Prevenzione del cancro del polmone

Le cellule tumorali esistono nel corpo di ogni persona, ma finché l'immunità è forte, inibisce la loro crescita. La prevenzione del cancro del polmone comprende semplici interventi mirati alla diagnosi tempestiva, nonché la sostituzione di dipendenze perniciose con buone abitudini.

Cliniche leader all'estero

Quali sono le conseguenze del cancro del polmone?

Il carcinoma broncogeno è la patologia più comune nella struttura delle malattie del cancro dell'apparato respiratorio. La mortalità da questa malattia è molto alta, poiché i tumori maligni nei polmoni non rispondono bene alla chemioterapia e al trattamento con radiazioni.

Un esito favorevole è possibile solo all'inizio del trattamento del cancro in una fase precoce. Se la malattia è passata allo stadio III, IV, allora la terapia è inefficace - inizia la crescita e le metastasi delle cellule tumorali, che nella maggior parte dei casi sono fatali.

Il cancro ai polmoni è pericoloso:

  1. La comparsa di metastasi che si diffondono ad altri organi.
  2. L'insorgenza di insufficienza respiratoria - sullo sfondo di una carenza costante di ossigeno si sviluppa l'ipossia di tutti gli organi interni.
  3. Sanguinamento nei polmoni.
  4. Atelettasia - una violazione della ventilazione nella zona interessata del polmone, escludendola dal processo di scambio di gas.
  5. La pleurite è un processo infiammatorio nel rivestimento esterno dei polmoni, che porta all'accumulo di liquidi nella cavità pleurica.
  6. Polmonite, che si sviluppa sullo sfondo dell'adesione di un'infezione secondaria.

Il trattamento primario per l'oncologia polmonare è la rimozione del polmone. Ma devi anche capire che, dopo l'operazione, spesso si sviluppano complicazioni di natura purulenta e settica, si formano problemi con la respirazione, le fistole bronchiali.

Prevenzione del cancro ai polmoni: 6 semplici regole

Il cancro del polmone viene spesso diagnosticato nelle fasi successive, perché la malattia può durare a lungo in forma latente. La prevenzione del carcinoma broncogeno è particolarmente necessaria per coloro che sono a rischio - persone di età superiore a 40 anni, forti fumatori e coloro che hanno malati di cancro in famiglia. In questo caso, è necessario sottoporsi a diagnosi per il cancro del polmone ogni anno. L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro sostiene che una prevenzione corretta e tempestiva può ridurre il numero di malattie del cancro di un fattore 2.

Le basi della prevenzione primaria sono misure volte ad eliminare i fattori negativi esterni. Esistono programmi statali speciali che mirano a combattere l'aria inquinata, migliorando le condizioni di lavoro nelle imprese di produzione pericolosa.

Un'importante misura preventiva primaria è promuovere stili di vita salutari, limitare le aree fumatori, mettere in guardia le etichette sulle sigarette, ridurre la produzione di tabacco e aumentare il costo delle sigarette. Smettere di fumare riduce significativamente la probabilità di cancro ai polmoni, gli organi respiratori vengono gradualmente ripristinati, eliminati dalle sostanze nocive.

Le misure preventive secondarie sono cliniche, finalizzate all'esecuzione di esami medici programmati di persone di diverse fasce di età. Per l'esame degli individui a rischio, utilizzare la tomografia computerizzata spirale, con la quale è possibile identificare i tumori nella fase iniziale.

Regola numero 1. Libertà dalla dipendenza

Il fumo attivo e passivo, l'alcolismo, la tossicodipendenza indeboliscono le funzioni protettive del corpo, che possono portare alla crescita attiva delle cellule tumorali.

Regola numero 2. Controllo del peso

L'obesità aumenta più volte la possibilità di cancro ai polmoni. I prodotti con carboidrati veloci come torte di farina di grano, dolci, bibite, fast food, ecc. Dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Regola numero 3. Esposizione ridotta a sostanze nocive

Amianto, prodotti petroliferi, vapori di metalli pesanti, sostanze chimiche sono forti agenti cancerogeni. Le persone a contatto con queste sostanze dovrebbero usare equipaggiamento protettivo personale, maschere e respiratori per proteggere l'apparato respiratorio.

Regola numero 4. Ventilazione regolare della stanza

Senza un'aria regolare e completa, i microrganismi patogeni si accumulano nella stanza, che penetra nei polmoni e causa vari processi infiammatori che possono servire da stimolo per lo sviluppo di una neoplasia maligna.

Regola n. 5. Spostare di più.

Lo stile di vita sedentario provoca la comparsa di congestione nei polmoni, che può anche causare il cancro. Per mantenere la salute, dovresti fare 30-40 minuti di cammino ogni giorno ad un ritmo moderato - questo aiuterà a migliorare la circolazione del sangue, rafforzare il sistema immunitario e ridurre i livelli di insulina.

Regola numero 6. Trattamento tempestivo delle malattie polmonari

Qualsiasi processo infiammatorio cronico può causare la formazione di tumori maligni.

Suggerimenti giornalieri

Come già accennato, per evitare il cancro ai polmoni, devi mangiare bene, passare più tempo all'aria aperta, dissetare il tuo corpo, bere almeno 2 litri di acqua al giorno, assumere le vitamine regolarmente, purificare il corpo.

La mattina dovrebbe iniziare con un bicchiere di acqua di miele - in 200 ml di acqua tiepida sciogliere 5 ml di miele liquido, la bevanda deve essere bevuta in un sorso. Ciò contribuirà ad intensificare il processo di metabolismo e ringiovanimento, il corpo sarà eliminato più velocemente dalle tossine accumulate.

  • esercizio moderato per almeno 30 minuti;
  • utilizzare solo acqua filtrata purificata;
  • rifiuto graduale del caffè, la sua sostituzione con il tè verde;
  • invece di sale normale, utilizzare iodato;
  • bere succo di barbabietola fresco (solo per 20 minuti dopo la spremitura);
  • Ogni giorno è necessario bere 2 porzioni di olio di semi di lino - 15 ml prima di colazione, 15 ml prima di coricarsi;
  • fare esercizi di respirazione.

È necessario abbandonare completamente gli alimenti fritti e grassi - è in questo alimento contiene molte sostanze cancerogene. Nella dieta dovrebbero essere più prodotti che impediscono la crescita delle cellule tumorali - tutti i tipi di cavoli, pomodori, agrumi, bacche, varietà a basso contenuto di grassi di pesce di mare.

Se possibile, evitare di rimanere in luoghi con condizioni ambientali sfavorevoli: l'aria inquinata aumenta il rischio di cancro ai polmoni di 2 volte!

La respirazione impropria porta alla congestione dei polmoni, che porta allo sviluppo di varie malattie dell'apparato respiratorio. Profondi respiri - respirazione anormale. Quando il torace è fortemente gonfiato, i muscoli del torace diventano molto tesi, i polmoni ricevono ossigeno in un piccolo volume. La respirazione corretta si basa sul movimento del diaframma.

Come padroneggiare la respirazione diaframmatica? Sdraiati sulla schiena, la superficie deve essere dura e livellata, con una palma sullo stomaco. Il torace è completamente rilassato, fai un respiro lento - mentre la mano sullo stomaco dovrebbe alzarsi. Esalazione lenta - la mano sullo stomaco cade. Con una corretta respirazione diaframmatica, il torace si muove solo leggermente e l'addome fa movimenti intensi.

Per purificare il corpo, prevenire lo sviluppo del cancro, puoi anche bere un decotto di foglie di mirtillo - preparare 30 materie prime schiacciate per 1 litro di acqua bollente e mescolare il composto a bagnomaria per 10 minuti. Bere 120 ml tre volte al giorno per 2 mesi.

Carcinoma polmonare: segni, sintomi, fasi e trattamento

Il cancro del polmone è il più comune tumore maligno al mondo, nonché la causa più comune di morte tra le patologie tumorali. L'International Cancer Agency cita i dati che mostrano che un milione di casi di cancro ai polmoni sono registrati ogni anno sul pianeta. Allo stesso tempo, le statistiche di questa particolare malattia sono pietose: sei su dieci pazienti muoiono a causa di questa patologia.

Per abbinare le statistiche globali e russe del cancro: il 12% dei pazienti russi con patologie oncologiche soffre di cancro ai polmoni. Tra i casi fatali dovuti a tumori maligni, il cancro del polmone in Russia rappresenta il 15% dei casi. La situazione, secondo gli esperti, è vicino a critica.
È inoltre necessario designare il fatto che il cancro del polmone è più una patologia maschile. Tra tutte le neoplasie maligne negli uomini, il cancro del polmone rappresenta ogni quattro casi, mentre per le donne solo uno su dodici.

La ragione per la prevalenza di questo tipo di cancro ai polmoni risiede nelle premesse del suo verificarsi. Il principale è il fumo. Secondo gli studi, il rischio di sviluppare il cancro del polmone nei fumatori di uomini e donne è 20 volte superiore rispetto ai non fumatori. Il fumo di sigaretta contiene più di cinquanta sostanze cancerogene e uno degli effetti della nicotina è la soppressione delle funzioni protettive del corpo. Insieme, questa "efficacia" delle sigarette porta al fatto che in alcuni paesi nove casi su dieci di cancro ai polmoni negli uomini sono provocati dal fumo.

Inoltre, la situazione ecologica ha una grande influenza sul rischio di insorgenza di questa patologia. La presenza nell'aria di radon, amianto, particelle di polvere, aumenta il rischio di sviluppare questa malattia del cancro a volte. Già questi due fattori suggeriscono che quasi tutti sono a rischio di cancro ai polmoni.

Classificazione del cancro al polmone

La medicina moderna classifica il cancro del polmone secondo una varietà di parametri. I più comuni tra loro sono la classificazione in base al luogo di manifestazione della patologia e allo stadio di sviluppo.

Classificazione del cancro del polmone per sito

Secondo questa classificazione, ci sono tre tipi di cancro ai polmoni:

  • centrale - l'influenza principale del processo oncologico cade sui grandi bronchi. Una neoplasia maligna col tempo blocca il lume del bronco, che porta al declino di una parte del polmone;
  • periferica - l'oncologia si sviluppa sui piccoli bronchi periferici e il tumore cresce fuori dai polmoni. Per questo motivo, il cancro del polmone periferico viene spesso chiamato polmonite. Questo tipo di patologia è caratterizzato da una lunga assenza di manifestazioni esterne - fino a cinque anni, a causa delle quali la sua diagnosi si verifica già nelle fasi successive;
  • il tipo misto è piuttosto raro - nel 5% dei casi. Il suo sviluppo è caratterizzato dalla formazione di un tessuto morbido e biancastro di natura maligna, che riempie il lobo del polmone e talvolta l'intero organo.

Classificazione del cancro del polmone in fase di sviluppo

Questa classificazione è basata sul grado di sviluppo del tumore o dei tumori. In primo luogo, si distinguono quattro fasi della patologia, ma ci sono anche schemi più dettagliati in cui lo sviluppo del cancro del polmone è diviso in sei fasi:

  • Fase zero. La prima forma, nella maggior parte dei casi, asintomatica della malattia. A causa delle sue piccole dimensioni, il carcinoma è scarsamente visibile anche in fluorografia e non ci sono lesioni ai linfonodi.
  • Il primo stadio. Un tumore in questa fase di sviluppo della patologia non supera i tre centimetri di dimensione. La pleura e i linfonodi nel primo stadio non sono ancora coinvolti nel processo patologico. La diagnosi del cancro del polmone in questa fase è considerata precoce e consente di stabilire una prognosi favorevole del trattamento. Allo stesso tempo, solo il 10% dei pazienti viene diagnosticato con la malattia in questa fase.
  • Il secondo stadio. Il diametro del tumore è compreso tra tre e cinque centimetri, le metastasi sono fissate nei linfonodi bronchiali. Sintomi evidenti di patologia cominciano ad apparire nella maggior parte dei pazienti. Un terzo dei casi di rilevamento del cancro del polmone è registrato in questa fase.
  • Fase 3a. Un tumore di diametro superiore a cinque centimetri. La pleura e la parete toracica sono coinvolte nel processo patologico. La presenza di metastasi è registrata nei linfonodi bronchiali e linfatici. La manifestazione dei sintomi della patologia è ovvia, più della metà dei casi di patologia si trovano in questa fase. La frequenza della previsione favorevole non supera il 30 percento.
  • Fase 3b. Una differenza caratteristica è il coinvolgimento nel processo patologico dei vasi, dell'esofago, della colonna vertebrale e del cuore. La dimensione del tumore non è un segno chiaro.
  • Quarta tappa Le metastasi si diffondono in tutto il corpo. Nella maggior parte dei casi, la prognosi è scarsa. Le probabilità di remissione, per non parlare del recupero completo, sono praticamente nulle.

Sintomi di oncologia polmonare

Avendo affrontato le principali classificazioni del cancro del polmone, ci rivolgiamo ai segni di questa patologia. La caratteristica principale di questa malattia è la sua frequenza asintomatica abbastanza frequente, soprattutto nelle prime fasi. Se anche questa oncologia si manifesta, allora i sintomi sono prevalentemente non specifici e senza un adeguato esame clinico possono essere scambiati per manifestazioni di altre malattie.

I sintomi visivi della patologia, se presenti, sono alquanto diversi nelle fasi iniziali e tardive.

Manifestazioni del cancro del polmone nelle prime fasi

Poiché il cancro del polmone è una malattia del sistema respiratorio, si manifesta anche con problemi alla funzione respiratoria. Prima di tutto, l'attenzione dovrebbe essere attirata da una tosse secca apparentemente irragionevole di natura cronica che non si ferma per diverse settimane. Nel complesso per loro, la malattia si manifesta spesso in raucedine, suoni sibilanti quando si respira, dolore non sistemico al petto. A tutto ciò, il tumore risultante conduce, che nel suo volume esercita una pressione sul nervo laringeo ricorrente.
Inoltre, nelle fasi iniziali dello sviluppo, il cancro del polmone può manifestarsi come un insignificante, ma allo stesso tempo, un costante aumento della temperatura corporea a 37,5 ° C, che comporta stanchezza cronica e perdita di peso irragionevole.
L'assenza di chiari sintomi specifici del cancro del polmone nelle prime fasi è dovuta al fatto che non ci sono terminazioni nervose dolorose nei polmoni di una persona. E l'organismo praticamente non reagisce allo sviluppo di una neoplasia in quest'area.
Per quanto riguarda i sintomi, che possono ancora apparire in questa fase, anche uno di essi è un'occasione per consultare un medico ed eseguire una fluorografia non programmata. Eliminerà la presenza di cancro nei polmoni, oppure lo rileverà nella fase in cui il trattamento nella stragrande maggioranza dei casi ha un effetto positivo.

Manifestazioni del cancro del polmone nelle fasi avanzate

Al terzo e quarto stadio di sviluppo, il cancro del polmone è già manifestato da sintomi abbastanza brillanti:

  • Dolore al petto sistemico Nonostante il fatto che non ci siano terminazioni nervose dolorose nei polmoni, il dolore della patologia in queste fasi si forma nella pleura, nel rivestimento dei polmoni e nelle pareti della cavità toracica. Cioè, il cancro ha già toccato quest'area. Inoltre, il dolore può essere dato alla spalla o al lato esterno del braccio, in quanto la patologia colpisce le fibre nervose.
  • La tosse nelle fasi avanzate del cancro del polmone da secchezza sistemica, ma non causando gravi disagi, si trasforma in attacchi dolorosi, caratteristici ed espettorato. In esso abbastanza spesso puoi vedere chiazze di sangue o pus. È il sangue nell'espettorato che è il sintomo più pericoloso, e con tale manifestazione, il cancro del polmone del terzo e del quarto stadio è fissato nella maggior parte dei casi.
  • Abbastanza spesso, la patologia si manifesta con un aumento dei linfonodi localizzati nella regione sopraclavicolare. Sono tra i primi a rispondere al serio sviluppo del cancro del polmone, sebbene questa manifestazione non sia tipica di tutti i casi.
  • Oltre ai tre sintomi sopra descritti, in questa patologia di stadio avanzato si manifestano anche sintomi di carcinoma polmonare precoce: febbre di basso grado, raucedine, costante sensazione di affaticamento.

Uno qualsiasi dei sintomi delle fasi iniziali e tardive, e ancor più il complesso di due o più manifestazioni, è una ragione per un esame immediato della presenza di neoplasie maligne. Solo un simile approccio consentirà di individuare la patologia il più rapidamente possibile, il che aumenterà significativamente le possibilità di un trattamento efficace.

Prove cliniche per sospetto cancro polmonare

Nel materiale sulle manifestazioni di questa patologia oncologica, è impossibile non toccare l'argomento dell'esame clinico in caso di sospetto cancro polmonare. È nominato alla minima probabilità della presenza di tumori maligni ed è diviso in due fasi:

  • La fase preliminare è confermare la diagnosi. Prima di tutto, include una radiografia del torace in due proiezioni, che consente di determinare la presenza di un tumore e la sua posizione. Questo metodo di ricerca è il più popolare nella diagnosi di cancro ai polmoni.
    Oltre alla radiografia, la diagnosi della malattia viene effettuata con l'aiuto della broncoscopia e della biopsia puntura-transtacica. Il primo metodo consente di esaminare a fondo i bronchi per la presenza di tumori e il secondo è utilizzato nei casi in cui la diagnosi primaria non è possibile o non conferma la diagnosi prevista. La biopsia della puntura consiste nell'esaminare il contenuto di un tumore per la sua qualità viziosa o benigna. Dopo aver raccolto il materiale per l'esame dal tumore, viene inviato per l'analisi citologica.
  • Lo stadio diagnostico viene eseguito quando viene confermata la presenza di un cancro nei polmoni ed è necessario determinare lo stadio della malattia. Per questi scopi, vengono utilizzate la tomografia computerizzata e la tomografia ad emissione di positroni. Oltre al fatto che questi studi consentono di determinare lo stadio di sviluppo e il tipo di tumore, sono anche utilizzati per monitorare il tumore durante la terapia. Ciò consente di adattare le tattiche di trattamento in base ai risultati, il che è estremamente importante quando si affronta una patologia così complessa.

Cancro ai polmoni

Il cancro del polmone è un tumore maligno che origina dalla mucosa e dalle ghiandole dei bronchi e dei polmoni. Le cellule tumorali si dividono rapidamente, allargando il tumore. Senza un trattamento adeguato, cresce nel cuore, nel cervello, nei vasi, nell'esofago, nella spina dorsale. Il flusso sanguigno trasporta cellule tumorali in tutto il corpo, formando nuove metastasi. Ci sono tre fasi di sviluppo del cancro:

  • Periodo biologico: dal momento della comparsa del tumore alla fissazione dei suoi segni sulla radiografia (1-2 gradi).
  • Il periodo preclinico - asintomatico si manifesta solo sui raggi X (grado 2-3).
  • La manifestazione clinica mostra anche altri segni della malattia (3-4 gradi).

motivi

I meccanismi della degenerazione cellulare non sono completamente compresi. Ma grazie a numerosi studi identificati sostanze chimiche che possono accelerare la trasformazione delle cellule. Tutti i fattori di rischio sono raggruppati in due modi.

Cause, indipendenti dalla persona:

  • Propensione genetica: almeno tre casi di una malattia simile in una famiglia o la presenza di una diagnosi simile in un parente stretto, la presenza di diverse forme di cancro in un paziente.
  • Età dopo 50 anni.
  • Tubercolosi, bronchite, polmonite, cicatrici nei polmoni.
  • Problemi endocrini.

Fattori modificabili (cosa può essere influenzato):

  • Il fumo è una delle principali cause di cancro ai polmoni. Quando si brucia tabacco, vengono rilasciati 4000 agenti cancerogeni, che coprono la mucosa dei bronchi e bruciano le cellule viventi. Insieme al sangue, il veleno entra nel cervello, nei reni e nel fegato. Gli agenti cancerogeni si depositano nei polmoni fino alla fine della vita, coprendoli di fuliggine. Un'esperienza di fumare di 10 anni o 2 pacchetti di sigarette al giorno aumenta la possibilità di ammalarsi 25 volte. A rischio e fumatori passivi: l'80% del fumo espirato va a loro.
  • Contatti professionali: impianti connessi all'amianto, imprese metallurgiche; cotone, lino e piante da scultura; contatto con veleni (arsenico, nichel, cadmio, cromo) in produzione; estrazione (carbone, radon); produzione di gomma.
  • Cattiva ecologia, contaminazione radioattiva. L'effetto sistematico dell'aria inquinata dalle automobili e dalle fabbriche sui polmoni della popolazione urbana altera la mucosa delle vie respiratorie.

classificazione

Esistono diversi tipi di classificazione. In Russia, ci sono cinque forme di cancro, a seconda della posizione del tumore.

  1. Cancro centrale - nel lume dei bronchi. Quando il primo grado nelle immagini non viene rilevato (maschera il cuore). I segni indiretti di raggi X possono indicare una diagnosi: una diminuzione della leggerezza del polmone o un'infiammazione locale regolare. Tutto questo è combinato con una tosse hacking con sangue, mancanza di respiro, e più tardi - dolore al petto, febbre.
  2. Il cancro periferico è incorporato in una serie di polmoni. Non c'è dolore, la diagnosi determina la radiografia. I pazienti rifiutano il trattamento senza rendersi conto che la malattia sta progredendo. opzioni:
    • Il cancro dell'apice del polmone cresce nei vasi e nei nervi della spalla. In questi pazienti, l'osteocondrosi viene trattata per un lungo periodo e arriva all'oncologo in ritardo.
    • La forma addominale appare dopo il collasso della parte centrale a causa della mancanza di nutrizione. Neoplasie fino a 10 cm, sono confuse con ascessi, cisti, tubercolosi, che complicano il trattamento.
  3. Il cancro simile alla polmonite viene trattato con antibiotici. Non ottenendo l'effetto desiderato, cadere in oncologia. Il tumore è distribuito diffusamente (non in un nodo), occupando la maggior parte del polmone.
  4. Forme atipiche: cervello, fegato, ossa creano metastasi per il cancro del polmone e non il tumore stesso.
    • La forma epatica è caratterizzata da ittero, pesantezza nell'ipocondrio destro, peggioramento dei test, aumento del fegato.
    • Il cervello sembra un ictus: l'arto non funziona, la parola è disturbata, il paziente perde coscienza, mal di testa, convulsioni, scissione.
    • Osso: dolore alla spina dorsale, regione pelvica, arti, fratture senza ferite.
  5. Le neoplasie metastatiche provengono da un tumore di un altro organo con la capacità di crescere, paralizzando il lavoro dell'organo. Le metastasi fino a 10 cm portano alla morte da prodotti di decomposizione e disfunzione degli organi interni. La fonte - il tumore materno non è sempre possibile determinare.

Secondo la struttura istologica (tipo di cellula), il cancro del polmone è:

  1. Piccola cellula - il tumore più aggressivo, occupa rapidamente e metastatizza già nelle sue fasi iniziali. La frequenza di occorrenza è del 20%. Previsione - 16 mesi. con cancro non allineato e 6 mesi. - Con comune.
  2. La cellula non piccola si verifica più spesso, è caratterizzata da una crescita relativamente lenta. Ci sono tre tipi:
    • il carcinoma polmonare a cellule squamose (da cellule lamellari piatte con crescita lenta e bassa frequenza di metastasi precoci, con aree di cheratinizzazione), è soggetto a necrosi, ulcere, ischemia. Percentuale di sopravvivenza del 15%.
    • l'adenocarcinoma si sviluppa dalle cellule ghiandolari. Rapidamente diffuso attraverso il flusso sanguigno. Tasso di sopravvivenza del 20% con trattamento palliativo, 80% con chirurgia.
    • carcinoma a grandi cellule ha diverse varietà, asintomatiche, si verifica nel 18% dei casi. Il tasso medio di sopravvivenza del 15% (a seconda del tipo).

palcoscenico

  • Cancro ai polmoni 1 grado. Un tumore fino a 3 cm di diametro o un tumore del bronco in un lobo, nessuna metastasi nei linfonodi adiacenti.
  • Cancro ai polmoni 2 gradi. Un tumore nei polmoni 3-6 cm, blocca i bronchi, cresce nella pleura, causa atelettasia (perdita di ariosità).
  • Cancro polmonare a 3 gradi. Un tumore di 6-7 cm viene trasferito agli organi vicini, atelettasia dell'intero polmone, presenza di metastasi nei linfonodi adiacenti (radice del polmone e mediastino, zone sopraclavicolari).
  • Cancro polmonare a 4 gradi. Il tumore cresce nel cuore, vasi grandi, il liquido appare nella cavità pleurica.

sintomi

Sintomi comuni del cancro del polmone

  • Perdita di peso veloce
  • senza appetito
  • calo delle prestazioni
  • sudorazione,
  • temperatura instabile.

Caratteristiche specifiche:

  • tosse, debilitante, senza motivo apparente - un satellite di cancro bronchiale. Il colore dell'espettorato diventa giallo-verde. In posizione orizzontale, gli esercizi fisici, nel freddo, attacchi di tosse diventano più frequenti: un tumore che cresce nella zona dell'albero bronchiale irrita la mucosa.
  • La tosse con il sangue è rosata o scarlatta, con grumi, ma l'emottisi è anche un segno di tubercolosi.
  • Mancanza di respiro a causa di infiammazione dei polmoni, declino di una parte del polmone a causa di un blocco del tumore bronchiale. Con i tumori nei grandi bronchi, potrebbe esserci uno spegnimento di organi.
  • Dolore al petto dovuto all'introduzione di cancro nel tessuto sieroso (pleura), germinazione nell'osso. All'inizio della malattia non ci sono segnali di allarme, l'aspetto del dolore parla di una fase trascurata. Il dolore può essere dato al braccio, al collo, alla schiena, alla spalla, aggravato dalla tosse.

diagnostica

La diagnosi del cancro del polmone non è un compito facile, perché l'oncologia sembra polmonite, ascessi e tubercolosi. Più della metà dei tumori sono rilevati troppo tardi. Al fine di evitare la necessità di sottoporsi annualmente ai raggi X. Se sospetti il ​​cancro sono:

  • Fluorografia per la determinazione di tubercolosi, polmonite, tumori polmonari. Quando le deviazioni devono passare attraverso la radiografia.
  • La radiografia dei polmoni valuta in modo più accurato la patologia.
  • Tomografia a raggi X dell'area del problema - diverse sezioni con un focus della malattia al centro.
  • La tomografia computerizzata o la risonanza magnetica con l'introduzione del contrasto nelle sezioni a strati mostra in dettaglio, chiarisce la diagnosi secondo criteri espliciti.
  • La broncoscopia diagnostica i tumori del tumore centrale. Puoi vedere il problema e fare una biopsia: un pezzo di tessuto affetto per l'analisi.
  • I consumatori oncologici esaminano il sangue per le proteine ​​prodotte solo da un tumore. Il marcatore tumorale NSE è usato per il carcinoma a piccole cellule, i marcatori SSC, i marcatori CYFRA trovano il carcinoma a cellule squamose e l'adenocarcinoma, il CEA è un marker universale. Il livello di diagnosi è basso, viene utilizzato dopo il trattamento per la diagnosi precoce delle metastasi.
  • L'analisi dell'espettorato con una bassa percentuale di probabilità suggerisce la presenza di un tumore quando si identificano le cellule atipiche.
  • Toracoscopia: l'ispezione attraverso la telecamera punge nella cavità pleurica. Ti permette di fare una biopsia e chiarire i cambiamenti.
  • La biopsia con uno scanner CT viene utilizzata in caso di dubbio nella diagnosi.

L'esame dovrebbe essere completo, perché il cancro è mascherato da molte malattie. A volte usano persino la chirurgia diagnostica.

trattamento

Il tipo (chirurgico, radiologico, palliativo, chemioterapico) viene selezionato in base allo stadio del processo, al tipo istologico del tumore, all'anamnesi). Il metodo più affidabile è un'operazione. Con il cancro ai polmoni del 1o stadio, 70-80%, 2o stadio - 40%, 3o stadio -15-20% dei pazienti sopravvivono al periodo di controllo di cinque anni. Tipi di operazioni:

  • Rimozione del lobo del polmone - corrisponde a tutti i principi del trattamento.
  • La resezione regionale rimuove solo il tumore. Le metastasi sono trattate in altri modi.
  • Rimozione completa del polmone (pneumoectomia) - per tumori di grado 2 per cancro centrale, 2-3 gradi - per periferica.
  • Operazioni combinate - con la rimozione degli organi vicini interessati.

Non raccomandare un intervento chirurgico per gravi comorbidità (infarto miocardico, diabete, insufficienza renale ed epatica), se il tumore colpisce la trachea.

La chemioterapia è diventata più efficace grazie ai nuovi farmaci. Il carcinoma polmonare a piccole cellule risponde bene alla polichemioterapia. Con una combinazione opportunamente selezionata (tenendo conto della sensibilità, 6-8 cicli con un intervallo di 3-4 settimane), il tempo di sopravvivenza aumenta di 4 volte. Chemioterapia per il cancro ai polmoni. tenuto corsi e dà un risultato positivo per diversi anni.

Il carcinoma non a piccole cellule è resistente alla chemioterapia (riassorbimento parziale del tumore - nel 10-30% dei pazienti, completo - raro), ma la moderna polichemioterapia aumenta la sopravvivenza del 35%.

Il trattamento con i preparati di platino è il più efficace, ma anche il più tossico, quindi vengono somministrati con una grande quantità di liquido (fino a 4 l). Possibili reazioni collaterali: nausea, disturbi intestinali, cistiti, dermatiti, flebiti, allergie. I migliori risultati si ottengono con una combinazione di chimica e radioterapia, simultaneamente o sequenzialmente.

La radioterapia utilizza betta-tron gamma e acceleratori lineari. Il metodo è progettato per pazienti inoperabili di grado 3-4. L'effetto è raggiunto a causa della morte di tutte le cellule del tumore primario e delle metastasi. Buoni risultati si ottengono con carcinoma a piccole cellule. In caso di irradiazione non a piccole cellule, vengono eseguite secondo un programma radicale (con controindicazioni o rifiuto dell'operazione) per i pazienti con grado 1-2 o con obiettivo palliativo per i pazienti di grado 3. La dose standard per il trattamento con radiazioni è di 60-70 grigie. Il 40% riesce a ridurre il processo oncologico.

Trattamento palliativo - intervento chirurgico per ridurre l'impatto del tumore sugli organi colpiti per migliorare la qualità della vita mediante anestesia efficace, ossigenazione (saturazione forzata dell'ossigeno), trattamento delle malattie associate, supporto e cura.

I metodi tradizionali sono utilizzati esclusivamente per alleviare il dolore o dopo l'irradiazione e solo in consultazione con il medico. La speranza per i guaritori e gli erboristi con una diagnosi così seria aumenta il già alto rischio di morte.

prospettiva

La prognosi per il cancro del polmone è sfavorevole. Senza un trattamento speciale, il 90% dei pazienti muore entro 2 anni. La prognosi determina il grado e la struttura istologica. La tabella presenta i dati sulla sopravvivenza dei malati di cancro per 5 anni.

Cancro ai polmoni: statistiche e pronostici

Il cancro del polmone è una neoplasia maligna che si sviluppa dalle cellule epiteliali del tessuto polmonare, portando a compromissione della funzione respiratoria, vitale per il nostro corpo. È impossibile riempire l'insufficienza polmonare, quindi le conseguenze di questa malattia sono estremamente gravi. Secondo le statistiche sul cancro del polmone, negli ultimi anni la morbilità è aumentata in modo significativo in tutto il mondo, sebbene i tassi di mortalità rimangano abbastanza stabili, a causa dei miglioramenti nei metodi diagnostici e di trattamento.

Statistiche sul cancro del polmone

A livello mondiale, ogni anno vengono diagnosticati oltre 1 milione di nuovi casi, con circa 60.000 in Russia. Secondo le statistiche, il cancro del polmone è più spesso formato sulla destra (57%), questo è dovuto alle caratteristiche anatomiche del corpo: la trachea cade nel polmone destro quasi ad angolo retto, quindi, è più fortemente influenzata da fattori avversi aggressivi. Il cancro al polmone può verificarsi a qualsiasi età, ma il principale gruppo di pazienti a rischio è costituito da uomini di età compresa tra 45 e 50 anni, la probabilità che si verifichi in un periodo precedente è del 10%.

Secondo le statistiche sul cancro del polmone, l'incidenza negli ultimi anni è aumentata notevolmente in tutti i paesi, specialmente in quelli sviluppati. I valori massimi dell'indice sono registrati negli Stati Uniti (86: 100.000 tra gli uomini e 37: 100.000 tra le donne), e valori elevati sono registrati in Europa, ad esempio, nella Repubblica Ceca 72 e 12 per 100.000, rispettivamente. I tassi di incidenza minimi sono stati osservati in Cina e in altri Paesi dell'Est (45 e 13 per 100.000). Vale la pena notare che al giorno d'oggi c'è un aumento attivo dell'incidenza del cancro del polmone tra la popolazione femminile, il rapporto tra uomini e donne colpiti è di 4-8: 1.

In Russia, secondo le statistiche sul cancro del polmone, l'incidenza è relativamente stabile, c'è una leggera diminuzione. La patologia occupa una posizione di primo piano tra la popolazione maschile, la sua quota è pari al 25% tra tutti i tumori maligni. Tra le donne, la malattia è meno comune: 4,3%.

Dinamica dell'incidenza del cancro del polmone nel 2004-2014 in Russia:

Cancro ai polmoni

Il cancro del polmone è un tumore maligno che si sviluppa dalla membrana mucosa e dalle ghiandole dei bronchi e del tessuto polmonare.

Cause del cancro del polmone

Le cause del cancro del polmone sono diverse, tutte possono essere divise in dipendenti e indipendenti dalla persona.

I fattori indipendenti e invariati includono: predisposizione genetica - la presenza di cancro ai polmoni nella famiglia immediata, tre o più casi di tumore polmonare in famiglia, così come la presenza in un paziente di diverse malattie tumorali di altri organi (forme multiple di cancro). Inoltre, i fattori immutati includono lo stato generale del paziente: età superiore a 50 anni, presenza di malattie polmonari croniche (bronchite cronica, tubercolosi, polmonite - polmonite, alterazioni cicatriziali del tessuto polmonare); così come i disturbi endocrini nel corpo, soprattutto nelle donne.

Fattori modificabili, cioè quelli che una persona è in grado di cambiare, includono: il fumo - la causa principale e attendibilmente confermata del cancro del polmone. Le sostanze velenose cancerogene (cancerogene) rilasciate durante la combustione del tabacco sono più di 4.000 specie, le più conosciute e pericolose sono le seguenti: benzpirene, toluidina, nafthlamina, metalli pesanti (nichel, polonio), composti nitroso. I suddetti composti, penetrando nei polmoni con fumo di sigaretta inalata, si depositano sulla delicata membrana bronchiale, come se bruciassero, distruggendo le cellule viventi, portando alla morte dell'epitelio ciliato - lo strato mucoso, assorbito attraverso i vasi sanguigni nel sangue e diffuso in tutto il corpo, entrando nell'interno organi, fegato, reni, cervello, causando cambiamenti simili in loro.

Tutti i composti nocivi inalati dal fumo di sigaretta, depositati permanentemente nei polmoni, non si dissolvono e non vengono visualizzati all'esterno, e formano gruppi, coprendo lentamente i polmoni con fuliggine nera. I polmoni di una persona sana hanno un colore rosa tenue, una struttura porosa morbida ei polmoni di un fumatore sono un tessuto ruvido e anelastico che diventa nero o blu-nero.

Il benzopirene è il più pericoloso, ha un effetto dannoso diretto sulla mucosa bronchiale, già in piccole dosi che causano la degenerazione delle cellule normali. Il fumo passivo non è meno pericoloso: un fumatore prende solo una piccola parte del fumo, espirando tutto il restante 80% del fumo nell'aria. Per il rischio di sviluppare il cancro del polmone, un ruolo significativo è svolto dall'esperienza del fumo: più di 10 anni, il numero di sigarette fumate. Quando fuma più di 2 pacchetti al giorno, il rischio di cancro ai polmoni aumenta di 25 volte.

Il seguente fattore che aumenta il rischio di cancro ai polmoni è l'esposizione professionale:

- lavorare nelle fabbriche associate alla produzione di amianto, alla macinazione di prodotti metallici e alla forgiatura (fusione di ferro e acciaio),
- produzione di feltro, cotone e lino,
- contatto professionale con metalli pesanti, prodotti chimici tossici (arsenico, cromo, nichel, alluminio);
- lavoro nel settore minerario: estrazione di carbone, miniere di radon, catrame di carbone;
- industria della gomma.

Un altro fattore è l'inquinamento atmosferico. Ogni giorno nelle grandi città, i residenti inalano migliaia di agenti cancerogeni emessi nell'aria dalle fabbriche e dalla combustione del carburante per autotrazione. L'inalazione di queste sostanze porta inevitabilmente alla degenerazione della mucosa delle vie respiratorie.

Sintomi del cancro del polmone

I sintomi da sospettare del cancro del polmone sono divisi in generali e specifici.

Sintomi comuni: debolezza, perdita di peso, perdita di appetito, sudorazione, aumenti irragionevoli della temperatura corporea.

I sintomi specifici del cancro del polmone possono essere i seguenti:

- tosse: il verificarsi di tosse senza causa, hacking, estenuante accompagna il cancro dei bronchi (cancro centrale). Il paziente, osservando attentamente la sua salute, può notare indipendentemente i cambiamenti nella natura della tosse: diventa più frequente, hacking, la natura dei cambiamenti di espettorato. La tosse può essere parossistica, senza causa o associata ad inalazione di aria fredda, esercizio fisico o sdraiarsi. Tale tosse si verifica quando l'albero bronchiale mucoso irritato cresce nel lume del suo tumore. Con il carcinoma polmonare centrale, l'escreato appare, di solito giallastro-verdastro, a causa di fenomeni infiammatori concomitanti nel tessuto polmonare.

- L'emottisi (la fuoriuscita di sangue dall'espettorato) è considerata uno dei sintomi più caratteristici del tumore polmonare: il sangue può essere schiumoso, mescolato con espettorato, dandogli una tinta rosata e brillante scarlatto, intenso, sotto forma di striature (emorragia attiva) o sotto forma di coaguli scuri (coagulato vecchio sangue). Il sanguinamento dal tratto respiratorio può essere piuttosto intenso e prolungato, a volte portando alla morte dei pazienti. Ma l'emottisi può essere un sintomo di altre malattie polmonari: tubercolosi polmonare, bronchiectasie (cavità aeree nel polmone).

- La mancanza di respiro è associata a cambiamenti nel tessuto polmonare: infiammazione concomitante del tumore polmonare, collasso polmonare dovuto a ostruzione bronchiale del tumore (atelettasia), disturbo dello scambio gassoso nel tessuto polmonare e peggioramento delle condizioni di ventilazione dei polmoni, riduzione della superficie respiratoria. Con tumori che crescono nei grandi bronchi, può verificarsi atelettasia dell'intero polmone e può essere completamente disattivato dal lavoro.

Atelettasia del polmone sinistro causata da cancro centrale

Atelettasia segmentale del lobo superiore del polmone sinistro causato da un tumore dei bronchi segmentali

- dolore toracico - associato alla germinazione del tumore del rivestimento sieroso dei polmoni (pleura), che ha molte desinenze dolorose, cambiamenti infiammatori concomitanti nei polmoni e la germinazione del tumore nell'osso, grande plesso nervoso del torace.

Nella fase iniziale della malattia non c'è dolore, il dolore intenso persistente è caratteristico degli stadi avanzati e avanzati del tumore. Il dolore può essere in un posto o dare al collo, alla spalla, al braccio, alla schiena o alla cavità addominale, può essere aggravato dalla tosse.

Esistono diverse forme cliniche e radiologiche di cancro ai polmoni:

1. cancro centrale - cancro bronchiale, cresce nel lume dei grandi bronchi (centrale, lobare, segmentale). Il tumore cresce sia nel lume del bronco (manifestato in precedenza) che nel tessuto del polmone bronchiale circostante. Nelle fasi iniziali non si manifesta, spesso non è visibile su immagini fluorografiche e radiografiche, poiché l'ombra del tumore si fonde con il cuore e le navi. È possibile sospettare la presenza di un tumore mediante segni indiretti su una radiografia: diminuzione della ariosità dell'area polmonare o infiammazione ripetuta nello stesso punto (polmonite ricorrente). Caratterizzato da tosse, respiro corto, emottisi, nei casi avanzati - dolore toracico, temperatura corporea elevata

Grande tumore polmonare centrale

2. Cancro periferico - cresce nello spessore del tessuto polmonare. Nessun sintomo, rilevato per caso durante l'esame o nello sviluppo di complicanze. Un tumore può raggiungere una grande dimensione senza mostrare se stesso, tali pazienti spesso rifiutano il trattamento, citando l'assenza di sintomi.

Un tipo di tumore periferico è l'apice del polmone (Pencost), caratterizzato dalla germinazione dei vasi e dei nervi del cingolo scapolare. Tali pazienti sono trattati per un lungo periodo da un neuropatologo o da un medico generico con una diagnosi di osteocondrosi, plessite e sono inviati a un oncologo già con un tumore trascurato. Un tipo di cancro periferico è anche una forma cavitaria di cancro - un tumore con una cavità al centro. Una cavità in un tumore deriva dalla disintegrazione della parte centrale del tumore, che, nel processo di crescita, manca di nutrizione. Questi tumori possono raggiungere grandi dimensioni fino a 10 cm o più, possono essere facilmente confusi con processi infiammatori - ascessi, tubercolosi con disintegrazione, cisti polmonari, che posticipano la diagnosi corretta e portano alla progressione della malattia senza un trattamento speciale.

Carcinoma polmonare addominale: un tumore nel polmone destro è indicato da una freccia

3. Il cancro simile alla polmonite, come suggerisce il nome, è simile alla polmonite, i pazienti sono trattati a lungo dal terapeuta, quando non vi è alcun effetto dal trattamento antibiotico, si suggerisce il cancro. Il tumore è caratterizzato da una rapida crescita, cresce diffusamente, non nella forma di un nodo, occupa uno o più lobi del polmone.

Carcinoma polmonare simile alla polmonite con danni a entrambi i polmoni

con lesione del lobo inferiore del polmone destro

4. Forme atipiche: epatica, cerebrale, ossea e altre. Non associato ai sintomi del tumore polmonare stesso, ma alle sue metastasi. Per le forme epatiche caratterizzate da ittero, cambiamenti nelle analisi del sangue, ingrossamento del fegato, pesantezza nell'ipocondrio destro. Cervello - spesso si manifesta nella clinica di un ictus - il braccio e la gamba smettono di lavorare sul lato opposto della lesione, disturbi del linguaggio, perdita di coscienza, ci possono essere convulsioni, mal di testa, visione doppia. Ossa: si verificano dolore alla colonna vertebrale, alle ossa o agli arti pelvici, spesso a fratture spontanee (non correlate a lesioni).

5. I tumori metastatici sono screening dal tumore principale di un altro organo (ad esempio ghiandola mammaria, intestino, altro polmone, organi ENT, ghiandola prostatica e altri), aventi la struttura del tumore iniziale e in grado di crescere, interrompendo la funzione dell'organo. In alcuni casi, le metastasi possono raggiungere dimensioni enormi (più di 10 cm) e portare alla morte dei pazienti da avvelenamento con i prodotti dell'attività vitale del tumore e la rottura degli organi interni (insufficienza epatica e respiratoria, aumento della pressione intracranica, ecc.). Molto spesso le metastasi derivano da tumori dell'intestino, del seno, del secondo polmone, che sono associati alla specificità della circolazione sanguigna dell'organo: una rete vascolare molto piccola e molto sviluppata, le cellule tumorali si insediano nel sangue e iniziano a crescere formando colonie - metastasi. Il polmone può metastatizzare un tumore maligno di qualsiasi organo. Le metastasi nei polmoni sono comuni, mi capita di essere molto simile ai tumori indipendenti.

A volte con un esame completo del tumore - la fonte di metastasi non può essere trovata.

Diagnosi del cancro del polmone

Come si può vedere da quanto sopra, la diagnosi di cancro del polmone è un compito abbastanza difficile, i tumori sono spesso mascherati come altre malattie polmonari (polmonite, ascessi, tubercolosi). Per questo motivo, oltre il 50% dei tumori polmonari vengono rilevati in fasi grandi, avanzate e inutilizzabili. Le fasi iniziali del tumore e talvolta alcuni tipi di tumori trascurati non si manifestano e vengono rilevati solo per caso o con lo sviluppo di complicanze.

Per evitare ciò, è necessario almeno una volta all'anno sottoporsi a un esame radiologico dei polmoni.

Lo screening per sospetto cancro del polmone comprende:

- fluorografia - un esame di massa, condotto con lo scopo preventivo tra ampi gruppi della popolazione, consente di identificare la patologia polmonare più grave: tubercolosi, tumori polmonari e mediastino (lo spazio tra i polmoni, contenente il cuore, grandi vasi e tessuto adiposo), infiammazione dei polmoni. A rivelazione di cambiamenti patologici sul fluorogramma, l'esame a raggi X dei polmoni viene effettuato in 2 proiezioni: diretto e laterale.

- la radiografia dei polmoni consente di interpretare in modo più accurato i cambiamenti nei polmoni, assicurarsi di valutare entrambe le immagini.

- la fase successiva: una semplice tomografia a raggi X su strato di una parte sospetta del polmone: vengono eseguite diverse "fette" strato per strato, al centro delle quali è presente un focus patologico.

- tomografia computerizzata del torace o imaging a risonanza magnetica con contrasto endovenoso (iniezione di un preparato radiopaco per via endovenosa) o senza: consente di eseguire tagli stratificati e di esaminare più da vicino il focus alterato patologicamente, distinguere tumori, cisti o cambiamenti di tubercolosi l'uno dall'altro secondo i segni caratteristici.

- broncoscopia: utilizzato per identificare i tumori dell'albero bronchiale (carcinoma centrale) o la germinazione di grandi tumori polmonari periferici nei bronchi, questo studio consente di rilevare visivamente il tumore, determinarne i confini e, soprattutto, eseguire una biopsia: prendere un pezzo del tumore per l'esame.

- In alcuni casi, vengono utilizzati i cosiddetti marcatori tumorali: un esame del sangue per proteine ​​prodotte solo da un tumore e assenti in un organismo sano. Per il cancro del polmone, i marcatori tumorali sono chiamati: NSE- è usato per identificare il carcinoma a piccole cellule, il marcatore SSC, CYFRA- per rilevare il carcinoma a cellule squamose e l'adenocarcinoma, CEA è un marker universale. Ma hanno tutti un basso valore diagnostico e sono solitamente usati nei pazienti trattati per individuare le metastasi il prima possibile.

- esame dell'espettorato - ha un basso valore diagnostico, rende possibile sospettare la presenza di un tumore quando vengono rilevate cellule atipiche.

- Bronchography (iniezione di un agente di contrasto in un albero bronchiale): un metodo sorpassato, attualmente è stato soppiantato da broncoscopia.

- toracoscopia (introduzione nella cavità pleurica attraverso le perforazioni della camera per esaminare la superficie dei polmoni) - consente nei casi non chiari di interpretare visivamente alcuni cambiamenti nei polmoni ed eseguire una biopsia.

- la biopsia del tumore sotto il controllo di uno scanner CT viene eseguita in casi non chiari.

Sfortunatamente, non esiste un metodo universale di esame che permetta al cento percento di distinguere i tumori maligni dei polmoni da altre malattie, poiché il cancro può essere mascherato come una patologia diversa, con questo in mente, viene usato l'intero complesso dell'esame. Ma se la diagnosi non è chiara fino alla fine, ricorrono a un'operazione diagnostica per non perdere un tumore maligno.

Stadio del carcinoma polmonare:

Stadio 1: un tumore nel polmone non ha una dimensione superiore a 3 cm o un tumore del bronco si estende all'interno di un lobo, non vi sono metastasi nei linfonodi vicini;
Stadio 2: un tumore nel polmone più di 3 cm, cresce la pleura, si sovrappone al bronco, causando atelettasia di un lobo;
Fase 3: il tumore va alle strutture adiacenti, atelettasia dell'intero polmone, presenza di metastasi nei linfonodi vicini - la radice del polmone e il mediastino, sovraclavicolare;
Fase 4: il tumore invade gli organi circostanti - il cuore, i vasi grandi o il fluido nella cavità pleurica (pleurite metastatica) sono attaccati.

Trattamento del cancro polmonare

Nel trattamento del cancro del polmone, come qualsiasi altro cancro, la chirurgia è il metodo principale e unico che dà speranza di guarigione.

Ci sono diverse opzioni per la chirurgia polmonare:

- Rimozione del lobo polmonare - soddisfa tutti i principi del trattamento del cancro del polmone.
- La resezione regionale (rimozione dei tumori) è utilizzata negli anziani e nei pazienti con grave patologia concomitante per i quali un intervento chirurgico importante è pericoloso.
- Rimozione dell'intero polmone (pneumonectomia) - per tumori 2 stadi per tumori centrali, 2-3 stadi per periferici.
- Operazioni combinate - con la rimozione di parti di organi vicini coinvolti in un tumore - il cuore, vasi, costole.

Quando si rileva il carcinoma a piccole cellule, la chemioterapia è il metodo di trattamento principale, poiché questa forma del tumore è più sensibile ai metodi conservativi di trattamento. L'efficacia della chemioterapia è piuttosto elevata e consente di ottenere un buon effetto per diversi anni.

Per il trattamento del cancro del polmone vengono utilizzati i farmaci al platino - i più efficaci al momento, ma non meno tossici di altri, quindi vengono somministrati sullo sfondo di una grande quantità di liquido (fino a 4 litri).

Un altro metodo di trattamento è la radioterapia: è usato per i tumori polmonari non risolti dello stadio 3-4, che consente di ottenere buoni risultati nel carcinoma a piccole cellule, specialmente in combinazione con la chemioterapia. Il dosaggio standard per il trattamento con radiazioni è di 60-70 grigi.

Il trattamento del cancro ai polmoni con "rimedi popolari" è inaccettabile, l'uso di sostanze tossiche può portare ad avvelenamento di un organismo già indebolito da un tumore e aggravare le condizioni del paziente.

Prognosi per il cancro del polmone

La prognosi del cancro del polmone dipende dallo stadio e dalla struttura istologica dei polmoni:

Con il carcinoma a piccole cellule, la prognosi è migliore rispetto ad altre forme di cancro, in quanto è più sensibile alla chemioterapia e al trattamento con radiazioni rispetto ad altre forme di cancro.

Un risultato favorevole è possibile nel trattamento del cancro nelle fasi iniziali: 1-2. Con i tumori del terzo e del quarto stadio, la prognosi è estremamente scarsa e il tasso di sopravvivenza non supera il 10%.

Prevenzione del cancro del polmone

La prevenzione, in primo luogo, consiste nel smettere di fumare e lavorare in condizioni dannose, l'uso di respiratori e mezzi di protezione. La fluorografia profilattica viene eseguita annualmente per rilevare tumori polmonari nelle fasi iniziali. Per i fumatori a catena, la broncoscopia è necessaria 1-2 volte all'anno.

Consultazione oncologica sul cancro al polmone:

Domanda: Quanto spesso si manifesta il cancro ai polmoni e chi ha un rischio maggiore di ammalarsi?
Risposta: la maggior parte degli uomini è malata di cancro ai polmoni. Ciò è dovuto, in primo luogo, al fumo, comune tra la maggioranza degli uomini, nonché alle difficili condizioni di lavoro, al lavoro sui rischi e alle fabbriche. Con la diffusione del fumo tra le donne, aumenta anche l'incidenza del cancro del polmone.

Domanda: come rilevare il cancro del polmone in una fase iniziale?
Risposta: Per questo è necessario un esame annuale: fluorografia o radiografia dei polmoni. Nei pazienti che fumano, è consigliabile eseguire la broncoscopia ogni anno.

Domanda: qual è l'alternativa all'operazione?
Risposta: l'unico trattamento per il cancro del polmone è la chirurgia. In pazienti debilitati e anziani, con controindicazioni alla chirurgia, un'alternativa è il trattamento chemio-radiazioni, che garantisce un'aspettativa di vita con una buona risposta al trattamento per 5 anni o più.

Carcinoma polmonare Quanto spesso si verifica il cancro del polmone? Il cancro al polmone è una delle principali cause di morte sulla terra. Secondo le statistiche, ogni 14 persona si è imbattuta in - presentazione

La presentazione è stata pubblicata 5 anni fa dall'utente Elizaveta Shitikova

Presentazioni correlate

Presentazione sul tema: "Cancro del polmone Quanto spesso si verifica il cancro del polmone? Il cancro del polmone è una delle principali cause di mortalità sulla terra. Secondo le statistiche, ogni 14 persona ha incontrato." - Transcript:

2 Quanto spesso si verifica il cancro del polmone? Il cancro al polmone è una delle principali cause di morte sulla terra. Secondo le statistiche, ogni 14 persona ha sperimentato o vivrà questa malattia nella sua vita. Il cancro al polmone è più spesso affetto da persone anziane. Circa il 70% di tutti i casi di cancro è osservato nelle persone di età superiore a 65 anni. Le persone sotto i 45 anni raramente soffrono di questa malattia, la loro quota nella massa totale dei malati di cancro è solo del 3%. Il cancro al polmone è una delle principali cause di morte sulla terra. Secondo le statistiche, ogni 14 persona ha sperimentato o vivrà questa malattia nella sua vita. Il cancro al polmone è più spesso affetto da persone anziane. Circa il 70% di tutti i casi di cancro è osservato nelle persone di età superiore a 65 anni. Le persone sotto i 45 anni raramente soffrono di questa malattia, la loro quota nella massa totale dei malati di cancro è solo del 3%.

3 Quali sono i tipi di cancro ai polmoni? Il cancro del polmone è diviso in due tipi principali: carcinoma polmonare a piccole cellule (MRL) e carcinoma polmonare a grandi cellule (NSCLC), che a sua volta è suddiviso in: Il cancro del polmone è diviso in due tipi principali: carcinoma polmonare a piccole cellule (MLC) e carcinoma polmonare a grandi cellule (NSCLC) che a sua volta è diviso in:

4 - L'adenocarcinoma è il tipo più comune di cancro, rappresentando circa il 50% dei casi. Questo tipo è più comune nei non fumatori. La maggior parte degli adenocarcinomi si verificano nella regione esterna o periferica dei polmoni. - L'adenocarcinoma è il tipo più comune di cancro, rappresenta circa il 50% dei casi. Questo tipo è più comune nei non fumatori. La maggior parte degli adenocarcinomi si verificano nella regione esterna o periferica dei polmoni. - Carcinoma a cellule squamose. Questo tumore rappresenta circa il 20% di tutti i tumori polmonari. Questo tipo di cancro si sviluppa più spesso nella parte centrale del torace o dei bronchi. - Carcinoma a cellule squamose. Questo tumore rappresenta circa il 20% di tutti i tumori polmonari. Questo tipo di cancro si sviluppa più spesso nella parte centrale del torace o dei bronchi. - Cancro indifferenziato, il tipo più raro di cancro. - Cancro indifferenziato, il tipo più raro di cancro.

5 Quali sono i segni e i sintomi del cancro del polmone? I sintomi del cancro del polmone dipendono dalla posizione del tumore e dalla dimensione della lesione polmonare. Inoltre, a volte il cancro del polmone si sviluppa in modo asintomatico. Nella foto, il cancro ai polmoni sembra una moneta bloccata nei polmoni. Man mano che i tessuti cancerosi crescono, i pazienti sviluppano problemi respiratori, dolore al petto e tosse con il sangue. Se le cellule tumorali colpiscono i nervi, allora può causare dolore alla spalla, lasciando il posto al braccio. Con la sconfitta delle corde vocali si verifica raucedine. Danni all'esofago possono causare difficoltà a deglutire. La diffusione delle metastasi ossee provoca dolore lancinante in esse. La metastasi al cervello di solito causa una riduzione della vista, mal di testa e perdita di sensibilità in alcune parti del corpo. Un altro segno di cancro è la produzione di sostanze simili agli ormoni da parte delle cellule tumorali, che aumentano il livello di calcio nel corpo. Oltre ai suddetti sintomi per il cancro del polmone, così come per altri tipi di cancro, il paziente perde peso, si sente debole e costantemente stanco. Anche la depressione e gli sbalzi d'umore sono abbastanza comuni. I sintomi del cancro del polmone dipendono dalla posizione del tumore e dalla dimensione della lesione polmonare. Inoltre, a volte il cancro del polmone si sviluppa in modo asintomatico. Nella foto, il cancro ai polmoni sembra una moneta bloccata nei polmoni. Man mano che i tessuti cancerosi crescono, i pazienti sviluppano problemi respiratori, dolore al petto e tosse con il sangue. Se le cellule tumorali colpiscono i nervi, allora può causare dolore alla spalla, lasciando il posto al braccio. Con la sconfitta delle corde vocali si verifica raucedine. Danni all'esofago possono causare difficoltà a deglutire. La diffusione delle metastasi ossee provoca dolore lancinante in esse. La metastasi al cervello di solito causa una riduzione della vista, mal di testa e perdita di sensibilità in alcune parti del corpo. Un altro segno di cancro è la produzione di sostanze simili agli ormoni da parte delle cellule tumorali, che aumentano il livello di calcio nel corpo. Oltre ai suddetti sintomi per il cancro del polmone, così come per altri tipi di cancro, il paziente perde peso, si sente debole e costantemente stanco. Anche la depressione e gli sbalzi d'umore sono abbastanza comuni.

6 Come viene diagnosticata la diagnosi di cancro ai polmoni? Radiografia del torace. Questa è la prima cosa che si fa se si sospetta il cancro ai polmoni. In questo caso, scattare una foto non solo dal davanti, ma anche dal lato. I raggi X possono aiutare a chiarire le aree problematiche nei polmoni, ma non possono mostrare con precisione il cancro o qualcos'altro. Una radiografia del torace è una procedura abbastanza sicura, in quanto il paziente è esposto a una piccola frazione della radiazione. Radiografia del torace. Questa è la prima cosa che si fa se si sospetta il cancro ai polmoni. In questo caso, scattare una foto non solo dal davanti, ma anche dal lato. I raggi X possono aiutare a chiarire le aree problematiche nei polmoni, ma non possono mostrare con precisione il cancro o qualcos'altro. Una radiografia del torace è una procedura abbastanza sicura, in quanto il paziente è esposto a una piccola frazione della radiazione.

7 Tomografia computerizzata Con l'aiuto di un tomografo computerizzato, scatta foto del torace, ma anche dell'addome e del cervello. Tutto ciò è fatto per determinare se ci sono metastasi in altri organi. Lo scanner CT è più sensibile ai noduli polmonari. A volte, per un rilevamento più accurato delle aree problematiche, gli agenti di contrasto vengono iniettati nel sangue del paziente. La scansione computerizzata di solito avviene senza effetti collaterali, ma l'introduzione di mezzi di contrasto a volte causa prurito, eruzioni cutanee e orticaria. Oltre alla radiografia del torace, la tomografia computerizzata trova solo problemi di un luogo, ma non consente di dire con certezza se si tratta di un cancro o qualcos'altro. Sono necessari ulteriori studi per confermare una diagnosi di cancro. Con l'aiuto di un tomografo computerizzato, fotografa non solo il petto, ma anche l'addome e il cervello. Tutto ciò è fatto per determinare se ci sono metastasi in altri organi. Lo scanner CT è più sensibile ai noduli polmonari. A volte, per un rilevamento più accurato delle aree problematiche, gli agenti di contrasto vengono iniettati nel sangue del paziente. La scansione computerizzata di solito avviene senza effetti collaterali, ma l'introduzione di mezzi di contrasto a volte causa prurito, eruzioni cutanee e orticaria. Oltre alla radiografia del torace, la tomografia computerizzata trova solo problemi di un luogo, ma non consente di dire con certezza se si tratta di un cancro o qualcos'altro. Sono necessari ulteriori studi per confermare una diagnosi di cancro.

8 Imaging a risonanza magnetica. Questo tipo di ricerca viene utilizzato quando sono necessari dati più accurati sulla posizione del tumore. Con questo metodo, è possibile ottenere immagini di altissima qualità, che consente di determinare i minimi cambiamenti nei tessuti. La risonanza magnetica utilizza il magnetismo e le onde radio e pertanto non ha effetti collaterali. La risonanza magnetica non viene utilizzata se una persona ha un pacemaker, impianti metallici, valvole cardiache artificiali e altre strutture impiantate, poiché vi è il rischio che il loro spostamento sia sotto l'influenza del magnetismo. Questo tipo di ricerca viene utilizzato quando sono necessari dati più accurati sulla posizione del tumore. Con questo metodo, è possibile ottenere immagini di altissima qualità, che consente di determinare i minimi cambiamenti nei tessuti. La risonanza magnetica utilizza il magnetismo e le onde radio e pertanto non ha effetti collaterali. La risonanza magnetica non viene utilizzata se una persona ha un pacemaker, impianti metallici, valvole cardiache artificiali e altre strutture impiantate, poiché vi è il rischio che il loro spostamento sia sotto l'influenza del magnetismo.

9 Citologia dell'espettorato Una diagnosi di carcinoma polmonare deve sempre essere confermata mediante citologia. La flemma viene esaminata al microscopio. Questo metodo è il più sicuro, più semplice e più economico, ma l'accuratezza di questo metodo è limitata, dal momento che le cellule tumorali non sono sempre presenti nell'espettorato. Inoltre, alcune cellule possono a volte essere influenzate da cambiamenti in risposta a infiammazione o lesioni, che li fa apparire come le cellule tumorali. La diagnosi di cancro ai polmoni deve sempre essere confermata mediante esame citologico. La flemma viene esaminata al microscopio. Questo metodo è il più sicuro, più semplice e più economico, ma l'accuratezza di questo metodo è limitata, dal momento che le cellule tumorali non sono sempre presenti nell'espettorato. Inoltre, alcune cellule possono a volte essere influenzate da cambiamenti in risposta a infiammazione o lesioni, che li fa apparire come le cellule tumorali. Preparazione dell'espettorato

10 Broncoscopia L'essenza del metodo risiede nell'acqua nel tratto respiratorio di una sonda a fibra ottica sottile. La sonda è inserita attraverso il naso o la bocca. Il metodo consente di prelevare tessuti per la ricerca sulla presenza di cellule tumorali. La broncoscopia dà buoni risultati quando un tumore si trova nelle aree centrali dei polmoni. La procedura è molto dolorosa e viene eseguita in anestesia. La broncoscopia è considerata un metodo di indagine relativamente sicuro. Dopo la broncoscopia, si osserva di solito una tosse con sangue entro 1-2 giorni. Complicanze più gravi come forti emorragie, aritmie cardiache e livelli ridotti di ossigeno sono rari. Dopo la procedura, sono possibili anche gli effetti collaterali causati dall'uso dell'anestesia. L'essenza del metodo risiede nell'acqua nel tratto respiratorio di una sottile sonda a fibre ottiche. La sonda è inserita attraverso il naso o la bocca. Il metodo consente di prelevare tessuti per la ricerca sulla presenza di cellule tumorali. La broncoscopia dà buoni risultati quando un tumore si trova nelle aree centrali dei polmoni. La procedura è molto dolorosa e viene eseguita in anestesia. La broncoscopia è considerata un metodo di indagine relativamente sicuro. Dopo la broncoscopia, si osserva di solito una tosse con sangue entro 1-2 giorni. Complicanze più gravi come forti emorragie, aritmie cardiache e livelli ridotti di ossigeno sono rari. Dopo la procedura, sono possibili anche gli effetti collaterali causati dall'uso dell'anestesia.

11 Biopsia Questo metodo viene utilizzato quando è impossibile raggiungere l'area interessata dei polmoni mediante broncoscopia. La procedura viene eseguita sotto il controllo di un tomografo computerizzato o di un ultrasuono. La procedura dà buoni risultati quando l'area interessata si trova sugli strati superiori dei polmoni. L'essenza del metodo risiede nell'acqua dell'ago attraverso il torace e nell'aspirazione del tessuto epatico, che vengono ulteriormente esaminati al microscopio. La biopsia viene eseguita in anestesia locale. Una biopsia consente di determinare con precisione il cancro del polmone, ma solo nel caso in cui si è riusciti a prendere con precisione le cellule dalla zona interessata. Questo metodo viene utilizzato quando è impossibile raggiungere l'area interessata dei polmoni mediante broncoscopia. La procedura viene eseguita sotto il controllo di un tomografo computerizzato o di un ultrasuono. La procedura dà buoni risultati quando l'area interessata si trova sugli strati superiori dei polmoni. L'essenza del metodo risiede nell'acqua dell'ago attraverso il torace e nell'aspirazione del tessuto epatico, che vengono ulteriormente esaminati al microscopio. La biopsia viene eseguita in anestesia locale. Una biopsia consente di determinare con precisione il cancro del polmone, ma solo nel caso in cui si è riusciti a prendere con precisione le cellule dalla zona interessata.

12 Rimozione del tessuto chirurgico Rimozione del tessuto chirurgico Pleurocentosi (biopsia con puntura) Il metodo consiste nell'assunzione di liquido dalla cavità pleurica per l'analisi. A volte le cellule tumorali si accumulano lì. Questo metodo viene anche eseguito con un ago e con anestesia locale. Se nessuno dei metodi sopra elencati non può essere applicato, allora in questo caso ricorrere alla chirurgia. L'intervento chirurgico è di due tipi: mediastinoscopia e toracoscopia. Per mediastinoscopia utilizzare uno specchio con LED integrato. Usando questo metodo, viene eseguita una biopsia del linfonodo e vengono esaminati gli organi e i tessuti. Quando la toracoscopia è l'apertura della raccolta del torace e del tessuto per la ricerca.

13 esami del sangue. Gli esami del sangue di routine da soli non possono diagnosticare il cancro, ma rivelano anormalità biochimiche o metaboliche nel corpo che accompagnano il cancro. Ad esempio, livelli elevati di enzimi di calcio, fosfatasi alcalina. Gli esami del sangue di routine da soli non possono diagnosticare il cancro, ma rivelano anormalità biochimiche o metaboliche nel corpo che accompagnano il cancro. Ad esempio, livelli elevati di enzimi di calcio, fosfatasi alcalina.

14 Quali sono le fasi del cancro del polmone? Fasi del cancro: fasi del cancro: fase 1. Il cancro colpisce un segmento del polmone. La dimensione dell'area interessata non supera i 3 cm. Fase 1. Il cancro colpisce un segmento del polmone. La dimensione dell'area interessata non supera i 3 cm. Stadio 2. La diffusione del cancro è limitata al petto. La dimensione dell'area interessata non supera i 6 cm. Fase 2. La diffusione del cancro è limitata al petto. La dimensione dell'area interessata non supera i 6 cm. Fase 3. La dimensione dell'area interessata è superiore a 6 cm. La diffusione del cancro è limitata al torace. C'è un danno esteso ai linfonodi. Fase 3 La dimensione dell'area interessata è superiore a 6 cm. La diffusione del cancro è limitata al torace. C'è un danno esteso ai linfonodi. Fase 4. Le metastasi si sono diffuse ad altri organi. Fase 4. Le metastasi si sono diffuse ad altri organi. Il tumore a piccole cellule è talvolta diviso in due soli stadi. Il tumore a piccole cellule è talvolta diviso in due soli stadi. Processo localizzato del tumore La diffusione del cancro è limitata al petto. Processo localizzato del tumore La diffusione del cancro è limitata al petto. Una forma comune del processo tumorale. Le metastasi si sono diffuse ad altri organi. Una forma comune del processo tumorale. Le metastasi si sono diffuse ad altri organi.

15 Come viene trattato il cancro ai polmoni? Il trattamento del cancro del polmone può includere la rimozione chirurgica del cancro, la chemioterapia e le radiazioni. Di regola, tutti questi tre tipi di trattamento sono combinati. La decisione su quale terapia utilizzare dipende dalla posizione e dalle dimensioni del tumore, nonché dalle condizioni generali del paziente. Il trattamento del cancro del polmone può includere la rimozione chirurgica del cancro, la chemioterapia e le radiazioni. Di regola, tutti questi tre tipi di trattamento sono combinati. La decisione su quale terapia utilizzare dipende dalla posizione e dalle dimensioni del tumore, nonché dalle condizioni generali del paziente. Come per il trattamento di altri tipi di cancro, il trattamento è diretto o alla rimozione completa delle aree cancerose o nei casi in cui non è possibile alleviare il dolore e la sofferenza. Come per il trattamento di altri tipi di cancro, il trattamento è diretto o alla rimozione completa delle aree cancerose o nei casi in cui non è possibile alleviare il dolore e la sofferenza.

16 Chirurgia. L'intervento chirurgico viene principalmente utilizzato solo durante il primo o il secondo stadio del cancro. L'intervento chirurgico è accettabile in circa il 10-35% dei casi. Sfortunatamente, la chirurgia non sempre dà un risultato positivo, molto spesso le cellule tumorali sono già entrate in altri organi. Dopo l'intervento chirurgico, circa il 25-45% delle persone vive più di 5 anni. La chirurgia non è possibile se i tessuti interessati sono vicini alla trachea o se il paziente ha una grave cardiopatia. La chirurgia è molto raramente prescritta per il carcinoma a piccole cellule, perché in casi estremamente rari tale tumore è localizzato solo nei polmoni. L'intervento chirurgico viene principalmente utilizzato solo durante il primo o il secondo stadio del cancro. L'intervento chirurgico è accettabile in circa il 10-35% dei casi. Sfortunatamente, la chirurgia non sempre dà un risultato positivo, molto spesso le cellule tumorali sono già entrate in altri organi. Dopo l'intervento chirurgico, circa il 25-45% delle persone vive più di 5 anni. La chirurgia non è possibile se i tessuti interessati sono vicini alla trachea o se il paziente ha una grave cardiopatia. La chirurgia è molto raramente prescritta per il carcinoma a piccole cellule, perché in casi estremamente rari tale tumore è localizzato solo nei polmoni. Il tipo di intervento chirurgico dipende dalla dimensione e dalla posizione del tumore. Quindi, una parte del lobo polmonare, un lobo polmonare o l'intero polmone possono essere rimossi. Insieme alla rimozione del tessuto polmonare, i linfonodi interessati vengono rimossi. Il tipo di intervento chirurgico dipende dalla dimensione e dalla posizione del tumore. Quindi, una parte del lobo polmonare, un lobo polmonare o l'intero polmone possono essere rimossi. Insieme alla rimozione del tessuto polmonare, i linfonodi interessati vengono rimossi. Dopo la chirurgia polmonare, i pazienti necessitano di cure per diverse settimane o mesi. Le persone che hanno subito un intervento chirurgico di solito hanno difficoltà a respirare, mancanza di respiro, dolore e debolezza. Inoltre, complicazioni dovute a sanguinamento sono possibili dopo l'intervento chirurgico. Dopo la chirurgia polmonare, i pazienti necessitano di cure per diverse settimane o mesi. Le persone che hanno subito un intervento chirurgico di solito hanno difficoltà a respirare, mancanza di respiro, dolore e debolezza. Inoltre, complicazioni dovute a sanguinamento sono possibili dopo l'intervento chirurgico.

17 Radioterapia L'essenza di questo metodo consiste nell'utilizzare le radiazioni per uccidere le cellule tumorali. La radioterapia viene utilizzata quando una persona rifiuta l'intervento chirurgico, se il tumore si è diffuso ai linfonodi o l'operazione è impossibile. La radioterapia solitamente riduce il tumore o ne limita la crescita, ma nel 10-15% dei casi alla remissione prolungata. Le persone che hanno malattie polmonari diverse dal cancro di solito non ricevono radioterapia, poiché le radiazioni possono ridurre la funzionalità polmonare. La radioterapia non ha rischi come con un intervento chirurgico serio, ma può avere spiacevoli effetti collaterali, tra cui affaticamento, mancanza di energia, riduzione del numero di globuli bianchi (la persona è più suscettibile all'infezione) e bassa conta piastrinica nel sangue (la coagulazione del sangue è disturbata). L'essenza di questo metodo è l'uso di radiazioni per distruggere le cellule tumorali. La radioterapia viene utilizzata quando una persona rifiuta l'intervento chirurgico, se il tumore si è diffuso ai linfonodi o l'operazione è impossibile. La radioterapia solitamente riduce il tumore o ne limita la crescita, ma nel 10-15% dei casi alla remissione prolungata. Le persone che hanno malattie polmonari diverse dal cancro di solito non ricevono radioterapia, poiché le radiazioni possono ridurre la funzionalità polmonare. La radioterapia non ha rischi come con un intervento chirurgico serio, ma può avere spiacevoli effetti collaterali, tra cui affaticamento, mancanza di energia, riduzione del numero di globuli bianchi (la persona è più suscettibile all'infezione) e bassa conta piastrinica nel sangue (la coagulazione del sangue è disturbata). Inoltre, ci possono essere problemi da parte degli organi digestivi esposti alle radiazioni. Inoltre, ci possono essere problemi da parte degli organi digestivi esposti alle radiazioni.

18 chemioterapia. Questo metodo e la radioterapia sono applicabili a qualsiasi tipo di cancro. La chemioterapia si riferisce al trattamento che arresta la crescita delle cellule tumorali, le uccide e impedisce loro di dividersi. Questo metodo e la radioterapia sono applicabili a qualsiasi tipo di cancro. La chemioterapia si riferisce al trattamento che arresta la crescita delle cellule tumorali, le uccide e impedisce loro di dividersi. La chemioterapia è il principale metodo di trattamento per il cancro del polmone a piccole cellule, poiché copre tutti gli organi. Senza la chemioterapia, solo la metà delle persone con tumore a piccole cellule vive per più di 4 mesi. La chemioterapia è il principale metodo di trattamento per il cancro del polmone a piccole cellule, poiché copre tutti gli organi. Senza la chemioterapia, solo la metà delle persone con tumore a piccole cellule vive per più di 4 mesi. La chemioterapia è di solito eseguita in regime ambulatoriale. La chemioterapia viene eseguita in cicli di diverse settimane o mesi, con intervalli tra i cicli. Sfortunatamente, i farmaci usati nella chemioterapia, di regola, interrompono il processo di divisione cellulare nel corpo, che porta a spiacevoli effetti collaterali (maggiore suscettibilità alle infezioni, sanguinamento, ecc.). Altri effetti collaterali includono affaticamento, perdita di peso, perdita di capelli, nausea, vomito, diarrea e ulcere orali. Gli effetti collaterali di solito scompaiono dopo la fine del trattamento. La chemioterapia è di solito eseguita in regime ambulatoriale. La chemioterapia viene eseguita in cicli di diverse settimane o mesi, con intervalli tra i cicli. Sfortunatamente, i farmaci usati nella chemioterapia, di regola, interrompono il processo di divisione cellulare nel corpo, che porta a spiacevoli effetti collaterali (maggiore suscettibilità alle infezioni, sanguinamento, ecc.). Altri effetti collaterali includono affaticamento, perdita di peso, perdita di capelli, nausea, vomito, diarrea e ulcere orali. Gli effetti collaterali di solito scompaiono dopo la fine del trattamento.

19 Quali sono le cause del cancro ai polmoni? Le sigarette. La causa principale del cancro ai polmoni è il fumo. I fumatori hanno 25 volte più probabilità di ammalarsi di cancro ai polmoni rispetto ai non fumatori. Particolarmente alta è la probabilità di cancro ai polmoni nelle persone che fumano 1 o più pacchetti di sigarette al giorno per oltre 30 anni. Il fumo di tabacco contiene oltre 4 mila componenti chimici, molti dei quali cancerogeni. Anche il fumo di sigari provoca il cancro ai polmoni. Nelle persone che smettono di fumare, il rischio di cancro si riduce, perché nel tempo le cellule danneggiate dal fumo vengono sostituite da cellule sane. Tuttavia, il recupero delle cellule polmonari è un processo lungo. Di solito, il loro completo recupero dagli ex fumatori avviene in 15 anni. Le sigarette. La causa principale del cancro ai polmoni è il fumo. I fumatori hanno 25 volte più probabilità di ammalarsi di cancro ai polmoni rispetto ai non fumatori. Particolarmente alta è la probabilità di cancro ai polmoni nelle persone che fumano 1 o più pacchetti di sigarette al giorno per oltre 30 anni. Il fumo di tabacco contiene oltre 4 mila componenti chimici, molti dei quali cancerogeni. Anche il fumo di sigari provoca il cancro ai polmoni. Nelle persone che smettono di fumare, il rischio di cancro si riduce, perché nel tempo le cellule danneggiate dal fumo vengono sostituite da cellule sane. Tuttavia, il recupero delle cellule polmonari è un processo lungo. Di solito, il loro completo recupero dagli ex fumatori avviene in 15 anni.

20 Fumo passivo. Gli studi dimostrano che le persone che non fumano se stesse, ma vivono o lavorano con i fumatori, hanno il 24% in più di probabilità di provocare il cancro ai polmoni. Gli studi dimostrano che le persone che non fumano se stesse, ma vivono o lavorano con i fumatori, hanno il 24% in più di probabilità di provocare il cancro ai polmoni.

21 Inquinamento atmosferico. L'inquinamento atmosferico da gas di scarico provenienti da impianti industriali aumenta il rischio di cancro ai polmoni. Circa l'1% di tutti i cancri si verifica per questo motivo. Gli esperti ritengono che un'esposizione prolungata all'aria inquinata comporti un rischio simile al fumo passivo. L'inquinamento atmosferico da gas di scarico provenienti da impianti industriali aumenta il rischio di cancro ai polmoni. Circa l'1% di tutti i cancri si verifica per questo motivo. Gli esperti ritengono che un'esposizione prolungata all'aria inquinata comporti un rischio simile al fumo passivo.

22 Includere anche le cause: fibre di amianto. Le fibre di amianto non derivano dal tessuto polmonare per tutta la vita. In passato, l'amianto era ampiamente usato come materiale isolante. Oggi, il suo uso è limitato e proibito in molti paesi. Particolarmente alto rischio di sviluppare il cancro del polmone a causa delle fibre di amianto nelle persone che fumano, più della metà di queste persone sviluppano il cancro del polmone. Fibre di amianto Le fibre di amianto non derivano dal tessuto polmonare per tutta la vita. In passato, l'amianto era ampiamente usato come materiale isolante. Oggi, il suo uso è limitato e proibito in molti paesi. Particolarmente alto rischio di sviluppare il cancro del polmone a causa delle fibre di amianto nelle persone che fumano, più della metà di queste persone sviluppano il cancro del polmone. Gas radon. Il radon è un gas chimicamente inerte che è un prodotto naturale del decadimento dell'uranio. Circa il 12% di tutte le morti per cancro del polmone sono associate a questo gas. Il gas Radon attraversa facilmente il suolo e penetra negli edifici residenziali attraverso crepe nelle fondamenta, tubi, scarichi e altre aperture. Secondo alcuni esperti, all'incirca ogni 15 edifici residenziali il livello di radon supera le norme massime consentite. Il radon è un gas invisibile, ma può essere rilevato con strumenti semplici. Gas radon. Il radon è un gas chimicamente inerte che è un prodotto naturale del decadimento dell'uranio. Circa il 12% di tutte le morti per cancro del polmone sono associate a questo gas. Il gas Radon attraversa facilmente il suolo e penetra negli edifici residenziali attraverso crepe nelle fondamenta, tubi, scarichi e altre aperture. Secondo alcuni esperti, all'incirca ogni 15 edifici residenziali il livello di radon supera le norme massime consentite. Il radon è un gas invisibile, ma può essere rilevato con strumenti semplici. Predisposizione ereditaria La predisposizione ereditaria è anche una delle cause del cancro del polmone. Le persone i cui genitori o parenti dei genitori sono morti di cancro ai polmoni hanno una grande possibilità di ottenere questa malattia. Predisposizione ereditaria La predisposizione ereditaria è anche una delle cause del cancro del polmone. Le persone i cui genitori o parenti dei genitori sono morti di cancro ai polmoni hanno una grande possibilità di ottenere questa malattia. Malattie dei polmoni Qualsiasi malattia polmonare (polmonite, tubercolosi polmonare, ecc.) Aumenta la probabilità di cancro ai polmoni. Più la malattia era grave, maggiore era il rischio di sviluppare un cancro ai polmoni. Malattie dei polmoni Qualsiasi malattia polmonare (polmonite, tubercolosi polmonare, ecc.) Aumenta la probabilità di cancro ai polmoni. Più la malattia era grave, maggiore era il rischio di sviluppare un cancro ai polmoni.