Rimozione del polipo uterino mediante isteroscopia. Il periodo postoperatorio, quali sono le conseguenze?

Il metodo dell'isteroscopia prevede l'esame dell'utero con un dispositivo speciale chiamato isteroscopio. Inoltre, se necessario, durante l'esame, l'esecuzione delle procedure diagnostiche.

Cos'è l'isteroscopia?

L'esame consente di identificare e anche eliminare immediatamente molte delle patologie presenti nell'utero. Quindi, per esempio: fare una biopsia, rimuovere corpi estranei, rimuovere polipi.

L'isteroscopia ha molti punti positivi, come:

  • esame e trattamento simultanei (nessun taglio sul corpo);
  • tutti gli interventi sono controllati dalla visione;
  • facile portabilità della procedura;
  • praticamente non richiede la permanenza di una donna in ospedale (in pratica, il medico può lasciare la donna sotto controllo per 1 giorno in ospedale).

Controindicazioni per l'isteroscopia

Controindicazioni alla procedura:

  • periodo acuto del processo infiammatorio degli organi pelvici;
  • processo infettivo degli organi pelvici;
  • infezioni a trasmissione sessuale recentemente trattate;
  • striscio vaginale di terzo o quarto grado per purezza;
  • la gravidanza;
  • una forma acuta di una malattia infettiva (non genitale): mal di gola, influenza, bronchite, ecc.;
  • avere una patologia somatica di grado grave (associata a malattie cardiovascolari, renali, epatiche).
  • sanguinamento uterino di eziologia sconosciuta;
  • cancro cervicale;
  • costrizione della cervice.

Indicazioni per l'isteroscopia

Indicazioni per l'isteroscopia dei polipi:

  • mestruazioni irregolari persistenti;
  • scarico patologico misto a sangue o pus;
  • diagnosi di infertilità;
  • sospetta formazione di polipi nell'utero;
  • non portare una gravidanza.

Rimozione del polipo uterino

Esame prima della procedura

Inizialmente, il medico esamina una donna su una sedia ginecologica, quindi, in base ai risultati dell'esame, il medico prescrive un corso di esame, che può consistere in:

  • diagnosi ecografica degli organi pelvici;
  • esame diagnostico della vagina, della cervice, della macchina vaginale con un dispositivo speciale - Kolposkop;
  • consegna dell'analisi del sangue generale, analisi del sangue biochimica;
  • raggi X;
  • ECG;
  • dando esami del sangue per infezioni come sifilide, RV, HIV, epatite virale B, C, HbcAg, a-HCV;
  • striscio vaginale per purezza;
  • striscio cervicale sulla citologia;
  • Consultazioni di specialisti medici: terapista, cardiologo.

Preparazione per l'isteroscopia per rimuovere un polipo

Per rimuovere un polipo dall'utero, è necessario calcolare correttamente i giorni del ciclo mestruale. Quindi, per eseguire questa procedura, è preferibile scegliere la prima fase del ciclo mestruale. Ma ci sono delle eccezioni. Ad esempio, una donna che assume contraccettivi orali a combinazione ormonale può eseguire manipolazioni in qualsiasi giorno del ciclo mestruale.

I principali consigli di formazione includono:

  • un giorno prima dell'operazione non eseguire la pulizia;
  • non usare supposte vaginali per un giorno;
  • rimuovere i capelli esistenti nella zona intima;
  • per la notte (secondo la raccomandazione del medico) un clistere purificante;
  • al mattino non fare colazione, non bere, non prendere pillole.

L'operazione si svolge in ospedale. Pertanto, è necessario portare con sé le cose necessarie, come accappatoio, pantofole, pantaloni di ricambio, assorbenti igienici, una bottiglia di acqua potabile.

Articoli popolari:

Come rimuovere un polipo dall'utero

La rimozione di polipi di piccole e medie dimensioni non è considerata difficile, viene manipolata in una piccola sala operatoria. I grandi polipi fibrosi vengono rimossi già in una grande sala operatoria. Tale manipolazione è attribuita a un'operazione complessa.

Come va tutto:

  • Un'infermiera accompagnerà il paziente per l'isteroscopia prima della sala operatoria.
  • Prima di entrare in sala operatoria, la donna passa tutte le sue cose all'infermiera e indossa abiti speciali sterili.
  • Nella sala operatoria, il paziente si sdraia sulla sedia ginecologica, dove viene messa su copri-stivali sterili.
  • Quindi iniziano a preparare l'area di manipolazione (organi genitali esterni, interno cosce) con una soluzione speciale.
  • Quindi alla donna viene somministrata un'iniezione endovenosa, dopo di che viene immersa in una breve anestesia.
  • In generale, l'operazione dura 15-25 minuti.

Rimozione del polipo uterino mediante isteroscopia

Isteroscopia diagnostica

Il medico con l'aiuto di uno speciale specchio ginecologico apre la cervice, mentre viene eseguita la disinfezione. Con l'aiuto dell'espansore Gegar estende il canale cervicale alle dimensioni richieste dell'isteroscopio e quindi l'attrezzatura viene inserita nella cavità uterina. L'esame dell'utero è rigorosamente in senso orario, dove viene attentamente controllato:

  • il fondo dell'utero;
  • angoli del tubo;
  • pareti laterali dell'utero;
  • istmo;
  • canale cervicale.

Valutato anche:

  • la forma dell'utero;
  • lo stato delle pareti dell'utero (rilievo);
  • endometrio;
  • disponibilità di tube di Falloppio.

Tipi di polipi

I polipi nell'utero possono essere:

  • Fibrosi - singole forme di polipi di piccole dimensioni fino a 1,5 cm: sono ovali con una superficie liscia e una struttura densa. È raro vedere grandi polipi fibrosi.
  • Ghiandolare - possono essere suddivisi in ghiandolare-cistica e ghiandolare-fibrosa. Per lo più, sono grandi, di forma irregolare, con una superficie liscia (punte vascolari viola scure sono chiaramente pronunciate sulla superficie). Raggiungono dimensioni fino a 6 cm.
  • Adenomatosi: polipi di piccole dimensioni, fino a 1,5 cm, sono palline lisce e regolari. Ci sono entrambi uno per uno e in gruppo. Questa forma di polipi può svilupparsi in neoplasie maligne.

La rimozione delle piccole dimensioni dei polipi avviene con l'aiuto di un elettrodo. In questo caso, la gamba del polipo viene asportata sotto stretto controllo della visione. Il corpo polipo stesso viene inciso e rimosso dall'utero con una pinza.

Se un polipo si trova nelle bocche delle tube di Falloppio, allora tali polipi vengono rimossi usando un loop resettoscopio o possono ricorrere a una guida di luce laser.

La rimozione di polipi di grandi dimensioni viene effettuata con metodi meccanici o elettrochirurgici.

Dopo la rimozione del polipo, viene eseguita un'isteroscopia ripetuta, in cui viene valutato:

  • se il polipo è stato completamente asportato;
  • forza di sanguinamento;
  • danno tissutale.

Periodo postoperatorio

Trattamento dopo isteroscopia del polipo endometriale. Dopo la fine dell'intera procedura, il paziente viene trasferito dalla sedia alla barella e posto nel reparto per 2-5 ore, dove viene monitorato dal personale medico. Il periodo postoperatorio stesso è suddiviso in:

  • rottura dell'utero;
  • sanguinamento uterino;
  • danno agli organi pelvici;
  • reazione allergica;
  • embolia gassosa;
  • esacerbazione di malattie croniche esistenti degli organi pelvici;
  • forte dolore

2 - viene assegnata una modalità speciale:

  • non è permesso usare fluidificanti del sangue (aspirina);
  • osservazione delle secrezioni;
  • nessuna attività fisica, è vietato praticare fitness, sport;
  • vita sessuale proibita;
  • i tamponi sono proibiti;
  • È vietato l'uso di dispositivi di pulizia.

Questa modalità è prescritta per 1 mese dopo l'intervento chirurgico.

3 - correzione ormonale

Di solito, i medici prescrivono un ciclo di farmaci ormonali per un periodo da 3 a 6 mesi. Questi farmaci sono usati per normalizzare il processo mestruale. Va ricordato che tutte le cisti sono malattie ormonali.

4 - terapia antibatterica

Per prevenire lo sviluppo di infezioni dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti antibiotici e antimicrobici.

5 - monitoraggio sanitario, recupero.

Gli aspetti principali nel periodo postoperatorio sono:

  • Una donna deve costantemente venire all'appuntamento con un ginecologo.
  • Assicurati di sottoporti ad ecografia degli organi pelvici ogni 2 mesi.
  • È necessario conoscere i risultati dell'analisi dell'istologia.
  • Seguire le regole dell'igiene personale.
  • È vietato sovraraffreddare il corpo.
  • È vietato visitare la piscina.

Quali sono le conseguenze

Scarica dopo isteroscopia

Immediatamente dopo questa manipolazione, la scarica è sempre osservata e questa è considerata la norma:

  • scarico scarso mescolato con sangue;
  • durata non più di 3-4 settimane;
  • lo scarico ha piccoli pezzi di muco (pezzi asportati).

Se si nota che lo scarico ha impurezze di pus o sanguinamento di natura abbondante è iniziato, allora questo è un motivo per una visita di emergenza dal medico.

La vita sessuale dopo l'isteroscopia

Dopo l'intervento chirurgico, la vita sessuale dovrebbe essere completamente esclusa. Dopo 2 settimane, è previsto un appuntamento dal medico, dove il medico eseguirà un esame, esaminerà i risultati dei test e poi ti darà consigli sulla sessualità.

Gravidanza dopo isteroscopia polipo endometriale

Se la gravidanza non si verifica a causa di un polipo nell'utero, dopo l'escissione del polipo l'insorgenza della gravidanza desiderata di solito avviene senza problemi. Allo stesso tempo, la gravidanza stessa è abbastanza calma e senza complicazioni. Ma non dimenticare che dopo una tale manipolazione come l'isteroscopia, è necessario pianificare la gravidanza non prima di 3 mesi dopo l'operazione.

Se la gravidanza desiderata non si verifica, il polipo non era la causa della sterilità.

Cosa è l'isteroscopia dell'utero: indicazioni per la chirurgia e recensioni di donne

Un tumore sotto forma di iperplasia endometriale focale è chiamato polipi uterini. Quando la membrana mucosa cresce patologicamente, si formano polipi singoli o multipli, che possono avere una base sottile o ampia.

I polipi possono causare dolore, causare infertilità, ma la loro manifestazione più pericolosa è il sanguinamento uterino.

Il trattamento dei polipi uterini è solo chirurgico, ci sono diversi metodi per la rimozione.

La diagnosi di formazioni polipo nell'utero viene effettuata mediante esame ginecologico, ecografia, esame istologico o isteroresectoscopia.

Cos'è il polipo uterino

Il polipo nell'utero ha uno stroma, una ghiandola endometriale e un canale vascolare centrale.

La base di un polipo è una nave a pareti spesse o stroma fibroso. La superficie della formazione - l'epitelio.

Con la lunga esistenza di un polipo, può essere infettato, necrotizzato o ulcerato, ma la malignità della formazione, cioè lo sviluppo del processo oncologico, è più pericolosa.

In un gruppo separato assegnano i cosiddetti polipi placentari, che appaiono come risultato dell'aborto o del parto difficile.

Questo gruppo ha sintomi caratteristici, che si manifestano in sanguinamento prolungato e spesso minificazione.

A seconda della loro struttura morfologica, i polipi possono essere suddivisi nei seguenti tipi: adenomatosi.

Questi sono polipi pericolosi, che nell'epitelio possono avere segni di cellule maligne.

Per tali entità richiede un attento monitoraggio, quindi la loro presenza è una condizione precancerosa:

  1. Fibroso ghiandolare. Nella maggior parte dei casi, osservati nelle donne dopo 35 anni, questa formazione è una combinazione di ghiandole e tessuto connettivo.
  2. Fibromi. Consiste di tessuto connettivo e più spesso rilevato dopo 40 anni.
  3. Ghiandolare. I dati sull'istruzione possono essere osservati nelle giovani donne. Una formazione di questa natura è formata dal tessuto endometriale.
I sintomi dei polipi nell'utero possono essere completamente assenti, specialmente se la formazione è piccola e solitaria.

È possibile diagnosticare tali polipi solo durante un esame di routine o quando il processo è complicato.

In casi gravi e complicati, una donna può essere disturbata da:

  • la presenza di un gran numero di secrezioni bianche
  • dolori fastidiosi che aumentano durante le mestruazioni o l'intimità,
  • sanguinamento che non è correlato al ciclo mestruale.

Inoltre, l'evidenza della presenza di polipi può essere difficile da concepire.

Ciò è dovuto al fatto che il polipo può sovrapporsi estende nella cervice, che comporta non solo una mancanza di concezione, ma anche un guasto nel ciclo mestruale.

Un sintomo della presenza di polipi nell'utero è un aumento nel sangue mestruale e aumenta anche la durata delle mestruazioni. Questo fenomeno è dovuto ad un ispessimento dello strato mucoso organo riproduttivo, nonché aumentare la concentrazione di estrogeni nel sangue.

Metodi di trattamento

L'opinione che i polipi nell'utero possano risolversi è sbagliata, quindi aspettando che ciò non sia pratico, i polipi nell'utero devono essere rimossi chirurgicamente.

Ad oggi, gli esperti usano tre modi per rimuovere i polipi nell'utero:

  1. Il laser è il metodo più moderno di intervento chirurgico, che consiste nell'esporre i tessuti patologici con un raggio laser.
  2. Laparoscopia: questo metodo è usato dai chirurghi se il rischio di sviluppare processi oncologici è abbastanza grande. In alcuni casi, è necessario rimuovere l'intero organo genitale.
  3. Isteroscopia: questo intervento viene effettuato utilizzando una speciale sonda flessibile che viene inserita nella vagina. Alla fine della sonda è dotata di una videocamera che consente di trovare un polipo nell'utero. Inoltre, la sonda è dotata di un'attrezzatura speciale che cauterizza la formazione di azoto liquido o iodio.

isteroscopia

Come è chiaro da quanto sopra, l'isteroscopia è la rimozione di un polipo utilizzando un isteroscopio.

Questa tecnica di rimozione è considerata la più comune, durante la quale è possibile vedere personalmente tutti i processi sul monitor del computer.

Devo dire che la rimozione corrente del polipo in qualsiasi forma può essere considerato il suo resettoscopio, con una sola differenza - la scelta di strumenti per rimuovere l'istruzione.

Oltre alla chirurgia, l'isteroscopia può essere una procedura diagnostica. Il medico nel corso dello studio può esaminare in dettaglio la formazione patologica, scoprire la sua forma, dimensione e quantità.

Questa informazione è essenziale per la scelta delle tattiche per rimuovere i tumori.

Indicazioni per la chirurgia

L'isteroscopia diagnostica viene eseguita in caso di sospetta endometriosi, formazioni miomatose nell'utero, in caso di sviluppo patologico dell'utero e del canale cervicale, in assenza di concepimento e difficoltà nel trasporto di un bambino.

Inoltre, l'isteroscopia diagnostica è indicata dopo il trattamento del sanguinamento con ormoni.

Per quanto riguarda l'isteroscopia terapeutica, è prescritto per polipi singoli e multipli, mioma sottomucoso o sottomucoso, sanguinamento, ispessimento dello strato endometriale, aderenze, fusione delle pareti uterine.

raccolta del campione

Un'operazione per rimuovere polipi viene prescritta pochi giorni dopo la cessazione delle mestruazioni.

Il medico pre-esamina il paziente in una sedia ginecologica e prende una macchia per l'infezione. Questa è una procedura importante che determina se non ci sono controindicazioni per l'isteroscopia.

Inoltre, il paziente deve sottoporsi a un'ecografia per determinare la chiara localizzazione del polipo ed escludere la probabilità di gravidanza.

Inoltre nominato:

  • esami clinici del sangue e delle urine;
  • citologia di strisci cervicali;
  • sangue per epatite, HIV e sifilide;
  • coagulazione del sangue;
  • sangue per glucosio e bilirubina;
  • elettrocardiografia;
  • radiografia del torace;
  • consultazione dell'anestesista.

Quando è in programma il giorno dell'intervento, è necessario iniziare la preparazione:

  • una settimana prima dell'operazione, è necessario smettere di siringare, utilizzare supposte vaginali e pillole;
  • 5 giorni escludono il sesso;
  • alla vigilia dell'operazione, è necessario abbandonare la cena e bere solo acqua o tisane;
  • la sera prima dell'intervento devi fare un clistere purificante;
  • il giorno dell'operazione è vietato mangiare a tutti.

Come è la procedura?

L'anestesista parla in anticipo con la donna e scopre se ha qualche allergia a questa o quella anestesia. All'ora stabilita, la donna viene posta su una sedia speciale, i genitali esterni vengono trattati con un antisettico e l'anestesia viene eseguita - il più delle volte si tratta di un'anestesia endovenosa, che dura non più di mezz'ora.

Quindi il dottore espande e aggiusta la cervice, inserendovi un tubo flessibile con una macchina fotografica alla fine.

L'utero è pieno di gas o liquido per rimuovere tutte le pieghe e considerare bene le sue pareti. Successivamente, il medico trova i polipi e li rimuove con il metodo scelto in anticipo.

Il dispositivo viene rimosso e la donna rimane sotto la supervisione di un anestesista fino al suo completo risveglio.

Quale anestesia è usata

Se viene eseguita l'isteroscopia diagnostica, può essere utilizzata l'anestesia locale, durante la procedura di trattamento viene utilizzata l'anestesia generale per via endovenosa.

Ma se ci sono controindicazioni per tale anestesia, si può usare la maschera, l'anestesia endotracheale o epidurale.

Controindicazioni

L'isteroscopia ha alcune controindicazioni assolute:

  • la gravidanza;
  • stenosi cervicale;
  • infiammazione dei genitali;
  • mestruazioni;
  • sanguinamento grave;
  • processi infettivi acuti nel corpo;
  • malattie cardiache gravi, renali o epatiche;
  • l'ultimo stadio di oncologia della cervice.

Possibili conseguenze

Devo dire che nella maggior parte dei casi, senza effetti nocivi dopo isteroscopia non viene rispettata, ma naturalmente molto dipende dalle qualifiche del medico e la responsabilità del paziente nel periodo di preparazione prima dell'intervento.

A volte dopo l'intervento chirurgico può essere osservato:

  • perdite vaginali sanguinanti;
  • dolore addominale inferiore;
  • con l'infezione dell'endometrio, la temperatura può aumentare;
  • dolore durante i rapporti sessuali;
  • prolungata assenza di mestruazioni;
  • perforazione dell'utero;
  • accumulo di coaguli di sangue nel corpo dell'utero.

È molto importante cercare immediatamente assistenza medica nei seguenti casi:

  • la presenza di secrezioni purulente o sierose, che sono accompagnate da un odore sgradevole;
  • una febbre che non dura più di 3 giorni;
  • dolore acuto nell'addome inferiore;
  • sanguinamento abbondante

Periodo postoperatorio

Dopo l'intervento chirurgico, una donna deve seguire esattamente tutte le raccomandazioni mediche, altrimenti non si possono evitare complicazioni.

È necessario igienizzare completamente i genitali e in un primo momento non sottoporli ad attrito, stress meccanico o lesioni.

Dopo l'intervento chirurgico, è necessario regolarmente venire in ufficio del ginecologo per verificare l'ispezione, possibilmente in hodekontrolya, naturalmente riabilitazione medica sarà soggetto ad aggiustamento.

Per quanto riguarda i medicinali, il medico può prescrivere gestagens orali per ripristinare lo sfondo ormonale:

Affinché il processo di recupero sia più rapido e non sia accompagnato da complicazioni, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • 3-5 giorni non fare un bagno caldo e non usare saune e bagni;
  • non mettere in tamponi e doccia;
  • per una settimana astenersi dal rapporto sessuale;
  • non sovraccaricare fisicamente e non impegnarsi in un lavoro fisico pesante;
  • regolare la dieta e migliorare il sonno.

Rimozione del polipo uterino mediante isteroscopia

I polipi endometriali sono la variante più comune della proliferazione focale patologica della mucosa uterina nelle donne in età riproduttiva e premenopausale.

Un polipo è una neoplasia benigna - un tumore dello strato basale dell'endometrio. Pertanto, l'unico vero modo per trattarlo è la rimozione chirurgica.

Tutto su polipi dell'utero: forme morfologiche, cause, sintomi, la loro combinazione con la gravidanza, leggi qui in dettaglio.

La tradizionale chirurgia intrauterina per rimuovere i polipi endometriali rimane l'isteroscopia.

Cos'è l'isteroscopia?

L'iper-scopia è una tecnica endoscopica sia diagnostica che chirurgica.

  • L'unico metodo che consente di esaminare e operare simultaneamente sulla patologia della superficie interna dell'utero senza una singola incisione (puntura) sul corpo del paziente.
  • Ti dà l'opportunità di condurre un intervento chirurgico sotto controllo visivo.
  • È facilmente tollerato dal paziente, perché è meno traumatico.
  • Riduce la degenza ospedaliera, riducendo il costo del trattamento.
  • Isteroresectoscopio: un isteroscopio equipaggiato con un'apparecchiatura di taglio.
  • Isteroscopia: isteroscopia chirurgica (operativa, terapeutica).

Durante l'isteroresectoscopia dei polipi endometriali, vengono utilizzate tecniche elettrochirurgiche, meccaniche e, raramente, laser.

Equipaggiamento del complesso isteroscopico elettrochirurgico:

  • Telescopio rigido da 4 mm.
  • Cassa, diametro 7-8 mm, con un canale per l'introduzione di strumenti operativi.
  • Ago per puntura
  • Ciclo di taglio, coagulatore, curette.
  • Gisteropompa.
  • Elettrodi.
  • Generatore di tensione ad alta frequenza.
  • Fonte di luce
  • Videocamera e monitor.
Complesso isteroscopico Tre principali effetti tissutali dell'isteroscopia elettrochirurgica:
  • Dissezione del tessuto
  • coagulazione
  • essiccazione

Un'onda elettrica dell'isteroscopio taglia il tessuto, l'altro coagula (sigilla), realizzando un sanguinamento minimo (omeostasi).

Lo stretching dell'utero è un prerequisito per eseguire l'isteroscopia. Quando la polipectomia viene eseguita con soluzioni liquido-non elettrolitiche: sorbitolo, glicina, mannitolo, ecc.

Con l'aiuto dell'isteroscopia liquida, si ottiene una visibilità chiara e un buon controllo nel corso dell'operazione.

L'isteroscopia elettrochirurgica dei polipi uterini fornisce l'effetto terapeutico ottimale, trauma minimo e recupero postoperatorio rapido.

Questa è una direzione promettente nel trattamento dei polipi endometriali, ma oggi è usata su base limitata.

Controindicazioni per l'isteroscopia laser:

  • La posizione del polipo è sopra il terzo inferiore del canale cervicale.
  • Malattie del sistema ematopoietico: Velgoff, Willebrand, altre condizioni con la sindrome emorragica.
  • Maggiore sensibilità alla radiazione luminosa.
  • Patologia cardiovascolare grave, insufficienza renale, enfisema polmonare, ecc.

L'isteroscopia terapeutica, come ogni intervento chirurgico, ha le sue indicazioni e controindicazioni.

Controindicazioni assolute per l'isteroscopia

  • Il processo infiammatorio e infettivo dei genitali - esistente, recentemente trasferito.
  • Striscio vaginale di 3-4 gradi di purezza.
  • Malattie infettive non genitali: mal di gola, influenza, polmonite, pielonefrite, ecc.
  • Gravidanza.
  • Grave patologia somatica

Controindicazioni relative per l'isteroscopia

  • Stenosi della cervice.
  • Cancro cervicale
  • Sanguinamento uterino.

Indicazioni per polipo di isteroscopia

  • Disturbi del ciclo mestruale.
  • Scarico sanguinoso e purulento dai genitali, specialmente nelle donne in postmenopausa.
  • Infertilità.
  • Sospetta formazione del volume (polipo dell'endometrio?) Nell'utero ad ultrasuoni.

Affinché l'operazione abbia successo, è importante sapere come prepararsi per l'isteroscopia dell'utero con un polipo, che prova a sottoporsi.

Indagine prima dell'intervento

  • Esame ginecologico sulla sedia.
  • Colposcopia.
  • Ultrasuoni degli organi pelvici.
  • Emocromo completo con formula leucocitaria.
  • Biochimica del sangue: bilirubina, glucosio.
  • Fluorography.
  • ECG con decodifica.
  • Esami del sangue per la sifilide: PB.
  • Test HIV
  • Uno studio sull'epatite virale B, C: HbcAg, a-HCV.
  • Spalmare sulla purezza della vagina.
  • Test striscio per citologia cervicale (test PAP)
  • Consultazione con un cardiologo.
Torna al sommario

Preparazione per l'isteroscopia per rimuovere un polipo

La preparazione di medicina ormonale prima di eliminazione del polipo non è effettuata.

In quale giorno del ciclo fai l'isteroscopia:

  • I polipi vengono preferibilmente rimossi nella prima fase del ciclo mestruale, in modo ottimale a 7, 8, 9 giorni.
  • Per i pazienti che assumono contraccettivi orali combinati, la polipectomia può essere eseguita in qualsiasi giorno del ciclo.

Il giorno prima dell'intervento - non fare la doccia, non usare mezzi vaginali.

A volte, secondo le indicazioni, la sera prima dell'isteroscopia si raccomanda di eseguire un clistere purificante.

Preparazione igienica - rimuovi i peli della zona bikini. In altre parole, alla vigilia dell'isteroscopia, è necessario radere accuratamente il pube e il perineo.

Il giorno dell'operazione - al mattino non bere, mangiare, fare una doccia igienica.

Quali oggetti personali da portare in ospedale?
Accappatoio, scarpe da ginnastica, mutandine comode, assorbenti igienici (3-5 gocce).

Isteroscopia del polipo dell'utero - il corso dell'operazione

La rimozione di piccoli e medi polipi endometriali, non complicata da grandi nodi di fibromi, sinechie in 3 fasi del loro sviluppo, viene eseguita in condizioni di una piccola sala operatoria.

I grandi polipi fibrosi parietali sono rimossi in condizioni di una grande sala operatoria. Questa procedura è correlata a operazioni complesse.

Il paziente è accompagnato da un operatore sanitario per l'isteroscopia. Prima di entrare in sala operatoria, prende una borsa con oggetti personali e, in un foglio sterile, va alla poltrona di manipolazione.

Nella poltrona ginecologica, il paziente indossa calze sterili, copri-stivali sulle gambe. Trattare gli organi genitali esterni disinfettanti, la superficie interna delle cosce. Dopo manipolazioni preliminari, il paziente viene immerso in anestesia.

L'isteroscopia del polipo endometriale viene eseguita in anestesia generale endovenosa a breve termine (15-20 minuti).

I mezzi moderni per l'anestesia endovenosa forniscono un effetto analgesico al 100% e, di regola, sono ben tollerati.

Isteroscopia diagnostica dei polipi uterini

Con l'aiuto di dilatatori vaginali "specchi" il chirurgo espone la cervice del paziente, disinfetta. Il labbro anteriore della cervice viene catturato da una pinza da proiettile, relegato. Il canale cervicale viene allungato dagli estensori di Gegar alla larghezza dell'isteroscopio e l'attrezzatura endoscopica viene inserita nell'utero.

La revisione dell'utero viene prodotta in senso orario. Ispezionare costantemente il fondo, gli angoli del tubo, le pareti laterali, l'istmo e il canale cervicale. Valutare la forma e la topografia della parete uterina, lo stato dell'endometrio e la disponibilità delle tube di Falloppio.

Isteroscopia endometriale Come appaiono i polipi dell'endometrio durante l'isteroscopia:

I polipi fibrosi sono formazioni ovali biancastre singole, di solito di piccole dimensioni (fino a 0,5 x 1,5 cm), che emanano dalla membrana mucosa dell'utero. "Siediti" su un gambo sottile. Hanno una struttura densa, superficie liscia.

Ma a volte ci sono anche grandi polipi fibrosi. Si adattano perfettamente alla superficie del muro uterino e assomigliano a un endometrio atrofico.

Isteroscopia. Polipo endometriale fibroso

Polipi ghiandolari, cistico-ghiandolari, ghiandolari-fibrosi - formazioni rosa pallido, giallastro o grigiastro di forma irregolare oblunga, conica con superficie liscia e apice vascolare viola scuro. Di solito grande
(da 0,5x1 cm a 5x6 cm).

Isteroscopia. Polipo ghiandolare endometriale

Polipi adenomatosi - escrescenze opache, grigie, sparse di piccole dimensioni (fino a 0,5 x 1,5 cm). Possono "intersecarsi" nel corpo dei polipi ghiandolari e possono essere rilevati solo mediante esame istologico del tessuto rimosso. I polipi adenomatosi sono inclini alla degenerazione maligna.

Isteroscopia. Polipo adenomatoso endometriale

I polipi possono essere singoli, possono essere inseriti in gruppi. Il termine "poliposi endometriale" comprende sia piccoli polipi endometriali veri e piccoli che densamente crescenti, sia una forma polipiforme di iperplasia ghiandolare endometriale.

Isteroscopia. Iperplasia polypous dell'endometrio

Sotto l'influenza del fluido che scorre nella cavità uterina, i polipi oscillano, si appiattiscono, cambiano la loro forma.

Dopo l'isteroscopia diagnostica, il medico procede alla chirurgia - isteroresectoscopia.

Isteroscopia chirurgica dei polipi uterini

La rimozione di piccoli polipi (fino a 1 cm) viene eseguita dall'elettrodo in modalità di taglio o coagulazione.

Rimozione di polipi medi - la gamba di un polipo è asportata o coagulata sotto controllo visivo. Il corpo del polipo viene asportato con le forbici e rimosso dall'utero con una pinza.

Un ciclo resettoscopio o una guida di luce laser viene utilizzato per rimuovere polipi che crescono nelle bocche delle tube di Falloppio o polipi fibrosi parietale.

La rimozione di grandi polipi viene effettuata con metodi meccanici o elettrochirurgici: forbici, pinze o un ciclo resettoscopio.

Isteroscopia. Rimozione del polipo ad anello

Dopo polipectomia, è richiesta l'isteroscopia di controllo. Si controlla se la gamba del polipo con l'area adiacente dell'endometrio basale è completamente asportata e coagulata, viene valutata la forza dell'emorragia del tessuto danneggiato, ecc.

Dopo l'isteroscopia terapeutica del polipo dell'utero, è richiesto un curettage diagnostico separato dell'endometrio. Tutto il tessuto rimosso durante l'operazione viene inviato per esame istologico.

Quanto dura un polipo da isteroscopia?

  • La durata della rimozione diretta del polipo - 5-10 minuti.
  • La durata dell'intera operazione isteroscopica non supera i 30 minuti.

Isteroscopia - periodo postoperatorio

Alla fine dell'operazione, il paziente viene trasferito su una lettiga e posto per 2-4 ore nell'unità di terapia intensiva (terapia intensiva), dove è sotto costante controllo medico.

In modo che il paziente non sia congelato dopo l'anestesia, è coperto con una coperta.

Dopo un po 'di tempo, dopo la normalizzazione del benessere, una donna può approfittare dei suoi effetti personali (indossare un accappatoio, ecc.) Che sono nel suo comodino.

Possibili complicanze dell'isteroscopia

  • Esacerbazione dei processi infiammatori cronici degli organi genitali.
  • Perforazione o rottura dell'utero.
  • Embolia gassosa (non esclusa con isteroscopia liquida).
  • Sanguinamento uterino postoperatorio
  • Disturbi elettrolitici.
  • Danni termici agli organi pelvici.
  • Reazioni allergiche, shock anafilattico.
  • Hematometra.

Al fine di evitare conseguenze negative, una rimozione del polipo endometriale con isteroscopia deve essere eseguita da un chirurgo endoscopista con esperienza, padroneggiando abilmente le competenze necessarie, in conformità con tutte le regole dell'operazione.

Prevenzione delle complicanze dell'isteroscopia

  • Selezione adeguata di liquidi in espansione, monitoraggio costante del volume di fluido iniettato e estratto.
  • Sostenere la pressione intrauterina ad un livello medio: 75 - 80 atmosfere.
  • Danno minimo al miometrio durante isteroresectoscopia.
  • Veloce velocità operativa.

Raccomandazioni dopo l'isteroscopia polipo dell'utero

Dopo una semplice isteroresectoscopia di polipi uterini, in assenza di disturbi, il paziente può essere dimesso dall'ospedale entro la sera, il giorno dell'operazione o 24 ore dopo l'operazione (il giorno successivo).

Dopo una complessa isteroscopia operativa di un polipo, il periodo di degenza in ospedale è aumentato a 2-3 giorni (secondo le indicazioni).

L'elenco dei malati viene fornito su richiesta al momento della dimissione dall'ospedale. La disabilità è determinata da indicazioni per 3-7 giorni.

Se necessario, al paziente può essere assegnata una terapia antinfiammatoria ambulatoriale antibatterica con cefalosporine o metronidazolo (il nome del marchio, la modalità e la durata della sua ricezione sono prescritti dal ginecologo presente).

Recupero dopo isteroscopia del polipo endometriale

  • È importante osservare rigorosamente l'igiene personale.
  • È vietato utilizzare tamponi vaginali - 3 settimane dopo l'intervento.
  • Evitare l'ipotermia, uno sforzo fisico intenso - 2-3 settimane.
  • Il divieto di fare il bagno in bagno - 2-3 settimane.
  • Il divieto di nuotare nelle piscine, acque naturali - 3 settimane.

Scarica dopo isteroscopia polipo endometriale

Dopo la rimozione del polipo endometriale mediante isteroscopia, quasi sempre si scarica dal tratto genitale. Questa è una situazione normale e non richiede alcun trattamento speciale.

  • La natura della scarica - scarsa sangue, sangue.
  • La durata della dimissione è da 2 a 4 settimane.
  • Con sanguinamento eccessivo - un appello di emergenza al dottore.
  • Per scarico pesante purulento - un appello urgente al medico curante.

Insieme allo scarico dall'utero possono uscire piccole "fette" della mucosa escissa - questo non contraddice la norma.

La vita sessuale dopo l'isteroscopia

Il riesame di routine del paziente viene effettuato 2 settimane dopo l'intervento. A questo punto, i risultati dell'istologia saranno pronti.

Se il periodo di recupero ha avuto successo, se non ci sono controindicazioni, il medico consente al paziente di avere la vita sessuale nel solito modo.

La vita sessuale dopo l'isteroscopia può essere ripresa.
dopo 2 settimane Ritorna al sommario

Trattamento dopo isteroscopia polipo endometriale

La terapia con ormone anti-ricaduta è necessaria dopo la rimozione dei polipi endometriali è ancora una questione controversa.

La maggior parte degli autori fornisce i seguenti consigli:

  • Se l'esame istologico ha rivelato solo polipi fibrosi, ghiandolari, fibrosi o endometriali nella cavità uterina, il trattamento ormonale non viene effettuato. Al paziente viene assegnato un regolare monitoraggio ecografico dinamico e l'esame del ginecologo ogni 3-6-12 mesi.
  • Se, insieme ai polipi, l'istologia mostra una malattia ginecologica combinata, viene prescritto un trattamento ormonale.

Controllo dell'efficacia del trattamento ormonale - ecografia dell'utero ogni 3, 6, 12 mesi.

Trattamento di polipi endometriali ricorrenti

Cosa fare se dopo 9-12 mesi ricompaiono i polipi dell'isteroscopia nell'utero?

Trattamento di polipi endometriali ricorrenti
/ dipende dall'età del paziente, dalla struttura istologica del polipo e dalla concomitante patologia ginecologica /:

  • Terapia ormonale
  • Ablazione elettrochirurgica dell'endometrio.
  • Isterectomia.
Torna al sommario

Gravidanza dopo isteroscopia polipo endometriale

La gravidanza dopo la rimozione isteroscopica di un polipo è consentita 3 mesi dopo l'intervento chirurgico o immediatamente dopo la fine del trattamento con l'ormone anti-ricaduta.

Se la donna prima della scoperta del polipo non ha sofferto di infertilità, allora la gravidanza dopo la polipectomia avviene senza problemi, procede senza complicazioni e termina con il parto naturale.

Se non riesci a rimanere incinta dopo l'isteroscopia di un polipo uterino, significa che la causa dell'infertilità non è associata a un polipo.

Rimozione di un polipo nell'utero - isteroscopia e sue conseguenze

La crescita di un polipo dall'epitelio nell'utero è un evento frequente nelle donne, indipendentemente dall'età.

Di solito è di natura benigna, ma man mano che l'utero aumenta la mucosa e l'iperplasia può trasformarsi in una forma maligna. Ciò aumenta il rischio di sviluppare oncologia, carcinoma dell'endometrio o infertilità.

L'isteroscopia è una procedura nuova e moderna che consente di eseguire la scansione completa dell'utero, rilevare tempestivamente il tessuto polipotico, rimuoverli allo stadio iniziale per evitare lo sviluppo di un tumore e conseguenze spiacevoli contro di esso in futuro.

Quali sono i polipi nell'utero?

Un polipo è un piccolo processo nella forma di una verruca fino a 3 cm di lunghezza. Sotto l'influenza di un numero di fattori provocatori, inizia a crescere dalla membrana mucosa dell'endometrio nella cavità uterina e inizialmente ha un decorso benigno. A poco a poco, la creazione di condizioni favorevoli non impedisce la trasformazione in cancro.

La localizzazione del polipo è possibile sia all'interno che sulla superficie della cavità cervicale.

Una neoplasia viene rimossa da un'operazione, anche se nella fase iniziale e secondo le indicazioni dei risultati diagnostici, è possibile l'eradicazione di un polipo con farmaci e metodi tradizionali.

Le cause dei polipi

L'impeto per la crescita della crescita del tessuto mucoso dell'endometrio nell'utero può essere i seguenti fattori provocatori:

  • squilibrio ormonale, quando la quantità di estrogeno comincia a prevalere su tutti gli altri ormoni, stimolando così la crescita di cellule patologiche dallo strato uterino epiteliale;
  • malattie ginecologiche: iperplasia, endometrite, adenomiosi, mastopatia, ovaia policistica;
  • malattie causate da infiammazione: annessite, colpite, vaginite;
  • aborti frequenti;
  • installazione di dispositivo intrauterino;
  • curettage sullo sfondo di eccessive lesioni meccaniche al delicato rivestimento dell'endometrio.

In particolare, il gruppo a rischio include donne che soffrono di:

  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • l'obesità;
  • problemi alla tiroide;
  • malattie del sistema nervoso ed endocrino.

La causa della poliposi può essere lo stress costante, il digiuno, la dieta dura.

Tipi di polipi nell'utero

Il polipo sulla cervice appare in una singola copia e in un piccolo gruppo. Ha una struttura porosa e ricorda una escrescenza cilindrica viola scuro.

A seconda della causa e della natura della crescita, ci sono tre tipi di polipi:

  • adenomatosi come le crescite più pericolose con la capacità di progredire e degenerare in un tumore maligno;
  • ghiandolare con crescita dell'utero dal tessuto ferroso, più spesso rilevato nelle giovani donne (fino a 25 anni);
  • fibroso, che può essere causato dalla proliferazione o iperplasia del tessuto connettivo dell'utero contro la localizzazione di un altro tipo di neoplasma.

Sintomi di polipi

Con l'avvento di un piccolo polipo solitario, i sintomi sono quasi assenti. Solo una visita programmata a caso dal ginecologo può aiutare a identificare il problema in una fase iniziale.

Molto spesso le donne vanno dai medici, il decorso infiammatorio nell'utero va troppo lontano, diventerà cronico e protratto e, ovviamente, tutti i segni della poliposi sono evidenti:

  • dolore fastidioso nell'addome con aggravamento prima delle mestruazioni;
  • disagio durante il periodo di intimità;
  • scarico di coaguli bianchi, scaglie dalla vagina o sangue (marrone) scarico, non collegato al mensile;
  • la comparsa di scarse mestruazioni o periodi prolungati con comparsa periodica di sanguinamento uterino.

I sintomi si intensificheranno solo con contatto anche minimo o stress meccanico:

  • La membrana mucosa dell'utero diventa iperemica, irritata.
  • A poco a poco, il polipo inizierà a crescere, bloccando l'ingresso al canale cervicale della cavità uterina. Le donne hanno prolungato le mestruazioni.
  • Col tempo, inizierà la rigenerazione dello strato epiteliale in tessuto patologico. Di conseguenza, si verificherà la malignità del processo, la formazione di cellule cancerogene patogene e tale stato può provocare un aborto spontaneo nelle donne, se si è ancora riusciti a rimanere incinta. O la gravidanza si svolgerà con complicazioni e un polipo che crescerà porterà infine a una discesa della placenta, all'insufficienza dell'istmo e alla cervice.

Il gruppo di rischio comprende le donne legate all'età nel periodo della menopausa, quando vi sono forti emorragie o spotting. Tali segni non possono più essere ignorati e devi vedere un dottore.

Devo rimuovere polipi nell'utero?

I polipi nell'utero sono un certo pericolo per la salute delle donne, perché la probabilità di oncologia è elevata, quindi, ovviamente, è necessario rimuovere le crescite il prima possibile.

Inoltre, la poliposi porta a un abbondante sanguinamento uterino, all'incapacità di rimanere incinta o complicazioni durante la gestazione.

Per evitare tali complicazioni, significa che i medici sradicano i polipi immediatamente dopo la loro individuazione, indipendentemente dalla fase di sviluppo.

Le principali indicazioni per l'operazione dovrebbero essere considerate:

  • raggiungere polipi di dimensioni superiori a 10 mm;
  • categoria di età delle donne dopo 42 anni, quando gli ormoni diventano estremamente instabili.

Particolarmente pericolosa è la forma adenomatosa dei polipi, inclini a malignità e degenerazione in cancro maligno in qualsiasi momento.

Metodi per rimuovere polipi nell'utero

Nella struttura delle patologie ginecologiche, la diagnosi di polipo uterino è uno dei primi posti (circa il 25% in media). Questa malattia "fuori dall'età", un tumore può essere trovato sia in una giovane ragazza che in una donna nel periodo postmenopausale. La rimozione del polipo nell'utero è il trattamento principale e più efficace che garantisce il recupero completo. La terapia farmacologica viene solitamente utilizzata come prevenzione della recidiva o, se necessario, preparazione preoperatoria del paziente (se è necessario curare l'infezione o alleviare i sintomi di infiammazione acuta).

La malattia nelle prime fasi può essere asintomatica, il che complica la diagnosi: un polipo si trova spesso durante una visita programmata dal ginecologo. Sebbene inizialmente sia benigno, il tumore può degenerare in precancerosi, causare infertilità o provocare il cancro. Pertanto, è importante risolvere il problema nelle fasi iniziali (preferibilmente con un intervento chirurgico). I pazienti saranno utili informazioni sulle caratteristiche di questa malattia, da dove iniziamo.

Capire un polipo

I polipi uterini sono una conseguenza della proliferazione patologica dell'endometrio (iperplasia), che può essere causata da vari fattori provocatori. Come risultato del processo patologico, si forma un tumore, che può essere diverso:

  • forma: a forma di fungo con una base larga su un gambo spesso o rotondo su un gambo sottile;
  • per colore (dal rosa chiaro e pallido al marrone rossiccio e viola);
  • nella struttura: a seconda delle cellule prevalenti nel tumore, vi sono polipi fibrosi, ghiandolari, fibrosi-ghiandolari e tipi adenomatosi (quest'ultimo è considerato un tumore precanceroso);
  • per quantità: singola o multipla (poliposi).

Le dimensioni sono in millimetri, possono essere piccole, appena visibili da pochi mm o grandi fino a 25 mm. Quella è la dimensione è uno dei criteri principali per la nomina dell'operazione. La scelta della tattica è anche influenzata dai risultati dell'istologia (determinazione della struttura) e delle caratteristiche del corso (asintomatica, con sanguinamento, ecc.).

Le cause della formazione dei polipi sono diverse. Vengono considerati i principali disturbi ormonali (uno spostamento dell'equilibrio del normale contesto ormonale, in cui l'estrogeno è in eccesso e il progesterone è in carenza). La ragione della violazione della stabilità ormonale può essere un cambiamento fisiologico (pubertà, gravidanza, menopausa). O patologico (diabete, obesità, malattie della tiroide, ipofisi, ghiandole surrenali). O prendendo farmaci ormonali, anche per la contraccezione.

Ulteriori fattori che provocano il processo patologico nell'utero sono:

  • malattie ginecologiche (endometriosi, cisti, fibromi, patologie ovariche, ecc.);
  • lesioni e microtraumi (ottenuti durante l'esame, parto, aborto, uso di dispositivi intrauterini di contraccezione, rapporti sessuali);
  • processi patologici di diversa eziologia: malattie infettive e veneree, infiammazioni, disturbi della composizione della microflora.

Lo stress costante, la depressione, il superlavoro possono anche essere fattori che provocano lo sviluppo di una neoplasia, ci sono anche casi in cui non è possibile identificare un'eziologia specifica dello sviluppo del polipo endometriale (eziologia inspiegata). Le donne, nella storia di cui esiste almeno uno dei fattori di rischio, è particolarmente importante sottoporsi regolarmente a visite mediche. Secondo le statistiche, il 70% di tutti i casi rilevati di poliposi (neoplasie multiple) si sviluppa sullo sfondo di una delle malattie sopra elencate. In questi casi, il trattamento è complesso: vengono rimossi e viene prescritta una terapia per eliminare i fattori di rischio e le malattie associate. Questo è necessario per eliminare il rischio di recidiva, poiché la rimozione risolve solo il problema attuale e l'eliminazione della sua causa è la principale.

I sintomi nelle prime fasi dello sviluppo dei polipi possono essere assenti, quindi le donne dovrebbero visitare regolarmente un ginecologo. Con l'ulteriore sviluppo della patologia può apparire:

  • sanguinamento (al di fuori delle mestruazioni) e cambiamenti significativi del ciclo;
  • qualsiasi scarico (insanguinato, marrone, biancastro, ecc.);
  • dolore fastidioso, anche durante i rapporti sessuali;
  • problemi con il concepimento o la minaccia di aborto spontaneo.

Quando compare uno dei sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico per la diagnosi e il trattamento appropriato (più spesso, rimozione). Lo specialista del profilo esegue un esame, assegna ulteriori test (è necessario un esame istologico del focus patologico). In base ai risultati ottenuti, viene scelta la tattica di rimozione.

Devo cancellare?

È necessario rimuovere i tumori? In alcuni casi, la chirurgia è obbligatoria, a volte i medici raccomandano un differimento. Nelle fasi iniziali, i pazienti hanno la possibilità di scegliere.

Per prendere la decisione giusta, è necessario analizzare le caratteristiche della patologia:

  1. All'inizio, un polipo può essere asintomatico per un lungo periodo: ma se il fattore provocante non viene eliminato, allora il tumore aumenterà di dimensioni. Quindi ci possono essere vari sintomi minacciosi (ad esempio, l'anemia può svilupparsi sullo sfondo di sanguinamento costante). E sarà necessaria un'ulteriore operazione traumatica. Pertanto, anche se non si preoccupa, l'attenzione patologica dovrebbe essere completamente rimossa.
  2. Con l'aumento dei sintomi: una malattia progressiva diventerà un problema per una donna, e il tumore stesso non si risolve e non può essere curato solo con metodi conservativi. Senza un intervento chirurgico, il polipo provocherà un ulteriore peggioramento della salute generale, comprometterà la fertilità, potrebbe portare allo sviluppo della poliposi e, nel peggiore dei casi, all'oncologia.
  3. Quando si usa la terapia ormonale e il trattamento sintomatico: se non si rimuove e si prova la terapia farmacologica, non si otterrà il pieno recupero. Ad esempio, la terapia ormonale aiuterà a bilanciare gli ormoni, ma quando viene annullata, la crescita della crescita di solito riprende. Cioè, è necessario eliminare non solo la causa (squilibrio ormonale), ma anche le conseguenze - il tumore stesso.
  4. Il rischio di rinascita: un polipo è in grado di degenerare in forma adenomatosa (precancro) e provocare il cancro endometriale dell'utero. Pertanto, per fare l'operazione o no, la domanda non è, il rischio di sviluppare l'oncologia è una base sufficiente per l'intervento chirurgico.
  5. Età del paziente: nei pazienti in postmenopausa, aumenta il rischio di sviluppare un polipo adenomatoso e la transizione verso l'oncologia. Pertanto, le donne anziane hanno sicuramente bisogno di rimuovere il tumore.

Avendo considerato quali conseguenze possono apparire in caso di rifiuto dal trattamento chirurgico, ogni paziente sarà in grado di decidere autonomamente se rimuovere la crescita o meno. Oppure prova altre opzioni (terapia, rimedi popolari). L'unica cosa che è assolutamente inaccettabile è la mancanza di trattamento in quanto tale. Poiché la maggior parte dei fattori che provocano lo sviluppo di un tumore sono patologici, i ginecologi esperti formano un piano generale per la gestione di tali pazienti. Ha lo scopo di eliminare le malattie concomitanti e la chirurgia per rimuovere un tumore.

Dimensioni per il funzionamento in millimetri

La dimensione del tumore è di grande importanza per la scelta delle tattiche del paziente. Polipo è considerato:

  • piccolo se non raggiunto 5 mm;
  • media, se la dimensione è da 5 a 15 millimetri;
  • grande se più di 15 mm.

Un piccolo polipo non può essere rimosso immediatamente se non minaccia la salute (nessun sanguinamento, non provoca una minaccia di aborto, ecc.). In ogni caso, il quadro clinico è valutato in modo completo, viene selezionato un piano di trattamento individuale per i fattori provocanti. Una donna con un tumore è a rischio, dovrebbe essere regolarmente esaminata e, durante lo sviluppo rapido, il tumore viene immediatamente rimosso.

La dimensione media è un'indicazione standard per l'intervento chirurgico. Le indicazioni per la chirurgia d'urgenza saranno sia un corso calmo che un aumento dei sintomi, la crescita del tumore stesso e cambiamenti istologici. Una grande neoplasia viene rimossa il più rapidamente possibile.

Indicazioni e controindicazioni

L'operazione per rimuovere un polipo è spesso la decisione congiunta del paziente e del medico. Il medico determina il grado di rischio e spiega tutte le conseguenze del fallimento. In alcuni casi, l'intervento chirurgico immediato è l'unica opzione.

Indicazioni per la chirurgia immediata:

  • tumore medio e grande;
  • il processo patologico sta progredendo attivamente: i sintomi sono in aumento, le dimensioni aumentano, l'istologia sta cambiando;
  • l'inefficacia del trattamento farmacologico: l'emorragia non si ferma, il tumore non diminuisce di dimensioni, la donna non può rimanere incinta;
  • neoplasia di tipo adenomatoso (precancro) o rilevamento di cellule tumorali nell'endometrio;
  • la minaccia di aborto spontaneo;
  • L'età del paziente è oltre i 40 anni: i cambiamenti ormonali provocheranno una crescita dei polipi e aumenterà il rischio di sviluppare oncologia.

Puoi rimandare il trattamento e usare la terapia farmacologica:

  • durante la gravidanza, se non ci sono sintomi minacciosi;
  • se il tumore è di piccole dimensioni, la sua dimensione diminuisce sotto l'influenza del trattamento terapeutico, il decorso della malattia è lento e asintomatico;

Le controindicazioni per la chirurgia immediata saranno:

  • malattie del tratto genitale esterno di qualsiasi eziologia (infettiva, venatoria, fungina);
  • patologia della cervice, in cui è impossibile eseguire l'operazione (stenosi, cancro, ecc.);
  • malattie infettive acute;
  • malattie croniche in fase di esacerbazione (alto livello di zucchero nel diabete, ipertensione arteriosa nell'ipertensione, esacerbazione di ulcere gastriche, tromboflebiti, ecc.);
  • sanguinamento grave causato da altre malattie ginecologiche fino all'arresto.

In tali casi, rimuovere prima la causa del ritardo e quindi condurre un intervento chirurgico.

Fase preparatoria

Prima di rimuovere un polipo, di solito è necessaria una preparazione. È semplice e passa attraverso diverse fasi:

  • prima di tutto, vengono prescritti test;
  • se sono normali, il giorno dell'operazione viene selezionato tenendo conto del programma delle mestruazioni;
  • necessaria preparazione preoperatoria;
  • il giorno dell'intervento è vietato mangiare e bere (se parliamo di chirurgia sotto anestesia).

Se i test sono normali e non ci sono altre controindicazioni, viene nominato il giorno dell'intervento. Prima dell'isteroscopia e di altri modi per rimuovere un polipo uterino utilizzando l'anestesia, è necessario astenersi dal bere alcolici. Si consiglia alle donne fumatori di astenersi dal fumare o ridurre il numero di sigarette. Alla vigilia si raccomanda di regolare la nutrizione e passare a cibo facilmente digeribile, nell'ultimo pasto la sera è meglio bere un bicchiere di kefir.

Ora considera come prepararti per l'operazione in modo più dettagliato. L'esame viene effettuato alla vigilia dell'operazione, il medico determina quali test superare. Solitamente prescritto:

  • esami del sangue e delle urine;
  • striscio (determinato dal grado di purezza);
  • ECG;
  • in presenza di malattie croniche, si consiglia di consultare uno specialista.

Come parte della preparazione preoperatoria, il medico può prescrivere farmaci ormonali o antibiotici (se indicato, per ridurre il rischio di complicanze). È consigliabile astenersi dal sesso o usare il preservativo per una settimana. Detergenti, tamponi medicati, unguenti, supposte e creme sono i migliori da non usare (possono distorcere i risultati dello striscio per la pulizia).

Alla vigilia e nel giorno dell'operazione, viene fatto un clistere purificante, i peli vengono rimossi dai genitali esterni. Immediatamente prima della procedura, è auspicabile svuotare la vescica. Questo è il periodo preoperatorio standard. Maggiori dettagli sulla procedura di preparazione diranno al medico curante.

In quale giorno del ciclo viene rimosso un polipo.

Nella maggior parte dei casi, questa è un'operazione pianificata. Il medico ha l'opportunità di scegliere il giorno in cui farlo e regolare la data in base alle mestruazioni. Questo è importante perché durante il periodo successivo alla fine del sanguinamento nel processo endometrio si verificano processi di riparazione. L'eccezione saranno le donne anziane con un ciclo instabile o la mancanza di mestruazioni (con l'inizio della postmenopausa). In questo caso, non importa in quale giorno viene eseguito l'intervento chirurgico.

È meglio rimuovere i polipi il terzo giorno dopo la fine delle mestruazioni, quando il rigetto mestruale dell'endometrio termina completamente e il processo di restauro non è ancora completato. Questo aiuta ad evitare possibili complicazioni, come il sanguinamento, che a volte è accompagnato da isteroscopia. Il miglior giorno del ciclo, quando la rimozione avviene con una minima lesione al corpo femminile, è considerato 6-9 dall'inizio della mestruazione. È durante questo periodo che il tumore è chiaramente visibile e il più accessibile possibile.

Come rimuovere

Nella medicina moderna vengono utilizzati diversi metodi di rimozione dei polipi all'interno dell'utero. La scelta del metodo dipende dal quadro clinico, dalla quantità di patologia, dal tipo di tumore, dalla sua forma e dimensione. Attualmente utilizzato:

  • curettage diagnostico;
  • isteroscopia (ci sono diversi sottotipi di questa operazione);
  • burnout laser;
  • rimozione strumentale (incluso, con l'aiuto di strumenti moderni, ad esempio, elettrico);
  • rimozione delle onde radio.

La necessità di alleviare il dolore (anestesia)

Fa male cancellare? Dipende dal modo in cui il polipo endometriale verrà rimosso. Altrettanto importante è la peculiarità del corso dei processi patologici in ciascun caso particolare, il tipo di polipo, la soglia del dolore individuale. Anche all'interno dello stesso metodo, l'anestesia può essere diversa o non utilizzata affatto. Ad esempio, c'è il concetto di "isteroscopia in ufficio", l'anestesia con essa non è richiesta (tutte le tecniche saranno discusse in dettaglio nella sezione "Metodi comuni").

L'anestesia locale non è praticamente utilizzata, la preferenza è data al generale. Quando si utilizza un laser e onde radio, l'anestesia non viene eseguita affatto. Queste tecniche di rimozione del tumore sono indolori. Quando si utilizza un laser, la rimozione avviene in ospedale, ma dopo 3 ore, se non ci sono complicazioni, la donna può andare a casa.

In alcune cliniche in anestesia locale, può essere eseguito un curettage diagnostico. L'anestesia generale viene utilizzata per l'isteroscopia e nel 95% è raccomandata l'uso endovenoso e solo nel 5% dei pazienti, con intolleranza individuale o altre controindicazioni, viene utilizzata l'anestesia epidurale.

Modi comuni

La scelta del metodo dipende dal volume e dalle caratteristiche della patologia rivelata, nonché dalle capacità tecniche e dall'equipaggiamento della clinica. Nella medicina moderna, alcuni metodi non sono praticamente utilizzati, poiché sono inefficaci e sono considerati obsoleti. Quindi esamineremo in dettaglio tutti i modi per rimuovere.

PULIZIA DIAGNOSTICA. Oggi, il curettage diagnostico è spesso usato non come un metodo di trattamento indipendente, ma come un ausiliario dopo l'isteroscopia. Aiuta a valutare la condizione dei tessuti, a ottenere materiale per l'istologia. Ciò è dovuto alla sua inaffidabilità. Il rischio di recidiva dopo la procedura è piuttosto alto (circa il 30%). Il più spesso usato in istituzioni mediche con attrezzature moderne insufficienti, dove ci sono gli strumenti più semplici (curette, expander uterino).

Il metodo è abbastanza traumatico, il chirurgo non può controllare completamente il processo di rimozione (questo spiega l'alta percentuale di recidiva). Ma è raccomandato per la chirurgia d'urgenza, quando è necessario interrompere l'emorragia e prevenire una significativa perdita di sangue.

Isteroscopia. Il metodo più comune e più usato. È considerato il metodo principale di trattamento chirurgico di questa patologia. Poiché ci sono diverse tecniche per l'operazione, la considereremo separatamente e in maggior dettaglio (vedi capitolo Isteroscopia).

RIMOZIONE DEL POLY IN THE MATT BY THE LASER. Al momento - la tecnica più efficace. I suoi vantaggi possono essere considerati:

  • la capacità di regolare l'intensità del raggio, che elimina il danno al tessuto sano;
  • l'assenza di cicatrici, che riduce al minimo i rischi di complicazioni come l'infertilità;
  • metodo contactless, che elimina virtualmente il sanguinamento dopo l'intervento chirurgico;
  • non richiede l'anestesia, che ti permette di lasciare la clinica entro poche ore dall'intervento.

Un ulteriore vantaggio sarebbe l'uso di un isteroscopio, che consente la visualizzazione del campo operatorio e la visualizzazione accurata di tutti i cambiamenti patologici.

RIMOZIONE DELL'ONDA RADIO. In termini di efficienza, sicurezza e tecnica, è simile al metodo laser. Solo l'effetto sulla neoplasia avviene con l'aiuto di onde radio direzionali. Loro, come il laser, distruggono i tessuti tumorali a strati, senza toccare i tessuti circostanti e senza ferire la mucosa.

METODO DEGLI STRUMENTI. La rimozione avviene con forbici o pinze, una versione più moderna è il filo elettrico, che consente di cauterizzare la base del tumore e prevenire la perdita di sangue. Questa opzione è spesso offerta, se stiamo parlando di un singolo polipo sulla gamba, puoi semplicemente "svitare".

Durata dell'intervento

Quanto dura l'intervento? Con la chirurgia convenzionale, la rimozione di solito non richiede più di 1 ora. Le procedure laser e onde radio non richiedono più di 10-30 minuti. Isteroscopia, anche con una grande quantità di patologia - non più di 45 minuti, il tempo standard è di 15 - 30 minuti. La più lunga sarà l'eliminazione della poliposi, quando più tumori richiedono più tempo per distruggerli. Le operazioni più brevi sono considerate per svitare un singolo polipo sulla gamba, richiedono circa 10 minuti.

isteroscopia

Isteroscopia uterina - rimozione di un polipo utilizzando un dispositivo speciale isteroscopio. Questa è la tecnica più comune che consente di ottenere un'immagine visiva del processo patologico. Alla fine del tubo di inserimento è una videocamera che trasmette un'immagine dall'utero al monitor. Il diametro è piccolo, all'interno del tubo è cavo, attraverso di esso è fornito l'accesso all'utero (gli strumenti sono inseriti).

In realtà, qualsiasi moderna chirurgia per rilevare un tumore nell'utero può essere considerata isteroscopia. Viene modificato solo lo strumento con il quale viene eliminato. L'isteroscopio viene utilizzato con il metodo laser e onde radio, utilizzando altri strumenti.

Con l'aiuto di un isteroscopio, non viene eseguito solo l'intervento chirurgico, ma anche la cosiddetta "isteroscopia dell'ufficio". È piuttosto un metodo diagnostico, in cui il medico ha l'opportunità di esaminare il focus patologico in dettaglio, per determinarne il volume, la quantità e la forma del tumore. E poi, in accordo con le informazioni ricevute, viene scelta la tattica dell'intervento chirurgico. Cioè, è determinato esattamente come l'operazione avrà luogo. Anche se la diagnosi è chiamata isteroscopia, è solo un metodo strumentale di esame, che viene eseguito utilizzando un isteroscopio e senza anestesia.

Come è l'operazione:

  • al paziente viene data l'anestesia;
  • i genitali esterni sono trattati con una speciale soluzione asettica;
  • il canale cervicale viene "stirato" con l'aiuto di dilatatori per l'inserimento libero del tubo dell'isteroscopio;
  • in modo che le pareti dell'utero siano appiattite, la sua cavità sia riempita di liquido o gas;
  • attraverso il canale dell'isteroscopio viene introdotto lo strumento, che è stato selezionato per condurre la polipectomia;
  • il luogo in cui si trovava il tumore, "pulito". Per questo, si può usare una curette (polimerizzazione dell'endometrio situato sotto il tumore rimosso). O trattati con mezzi speciali (una misura preventiva per eliminare il rischio di recidiva). Per questo possono usare il metodo criogenico e fermare il sanguinamento - l'elettrocoagulazione.

Il materiale risultante (tumore remoto e raschiamento dei tessuti) viene inviato per esame istologico. Quale metodo per eseguire l'isteroscopia viene di solito deciso dal medico sulla base dei dati diagnostici. Dopo la fine dell'operazione, il paziente viene consegnato al reparto, dove si allontana dall'anestesia (se usata).

Possibili conseguenze e metodi per la loro eliminazione

Le complicazioni dopo la rimozione non sono frequenti, di solito sono causate da determinate cause. Le donne devono sapere in anticipo quali sono le possibili conseguenze dell'isteroscopia. Possono essere normali, cioè una reazione naturale alla chirurgia e anormale. Capire questo aiuterà a cercare prontamente aiuto medico in caso di complicanze nel periodo postoperatorio.

Le reazioni normali includono:

  • leggera diffusione entro 2 o 3 giorni;
  • disagio o dolore nell'addome inferiore, anche durante i rapporti sessuali.

Possibili complicazioni, le loro cause e metodi di eliminazione:

  • Una scarica sanguinolenta abbondante dopo la rimozione di un polipo: può indicare perforazione. Questa complicazione è più comune con la raschiatura "cieca". Raccomandazioni: consultare un medico se lo specialista determina che non vi è alcun pericolo, l'ossitocina è prescritta;
  • Temperatura: caratteristica delle donne che hanno avuto una storia di malattie infettive del sistema genito-urinario prima dell'intervento. Di solito la temperatura non supera i 38 0. Raccomandazioni: controllare le condizioni dell'endometrio per l'infezione, sono prescritti farmaci antinfiammatori;
  • Lunghi ritardi della prossima mestruazione: è necessario consultare un medico se il ritardo è superiore a 3 mesi;
  • Adesioni, cicatrici, sterilità: di solito il risultato del curettage. Raccomandazioni: preselezionare altre apparecchiature per l'operazione;
  • Ematometro: accumulo di sangue nell'utero. Complicazione pericolosa, quindi con qualsiasi ritardo dovrebbe immediatamente contattare un ginecologo. Altrimenti, c'è il rischio di gravi complicazioni fino alla morte a causa della sepsi;
  • Rigenerazione delle cellule endometriali: questo rischio esiste inizialmente, specialmente nei pazienti più anziani. Raccomandazioni: monitoraggio regolare da parte di un ginecologo.
  • Un altro rischio è la ricaduta. Non dipende dal tipo di intervento chirurgico. Raccomandazioni: eliminazione dei fattori provocatori e misure preventive.

recupero

Il periodo postoperatorio dopo isteroscopia (o un altro metodo) con un decorso normale passa tranquillamente. Dopo 2 - 3 giorni in normalità tutto il disagio scompare. Il tempo di ospedalizzazione dipende dalle reazioni individuali all'anestesia, di solito le donne vengono dimesse il secondo o il terzo giorno. Con il metodo laser - nello stesso giorno, e dopo aver usato questo metodo non ci sono più reazioni negative. Ciò è dovuto al metodo a basso impatto e all'assenza di anestesia.

Il regime postoperatorio nelle donne dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dall'estensione della patologia e dalla presenza di varie malattie nella storia. Poiché il metodo principale al momento è l'isteroscopia, si possono considerare tutte le raccomandazioni sul comportamento comune.

  • evitare il surriscaldamento durante le prime settimane (è vietato visitare il bagno turco, la sauna, il solarium, i bagni caldi durante questo periodo);
  • non nuotare in stagni aperti, usare tamponi, candele vaginali o imbianchini;
  • utilizzare farmaci e rimedi popolari senza previa consultazione con il medico;
  • al momento è necessario abbandonare il contatto sessuale (questo è necessario per ripristinare l'endometrio);
  • necessità di limitare l'attività fisica e l'esercizio.

Il mese è un periodo standard di riabilitazione, in particolare è strettamente necessario seguire tutte le raccomandazioni nella prima settimana. Ciò contribuirà ad evitare complicazioni e infezioni che non hanno ancora cicatrizzato i tessuti. Il recupero da un hysteroscopy di un polipo avviene abbastanza rapidamente se non ci sono complicazioni, e le raccomandazioni dei dottori sono seguite. Se è richiesto l'uso di qualsiasi farmaco, il medico curante dovrebbe prescrivere il medicinale che ripristina le normali funzioni del corpo.

Trattamento dopo

Il trattamento dopo la rimozione del polipo è prescritto in accordo con i risultati dell'intervento chirurgico. Anche lo stato di salute del paziente è importante, la presenza di malattie croniche richiede un trattamento aggiuntivo. Di solito dopo 10-14 giorni il paziente viene nuovamente esaminato. Allo stesso tempo, i risultati dell'esame istologico del tumore e dei tessuti rimossi sono pronti.

Se non ci sono complicazioni e l'istologia non ha rivelato cellule maligne, allora le raccomandazioni nel periodo postoperatorio sono standard. Se iniziano le complicanze, può essere prescritta la raschiatura e, se viene rilevata l'oncologia, viene eseguita una seconda operazione per rimuovere l'attenzione patologica.

Trattare principalmente iniziare malattie che hanno provocato lo sviluppo di un tumore.

  • Antibiotici: possono essere prescritti per il trattamento delle infezioni identificate e per la prevenzione dell'infezione nel periodo postoperatorio;
  • Antispastici: solitamente nominati nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico a scopo di prevenzione;
  • Terapia ormonale: più spesso utilizzata nel periodo postoperatorio. Ciò è dovuto all'eziologia ormone-dipendente dello sviluppo del tumore. La terapia ormonale è prescritta come prevenzione della recidiva, così come un contraccettivo (la gravidanza nei primi tre mesi non è auspicabile). Dopo questo periodo, se tutti i processi erano normali, si consiglia alle donne di usare la "sindrome da astinenza" - la possibilità di aumentare la gravidanza. O metti il ​​dispositivo intrauterino con gestageni. Eviterà la gravidanza indesiderata e ripristinerà l'endometrio più velocemente.
  • Fitoterapia: applicata secondo indicazioni, nel periodo postoperatorio i rimedi popolari e la terapia a base di erbe mostrano un buon risultato.

Una visita al ginecologo ogni 2 mesi, il trattamento di malattie croniche, un regime delicato (è auspicabile escludere lo stress fisico e psico-emotivo) sarà obbligatorio.

Cosa non fare

Le principali restrizioni riguardano il surriscaldamento (può causare sanguinamento), il contatto sessuale e l'attività fisica nel primo mese. Particolarmente attenti a osservare l'igiene intima, per evitare qualsiasi rischio di infezione. Non dovresti assumere alcun farmaco senza consultare uno specialista e saltare le ispezioni di routine.

Può sangue e quanto?

Il sanguinamento è considerato normale se non è grande e dura non più di 3 giorni. Potrebbe non esistere nemmeno se fosse usato uno dei metodi moderni di intervento chirurgico (laser, onde radio).

Perché il sangue? Questo processo è associato al recupero dal danno endometriale. Man mano che la guarigione progredisce, questo processo termina rapidamente. Anche piccoli strisci di sangue servono come base per andare da un ginecologo e scoprire la causa del sanguinamento.

Cosa fare se il sanguinamento non si ferma dipende dalla causa del fenomeno. La ragione principale è il trauma durante l'intervento chirurgico: perforazione dell'utero. L'ispezione mostrerà quale tattica sarà efficace. Piccole punture guariscono da sole, quelle grandi devono essere suturate.

Se il sangue scorre, assicurati di consultare un medico. Particolarmente pericoloso è il suo arresto improvviso a causa del crescente dolore spastico. Questo fenomeno è un segno di un ematometro (il suo pericolo è stato descritto in precedenza, vedere la sezione Possibili effetti e metodi per la loro eliminazione).

La ricaduta è possibile?

Il rischio di recidiva rimane per sempre. Il ri-sviluppo del tumore non è associato al metodo della sua rimozione, se l'operazione è stata eseguita correttamente. Altrimenti, una messa a fuoco patologica remota potrebbe provocare uno sviluppo ripetuto. La principale causa delle recidive sono i disturbi ormonali. Se non vengono eliminati, rimane il rischio di nuovi tumori.

Quanto rimane in ospedale dopo l'intervento

Quanti giorni ci sono in ospedale - solitamente il periodo di ospedalizzazione non supera i 3 giorni, quando compaiono complicazioni, il paziente viene lasciato in ospedale per la loro eliminazione e osservazione nel periodo postoperatorio.

In ospedale non mentire affatto, se l'operazione si verifica con il metodo di isteroscopia laser. Quindi la procedura si svolge in ambiente semi-ospedaliero, senza anestesia, e in poche ore il paziente può tornare a casa. Quanta menti in ospedale è di solito determinata dal medico curante, in base al quadro clinico effettivo nel periodo postoperatorio.

Quando puoi dormire con tuo marito

Nonostante l'apparente facilità e il recupero relativamente rapido dopo l'intervento chirurgico, l'operazione è un onere piuttosto grave sul corpo della donna. Dopo di esso, è necessario dare tempo all'endometrio per il restauro, quindi nel primo mese vengono introdotte serie restrizioni.

Il primo mese di rapporti sessuali è severamente proibito. Se non ci sono complicazioni, i contatti non protetti dovrebbero essere evitati per eliminare il rischio di infezione dei tessuti giovani ed evitare la gravidanza nella prima metà dell'anno. Quando puoi fare sesso è meglio consultare il medico.

La possibilità di gravidanza naturale e fecondazione in vitro

La gravidanza naturale è possibile sia prima dell'intervento chirurgico (la presenza di un tumore non sempre porta a infertilità), sia immediatamente dopo. Più spesso, alle donne vengono prescritti farmaci ormonali durante il periodo postoperatorio, compresi i contraccettivi. Quando viene cancellata, l'attività ormonale aumenta, quindi le donne sono persino raccomandate a concepire in questo momento.

Se dopo l'intervento chirurgico ci sono difficoltà nel concepimento, puoi provare l'IVF. L'inseminazione artificiale di solito ha successo, inoltre la gravidanza procede normalmente, specialmente se non ci sono ricadute.

Istologia dell'istruzione a distanza

I risultati istologici dopo la rimozione sono solitamente pronti in 10 giorni. Sia il tumore stesso che i tessuti ottenuti a seguito del curettage vengono inviati per l'analisi. Questo è un punto importante che può determinare le ulteriori tattiche del paziente.

I risultati dello studio istologico mostrano non solo la struttura del neoplasma rimosso (benigno o maligno), ma aiutano anche a valutare il rischio di rinascita in futuro. Nelle donne anziane, i fattori di rischio includono la malattia precancerosa - tumore adenomatoso. In base ai risultati dell'istologia dei tessuti adiacenti nel luogo di rimozione del polipo, viene presa una decisione su ulteriori azioni. La scoperta di cellule atipiche richiede il trattamento immediato di una malattia oncologica. Più spesso parliamo di chirurgia.

Recensioni

Sono uno di quelli che hanno subito la rimozione chirurgica. Prima dell'operazione ho cercato di rimanere incinta per 2 anni, non ha funzionato. Grazie al mio medico, è stato sottoposto a un'operazione, quindi ha dettagliato tutte le procedure nel periodo postoperatorio. Subito dopo l'abolizione degli ormoni contraccettivi, è iniziata una gravidanza tanto attesa. Abbiamo già 4 mesi, partorito da sola e senza complicazioni.

Svetlana, 28 anni

Ho letto le recensioni di coloro che sono sopravvissuti all'operazione. Ragazze, se la tua salute ti è cara, scegli un laser. Sono passati 6 anni dall'operazione. Non ho conseguenze negative. La procedura in sé è indolore, a casa era già la sera. Dopo di che ha dato alla luce. Il mio medico dice che non è necessario per me visitarlo così spesso, non ci sono ricadute, tutto è in ordine. Raccomando questo metodo.

Chiunque non abbia ancora cancellato l'istruzione, sarà utile per conoscere la mia esperienza. La prima volta che sono salito sul tavolo operatorio 12 anni fa, dopo una raschiatura, non sono riuscito a riprendermi per molto tempo, sono stato disturbato da forti dolori. Il risultato è un'operazione di ripetizione dopo 11 mesi. Meno di un anno, come di nuovo sull'operazione. Tre mesi fa, durante un'ispezione di routine, hanno trovato un altro polipo. Ero terrorizzato. Ma ora posso dire che ci sono progressi in ginecologia. Tutto è andato bene, nessun dolore, nessun sanguinamento. Dopo l'isteroscopia mi sono svegliato nel reparto, e sono stato dimesso a casa due giorni dopo. Tutte le mie paure erano vane, la medicina divenne umana e sicura. Spero di non dover affrontare nuovamente una ricaduta.

Polipo trovato durante la seconda gravidanza. Ero molto spaventato, avevo paura di tutto: perdere un figlio, complicazioni durante il parto, l'operazione stessa. Grazie al mio medico, ho insistito sull'isteroscopia. In sala operatoria ho trascorso esattamente 15 minuti (sono stato fortunato, il polipo era sulla gamba, era appena svitato). Il tono dell'utero è tornato alla normalità quando è arrivato il momento, ha dato alla luce se stessa.

Costo di

I pazienti che devono sottoporsi a un'operazione sono solitamente interessati al suo prezzo. In questo caso, è importante capire che diversi fattori influenzeranno il costo simultaneamente. Scopri quanta rimozione avrà il costo più semplice dal tuo medico. Conosce esattamente l'estensione della patologia e le possibilità della sua clinica nella scelta del metodo dell'operazione.

Puoi scoprire la politica dei prezzi su Internet. Basta andare su diversi siti per confrontare i prezzi standard per il metodo desiderato.

Diamo alcune citazioni. I seguenti prezzi sono stabiliti per diversi metodi in cliniche private:

  • diagnostica utilizzando un isteroscopio - da 5 a 15 mila rubli.
  • chirurgia addominale di rimozione - da 9 a 25 mila rubli;
  • raschiatura - da 5 a 7 mila rubli;
  • rimozione laser - da 11 a 36 mila rubli.

Il prezzo delle operazioni nelle cliniche private e nei centri medici dipende dallo stato, dalla qualifica del chirurgo operativo, dal livello di equipaggiamento. Oltre alla complessità dell'operazione, il costo della degenza ospedaliera. Il costo degli stessi servizi può variare nelle regioni, anche all'interno della stessa città è possibile trovare ospedali con diversi livelli di prezzo. Nelle istituzioni mediche statali la chirurgia è gratuita. Ma allo stesso tempo potrebbe esserci una grande coda per la chirurgia. Se il decorso della malattia non è minaccioso e il tumore non progredisce, è possibile posticipare la rimozione fino al periodo specificato. Ma è necessario essere monitorati da un ginecologo. In caso di uno sviluppo minaccioso, può essere eseguita un'operazione per le indicazioni di emergenza. O offrire al paziente di sottoporsi a un trattamento in una clinica privata.