Statistiche sul cancro in Russia per regione e mondo

Tale malattia come il cancro - non vantarsi. Tutti conoscono questa terribile patologia. Ma ancora peggio è il fatto che è diventato molto più grande. Dati accurati per il 2015 non sono ancora disponibili, ma negli ultimi cinque anni possiamo rintracciare alcune tendenze patologiche da aumentare.

Statistiche sui malati di cancro in Russia

I pazienti nei quali si trova un tumore oncologico sono registrati presso un oncologo e il fatto che stadio e forma della malattia non ha un significato speciale. Tutti i pazienti oncologici sono registrati su questo account.

In quali regioni è più alto il rischio di morire di cancro?

Negli ultimi anni, il numero di patologie tumorali è aumentato significativamente nei paesi poveri dell'Africa, in Asia orientale e in Russia. All'interno del nostro paese, la più grande percentuale di oncologia è registrata nelle regioni con un'industria altamente sviluppata, causata da un'ecologia insufficiente.

La mappa fornisce una valutazione delle malattie oncologiche da parte delle regioni della Russia - statistiche sulle informazioni per il 2014

Classifica mondiale

Se parliamo di statistiche su scala globale, allora ogni anno l'incidenza del cancro viene diagnosticata in 10 milioni di rappresentanti della popolazione mondiale.

Si scopre che ogni giorno a 27mila persone viene diagnosticato un cancro e di queste, 1.500 sono le diagnosi nei russi. E queste sono solo patologie oncologiche diagnosticate ufficialmente e quante persone non sono ancora a conoscenza della malattia, resta solo da indovinare.

Struttura delle malattie oncologiche in Russia

I processi oncologici della pelle sono più spesso diagnosticati, quindi seguono altre lesioni. Il più comune è il melanoma, quindi altre localizzazioni.

Struttura generale per corpi:

  • L'11,4% conta per il cancro al seno;
  • 10,6% - tumori di bronchi, trachea o polmoni;
  • 7,1% - neoplasie gastriche;
  • 5,6% - tumori della prostata;
  • 5,1% - lesioni del retto;
  • 4,7% - tessuti linfatici, sistema ematopoietico;
  • 4,2% - tumori uterini;
  • 3,8% - neoplasie renali;
  • 2,9% - tumori pancreatici;
  • 2,9% - cancro cervicale;
  • 2,8% della formazione nella vescica;
  • Il 2,6% è un tumore ovarico.

Tra i pazienti di sesso maschile, la struttura di morbilità è la seguente:

  • 18,6% - tumori tracheali o broncopolmonari;
  • 12,2% - educazione prostatica;
  • 11,3% - la pelle;
  • 8,9% - oncologia gastrica;
  • 6,1% - lesioni del colon.

Patologie oncologiche dei seguenti organi si trovano negli uomini in modo simile alla struttura generale.

Nelle donne, la prevalenza del cancro rispetto agli organi sembra leggermente diversa:

  • 20,8% - oncologia mammaria;
  • 16,3% - tumori della pelle;
  • 7,6% - processi oncologici nell'utero;
  • 7,2% - lesioni nel colon;
  • 5,6% - tumore uterino della cervice;
  • 4,7% - formazione ovarica.

La percentuale più alta di casi clinici è nella categoria di età superiore a 70 anni.

Per quanto riguarda i pazienti giovani fino a 30, prevale l'oncologia della seguente localizzazione:

  • 32,4% - processi oncologici nel sistema linfatico o negli organi che formano il sangue;
  • 9,8% - tumori neurosistemici;
  • 7,2% - cancro cervicale;
  • 6,8% - istruzione nella ghiandola tiroidea;
  • 4,4% - tumori ovarici;
  • 4,2% - lesioni del sistema scheletrico.

Per quanto riguarda il gruppo di età 30-59 anni, la loro incidenza del cancro è la seguente:

  • 15,8% - oncologia mammaria;
  • 10,2% - lesioni da broncopolmonari o tracheali;
  • 10,1% - formazione della pelle;
  • 6,6% - tumori gastrici.

Gli esperti hanno individuato e l'età media dei pazienti, che negli uomini è di 64 anni, e le donne 63. Fortunatamente, tale indicatore è la crescente tendenza, vale a dire i processi oncologici si sviluppano in pazienti in età più avanzata rispetto agli anni passati.

Mortalità da neoplasie maligne

In tutto il mondo, circa 8 milioni di pazienti muoiono di cancro ogni anno.

Se parliamo della Russia, circa 300.000 malati di cancro muoiono in un anno, quasi il 47% di loro sono donne e il 53% dei decessi è nella popolazione maschile.

Le statistiche sulla mortalità per cancro maschile in Russia sono le seguenti:

  • Il 26,9% sono tumori broncopolmonari e tumori tracheali;
  • 12,3% - oncologia gastrica;
  • 7,2% - tumori del sistema urinario;
  • 7,1% - tumori prostatici;
  • 5,6% - processi di cancro del pancreas;
  • 5,3% - la formazione della cavità orale o sulle labbra.

Per quanto riguarda la popolazione femminile della Russia, la loro immagine della mortalità oncologica sembra leggermente diversa:

  • Il 17,4% delle morti si verifica nel cancro al seno;
  • 10,2% - tumori gastrici;
  • Il 9,8% muore per oncologia nel colon;
  • 6,7% - da processi neoplastici broncopolmonari o tracheali, tanto da tumori nel retto o nel carcinoma ovarico;
  • 5,4% - cancro dell'utero e lo stesso dal cancro cervicale.

Oncologia nei bambini

Sfortunatamente, anche l'incidenza tra i bambini aumenta di anno in anno. Nel 2012 nei dispensari oncologici c'erano circa 19-20 mila bambini di età inferiore ai 17 anni e la proporzione di 0-4 anni è di circa 15 mila pazienti. Ogni anno, l'oncologia viene diagnosticata in 2,7-3,4 mila bambini fino a 17 anni.

In generale, il tasso di morbilità infantile delle patologie tumorali è strutturato come segue:

  • Il 46,6% - contabilizzato per l'emooblastosi - processi tumorali nei tessuti linfatici e nel sistema ematopoietico;
  • 17,3% - tumori spinali e formazioni nel cervello;
  • 7,4% - tumori renali;
  • 5,8% - sarcomi (formazione di tessuto connettivo maligno);
  • 4,9% - cartilagine e tumori ossei;
  • 3,4% - cancro agli occhi

Per quanto riguarda la mortalità infantile, ad esempio, nel 2012 il cancro ha avuto quasi un migliaio di piccole vite. Se parliamo della struttura complessiva della mortalità, allora il cancro rappresenta circa il 4,5% delle morti infantili.

Statistiche delle cure dopo il trattamento

Nelle patologie oncologiche, il grado di sopravvivenza è solitamente misurato in periodi di cinque anni, in altre parole, se il paziente ha vissuto 5 o più anni dopo la terapia, significa che è sopravvissuto alla malattia.

La sopravvivenza dipende dallo stadio di oncologia al momento della sua diagnosi:

  • Con il cancro, rilevato nello stadio I, il tasso di sopravvivenza è superiore al 92%;
  • Il tasso di sopravvivenza del 76% è caratteristico per l'oncologia II;
  • Con i tumori nella fase III, il tasso di sopravvivenza raggiunge il 56%;
  • Nel cancro allo stadio IV dopo il trattamento, solo il 12% dei pazienti sopravvive.

Sfortunatamente, ogni 8-10 pazienti con patologia oncologica consolidata sono costretti a rifiutare la terapia a causa dell'insolvenza finanziaria. E circa un quinto dei russi, che presumono di avere il cancro, hanno semplicemente paura di rivolgersi a specialisti, rinviando la loro visita a un oncologo fino all'ultimo, quando la patologia diventa incurabile.

Statistiche: malattie oncologiche e mortalità in Russia e nel mondo

Oncologi e scienziati hanno notato che i casi di cancro aumentano ogni anno. Qualcuno nota la crescita associata allo sviluppo della civiltà e, a causa di ciò, compaiono molti fattori che influenzano il verificarsi di una neoplasia maligna. Qualcuno dice che la crescita è associata a nuovi metodi diagnostici.

Nel 2012, le statistiche di tutto il mondo mostrano che il numero di casi è aumentato a 3.000.000 di persone. Cioè, per ogni 100.000 persone, ci sono circa 2.000 malati di cancro. Come mostrano le statistiche, il numero di malattie oncologiche è cresciuto nelle città e nelle regioni in cui l'industria è altamente sviluppata e ci sono un gran numero di fabbriche e impianti.

Statistiche per regioni della Federazione Russa

Sotto la tabella sono riportate le statistiche sul cancro nelle regioni della Russia e la mortalità per 100 mila persone.

Ogni anno circa 10 000 000 persone si ammalano. Se conti, ogni giorno questa malattia fa male a 28.089 persone, di cui 1.600 russi. E questi sono solo i casi in cui è stata trovata una neoplasia nel processo di diagnostica in ospedale, e ora immaginiamo che ce ne siano in realtà più.

Come potete vedere, la mortalità per cancro sta aumentando nelle grandi città industriali. Naturalmente, la percentuale stessa dipende ancora dal numero di persone, ma, come gli scienziati ritengono, l'ambiente e l'inquinamento in tali località sono principalmente interessati.

Top10 aree con la più grande mortalità tumorale

  • 1 posto - Sebastopoli
  • 2 Place - Kurgan region
  • 3 posto - regione di Vladimir
  • 4 Place - Pskov region
  • 5 posto - regione di Novgorod
  • 6 Place - San Pietroburgo
  • 7 Place - Kostroma region
  • 8 Luogo - regione di Tula
  • 9 Place - Kaluga region
  • 10 Place - Republic of Karelia

Se consideriamo la valutazione delle grandi città, non è strano, ma la capitale del nostro paese cade solo al terzo posto. La prevalenza della malattia maligna aumenta ogni anno in direzione dell'Estremo Oriente.

Ogni anno circa 160.000 persone muoiono a causa di neoplasie maligne in Russia.

Statistiche sul cancro degli organi nella Federazione Russa

Come avrai notato, le statistiche sull'incidenza del cancro in tutta la nostra patria hanno un vantaggio nella direzione dei tumori della pelle. Molti medici attribuiscono questo fatto al fatto che questo corpo è la prima difesa nel campo delle radiazioni ultraviolette e di altre influenze, e quindi soffre in primo luogo.

Inoltre, dalle statistiche su tutte le malattie oncologiche in Russia, si può notare che esiste una grande riserva di sarcomi delle ghiandole mammarie tra la popolazione femminile. Sfortunatamente, ma i medici non possono ancora spiegare perché il sesso debole è così fortemente influenzato da questa oncologia.

Nelle donne

Prima di tutto, l'incidenza del cancro in Russia nella popolazione femminile viene trasferita a neoplasie tumorali nel seno. Molti lo notano dal fatto che questi organi sono molto sensibili agli estrogeni e, con un'esposizione aggiuntiva, le cellule possono mutare. Le donne anziane si ammalano più spesso.

Ma allo stesso tempo, le ragazze e le donne hanno molto meno cancro del sistema digestivo. Ciò è dovuto al fatto che le ragazze hanno più probabilità di pensare alla loro dieta e dieta rispetto agli uomini. Inoltre, la metà maschile è più incline a bere alcolici, che colpisce anche le neoplasie maligne. Ma le donne hanno molte più probabilità di soffrire di cancro della pelle, perché amano prendere il sole senza crema solare.

Negli uomini

La popolazione maschile del nostro paese, più dominata dal cancro bronchiale. Prima di tutto, è collegato al fumo e quindi all'ecologia. Una percentuale molto grande arriva sulle malattie del tratto gastrointestinale, a causa di scarsa nutrizione e alcol. Pertanto, le cattive abitudini comportano un rischio più elevato, non solo dal cancro, ma anche da altre malattie di questi siti.

NOTA! Più di 300.000 malati di cancro muoiono in Russia ogni anno. Di questi, il 46% sono donne e il 54% sono uomini. Le principali cause di morte sono la diagnosi tardiva, a causa della paura del paziente di consultare un medico un po 'prima per un aiuto medico.

In primo luogo, secondo le statistiche sulla mortalità, si tratta di tumori tumorali nei polmoni e nei bronchi - 26,9%. Poi vengono le malattie associate alla digestione - 12,3%. Le statistiche successive influenzano già il sistema urinario. E la ragione del fumo e dell'alcool.

Sotto i 30 anni

Da 30 a 60 anni

Di solito, l'oncologia colpisce soprattutto gli adulti. Questo è dovuto a molti fattori. Ma gli scienziati hanno scoperto che in un'età successiva, il sistema immunitario non inizia a lottare così bene con i primi segni della comparsa delle cellule tumorali, motivo per cui il rischio di ammalarsi dopo i 30 anni è molto più alto che in età più giovane. Inoltre, si aggiungono stress, cattiva alimentazione e cattiva salute di altre malattie.

Nei bambini

Sfortunatamente, ma dal 2000 la mortalità infantile per cancro è aumentata. Ogni anno a bambini di età inferiore ai diciassette anni viene diagnosticato un cancro in 20.000 bambini. Che cosa succede se si prendono bambini piccoli di età compresa tra 1 e 5 anni, quindi la loro grande proporzione - 15.000.

Statistiche sul tumore infantile

Prognosi del trattamento del cancro

I medici usano spesso la nozione di sopravvivenza del cancro a 5 anni. Cioè, se fosse vissuto durante questo periodo, allora è incluso nelle statistiche. Spesso, anche dopo un completo recupero, il tumore può ritornare o addirittura formarsi in un altro organo, in modo che tali pazienti cadano immediatamente nel gruppo a rischio.

In Russia, a causa del livello di medicina e della scuola di oncologia, c'è un tasso di sopravvivenza piuttosto basso dopo la terapia. Inoltre, questa area del trattamento si sviluppa molto lentamente e spesso adottiamo diversi metodi di terapia in Occidente. In Russia, l'oncologia è in ritardo rispetto a Germania, America, Israele e Giappone.

Percentuale di cancro nel cancro in diversi paesi

Diamo un'occhiata alle statistiche sulla mortalità per cancro in tutto il mondo e osserviamo che i paesi più sviluppati con un gran numero di tecnologie, automobili, centrali elettriche, fabbriche, ecc., Soffrono di questa spiacevole malattia.

Le statistiche sulla sopravvivenza del cancro nei paesi di tutto il mondo di solito prevalgono in paesi grandi e ricchi con un alto livello di assistenza medica e scienza. Sfortunatamente, ma la Federazione Russa non è nemmeno inclusa nella top ten, e il tasso di mortalità per questa malattia è del 60%. Tutto ciò è dovuto al fatto che possiamo avere diversi metodi di trattamento, il livello di diagnostica e attrezzature.

Se prendiamo i paesi dell'Asia centrale, hanno aumentato i tassi a causa del gran numero di persone.

La percentuale di sopravvivenza a 5 anni per fasi

  • Cancro di stadio 1 - 85%.
  • Cancro di stadio 2 - 70%.
  • Cancro di stadio 3 - 45%.
  • Cancro di stadio 4 - 5%.

Molti pazienti semplicemente non possono ricorrere al trattamento, anche dopo una diagnosi completa, a causa della mancanza di fondi. E la maggior parte ha generalmente paura di andare dal dottore, anche dopo i primi sintomi, a causa della quale perde tempo prezioso, e dopo diventa troppo tardi.

NOTA! Le statistiche per gli stadi sono approssimative, poiché ogni tumore ha una propria mortalità e una sopravvivenza a cinque anni. Ma è spesso molto difficile curare il cancro nelle fasi 3 e 4.

"Il paziente è morto, ma non ci sono informazioni su questo."

Il professore dell'Istituto di ricerca oncologica di San Pietroburgo Vakhtang Merabishvili ha consegnato una lettera aperta agli oncologi, esortandoli a non partecipare alla falsificazione dei dati sulle statistiche sul cancro in Russia. Secondo lui, le informazioni sono raccolte "sul ginocchio", le cifre sono artificialmente adattate agli indicatori richiesti dallo stato. Si scopre che se i dati sono falsi, allora l'intera lotta contro il cancro in Russia è un'imitazione? Per capire come il quadro oncologico russo sia separato dalla realtà, Lenta.ru ha parlato con l'onco-epidemiologo, il direttore esecutivo dell'Associazione degli oncologi del Distretto Federale Nord-Occidentale, un ricercatore dell'Università di Tampere (Finlandia), Anton Barchuk. Uno dei temi principali della sua ricerca sono i registri dei tumori e le statistiche mediche.

Lenta.ru: uno dei principali fattori per l'efficacia della cura del cancro è la sopravvivenza. Quanti in media i russi ora tengono dopo una diagnosi?

Anton Barchuk: A livello federale, questo indicatore non è ancora disponibile. Per calcolare la sopravvivenza, è necessario che ogni malato di cancro abbia due date: quando viene diagnosticata e quando muore.

Bene, con questo, tutto dovrebbe essere facile. Non è vero?

Il problema è che non è sempre possibile ottenere rapidamente dall'ufficio anagrafe informazioni sulla morte di una determinata persona. Ad esempio, in Finlandia ciò avviene centralmente: solo due database vengono automaticamente ridotti automaticamente: il registro dei tumori e il tasso di mortalità. E in alcune regioni lo facciamo, in alcuni ci sono difficoltà. A causa di ciò, ci sono "anime morte" nei registri - cioè, il paziente è morto, ma non ci sono informazioni su questo nel database. Il tasso di sopravvivenza è alto, ma in realtà si tratta solo di numeri errati.

La cosa più difficile del lavoro con i registri è quello di ottenere dati sulla sopravvivenza che abbiano senso, su cui è possibile operare. Ciò che è necessario non è solo una fissazione del fatto della malattia, ma anche correggere i dati sul palco, sul tipo di tumore. È necessario prendere in considerazione la causa della morte dei pazienti affetti da cancro. Anche la mortalità di persone sane della stessa età e sesso che non hanno il cancro deve essere presa in considerazione. Dopotutto, se la mortalità per altre cause è elevata, i calcoli sulla sopravvivenza dei pazienti oncologici dovrebbero tenerne conto. Siamo solo oggi impegnati in quello che stiamo cercando di considerare la sopravvivenza con vari metodi. Non è così facile.

Quindi quando dicono che il tasso di sopravvivenza per il cancro in Russia è inferiore a quello in Europa e in America, è sbagliato?

Sopravvivenza in Russia e all'estero oggi non possiamo confrontare oggettivamente. E non solo a causa di problemi basali o della tecnica. Ad esempio, in Finlandia, il tasso di sopravvivenza per il cancro al seno è molto più alto che in Russia. Ma lì accade non solo per il trattamento di qualità, ma anche per il programma di screening. Cioè, molte donne vengono scoperte nelle prime fasi e c'è la sovradiagnosi. Questi pazienti non moriranno, quindi il tasso di sopravvivenza è più alto lì. Questo vale anche per il cancro alla prostata. In Finlandia, i pazienti con questo tumore vivono molto più a lungo.

Apparentemente, in Russia, tutto è molto brutto.

Questo non significa che la Russia tratti peggio. Per vedere un quadro obiettivo, è necessario confrontare i pazienti con lo stesso stadio del cancro, con lo stesso tipo di tumore morfologico. E anche allora ci possono essere delle difficoltà.

Per essere onesti, la sopravvivenza non è il metodo più semplice per valutare la qualità dell'assistenza oncologica e può dire poco sul quadro attuale. Ci sono molti più indicatori accessibili per ogni tipo di tumore, ma le informazioni su di loro non vengono raccolte ora.

Quali sono questi indicatori?

Ogni tumore ha i suoi intervalli. Questo può essere dall'insorgenza dei sintomi alla diagnosi; tempo dalla diagnosi al trattamento; il numero di linfonodi rimossi durante l'intervento; la qualità della preparazione morfologica rimossa durante l'operazione; la percentuale di pazienti che ricevono la chemioterapia o radioterapia complementare; la percentuale di pazienti che ricevono un adeguato sollievo dal dolore, e così via. È importante che per valutare questi indicatori non si debba aspettare un anno, tre o cinque, come per lo stesso indicatore di sopravvivenza.

Sfortunatamente, nel nostro paese i registri dei tumori sono trattati come una sorta di sistema contabile, come la contabilità. Questo è sbagliato. In tutto il mondo, i registri sono i più potenti centri scientifici. Nei paesi scandinavi, ad esempio, più della metà della ricerca scientifica in oncologia viene effettuata sulla base di registri. Guardi i nostri dati e capisci che questo è materiale per una tesi adeguata. Sulla base di questi, è già possibile fare lavori scientifici a livello internazionale.

I registri dei tumori studiano i fattori di rischio, creano programmi di screening, formulano raccomandazioni per i medici: quali metodi sono meglio non usare, se vale la pena correre un rischio con una tale localizzazione del tumore ed eseguire un'operazione, quanto efficace un particolare paziente avrà questo o quel gruppo di pazienti in pratica. È anche possibile fare prognosi per morbilità, su questa base per fare bilanci per la fornitura di farmaci. A proposito, se i medici vedono come possono essere usati i registri del cancro, li tratteranno in modo diverso. Trasmetteranno le informazioni corrette, utilizzeranno classificazioni uniformi per determinare la diagnosi, le fasi.

I registri possono dire molto anche sulla qualità del lavoro degli oncologi in un particolare territorio. Ad esempio, vediamo che in questa regione ci sono molti casi in cui la diagnosi è già postuma esposta. Andiamo lì e capiamo. Potrebbero esserci un milione di motivi, ma, di norma, sono sistemici e completamente rimovibili. Questo non è sempre male. A volte capita che oncologi e morfologi in una regione del genere siano più attenti alla diagnosi, compresa quella postuma. O guardiamo: perché in questo ospedale il tasso di sopravvivenza è molto inferiore a quello del vicino? Questo sta iniziando a essere discusso. Il compito non è punire qualcuno, ma renderlo migliore per tutti, prima di tutto, ai pazienti. Questo è fatto in tutto il mondo. Ma i registri devono lavorare, investire in esso, formare le persone.

Non ci si può fidare delle statistiche sul cancro della Russia?

Al contrario, le statistiche oncologiche nel nostro paese sono molto meglio che per qualsiasi altra malattia. È successo storicamente Siamo stati registrati da malattie oncologiche dal 1953. Questo sistema non fu distrutto dopo la perestroika, ma continuò ad esistere. Alla fine degli anni '90, per ordine del Ministero della Salute, hanno creato un sistema di registrazione elettronico. Quasi in ogni regione ci sono registri in cui scorrono i numeri di oncologia. Cioè, la popolazione della Russia è coperta dal 90-95 percento. Non tutti i paesi possono vantare una tale base.

Ma se vuoi puoi disegnare qualsiasi numero. Quanto è corretta l'informazione?

Il compito principale e più importante dei registri è raccogliere dati sull'incidenza, cioè registrare nuovi casi di cancro. Da questo punto di vista, i numeri sono corretti per la maggior parte dei tumori. Questo è dovuto a ragioni oggettive. Per confermare il cancro, è sempre necessaria una diagnosi morfologica - cioè, viene eseguita una biopsia, viene esaminato il tessuto tumorale.

In altre patologie, le diagnosi sono spesso fatte soggettivamente, sulla base di reclami o criteri soggettivi. Inoltre, sia il paziente che il medico sono interessati allo studio morfologico eseguito. Senza questo, il paziente semplicemente non verrà diagnosticato, non dispenseranno farmaci costosi. È praticamente impossibile inventare alcune figure di sinistra, sottostimare o, al contrario, esagerare i dati iniziali su nuovi pazienti e non ha molto senso. Qualsiasi manipolazione con dati tabulari può essere vista ad occhio nudo.

Tutti i pazienti sono conteggiati nei registri del cancro?

Nei registri regionali possono essere informazioni errate su malattie infantili, ematologiche e tumori cerebrali. Ma questi problemi sono caratteristici di tutto il mondo. Ciò è dovuto al fatto che i pazienti con tali localizzazioni di tumori, di norma, non sono trattati nei dispensari o non nel loro luogo di residenza, pertanto le informazioni su di essi potrebbero non essere incluse nei registri regionali. Questi sono difetti sistemici che devono essere affrontati, ma questo non è affatto l'intento malevolo di qualcuno o una sorta di politica mirata.

Dopo le osservazioni del presidente Putin sulla necessità di concentrarsi sulla diagnosi precoce, le statistiche sui pazienti con i primi stadi del cancro hanno cominciato a crescere rapidamente. Coincidenza?

Anche senza alcuna manipolazione, senza comandi dall'alto, si possono confondere i dati nelle fasi iniziali dieci volte. C'è un tale tumore della pelle - il basalioma. Questo non è davvero un cancro. Questi tumori sono quasi sempre rilevati all'inizio, quasi non causano la morte. Se sono inclusi nelle statistiche generali delle malattie oncologiche, risulta che abbiamo un'alta percentuale di diagnosi precoce di cancro e bassa mortalità.

Il carcinoma delle cellule basali all'estero spesso non è considerato nelle statistiche generali. Ma nessuno nasconde questa caratteristica delle statistiche russe, è noto a tutti gli specialisti. Da questa pratica è davvero necessario allontanarsi gradualmente. Stiamo cercando di risolvere il problema dell'unificazione delle statistiche russe e internazionali. A tale scopo, la classificazione internazionale delle malattie oncologiche è stata tradotta in russo l'anno scorso e da quest'anno il Ministero della Salute ha raccomandato il suo uso in tutti i registri tumori del paese.

Ci sono altre ragioni oggettive che possono causare confusione, che hanno bisogno e che è importante spiegare, ma questo non si riflette fortemente nel quadro generale della morbilità e della mortalità. Alcune regioni hanno anche problemi di qualità nello stabilire lo stadio della malattia. Ma le raccolte di dati sulle singole localizzazioni tumorali sono disponibili per i medici, è possibile aprirle e vedere come saranno le statistiche su questi o altri tumori.

È importante capire che qualsiasi cifra che è doppiato deve essere presa in modo critico e da dove proviene. Se gli organismi ufficiali annunciano alcune informazioni statistiche che a qualcuno sembrano strane, ciò non significa che siano state inventate. I numeri, almeno nei registri dei tumori sono reali, devi solo essere in grado di interpretarli correttamente.

Ad esempio, è molto necessario avvicinarsi all'indicatore dell'aumento dell'identificazione dei pazienti con oncologia nelle fasi successive. Molti sono inclini a credere che questo sia un indicatore di scarsa cura oncologica. Quando iniziarono ad essere introdotti dispositivi PET / CT nelle nostre regioni, iniziammo a vedere metastasi in quei pazienti nei quali nulla era stato rilevato prima. Poco prima non esistevano tali attrezzature, tali tecniche. E se non lo prendi in considerazione e metti semplicemente due numeri uno accanto all'altro, avrai la sensazione di essere in ritardo nel rilevare l'oncologia. Ma in realtà i numeri non crescono perché tutto è brutto. E viceversa - ci sono pazienti che in precedenza semplicemente non potevano diagnosticare, e sono morti. Qualsiasi tentativo di utilizzare le statistiche senza debita considerazione è destinato a fallire.

Ora stai principalmente parlando delle sfumature della registrazione di nuovi casi di oncologia. Ma è possibile manipolare le figure per la mortalità? È così facile scrivere in una colonna sotto la pressione amministrativa di un paziente con oncologia, ad esempio "è morto per un ictus". Le statistiche miglioreranno immediatamente.

Ancora una volta dico: le statistiche sul cancro nel nostro paese sono molte volte migliori delle statistiche per altre malattie. Questo è stato dimostrato in articoli scientifici. Gli scienziati del Laboratorio internazionale per gli studi sulla popolazione e la salute presso l'HSE e l'Istituto Max Planck per la ricerca demografica in Germania hanno esaminato le differenze nel determinare le cause della morte nelle regioni della Russia - quanto sono corretti, se coincidono tra regioni. Tra le cause meno problematiche c'erano la morte per incidenti stradali e cancro. Come capisci, la morte a causa di incidenti è difficile da confondere con qualcosa. E il fatto che anche il cancro sia incluso in questo elenco indica indirettamente che la qualità dell'instaurarsi di questa causa di morte è migliore di altre cause.

Posso dirti un grande segreto che non è affatto un segreto, ma nessuno ci crede. La mortalità per cancro in Russia è in declino da molti anni. Ad esempio, fino al 1990 è cresciuto, e poi gradualmente diminuisce.

Ma il Ministero della Salute riferisce che solo nel 2017 c'è stato un declino e, prima, l'oncologia stava crescendo.

Non ci sono contraddizioni. Ci sono cifre assolute e indicatori standardizzati, che sono calcolati tenendo conto della composizione per età della popolazione. Questo è molto importante. Poiché la popolazione invecchia, e se prendiamo numeri nudi, il numero di morti crescerà esattamente perché abbiamo più persone anziane. Questa tecnica è applicata in tutto il mondo. Un semplice esempio: nel 2007 in Russia, ci sono stati circa 22.800 decessi per cancro al seno e nel 2015 - 23.000. Cioè, sembra esserci un aumento. Ma allo stesso tempo, la cifra standardizzata nel 2007 era di 17.2 morti per 100.000 donne e nel 2015 era 15.2. Cioè, il tasso di mortalità standardizzato per il cancro al seno sta diminuendo.

Si scopre che non abbiamo nulla da criticare l'oncologia russa? Funziona davvero alla grande?

La riduzione della mortalità per cancro è dovuta principalmente a una significativa riduzione dei tumori del polmone e dello stomaco. Ed è collegato piuttosto con cose non mediche. Abbiamo ridotto la prevalenza del fumo - e questo è quasi il principale fattore di rischio per il cancro. Se prendiamo tutti i malati di cancro che sono morti nell'Unione Sovietica e in Russia, poco più di un terzo è morto a causa del fumo, soprattutto tra gli uomini. Ora ogni anno la nostra mortalità sta diminuendo e, spero, continuerà a diminuire grazie al programma per limitare la diffusione del tabacco. E che altro è interessante - la mortalità per cancro del polmone nelle donne russe è bassa e in ritardo rispetto all'Europa a 20 anni, ma questo è esattamente il caso in cui non è necessario recuperare.

Il cancro allo stomaco è una tale malattia che non esiste un buon risultato di trattamento in qualsiasi parte del mondo. Insieme al cancro del polmone, è uno dei tipi più "cattivi" di oncologia. Ma l'incidenza qui diminuisce, stranamente, a causa dell'uso di frigoriferi, di migliori condizioni igieniche. Questo riduce la diffusione dei batteri Helicobacter pylori che causa la malattia. Forse anche le persone hanno iniziato a consumare meno sale, che è anche un fattore di rischio per il cancro allo stomaco.

Ma la riduzione della mortalità da cancro al seno e cancro intestinale può essere associata ad un aumento dell'efficacia del trattamento.

Statistiche sul cancro in Russia

La gravità della prognosi per il cancro di qualsiasi luogo è evidente a tutti. Nonostante i successi della medicina moderna, c'è solo un leggero aumento della sopravvivenza dopo il trattamento chirurgico radicale. Allo stesso tempo, molte neoplasie maligne non sono generalmente suscettibili ai moderni metodi di terapia.

Statistiche di neoplasie maligne in Russia

Per comprendere l'intera portata del problema delle malattie maligne in Russia, vengono utilizzati metodi statistici. Nel nostro paese, queste informazioni sono raccolte in dispensari oncologici. Gli ultimi dati sulle statistiche sul cancro in Russia sono stati rilasciati nel 2014. Secondo queste informazioni, circa 500.000 nuovi casi di cancro sono registrati nel nostro paese ogni anno. Questo numero corrisponde solo alle diagnosi registrate esattamente stabilite. Se confrontato con le statistiche mondiali, più di 10 milioni di casi di cancro primario sono registrati ogni anno in tutto il mondo. Secondo le stime degli oncologi, più di 27mila persone al giorno si ammalano di cancro. Le statistiche sul cancro in Russia mostrano che circa 1.500 pazienti oncologici sono registrati ogni giorno nel nostro paese. In totale, non meno di 2,5 milioni di pazienti con varie forme di cancro sono registrati nei dispensari oncologici in Russia.

Nell'ultimo decennio è stato osservato un aumento della frequenza di rilevamento di neoplasie maligne. Secondo diversi studi statistici, l'aumento medio è di circa il 15%. Ad esempio, il numero di pazienti con carcinoma della prostata è raddoppiato. L'incidenza del cancro alla tiroide è aumentata di 1,5 volte. In generale, la Russia ha il più alto tasso di crescita di oncopatologia nel mondo, insieme ai paesi dell'Asia orientale e dell'Africa centrale. Nelle cliniche oncologiche in Russia ogni anno, il 2-3% dei nuovi pazienti con tumori maligni sono registrati.

Statistiche sulla mortalità

Le statistiche moderne sulle neoplasie maligne in Russia mostrano che oltre 300mila persone muoiono di cancro ogni anno in Russia. Allo stesso tempo, ogni anno questa cifra cresce solo. Si scopre che quasi 1000 malati di cancro muoiono nel nostro Paese ogni giorno. Secondo i dati del 2014, almeno 8 milioni di persone muoiono a causa di neoplasie maligne in tutto il mondo, che rappresentano il 13% del numero totale di decessi. Allo stesso tempo, il 70% della mortalità totale per cancro nel mondo ricade su paesi con livelli di reddito medio-bassi, inclusa la Russia. Nei paesi sviluppati, la mortalità è a un livello inferiore, principalmente a causa dell'uso di nuovi metodi di diagnosi e trattamento, nonché di programmi di screening più avanzati. In Russia, così come in tutto il mondo, la mortalità per cancro e altre neoplasie maligne dovrebbe emergere, superando le malattie cardiovascolari. Questo dovrebbe accadere nei prossimi 6-8 anni.

Statistiche di sopravvivenza

Quando la valutazione statistica della sopravvivenza dal cancro, la probabilità di salvare la vita per 5 anni è stimata. Pertanto, l'indicatore principale è il tasso di sopravvivenza a cinque anni. Secondo i dati del 2014, il tasso di sopravvivenza a cinque anni in Russia è uno dei più bassi in Europa ed è del 40%. In realtà, è paragonabile ai tassi di sopravvivenza nei paesi in via di sviluppo in Africa e in Asia. Per fare un confronto, in Francia oltre il 60% dei pazienti sopravvive per cinque anni, e negli Stati Uniti - fino al 64% dei pazienti con cancro.

Statistiche di sopravvivenza per stadio del cancro

In Russia, come in altri paesi del mondo, la sopravvivenza in presenza di neoplasie maligne dipende dallo stadio del processo in cui viene effettuata la diagnosi.

Naturalmente, queste statistiche sono in gran parte approssimative, poiché non solo lo stadio influenza il tasso di sopravvivenza, ma anche la regione in cui vive il paziente, il suo livello di supporto finanziario e molti altri fattori.

Statistiche sulla prevalenza di neoplasie maligne

In termini di morbilità e mortalità, le malattie oncologiche sono al secondo posto, seconde solo alle malattie cardiovascolari. Le ragioni di una così alta prevalenza di tumori maligni e la loro prognosi negativa sono attivamente studiate dagli oncologi. Le statistiche mostrano che in Russia circa il 10% dei pazienti oncologici rifiuta il trattamento a causa della mancanza di fondi. Un altro 20% dei pazienti è in ritardo con una visita dal medico, poiché ha semplicemente paura di contattare i centri medici. Di conseguenza, viene diagnosticato un cancro nelle fasi successive, il che rende difficile un trattamento adeguato. Un fatto interessante è stato recentemente scoperto da scienziati che affermano che le persone con il primo gruppo sanguigno hanno meno probabilità di contrarre il cancro. Molto spesso, le malattie oncologiche si trovano in persone con il quarto e il terzo gruppo sanguigno.

Statistiche dell'incidenza del cancro

Nel 2014 sono stati diagnosticati 535.000 nuovi casi di neoplasia in Russia. Di tutti questi pazienti, le donne rappresentavano il 54%. Il numero totale di nuovi casi di cancro nel 2014 è aumentato del 15% rispetto al 2004. Ricordiamo che nel 2004 sono stati registrati 455 mila pazienti con cancro. In Russia, donne e uomini sono dominati da varie forme di cancro. In generale, in primo luogo è il cancro della pelle, in secondo luogo è un tumore delle ghiandole mammarie. Inoltre, diminuendo la prevalenza, si trovano tali forme di neoplasie maligne: cancro del polmone, dello stomaco, dell'intestino crasso, della prostata, del retto, del tessuto linfoide, degli organi che formano sangue, dell'utero, del rene, del pancreas, della cervice, della vescica e delle ovaie.

Negli uomini predominano queste forme di neoplasie maligne: un tumore di bronchi, polmoni e trachea (18,4%), cancro alla prostata (12,9%), neoplasie cutanee (10,0%), cancro allo stomaco (8,6%), un tumore del grasso intestino (5,9%). Oltre a questi tumori, le neoplasie del retto, gli organi che formano il sangue, la vescica, i reni, il pancreas e la laringe occupano un posto significativo nella prevalenza degli uomini. Se prendiamo le statistiche sui sistemi, la proporzione maggiore è occupata da tumori del tratto urinario (22,9% di tutte le forme di cancro).

Nelle donne, la situazione sembra un po 'diversa, a causa delle peculiarità del corpo femminile. In primo luogo è il cancro al seno (20,9%). Inoltre, le forme più comuni di cancro nelle donne sono le neoplasie maligne della pelle (14,3%), il corpo dell'utero (7,7%), l'intestino crasso (7,0%), lo stomaco (5,5%), la cervice (5, 3%), retto (4,7%), ovaia (4,6%), organi ematopoietici (4,5%), nonché i polmoni e la trachea (3,8%). Di conseguenza, le statistiche mostrano che gli organi del sistema riproduttivo sono i più prevalenti nella struttura dell'incidenza del cancro (39,2%). Per quanto riguarda le varie forme di cancro genitale, esse occupano il 18,3% di tutte le forme di cancro nelle donne.

Prevalenza del cancro per fasi in Russia

Secondo le statistiche nazionali, per la prima volta nella loro vita, il cancro viene stabilito in tali fasi:

Allo stesso tempo, nel 2004, al 4 ° stadio, è stato registrato il 23,6% del cancro. Ciò suggerisce che negli ultimi anni c'è stato un certo successo nella diagnosi precoce del cancro. Anche se la situazione generale lascia ancora molto a desiderare. Dovrebbe essere capito che è la diagnosi precoce al 1 ° e 2 ° stadio che è la chiave principale per il successo del trattamento e ridurre la mortalità. Nuovi programmi di screening efficaci vengono costantemente sviluppati per questo scopo. Le statistiche sull'età sono importanti anche per valutare la prognosi del cancro. Nel 2014, l'età media dei pazienti era di 64 anni. Negli uomini, il cancro è stato rilevato in media 64,2 anni e nelle donne a 63,8 anni.

Statistiche di morte da neoplasie maligne

Nella struttura della mortalità in Russia, i tumori sono al secondo posto dopo le malattie cardiovascolari. Nel 2014, neoplasie maligne hanno superato lesioni, avvelenamenti e incidenti. Le cause più comuni di morte per tumori maligni sono i tumori del sistema polmonare (17,4%), il cancro allo stomaco (10,9%), il tumore al seno (8,0%), i tumori del colon (7,6%) e il retto (5, 8%). Le statistiche sulla mortalità per cancro negli uomini e nelle donne variano in modo significativo. Negli uomini, le principali cause di mortalità per cancro sono tumori polmonari e bronchi (26,8%), cancro allo stomaco (11,7%) e neoplasie della prostata (7,2%). Nelle donne, le seguenti malattie portano più spesso alla morte da neoplasie maligne: cancro al seno (17,0%), tumori dello stomaco (10,0%), tumore del colon-retto (9,5%) e anche tumori polmonari, tracheali e bronchiali (6 3%).

Statistiche di oncologia per regioni della Russia

Per tenere conto dei dati statistici sulle regioni di ogni istituzione medica, vengono registrati tutti i pazienti identificati con tumori maligni. Ogni anno, i dati vengono analizzati non solo per regione, ma anche centralmente. I risultati ottenuti da tale analisi vengono confrontati con i dati in altre regioni e in altri intervalli di tempo. Di conseguenza, le statistiche consentono di valutare l'efficacia delle misure preventive, l'impatto negativo dei fattori ambientali, lo stile di vita dei pazienti e così via. I principali indicatori per la valutazione delle statistiche sul cancro nelle regioni sono la mortalità e l'incidenza del cancro. Il valore di questi dati sta nel fatto che sulla loro base è possibile valutare l'efficacia dei programmi e delle proiezioni antitumorali regionali.

Le statistiche oncologiche di città e regioni tengono conto della mortalità derivante dalle principali forme di cancro per uomini e donne, nonché di un'analisi generale della morbilità e della mortalità da tumori maligni. Per ottenere statistiche più affidabili, gli oncologi non tengono conto di regioni della Russia come la Cecenia, l'Inguscezia e il Daghestan. Ciò è dovuto al fatto che la qualità della valutazione degli indicatori statistici qui può essere notevolmente distorta. Ciò è dovuto alla sovrastima artificiale dell'età dei pazienti e ad una certa accumulazione di età. Anche in queste regioni non è completamente affidabile il rilevamento di tumori maligni e la registrazione delle cause di morte. Inoltre, nella valutazione statistica del cancro nelle regioni della Russia, la regione autonoma di Chukotka non è considerata, dal momento che ha una dimensione della popolazione relativamente bassa.

Statistiche sulla mortalità per regione

In generale, negli ultimi dieci anni in Russia c'è stata una diminuzione della mortalità da neoplasie maligne. Negli uomini, la mortalità è diminuita dell'1,2% e nelle donne dello 0,7%. Le regioni leader nella riduzione della mortalità per cancro sono state la Mordovia (4,9%), le regioni di Murmansk e Saratov (3,3%), la regione di Tyumen (3,1%) e Mosca (2,9%). Allo stesso tempo, in alcune regioni della Russia, il tasso di mortalità non è diminuito, ma, al contrario, è aumentato. Tra questi, Repubblica di Tyva (2,0%), Khakassia (2,4%), Regione di Tambov (2,2%), Regione autonoma ebraica (2,1%) e Regione Kurgan (1,8%). Vale la pena notare le aree che hanno ottenuto il maggior successo nella riduzione della mortalità femminile per cancro negli ultimi 10 anni. Questi includono Saratov (2,8%), Magadan (2,4%), Tyumen (2,8%), Tambov (2,2%) Oblast e Repubblica di Karachay-Cherkess (2,4%).

Le statistiche delle regioni della Russia mostrano che in alcune aree la proporzione di neoplasie maligne nella struttura complessiva della mortalità prevale in modo significativo. Tali regioni comprendono, prima di tutto, le grandi città di Mosca e San Pietroburgo, il Territorio di Krasnoyarsk, la Regione di Tomsk e la Repubblica di Adygea. La più piccola percentuale di decessi per cancro nella struttura della mortalità totale si osserva nelle regioni del Volga e nelle aree situate vicino al confine meridionale della Siberia. Tali differenze nella mortalità in diverse città e regioni della Russia dimostrano che si trovano in diverse fasi epidemiologiche.

In generale, nel nostro paese ci sono alcuni modelli regionali di mortalità da neoplasie maligne. Hanno alcune caratteristiche, in contrasto con il quadro della mortalità totale nelle regioni della Russia. Le statistiche mostrano che la più alta mortalità oncologica è osservata in quattro regioni territoriali principali: la parte meridionale degli Urali, le regioni settentrionali della parte europea, la parte centrale della Siberia e la regione dell'Estremo Oriente. Anche nelle regioni di Mosca e Leningrado, c'è un alto tasso di mortalità per cancro tra la popolazione femminile. La più bassa mortalità per cancro in Russia è osservata nella regione del Volga, così come nelle regioni centrali e meridionali della parte europea del paese.

Statistiche sulla mortalità per siti di cancro selezionati per regione

Oltre a un'analisi statistica regionale generale della mortalità, vengono presi in considerazione i dati su alcuni dei principali siti di cancro. I tassi di mortalità maschile da neoplasie maligne di polmone, trachea e bronchi corrispondono ai parametri regionali della mortalità totale del cancro. Il più alto tasso di mortalità per cancro al polmone si trova nel sud degli Urali, principalmente nelle regioni Kurgan e Orenburg. Le statistiche regionali negli uomini con tumori allo stomaco sono diverse dal quadro generale. La mortalità maschile da cancro allo stomaco è più alta nelle regioni centrali e settentrionali della parte europea della Russia e della Siberia meridionale. Allo stesso tempo, meno uomini muoiono di cancro allo stomaco negli Urali, nel sud della parte europea, nella regione del Volga e in Siberia.

La situazione più sfavorevole per quanto riguarda la mortalità da cancro del colon-retto è stata osservata nelle regioni nord-occidentali della Russia, così come nella parte meridionale degli Urali. Il migliore in termini di mortalità da tumori del colon-retto, la situazione è ad Altai, in Yakutia e nella Repubblica di Tyva. Il tasso di mortalità da carcinoma della prostata non ha un quadro regionale chiaro. Pertanto, in una regione, le aree con bassa mortalità possono essere combinate con aree ad alta mortalità.

Le statistiche regionali nelle donne, a seconda delle singole forme di cancro, hanno determinate caratteristiche. In particolare, il più alto tasso di mortalità da un tumore al seno è osservato in Estremo Oriente e in Siberia. Inoltre, un gran numero di donne muoiono di cancro al seno nelle regioni di Kaliningrad, Leningrado e Kaluga. La mortalità più bassa nel cancro al seno è osservata nella regione del Volga, nella parte settentrionale della zona europea e in Yakutia. Le statistiche sul cancro del colon-retto mostrano che la mortalità più elevata si osserva negli Urali, nella regione dell'Estremo Oriente e nel Nord-Ovest della Russia. Per quanto riguarda il cancro allo stomaco, le statistiche regionali sulla mortalità in questa posizione corrispondono al quadro osservato negli uomini.

Cause di alta mortalità per cancro in Russia

La principale causa di aumento della mortalità per cancro in Russia è la diagnosi tardiva. Una situazione simile si osserva in India, in Cina e in altri paesi in via di sviluppo. In Russia, le neoplasie maligne, di regola, sono diagnosticate principalmente al 3o e 4o stadio. Il risultato della diagnosi tardiva è un dato sottostimato sulla prevalenza del cancro, rispetto ai paesi più sviluppati. Di conseguenza, la percentuale di pazienti identificati con cancro in Russia è inferiore. Come nella diagnosi nelle prime fasi, il tasso di sopravvivenza dei pazienti è molto più alto, nei paesi sviluppati, il numero di pazienti oncologici registrati sembra sovrastimato. Allo stesso tempo, la mortalità in Russia è significativamente più alta che in molti paesi occidentali. Secondo le statistiche, nel nostro paese il rischio di sviluppare neoplasie maligne nel 2014 all'età di 60 anni era dell'8,8%. Allo stesso tempo, la probabilità di contrarre un cancro aumenta significativamente con l'età. Per le persone di età compresa tra 60 e 70 anni, il rischio di cancro è del 19%. Per gli uomini, questa cifra corrisponde al 21,3% e per le donne al 17,7%.

Un motivo importante per la diagnosi tardiva di neoplasie maligne è che le persone non vanno al dottore in tempo a causa della mancanza di fondi o della mancanza di conoscenza in questo settore. La diagnosi tardiva del cancro porta al fatto che in Russia, ogni terzo malato di cancro muore entro un anno dal momento della diagnosi. Per confronto, negli Stati Uniti più dell'80% dei pazienti vive non solo il primo anno di diagnosi, ma supera anche il punteggio di cinque anni. Naturalmente, questo è possibile solo se viene rilevato un tumore nella prima o nella seconda fase del processo.

Prospettive per ridurre la mortalità per cancro

Oggi, in Russia, il cancro rimane ancora una delle malattie più prognosticamente sfavorevoli, nonostante il costante lavoro degli scienziati nella ricerca di nuovi metodi di trattamento di questa patologia. Attualmente, la situazione con neoplasie maligne nel nostro paese è molto deludente. Nel 2014, le statistiche hanno rilevato l'alta prevalenza di cancro, che è di 231 pazienti ogni 100 mila abitanti. Allo stesso tempo, l'incidenza del cancro è in costante aumento, di circa l'1,5% all'anno. Pertanto, nel paese nel suo insieme, ci sono circa 2,5 milioni di pazienti con cancro. Allo stesso tempo, si possono notare alcuni progressi, che sono associati al successo degli oncologi. Oggi, con una diagnosi tempestiva e un'adeguata terapia radicale, i pazienti vivono più di dieci anni fa. In generale, la prospettiva è la seguente: il numero totale di pazienti oncologici è aumentato, ma anche la mortalità da neoplasie maligne è leggermente diminuita.

Per migliorare le statistiche sulla mortalità per cancro in Russia, è stato creato un programma nazionale di oncologia che dovrebbe rilevare i problemi e le carenze esistenti nel lavoro delle istituzioni mediche. Questo programma è stato operativo nel nostro paese per più di cinque anni. Durante questo periodo, è stato rivelato che il problema principale dell'intero servizio oncologico è rappresentato dalla diagnosi precoce. Ad esempio, una persona può rivolgersi al dentista con un dolore alla bocca e il medico semplicemente tratterà i suoi denti e non presterà attenzione alla condizione della mucosa. Di conseguenza, gli manca la patologia cancerosa della cavità orale, che è molto comune in Russia. È chiaro che il dentista non ha abbastanza conoscenza nella diagnosi del cancro, a differenza dell'oncologo. Nonostante ciò, con il giusto approccio, può diagnosticare il cancro orale in una fase precoce. Tuttavia, nella maggior parte dei casi questo non si verifica, a causa della bassa vigilanza oncologica dei medici di altre specialità.

Inoltre, la diagnosi precoce è ostacolata dalla mancanza di consapevolezza da parte dei pazienti dei sintomi del cancro. Inoltre, alcune persone hanno semplicemente paura di andare da un oncologo quando compaiono i primi sintomi. Tuttavia, ogni persona ha bisogno di sapere che qualsiasi neoplasma maligno non tollera ritardi nella diagnosi e nel trattamento. I programmi per ridurre la mortalità per cancro dovrebbero essere indirizzati alla diagnosi precoce e alla possibile prevenzione. Pertanto, il lavoro educativo nel prossimo futuro sarà una delle possibili leve di influenza sugli indicatori statistici nelle neoplasie maligne. Aiuterà le persone a rendersi conto della necessità di una visita anticipata a un medico per il trattamento del cancro di successo.

Statistiche reali su oncologia nella Federazione Russa.

Anonimo:
Il principale problema di un tasso di mortalità così elevato da cancro in Ucraina è il rilevamento tardivo della malattia. Circa il 35-45% dei pazienti viene da oncologi, avendo già 3-4 fasi della malattia. Di conseguenza, il trattamento è molto più costoso, difficile e il tasso di sopravvivenza è inferiore e l'aspettativa di vita alla fine è inferiore.

xaliavschik:
Infatti, l'intero sistema di "trattamento" oncologico (sia in Ucraina che nella Federazione Russa) è volutamente costruito in modo da "liquidare" il paziente e rubargli il tempo. In modo che ha il 2 ° stadio spostato al 3 ° e il 3 ° al 4 °.

Anonimo:
In Germania, è diventato così anche adesso, potrebbe essere stato diverso prima, non lo so. Spara, in modo che il tempo si stia esaurendo.

chertpoderi:
Il cancro è trattato con la chimica, e questo è fottuto, ho visto i risultati. Le persone con i soldi! E ho visto un uomo che ha rimosso un tumore al cervello a Irkutsk, con uno scoop in più. E hanno mandato a morire a casa. Ma la zia non voleva morire ed è ancora viva, una persona molto gentile e piacevole nella comunicazione. L'operazione è stata fatta 35 anni fa, tutto può succedere. Rimosso il tumore dalla mela. Ha già una foto, la sua visione è girata.

roman_sha:
> Secondo le statistiche del FGBU "NMITS Radiologii" del Ministero della Sanità della Russia, nel 2017 il paese ha registrato 18 mila casi in più di cancro rispetto all'anno precedente: 617 mila casi contro 599 mila.
Cioè, circa 650 mila persone si ammalano di cancro in Russia ogni anno, di cui circa mezzo milione morirà di cancro (20-25% di tutte le cause di morte). Questo è più vicino alla verità delle bugie di Rosstat.

xaliavschik:
> circa mezzo milione di loro morirà di cancro
E piuttosto rapidamente muori. Nella Federazione Russa, il cancro viene diagnosticato male e nelle fasi successive. L'esame stesso è progettato per rubare tempo al paziente e "avvolgerlo". E poi, se non prendere in considerazione le operazioni chirurgiche, allora la chemioterapia nella Federazione Russa è solo un omicidio prolungato, è inefficace (ho letto che solo nel 5% dei casi una persona rimane viva). In effetti, gli oncologi portano il paziente in errore in modo tale da pensare che stia facendo qualcosa di utile per il suo trattamento.
L'oncologia e persino la medicina non si possono chiamare, a mio parere, è un killer di tipo ciarlatano della speedology (ad eccezione della chirurgia, dove a volte sanno ancora come fare qualcosa).
E ovviamente questa è una grande segheria, tagliare i soldi sull'argomento.

Statistiche sul cancro in Russia per regione e mondo

Il cancro come un fenomeno

Statistiche generali sul cancro nel mondo

Le statistiche sul cancro nel mondo sono piuttosto sfavorevoli: ogni anno vengono rilevati più di 10 milioni di nuovi casi di patologia, pertanto ogni giorno più di 27.000 persone si ammalano. In questo momento, secondo le statistiche sul cancro, 14 milioni di pazienti soffrono della malattia, di cui 8,2 milioni di pazienti moriranno.

Nella maggior parte dei paesi del mondo è stato adottato un sistema di registrazione obbligatoria dei pazienti con neoplasie, che consente un'analisi dettagliata e statistiche affidabili sull'incidenza del cancro Secondo le statistiche, il cancro è una delle cause frequenti di morte: il tasso di mortalità per cancro raggiunge il 20%.

Molti esperti ritengono che in pochi anni le neoplasie maligne diventeranno la principale causa di morte in tutto il mondo. Le statistiche sull'incidenza del cancro, secondo l'OMS, peggioreranno significativamente in 20 anni: il numero di nuovi casi aumenterà a 20 milioni e il tasso di mortalità salirà a 12 milioni.

Statistiche oncologiche: prevalenza e incidenza

Secondo le statistiche sul cancro nel mondo, ogni anno vengono registrati circa 10.000.000 di casi primari di malattia, mentre più di 35 milioni di pazienti sono già registrati presso istituzioni oncologiche.

Statistiche sull'incidenza del cancro per 100.000 abitanti in diversi paesi

Secondo le statistiche, le malattie del cancro nella maggior parte dei casi colpiscono la popolazione adulta, sebbene vi sia una tendenza sfavorevole a ringiovanire certe forme di patologia. Le statistiche dei pazienti oncologici con esito fatale mostrano che la mortalità dei pazienti di 70 anni è 7-10 volte superiore rispetto ai cinquantenni e che i bambini di 50 anni sono 20 volte più alti dei quarantenni.

Ma allo stesso tempo, vale la pena notare che negli ultimi anni nei paesi in via di sviluppo il tenore di vita è migliorato, la sua qualità e durata sono migliorate, e quindi il problema del cancro si è aggravato.

Nei paesi in via di sviluppo, il compito principale è la lotta contro la patologia infettiva e la malnutrizione. Inoltre, è difficile giudicare l'affidabilità delle statistiche dei pazienti oncologici, poiché nella maggior parte dei casi la conclusione sulla morte è emessa da un dipendente senza istruzione medica, e non vi è alcuna registrazione di pazienti con cancro.

Secondo le statistiche, nel 2014 sono stati registrati 566.967 casi primari di neoplasie maligne in Russia, il rapporto tra uomini e donne era rispettivamente del 45,8% e del 54,2%. Allo stesso tempo, alla fine dell'anno, più di 3.291.000 pazienti erano registrati nei dispensari oncologici.

Secondo le statistiche dell'oncologia in Russia, queste cifre sono aumentate notevolmente in 10 anni, dal momento che nel 2004 sono stati registrati circa 3.000.000 di pazienti e solo 468.000 casi primari (20% in meno).

Nell'89% dei casi, la diagnosi della malattia è stata confermata morfologicamente; La diagnosi di oncologia pancreatica (controllo morfologico nel 51%), fegato (56%), polmoni (70%), rene (78%) e ossa (84%) è considerata la più difficile.

Secondo le statistiche dell'oncologia nel 2015, il 26,7% dei tumori è stato registrato allo stadio 1, il 25,3% al 2, il 20,6% al 3, il 20,7% al 4. Il numero di pazienti con forme avanzate di tumori diminuisce ogni anno, nel 2004, la percentuale di tumori allo stadio 4 era del 23,4%.

Secondo le statistiche di oncologia nel 2015, la struttura dell'incidenza nei diversi gruppi di età e sesso è diversa. Gli indicatori generalizzati indicano la prevalenza di tumori della pelle (14,2%), mammella (11,6%), polmoni (10,2%), stomaco 96,7%, intestino (6,6%).

Statistiche oncologiche e sua struttura tra la popolazione maschile

Statistiche dell'oncologia e della sua struttura tra la popolazione femminile

Il tasso di incidenza generalizzato di neoplasie maligne, basato sulle statistiche di oncologia nel 2014, era 388: 100.000 della popolazione, mentre oltre 10 anni è aumentato del 18%, che è associato a una migliore diagnostica della popolazione e un aumento del numero di anziani.

Ma, secondo le statistiche dell'oncologia nelle regioni della Russia, in alcune regioni i tassi di incidenza sono estremamente elevati: regione di Novgorod - 531,9, Orlovskaya - 497,7, Yaroslavl - 487, Ryazan - 486, Kurgan - 486, Samara - 485.

Secondo le statistiche di oncologia nel 2014, il tasso di incidenza tra gli uomini è aumentato del 3,5% su un periodo di dieci anni e ammontava a 277,6: 100.000 della popolazione. Secondo le statistiche oncologiche per regione, il più alto tasso di incidenza tra gli uomini è stato diagnosticato nel distretto autonomo di Chukotka - 412,5, Sakhalin Oblast - 367,9, Murmansk - 363,7, Irkutsk - 355,8, Orlovskaya - 352,6. La cifra minima è registrata in Daghestan - 163, Inguscezia - 169,6, Mosca -199.

Secondo le statistiche di oncologia nel 2014, l'incidenza tra la popolazione femminile era di 216,9: 100.000, in 10 anni la percentuale è aumentata del 12,3%. Secondo le statistiche di oncologia per regione, l'indicatore massimo è stato registrato nella regione di Kamchatka - 285.7, regione di Tomsk - 268, Murmansk - 264, Irkutsk - 259, Magadansky - 257, Novgorod - 257.

Secondo le statistiche di oncologia, il livello massimo dell'incidenza totale si nota all'età di 75-79 anni (1599: 100 000 abitanti). La dinamica dell'indicatore di diversi gruppi sesso-età è eterogenea.

Secondo le statistiche di oncologia nel 2015, l'incidenza della popolazione maschile di 0-29 anni è aumentata del 2,6% e quella della popolazione femminile del 13,2%, il tasso nel gruppo di 30-59 anni per gli uomini è aumentato dell'1,8%, per le donne - di 10 anni 9%. Secondo le statistiche dell'oncologia in Russia, i tassi di incidenza tra le persone di età superiore ai 60 anni sono aumentati soprattutto: per le donne del 12,3% e per gli uomini del 3%.

Secondo le statistiche oncologiche, l'età media dei malati era di 64 anni. Le differenze tra le popolazioni femminile e maschile non sono fondamentali, anche se va notato che vi è un aumento dell'età media dei pazienti per la maggior parte delle forme di neoplasie.

Le statistiche di oncologia nelle città russe mostrano che i residenti urbani hanno maggiori probabilità di soffrire di tumori maligni: 432.262 nuovi casi sono stati trovati nelle città, che rappresentano il 76,3% di tutte le nuove crescite, e nelle campagne 134,608 - 23,7%.

Secondo le statistiche di oncologia per città, il tasso di incidenza generalizzato ha raggiunto 400: 100.000, in campagna - 353: 100.000. Vale la pena notare che, secondo le statistiche oncologiche per il 2015, il tasso di incidenza della popolazione urbana maschile è del 6,6% superiore a quello delle donne, 19%.