali;
  • Mammografia mammaria Questo metodo di esame è il più efficace in quanto consente di rilevare la presenza di tumori maligni nelle prime fasi della progressione della malattia. Questo tipo di diagnosi viene assegnato più spesso a donne di età pari o superiore a 45 anni.

La diagnosi del tumore al seno consente di rilevare la malattia nelle fasi iniziali e ciò a sua volta consente di distruggere il tumore con la chemioterapia, evitando l'intervento chirurgico.

È importante! Le donne che conducono regolarmente gli autoesame, partecipano a un esame del seno e hanno maggiori probabilità di riprendersi.

Prevenzione del cancro della ghiandola lattea con rimedi popolari

La medicina tradizionale aiuta anche a prevenire il cancro al seno. Può essere chiamato prevenzione terziaria del cancro al seno. Lo sviluppo di tumori può essere prevenuto con decotti speciali, tè, tinture. La raccolta di immortelle, ortica, salvia, assenzio, tiglio, achillea, motherwort, germogli di betulla, rosa canina e uva ursina è considerata popolare. Tre cucchiai di erbe aromatiche hanno versato 1 litro di acqua bollente e infuso. Dovresti prendere la tintura tre volte al giorno per una terza tazza. Questo corso profilattico dura un mese, seguito da una pausa di due settimane e poi da un altro ciclo di assunzione di tintura.

Per prevenire lo sviluppo di tumore al seno e farmaci della medicina tradizionale. Uno di questi è Indinol. L'indinolo aiuta a combattere la mastopatia, che può provocare oncologia.

Con la rimozione incompleta del cancro, c'è il rischio di recidiva. Per evitare la recidiva della malattia, è prescritto uno speciale trattamento combinato per il cancro. Non è raccomandato l'uso di metodi non tradizionali di prevenzione delle ricadute.

conclusione

La prevenzione del cancro al seno è un insieme di misure volte a prevenire lo sviluppo di un tumore o rilevarlo in una fase iniziale di sviluppo. Questi includono controlli regolari e uno stile di vita sano. Queste misure dovrebbero essere osservate fin dall'adolescenza, poiché il tumore può manifestarsi nelle donne di qualsiasi fascia di età.

Diagnosi precoce e prevenzione del cancro al seno

Una delle forme più comuni di oncologia è il cancro al seno. Viene diagnosticato in donne di qualsiasi età in tutto il mondo. In una fase iniziale, circa il 95% dei pazienti è guarito. Pertanto, non sottovalutare la necessità di monitorare lo stato del seno. La prevenzione del tumore al seno contribuirà ad evitare gravi conseguenze e ad identificare tempestivamente le violazioni, avviare la terapia.

Cancro e quanto sia pericoloso

La ghiandola mammaria è un organo femminile con una struttura complessa. Il torace è costituito da tessuto connettivo e adiposo, dotti linfatici, vasi sanguigni. Il compito principale di lei di formare il latte nel periodo di alimentazione del bambino. Con la comparsa di una serie di disturbi nel corpo, una donna può sviluppare oncologia. È maligno, che colpisce i lobuli e i dotti del latte e, in alcuni casi, anche il tessuto connettivo ne soffre. Le ragioni per lo sviluppo dell'oncologia sono:

  • Pubertà in tenera età (prima dei 12 anni).
  • Menopausa tardiva (dopo 52 anni).
  • Malattie frequenti degli organi genitali femminili (utero e ovaie).
  • Violazione dei processi naturali nel corpo (rifiuto di allattare al seno, aborti frequenti, vita sessuale irregolare).
  • Accettazione di farmaci a base di ormoni, contraccezione impropria.
  • Patologia del pancreas, della tiroide o delle ghiandole surrenali.
  • Predisposizione ereditaria (se altre donne erano ammalate di questa malattia in famiglia).
  • Stile di vita sbagliato (fumo, abuso di alcool, assunzione di droghe e altro).
  • Obesità o aumento del peso corporeo dopo la menopausa.
  • Depressione frequente, stress, forti emozioni negative.
  • Violazioni di bioritmi naturali (lavoro sul turno di notte).

I fattori di rischio elencati per il cancro al seno sono considerati i più comuni.

I prerequisiti indiretti possono anche servire da intimo stretto, che porta alla comparsa di edema e degenerazione del tessuto in un tumore maligno. È interessante notare che questo tipo di oncologia si trova non solo nelle donne, ma anche negli uomini.

Prevenire l'aspetto della malattia

Il rilevamento tardivo della malattia può portare a complicazioni della malattia e alla comparsa di metastasi. Anche il cancro è pericoloso con le seguenti complicazioni:

  • La comparsa di tumori maligni o formazioni infiammatorie in altri organi.
  • Metastasi negli organi respiratori.
  • Disfunzione epatica
  • Fratture di ossa (a seconda della posizione delle metastasi).
  • Rimozione chirurgica del seno (che porta molti problemi morali alla donna).
  • Lesioni al torace o esposizione alle radiazioni.
  • Rimozione dei linfonodi (con mobilità limitata degli arti).
  • La chemioterapia porta a perdita di capelli, aumento del pattern venoso sugli arti e al torace, unghie fragili e persino la separazione delle unghie.

Pertanto, la prevenzione del cancro al seno è così importante, soprattutto per le donne a rischio. Ciò impedirà il verificarsi della malattia ed eviterà metodi radicali di trattamento.

Misure preventive primarie

Per ridurre l'influenza dei fattori che contribuiscono all'emergenza dell'oncologia, la prevenzione primaria del cancro al seno aiuterà. Il suo obiettivo principale è quello di eliminare tutti gli effetti negativi sul corpo della donna. La base di tali misure è la corretta pianificazione della gravidanza e l'assenza di aborti. Prevenire il verificarsi di malattie aiuterà le seguenti misure:

  • Corretta alimentazione Una dieta opportunamente formulata mira a ridurre la concentrazione nel corpo di tossine e sostanze nocive. Il menu esclude cibi fritti, grassi, fast food, cibi aggiunti con un alto contenuto di minerali e vitamine. A poco a poco, il peso è normalizzato, lo stato di salute migliora in modo significativo.
  • Rifiuto di cattive abitudini. È consigliabile smettere di fumare, assumere bevande alcoliche, più spesso camminare all'aria aperta, andare in un sanatorio, rilassarsi nella foresta. Gli esperti raccomandano anche di abbandonare il lavoro in lavori pericolosi, cambiando l'occupazione in una più fedele alla salute.
  • Regolare autoesame dello sterno. I cambiamenti negativi possono essere visti con la palpazione del torace. È fatto in un movimento circolare, dopo il completamento della prossima mestruazione. Se trovi grumi, aree troppo dolorose, cavità o altri strani fenomeni, dovresti contattare immediatamente un mammologo.
  • La corretta selezione del reggiseno. È importante dare la preferenza a prodotti realizzati con fibre naturali che sono perfette in termini di dimensioni.
  • La nascita di un bambino fino a 30 anni. Si nota che meno donne soffrono di patologia, che ha dato alla luce un bambino nel periodo di 25-29 anni. Dovresti pianificare attentamente la tua gravidanza ed evitare gli aborti.
  • Non rinunciare all'allattamento al seno, poiché più a lungo lo fa una donna, migliore protezione contro lo sviluppo della patologia. Dovrebbe tenere conto delle raccomandazioni degli esperti in questa materia. Il processo stesso è utile non solo per il bambino, ma anche per il più infermieristico.
  • Aumento della vitamina D. Dovrebbe aumentare l'assunzione di vitamina D, rafforza le ossa e migliora il sistema immunitario, quindi le donne con una dieta ricca di vitamina D hanno meno probabilità di sviluppare patologie.

Dovrebbe essere chiaro che la diagnosi precoce del cancro al seno non è un motivo per iniziare l'autotrattamento o usare le prescrizioni della medicina tradizionale. Se viene rilevata una patologia, è necessario consultare immediatamente un medico e seguire tutti gli appuntamenti e le raccomandazioni. In questo caso, un'alta percentuale di recupero o non degenerazione di una lesione benigna in un tumore maligno.

I medici raccomandano che le donne in età fertile facciano più sport, conducano uno stile di vita attivo, evitino situazioni stressanti. Prova a mangiare più mele, carote, cavoli, cipolle, bevi tè verde, rinuncia al caffè e al tè nero, mangia peperoncino e pomodori.

Contengono antiossidanti utili, che sono modi per neutralizzare l'effetto dei radicali liberi nel corpo.

Prevenzione secondaria

La prevenzione secondaria della prevenzione del cancro è un controllo regolare con un medico e il monitoraggio dei cambiamenti nel corpo di una donna. Tali misure consentono di identificare rapidamente la malattia nelle fasi iniziali e prescrivere un trattamento, che fornisce un'alta percentuale di recupero.

Che cosa è una prevenzione secondaria del cancro al seno, un piccolo promemoria ti permetterà di capire meglio:

  1. Esame regolare da parte di uno specialista. Può sembrare un ginecologo all'inizio durante l'esame regolare, quindi consultare un medico.
  2. Passaggio di esami diagnostici regolari. Di solito sono assegnati a donne che soffrono della malattia, è una radiografia, mammografia, ecografia.
  3. Superamento di esami medici annuali e autoesame del seno. L'esame di routine di solito comporta il passaggio di medici come un oncologo, un mammologo, un ginecologo.

L'importanza delle misure preventive secondarie è identificare la malattia nelle fasi iniziali, poiché inizialmente la malattia non si rivela. Nei seni più grandi di 3 taglie, è piuttosto difficile trovare piccoli sigilli e lo scarico dai capezzoli o altri cambiamenti caratteristici compaiono in fasi successive. È consigliabile passare l'ispezione 2 volte all'anno per individuare la patologia nel tempo ed escluderne la conversione in un tumore maligno.

Segni di Oncologia

Una donna dovrebbe esaminare il suo seno ogni mese, facendo movimenti circolari attorno alla base della ghiandola. Questo dovrebbe essere fatto dopo la fine del ciclo. Eventuali cambiamenti nella forma del seno o nella sua struttura dovrebbero allertare. I principali segni dello sviluppo della malattia sono:

  • Nodulo stretto nella struttura del seno.
  • Peeling della pelle e restringimento sui lati del seno.
  • Cambiando la forma dei capezzoli o l'organo stesso.
  • Scarico sanguinante o giallastro dai capezzoli.
  • Dolore quando si preme sul petto.
  • I linfonodi sotto le ascelle sono significativamente aumentati.

Dobbiamo capire che nella maggior parte dei casi la malattia non si manifesta. È l'assenza di sintomi che causa la diagnosi tardiva del cancro.

Pertanto, non si dovrebbe trascurare la visita allo specialista nel piano, così come se si sospetta lo sviluppo della patologia. Già all'esame iniziale, lo specialista determina la presenza della malattia, assegna ulteriori test diagnostici. Il trattamento precoce garantisce un risultato positivo, quindi l'automedicazione è severamente vietata.