Qual è il pericolo di una talpa danneggiata?

Qualsiasi talpa, anche relativamente piccola, viene facilmente danneggiata. Se ciò accade, è necessario, come minimo, curare la ferita ed è meglio consultare un medico.

Le talpe sono generalmente al sicuro. Solo alcuni di loro possono trasformarsi in melanoma. Tuttavia, qualsiasi talpa deve essere trattata con grande attenzione. Soprattutto se è abbastanza grande e può essere danneggiato.

Le talpe che sporgono sopra la pelle, il danno e persino la rottura non sono così difficili. E se questo è accaduto, non prestare attenzione alla ferita. Come, tuttavia, e panico: molti credono che il danno possa portare a malattie gravi, incluso il cancro. E questo non è completamente vero.

L'infortunio alla nascita porterà al melanoma (cancro)?

Al momento, gli scienziati semplicemente non hanno dati che possano confermare che la causa del melanoma (cancro della pelle) sia un danno alla talpa. Sì, sono le talpe che rinasce in tumori maligni, e possono portare a gravi conseguenze, ma la ferita non ha nulla a che fare con esso. Leggi di più su cosa sia il cancro della pelle nell'articolo "Cancro della pelle: melanoma".

Tuttavia, c'è un po 'di verità qui: dopo l'infortunio, il processo di degenerazione di una talpa viene accelerato. Questo è il motivo per cui molti considerano il danno la causa del melanoma. Ma il trauma stesso non può causare il cancro - aumenta solo il tasso di rinascita, che sarebbe comunque successo, ma un po 'più tardi.

Quindi la ferita alla voglia è sicura?

Sfortunatamente pericoloso. È possibile che, se danneggiato, porti l'infezione nella ferita. Di conseguenza, infezione, infiammazione e, almeno, conseguenze spiacevoli.

Naturalmente, la voglia in caso di danno può essere immediatamente trattata con un antisettico, nascosto sotto un cerotto. Ma le lesioni si verificano più spesso a volte quando una persona semplicemente non ha una patch, vernice verde o iodio a portata di mano. E non è sempre possibile sentire che si è verificata una ferita. Se la talpa è sul retro, sul collo o in un altro luogo che non si può vedere senza uno specchio, si rischia semplicemente di non vedere il danno. Prima che te ne accorga, potrebbe volerci molto tempo. Per cui i microbi entrano nella ferita.

Quindi, hai danneggiato una talpa. Cosa fare

Prima di tutto, trattare con perossido di idrogeno, verde brillante o qualsiasi altro antisettico che è a portata di mano. Non c'è bisogno di strappare completamente la talpa, se è quasi separata dalla pelle e penzolante. Riparalo con un cerotto e vai dal dottore. Esaminerà la ferita e ti dirà cosa fare dopo.

Non è necessario rimuovere una talpa se non è separata dal corpo. Tuttavia, se si nota che ha iniziato a crescere di dimensioni, cambiare forma e colore, rinato, è necessario visitare urgentemente un medico. Prima di tutto, un oncologo che esaminerà l'educazione e prescriverà i test. E dopo - e il chirurgo che rimuoverà la talpa.

Quando dovrei rimuovere le talpe?

Ci sono molte situazioni in cui è necessario rimuovere talpe con un laser o nel solito modo. In effetti, quasi tutte le talpe possono essere rimosse senza conseguenze. Assicurati di fissare un appuntamento con il chirurgo se:

1. La voglia è aumentata di dimensioni, cambiato colore o forma: in questo caso, è necessario andare da un oncologo e solo dopo - dal chirurgo. Su quali passi prendere, se la talpa ha cominciato a cambiare, leggi l'articolo "Perché la voglia cresce? Cosa devo fare?";

2. La talpa è stata danneggiata abbastanza seriamente e si è rivelata praticamente strappata - in questo caso deve essere rimossa completamente;

3. La talpa è leggermente danneggiata, ma si trova in un luogo soggetto a lesioni o è troppo grande. Prima o poi, o le fai del male, o semplicemente lo fai a pezzi, quindi è più facile rimuoverlo in anticipo.

4. L'educazione rovina il look.

La rimozione di talpe con un laser o un funzionamento a banda convenzionale ti consentirà di liberarti della protrusione inutile sulla pelle in pochi minuti.

Lesione alla nascita - cosa fare

Accade spesso che feriamo le talpe. Staccare completamente o leggermente strappare la pelle. Succede che il sangue scorre abbastanza forte, che, tuttavia, può essere fermato. Qui la talpa è sigillata con un cerotto e tutto sembra andare bene. Qui ricordiamo che nell'infanzia la madre ci disse: "Non raccogliere una talpa - puoi morire da essa". Con una sensazione spiacevole da qualche parte nella parte superiore dello stomaco, iniziamo a cercare su Internet una risposta eterna alla domanda "Cosa fare?". In mezz'ora o un'ora capiamo che tra un paio di giorni arriverà la morte dal melanoma ed è ora di occuparsi del posto nel cimitero.

Più avanti in questo articolo cercherò di interrompere l'infinito flusso di isteria, che viene copiato da un sito all'altro per molti anni.

Una ferita da talpa è davvero pericolosa?

In runet, il pericolo di traumatizzare talpe è legato a un significato eccessivo, a mio parere. Questa visione ha una logica? Certo, ma mi sembra che sia piuttosto fragile.

In effetti, ci sono diversi studi su questo argomento, condotti principalmente negli anni 60-80 del secolo scorso. Hanno mostrato che il 30-50% dei pazienti nei quali il melanoma si è sviluppato sullo sfondo di un nevo, ha rilevato un trauma singolo o ripetuto della talpa.

Esistono diversi argomenti contro i dati di questi studi:

  1. Il fatto che il melanoma si sia sviluppato dopo un trauma del nevo non significa necessariamente che questi due fenomeni siano interconnessi. Il melanoma potrebbe svilupparsi prima del trauma e molto più tardi per altri motivi.
  2. Una meta-analisi del 2010 (una sintesi di 9 studi) ha mostrato che condurre una biopsia incisionale non influenza la prognosi del melanoma. In altre parole, se tagli un pezzo di melanoma (a fini diagnostici), questo non influirà negativamente sulle probabilità di sopravvivenza del paziente per 5 anni o più.

I risultati degli autori di diversi studi (55, 115, 147 e 498 pazienti) concordano su una cosa: la rimozione incompleta dei nevi, fatta eccezione per la displasia con grave displasia, non porta allo sviluppo del melanoma.

Qui il lettore corrosivo dirà: "Aha! Ancora, la rimozione incompleta (puoi leggere "ferita") causa lo sviluppo del melanoma! "No. Un nevo displastico con grave displasia ha un'alta probabilità di diventare un melanoma in futuro. La relazione di rimozione incompleta e sviluppo di melanoma da tali nevi non è provata.

  • La mia esperienza Quasi ogni giorno le persone mi scrivono che hanno traumatizzato una talpa e ora si stanno preparando a "morire" perché hanno letto su Internet. Praticamente chiunque abbia una talpa che sporge sopra la pelle in qualche modo la ferisce almeno una volta nella vita. Se il trauma di una talpa fosse davvero un fattore di rischio, nel nostro paese con una popolazione di 146.000.000, il melanoma sarebbe diagnosticato molto più spesso di 8.000 volte l'anno.
  • Cosa fare se si strappano o si tagliano una talpa?

    1. Trattare la ferita con una soluzione di qualsiasi antisettico, ad eccezione di iodio. Posso consigliare la clorexidina: costa pochi soldi ed è disponibile in qualsiasi farmacia.
    2. Se stai sanguinando, allega un pezzo di cotone idrofilo (meglio) per valutare il bagnato con perossido di idrogeno.
    3. Se il sangue non si ferma per molto tempo, premere con forza una garza o un batuffolo di cotone con perossido alla talpa.
    4. Dopo aver fermato il sangue, puoi fissare la garza sulla talpa con un cerotto.

    Cosa non fare se hai ferito, spogliato o tagliato una talpa?

    Non leggere fonti dubbie su Internet che non hanno un autore. Tale lettura indiscriminata può portare allo sviluppo della nevrosi. Tutte le domande che appaiono sono meglio chiedere al medico, e non cercare le risposte da soli.

    Cosa succederà dopo?

    Dopo la traumatizzazione, come in qualsiasi altro luogo, la talpa farà male un po 'e si arrosserà leggermente - questo è normale. Gradualmente, in 2-3 settimane questi fenomeni dovrebbero passare da soli. L'unica situazione in cui può essere richiesto l'intervento di un medico è la suppurazione di una talpa dopo un grave infortunio. Ciò significa che se, dopo alcuni giorni, un liquido bianco viscoso (non giallo) ha cominciato a distinguersi dal luogo di traumatizzazione, è necessario esaminare un chirurgo. Dopo 1-2 giorni, apparirà una crosta sul sito della lesione, che cadrà da solo dopo 1-2 settimane.

    Devo correre dal dottore? Se sì, quale?

    Non sembra necessario per un oncologo, tuttavia, "correre". Immediatamente dopo aver traumatizzato il fenomeno dell'infiammazione (arrossamento, gonfiore, dolore) rendono difficile la diagnosi. A questo proposito, consiglio di contattare un medico 2-3 settimane dopo l'infortunio, non appena l'infiammazione passa. Questa raccomandazione non è correlata al pericolo di trasformare la talpa in melanoma, ma con il fatto che anche prima della lesione la tua talpa avrebbe potuto essere già maligna.

    Come osservare una talpa dopo un infortunio?

    Per tracciare oggettivamente i cambiamenti nella talpa, dopo che l'infiammazione si è attenuata, puoi scattare una foto di essa sullo sfondo del righello e confrontare l'immagine originale con quella successiva. Affinché la foto sia di alta qualità e confronto, è possibile osservare le seguenti regole:

    1. La foto deve essere scattata sulla fotocamera, non sul telefono.
    2. La foto non dovrebbe essere un "selfie". In tali foto, la talpa è solitamente fuori fuoco.
    3. Alla voglia dovrebbe essere diretto alla fonte di luce, o al flash della fotocamera.

    È necessario rimuovere urgentemente una talpa dopo un infortunio?

    La risposta è semplice e logicamente derivata da quanto sopra - no. La rimozione con istologia è necessaria solo se all'esame interno della talpa ferita ci sono segni di melanoma. Di per sé, il trauma di una talpa, a mio parere, non è un segno.

    Brevemente sulla cosa principale:

    A mio parere, ora non ci sono prove convincenti che il trauma di una talpa possa portare allo sviluppo del melanoma. Oltre a me, contano anche in associazioni oncologiche come NCCN ed ESMO.
    Tuttavia, non so se tutto andava bene con la tua talpa PRIMA dell'infortunio. Ecco perché, dopo aver calmato i sintomi dell'infiammazione, ti consiglio di contattare un oncologo, soprattutto se non hai visto questo specialista prima di tutte le tue talpe. Se il dolore, il rossore, il gonfiore non scompaiono entro un mese, è necessario venire dall'oncologo il più rapidamente possibile.

    Se hai qualche domanda, ti aiuterà:

    Domanda all'esperto: è possibile ammalarsi di cancro strappando una talpa

    LE RISPOSTE ALLA MAGGIORANZA DEI NOSTRI ESPLOSIVI Siamo abituati a cercare online. Nella nuova serie di materiali poniamo queste domande: brucianti, inattese o diffuse - a professionisti in vari campi.

    L'anno scorso abbiamo parlato del rischio di melanoma - un tumore della pelle estremamente pericoloso - e di come ridurre questo rischio: è necessario utilizzare la protezione solare, esaminare regolarmente la pelle, idealmente sottoporsi a screening con la fotografia e rimuovere talpe che sembravano sospette al medico ricerca al laboratorio. Queste regole sono adatte a coloro a cui non importa, e sono particolarmente importanti per coloro che hanno più di cinquanta moli (anche se recentemente c'è la prova che un numero molto più piccolo richiede molta attenzione).

    Ma cosa fare se hai ferito una formazione pigmentata sulla pelle (ad esempio, hai danneggiato accidentalmente una talpa con l'unghia o con una cinghia di un costume da bagno)? È più pericoloso graffiarlo? Devo andare immediatamente dal medico e agire? Abbiamo posto queste domande agli esperti.

    Anastasia Kolodiy

    dermatovenerologo, cosmetologo della clinica "Chayka"

    I nevi semplici, o talpe, sono i più comuni tumori cutanei benigni. Molto spesso sembrano piccoli puntini piatti e con l'età possono diventare pallidi e salire leggermente al di sopra della superficie, espandendosi notevolmente tra le persone anziane. La crescita dei nevi è associata a fattori ormonali (quindi, le talpe possono apparire o aumentare negli adolescenti e durante la gravidanza) e, naturalmente, con l'esposizione alla luce solare. Oggi non ci sono indicazioni chiare per la rimozione delle talpe che non si preoccupano; è necessario rimuovere i nevi che sono cambiati esternamente, interferire fisicamente (ad esempio, costantemente in contatto con il bordo degli abiti) o esteticamente.

    Se hai danneggiato una talpa, non dovresti andare nel panico, ma devi vedere un medico (dermatologo o oncologo). In primo luogo, come con qualsiasi danno alla pelle, è necessario prevenire l'infezione. È necessario trattare la ferita con un antisettico e, se necessario, usare agenti di guarigione della ferita come il pantenolo. In secondo luogo, sebbene il trauma stesso non causi il melanoma o un altro tipo di cancro della pelle, la tendenza a lesioni e sanguinamento può indicare che il processo avverso è già iniziato. E se parliamo di melanoma, l'accesso tempestivo a un medico può salvare delle vite.

    È importante rivolgersi non a una clinica di cosmetologia e certamente non a un salone di bellezza, ma a un'istituzione dove c'è un oncodermatologo. Ovviamente, ogni rimozione del marchio dovrebbe essere accompagnata dall'invio per esame istologico. Ci sono casi in cui un uomo ha rimosso una "talpa" inquietante in cabina, senza esaminarlo al microscopio, e dopo un po 'ha una metastasi di un tumore maligno e diventa chiaro che si trattava di melanoma, ma il tempo prezioso è già andato perduto.

    Alexander Geinitz

    Dottore in Scienze Mediche, professore, chirurgo della più alta categoria dell'Atlas Medical Center

    Ci sono formazioni pigmentate, possono essere localizzate a livello della pelle o sopra di esse, sono anche chiamate voglie - questa è pigmentazione locale, accumulo di melanociti. Non dovrebbero essere toccati a meno che non causino gravi disagi estetici o cosmetici. Un'altra storia sono i tumori della pelle pigmentati, o nevi (possono includere papillomi, cheratomi, fibromi). Se si alzano al di sopra del livello della pelle - questa è l'indicazione assoluta per la loro rimozione.

    I nevi, o, nel senso convenzionale, le talpe, sono pericolosi perché possono degenerare in tumori cutanei maligni, il più pericoloso dei quali è il melanoma. Se una persona ha danneggiato accidentalmente una talpa, allora è meglio consultare immediatamente un medico. La tendenza globale al momento - qualsiasi neoplasia cutanea da rimuovere, seguita dall'analisi di questo tessuto. E anche una talpa traumatizzata è prima di tutto una via alle infezioni. Va detto che non solo le lesioni e le radiazioni ultraviolette, compresi i solarium, sono pericolose, ma anche la luce solare (termica) a infrarossi. Ci sono saune a infrarossi - e sono anche pericolose.

    Il numero di talpe è determinato geneticamente e, naturalmente, se ce ne sono duecento, non è necessario eliminare tutto. È necessario liberarsi di talpe che crescono, si infiammano o in qualche modo infastidiscono una persona. In ogni caso, la decisione dovrebbe essere presa dal medico dopo un esame approfondito.

    Si ritiene che quando un laser viene rimosso, il tessuto evapora completamente, e non c'è nulla da portare per l'esame istologico - ma in realtà non è così. Un raggio laser sottile può tagliare la formazione sulla pelle, come un bisturi; ciò che rimane sulla pelle può davvero evaporare; allo stesso tempo si osservano i principi oncologici affinché non rimanga nulla.

    Il danno a una talpa può causare il cancro?

    Lesione alla nascita - cosa fare

    Accade spesso che feriamo le talpe. Staccare completamente o leggermente strappare la pelle. Succede che il sangue scorre abbastanza forte, che, tuttavia, può essere fermato. Qui la talpa è sigillata con un cerotto e tutto sembra andare bene.

    Qui ricordiamo che nell'infanzia la madre ci ha detto: "Non raccogliere una talpa - puoi morire di essa". Con una sensazione spiacevole da qualche parte nella parte superiore dell'addome, iniziamo a cercare su Internet una risposta eterna alla domanda "Cosa fare?".

    In mezz'ora o un'ora capiamo che tra un paio di giorni la morte verrà dal melanoma ed è ora di occuparsi del posto nel cimitero...

    Più avanti in questo articolo cercherò di interrompere l'infinito flusso di isteria, che viene copiato da un sito all'altro per molti anni.

    Una ferita da talpa è davvero pericolosa?

    In runet, il pericolo di traumatizzare talpe è legato a un significato eccessivo, a mio parere. Questa visione ha una logica? Certo, ma mi sembra che sia piuttosto fragile.

    In effetti, ci sono diversi studi su questo argomento, condotti principalmente negli anni 60-80 del secolo scorso. Hanno mostrato che il 30-50% dei pazienti nei quali il melanoma si è sviluppato sullo sfondo di un nevo, ha rilevato un trauma singolo o ripetuto della talpa.

    Esistono diversi argomenti contro i dati di questi studi:

    1. Il fatto che il melanoma si sia sviluppato dopo un trauma del nevo non significa necessariamente che questi due fenomeni siano interconnessi. Il melanoma potrebbe svilupparsi prima del trauma e molto più tardi per altri motivi.
    2. Una meta-analisi del 2010 (una sintesi di 9 studi) ha mostrato che condurre una biopsia incisionale non influenza la prognosi del melanoma. In altre parole, se tagli un pezzo di melanoma (a fini diagnostici), questo non influirà negativamente sulle probabilità di sopravvivenza del paziente per 5 anni o più.

    I risultati degli autori di diversi studi (55, 115, 147 e 498 pazienti) concordano su una cosa: la rimozione incompleta dei nevi, fatta eccezione per la displasia con grave displasia, non porta allo sviluppo del melanoma.

    Qui il lettore corrosivo dirà: "Aha! Ancora, la rimozione incompleta (puoi leggere "ferita") causa lo sviluppo del melanoma! "No. Un nevo displastico con grave displasia ha un'alta probabilità di diventare un melanoma in futuro. La relazione di rimozione incompleta e sviluppo di melanoma da tali nevi non è provata.

  • La mia esperienza Quasi ogni giorno le persone mi scrivono che hanno traumatizzato una talpa e ora si stanno preparando a "morire" perché hanno letto su Internet. Praticamente chiunque abbia una talpa che sporge sopra la pelle in qualche modo la ferisce almeno una volta nella vita. Se il trauma di una talpa fosse davvero un fattore di rischio, nel nostro paese con una popolazione di 146.000.000, una diagnosi di melanoma sarebbe fatta molto più spesso di 8.000 volte l'anno.
  • Cosa fare se si strappano o si tagliano una talpa?

    1. Trattare la ferita con una soluzione di qualsiasi antisettico, ad eccezione di iodio. Posso consigliare la clorexidina: costa pochi soldi ed è disponibile in qualsiasi farmacia.
    2. Se stai sanguinando, allega un pezzo di cotone idrofilo (meglio) per valutare il bagnato con perossido di idrogeno.
    3. Se il sangue non si ferma per molto tempo, premere con forza una garza o un batuffolo di cotone con perossido alla talpa.
    4. Dopo aver fermato il sangue, puoi fissare la garza sulla talpa con un cerotto.

    Cosa non fare se hai ferito, spogliato o tagliato una talpa?

    Non leggere fonti dubbie su Internet che non hanno un autore. Tale lettura indiscriminata può portare allo sviluppo della nevrosi. Tutte le domande che appaiono sono meglio chiedere al medico, e non cercare le risposte da soli.

    Cosa succederà dopo?

    Dopo la traumatizzazione, come in qualsiasi altro luogo, la talpa farà male un po 'e si arrosserà leggermente - questo è normale. Gradualmente, in 2-3 settimane questi fenomeni dovrebbero passare da soli.

    L'unica situazione in cui può essere richiesto l'intervento di un medico è la suppurazione di una talpa dopo un grave infortunio. Ciò significa che se, dopo alcuni giorni, un liquido bianco viscoso (non giallo) ha cominciato a distinguersi dal luogo di traumatizzazione, è necessario esaminare un chirurgo.

    Dopo 1-2 giorni, apparirà una crosta sul sito della lesione, che cadrà da solo dopo 1-2 settimane.

    Devo correre dal dottore? Se sì, quale?

    Apparentemente un oncologo ha bisogno, tuttavia, di "correre" non è necessario. Immediatamente dopo aver traumatizzato il fenomeno dell'infiammazione (arrossamento, gonfiore, dolore) rendono difficile la diagnosi.

    A questo proposito, consiglio di contattare un medico 2-3 settimane dopo l'infortunio, non appena l'infiammazione passa.

    Questa raccomandazione non è correlata al pericolo di trasformare la talpa in melanoma, ma con il fatto che anche prima della lesione la tua talpa avrebbe potuto essere già maligna.

    Come osservare una talpa dopo un infortunio?

    Per tracciare oggettivamente i cambiamenti nella talpa, dopo che l'infiammazione si è attenuata, puoi scattare una foto di essa sullo sfondo del righello e confrontare l'immagine originale con quella successiva. Affinché la foto sia di alta qualità e confronto, è possibile osservare le seguenti regole:

    1. La foto deve essere scattata sulla fotocamera, non sul telefono.
    2. La foto non dovrebbe essere un "selfie". In tali foto, la talpa è solitamente fuori fuoco.
    3. Alla voglia dovrebbe essere diretto alla fonte di luce, o al flash della fotocamera.

    È necessario rimuovere urgentemente una talpa dopo un infortunio?

    La risposta è semplice e logicamente derivata da quanto sopra - no. La rimozione con istologia è necessaria solo se all'esame interno della talpa ferita ci sono segni di melanoma. Di per sé, il trauma di una talpa, a mio parere, non è un segno.

    Brevemente sulla cosa principale:

    A mio parere, ora non ci sono prove convincenti che il trauma di una talpa possa portare allo sviluppo del melanoma. Oltre a me, contano anche in associazioni oncologiche come NCCN ed ESMO.

    Tuttavia, non so se tutto andava bene con la tua talpa PRIMA dell'infortunio. Ecco perché, dopo aver calmato i sintomi dell'infiammazione, ti consiglio di contattare un oncologo, soprattutto se non hai visto questo specialista prima di tutte le tue talpe.

    Se il dolore, il rossore, il gonfiore non scompaiono entro un mese, è necessario venire dall'oncologo il più rapidamente possibile.

    Se hai qualche domanda, ti aiuterà:

    Altri articoli:

    Articolo utile? Fai un repost nel tuo social network!

    Il danno a una talpa può causare il cancro?

    Il nevus è un argomento dolente dei medici, non hanno ancora avuto un'opinione comune su ciò che rende queste formazioni. È noto che l'ereditarietà può influire sul numero di voglie. Se i tuoi parenti non si lamentano dei problemi con i nevi, significa che non hai nulla di cui preoccuparti.

    Se hai avuto un danno alla talpa, non è pericoloso. C'è un'opinione secondo cui un nevo scoperto può degenerare in melanoma - cancro della pelle. Questo è un mito. Una malattia oncologica che è comparsa dopo un trauma alle talpe è solo un incidente.

    L'effetto, non la causa. Il melanoma si farebbe sentire, ma più tardi. Cioè, si è già sviluppato nel corpo. Trauma "vola" ha portato solo questo processo. Ma, in ogni caso, l'apertura della voglia non può essere ignorata.

    Come un panico prematuro.

    Cosa fare se hai danneggiato una talpa?

    Prima di tutto, la ferita deve essere trattata con perossido di idrogeno o verde brillante. Non interrompere la formazione se non è completamente staccata e si blocca sulla pelle. Sigilla il nevo con un cerotto e vai dal dottore. Consiglierà su cosa fare dopo.

    Per rimuovere una talpa in questi casi non è necessario. Ma se con il tempo notate che ha iniziato a cambiare forma e dimensioni, dovreste consultare un medico il più presto possibile per la dermatoscopia.

    Solo dopo aver ricevuto i risultati è possibile consultare il chirurgo e rimuovere la formazione.

    Motivi per la cancellazione

    1. Un aumento delle dimensioni, un cambiamento di colore sono motivi seri per andare da un oncologo e rimuovere immediatamente un nevo.
    2. Violazione della pelle intorno e sulla formazione, o nevo quasi lacerato. Quasi sempre in questi casi si dovrebbe rimuovere un nevo.

    Talpa molto grande, o nevo, situata in un luogo soggetto a frequenti lesioni o frizione. Un giorno verrà derubato. È meglio rimuovere l'educazione in anticipo che soffrire in seguito.

  • Nevus rovina il tuo aspetto, che influisce sulla mancanza di autostima e sulla comunicazione con le persone.
  • Modi per rimuovere le talpe

    1. Laser. la rimozione della formazione avviene in pochi minuti utilizzando uno speciale laser indolore.
    2. Elettrocoagulazione - non solo rimuove un nevo, ma impedisce anche un'ulteriore riproduzione delle cellule maligne.
    3. Chirurgia.

    rimozione rapida in anestesia locale, dopo di che vari punti cosmetici rimarranno sul corpo.

    I modi popolari per rimuovere un nevo non esistono, solo con l'aiuto dei medici.

    Non cercare di rimuovere l'istruzione da solo! È molto pericoloso, persino mortale.

    Conseguenze di una ferita da talpa

    Dopo aver letto il primo paragrafo, potresti decidere che una ferita da talpa non è pericolosa se non c'è un processo oncologico nel corpo. Ma non lo è. Il danno può causare un'infezione alla ferita, che sarà l'inizio del processo infiammatorio, che non ha le conseguenze più piacevoli.

    Certo, un nevo può essere disinfettato. Ma, di regola, tale danno si verifica quando i farmaci necessari non sono a portata di mano. Inoltre, se la formazione è sulla parte posteriore o posteriore del collo, la ferita può essere completamente ignorata.

    E durante questo periodo, un'infezione può entrare nella ferita, che porterà a complicazioni indesiderate.

    Segni di cancro dopo il danno alla talpa

    Il nevo di rinascita porta al melanoma - cancro della pelle. Esiste una maggiore probabilità di successo del trattamento se la malattia si manifesta in uno stadio iniziale di sviluppo e, preferibilmente, nel periodo dell'esplosione. In questo momento, per prevenire lo sviluppo del cancro è abbastanza facile. Pertanto, se hai notato le modifiche elencate di seguito, vai immediatamente all'oncodermatologo!

    • diminuzione o aumento delle dimensioni della formazione, aumento della pigmentazione e colore non uniforme;
    • durante lo sviluppo del melanoma, "cellule nere" appaiono nel corpo, che contribuiscono alla formazione di noduli neri accanto alla formazione;
    • un modello di pelle è sempre presente su un nevo, se non ce n'è, un sintomo pericoloso;
    • desquamazione della pelle attorno alla formazione;
    • infiammazione della pelle attorno alla talpa;
    • i contorni di un nevo si confondono, i contorni cambiano;
    • ci sono sensazioni sgradevoli nell'area di una talpa: prurito, bruciore, formicolio;
    • ragadi e bleedings - come uno dei segni di melanoma in via di sviluppo.

    risultati

    Il melanoma è una delle più sinistre malattie oncologiche. Spesso, il suo sviluppo provoca una normale scottatura solare e la malattia può manifestarsi anche dopo diversi anni.

    Un tumore latente cresce profondamente nel corpo per un lungo periodo e il nevo diventa il punto focale sulla superficie.

    Accanto ad esso, le cellule maligne non sono strettamente collegate tra loro, quindi, staccandosi dal tumore, possono germinare e metastatizzare a cuore, polmoni, cervello, fegato e altri organi e sistemi.

    Un singolo danno a una talpa spesso non porta a nulla. Ma se non uno e non due volte per rompere l'educazione, è possibile provocare lo sviluppo del cancro.

    Abbi cura di te a qualsiasi età, soprattutto giovane! Un'ustione secondaria durante le vacanze estive porta spesso alla morte per melanoma dopo diversi decenni.

    Particolarmente a rischio sono le persone con nevi, più grandi di 5 mm. Altamente pigmentato, chiaramente distinto tra gli altri, espone anche una persona al pericolo. Queste persone dovrebbero essere regolarmente esaminate e consultate un medico due volte l'anno.

    È importante sapere:

    »Ulteriori informazioni sull'argomento: http://orake.info/povrezhdenie-rodinki-mozhet-vyzvat-rak/

    Talpe sul corpo: se il cancro è possibile dopo la rimozione, segni di malignità

    Ci sono leggende, miti, credenze sul significato e significato sacrale delle talpe sul corpo umano. Alcuni considerano le formazioni scure sulla pelle come un segno, mentre altri preferiscono non prestare attenzione a loro. Cosa si nasconde dietro una così piccola sciocchezza e come un puntino sul corpo può capovolgere tutta la tua vita?

    Melanoma: una malattia terribile, a partire da una talpa

    Cos'è una talpa

    I granelli di diverse tonalità scure possono essere innati o apparire a qualsiasi età, anche in età avanzata. Diverse per dimensioni e forma, le talpe sono difficilmente notabili nel processo della vita umana e non portano a particolari disagi.

    I cambiamenti nell'aspetto delle formazioni indicano i processi patogenetici nascosti all'interno del corpo, così i dermatologi dicono in una voce sull'importanza di un esame regolare dei nevi umani (formazioni che appaiono dopo la nascita).

    Le voglie benigne non causano dolore o bruciore, ma non è affatto il fatto che sia un tale granello che non rappresenta una minaccia diretta alla salute o alla vita. Il trattamento tempestivo e la rimozione di un nevo prevengono gravi conseguenze, tra cui la comparsa di tumori maligni e metastasi.

    Se la talpa inizia a crescere attivamente ed è esposta all'attrito con i vestiti, non fare un viaggio dal medico, la qualità della tua vita futura può dipendere da un esame di routine.

    Crescita e cambiamento nella forma di una talpa - un sicuro segno di pericolo

    Caratteristiche delle talpe del cancro

    Avvertito, diciamo, è armato. Un detto simile descrive l'atteggiamento nei confronti di qualsiasi formazioni sulla pelle. La conoscenza della struttura e del comportamento di talpe potenzialmente pericolose consentirà di fornire un'assistenza tempestiva e tempestiva.

    Come sono le talpe del cancro? Dalla nascita, piccoli segni di un caratteristico colore scuro possono apparire sulla pelle di una persona. Con la crescita di tutte le parti del corpo, aumentano anche le talpe - questo è un fenomeno normale, di cui non è necessario avere paura.

    Quindi sorge una domanda logica, come identificare una talpa maligna? I segni di malignità sono cambiamenti:

    • talpe ombra;
    • dimensione del punto (crescita sopra la pelle);
    • nel grado di crescita dell'istruzione;
    • nei bordi, diventano frastagliati, laceri.

    La talpa maligna ha una tonalità scura (non uniforme) distintiva. Sullo sfondo di formazioni benigne, le talpe potenzialmente pericolose appaiono più chiare e luminose (nell'area del contorno). Un'altra caratteristica dei punti pericolosi sarà il loro rigonfiamento. Quindi, le talpe ordinarie non sono sentite sulla pelle, ma i nevi sono sgradevoli al tatto, più reminiscenti delle verruche volumetriche scure.

    I prerequisiti oncologici hanno un'educazione che è in costante crescita (altezza o larghezza) in aree attive o piegate del corpo. I bordi curvi e sfocati delle talpe sono obbligati ad avvisare chiunque si preoccupi della propria salute.

    L'esame da un dermatologo richiede solo pochi minuti, ma il suo prezzo è la tua tranquillità. I tumori maligni sono soggetti a danni meccanici permanenti, sono graffiati, strappati e persino parzialmente scomparsi.

    Tali sfumature non possono essere lasciate senza un'adeguata attenzione.

    Le persone inclini all'apparizione di nevi, verruche e altre formazioni sul corpo sono le prime a entrare nella zona a rischio, quindi si consiglia di iscriversi per assegni due volte o tre volte all'anno. Talpe in pazienti di pelle chiara spesso si trasformano in cancro a causa della natura della pelle (una piccola quantità di melanina).

    Non esclusa la possibilità di suscettibilità ereditaria a macchie maligne sul corpo. Un ruolo importante nella crescita delle talpe è giocato dall'esposizione prolungata ai raggi ultravioletti. Anche ustioni infantili minori possono contribuire allo sviluppo del cancro in età adulta.

    Qualsiasi cambiamento nell'aspetto delle formazioni, ogni nuovo sintomo è un segnale a cui è semplicemente necessario reagire. Se le talpe si trovano nella parte posteriore o in aree della pelle scarsamente osservate, chiedere l'aiuto di parenti e amici.

    Anche i bambini più piccoli possono essere attratti dalla tradizione familiare di studiare e contare i punti.

    Talpe sul retro non saranno in grado di ispezionare

    Fattori esterni che portano al cancro della pelle

    Un nevo di qualsiasi origine è di per sé solo una probabile malattia oncologica, ma lanciare un programma negativo nel corpo umano richiede un impulso decisivo. I fattori che influenzano la condizione della pelle e il comportamento delle talpe, in particolare, circondano la persona ad ogni passo.

    I pazienti con una predisposizione genetica al cancro della pelle sono a rischio dalla nascita. Il loro compito iniziale è di evitare fattori esterni dannosi in ogni modo.

    Il numero e la qualità delle formazioni non sono sempre identificati, in altre parole, una persona con un singolo granello scuro è nello stesso pericolo di un paziente con nevi multipli in tutto il corpo.

    L'effetto dei raggi ultravioletti sulla pelle in piccole dosi è positivo, ma l'abbandono della cautela durante l'abbronzatura può portare a conseguenze terribili. L'esposizione prolungata al sole porta alla formazione di macchie di pigmento e all'entusiasmo per i nevi potenzialmente pericolosi.

    È l'ultravioletto che inizia il processo di conversione delle talpe in melanoma. In estate è consentito prendere il sole senza danni alla salute sia al mattino presto che prima del tramonto. Il picco dalle undici del mattino fino alle quattro è il più pericoloso per la pelle umana.

    Dopo tre o più ustioni, cadi nella zona a rischio principale, quindi come misura preventiva, prima di andare al mare o al solarium, fai attenzione ad avere un equipaggiamento protettivo speciale nella tua borsa (crema o spray).

    La malignità dell'educazione non appare immediatamente, in un primo momento, un nevo rovina solo l'aspetto della pelle e solo con il tempo in condizioni favorevoli, la talpa diventa una vera minaccia per l'ulteriore vita piena. Principalmente suscettibili agli effetti negativi della luce solare, persone con pelle chiara, inclini a frequenti episodi di malattie della pelle, con capelli rossi o castano chiaro (capelli biondi) e coloro che hanno parenti affetti da disturbi oncologici. Un certo stile di vita contribuisce alla buona salute o porta alla formazione di punti maligni.

    La voglia di voglie è preceduta da lesioni meccaniche, ustioni, rimozione di lesioni cutanee in casa, danni al nevo periodico o violazione dell'integrità dei follicoli piliferi situati vicino alla formazione pericolosa. Il cancro della pelle è un nevo, una voglia - questi sono i collegamenti di una catena, che sono certamente collegati tra loro.

    La diagnosi della malattia si svolge in più fasi successive, per ricreare il quadro generale della malattia.

    Una talpa è in grado di provocare il cancro? Cambiamenti irreversibili della pelle e dello strato sottocutaneo si verificano senza un adeguato trattamento medico prima dell'intervento chirurgico e dopo l'intervento chirurgico.

    Per evitare una recidiva indesiderata, vale la pena di aumentare le misure di cautela, specialmente con le aree della pelle in cui si trovavano i nevi (cute non sufficientemente protetta).

    Prendere il sole d'estate nel bel mezzo della giornata è estremamente pericoloso

    Diagnosi e ispezione iniziale delle talpe maligne

    Se durante l'esame iniziale il medico ha dubbi sulla presenza di melanoma sul corpo umano, allora la neoplasia è suscettibile di ulteriori ricerche. Con l'aiuto della dermoscopia è possibile riconoscere le talpe maligne, anche nelle fasi iniziali della malattia.

    Per le macchie scure sul corpo, con segni di crescita costante, viene inserita una mappa con una descrizione dettagliata di ciascuna neoplasia. Quando le talpe maligne aumentano di dimensioni o cambiano colore, la manutenzione di tale mappa è obbligatoria. Il confronto tra le prime e le nuove immagini di talpe ci consente di determinare le dinamiche del futuro cancro.

    Un nevo benigno è capace di metamorfosi o di cambiamenti indesiderati, quindi assolutamente tutte le macchie sul corpo sono soggette all'osservazione.

    La prima domanda che preoccupa ogni paziente è se dopo la rimozione di una talpa, può esserci il cancro o no? Qualsiasi intervento esterno viola l'integrità non solo della pelle, ma anche delle funzioni protettive.

    Il comportamento del corpo dopo l'intervento chirurgico è imprevedibile, ma un medico con molti anni di esperienza, più di una volta di fronte a problemi simili, è sempre pronto a qualsiasi conseguenza, compresa una lotta decisiva per la salute.

    L'atteggiamento positivo del paziente e il rispetto di tutte le prescrizioni nel periodo postoperatorio, anche se una piccola ma forte garanzia per un ulteriore recupero.

    La dermoscopia consente di riconoscere le prime fasi della malattia.

    Rimozione delle talpe cancerose

    Dopo una diagnosi approfondita di ogni formazione di pelle, il medico emette un verdetto sulla rimozione di quelle macchie cutanee che rappresentano una minaccia diretta per la salute umana. Non tutte le talpe possono causare il cancro, ma ogni nevo è un potenziale cancro.

    I prerequisiti per la rimozione di granelli sul corpo includono la convessità delle talpe, la presenza di bordi sfocati e irregolari e il dolore associato. Le parti del corpo su cui si trova il nevo svolgono un ruolo importante nella chirurgia radicale.

    Quindi, la schiena, le braccia, il petto - il luogo di attrito costante, contribuiscono al danno e all'infezione delle formazioni sotto forma di talpe.

    Fare una diagnosi nelle prime fasi della malattia è la metà del successo nel trattamento complesso. La displasia melanocitica, dopo aver rimosso la minaccia principale, non causa danni alla salute umana.

    I cinque principali segni di cancro aiuteranno a determinare con precisione l'origine e il comportamento della talpa sul tuo corpo.

    È necessario suonare l'allarme quando ci sono cambiamenti nella forma con un nevo: asimmetria acuta, violazione dell'integrità dei bordi, cambio di colore e dimensione. Tali sintomi si verificano certamente sullo sfondo della dinamica negativa della talpa.

    Spesso le voglie sono confuse con i nevi, che è fondamentalmente sbagliato. Una classificazione completamente diversa viene applicata alle macchie innate.

    La rimozione chirurgica delle talpe è necessaria per diagnosticare il melanoma.

    Varietà di melanomi

    Il nevo del cancro non è sempre identificato con il cancro della pelle, proprio come un melanoma dopo aver rimosso una talpa non sarà una conseguenza necessaria.

    Una persona semplice non può conoscere tutte queste sfumature, quindi il trattamento di tali malattie pericolose a casa è pieno di terribili problemi. Oltre al melanoma, il carcinoma e il carcinoma a cellule squamose si riferiscono a tumori della pelle.

    Il cancro senza un trattamento adeguato porta al fatto che i melanociti sono diffusi a organi umani sani e formano metastasi. Le ultime fasi nella maggior parte dei casi terminano con la morte.

    Se la chirurgia viene eseguita in tempo, le cellule tumorali sono isolate e la persona è completamente guarita. Il melanoma superficiale è chiamato il più comune. Questa formazione si trova sulla superficie della pelle, da cui ha preso il nome.

    Per prevenire il cancro, assolutamente tutte le talpe sono ridotte dal corpo umano, comprese le nuove formazioni. Il principale pericolo dei melanomi è che prima della comparsa delle metastasi è abbastanza difficile individuare la malattia. L'autotrattamento porta solo a forme chiuse della malattia, che sono estremamente difficili da trattare in clinica a causa delle complicazioni che ne derivano.

    La rimozione delle voglie può innescare il cancro? La scelta di un professionista esperto e qualificato è il tuo compito iniziale. Oncologia delle suole, conseguenze terribili - tutto questo può essere evitato se l'assistente capo sa cosa combattere prima.

    Vuoi ed essere in grado di superare le talpe maligne sotto la forza di chiunque si preoccupi per la propria salute. Il cancro della pelle di una talpa non si verifica in un giorno - è un processo graduale con cambiamenti evidenti ad occhio nudo.

    L'autoesame dopo una doccia o prima di fare il bagno richiederà alcuni minuti, ma il risultato porterà benefici tangibili. Durante i periodi più caldi dell'anno, quando il sole lascia un'abbronzatura bronzea sul corpo, non dimenticare la protezione dai raggi UV.

    E il modo in cui hai avuto il cancro o pericolose malattie della pelle nella tua famiglia, ricorda, la tua salute è solo nelle tue mani e dipende solo dai tuoi sforzi.

    Cosa succede se strappato una talpa?

    Se qualcuno si taglia una talpa mentre si fa la barba, inavvertitamente graffiata o danneggiata la talpa in qualsiasi altro modo, quindi, di regola, nel primo momento non accade nulla di veramente terribile: c'è solo una leggera deformazione, danno alla pelle e dolore, a volte sanguina.

    Quindi la ferita formatasi gradualmente guarisce in pochi giorni e la persona dimentica completamente ciò che è accaduto.

    Ed è qui che deve essere esercitata la vigilanza, perché qualsiasi danno alla talpa dopo un po 'di tempo può portare alla sua degenerazione in un tumore maligno.

    In questa situazione, soprattutto le neoplasie sulla pelle che vengono ripetutamente ferite, ad esempio: sul viso durante la rasatura, sulle cinghie del reggiseno sul retro, nella regione ascellare, ecc. Sono particolarmente pericolose.

    Per prevenire l'infezione, l'area danneggiata deve essere immediatamente trattata con qualsiasi soluzione antisettica e interrompere l'emorragia.

    Se la talpa è completamente staccata, allora deve essere attribuita al chirurgo allo scopo di un esame istologico (benigno o maligno).

    In altri casi, dopo che la ferita è guarita, è importante ispezionare periodicamente questa talpa per evitare conseguenze indesiderabili, compresa la tempestiva notifica della sua degenerazione in un tumore canceroso.

    Consigli dei medici su come notare la trasformazione di un nevo nel melanoma

    Quando si ispeziona una talpa danneggiata, è necessario prestare attenzione ai seguenti segni:

    • L'asimmetria appariva quando un nevo inizia a perdere la sua forma chiara, ei contorni diventano un po 'sfocati.
    • L'emergere di un vantaggio.
    • Aumento delle talpe "vulnerabilità". Di volta in volta inizia a sanguinare, anche se non vi sono fattori dannosi che agiscono su di esso e non si verifica un danno esterno alla sua superficie.
    • Un nevo può creare crosta, prurito, ferita e i capelli cominciano a crescere fuori da esso.
    • Per la rinascita del melanoma, anche un cambiamento nel colore della talpa è caratteristico: si scurisce, si illumina, o macchie di un colore diverso e appaiono ombre su di esso. Allo stesso tempo, c'è spesso un cambiamento nelle sue dimensioni: la crescita.

    Cosa si può fare in clinica?

    Secondo le raccomandazioni degli esperti, i nevi del corpo dovrebbero essere controllati ogni 6-12 mesi. Allo stesso tempo, il risultato più accurato e veloce dello studio può essere ottenuto utilizzando la dermatoscopia digitale FotoFinder e la successiva mappatura di tutte le formazioni sulla pelle di un particolare paziente.

    Durante questo studio, la dermatoscopia digitale viene eseguita con un alto grado di risoluzione dell'immagine, sulla base della quale viene quindi elaborata una mappa di moli e altre neoplasie dell'intera superficie corporea.

    Questa mappa include fotografie di tutto il corpo e singoli primi piani, così come i dati di dermatoscopia delle singole formazioni, quando possono essere visti ad alto ingrandimento e rivelare tutti i cambiamenti caratteristici della degenerazione cancerosa.

    La diagnostica standard richiede non più di 30 minuti ed è ugualmente adatta per adulti e bambini.

    Quanto spesso deve essere eseguita la dermatoscopia?

    Di norma, l'ispezione di routine delle talpe deve essere effettuata una volta all'anno e, in caso di aumento del rischio, ogni sei mesi o più spesso. Quando è il rischio di rinascita di una talpa in un tumore maligno considerato elevato? Nevo più spesso danneggiato situato sulla superficie:

    • piede (strofinato con le scarpe);
    • area del cuoio capelluto, del collo e del collo (graffiato con un pettine, strofinato con un colletto di vestiti);
    • sul viso, sulle gambe (in caso di rasatura regolare, nonché sull'uso di cosmetici aggressivi);
    • in vita, sotto l'ascella e l'inguine (talpe strofinate con cinture di gonne, pantaloni, pantaloni, ecc.).

    Se la talpa è costantemente danneggiata, si consiglia di rimuoverla in modo che non si trasformi in una malattia del cancro una volta.

    Cosa fare quando un nevo ha strappato un bambino?

    1. Interrompere l'emorragia, utilizzando una soluzione al 3% di perossido di idrogeno e un tampone di cotone, quindi trattare con qualsiasi antisettico, applicare una medicazione sterile e bendare l'area danneggiata, in modo da non infettare l'infezione.
    2. Vedi il chirurgo.
    3. Conduci una conversazione esplicativa con il bambino, spiegandogli perché è pericoloso strappare talpe e come ciò potrebbe accadere in futuro.

    Prevenzione dei danni ai nevi e loro trasformazione in melanoma

    Al fine di ridurre la probabilità di danni alle moli con mezzi meccanici, fisici o chimici, è necessario utilizzare le seguenti raccomandazioni da dermatologi e oncologi:

    • Hanno unghie ben rifinite. Molte voglie sono semplicemente graffiate dal movimento incurante delle dita con la manicure esistente. Questa raccomandazione è particolarmente importante per i bambini.
    • Scegli un abbigliamento adatto: non deve sfregare nell'area inguinale, sotto le ascelle, in vita e nella zona del collo.
    • Non usare prodotti aggressivi come cosmetici.
    • Durante il bagno o la doccia, è necessario utilizzare un panno morbido e praticamente non usare oggetti e altri abrasivi nell'area della posizione delle talpe.
    • Indossare scarpe estremamente comode se ci sono talpe sui piedi.
    • In estate, quando si abbronza, è necessario assicurarsi che non ci siano scottature, che danneggiano non solo le aree cutanee normali, ma anche le talpe.

    Se ci sono dei nevi che sono spesso danneggiati, devono essere rimossi definitivamente.

    Dove e come dovrebbero essere rimosse le talpe?

    In nessun caso questo può essere fatto a casa da solo. Per rimuovere un nevo, è necessario contattare un chirurgo o un oncologo che, dopo l'esame, fornirà raccomandazioni sul modo migliore per farlo.

    Il modo classico. La talpa viene rimossa con un bisturi. In questo caso, il chirurgo ha asportato non solo la formazione stessa, ma anche parte della pelle, e potrebbe anche condurre una revisione del linfonodo sentinella. Questa tecnica è importante per coloro che hanno già subito dei cambiamenti.

    Rimozione mediante laser o freddo. Questi sono i modi più popolari per sbarazzarsi di talpe ordinarie, che si trovano su quelle parti del corpo dove aumenta il rischio di lesioni. Di norma, la procedura stessa viene eseguita nella sala operatoria del policlinico e non richiede una riabilitazione a lungo termine dopo di essa.

    La rimozione delle voglie può provocare il cancro?

    Di per sé, la rimozione del cancro delle nascite o del melanoma non può causare. Se, dopo la sua rimozione, il melanoma si è formato al suo posto, questo di solito indica che, anche prima dell'operazione, era già diventato maligno.

    È per questo motivo che è estremamente importante che i nevi da rimuovere vengano prima esaminati dal medico. Inoltre, da questo punto di vista, la rimozione mediante laser o mediante congelamento è meno preferibile, poiché non lasciano un campione di una talpa rimossa per il successivo esame istologico.

    È possibile ottenere il cancro se rimuovi le talpe - tutta la verità senza miti

    Fino ad ora, gli scienziati non sono giunti a un parere comune sul perché talpe (nevi) appaiono sulla pelle, ma è noto che l'ereditarietà è uno dei fattori che possono influenzare il loro numero negli esseri umani.

    E se la tua famiglia non ha avuto problemi con le talpe, non sembra esserci motivo di preoccuparsi. In linea di principio, queste formazioni cutanee non influiscono sulle nostre vite e non prestiamo nemmeno loro molta attenzione.

    Tuttavia, accade che le talpe si infiammano, aumentino di dimensione, prurito, molte nuove formazioni compaiono sul corpo. È noto che la talpa più innocua può trasformarsi in melanoma e questo è un pericoloso cancro della pelle.

    Quello che devi sapere sulle talpe per sentirti calmo e non preoccuparti della tua salute, è possibile rimuovere talpe per scopi cosmetici o profilattici e come evitare il rischio di cancro della pelle?

    Cos'è il melanoma e compare sempre alla voglia

    Un po 'più di cento tipi di malattie oncologiche sono noti alla scienza, ma tra questi il ​​melanoma (cancro della pelle) è uno dei più pericolosi e aggressivi tumori maligni. L'astuzia di questo tipo di cancro della pelle non ha paragoni.

    Anche la solarizzazione, ottenuta durante l'infanzia, può provocare la rinascita di una talpa nel melanoma in età adulta. Una volta sorto molti anni fa, la malattia può nascondersi in modo impercettibile agli occhi negli strati superiori della pelle per un lungo periodo, fino a 50 anni.

    Ma poi le singole cellule del tumore nascosto cominciano a crescere in profondità nel corpo, e una macchia di tumore o pigmento diventa il punto focale del tumore.

    Crescendo, le cellule tumorali aumentano le dimensioni delle talpe. Ma questo non è il più grande pericolo. È noto che nell'area delle talpe le cellule maligne non sono strettamente collegate tra loro, ma possono staccarsi dal tumore principale in qualsiasi momento.

    Entrando nel flusso sanguigno, le cellule del melanoma provocano lo sviluppo di numerose metastasi - nei linfonodi, nei polmoni, negli occhi, nel cervello, nel cuore... Le statistiche sul cancro in tutto il mondo hanno dimostrato che ogni 5-10 anni l'incidenza delle voglie nei melanomi aumenta esponenzialmente.

    Oggi, la percentuale di melanoma tra tutti i tumori è del 3-4% dei tumori.

    È possibile rimuovere una talpa?

    Se le talpe non rovinano il tuo aspetto, non provocare ansia: è meglio non toccarle. Tuttavia, ci sono casi in cui una talpa si intromette, costantemente si fa male, si sfrega contro i vestiti, o è troppo aperta e vulnerabile. I modi popolari per liberarsi delle talpe non possono essere in ogni caso.

    Esistono diversi metodi per rimuovere le talpe, e solo uno specialista, dopo uno studio approfondito dell'aspetto della neoplasia, può consigliarti questo o quel metodo:

    • elettrocoagulazione: consente di rimuovere rapidamente una talpa e questo metodo aiuta a fermare la moltiplicazione delle cellule maligne, se ve ne sono;
    • rimozione laser di talpe;
    • rimozione chirurgica in anestesia locale, dopo la quale si dovranno applicare diversi punti cosmetici;
    • rimozione efficiente mediante crioterapia.

    In nessun caso puoi rimuovere le talpe da solo, può portare a conseguenze molto gravi e persino alla morte.

    Nell'ultimo decennio, i casi di degenerazione delle talpe nei tumori maligni - i melanomi - sono diventati più frequenti. Questa malattia è più spesso diagnosticata in giovani donne sotto i 25 anni, dopo che il cancro al seno si colloca al secondo posto in termini di malattie nelle donne di età compresa tra 30 e 35 anni.

    Come diagnosticare lo stato delle talpe prima di eliminarlo

    I segni di nascita possono e spesso devono essere rimossi anche nei casi in cui sono un difetto estetico significativo o vengono sistematicamente feriti a causa della loro posizione. In questi casi, dovresti contattare il tuo cosmetologo o un dermatologo e solo uno specialista deciderà se rimuoverlo.

    Rimuovere le talpe solo in ospedale, dopo tutti gli esami e le analisi necessari.

    • Esame iniziale da parte di un dermatologo - il medico esamina il paziente, verifica le circostanze della sua origine e crescita.
    • La dermatoscopia digitale è un moderno metodo di diagnosi visiva delle talpe ad alto ingrandimento mediante dermatoscopio.
    • L'ecografia della pelle è una tecnologia innovativa con la quale, senza incisioni, è possibile determinare la profondità della voglia nella pelle e scegliere il modo giusto per rimuovere una talpa - laser o rimozione chirurgica.
    • La consultazione di un oncologo - sarà necessaria solo se nelle fasi precedenti dell'esame uno specialista sospetta la natura maligna della voglia oggetto di esame.
    • La consultazione di un chirurgo plastico è necessaria quando si raccomanda la rimozione chirurgica della talpa insieme alla plastica del difetto ottenuto.

    Anche un dermatologo esperto a volte non può determinare immediatamente lo stadio iniziale di degenerazione di una talpa in un tumore maligno. A seconda delle capacità dell'istituto medico a cui è stata applicata, il medico può offrirti uno studio sul tipo di talpa usando i seguenti metodi:

    • biopsia (escissione) con successivo esame istologico;
    • metodo dermatoscopico epiluminescente computerizzato - consente, senza traumatizzare il tessuto, di considerare i cambiamenti che si verificano negli strati più profondi della talpa, per valutare il grado di rischio associato alla sua rimozione.

    Segni di talpe rinascita (nevi)

    Il melanoma nel nostro paese viene trattato con sufficiente successo, la percentuale di persone completamente recuperate è molto alta. È vero, per un trattamento efficace, la fase in cui è iniziato il trattamento gioca un ruolo enorme.

    Il periodo di dominanza è piuttosto lungo, devi solo curarti attentamente per non perdere i primi sintomi di un cambiamento di un punto di vista. Se entro un mese si notano cambiamenti nella forma o nel colore della talpa, assicurarsi di consultare l'oncodermatologo. In questo caso, si tratta della necessità di "intercettare" la malattia nella fase in cui può ancora essere superata.

    I sintomi pericolosi di moli cambiano:

    • riduzione, decolorazione o un forte aumento della pigmentazione di una talpa; colorazione irregolare;
    • alla periferia della talpa si forma un anello di noduli nero-carbone di dimensioni diseguali che formano un "rosario nero";
    • Superficie "lacca" della talpa, assenza di pelle sulla talpa, desquamazione;
    • il verificarsi di una corolla infiammatoria attorno a una talpa rossa;
    • cambiare i contorni di una talpa lungo il perimetro, la formazione di un bordo "frastagliato", l'erosione del contorno del nevo;
    • un aumento delle voglie in termini di dimensioni, i suoi confini sono confusi;
    • prurito, formicolio, bruciore e qualsiasi altra sensazione insolita nell'area della talpa;
    • la comparsa di crepe, stress, sigilli, sanguinamento nell'area di una talpa.

    Moli di dimensioni superiori a 5-6 mm e separati nettamente dalla superficie della pelle o formazioni fortemente pigmentate richiedono particolare attenzione. Le persone con tali talpe dovrebbero essere regolarmente esaminate, almeno due volte l'anno.

    Possibili cause di melanoma

    Gli esperti sono inclini a credere che la degenerazione delle talpe nel melanoma sia passata dalla categoria delle malattie rare a quelle comuni a causa del degrado ambientale, degli effetti negativi delle radiazioni UV del sole, dell'assottigliamento dello strato di ozono atmosferico.

    Per provocare la rinascita di una talpa, è necessario uno stimolo, una spinta. Un soggiorno troppo lungo nel sole splendente rappresenta il più grande pericolo per una persona. A rischio della maggior parte esposti a mutazioni della pelle sotto l'influenza della luce del sole sono le persone bionde e rosse con la pelle pallida e gli occhi blu, grigi o verdi.

    In secondo luogo, tra i motivi che possono scatenare lo sviluppo di un tumore maligno sul luogo della voglia, sono i traumi termici, chimici o meccanici dei nevi, i tentativi di rimuovere in modo indipendente la talpa e interventi cosmetici inadeguati. Si prega di notare che se si danneggia accidentalmente, graffiato una talpa, non fatevi prendere dal panico, non è successo nulla di veramente terribile. Solo un danno regolare alle talpe può portare al rischio di melanoma.

    Non importa quanto suoni banale, devi prenderti cura di te nella tua giovinezza. L'amore per le scottature solari nei giovani può portare al cancro della pelle in età adulta.

    Dopo aver nuotato nello stagno, assicurarsi di asciugare con un asciugamano, perché le gocce d'acqua oi cristalli di sale marino sulla pelle possono agire come lenti in una giornata di sole, aumentando più volte gli effetti nocivi della luce solare diretta.

    Non prendere il sole dopo 10 ore e fino a 15 ore, questo è il periodo più pericoloso per la salute, il sole di mezzogiorno uccide l'immunità, dovrebbe essere evitato. Né una tenda da sole, né una tuta da spiaggia possono proteggerti dai dannosi raggi ultravioletti.

    Leggi anche sul nostro sito web su sovrappeso, rosolia, carie (otturazioni e schede).

    Valutazione del Blog: 81849 | Vota il blog: +1