Perché la puntura linfonodale?

La puntura del linfonodo è assegnata per la biopsia. In questa procedura, il medico rimuove una piccola quantità di tessuto linfonodale con un metodo di perforazione per esaminarlo al microscopio per rilevare segni di infezione, malattia o cancro.

Caratteristiche della biopsia

I linfonodi fanno parte dell'immunità umana. Ce ne sono molti nel collo, dietro le orecchie, sotto le ascelle, nel petto, nello stomaco e nell'inguine. Linfonodi nelle persone sane (ad es. Nelle regioni cervicali), la palpazione è molto difficile da rilevare. Ma a volte questi nodi nel collo, nelle ascelle e nella zona genitale diventano molto sensibili. Ci sono molte ragioni per il gonfiore dei linfonodi - un'infezione, un taglio, un graffio, una puntura d'insetto, un tatuaggio, una reazione a una droga o un cancro.

Il medico prescrive una biopsia del linfonodo per determinare il motivo per cui sono ingranditi e perché il tumore non ritorni da solo alle dimensioni normali. Inoltre, il medico potrebbe dover controllare le cause dei sintomi, tra cui febbre, sudorazione notturna e perdita di peso. Spesso, viene prescritta una procedura per determinare se qualche forma di cancro si è diffusa nei linfonodi. Inoltre, una biopsia aiuta a determinare lo stadio di oncologia, con il suo aiuto eseguono la rimozione chirurgica del cancro.

Prima di eseguire una biopsia, il paziente deve fornire al medico le seguenti informazioni:

  • Usa droghe e integratori alimentari (vitamine e preparati a base di erbe).
  • Il paziente è allergico a qualsiasi farmaco, compresi gli antidolorifici?
  • Il paziente ha un'allergia al lattice?
  • Il paziente soffre di sanguinamento?
  • Il paziente usa farmaci per fluidificare il sangue?
  • La paziente è incinta?

A volte vengono eseguiti altri test prima della biopsia, ad esempio radiografie o scansioni computerizzate. Se un paziente usa farmaci per fluidificare il sangue, dovrebbe smettere di usarli almeno una settimana prima della puntura. Quando si esegue una biopsia in anestesia locale, non è necessaria una preparazione speciale per la puntura. Se la procedura viene eseguita in anestesia generale, il medico fornisce istruzioni dettagliate su quando interrompere il consumo di alimenti e bevande prima della biopsia, altrimenti può essere annullato.

Se il medico ha permesso al paziente di usare il farmaco il giorno della biopsia, significa che puoi prendere le pillole con un sorso d'acqua. Prima della puntura, un ago viene inserito in una vena per infusione endovenosa, attraverso la quale viene iniettato il farmaco sedativo. Il paziente deve assicurarsi di essere portato a casa quando è ancora sotto l'effetto di sedativi o antidolorifici.

Come eseguire la procedura

Esistono diversi metodi per prelevare un campione per l'esame bioptico:

  • Aspirazione (pompando fuori un pezzo di tessuto) con un ago sottile per un campione bioptico. Per la procedura, il medico inserisce un ago sottile nel linfonodo e pompa una piccola quantità di tessuto linfonodale.
  • Biopsia con ago grosso: il medico inserisce un ago con una punta speciale e rimuove la quantità di tessuto linfonodale, delle dimensioni di un chicco di riso.
  • Biopsia (chirurgica) aperta. Durante questa operazione, il chirurgo esegue una piccola incisione sulla pelle e taglia completamente il linfonodo. Se viene rimosso più di un linfonodo, questa operazione viene chiamata dissezione dei linfonodi. Una biopsia aperta e la dissezione dei linfonodi consentono al medico di prendere molto più materiale di quanto non faccia durante la puntura dell'ago.

Quando viene effettuata una puntura del linfonodo, il paziente può aver bisogno di spogliarsi completamente o parzialmente. Al momento della biopsia, potrebbe aver bisogno di un lenzuolo o una coperta.

L'aspirazione con un ago sottile e spesso sembra approssimativamente la stessa. Un campione può essere prelevato da un sito vicino alla pelle da un ematologo, un radiologo o un chirurgo generale. Il prelievo di tessuto da un nodo situato in profondità nel corpo viene solitamente eseguito da un radiologo utilizzando la tomografia computerizzata o l'ecografia come guida per il corretto inserimento dell'ago nel linfonodo.

Prima della puntura, il medico anestetizza l'area di inserzione dell'ago con anestetici locali. Quando una parte del corpo perde sensibilità, un ago viene inserito attraverso la pelle nel linfonodo, se la procedura viene eseguita con un ago spesso, viene effettuata prima una piccola incisione, in cui viene poi inserito un ago con una punta speciale.

Durante l'aspirazione, il paziente deve osservare la completa immobilità. Dopo che il tessuto è stato raccolto, un campione viene inviato al laboratorio per essere esaminato al microscopio. Dopo l'aspirazione, l'ago viene rimosso. La pressione viene applicata all'area della puntura per arrestare il possibile sanguinamento. Una benda viene applicata sopra. L'aspirazione per biopsia con un ago sottile dura circa 5-15 minuti, uno spesso non supera i 20 minuti.

Biopsia aperta e dissezione linfonodale

Una biopsia del linfonodo aperto viene eseguita dal chirurgo. Se lo scopo della puntura sono i nodi localizzati sotto la pelle, prescrivere l'anestesia locale. La biopsia dei linfonodi localizzati in profondità nel corpo o durante la dissezione dei linfonodi può richiedere un'anestesia generale.

Quando si esegue l'aspirazione o la dissezione dei linfonodi situati in profondità, il paziente viene posto su un tavolo speciale e il corpo occupa una posizione comoda per l'operazione. La pelle nell'area di operazione può essere pulita con un agente speciale. Quindi questa area è coperta con un panno sterile. Viene eseguita una piccola incisione per garantire che il linfonodo o parte di esso possa essere facilmente rimosso dal corpo.

Dopo aver rimosso le parti necessarie o interi linfonodi, vengono applicati dei punti sull'incisione sulla pelle e sulla parte superiore è posta una benda. Dopo l'intervento, il paziente viene inviato al reparto post-operatorio in modo che si svegli completamente. Dopo una biopsia o una dissezione aperta, il paziente può tornare alle normali attività il giorno successivo.

Una biopsia aperta richiede in genere da 30 a 60 minuti. Se i linfonodi vengono dissezionati o il tumore viene rimosso, l'intervento può richiedere più tempo.

Risultato di foratura

Le particelle di tessuto linfonodale rimosse per la biopsia sono esaminate al microscopio per rilevare i segni di infezioni o malattie, incluso il cancro. I risultati di puntura linfonodale sono solitamente disponibili in pochi giorni. I test sulle infezioni possono durare più a lungo.

Quando si esegue uno studio, un campione di tessuto linfatico viene colorato con tinture speciali per rendere le cellule più distinte per l'ispezione.

Se i risultati mostrano che i linfonodi sono normali, allora il linfonodo contiene un numero normale di cellule, la sua struttura e aspetto sono normali e non vi sono segni di infezione. Se mostra che i linfonodi non sono normali, significa che ci sono segni di malattie infettive, come la mononucleosi o la tubercolosi. Possono anche essere presenti cellule tumorali. Il cancro può iniziare nel linfonodo, ad esempio con linfoma di Hodgkins, o diffondersi da altre aree come le metastasi del cancro al seno.

Gli effetti della puntura

Quando si esegue un'aspirazione bioptica con un ago in anestesia locale, il paziente di solito avverte solo una rapida iniezione sul sito di puntura. Inoltre, c'è una pressione nel punto di inserimento dell'ago. Dopo l'aspirazione con un ago sottile o spesso, la sensibilità al dolore può essere aumentata nella zona della puntura per 2-3 giorni. Quando si esegue una biopsia o dissezione aperta, il paziente non deve svegliarsi durante l'intervento. Dopo la procedura, l'area operata può rimanere una perdita di sensibilità a causa dell'anestesia locale. Inoltre, il paziente potrebbe essere ancora alcune ore assonnato dall'anestesia generale.

Entro 1-2 giorni dopo l'anestesia aperta o la dissezione dei linfonodi, è possibile che il paziente si senta stanco. Inoltre, può sentire un mal di gola se durante l'operazione è stata eseguita la ventilazione polmonare artificiale inserendo un tubo nelle vie aeree. Questa condizione è alleviata da zecche e gargarismi con acqua salata.

Quando si esegue una biopsia, ci sono talvolta conseguenze pericolose. Ad esempio, se l'igiene non viene osservata, esiste la possibilità di infezione nell'area di inserimento dell'ago. Quando si verifica questa complicazione, viene eseguita una terapia antibiotica.

È necessario consultare un medico se il paziente dopo l'operazione o l'inserimento di un ago nel linfonodo nota che il dolore nel sito dell'operazione dura più di una settimana, vi è arrossamento, grave gonfiore, sanguinamento o scarico di pus nel sito di puntura. Un allarme se la temperatura corporea aumenta. Il paziente non subisce intorpidimento del tessuto nel sito della biopsia. Questo può accadere se si verificano danni ai nervi durante l'intervento chirurgico o l'inserimento dell'ago.

Tra le complicanze della puntura - l'accumulo di liquidi nel sito di puntura. Questo può verificarsi dopo la rimozione dei linfonodi situati sulla stessa linea sul braccio (linfonodi ascellari). L'accumulo di liquidi può verificarsi immediatamente dopo l'intervento chirurgico o dopo diversi mesi o addirittura anni. Ma nella maggior parte dei pazienti che hanno subito una biopsia dei linfonodi, l'accumulo di liquidi non è stato osservato.

Puntura della consultazione linfonodale

Domande correlate e raccomandate

12 risposte

Settembre 2015: wbc -5,1 Lymph # -1,6 Mid # -0,4 Gran # -3,1 Limph% - 30,5 Mid% - 8,8 Gran% - 60,7 HMG-170 RBC-5.1 HTC-48 MCV-95.9 MCH-33.9 MCHC-354 RDW-CV-13.2 RDW-SD-47 PLT-264 MPV-7.9 PDW-15.7 PCT-0.208 soe 2 e2 n2 s65 l26 m5

Ottobre 2015: wbc -5.3 Lymph # -1.8 Mid # -0.8 Gran # -2.9 Limph% - 34.1 Mid% - 10.5 Gran% - 56.4 HMG-160 RBC-4, 84 HTC-46 MCV-95.1 MCH-33 MCHC-347 RDW-CV-13.1 RDW-SD-45 PLT-227 MPV-8 PDW-15 PCT-0.181 soe 4 e1 n2 s60 l34 m3

Novembre 2015: wbc -5.1 Lymph # -2.4 Mid # -0.4 Gran # -2.3 Limph% - 46.9 Mid% - 7.6 Gran% - 45.5 HMG- 162 RBC- 4, 96 HTC-45.9 MCV-92.7 MCH-32.6 MCHC-352 RDW-CV-13.2 RDW-SD-42.9 PLT-225 MPV-7.4 PDW-15.4 PCT-0.166 soe 2 P1 S58 L33 M3

Dicembre 2015: wbc -3.43 Lymph # -1.28 Gran # -3.1 Limph% - 30.5 Gran% - 60.7 HMG-156 RBC-4.72 HTC-44.9 MCV-95.1 MCH- 33.1 MCHC-347 RDW-CV-12.5 RDW-SD-42.2 PLT-295 MPV-9.8 PDW-11.1 PCT-0.21 Ne # -1.67 Lun # - 0.37 Ne% - 48,7 Mon% - 10.80 SoE 2

Marzo 2016: wbc -6.7 Lymph # -2.9 Limph% - 42.6 HMG- 154 RBC- 4.75 HTC- 45.6 MCV-96 MCH-32.4 MCHC-338 PLT-227 MPV-7.9 PDW-16.9 PCT-0,208 Mon # - 7,2 Mon% - 0,5 Gran # -54 Gran% - 3,3 soe2 e2 s56 l28 m12

Maggio 2016: wbc- 3.6 HGB-160 Er-5.09 Tr-238 soe3 n1 s78 l17 e1 m3

Settembre 2016: wbc -4.2 Lymph # -1.4 Limph% - 27 HMG-150 RBC-4.64 HTC-44.5 MCV-95.9 MCH-32.3 MCHC-327 RDW-CV-11, 2 RDW-SD-44,2 PLT-238 MPV-8,8 PDW-15,8 PCT-0.209 Lun # -0,27 Ne # - 2,7 SO2

Ultrasuoni dei linfonodi: nelle aree sottomascellari su entrambi i lati della forma ipoecogena luvovoide, con una chiara differenziazione dell'ehozon destra 17x6 dimensione giusta sinistra 15x6
nei terzi superiore e medio del collo lungo le superfici inferiore e posteriore dei muscoli squatus, strutturalmente invariati da entrambi i lati si possono trovare con un diametro fino a 12 mm
Nelle aree ascellari, lu strutturalmente invariata con corteccia sottile, ampia area di gate, senza flusso sanguigno, dimensioni fino a 14,5x5,5 mm a destra, 15x8,5 a sinistra, si trovano su entrambi i lati. Conclusione: visualizzazione submandibolare, cervicale e ascellare strutturalmente invariata.
Bene, si fa male dove l'angolo della mascella su entrambi i lati e le ascelle su entrambi i lati, ha scritto sulla puntura.
Cosa puoi dire?

Biopsia di puntura e linfonodo: perché e come prendere, localizzazione, il risultato

Il metodo istologico di ricerca è considerato il principale e più affidabile in un certo numero di malattie. La puntura e la biopsia aiutano a chiarire la natura del processo patologico, la sua attività, il grado di differenziazione del tumore. Sulla base di uno studio del materiale ottenuto mediante puntura, viene fatta una diagnosi e viene prescritto un trattamento.

La biopsia del linfonodo viene eseguita su pazienti di età diverse, più spesso su bambini e giovani a cui non è stata diagnosticata la linfoadenopatia. La procedura non presenta difficoltà tecniche, di solito coinvolge solo l'anestesia locale e la puntura è praticamente indolore.

I linfonodi sono componenti importanti del sistema immunitario umano. Sono gruppi di tessuto linfoide in cui maturano linfociti T e B, si producono cellule plasmatiche che producono proteine ​​protettive (anticorpi), la linfa viene "filtrata", arrivando qui attraverso numerosi vasi linfatici.

La linfa contenente microrganismi ed elementi di particelle estranee innesca una risposta immunitaria nel linfonodo, l'attivazione di sistemi di difesa, la produzione di proteine ​​immunoglobuliniche, la formazione di cellule di memoria. Senza questi meccanismi, il normale funzionamento del sistema immunitario, l'eliminazione dell'infezione e le cellule maligne sono impossibili.

I linfonodi nella maggior parte delle persone riescono a far fronte con successo al loro compito, non aumentando nemmeno e non fornendo alcuna ansia. Alcuni gruppi che sono soggetti ad attacchi attivi e frequenti di componenti estranei possono aumentare e anche leggermente dolere, ma questo, ancora una volta, non influisce sull'attività della vita. Questi linfonodi includono il sottomandibolare, per esempio. Quasi ognuno di noi può sentirli, ma questo di solito non provoca ansia o panico.

layout dei linfonodi

Un'altra cosa è quando i collettori linfatici di diversi gruppi aumentano simultaneamente, quando iniziano a ferire e formare conglomerati di ascellari, inguinali, mesenterici e altri gruppi di nodi senza causa. Se tale linfoadenopatia è accompagnata da febbre, perdita di peso, interruzione del sistema digestivo e altri sintomi, allora questo sintomo dovrebbe essere considerato allarmante in termini di sviluppo del tumore, infezione e patologia del sistema immunitario.

È impossibile determinare con precisione la natura dei cambiamenti nei linfonodi mediante test clinici generali, esami non invasivi, palpazione, quindi una biopsia o una puntura linfonodale, spesso identificata l'una con l'altra, viene in aiuto del diagnostico. Un esame istologico o citologico può essere completato con una serie di test immunologici e istochimici complessi, che consentono di stabilire la causa della patologia nel modo più accurato possibile.

Quali sono le differenze di puntura e biopsia e sono? Questi concetti sono davvero molto simili e possono essere percepiti dai pazienti come equivalenti, tuttavia ci sono piccole sfumature terminologiche. Se parliamo di puntura allo scopo di ottenere cellule per l'esame citologico, il termine biopsia non verrà usato, poiché la biopsia è solitamente intesa come raccolta di una quantità sufficiente di tessuto per l'analisi istologica e lo scopo della puntura è il contenuto liquido con elementi cellulari.

La puntura non è accompagnata da una grossa lesione tessutale, in quanto viene effettuata con un ago sottile, non richiede anestesia, non lascia cicatrici. Una biopsia linfatica comporta l'uso di un bisturi, che è più traumatico, ma, allo stesso tempo, più informativo per il medico. D'altra parte, vi è una tecnica per la biopsia di puntura, quando viene estratta la quantità necessaria di tessuto perforando un organo con un ago spesso, nel qual caso una biopsia può essere definita una puntura.

Nel complesso, il paziente non è così importante come lo chiamerebbe lo studio: una puntura, una biopsia o una biopsia per puntura. Il risultato finale è importante sotto forma di una diagnosi accurata, e nel caso dei linfonodi può spesso essere dato solo da una valutazione morfologica dell'organo, effettuata mediante un metodo citologico o istologico.

Indicazioni e controindicazioni per la puntura del linfonodo

La ragione per la puntura del linfonodo può essere:

  • Malattie infettive;
  • Sospetta crescita tumorale;
  • Linfoadenopatia inspiegata, quando altri metodi non invasivi non hanno aiutato a stabilire la diagnosi corretta;
  • Linfoadenite ricorrente e non curabile;
  • Sarcoidosi.

Come si può vedere, vari cambiamenti nella biopsia del linfonodo portano ad esso, e la procedura stessa è puramente diagnostica. Vi sono frequenti casi di linfoadenite banale, accompagnata da un significativo aumento delle formazioni linfoidi con dolore severo, febbre, aumento dei segni di intossicazione, ma di solito non sono un motivo per la puntura. I chirurghi con linfoadenite purulenta sono limitati al drenaggio, e se può essere evitato, il paziente subisce un ciclo di trattamento farmacologico.

Molto spesso, la linfoadenite, che è di natura focale e associata all'infezione, si verifica nei linfonodi del collo, che raccolgono la linfa dagli organi del cavo orale, del naso e della gola. Questi nodi sono i primi a subire il maggior numero di infezioni, che sono ricche di aria e cibo. Inoltre, i processi infiammatori cronici come carie, sinusiti, tonsilliti sono estremamente comuni, quindi è prematuro essere presi dal panico se il linfonodo sotto la mandibola cresce e fa male sotto la mascella.

puntura del linfonodo del collo

La puntura del linfonodo del collo può essere indicata per escludere un processo maligno. Il ruolo protettivo principale dei fattori avversi esterni è assunto dai sottomodiali sottomandibolari, faringei e altri linfonodi regionali all'orofaringe, e le formazioni cervicali, occipitali, sopraclaveari e linfoidi del sistema linfoide sono meno coinvolte nell'immunità attiva locale e il loro aumento è sempre allarmante.

Il linfonodo sopraclaveare palpabile può indicare una possibile lesione metastatica, i nodi cervicali profondi interagiscono strettamente con il sistema linfatico del torace, raccolgono linfa da mediastino, polmoni e ghiandole mammarie, pertanto le metastasi da questi organi non sono considerate rare.

Una biopsia del linfonodo nel collo può aiutare a distinguere tra un tumore e la tubercolosi, diagnosticare la linfogranulematoz, la silicosi, la sarcoidosi. Nei linfonodi polmonari o nella deposizione di calcificazioni in essi dopo l'infiammazione tubercolare, cambia la direzione della circolazione linfatica, la cui corrente retrograda contribuisce a massicce metastasi ai linfonodi non solo del collo, ma anche del mediastino.

Va notato che nei pazienti con cancro i linfonodi sopraclavicolari possono non essere rilevati come ingrossati, il che non esclude il loro probabile danno, pertanto la puntura diagnostica può essere indicata per le neoplasie polmonari, esofage, dello stomaco e del timo.

puntura linfonodale ascellare

La puntura del linfonodo ascellare viene effettuata con neoplasie maligne del polmone, del seno, degli organi mediastinici. In queste malattie possono anche essere colpiti i collettori linfatici sopra- e sottoclavici, quasi ovali e del gomito.

Il cancro al seno delle aree esterne del corpo molto spesso si metastatizza nei linfonodi ascellari a causa delle peculiarità del drenaggio linfatico, pertanto la diagnosi di metastasi nei cosiddetti nodi "sentinella" che incontrano per la prima volta le cellule maligne è estremamente importante per determinare l'estensione della procedura chirurgica, lo stadio della malattia e la prognosi per il paziente.

La puntura o la biopsia del linfonodo inguinale viene effettuata con una patologia infettiva degli organi genitali (sifilide, tubercolosi, invasione parassitaria), sospetta metastasi del carcinoma della prostata negli uomini, cervice nelle donne, e con linfoadenopatia generalizzata inspiegabile associata a linfoma e infezione da HIV.

Quando pianifica una puntura, il medico non si concentra su una dimensione strettamente definita del nodo, perché con le metastasi non può esserci aumento o dolore. Allo stesso tempo, un'indicazione per una biopsia del linfonodo può essere considerata un aumento di oltre 3 cm negli adulti quando tale linfoadenopatia non è associata a nessuna infezione.

In alcuni casi, una ricerca diagnostica richiede una biopsia di più nodi contemporaneamente - ascellare, supraclavicolare, ecc. La biopsia ripetuta è indicata per i cambiamenti necrotici, la proliferazione pronunciata delle plasmacellule e dei macrofagi nelle zone paracorticali, la sclerosi, che impediscono la diagnosi primaria di patologia.

Le biopsie o le punture sono di solito sottoposte al più grande, modificato e ultimo dei linfonodi ingranditi, e se ce ne sono diverse, si concentrano sul grado di contenuto informativo - supraclavicolare, cervicale, linfonodo sotto il braccio, e solo dopo l'inguinale.

Le controindicazioni alla biopsia del linfonodo sono:

  1. Casi in cui la procedura non modifica la diagnosi e il trattamento;
  2. Deformità e malformazioni congenite del rachide cervicale (controindicata la biopsia del linfonodo cervicale);
  3. Grave violazione della coagulazione del sangue (indipendentemente dal luogo della biopsia prevista);
  4. Lesioni cutanee e purulente cutanee locali

Quando il linfonodo viene perforato per diagnosticare il processo metastatico, per chiarire lo stadio del cancro, c'è un serio rischio che il tumore si diffonda ulteriormente, quindi la procedura non è raccomandata per un uso diffuso in istituzioni mediche non tumorali. Un ostacolo alla biopsia può essere la gravidanza e l'allergia agli anestetici, ma in questi casi i problemi diagnostici vengono risolti individualmente.

Una biopsia del linfonodo mostra la sua composizione cellulare, la presenza di infiammazione, le cellule tumorali di origine metastatica, i segni di un processo tubercolare. Lo studio morfologico consente di escludere o confermare i tumori del tessuto linfoide - linfoma, linfogranulomatosi, linfosarcoma. Quando tumori del tessuto ematopoietico nei linfonodi possono essere rilevati massiccia colonizzazione delle cellule tumorali, indicando che la progressione della patologia.

Preparazione per la puntura dei linfonodi

La preparazione per una puntura linfonodale comprende la consulenza di un terapeuta, di un oncologo, di un ematologo, di condurre un esame del sangue generale, biochimico, esami per le infezioni e la coagulazione del sangue. Per chiarire la localizzazione della lesione può essere effettuata ecografia.

Prima della procedura, il paziente parla con un medico, che è obbligato a parlare della presenza di allergie, precedenti iniezioni di anestetici, le donne indicano la presenza o l'assenza di gravidanza. Il medico deve essere informato di tutti i farmaci assunti costantemente, gli anticoagulanti vengono cancellati non più tardi di una settimana prima della puntura o della biopsia.

Se una biopsia aperta viene eseguita in anestesia generale, la notte prima che il paziente arrivi alla clinica con i risultati degli esami, l'anestesista parla con lui e alla sera il consumo di cibo e acqua è completamente escluso.

Tecnica di puntura dei linfonodi

A seconda della tecnica di campionamento del materiale per l'analisi morfologica, emettere:

  • Biopsia con ago per puntura;
  • Biopsia dell'ago fine;
  • Raccolta tissutale aperta mediante chirurgia.

Una biopsia del linfonodo nel collo viene spesso eseguita in due fasi: prima, una puntura con un ago e poi un'operazione aperta. Una puntura può essere sufficiente, ma se il risultato dell'analisi citologica è incerto, approssimativo, dubbio, allora una biopsia aperta viene mostrata in condizioni di anestesia locale.

Puntura del linfonodo

Una puntura linfonodale di qualsiasi localizzazione viene effettuata nella sala operatoria su una base ambulatoriale o stazionaria, il paziente viene posto sulla sua schiena e un cuscino o un rotolo è posto sotto la parte esaminata del corpo. L'anestesia per una puntura non è mostrata, non tanto a causa del basso dolore della procedura, ma a causa dell'effetto negativo degli anestetici, in particolare della novocaina, sulle cellule. La procedura dura circa 15 minuti.

Durante la puntura, usare una siringa sterile da 20 ml e aghi affilati con un lumen fino a un millimetro e mezzo. È importante che gli strumenti siano asciutti, poiché l'umidità causerà rigonfiamento e distruzione delle cellule puntate. Per la puntura viene scelto un nodo di densità moderata, preferibilmente senza evidenti cambiamenti distruttivi, poiché le masse necrotiche interferiscono con un'adeguata analisi citologica.

La zona di puntura viene trattata con una soluzione antisettica, quindi il linfonodo desiderato viene afferrato con la mano sinistra e l'ago viene inserito in esso. Quando l'ago è caduto nel tessuto modificato, vengono fatti diversi movimenti intensivi di aspirazione del pistone della siringa, mentre si modifica la posizione dell'ago dopo aver aspirato il materiale per ottenere la composizione cellulare da diverse zone del nodo.

Quando viene raccolta la quantità necessaria di tessuto, la siringa viene scollegata e quindi l'ago viene rimosso. Un piccolo sanguinamento dal sito di puntura viene interrotto premendo su di esso con un panno sterile, quindi l'area viene sigillata con un cerotto. La puntura del linfonodo viene eseguita nelle aree sopraclavicolare, sotto la mandibola e nell'inguine.

Il materiale da analizzare viene posto su un vetro pulito e asciutto, distribuendolo uniformemente in uno strato sottile. I preparati citologici risultanti sono essiccati, marcati con cura, e nella direzione dell'analisi citologica, sono indicati i dati del passaporto del paziente e la diagnosi preliminare. I risultati della puntura possono essere ottenuti nei giorni successivi alla procedura, in base al carico di lavoro del laboratorio.

Video: puntura dal lato del collo

Biopsia linfonodale

La biopsia di puntura per il successivo esame istologico del materiale viene eseguita utilizzando un ago spesso e in anestesia locale. La tecnica è simile a quella per la puntura fine dell'ago.

Una serie di strumenti necessari per una biopsia aperta del linfonodo nel collo, nell'ascella o nell'inguine comprende un bisturi, morsetti, materiale di sutura, un coagulatore, ecc. Molto spesso il paziente è posto in posizione supina e un piccolo cuscino è posto sotto le spalle o il bacino. L'operazione richiede meno di un'ora.

Scegliendo il linfonodo nel collo, che sarà sottoposto all'intervento, la testa del paziente viene girata nella direzione opposta. Quando perforano i nodi sotto l'ascella, sollevano e ritraggono il braccio, e quelli inguinali srotolano e raddrizzano la gamba.

biopsia del linfonodo inguinale

Il linfonodo da biopsia viene fissato con le dita, un'incisione cutanea lunga fino a 6 cm, il grasso sottocutaneo viene sezionato, i fasci muscolari, i vasi e i grandi tronchi nervosi vengono rimossi. Con una biopsia del linfonodo cervicale, l'incisione percorre la clavicola e 2 cm sopra di essa, ed è molto importante non danneggiare la vena giugulare esterna.

Prima di rimuovere uno o più linfonodi durante una biopsia, i vasi sanguigni e i vasi linfatici devono essere ligati per eliminare il rischio di diffusione del tumore e flusso linfatico nel periodo postoperatorio. Dopo aver rimosso i nodi, il chirurgo si assicura che non ci sia sanguinamento e sutura la ferita. Una biopsia del linfonodo cervicale, inguinale, formazioni sottomandibolari può essere lasciata drenaggio di gomma nella ferita, che dopo 1-2 giorni sarà rimosso. Le suture cutanee vengono rimosse dopo 5-7 giorni.

Per aumentare il valore diagnostico di uno studio morfologico, una puntura linfonodale viene eseguita sotto controllo ecografico, mentre si cercano nodi senza massicci cambiamenti necrotici che contengono cavità fluide e focolai omogenei di un possibile tumore.

Il paziente può ricevere i risultati di una biopsia del linfonodo non prima di una settimana, o anche di più, dopo l'operazione. Ciò è dovuto alla necessità di elaborare a lungo termine il materiale per ottenere una preparazione microscopica. In alcuni casi, sono necessarie ulteriori colorazioni, ricerca immunoistochimica sui marcatori tumorali, che prolunga ulteriormente il tempo di attesa per la diagnosi.

Implicazioni e significato della puntura dei linfonodi e della biopsia

La puntura con un ago sottile è considerata una procedura sicura, che raramente dà complicazioni. Una biopsia può essere pericolosa con alcune conseguenze, perché si tratta di un'operazione che è accompagnata da incisioni di tessuto, tuttavia, la loro frequenza è bassa, quindi non c'è bisogno di avere paura della puntura e della biopsia.

Gravi complicazioni possono essere causate da manipolazioni affrettate e ruvide nella ferita. Quindi, la biopsia del linfonodo nel collo può danneggiare il nervo frenico, il dotto linfatico toracico, le grandi vene, il volantino pleurico. Il danno alla vena succlavia è irto di emorragia massiva ed embolia gassosa. Se si violano le regole di asepsi, sono possibili l'infiammazione locale e il processo purulento, che è soggetto a trattamenti conservativi o chirurgici.

Le conseguenze della puntura dei linfonodi dipendono dalla precisione del chirurgo e dall'aderenza alla tecnica di manipolazione, dalle condizioni generali del paziente e dalle indicazioni ben definite. Il rischio di diffondere un tumore con una comprovata lesione metastatica rende spesso necessario abbandonare lo studio mediante puntura con ago sottile, ma allo stesso tempo può essere eseguita una biopsia con rimozione completa dei collettori linfatici.

Se la puntura o tagliare la pelle arrossata, apparso gonfiore, ematomi, dolore, aumento della temperatura corporea, e il contenuto torbide rilasciati dalla ferita, è necessario affrontare con urgenza al medico per escludere possibili trattamenti e complicanze postoperatorie.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la puntura o la biopsia del linfonodo aperto è ben tollerata. Il paziente può tornare a casa il giorno della puntura. Dopo una biopsia aperta, rimane in ospedale per diversi giorni, il medico consiglierà di interrompere l'uso di procedure idriche finché le suture non saranno rimosse dall'incisione. Non dovresti neanche visitare la piscina e la palestra per almeno una settimana. Il sito di puntura non richiede ulteriore trattamento e le cuciture cucite si lubrificano quotidianamente con gli antisettici e cambiano la medicazione in una pulita.

La biopsia e la puntura sono procedure diagnostiche importanti che non dovrebbero essere temute, ma è meglio affidare la salute a uno specialista competente chiedendo in anticipo l'esperienza e le qualifiche del chirurgo, la reputazione del dipartimento o della clinica. La nomina di tali procedure non significa affatto che un cancro o un'altra terribile malattia sarà trovata nella conclusione, quindi lo studio dovrebbe essere condotto con calma e con una sensazione di fiducia in un risultato favorevole.

Puntura del linfonodo sotto il braccio

La puntura dei linfonodi, come metodo diagnostico, è indicata per linfoadenite e linfoadenopatia. Viene effettuato nei casi in cui le procedure diagnostiche preliminari non riescono a stabilire la causa della malattia. Questo metodo è molto informativo, dal momento che il tessuto prelevato dal linfonodo viene esaminato da un microscopio da specialisti. Dopo la manipolazione, in quasi tutti i casi, è possibile determinare in modo affidabile la diagnosi finale. Ad esempio, la causa della linfoadenopatia è determinata dalla puntura di linfonodo sotto il braccio.

Puntura dei linfonodi, come un tipo di biopsia

La biopsia è un metodo per esaminare i tessuti prelevati da una persona vivente. Viene effettuato principalmente a scopo diagnostico. La biopsia viene utilizzata in varie malattie quando sorgono difficoltà nella diagnosi. Il materiale prelevato da una persona viene esaminato al microscopio. Allo stesso tempo studia la composizione cellulare del materiale, la struttura del tessuto. La biopsia è inclusa nella lista obbligatoria degli esami per sospetto cancro. Esistono diversi tipi di biopsia. La tabella mostra i tipi di biopsie e le loro caratteristiche.

Tipo di biopsia, in cui lo studio viene utilizzato interamente educazione patologica. Questa specie è usata principalmente per neoplasie benigne o maligne. Il materiale per lo studio, di norma, viene assunto durante l'intervento chirurgico

In contrasto con le specie precedenti, lo studio non prende una formazione completamente patologica, ma solo una parte di essa.

Per questa specie usa uno speciale ago lungo. Può essere utilizzato per ottenere un processo patologico localizzato in profondità nei tessuti. Materiale - per diagnostica - liquido o un pezzo di stoffa

Il metodo di campionamento del materiale da tessuto solido (principalmente ossa). Usato più spesso in malattie tumorali ematologiche

Ciascuno dei metodi di cui sopra è più informativo per alcune malattie. Quale di loro scegliere per la diagnosi decide uno specialista dopo un esame preliminare del corpo con metodi tradizionali.

Indicazioni e controindicazioni per la biopsia del linfonodo ascellare

La biopsia puntura del linfonodo viene eseguita con il suo aumento senza segni di infiammazione. Le cause della linfoadenopatia possono essere completamente diverse. Va ricordato che le neoplasie maligne degli organi dell'apparato digerente possono metastatizzare ai linfonodi ascellari. Pertanto, la biopsia è indicata quando la linfoadenopatia è associata a segni di un'altra malattia. Ad esempio, se un medico ha notato un'ombra poco chiara su una radiografia durante la radiografia. O il sospetto di un processo patologico sorto dopo un'ecografia o una diagnostica al computer.

Controindicazioni alla biopsia di puntura del linfonodo sono diverse:

  • La presenza di complicazioni purulente nel linfonodo o nel tessuto circostante.
  • Malattie con ridotta coagulazione del sangue o assunzione di anticoagulanti. In questo caso, aumenta il rischio di sanguinamento, che è molto difficile da fermare.
  • La presenza di una malattia concomitante, quando le condizioni del paziente sono molto gravi e ha bisogno di cure di emergenza.
  • Mancanza di prove per la procedura. Se la diagnosi è già stata stabilita e il risultato della biopsia non influisce sull'ulteriore trattamento e prognosi della malattia.

È importante! La biopsia della puntura è un metodo diagnostico molto importante. Dovrebbe essere eseguito solo da uno specialista esperto. Pertanto, dovresti scegliere con cura una clinica e un medico.

Come prepararsi per la manipolazione

Con la biopsia con puntura, come con la maggior parte delle manipolazioni, è necessaria una preparazione preliminare. Prima di tutto, devi consultare un medico. Allo stesso tempo, dovrebbero parlare del loro stato di salute, di come si è sviluppata la malattia e di cosa dovrebbe essere correlata. Quindi passare attraverso esami clinici generali e metodi diagnostici strumentali.

Analisi obbligatorie - coagulogramma. In esso determinano gli indicatori della coagulazione del sangue. È inoltre necessario informare il medico circa i farmaci che il paziente sta assumendo. Una settimana prima della manipolazione è necessario cancellare i farmaci che fluidificano il sangue. Questi includono:

Nel caso in cui la biopsia sia eseguita in anestesia locale, è necessario prima fare un test per la sensibilità all'anestetico. Questa procedura è necessaria per evitare una possibile reazione allergica.

Come è la biopsia dei linfonodi ascellari

La biopsia puntura dei linfonodi viene eseguita in anestesia locale. Di regola, utilizzare il metodo di anestesia di infiltrazione. Ciò significa che l'anestetico viene somministrato a stadi quando l'ago si sposta verso l'interno della pelle. La puntura avviene sotto il sensore a ultrasuoni. Ciò consente di determinare la lunghezza dell'iniezione e la posizione dell'ago. Lo strumento per biopsia consiste in una pistola speciale e un ugello con un ago.

Come è prevista la biopsia del linfonodo:

  • La prima opzione Dopo una puntura e il passaggio dell'ago nel linfonodo, viene premuto il pulsante della pistola, si verifica un clic: questo è l'assorbimento di materiale. Successivamente, i tessuti prelevati vengono applicati su vetro o inseriti in una provetta con un conservante o una soluzione salina. In questo stato, il materiale viene inviato al laboratorio per la ricerca.
  • Un'altra opzione è una biopsia dei linfonodi: aperta o escissionale. La tecnica è diversa perché in questa variante il linfonodo viene rimosso completamente. La procedura viene solitamente eseguita da un chirurgo in anestesia locale o generale. L'intero linfonodo viene inviato al laboratorio per la ricerca.

La procedura viene eseguita esclusivamente da un chirurgo e in condizioni sterili.

Possibili complicazioni e conseguenze dello studio

La biopsia del linfonodo si riferisce a piccoli interventi chirurgici. Complicazioni dopo la manipolazione possono verificarsi a seguito di violazioni della tecnica del campionamento materiale o diagnosi imperfetta preoperatoria. Nel periodo postoperatorio, possono verificarsi tali effetti avversi:

  • Sanguinamento con danni ai vasi sanguigni.
  • Intorpidimento del sito del linfonodo dopo anestesia locale.
  • Danni ai nervi o ai vasi linfatici.
  • Vertigini e svenimento.
  • Complicazioni purulente: ascessi, flemmone.
  • Reazioni allergiche: febbre, arrossamento, eruzione cutanea.
  • Processi infettivi.

Consulenza medica Se si presentano segni di tali complicazioni, deve informare immediatamente il medico.

Possibili risultati di biopsia

Per ottenere i risultati di una biopsia, è necessario attendere un po 'di tempo (1-2 settimane). La durata dello studio dipende dalla posizione e dalle capacità tecniche del laboratorio. I risultati degli studi istologici e citologici sono suddivisi in diverse opzioni:

  • Nella biopsia sono state trovate cellule benigne. Ciò significa che la causa della linfoadenopatia è una neoplasia benigna. In questa variante, è necessario consultare un medico per l'eliminazione chirurgica del problema esistente.
  • Nel materiale ci sono cellule maligne. Allo stesso tempo, il tipo, lo stadio e il grado di differenziazione del processo oncologico sono determinati con precisione. Questa informazione è di grande importanza per la scelta di ulteriori tattiche di trattamento.
  • Analisi non informativa - dice sulla violazione della tecnica del campionamento materiale.
  • Le cellule normali indicano l'assenza di qualsiasi patologia.

Come si può vedere, in alcuni casi è impossibile fare una diagnosi definitiva e scegliere il giusto piano di trattamento senza una biopsia.

Biopsia del linfonodo ascellare

La biopsia del linfonodo ascellare è una raccolta di materiale per ulteriori studi, il cui scopo è quello di escludere la presenza di malattie pericolose. Viene eseguito in situazioni in cui il medico ha difficoltà a fare una diagnosi accurata. Come la biopsia del linfonodo viene eseguita sotto l'ascella, le sue conseguenze ei suoi risultati si leggono.

Una biopsia viene eseguita in diversi modi:

  1. L'escissione. Comporta lo studio di tumori (foche, "protuberanze") nel loro complesso. La recinzione è fatta da un intervento chirurgico. Per questo tipo di resort, come per i tumori maligni e benigni.
  2. Incisionale. Non tutta l'istruzione è esplorata, ma solo una piccola parte di essa.
  3. Foratura. La recinzione avviene attraverso uno speciale ago lungo. Il vantaggio di questo metodo è la capacità di prendere materiale dalla profondità dell'istruzione in cui è nato il processo patologico.
  4. Biopsia di Trepan. La recinzione è fatta di ossa. Questo metodo viene utilizzato quando si sospetta una malattia ematologica di un tumore.

Quando è necessario fare una biopsia

La biopsia dei linfonodi ascellari viene eseguita mediante puntura o mediante escissione completa del tumore. Viene mostrato se il nodo è aumentato di dimensioni, ma non ci sono segni di un processo infiammatorio. Le ragioni sono diverse, nella misura in cui anche le malattie associate al tratto digestivo, possono fungere da impulso all'aumento e al cambiamento visivo delle dimensioni dei legami di immunità sotto le ascelle. Pertanto, se oltre a questo sintomo ci sono segni di un'altra patologia, allora questo studio viene eseguito senza fallire.

La procedura ha una serie di controindicazioni:

  1. Pus nel nodo ascella stesso o nei tessuti circostanti.
  2. La presenza di malattie in cui il sangue coagula male, oltre a prendere alcuni farmaci (anticoagulanti). Questo divieto è associato al possibile verificarsi di sanguinamento.
  3. Condizione estremamente grave del paziente.
  4. Se la diagnosi è stabilita, una biopsia del linfonodo ascellare non influenzerà il corso del trattamento.

Preparazione per

Prima della procedura, sono richiesti tutti i test clinici e diagnostici strumentali. L'analisi che mostra la coagulabilità del sangue - un coagulogramma è importante. Se il paziente assume fluidificanti del sangue, quindi 7 giorni prima della procedura, deve essere annullato. Un test di sensibilità è indicato per evitare allergie all'anestetico.

Progresso della procedura

Una biopsia del linfonodo ascellare viene eseguita in anestesia locale (in questo caso, infiltrazione). Per questo, una puntura viene eseguita sotto la sonda a ultrasuoni e l'anestesia viene iniettata gradualmente mentre l'ago si sposta verso l'interno. Questo determina la lunghezza dell'iniezione e dove si trova l'ago. Se l'anestesia generale è stata scelta come metodo anestetico, la sera non è possibile mangiare, bere o fumare.

L'implementazione può avvenire in due modi:

  1. Una piccola parte è presa. Dopo che l'ago raggiunge la posizione desiderata, il medico preme il pulsante dello strumento. Successivamente verrà emesso un segnale acustico: un clic indica che il materiale è stato prelevato. Alla fine, il materiale risultante viene applicato al vetro medico o immerso in una provetta con soluzione salina (un conservante speciale) e trasferito al laboratorio.
  2. L'intero linfonodo viene rimosso. Questa procedura è eseguita da un chirurgo. L'anestesia può essere sia locale che generale. Dopo la rimozione, viene esaminato l'intero linfonodo.

complicazioni

Sebbene una biopsia del linfonodo sotto l'ascella sia una procedura chirurgica minore, le conseguenze di una prestazione scorretta possono essere piuttosto gravi:

  • sanguinamento;
  • intorpidimento;
  • suppurazione (cellulite, ascesso);
  • allergia, manifestata da febbre, eruzione cutanea, arrossamento;
  • infezione con le conseguenze;
  • deterioramento delle condizioni del paziente - vertigini, nausea, svenimento;
  • danno al linfonodo o ai nervi vicini (raro).

risultati

Nella maggior parte dei casi, i risultati dell'analisi possono essere ottenuti in 7-14 giorni:

  1. Tutte le cellule sono nel range normale - non c'è patologia.
  2. Trovato cellule benigne - l'educazione (tumore) è, ma non pericolosa. La decisione sulla sua rimozione è presa in un ordine separato.
  3. La presenza di cellule maligne è una formazione che rappresenta un rischio per la vita del paziente. Il tipo, lo stadio e la differenziazione del processo sono determinati.
  4. A volte il materiale non è informativo - la tecnica della recinzione è stata infranta.

Conduzione ed effetti della puntura linfonodale

La puntura del linfonodo è un metodo semplice di esame invasivo del corpo umano, prescritto da un medico in caso di dolore e gonfiore doloroso in quest'area. Grazie alla procedura, una piccola quantità di tessuto è biopsia, che consente al microscopio di rilevare la presenza di infezioni, tumori maligni o altre malattie nelle cellule.

Indicazioni per il comportamento della puntura dei linfonodi

Il motivo principale per cui il medico può prescrivere una puntura è una pronunciata linfoadenopatia, caratterizzata da un forte aumento e da linfonodi dolorosi, indipendentemente da dove si trovano. Un singolo sito può essere colpito, o più in una volta (in luoghi diversi).

Le principali indicazioni per le quali viene eseguita spesso la puntura linfonodale:

  • un marcato aumento delle dimensioni delle ghiandole immunitarie;
  • indolenzimento indipendentemente dal tocco;
  • ghiandole salivari aumentate e dolorose;
  • l'aspetto di un'eruzione zonale sulla pelle;
  • malessere generale, manifestato da febbre, debolezza e vertigini, perdita di peso e apatia irragionevoli;
  • un marcato aumento della milza e del fegato, diagnosticato dagli ultrasuoni.

Clicca per ingrandire. Foto tratta dal sito medico en.ppt-online.org

Metodo di conduzione

Prima della procedura, il paziente richiede un po 'di preparazione. Il medico conduce prima un sondaggio, durante il quale chiarisce le seguenti sfumature:

  • la possibilità che il paziente abbia una reazione allergica ai farmaci;
  • se prendono integratori dietetici o droghe su base continuativa;
  • se il paziente soffre di sanguinamento ricorrente ricorrente.

La tecnica della puntura dei linfonodi coinvolge il seguente algoritmo:

  1. Con l'aiuto di anestetici locali, il medico anestetizza il futuro sito di puntura. La procedura è simile all'anestesia dentale locale.
  2. Con le dita della mano sinistra, il medico tiene il nodo ingrandito e con la mano destra inserisce un ago senza siringa.
  3. Più lontano la siringa si unisce e circa 2-3 movimenti di nasasyvayushchy sono effettuati. È importante dopo ogni aspirazione modificare leggermente la posizione dell'ago, il che renderà lo studio più informativo ottenendo materiale biologico da diverse aree. La siringa dopo ogni aspirazione deve essere scollegata.
  4. Soffiare il biomateriale dalla siringa sui vetrini precedentemente sgrassati. Gli strisci risultanti dovrebbero asciugarsi solo a temperatura ambiente.
  5. Dopo aver completato la procedura, viene applicata una medicazione sterile per arrestare il sanguinamento capillare.

I risultati dello studio sono di solito disponibili per l'interpretazione dal medico al paziente diversi giorni dopo la procedura.

Una versione più ampia dello studio - una biopsia aperta con dissezione del nodo. A seconda della profondità dell'epidemia, vengono praticate anestesia locale e generale. Il metodo è applicato ovunque, che si tratti di una puntura del linfonodo sottomandibolare o di un'altra area.

Clicca per ingrandire. Foto tratta dal sito it.ppt-online.org

Circa i risultati

Nella fase iniziale del processo infiammatorio, la composizione cellulare del fluido ottenuto dal sito è quasi normale. C'è un piccolo numero di linfociti, lomboblasti in un'unica variante, presenza di neutrofili e macrofagi. In questa fase, la puntura potrebbe essere completamente disinformativa.

Se la fase successiva del processo infiammatorio ha luogo, allora nei linfonodi i macrofagi e i neutrofili sono già presenti in numero maggiore. La parte principale di queste ultime particelle è in uno stato di degenerazione. I microbi e le cellule monocitoidi si trovano in punti cardinali. Nella terza fase dell'infiammazione si possono rilevare cellule giganti di origine straniera.

Possibili conseguenze della puntura dei linfonodi

Durante la procedura, il paziente non avverte alcun particolare disagio, ad eccezione di una rapida iniezione nel sito di inserimento di un ago per la raccolta di biomateriali. Poiché la puntura dei linfonodi è minimamente invasiva, i suoi effetti sono minimi:

  • entro 2-3 giorni vi è una maggiore sensibilità del sito di puntura, il suo grado dipende dallo spessore dell'ago utilizzato;
  • con una biopsia aperta in anestesia generale, sono possibili i segni caratteristici del recupero del corpo: debolezza, vertigini e mal di gola se è stata utilizzata la ventilazione artificiale del sistema polmonare;
  • perdita temporanea della sensibilità cutanea nell'area del campionamento dei biomateriali.

Biopsia linfonodale

Estremamente importante nella diagnosi delle malattie linfo-proliferative e oncologiche è giocato dalla conferma morfologica della diagnosi e dalla sua detalizzazione mediante esame citologico e istologico. Tra i metodi per ottenere queste informazioni è necessario distinguere la puntura e la biopsia del linfonodo. La puntura del linfonodo viene utilizzata esclusivamente come metodo diagnostico approssimativo ed è impossibile diagnosticare una malattia linfo-proliferativa basata esclusivamente sulla puntura del linfonodo. Per la diagnosi primaria, è necessario eseguire una biopsia (puntura o biopsia aperta) con l'esecuzione obbligatoria dell'esame istologico e citologico del materiale ottenuto.

Indicazioni per la puntura del linfonodo:

  • ingrandimento (singolo) solitario dei linfonodi, senza formazione di conglomerati (lesioni metastatiche dei linfonodi più spesso non accompagnati dalla formazione di conglomerati) in assenza di segni di malattia linfo-proliferativa;
  • carattere fluido dell'educazione mediante dati ad ultrasuoni;
  • ottenere materiale per ulteriori studi (ad esempio, molecolare), quando la biopsia è già stata eseguita.

Metodo di conduzione della puntura del linfonodo

La puntura del linfonodo viene effettuata in una posizione comoda per il medico e il paziente (sdraiato, seduto). Segui tutte le regole di asepsi e antisepsi. La puntura viene eseguita senza anestesia, a causa dell'effetto dannoso della novocaina sulle cellule. Viene utilizzata una siringa secca con un volume di 20 ml e aghi sottili e sottili con un diametro di 1-1,5 mm. Dopo aver trattato il campo operatorio con alcol etilico, il linfonodo ingrandito è fisso. Un ago senza una siringa è inserito nel nodo. Assicurandosi che l'ago sia focalizzato sulla patologia, producono 2-3 movimenti di aspirazione bruschi. Dopo ogni aspirazione, la siringa viene scollegata e la posizione dell'ago nel linfonodo viene attentamente modificata. Cambiando la direzione dell'ago, ottengono materiale cellulare da diverse parti del focus, che aumenta il contenuto informativo dello studio. Il materiale risultante viene soffiato dall'ago con una siringa su vetrini puliti e sgrassati, distribuendolo in uno strato sottile. E inviato per citologia. Il sito di puntura del linfonodo è sigillato con un cerotto battericida.

La biopsia del linfonodo è un'operazione chirurgica eseguita in anestesia locale o generale, il cui scopo è quello di ottenere una parte del linfonodo o la sua completa rimozione, per un successivo esame citologico e istologico. Solo uno studio sotto il microscopio del materiale ottenuto ci consente di effettuare una diagnosi perfettamente accurata e di prescrivere un trattamento efficace.

Le principali indicazioni per la biopsia:

  • alta probabilità di un tumore in base ai dati clinici;
  • linfoadenopatia inspiegata - dopo tutti gli studi non invasivi, la diagnosi non è stata installata;
  • l'inefficacia del trattamento.

È difficile nominare la dimensione del linfonodo, che è necessariamente soggetto a biopsia. Tuttavia, nei pazienti adulti, una dimensione dei linfonodi superiore a 3 cm, a parte un'infezione, deve essere considerata come una potenziale indicazione per una biopsia. Spesso ci sono casi in cui è necessario eseguire diverse biopsie per confermare la diagnosi. L'indicazione per la re-biopsia è un numero di cambiamenti istologici rilevati nei linfonodi precedentemente rimossi (istiocitosi sinusale, reazione paracorticale con abbondanza di plasmacellule e macrofagi, alterazioni sclerotiche, necrosi linfonodale).

Per una biopsia, viene selezionato il linfonodo più grande, alterato e recentemente ingrandito; le caratteristiche cliniche del linfonodo sono più importanti della sua localizzazione. Se ci sono diversi linfonodi in diverse zone, l'ordine di scelta per l'informatività è: supraclavicolare - cervicale - ascellare - inguinale.

Per ottenere campioni dei linfonodi vengono utilizzati:

  • la biopsia puntura viene eseguita in anestesia locale; viene usato un ago con un grande diametro del lume; la tecnica non è praticamente diversa dalla puntura del linfonodo;
  • la biopsia aperta è la rimozione dei linfonodi da un intervento chirurgico.

Prima di un intervento chirurgico, devi informare il medico della presenza di allergie; sui farmaci costantemente assunti (a volte è necessario interrompere l'assunzione di determinati farmaci una settimana prima della procedura - aspirina, fluidificanti del sangue). Non mangiare dopo la mezzanotte della vigilia dell'operazione.

Metodo per la biopsia del linfonodo aperto

In anestesia generale, tagliare la pelle e il tessuto sottocutaneo. In modo opaco e acuto con la legatura di piccoli vasi, l'intero linfonodo ingrandito viene isolato e rimosso. Quando la fusione della capsula linfonodale con guaine fasciali di grandi vasi sanguigni e altre formazioni, la parte accessibile del nodo deve essere eliminata dalla nave. Un gruppo di piccoli linfonodi, compresi quelli apparentemente sani, in cui i tumori possono metastatizzare, vengono asportati con la fibra circostante. La ferita viene suturata, drenata e legata.

I risultati dell'esame istologico saranno pronti in 7-10 giorni.

Se si notano segni di infezione nell'area della ferita postoperatoria (arrossamento, gonfiore), febbre o brividi, aumento del dolore, sanguinamento o secrezione dalle bende, nonché qualsiasi nuovo sintomo, si deve contattare il medico.