Trattamento della cirrosi epatica con farmaci e rimedi popolari, dieta ed esercizio fisico

Una malattia epatica cronica irreversibile in cui le cellule si rigenerano in tessuto fibroso è chiamata cirrosi. La malattia non è sempre il risultato della dipendenza da alcol e colpisce allo stesso modo uomini e donne. Il trattamento della cirrosi del fegato a casa rimedi popolari impossibile. Sollevamento, farmaci e / o chirurgia non possono essere evitati.

Cos'è la cirrosi del fegato

La condizione patologica dell'organo più grande (ghiandola) della cavità addominale, che è una conseguenza della ridotta circolazione del sangue nei vasi epatici e caratterizzata da una lesione persistente, è chiamata cirrosi. In questa malattia, il tessuto epatico sano viene sostituito dal tessuto connettivo fibroso. Senza trattamento, si sviluppa infine insufficienza epatica, ipertensione portale, seguita da morte. La morte supera il paziente, di regola, da 2 a 4 anni di malattia. A volte la conseguenza della cirrosi è il cancro dell'organo.

sintomi

Il principale sintomo della cirrosi è il dolore nell'ipocondrio destro. Tuttavia, l'insorgenza della malattia può essere accompagnata da altri sintomi e può essere generalmente asintomatica (20% dei casi). Spesso è possibile rilevare la patologia solo dopo la morte di una persona. Ad esempio, nella fase di compensazione, non ci sono segni di cirrosi, tranne che per aumentare le dimensioni del fegato. È stato osservato che negli uomini la malattia in una fase precoce è più difficile da identificare. I primi segni di cirrosi:

  • secchezza e amarezza in bocca, specialmente al mattino;
  • disturbi periodici del tratto gastrointestinale: gonfiore, mancanza di appetito, diarrea, vomito, nausea;
  • dolori addominali ricorrenti, aggravati dopo aver bevuto alcolici, cibi in salamoia o grassi;
  • ingiallimento del bianco degli occhi, della pelle, delle mucose.

Come trattare la cirrosi epatica

Il trattamento con la cirrosi epatica dopo la diagnosi è prescritto da un gastroenterologo (specialista generalista) o da un epatologo (medico a fuoco ristretto). Esiste uno standard generalmente accettato per la terapia complessa, che comprende farmaci, terapia fisica, dieta rigorosa, attività fisica misurata e, se necessario, intervento chirurgico. Per fermare lo sviluppo della patologia, è necessario eliminare la causa, fermare la degenerazione del tessuto, ridurre il carico sulla vena porta. Recentemente, il trattamento della cirrosi epatica con cellule staminali.

Farmaci per cirrosi epatica ed epatite

La tattica del trattamento conservativo dell'epatite cronica o della degenerazione cirrotica del fegato in un uomo o una donna dipende dallo stadio e dal tipo di malattia. La cirrosi inattiva non richiede alcun trattamento diverso dai complessi vitaminico-minerali. Il paziente ha dimostrato di seguire uno stile di vita sano in modo che la malattia si fermi. La progressione della cirrosi viene trattata con epatoprotettori a base di estratto di cardo mariano. Iniezioni intramuscolari di Vikasol sono utilizzate per fermare l'emorragia interna.

L'eziologia virale delle malattie di diversa attività richiede la nomina di ormoni corticosteroidi e farmaci antivirali. La cirrosi scompensata viene trattata con aumentate dosi di epatoprotettori (iniezioni) e di farmaci lipotropici. La terapia include anche l'assunzione di vitamine. Con la cirrosi biliare, gli ormoni steroidei, gli acidi biliari sintetici, vengono prescritti inibitori della proteolisi. Questo stadio è incurabile e le droghe di cui sopra rallentano solo il decorso della malattia, alleviando i sintomi. Cosa non possono fare i farmaci:

  1. Duphalac. Un leggero lassativo che, oltre all'azione principale, ha un effetto positivo sulla crescita della microflora benefica dell'intestino. Disponibile in sciroppo o bustina. Nominato con cirrosi di 15-30 ml / giorno. La durata della terapia è prescritta individualmente dal medico. Il sovradosaggio può causare dolore addominale, diarrea.
  2. Molsidomine. Beta-bloccante, che è prescritto per ridurre la pressione nella vena porta. Il farmaco riduce il flusso venoso al cuore, riduce il tono dei vasi periferici. Dentro prendere 1-2 g 2-4 volte / giorno dopo i pasti. Il corso del trattamento viene effettuato da diversi mesi a diversi anni. Con ammissione a lungo termine possibile mal di testa, abbassando la pressione sanguigna.

epatoprotettori

I farmaci che hanno un effetto protettivo sul fegato sono chiamati epatoprotettori. Questa famiglia include molte droghe. Quando la cirrosi è prescritto farmaci di origine vegetale, animale, fosfolipidi essenziali, acidi biliari sintetici. Tra i popolari:

  1. Essentiale Forte. Ripristina la struttura cellulare degli epatociti, attiva l'enzima che distrugge la fibrosi, normalizza l'equilibrio carbonio-lipide nel corpo. I bambini sopra i 12 anni e gli adulti vengono prescritti 2 capsule 3 volte al giorno durante i pasti. Durata del corso - almeno 3 mesi. Controindicazioni: intolleranza individuale ai componenti.
  2. Kars. Epatoprotettore a base di erbe con estratto di cardo mariano. Rimuove le tossine, protegge le cellule del fegato dalla distruzione. Adulti e bambini sopra i 12 anni dovrebbero assumere 2-4 compresse 3 volte al giorno per 3 mesi. Con endometriosi e gravidanza dovrebbe essere usato con cautela.

Antibiotici per la cirrosi epatica

Per la cirrosi non complicata non sono richiesti antimicrobici. Sono prescritti per complicazioni batteriche, sospetto ARVI. Antibiotici efficaci:

  1. Supraks. Antibiotico 3 generazioni basate su cefixime. Il meccanismo di azione è dovuto alla distruzione dell'integrità delle cellule patogene. Assegnato a 1 capsula 1 volta / giorno per una settimana. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, disbatteriosi, trombocitopenia, nefrite, vertigini, prurito, orticaria, arrossamento della pelle.
  2. Normiks. Antibiotico ad ampio spettro Provoca la morte di batteri che provocano infezioni intestinali. Assumere 200 mg ogni 6 ore per 1 o 3 giorni. La durata del corso non deve superare i 7 giorni, in modo da non provocare lo sviluppo di effetti collaterali: aumento della pressione sanguigna, linfocitosi, angioedema, shock anafilattico.

diuretici

Anche nella fase di epatite nella congestione del fegato si verifica, a causa della quale vi è un aumento della produzione di linfa. Il fluido si accumula costantemente, causando gonfiore degli organi interni e delle estremità. Per non sviluppare l'ascite, devi prendere diuretici. Tra questi ci sono:

  1. Veroshpiron. Diuretico risparmiatore di potassio, prevenendo ritenzione di acqua e sodio. La dose giornaliera varia da 50 a 100 mg una volta. È necessario prendere pillole 1 volta in 2 settimane. Tra le controindicazioni: malattia di Addison, iponatremia, iperkaliemia, grave insufficienza renale, anuria.
  2. Diakarb. È un inibitore dell'anidrasi carbonica, che ha attività diuretica. Quando l'edema viene assunto al mattino 250 mg una volta. Per ottenere il massimo effetto è necessario assumere 1 compressa a giorni alterni. La durata del trattamento è prescritta singolarmente. Controindicazioni all'uso di uremia, insufficienza renale acuta, diabete.

Uso di glucocorticoidi

In caso di cancro del fegato, l'uso di glucocorticoidi è controindicato, poiché influenzano negativamente lo stato dell'apparato digerente, contribuiscono allo sviluppo di complicanze, riducono l'aspettativa di vita del paziente. Spesso questi farmaci sono prescritti insieme ad agenti ormonali per la cirrosi autoimmune, che non ha raggiunto lo stadio di scompenso. Per il trattamento si applicano:

  1. Metipred. Glucocorticosteroide sintetico. Ha effetto immunosoppressivo, anti-allergico, anti-infiammatorio. La dose iniziale per la somministrazione endovenosa è 10-500 mg / die, a seconda dei sintomi. La durata media del trattamento è di 3-5 giorni. Tra le controindicazioni: micosi sistemica, periodo di allattamento al seno.
  2. Urbazon. Glucocorticosteroide, che fornisce un effetto anti-tossico, anti-shock, desensibilizzante, anti-allergico, anti-infiammatorio. Assegnare per via intramuscolare o endovenosa a 4-60 mg / die per 1-4 settimane. Non utilizzare il farmaco per patologie endocrine, gravi patologie epatiche e / o renali, ulcere, malattie del sistema cardiovascolare.

prednisolone

Il glucocorticoide più popolare nella cirrosi. Sopprime la funzione dei macrofagi e dei leucociti dei tessuti. Limita la migrazione di quest'ultimo all'area dell'infiammazione. Assegna 20-30 mg / giorno. La durata del corso viene calcolata individualmente, ma non oltre 14 giorni. Non prescrivere il farmaco per malattie della pelle batteriche, virali o fungine, in violazione della pelle e nei bambini sotto i 2 anni.

Come curare la cirrosi epatica a casa

La cirrosi è curabile o no? Sfortunatamente, non è possibile curare completamente questa malattia. Puoi solo fermare il suo sviluppo e fuggire dalle complicazioni. La cirrosi si sviluppa nel corso degli anni e questo processo può manifestarsi attraverso un numero enorme di sintomi. Pertanto, ha senso per qualsiasi persona almeno una volta all'anno subire una diagnosi di organi interni. In questo modo, lo sviluppo della malattia può essere prevenuto e, in caso di insorgenza, può essere impedito di assumere forme minacciose.

La cirrosi è curabile o no?

Nel caso della diagnosi di cirrosi nelle fasi iniziali ci sono tutte le possibilità per fermare lo sviluppo della malattia. Questo aiuterà dieta, corsi di trattamento e diagnosi sistematica per monitorare le condizioni del corpo. Il rispetto di regole abbastanza semplici per la cirrosi epatica rende possibile una vita lunga e completa.

Nei casi in cui la malattia è nella sua ultima fase e ha assunto forme potenzialmente letali, un trapianto di fegato può essere d'aiuto. Quindi, la domanda "La cirrosi epatica è curabile?" È ancora aperta. E la medicina moderna non ha ancora creato medicine in grado di curare completamente la malattia.

Fasi di cirrosi

Questa malattia si sviluppa molto lentamente. Il processo può durare anni e l'assenza di sintomi chiaramente definiti in una fase precoce complica il rilevamento tempestivo della malattia. Pertanto, le persone con cirrosi epatica dovrebbero essere consapevoli della necessità di controllare periodicamente, soprattutto se compaiono sintomi comuni, come debolezza, perdita di appetito.

In totale, ci sono 3 fasi della progressione della malattia:

  1. Fase di compensazione. Può manifestarsi con vari sintomi non sistematici. I segni dell'apparenza e lo sviluppo della malattia sono completamente assenti. Ciò è spiegato dal fatto che in questa fase la distruzione del fegato è minima e le cellule sane sono in grado di compensare l'emergenza dei pazienti con un intenso lavoro.
  2. Subcompensazione dello stage. Molto spesso, i primi sintomi della cirrosi compaiono in questa fase. Ciò è dovuto alla comparsa di un numero maggiore di aree colpite e all'incapacità delle cellule sane di svolgere tutto il lavoro. Poiché il fegato umano non funziona più completamente, la sensazione di debolezza, perdita di peso, mancanza di appetito e disagio nell'area del fegato sono caratteristiche.
  3. Fase di scompenso È caratterizzato dai sintomi più perniciosi e pronunciati che la cirrosi epatica può assumere. È curabile o no in questa fase? Sfortunatamente, in questa fase c'è una seria minaccia per la vita del paziente. E il compito principale della medicina in questo caso è il massimo rallentamento nello sviluppo della malattia. Inoltre, il trattamento deve essere effettuato sotto la costante supervisione dei medici.

I sintomi della cirrosi

Quasi tutti i sintomi della malattia compaiono nella fase di sottocompensazione.

  1. Stanchezza costante, debolezza. Sensazione di sonnolenza e diminuzione generale del tono del corpo.
  2. Perdita di appetito e, di conseguenza, perdita di peso.
  3. Prurito della pelle, soprattutto nella notte.
  4. Arrossire le palme
  5. Forse la comparsa di ittero. Molto probabilmente per fase di decompensazione.
  6. L'aspetto delle vene varicose sulla pelle.
  7. Il verificarsi di una debole coagulazione del sangue. Nel caso di ferite o tagli - il sangue è difficile da fermare.

Cause della malattia

  1. Alcol. La ragione più comune per cui si verifica la cirrosi epatica. Circa il 30% delle persone che bevono alcolici ogni giorno, per 2-3 anni, riceve questa malattia.
  2. Epatite B o C. Il decorso a lungo termine di queste epatiti può portare a cirrosi.
  3. Eredità. In alcuni casi, le persone hanno la capacità di assorbire il rame e il ferro in eccesso dal cibo. Nel tempo, l'accumulo di queste sostanze porta al verificarsi della malattia.
  4. Cirrosi criptogenetica. La medicina non è ancora a conoscenza delle cause di questo tipo di cirrosi, ma si sviluppa molto rapidamente e il trapianto di fegato diventa l'unica opzione di trattamento.
  5. Farmaci. L'uso eccessivo e sconsiderato di droghe porta alla distruzione del fegato.
  6. Cirrosi biliare primitiva. È causato dal blocco dei dotti biliari nel fegato, dovuto a guasti nel sistema immunitario.

diagnostica

  1. Esame esterno, palpazione del fegato.
  2. Un esame del sangue per l'epatite.
  3. Ultrasuoni degli organi interni.
  4. Risonanza magnetica (MRI).
  5. Tomografia computerizzata (CT).
  6. Biopsia epatica.

Trattamento della cirrosi

Metodi e programmi di trattamento dipendono in gran parte dallo stadio della cirrosi e dalle condizioni generali del paziente. Ha lo scopo di fermare la distruzione del fegato e prevenire il verificarsi di complicazioni.

Le raccomandazioni generali per tutti i pazienti comprendono una dieta rigorosa e un rifiuto completo dell'assunzione di alcol. È anche necessario sottoporsi a un esame sistematico. Seguendo tutte le prescrizioni del medico consente di salvare il corpo da tutti i problemi che trasporta cirrosi. "Possiamo curare la cirrosi?" - la domanda non è così urgente. È importante diagnosticare, fermare e prevenire lo sviluppo di complicazioni nel tempo.

Una malattia epatica cronica irreversibile in cui le cellule si rigenerano in tessuto fibroso è chiamata cirrosi. La malattia non è sempre il risultato della dipendenza da alcol e colpisce allo stesso modo uomini e donne. Il trattamento della cirrosi del fegato a casa rimedi popolari impossibile. Sollevamento, farmaci e / o chirurgia non possono essere evitati.

Cos'è la cirrosi del fegato

La condizione patologica dell'organo più grande (ghiandola) della cavità addominale, che è una conseguenza della ridotta circolazione del sangue nei vasi epatici e caratterizzata da una lesione persistente, è chiamata cirrosi. In questa malattia, il tessuto epatico sano viene sostituito dal tessuto connettivo fibroso. Senza trattamento, si sviluppa infine insufficienza epatica, ipertensione portale, seguita da morte. La morte supera il paziente, di regola, da 2 a 4 anni di malattia. A volte la conseguenza della cirrosi è il cancro dell'organo.

sintomi

Il principale sintomo della cirrosi è il dolore nell'ipocondrio destro. Tuttavia, l'insorgenza della malattia può essere accompagnata da altri sintomi e può essere generalmente asintomatica (20% dei casi). Spesso è possibile rilevare la patologia solo dopo la morte di una persona. Ad esempio, nella fase di compensazione, non ci sono segni di cirrosi, tranne che per aumentare le dimensioni del fegato. È stato osservato che negli uomini la malattia in una fase precoce è più difficile da identificare. I primi segni di cirrosi:

  • secchezza e amarezza in bocca, specialmente al mattino;
  • disturbi periodici del tratto gastrointestinale: gonfiore, mancanza di appetito, diarrea, vomito, nausea;
  • dolori addominali ricorrenti, aggravati dopo aver bevuto alcolici, cibi in salamoia o grassi;
  • ingiallimento del bianco degli occhi, della pelle, delle mucose.

Come trattare la cirrosi epatica

Il trattamento con la cirrosi epatica dopo la diagnosi è prescritto da un gastroenterologo (specialista generalista) o da un epatologo (medico a fuoco ristretto). Esiste uno standard generalmente accettato per la terapia complessa, che comprende farmaci, terapia fisica, dieta rigorosa, attività fisica misurata e, se necessario, intervento chirurgico. Per fermare lo sviluppo della patologia, è necessario eliminare la causa, fermare la degenerazione del tessuto, ridurre il carico sulla vena porta. Recentemente, il trattamento della cirrosi epatica con cellule staminali.

Farmaci per cirrosi epatica ed epatite

La tattica del trattamento conservativo dell'epatite cronica o della degenerazione cirrotica del fegato in un uomo o una donna dipende dallo stadio e dal tipo di malattia. La cirrosi inattiva non richiede alcun trattamento diverso dai complessi vitaminico-minerali. Il paziente ha dimostrato di seguire uno stile di vita sano in modo che la malattia si fermi. La progressione della cirrosi viene trattata con epatoprotettori a base di estratto di cardo mariano. Iniezioni intramuscolari di Vikasol sono utilizzate per fermare l'emorragia interna.

L'eziologia virale delle malattie di diversa attività richiede la nomina di ormoni corticosteroidi e farmaci antivirali. La cirrosi scompensata viene trattata con aumentate dosi di epatoprotettori (iniezioni) e di farmaci lipotropici. La terapia include anche l'assunzione di vitamine. Con la cirrosi biliare, gli ormoni steroidei, gli acidi biliari sintetici, vengono prescritti inibitori della proteolisi. Questo stadio è incurabile e le droghe di cui sopra rallentano solo il decorso della malattia, alleviando i sintomi. Cosa non possono fare i farmaci:

  1. Duphalac. Un leggero lassativo che, oltre all'azione principale, ha un effetto positivo sulla crescita della microflora benefica dell'intestino. Disponibile in sciroppo o bustina. Nominato con cirrosi di 15-30 ml / giorno. La durata della terapia è prescritta individualmente dal medico. Il sovradosaggio può causare dolore addominale, diarrea.
  2. Molsidomine. Beta-bloccante, che è prescritto per ridurre la pressione nella vena porta. Il farmaco riduce il flusso venoso al cuore, riduce il tono dei vasi periferici. Dentro prendere 1-2 g 2-4 volte / giorno dopo i pasti. Il corso del trattamento viene effettuato da diversi mesi a diversi anni. Con ammissione a lungo termine possibile mal di testa, abbassando la pressione sanguigna.

epatoprotettori

I farmaci che hanno un effetto protettivo sul fegato sono chiamati epatoprotettori. Questa famiglia include molte droghe. Quando la cirrosi è prescritto farmaci di origine vegetale, animale, fosfolipidi essenziali, acidi biliari sintetici. Tra i popolari:

  1. Essentiale Forte. Ripristina la struttura cellulare degli epatociti, attiva l'enzima che distrugge la fibrosi, normalizza l'equilibrio carbonio-lipide nel corpo. I bambini sopra i 12 anni e gli adulti vengono prescritti 2 capsule 3 volte al giorno durante i pasti. Durata del corso - almeno 3 mesi. Controindicazioni: intolleranza individuale ai componenti.
  2. Kars. Epatoprotettore a base di erbe con estratto di cardo mariano. Rimuove le tossine, protegge le cellule del fegato dalla distruzione. Adulti e bambini sopra i 12 anni dovrebbero assumere 2-4 compresse 3 volte al giorno per 3 mesi. Con endometriosi e gravidanza dovrebbe essere usato con cautela.

Antibiotici per la cirrosi epatica

Per la cirrosi non complicata non sono richiesti antimicrobici. Sono prescritti per complicazioni batteriche, sospetto ARVI. Antibiotici efficaci:

  1. Supraks. Antibiotico 3 generazioni basate su cefixime. Il meccanismo di azione è dovuto alla distruzione dell'integrità delle cellule patogene. Assegnato a 1 capsula 1 volta / giorno per una settimana. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, disbatteriosi, trombocitopenia, nefrite, vertigini, prurito, orticaria, arrossamento della pelle.
  2. Normiks. Antibiotico ad ampio spettro Provoca la morte di batteri che provocano infezioni intestinali. Assumere 200 mg ogni 6 ore per 1 o 3 giorni. La durata del corso non deve superare i 7 giorni, in modo da non provocare lo sviluppo di effetti collaterali: aumento della pressione sanguigna, linfocitosi, angioedema, shock anafilattico.

diuretici

Anche nella fase di epatite nella congestione del fegato si verifica, a causa della quale vi è un aumento della produzione di linfa. Il fluido si accumula costantemente, causando gonfiore degli organi interni e delle estremità. Per non sviluppare l'ascite, devi prendere diuretici. Tra questi ci sono:

  1. Veroshpiron. Diuretico risparmiatore di potassio, prevenendo ritenzione di acqua e sodio. La dose giornaliera varia da 50 a 100 mg una volta. È necessario prendere pillole 1 volta in 2 settimane. Tra le controindicazioni: malattia di Addison, iponatremia, iperkaliemia, grave insufficienza renale, anuria.
  2. Diakarb. È un inibitore dell'anidrasi carbonica, che ha attività diuretica. Quando l'edema viene assunto al mattino 250 mg una volta. Per ottenere il massimo effetto è necessario assumere 1 compressa a giorni alterni. La durata del trattamento è prescritta singolarmente. Controindicazioni all'uso di uremia, insufficienza renale acuta, diabete.

Uso di glucocorticoidi

In caso di cancro del fegato, l'uso di glucocorticoidi è controindicato, poiché influenzano negativamente lo stato dell'apparato digerente, contribuiscono allo sviluppo di complicanze, riducono l'aspettativa di vita del paziente. Spesso questi farmaci sono prescritti insieme ad agenti ormonali per la cirrosi autoimmune, che non ha raggiunto lo stadio di scompenso. Per il trattamento si applicano:

  1. Metipred. Glucocorticosteroide sintetico. Ha effetto immunosoppressivo, anti-allergico, anti-infiammatorio. La dose iniziale per la somministrazione endovenosa è 10-500 mg / die, a seconda dei sintomi. La durata media del trattamento è di 3-5 giorni. Tra le controindicazioni: micosi sistemica, periodo di allattamento al seno.
  2. Urbazon. Glucocorticosteroide, che fornisce un effetto anti-tossico, anti-shock, desensibilizzante, anti-allergico, anti-infiammatorio. Assegnare per via intramuscolare o endovenosa a 4-60 mg / die per 1-4 settimane. Non utilizzare il farmaco per patologie endocrine, gravi patologie epatiche e / o renali, ulcere, malattie del sistema cardiovascolare.

prednisolone

Il glucocorticoide più popolare nella cirrosi. Sopprime la funzione dei macrofagi e dei leucociti dei tessuti. Limita la migrazione di quest'ultimo all'area dell'infiammazione. Assegna 20-30 mg / giorno. La durata del corso viene calcolata individualmente, ma non oltre 14 giorni. Non prescrivere il farmaco per malattie della pelle batteriche, virali o fungine, in violazione della pelle e nei bambini sotto i 2 anni.

dieta

Con questa malattia, la dieta impone le proprie regole. Il consumo di calorie giornaliere non deve superare i 3000. Il cibo viene consumato fino a 5-6 volte in piccole porzioni. Quando patologie del fegato ammissibile assunzione di sale di non più di 2 cucchiaini. al giorno I cibi solidi sono macinati, non sono ammessi cibi fritti. Per eliminare le tossine, è necessario effettuare giorni di digiuno su latticini o zuppe di verdure una volta alla settimana.

Non puoi mangiare segale e pane fresco, pasta sfoglia, pasta ricca, brodi grassi, carne / pesce / latticini ad alto contenuto di grassi. Alcol, caffè, cacao e spezie sono anche vietati. Prodotti consentiti:

  • pane integrale a base di farina di prima scelta;
  • zuppe di verdure, cereali, latte;
  • piatti a base di carne magri;
  • pesce magro;
  • uova;
  • verdure, frutta;
  • vegetale, burro;
  • tisana, verdura, succhi di frutta, gelatine, composte, gelatina.

fisioterapia

Nel complesso trattamento della cirrosi, viene prescritta la fisioterapia. Il regime di trattamento viene selezionato dal medico, a seconda dei problemi che devono essere risolti. È impossibile eseguire la fisioterapia per complicanze gravi e decorso acuto della malattia. L'arsenale di varietà di metodi è ampio, ma più spesso vengono utilizzati:

  1. Diatermia. Nell'area della proiezione del corpo del paziente, viene riscaldata una corrente ad alta frequenza. La durata della sessione va dai 10 ai 40 minuti, il corso dura fino a 40 procedure al giorno o ogni altro giorno.
  2. Inductothermy. Il trattamento viene effettuato da un campo elettromagnetico ad alta frequenza. L'effetto oscillatorio porta a cambiamenti positivi nell'organo malato. La durata della procedura è di 10-20 minuti. Il corso prevede 10-15 sessioni giornaliere.
  3. Elettroforesi. L'esposizione locale al farmaco viene effettuata mediante concentrazione attraverso la pelle mediante l'esposizione corrente. La durata della sessione è di 15-20 minuti. Il corso del trattamento varia da 10 a 20 procedure eseguite ogni giorno.

Dosato sforzo fisico

Se il paziente non ha una storia di ascite, i medici con patologia epatica raccomandano l'esercizio di dosaggio. La fisioterapia migliora il metabolismo delle cellule del fegato, normalizza la circolazione sanguigna, rafforza il sistema immunitario, rafforza il sistema muscolo-scheletrico. Gli esercizi per la ginnastica terapeutica sono selezionati individualmente. Lo specialista prende in considerazione la gravità della malattia, l'età del paziente, le condizioni generali del corpo. Alcuni esempi di terapia fisica:

  • in posizione supina, mentre si inspira, l'addome è sporgente e, quando espira, cade;
  • la stessa posizione, braccia lungo il corpo, prima la gamba sinistra è piegata, il tallone non esce dal pavimento, poi il destro;
  • stando a quattro zampe, mentre inspiri, una gamba si solleva, mentre espirando, il ginocchio viene tirato verso il petto, quindi si ripete lo stesso con l'altra gamba.

Trattamento chirurgico

Se necessario, al paziente viene assegnato un trattamento chirurgico - trapianto di fegato. Questa è un'operazione costosa complicata dalla ricerca di un donatore. Il trapianto è prescritto quando la terapia conservativa non dà risultati positivi e il fegato viene costantemente distrutto. Lo svantaggio del trattamento chirurgico è il successivo utilizzo a vita di farmaci che sopprimono il sistema immunitario. Controindicazioni alla chirurgia sono l'infiammazione del cervello, i tumori maligni dei dotti biliari e altri oncologia, obesità, infezioni, gravi malattie cardiache.

Come trattare i rimedi popolari

Il trattamento della cirrosi alcolica del fegato sarà efficace se, a casa, insieme a farmaci, vengono utilizzate ulteriori ricette popolari. Va ricordato che l'uso di qualsiasi metodo terapeutico deve essere coordinato con il medico al fine di evitare complicazioni della malattia. Rimedi popolari per il trattamento della cirrosi epatica, che viene utilizzato a casa:

  1. Cardo mariano. Un cucchiaino di semi macinati viene mescolato con 1 cucchiaino. foglie di piante La miscela risultante viene riempita con un bicchiere di acqua bollente, infusa per 20 minuti. Filtro per erbe medicinali, bevanda alla volta. Prendilo per la pulizia del fegato 3 volte al giorno: a stomaco vuoto, prima di pranzo e prima di coricarsi per un mese.
  2. Nard. In un piccolo contenitore mettere 1, 5 cucchiai. l. sminuzzare la radice della devyasila, versare 500 ml di acqua, far cuocere per mezz'ora, quindi infondere per 20 minuti. Successivamente, il brodo viene filtrato e preso per mezz'ora prima dei pasti 2-3 volte al giorno, bevendo 200 ml alla volta. La durata del trattamento è di 10 giorni.

prevenzione

Il rispetto delle misure preventive non consentirà lo sviluppo di gravi malattie del fegato. Per evitare la cirrosi, dovresti:

  • rifiutare completamente di prendere alcolici, tabacco;
  • tempo di curare le malattie del tratto gastrointestinale;
  • limitare il consumo di cibi piccanti, grassi, affumicati e fritti;
  • non assumere droghe senza consultare un medico;
  • Arricchire la dieta con cibi ricchi di vitamine e oligoelementi;
  • seguire le regole dell'igiene personale.

video

Lo stile di vita moderno ci autorizza a ricevere sostanze nocive dal cibo e dall'aria. Possono portare all'intossicazione. Il fegato soffre di più le minacce alla salute, perché contribuisce alla rimozione di sostanze nocive dal corpo. Il trattamento del fegato a casa con i rimedi popolari è molto efficace per questo organo. La preparazione indipendente dei farmaci garantisce la naturalezza. Sono persino prescritti dai medici come parte di una terapia complessa.

Come trattare i rimedi popolari del fegato

Il trattamento del fegato è un processo complesso e lungo, richiede un grande sforzo. Tali prospettive significano che il sollievo dal disturbo deve iniziare il prima possibile quando compaiono i sintomi. Le prime misure per trattare il fegato a casa rimedi popolari dovrebbero essere una dieta pulita ed efficace. Le infusioni e altre forme di medicine naturali sono molto utili per il corretto funzionamento del corpo.

Epatite grassa

Una tale malattia come l'epatosi grassa è difficile da rilevare anche con l'aiuto di analisi, tuttavia, dopo un po 'i segni della malattia sono stati trovati, tra cui spiccano:

  • ingiallimento graduale delle proteine ​​dell'occhio;
  • la pelle diventa giallastra;
  • malattia mattutina;
  • aumento della temperatura;
  • dolore e pesantezza nell'ipocondrio a destra.

I modi per trattare fegato grasso epatico includono i rimedi di zucca e miele:

  1. Prendi una piccola zucca intera. Preparalo tagliando la parte superiore e eliminando i semi.
  2. Versare la cavità formata con miele di un grado leggero. Coprire la zucca con un coperchio precedentemente tagliato, conservare in un luogo buio con una temperatura fresca di 14 giorni.
  3. Versare il farmaco ottenuto all'interno del contenitore di vetro, prendere un cucchiaio tre volte al giorno.

Il trattamento dell'epatosi adiposa con frutti di cardo mariano è stato applicato con molto successo. ingredienti:

  • Frutti di cardo mariano (pestati) - 40 g;
  • radice di dente di leone - 40 g;
  • erba di ortica - 20 g;
  • foglie di betulla - 20 g;
  • verga d'oro - 20
  1. Mescolare tutti gli ingredienti e aggiungere 1 cucchiaio. acqua calda Avvolgere la miscela, lasciare in infusione per 10-15 minuti.
  2. Il decotto risultante viene drenato. Bere 2 cucchiai. fondi per il giorno.

cirrosi

La malattia in cui il tessuto fibroso sostituisce gli elementi strutturali del fegato è la cirrosi. La malattia può essere una complicazione dei processi infiammatori nel corpo, l'alcolismo e altri disturbi. I sintomi della cirrosi sono simili ai segni di epatite: il dolore si verifica nel fegato, aumenta, diventa irregolare. Se questa pericolosa malattia è causata da un virus, può disturbare il funzionamento di altri organi (milza, pancreas).

La domanda se la cirrosi epatica può essere curata preoccupa ogni persona con questa diagnosi. La malattia è difficile da fermare, ma con un trattamento tempestivo e complesso, progettato per purificare il corpo, è possibile il recupero. I rimedi naturali sono usati come ausiliari alla terapia principale. Sono sicuri e benefici per la salute di tutto il corpo.

Il trattamento della cirrosi dei rimedi popolari del fegato è possibile se c'è ortica e rosa selvatica. La composizione dello strumento:

  • rosa canina - 20 g;
  • foglie di ortica - 10 g;
  • rizomi di erba di frumento strisciante - 20 g.
  1. Fai una miscela di ingredienti, prendi 1 cucchiaio. l. di questa massa.
  2. Alle piante aggiungi 1 cucchiaio. acqua, mettere lo strumento sul fuoco, far bollire per 10-15 minuti, insistere per altri 10 minuti.
  3. Filtrare il brodo e prendere 1 cucchiaio. due volte al giorno.

Anche la terapia del fegato di Propoli è in grado di affrontare con successo i problemi. Applicazione:

  1. È necessario fare una soluzione. Calcolato come segue: 1 goccia di estratto per 50 g di acqua.
  2. Ogni giorno, la dose deve essere aumentata di 1 goccia.
  3. Prendi la medicina prima di colazione a stomaco vuoto.

echinococcosi

La malattia causata dal parassita echinococco è chiamata echinococcosi. Una persona può infettarli mangiando frutti di bosco in forma non lavata, o tramite il contatto diretto con cani e gatti. Per evitarlo, per la prevenzione è necessario lavare le bacche e osservare l'igiene personale. Essendo nel fegato, i parassiti causano disagio e dolore nella parte destra dell'ipocondrio. Sbarazzati di loro e con l'aiuto del trattamento nazionale. Metodi di trattamento domiciliare del fegato con rimedi popolari per echinococcosi includono tali erbe per il trattamento del fegato come menta, immortelle, boccioli di betulla. ingredienti:

  • menta - 75 g;
  • boccioli di betulla - 100 g;
  • immortelle - 75 g
  1. Prendi 3 cucchiaini. raccolta e aggiungere 300 ml di acqua bollente.
  2. È necessario insistere significa circa un'ora. Quindi filtrare.
  3. È necessario prendere 4 volte al giorno per 100 ml.

Infiammazione e aumento

Per curare l'ingrossamento e l'infiammazione del fegato, utilizzare i seguenti rimedi:

  • Barbabietole. Usalo bollito 150 g ogni giorno. Come condimento può usare olio vegetale.
  • Succo di mirtillo Aggiungi un utile "acido" al tè o bevi il succo di questa bacca.
  • Crauti. Ogni giorno devi bere mezzo bicchiere di salamoia pura o mescolare con succo di pomodoro.

Video sul trattamento epatico a base di erbe a casa

Il fegato è un organo che elabora costantemente sostanze pericolose. Cibo nocivo, obesità, alcol distruggono il filtro naturale. In modo che non si intasa, puliscono il fegato a casa. Il trattamento popolare è naturale, non danneggia questo corpo. Guarda il video e seleziona una prescrizione che può essere utilizzata per la profilassi, dopo aver consultato un medico. Quando la funzionalità epatica anormale si intende associata a medicinali offerti dalla medicina.

Farmaci per la cirrosi epatica

La cirrosi è una grave malattia del fegato, che si esprime nella graduale sostituzione delle sue cellule funzionali, degli epatociti, delle cellule del tessuto fibroso (connettivo). Man mano che il numero di epatociti diminuisce, il fegato diventa più difficile da gestire con le sue principali responsabilità: il metabolismo dei carboidrati-lipidi e la pulizia del corpo dalle tossine. Pertanto, una persona con cirrosi acquisisce una carnagione icterica e fallimenti su larga scala nel lavoro dell'intero sistema digestivo.

Nella cirrosi epatica, le dimensioni, la forma, la densità e la struttura interna del cambio d'organo. Le fibre fibrose penetrano e comprimono il fegato, e gli epatociti sopravvissuti si moltiplicano vigorosamente, cercando di compensare il deficit. Di conseguenza, il fegato diventa piccolo, duro e irregolare, ma questo non è il peggiore. La crescita caotica degli epatociti porta spesso a una mutazione della loro struttura cellulare, e quindi si trasformano in cellule tumorali.

Esistono diversi tipi di cirrosi epatica, a seconda delle cause della malattia:

La cirrosi virale è una complicanza dell'epatite virale;

La cirrosi congestizia è causata da congestione venosa nel fegato a causa di insufficienza cardiaca cronica;

La cirrosi biliare è associata all'ostruzione del dotto biliare;

La cirrosi alcolica è il risultato di un abuso prolungato di alcol;

La cirrosi tossica si sviluppa sotto l'azione di droghe o veleni che distruggono il fegato;

La cirrosi idiopatica è così chiamata perché non ha cause spiegabili.

Trattamento farmacologico della cirrosi epatica

La tattica del trattamento conservativo della cirrosi dipende dal tipo e dallo stadio della malattia:

Lo stadio inattivo compensato di cirrosi epatica non richiede la nomina di alcun farmaco, tranne che per complessi vitaminici. Al paziente viene mostrata una dieta e l'aderenza ad uno stile di vita sano, in modo che lo sviluppo della malattia si arresti completamente;

Lo stadio attivo compensato della cirrosi epatica è trattato non solo con la terapia vitaminica, ma anche con epatoprotettori - fosfolipidi essenziali e preparati a base di erbe a base di estratto di cardo mariano. L'acido lipoico viene solitamente prescritto 1 compressa 4 volte al giorno, Kars o le sue compresse 2 analogiche 3 volte al giorno ed Essentiale 2 capsule 3 volte al giorno per 1-2 mesi;

Lo stadio scompensato della cirrosi richiede un aumento del dosaggio degli epatoprotettori sopra menzionati di un fattore 2-3 e il loro trasferimento dalla forma orale a quella di iniezione per garantire il miglior assorbimento. Inoltre prescritto sostanze lipotrofiche (arginina, ornitina, lecitina, ecc.), Nonché, se necessario, epatoprotettori di origine animale. Il corso del trattamento richiede almeno tre mesi;

La cirrosi virale del medio e alto grado di attività è trattata con ormoni corticosteroidi. Di norma, viene prescritto prednisone (30 mg / die), quindi ogni due settimane, ridurre il dosaggio di 2,5 mg, fino a raggiungere il livello di terapia di mantenimento (7,5-15 mg). Il corso del trattamento dura 2-3 anni;

La cirrosi epatica con ascite richiede l'abbandono del sale e il controllo giornaliero della diuresi - dovrebbe essere inferiore a 500 ml / giorno. Altrimenti, al paziente vengono prescritti diuretici e farmaci risparmiatori di potassio alla dose di 150-200 mg / die, seguita da una transizione alla terapia di mantenimento (100 mg / die). Il trattamento della cirrosi con ascite implica un consumo costante di diuretici per diversi anni;

La cirrosi biliare primitiva è incurabile. Gli ormoni steroidei rallentano leggermente il decorso della malattia. Gli acidi biliari sintetici e gli inibitori della proteolisi hanno un effetto facilitante sintomatico. Vitamine, lipotropi e plasmaferesi possono anche aiutare a sostenere il corpo. È indicato un trapianto di fegato.

epatoprotettori

Gli epatoprotettori sono farmaci che hanno un effetto protettivo sulle cellule del fegato. Questa famiglia include un numero enorme di farmaci, l'efficacia della maggior parte dei quali non è confermata da studi clinici. Il concetto di "epatoprotettore" è molto condizionale, e in diversi paesi ci sono idee diverse su quali farmaci sono inclusi in questo gruppo.

Non esiste un registro ufficiale degli epatoprotettori riconosciuto dalla comunità medica internazionale. Circa 700 epatoprotettori appartenenti a 16 sottogruppi sono registrati nella farmacopea russa, a seconda del principale ingrediente attivo. Tuttavia, non tutti sono rilevanti quando si tratta di gravi malattie degenerative del fegato.

I seguenti tipi di epatoprotettori sono usati per trattare la cirrosi:

Dal nostro articolo imparerai assolutamente tutto sugli epatoprotettori e altri farmaci per il trattamento della cirrosi epatica: nomi e prezzi, composizione ed azione farmacologica, indicazioni e controindicazioni, metodi d'uso ed effetti collaterali.

Fosfolipidi essenziali

I fosfolipidi sono grassi complessi, la cui struttura è formata da acidi grassi, acido fosforico e talvolta anche da un gruppo di atomi di azoto. Il termine "essenziale" significa "indispensabile", e infatti - questi lipidi fanno parte di assolutamente tutte le membrane cellulari del corpo umano e svolgono un ruolo cruciale nel mantenimento di un metabolismo sano.

Nel sistema circolatorio c'è uno scambio costante di fosfolipidi tra il plasma sanguigno e i globuli rossi - eritrociti. Questo processo consente di mantenere i lipidi non polari in uno stato disciolto e di trasportarli in tutto il corpo. Quindi, senza fosfolipidi essenziali, il corretto equilibrio di carboidrati, grassi e colesterolo non sarebbe possibile.

Tre tipi di fosfolipidi sono essenziali per l'uomo:

Ma perché i fosfolipidi essenziali derivati ​​dalla soia sono i farmaci di prima scelta nel trattamento della cirrosi epatica? Il fatto è che inibiscono la sintesi del collagene e allo stesso tempo attivano la collagenasi, un enzima che distrugge il collagene. E dopo tutto, il collagene è responsabile della trasformazione di diversi tipi di cellule funzionali in tessuto fibroso.

Ricordiamo cos'è la "cirrosi epatica"? Questa malattia è causata dalla sostituzione di epatociti con fibre fibrose. Ovviamente, l'ingestione di fosfolipidi essenziali può rallentare significativamente questo processo. Ma non invertirlo. Ecco perché tali farmaci aiutano a curare la cirrosi del fegato, piuttosto che liberare il paziente dalla necessità di rivedere la dieta e lo stile di vita. Qui di seguito troverete informazioni complete sui preparati fosfolipidi per il trattamento della cirrosi epatica.

Essentiale forte N

Analoghi: Cut Pro, Energize, Eslidin

Fascia di prezzo: 200-800 rubli

Principi attivi: fosfolipidi essenziali

Azione farmacologica: preserva e ripristina la struttura cellulare degli epatociti, inibisce la loro sostituzione con le cellule del tessuto connettivo, normalizza il metabolismo dei carboidrati e dei lipidi, supporta la funzione di disintossicazione del fegato.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 12 anni e con un peso corporeo superiore a 43 kg, assumere 2 capsule del farmaco 3 volte al giorno con i pasti, senza masticare e bere un bicchiere pieno d'acqua. Il corso del trattamento: almeno 3 mesi.

Degenerazione grassa del fegato;

Danno al fegato tossico ed alcolico;

Disfunzione epatica in altre malattie somatiche;

Prevenzione della formazione di calcoli nella cistifellea;

Trattamento sintomatico della psoriasi;

Recupero dopo esposizione alle radiazioni.

Età fino a 12 anni;

Intolleranza individuale alla fosfatidilcolina di soia.

Effetti collaterali: molto raramente - disturbi dispeptici e prurito della pelle.

Istruzioni speciali: ben tollerate, non entrano in interazioni indesiderabili con altri farmaci.

Essliver forte

Analoghi: Livolin Forte, Gepagard

Principi attivi: fosfolipidi essenziali, tiamina, piridossina, riboflavina, cianocobalamina, tocoferolo, nicotinamide.

Fascia di prezzo: 380-450 rubli

Azione farmacologica: protegge le cellule del fegato, rallenta la trasformazione degli epatociti in cellule fibrose, nutre il corpo con tutte le vitamine necessarie per mantenere la salute del fegato e il suo normale funzionamento.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 12 anni, 2 capsule 2-3 volte al giorno con i pasti, non masticate e strizzate con un bicchiere pieno d'acqua. Il corso del trattamento: 3-6 mesi.

Degenerazione grassa del fegato;

Epatite cronica e cirrosi;

Disturbi del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi;

Tossico, droga, alcol e avvelenamento da radiazioni del corpo;

Psoriasi (come supplemento alla terapia principale).

Età fino a 12 anni;

Intolleranza individuale ai fosfolipidi e / o allergie alle vitamine che si trovano nella composizione del farmaco.

Effetti collaterali: molto raramente - orticaria e sensazione di pesantezza nell'epigastrio.

Istruzioni speciali: può essere prescritto a bambini sotto i 12 anni di età secondo le indicazioni e sotto controllo medico.

Phosphogliv

Analoghi: Phosphogliv Forte, Phosphogliv Lyophilisate

Principi attivi: fosfolipidi essenziali, glicirrizinato di sodio

Fascia di prezzo: 420-1400 rubli

Azione farmacologica: ha un effetto epatoprotettivo e antivirale combinato, è usato per trattare l'epatite e la cirrosi di eziologia virale.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 12 anni, 1-2 capsule 2-3 volte al giorno con i pasti, non masticate e strizzate con un bicchiere pieno d'acqua. Il liofilizzato viene iniettato per via endovenosa in 10 ml 2 volte al giorno per 10 giorni, seguito da un passaggio alla somministrazione orale. Il corso del trattamento: 2 mesi o più.

Danno epatico alcolico e tossico;

Psoriasi, eczema, neurodermatite (come strumento aggiuntivo).

Età fino a 12 anni;

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Effetti collaterali: molto raramente, prurito eritema cutaneo.

Istruzioni speciali: nei pazienti con ipertensione portale usare con cautela, non miscelare il liofilizzato con soluzione salina o glucosio.

Fosfontsiale

Principi attivi: fosfolipidi essenziali, silimarina

Fascia di prezzo: 380-450 rubli

Azione farmacologica: un farmaco combinato che combina l'effetto epatoprotettivo dei fosfolipidi e dell'estratto di cardo mariano. Allo stesso tempo, migliora la funzione del fegato e protegge le sue cellule dai danni e impedisce anche la loro trasformazione in tessuto fibroso.

Applicazione e dosaggio: 2 capsule 2-3 volte al giorno con i pasti, senza masticare e bere un bicchiere pieno d'acqua. Il corso del trattamento: almeno 3 mesi.

Epatite acuta e cronica di qualsiasi eziologia;

Violazioni del metabolismo dei grassi;

Danno al fegato tossico ed alcolico;

Psoriasi, dermatite atopica ed eczema (come terapia concomitante).

Controindicazioni: intolleranza individuale ai componenti del farmaco

Effetti collaterali: disturbi digestivi ed eruzioni cutanee.

Istruzioni speciali: i bambini e le donne incinte possono usare sotto la supervisione di un medico.

Preparati a base di erbe per il trattamento della cirrosi epatica

Il principale componente attivo dell'enorme numero di epatoprotettori di questo gruppo è un estratto di un'incredibile pianta medicinale - cardo mariano. È il cardo mariano più ricco di silimarina, una sostanza che, come uno scudo, è costruita intorno agli epatociti e li protegge dai danni.

Un parente diretto della silimarina è la tsinarina, che ha un effetto epatoprotettivo simile, si trova in grandi quantità nei semi di carciofo, quindi i preparati a base di erbe per il trattamento della cirrosi epatica sulla base di questa particolare coltura vegetale sono al secondo posto.

Estratti di cassia, betulla, dymyanki, tanaceto, achillea e molti altri ingredienti naturali hanno anche un meraviglioso effetto curativo, quindi la composizione di complessi preparati a base di erbe per la protezione e il recupero del fegato può essere molto ricca. Di seguito sono riportate le informazioni più complete sulla fitoterapia per il trattamento delle malattie del fegato.

karsil

Analoghi: Carsil forte, Legalon, Silimar, Silimarina, Silibinin

Principi attivi: estratto di cardo mariano

Fascia di prezzo: 350-420 rubli

Azione farmacologica: la silimarina, ottenuta dall'estratto di cardo mariano, compete con le tossine che attaccano gli epatociti e protegge quindi le cellule del fegato dalla distruzione.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 12 anni, 2-4 compresse 3 volte al giorno. Il corso del trattamento: almeno 3 mesi.

Epatite cronica non virale e il periodo successivo;

Danno epatico tossico e alcolico.

Età fino a 12 anni;

Intolleranza individuale alla silimarina.

Effetti collaterali: raramente - eruzioni cutanee, prurito, disturbi digestivi, esacerbazione di disturbi vestibolari.

Istruzioni speciali: in gravidanza e tumori endometriali da usare con cautela. Il farmaco può ridurre l'assorbimento dei contraccettivi e di altri farmaci ormonali, oltre a migliorare l'effetto del diazepam e dei sedativi correlati.

Tsinariks

Analoghi: Artibel, Artihol

Principi attivi: estratto di carciofo

Fascia di prezzo: 320-500 rubli

Azione farmacologica: protegge le cellule del fegato, riduce il livello di colesterolo nel sangue, stimola la produzione di bile, aumenta la peristalsi intestinale.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 12 anni 1-2 compresse 3 volte al giorno con i pasti. Il corso del trattamento: 2 settimane o più.

Discinesia biliare;

Intossicazione da alcol e lesioni mediche del fegato.

Grave insufficienza epatica;

Empiema della cistifellea;

Occlusione delle vie biliari;

Intolleranza individuale a tsinarina.

Effetti collaterali: raramente - diarrea e rash cutaneo.

Istruzioni speciali: l'estratto di carciofo non ha lo status ufficiale del farmaco, è un integratore alimentare biologicamente attivo. Durante la gravidanza, il ricevimento è consentito, ma solo dopo aver consultato un medico.

allohol

Principi attivi: carbone attivo, bile animale essiccato, estratti di aglio e ortica

Fascia di prezzo: 50-80 rubli

Azione farmacologica: l'agente coleretico, migliora anche l'attività secretoria del fegato e l'attività motoria dell'intestino, previene i processi di decomposizione nel tratto digestivo.

Applicazione e dosaggio: per adulti e bambini sopra i 3 anni 1-2 compresse 3 volte al giorno dopo i pasti. Il corso del trattamento: da 3 settimane a 2 mesi.

Come trattare la cirrosi epatica con farmaci e rimedi popolari?

La cirrosi epatica è molto comune, ma poiché questa malattia è asintomatica, nella maggior parte dei casi viene diagnosticata solo nelle fasi più gravi, quando nulla può aiutare se non il trapianto. Ma se la cirrosi viene rilevata nel tempo, allora il processo patologico può essere fermato in modo sicuro e anche parzialmente ripristinato le cellule del fegato.

Il trattamento della cirrosi coinvolge vari metodi, ma per ogni paziente dovrebbe esserci un approccio individuale, poiché spesso il trattamento alternativo è molto più efficace di quello tradizionale. I pazienti devono capire quali sono i metodi di trattamento della cirrosi e quale di essi è più efficace.

Cosa devi sapere sullo sviluppo della patologia?

La cirrosi è una malattia cronica, che è la distruzione delle cellule epatiche e la loro sostituzione con tessuto fibroso. Le cause della malattia non sono sempre identificabili, soprattutto se sono di natura autoimmune, ma è consuetudine individuare alcuni fattori precipitanti di base:

  • Epatite virale
  • Abuso di alcol
  • Malattie genetiche e congenite.
  • Infezioni batteriche e parassitarie

Sotto l'influenza di questi fattori, inizia un processo infiammatorio nelle singole cellule del fegato, che viene trasferito ai tessuti circostanti. Il tasso di diffusione del processo infiammatorio dipende dalla causa della malattia e dallo stato del sistema immunitario del paziente. Le cellule infiammate subiscono necrosi, dopo di che vengono sostituite da tessuto connettivo - si verifica una violazione della struttura dell'organo e si verifica la formazione di insufficienza epatica.

palcoscenico

È accettato per assegnare parecchi stadi di sviluppo di cirrosi:

In questa fase, la malattia viene rilevata per caso e i primi segni sono un aumento della bilirubina e dell'albumina nell'analisi biochimica del sangue.

Le condizioni del paziente di solito non cambiano, ma a volte c'è debolezza lieve, episodi ricorrenti di nausea e perdita di appetito. Con un trattamento tempestivo in questa fase, è possibile ottenere rapidamente un recupero completo.

La cirrosi è accompagnata dallo sviluppo di complicanze: grave insufficienza epatica, vene varicose, sepsi, ipertensione portale, ascite, carcinoma. A questo punto, i sanguinamenti nasali, gengivali e interni spesso si aprono.

Il paziente avverte un esaurimento completo, soffre di vomito, diarrea, atrofia muscolare e una forte perdita di peso. Allo stadio scompensato, le morti non sono rare, quindi i pazienti dovrebbero essere sotto la supervisione di specialisti.

Principi di terapia

La prognosi più favorevole per quei pazienti che sono stati diagnosticati allo stadio 1 o 2. All'inizio del processo infiammatorio, quando le cellule del fegato stanno appena iniziando a morire, è possibile ottenere un recupero completo. Naturalmente, se il processo di indurimento è iniziato, è già impossibile rimuovere il tessuto connettivo, ma è possibile interrompere la sua ulteriore diffusione, aumentando così la durata e la qualità della vita del paziente.

Si ritiene che con una forma inattiva di cirrosi epatica non sia richiesto un trattamento specifico, la cosa più importante è eliminare i fattori negativi che influenzano il suo sviluppo e attenersi alla dieta per alleviare il carico sull'organo malato.

Ma la cirrosi attiva e rapidamente progressiva del fegato richiede un monitoraggio costante e un'attenta selezione dei farmaci.

Il trattamento della cirrosi è principalmente finalizzato all'eliminazione dei fattori provocatori, alla rimozione delle tossine e al mantenimento del funzionamento del fegato. I metodi tradizionali di terapia includono farmaci di vari gruppi, ma quando non aiutano, i pazienti sono offerti di trapiantare un organo donatore.

Oltre ai metodi tradizionali di trattamento della cirrosi epatica, vengono utilizzati metodi alternativi: medicina cinese e tibetana, ricette non tradizionali e persino l'uso di droghe dalla pratica veterinaria. È molto difficile scegliere il modo più adatto, ma se viene trovato, il fegato del paziente può riprendersi.

Caratteristiche del trattamento della malattia negli uomini e nelle donne

Molte persone credono che la cirrosi sia una malattia di origine puramente alcolica. Infatti, un gran numero di pazienti soffre di dipendenza da alcol, quindi la malattia si verifica più spesso nella metà forte dell'umanità. Ma non solo l'alcol influisce sulla distruzione del fegato: lavoro in produzione pericolosa, tossicodipendenza, consumo eccessivo di cibo dannoso - gli uomini sono più inclini a questo, il che significa che sono più suscettibili allo sviluppo della cirrosi.

Nelle donne e negli uomini senza cattive abitudini, i primi segni appaiono di solito solo nella seconda fase. Un piccolo numero di cellule epatiche danneggiate non influisce sullo sviluppo dei sintomi, poiché i tessuti circostanti sono in grado di assumere il controllo delle loro funzioni.

Negli uomini che soffrono di alcolismo o tossicodipendenza, i primi segni compaiono nelle prime fasi, ma non prestano loro attenzione poiché sono abituati a non sentirsi bene. In generale, per gli uomini è caratteristico che cercano assistenza medica solo in casi estremi, quindi vengono diagnosticati negli stadi successivi.

Negli uomini, l'insufficienza epatica e le complicazioni derivanti da questa condizione si sviluppano molto più rapidamente e in una forma più grave. Pertanto, gli uomini hanno maggiori probabilità di essere ricoverati in ospedale nel reparto di terapia intensiva e hanno bisogno di un trattamento più serio. Gli uomini hanno maggiori probabilità di sottoporsi a una potente terapia di disintossicazione e, in metà dei casi diagnosticati di patologia, viene prescritto il trapianto di fegato.

Si ritiene che la prognosi più favorevole per le donne, in quanto sono più attenti alla loro salute e seguono tutte le raccomandazioni dei medici. Nelle donne, il trattamento è più spesso basato su metodi non farmacologici come dieta, regime del giorno e diminuzione dell'attività fisica. I corsi prescrivono epatoprotettori e vitamine per sostenere il lavoro del fegato. Sono necessari farmaci più gravi e ospedalizzazione per il decompensation.

Quando è necessario il ricovero?

In quali condizioni per trattare la cirrosi - in regime ambulatoriale o in regime di ricovero, il medico curante decide dopo aver studiato la storia della malattia ed esaminato il paziente. Esiste una classificazione indicativa per gravità, o sistema prognostico dei criteri di Child-Pugh, che aiuta a determinare le condizioni del paziente e se ha bisogno di ricovero in ospedale.

È usato per valutare se sono presenti ascite ed encefalopatia epatica, così come la conta ematica: bilirubina, albumina, indice di protrombina e INR.

Quindi, ci sono tre gruppi di gravità della patologia:

  1. Gruppo A: le condizioni del paziente non richiedono il ricovero in ospedale.
  2. Gruppo B: il trattamento può essere effettuato sia in ospedale che in regime ambulatoriale.
  3. Gruppo C: è richiesto il ricovero ospedaliero.

Classificazione della cirrosi Child-Pugh

Ma oltre a questa classificazione, il medico deve valutare la presenza di comorbidità, la condizione delle vene, il benessere generale del paziente, il livello di pressione e altri indicatori.

Di solito, nella fase di compensazione, non è richiesto il ricovero ospedaliero - è sufficiente seguire le raccomandazioni di uno specialista e sottoporsi periodicamente ad un esame. Quando peggiora, lo sviluppo di complicanze o la rapida progressione della malattia richiede il ricovero in ospedale fino a quando le condizioni del paziente non si stabilizzano. I pazienti con stadio terminale sono in ospedale, di solito prima dell'inizio della morte.

Il trattamento ospedaliero inizia con la terapia di disintossicazione. È necessario pulire il fegato dalle tossine in eccesso che si accumulano nell'intestino e causare disturbi dispeptici.

Per fare questo, nomina:

  • Preparati enzimatici che non contengono acidi biliari: Pancreatina, Mezim, Creonte, Panzinorm.
  • Sorbenti: carbone attivo, Polifan, Polysorb, Smekta, Enterosgel, Sorbex.
  • Diuretico: furosemide, mannitolo.
  • Lassativi: Duphalac, Guttalaks, Bisacodyl.
  • Soluzioni per la reidratazione: Regidron, Disol, soluzione salina con glucosio.
  • Preparati per il restauro della microflora intestinale: Linex, Normobact, Bifiform.

Epatoprotettori, vitamine del gruppo B e acido ascorbico devono essere prescritti per accelerare il processo metabolico e sostenere l'attività epatica. Potrebbe essere necessario assumere antibiotici o farmaci anti-micotici, se esiste una minaccia di rapida riproduzione di microrganismi patogeni.

La terapia di disintossicazione comporta anche il mantenimento di una dieta rigorosa. Il primo giorno di trattamento, il paziente può limitare completamente l'assunzione di cibo e permettergli di bere solo acqua pulita.

La terapia di disintossicazione viene scelta individualmente per ciascun paziente, a seconda delle sue condizioni e del grado di intossicazione. Ma oltre alla disintossicazione, conduci una terapia di base o intensiva:

  1. Il trattamento di base consiste nel seguire il regime, mantenere una dieta, limitare l'attività fisica e assumere farmaci.
  2. La terapia intensiva è applicata allo stadio scompensato ed è diretta all'eliminazione delle complicanze e al mantenimento delle funzioni epatiche. Nei casi più gravi, i pazienti vengono trasfusi con massa plasmatica o eritrocitaria e, con un esteso danno d'organo, viene eseguito il trapianto di fegato.

Effetti della droga

Il trattamento farmacologico della cirrosi epatica comprende vari gruppi di farmaci con effetti multidirezionali. Solo uno specialista può selezionare le medicine, in quanto qualsiasi auto trattamento può portare a un deterioramento della condizione.

antibiotici

I farmaci antibatterici sono prescritti per complicata decorso della cirrosi epatica. Di norma, sono prescritti per prevenire lo sviluppo di infezioni nei processi infiammatori delle vie respiratorie, se vi è il sospetto di origine batterica della malattia. Dopo tutto, il corpo indebolito dalla cirrosi reagisce più acutamente alle infezioni virali respiratorie acute, alla bronchite e alla polmonite, il che porta a gravi conseguenze.

Inoltre, gli antibiotici sono necessari quando esiste il rischio di peritonite dovuta all'accumulo di liquidi nella cavità addominale - ascite. Questa complicazione si verifica molto spesso, in circa il 20-30% dei pazienti e causa un esito fatale.

Algoritmo per il trattamento iniziale dei pazienti con ascite

Gli antibiotici sono inclusi nella lista dei farmaci obbligatori per il trattamento dell'encefalopatia epatica e la coma - ammoniaca, che è prodotta da batteri intestinali, ha un effetto negativo sul cervello. Pertanto, i farmaci antibatterici sono necessari per sopprimere l'attività vitale dei microrganismi patogeni nell'intestino.

Molto spesso vengono prescritte malattie del fegato: Neomicina, Amoxiclav, Cefotaxime, Vancomicina, Rifampicina. Durante il trattamento, le funzioni epatiche devono essere monitorate e al paziente viene prescritto un ciclo di farmaci con batteri benefici per la microflora (Linex, Hilak).

vitamine

Con la cirrosi del fegato, il corpo manca sempre di vitamine, quindi è necessario fare periodicamente un ciclo di terapia vitaminica. Quali vitamine e minerali sono necessari per il fegato:

  • B1 - si oppone allo sviluppo dell'insufficienza epatocellulare, è coinvolto nella sintesi e nel metabolismo
  • B2 - un effetto positivo sui vasi sanguigni, sulle funzioni dello stomaco e dell'intestino.
  • B3 - partecipa al metabolismo energetico, aumenta le funzioni protettive del fegato, sospende i processi distruttivi nel fegato.
  • B4 - stimola l'intestino, è in grado di neutralizzare l'azione delle tossine.
  • B6 - è coinvolto nella sintesi delle transaminasi necessarie per il trattamento degli aminoacidi, migliora l'assorbimento di grassi e proteine.
  • B9 - previene lo sviluppo di anemia, migliora le proprietà protettive dell'immunità.
  • A 12 anni - partecipa al processo di formazione del sangue.
  • Acido ascorbico - aumenta le proprietà protettive del corpo, regola la coagulazione del sangue e il metabolismo dei carboidrati.
  • Tocoferolo - ha un effetto antiossidante, preserva l'integrità degli epatociti.
  • Vitamina B15, o acido pangamico, che aumenta la resistenza dei tessuti all'ipossia, alle lesioni tossiche e rallenta la distruzione delle cellule epatiche.

Farmaci antipiretici e analgesici

Il dolore alla cirrosi si verifica quando una parte significativa delle cellule di un organo viene sostituita dal tessuto connettivo e aumenta di dimensioni. Inizialmente, il dolore è debole, ma col passare del tempo il dolore diventa più forte e prende un decorso cronico.

Cosa allevia il dolore:

Questi farmaci hanno un effetto antispasmodico e contribuiscono al rilassamento delle vie biliari e del deflusso della bile. A volte l'infiammazione del fegato è accompagnata da febbre, in questi casi è necessario assumere NVPS, ad esempio Paracetamolo, Ibuprofene, Nurofen.

Ma la loro ricezione dovrebbe essere trattata con cautela, soprattutto per i farmaci a base di paracetamolo - nel processo del metabolismo nel corpo del farmaco si trasforma in prodotti tossici che danneggiano il fegato. Nella fase terminale, quando il trattamento del fegato non ha l'effetto desiderato, prescrivere analgesici narcotici che consentono al paziente di vivere l'ultima volta senza dolore doloroso (morfina).

Farmaci antivirali

La terapia antivirale per la cirrosi epatica è prescritta per l'epatite. L'obiettivo di tale trattamento è di ottenere una risposta virologica del corpo, che riduce il rischio di transizione allo stadio scompensato e al cancro del fegato. I principali ingredienti attivi dell'effetto antivirale sono l'interferone, il peginterferone, la ribavirina e gli analoghi nucleosidici.

Elenco dei farmaci essenziali per il danno epatico virale:

  • Ribavirina.
  • Pegasys.
  • Tsikloferon.
  • Ribamidil.
  • Lamivudina.
  • Rebetol.
  • SOFOSBUVIR.
  • Daclatasvir.

Tali agenti inibiscono la moltiplicazione delle particelle virali nel fegato e contribuiscono alla formazione della risposta immunitaria del corpo. La durata del trattamento con i farmaci antivirali può essere lunga: tutto dipende dal tipo di virus e dalle condizioni del paziente.

epatoprotettori

Alcuni dei farmaci più importanti necessari per mantenere il funzionamento del fegato sono epatoprotettori. I più efficaci sono quelli che consistono in fosfolipidi essenziali - Essentiale, Essliver, Phosphogliv. Sono sostanze strutturali complesse che sono presenti in ogni membrana cellulare del corpo.

Gli epatoprotettori a base di erbe contengono estratti di erbe vegetali che influiscono positivamente sul fegato. Questi includono: Carsil, Silimar, Liv-52, Allohol, Gepabene. Gli esperti cercano di non prescrivere epatoprotettori di origine animale - poiché spesso causano reazioni allergiche. Gli acidi biliari sintetici non solo alleviano il carico sul fegato, ma normalizzano anche la composizione e il flusso della bile. Questi farmaci includono: Ursosan, Livodeksa, Ursoliv.

Farmaci diuretici

Tali farmaci sono prescritti immediatamente, non appena la cirrosi entra nella fase attiva al fine di prevenire lo sviluppo di ascite. Anche se il loro appuntamento non è stato nominato immediatamente, la loro ricezione è necessaria non appena il primo edema inizia ad apparire.

Quali diuretici prescritti per la cirrosi epatica:

  • Diuretici dell'ansa: Britomar, Furosemide, acido etacrilico.
  • Tiazidici: indapamide, clopamide, idroclorotiazide.
  • Antagonisti di aldosterone: Veroshpiron, Inspra.
  • Inibitori dell'anidrasi carbonica: Diacarb, Fonurit, Diamoks.
  • Agenti risparmiatori di potassio: Aldactone, Spironolactone, Triampur.

L'uso di tali farmaci è impossibile senza la nomina del medico curante - un dosaggio individuale e il mezzo più appropriato è selezionato per ciascun paziente.

Trapianto di fegato

Il trapianto di fegato è la sostituzione di un organo malato (o parte di esso) con uno sano, ricevuto da un donatore. Per la prima volta questo metodo è stato utilizzato negli anni '60 del secolo scorso ed è ora ampiamente utilizzato nella pratica medica.

Inizialmente, è stato effettuato un trapianto di fegato da una persona deceduta, ma ora è spesso la parte dell'organo che viene trapiantato. Di solito, il lobo destro viene trapiantato, poiché è più facile raggiungerlo e le sue dimensioni contribuiscono alla rapida sopravvivenza del ricevente. È possibile prendere il fegato da un paziente deceduto e dividerlo in più parti per pazienti diversi.

Recentemente, le operazioni sul trapianto di una parte del fegato da un parente sanguigno sono utilizzate - questo metodo aumenta le possibilità di un esito positivo dell'operazione, mentre il fegato del donatore e del ricevente è completamente restaurato nell'80-90% dei casi. Il donatore, da cui viene prelevata una parte del fegato, deve essere maggiorenne, il suo gruppo sanguigno deve essere identico o compatibile con il gruppo ricevente e non avere controindicazioni all'operazione.

L'operazione richiede un'attenta preparazione ed esame del paziente. Viene condotta una serie di sondaggi, dopodiché viene decisa la questione della possibilità di un'operazione. Sono necessarie consultazioni da un dentista, un ginecologo, un cardiologo, altri specialisti potrebbero dover essere valutati. Se ci sono dubbi, se è possibile effettuare un'operazione sul fegato, raccogliere una consulenza medica.

Controindicazioni alla chirurgia:

  1. Violenti violazioni di altri organi.
  2. Malattie infettive incurabili
  3. Oncologia di altri organi.

Anche le relative controindicazioni includono:

  • trombosi della vena mesenterica e portale;
  • età avanzata;
  • mancanza di milza;
  • l'obesità;
  • precedenti interventi chirurgici sugli organi addominali, incluso il fegato.

Esistono due tipi di operazioni sul fegato:

  1. Orotopico - prima del trapianto, l'organo malato viene rimosso e il fegato di un donatore viene spostato al suo posto (intero o solo una parte).
  2. L'organo donatore eterotopico viene trapiantato nel sito del rene o della milza, ma l'organo malato non viene rimosso.

I pazienti dopo il trapianto per diversi mesi devono essere monitorati regolarmente dal medico curante. E per prevenire il rigetto del fegato del donatore, prendete farmaci che sopprimono il sistema immunitario in modo che non vengano prodotti anticorpi.

Terapia con cellule staminali

Uno dei più recenti metodi di trattamento della cirrosi è l'uso di cellule staminali. Sono stati condotti diversi studi e questo metodo ha mostrato risultati positivi. Gli scienziati ritengono che dopo alcuni anni questo metodo sarà considerato il modo principale per curare la cirrosi.

Gli studi condotti a Novosibirsk hanno dimostrato che il gruppo di pazienti a cui sono state iniettate cellule staminali tre volte ha diminuito la gravità della malattia, migliorato la salute e migliorato la qualità della vita. Con questo metodo non sono stati osservati effetti collaterali, tutti i pazienti si sono sentiti bene. In un altro gruppo di pazienti sottoposti a terapia standard, gli indici non sono cambiati o sono lievemente peggiorati, il che indica l'efficacia del metodo.

Le cellule staminali sono essenzialmente i "precursori" di tutte le cellule e i tessuti del corpo. Si ritiene spesso che siano presenti solo nella placenta o nel sangue del cordone ombelicale di un bambino, ma non è questo il caso. Sono in ogni persona adulta nel tessuto del midollo osseo, ma in piccole quantità.

Se il trattamento delle cellule staminali della cirrosi, è possibile vedere come il corpo viene aggiornato. Una volta nel sangue, queste cellule invadono il fegato e iniziano a partecipare al processo di rigenerazione. Da loro si formano epatociti sani, i nodi scompaiono e il fegato assume una forma uniforme. Le cellule staminali aiutano a evitare lo sviluppo di complicazioni e insufficienza epatica.

Vale la pena ricordare che l'uso delle cellule staminali nella cirrosi epatica non è un motivo per abbandonare la dieta e l'assunzione di vitamine. I pazienti che hanno provato questo metodo devono abbandonare completamente le loro cattive abitudini, mangiare bene e seguire il regime quotidiano.

Approcci alternativi

Oltre ai metodi tradizionali di trattamento della cirrosi, ci sono molte alternative. È necessario considerare i modi più popolari ed efficaci, ma vale la pena ricordare che la consultazione di un dottore è necessaria in ogni caso. Quindi, questi metodi possono essere utili:

Mummia di Altai nella cirrosi epatica. Questo è uno strumento sicuro che può essere utilizzato sia per il trattamento che per la prevenzione. Ma per il trattamento, si dovrebbe prendere solo la mummia naturale e non ricorrere alla forma della compressa. Mumiye normalizza i processi metabolici, migliora la respirazione cellulare, previene la comparsa di intossicazione e normalizza il tratto gastrointestinale.

Con la cirrosi epatica, devi bere 0,6-0,9 g due volte al giorno per 10 giorni, dopo di che hai bisogno di una pausa per 5 giorni. Se un paziente ha un tumore nel corpo, alta pressione sanguigna o è soggetto a sanguinamento, quindi prima di prendere la mummia, ha bisogno di consultare uno specialista.

Medicina tibetana In Tibet, è consuetudine suddividere le malattie in malattie di caldo o freddo. La cirrosi epatica, in termini tibetani, è una malattia del calore interno. Tutte le medicine usate dai medici tibetani sono di origine naturale, spesso in polvere.

La loro peculiarità è che non hanno controindicazioni e non causano reazioni negative al corpo. E a differenza delle medicine, quando si tratta un organo, non c'è alcun effetto indesiderato su altri sistemi. Per il trattamento del fegato, usano lo zafferano, l'aquila, un decotto di melograno e rododendro, oli vegetali - ma tutto questo viene selezionato individualmente per ciascun paziente.

Agopuntura. L'agopuntura è uno dei metodi più antichi per il trattamento di varie malattie. Si ritiene che in caso di cirrosi epatica, può migliorare la condizione, alleviare l'ipertensione e rimuovere il liquido in eccesso dalla cavità addominale.

La cosa più importante in agopuntura è trovare uno specialista esperto. Ma dovrebbe essere capito che questo metodo non ripristinerà le cellule epatiche danneggiate, ma stimolerà il metabolismo, normalizzerà il flusso sanguigno e calmerà il sistema nervoso, che è molto importante per una persona malata.

Esercizio terapeutico È necessario per ogni paziente con danno epatico, ma non durante i periodi acuti. Una serie di esercizi non può essere selezionata in modo indipendente - sarà prescritta e mostrata da un istruttore che ha ricevuto raccomandazioni dal medico curante. Di solito la terapia di esercizio comprende camminare, esercizi sulla parete ginnica, agitando braccia e gambe, esercizi di respirazione.

Esercizi per le malattie del fegato

Esercizi sono anche necessari per normalizzare il deflusso della bile, per questo, fanno vari esercizi che si trovano sul lato sinistro. È il migliore di tutti per imparare la terapia fisica corretta in stabilimenti di sanatorio speciali, dove l'istruttore guarda costantemente i pazienti per la prima volta.

Modi popolari

La medicina tradizionale è ampiamente usata per trattare le malattie del fegato. La pianta più popolare è il cardo mariano. Possono anche essere usati mezzi come il siero, frazione dell'SDA. L'uso di rimedi popolari è possibile se il paziente non è allergico alle piante. E, naturalmente, poiché tale trattamento è lungo, non è raccomandato l'uso come principale negli stadi avanzati della cirrosi.

Piante medicinali

Per quanto riguarda il cardo mariano, è possibile acquistare in un pasto di farmacia o olio vegetale e prenderli secondo le istruzioni. Dalla radice di cardo mariano può essere preparato decotto per il trattamento del fegato secondo questo schema:

  1. Una piccola radice sbucciata e tritata versare 2 tazze d'acqua e cuocere a fuoco lento per 30 minuti.
  2. Raffreddare il brodo e diluire con acqua bollita per ottenere 500 ml di prodotto.
  3. Bere entro un mese per 15 ml prima dei pasti.

Altre ricette per danni al fegato:

  1. Un cucchiaino di inflorescenze di rafano si prepara in un bicchiere di latte bollito. Prendi un cucchiaio due volte al giorno per 1 mese.
  2. Due limoni con la buccia e due pergamene sbucciate senza snocciolare attraverso un tritacarne, aggiungere 200 ml di olio d'oliva e 1 kg di miele. Spostare e conservare in frigorifero. Prendi un cucchiaio 30 minuti prima dei pasti.
  3. Due art. cucchiaio di ortica versare un bicchiere di acqua calda e portare a ebollizione. Brodo tostato bere 3-4 volte al giorno per mezzo bicchiere.
  4. Un cucchiaio di curcuma versare due tazze di acqua calda e lasciare per 24 ore. Bere prima di un pasto un bicchiere 2 volte al giorno, puoi aggiungere miele o limone.

siero

Siero di latte è un prodotto ottenuto nella preparazione di formaggio e cagliata.

Contiene un gran numero di sostanze utili (biotina, colina, acido nicotinico, proteine, lattosio), grazie alle quali ha le seguenti proprietà utili:

  • Migliora il metabolismo.
  • Normalizza l'intestino.
  • Promuove la circolazione sanguigna.
  • Resiste all'aterosclerosi.
  • Rimuove le tossine e il fluido in eccesso dal corpo.
  • Normalizza la funzionalità epatica.

Il siero di latte con cirrosi del fegato beve a stomaco vuoto non più di 3 bicchieri al giorno. Se compaiono sintomi di disturbi gastrointestinali, è necessario smettere di prenderlo per 1-2 giorni, quindi continuare a bere in un volume più piccolo.

La frazione di SDA è una soluzione per l'amministrazione interna. Oggi, lo strumento è più comunemente usato in medicina veterinaria, ma quando questo strumento è stato aperto solo, è stato esaminato per varie malattie umane. L'ASD è un antisettico con funzioni stimolanti.

Come fa il fegato:

  • Stimola la rigenerazione cellulare.
  • Accelera la produzione di enzimi.
  • Normalizza la digestione.
  • Stimola il metabolismo intracellulare.
  • Aumenta l'immunità.

Con la cirrosi e l'idropisia, l'ASD il primo giorno al mattino beve 5 gocce e la sera 10. Quindi ogni giorno è necessario aumentare la dose di 5 gocce per dose. Raggiungere 40 gocce, è necessario prendere una pausa di cinque giorni, quindi continuare a prendere 35 gocce due volte al giorno. La durata del trattamento varia da 6 a 18 mesi.

Il trattamento della cirrosi è lungo e, al fine di fermare completamente la progressione della malattia, ci vuole molto tempo e una grande forza di volontà del paziente. Ci vuole molta forza per seguire costantemente una dieta, non bere alcolici, osservare il regime giornaliero e non dimenticare che è necessario assumere i farmaci in modo tempestivo.

Se non segui queste regole, prima o poi la malattia seguirà il suo corso e dovrai ricorrere al trapianto di fegato, che non sempre termina favorevolmente - per un tempo troppo lungo verrà trovato se si trova il donatore richiesto.